Presentazione e caratteristiche Microsoft Windows 10

Categoria: Windows
Voto: 1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle
Loading...Loading...

Windows 10 sarà presente su device mobile, anche smartphone, su tablet, PC desktop e notebook. Questo dettaglio si traduce per l’utente finale in un unico modo di interagire e utilizzare il sistema operativo, indipendentemente da dispositivo utilizzato. Si concretizza quindi anche il concetto di Universal App, cioè di applicazioni eseguibili su più dispositivi, un notevole vantaggio anche per gli sviluppatori che vedranno il proprio lavoro usabile su più piattaforme.

Sono molte le innovazioni introdotte da Microsoft in Windows 10 e in particolare nell’interfaccia grafica del sistema operativo. La prima novità di rilievo riguarda il menu Start che fa il suo ritorno con caratteristiche e funzionalità che dovrebbero placare l’insoddisfazione e le critiche sollevate da parecchi utenti in occasione del lancio di Windows 8. Si tratta all’atto pratico di un pannello personalizzabile dall’utente: troviamo infatti la possibilità di inserire nel menu Start una tile di dimensioni variabili che permette di lanciare in modo diretto l’applicazione. Le modalità di inserimento e di scelta delle dimensioni dell’icona sono molto simili a quanto previsto per la personalizzazione del menu Start sui dispositivi Windows Phone, il che conferma la tendenza verso una grafica e un’esperienza d’uso comune anche tra dispositivi diversi.

Per gestire molte applicazioni o anche più attività contemporaneamente può rivelarsi utile poter contare su più di un desktop. Proprio per questa ragione nella release di anteprima di Windows 10 è possibile avere a propria disposizione più Desktop virtuali sui quali posizionare icone, aprire applicazioni e servizi in modo indipendente. Per la gestione di più Desktop virtuali è prevista un’apposita icona nella barra di stato e cliccando su di essa si può accedere a uno dei Desktop già in uso o attivarne uno nuovo.


Con Windows 8 è stato introdotto il nuovo ambiente Modern UI ottimizzato per l’utilizzo in modalità touch e in grado di accogliere una serie di app scaricabili da un apposito marketplace; purtroppo questo nuovo approccio ha per il momento convinto solo marginalmente gli utenti che preferiscono ancora l’ambiente di lavoro standard, quindi utilizzando mouse e tastiera. Con Windows 10 sono state rimosse le barriere tra i due ambienti grafici ed è possibile avviare sul desktop una specifica app contemporaneamente all’esecuzione di un’applicazione tradizionale. Si tratta di un netto passo indietro per Microsoft e la scelta non potrà che accontentare gli utenti più conservatori e scettici; al tempo stesso per l’azienda di Redmond questo approccio ibrido e più morbido rappresenta una nuova opportunità per mostrare le caratteristiche di Modern UI a un più ampio pubblico.

Fonte



Articoli correlati

comments powered by Disqus