Android Jelly Bean 4.2 con multi utente, Miracast e Foto Sphere

Categoria: Android
Voto: 1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle
Loading...Loading...

La nuova distribuzione Android 4.2 rappresenterà una versione molto simile a Jelly Bean 4.1 nell’aspetto ma con sotanziali e importanti novità all’interno. Ricordiamo che i primi dispositivi a poterne beneficiare saranno i prossimi device Nexus 4 e Nexus 10.

La più interessante novità a nostro parere sarà il supporto a Miracast, il nuovo protocollo standard di condivisione in streaming dei contenuti multimediali e non solo, qualcosa di molto simile ad Airplay di Apple ma con prestazioni teoriche superiori in termini di velocità e assenza di lag. Miracast necessiterà di un box esterno che permetterà il flusso dati per riprodurre qualunque contenuto (applicazioni, video, web-browsing, etc) su un monitor o TV.

Tra le altre novità troveremo una nuova modalità camera per gli scatti fotografici chiamata Photo Sphere. Qualcosa di molto simile ad una visuale Street View che ci permetterà di realizzare scati a 360 °. Come più volte detto in passato verrà implementata l’attesa modalità multiutente per la salvaguardia di dati a applicazioni personali nel caso di un utilizzo multiplo da parte di più persone del dispositivo.


Le novità non si fermano, vi proponiamo quindi una lista di ciò che troveremo in più in Android 4.2

– Foto Sphere foto panorama (video)
– Nuova tastiera Swype
– Miglioramenti alla Lockscreen, incluso il supporto widget.
– Miglioramento della sezione notifiche
– Zoom in gmail con reflow automatico del testo
– Screensaver Daydream
– Miglioramenti di accessibilità: tre toccate per ingrandire l’intero schermo, pan e zoom con due dita.
– Sintesi vocale e la modalità di navigazione gesture per gli utenti ciechi.
– Il supporto per la condivisione Miracast display wireless
– Miglioramento di Google Now con possibilità di utilizzare Gmail come origine dati per nuove schede, suggerimento luoghi in base alla geolocallizzazione nelle foto e molto altro.

Fonte



Articoli correlati

comments powered by Disqus