Guida e recensione del sistema operativo Microsoft Windows 8

Categoria: Windows
Voto: 1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle
Loading...Loading...

Windows 8 funzionerà su tutti i sistemi capaci di eseguire Windows Vista o Windows 7. I requisiti minimi sono: Processore da 1 Ghz o più veloce, RAM 1 GB (32-bit) o 2 GB (64 bit), Spazio su hard disk: 16 GB (32 bit) o 20 GB (64 bit), Grafica: scheda compatibile con Microsoft DX 9 con driver WDDM

I requisiti aggiuntivi includono poi uno schermo tattile multitouch. Per accedere al Windows Store, dove comprare applicazioni aggiuntive, sarà necessario un collegamento a Internet e una risoluzione minima pari a 1024×768 pixel. Per visualizzare due applicazioni a schermo con la funzione integrata di Windows invece la risoluzione minima sale a 1366×768. Aggiungiamo, se fosse necessario, che per acquistare software sul Windows Store ci vuole anche un account Microsoft.

Le differenze tra Windows 8 e Windows 8 Pro includono BitLocker, Client Hyper-V (prima disponibile in Windows Server), crittografia del file system, policy dei gruppi, gestione del desktop remoto, possibilità di avviare da dischi virtuali e accesso ai domini.


Il modo di navigare nella Windows 8 UI è del tutto differente rispetto a tutte le versioni precedenti di Windows. Windows 8 è progettato per i dispositivi con touch-screen, per i quali la tradizionale barra delle applicazioni non è la scelta migliore; ecco allora che Windows usa quattro diverse barre a scomparsa su ogni lato dello schermo, rappresentate nell’immagine sottostante.

I pulsanti per ingrandire o ridurre a icona una finestra non ci sono più, perché la finestra attiva è a schermo intero per impostazione predefinita, mentre quelle non attive sono semplicemente nascoste. Un comportamento del tutto simile a quello di sistemi operativi mobile come Android, iOS o WebOS. Ciò non significa che Windows 8 torna all’epoca del single-tasking. Questo sistema operativo permette di passare da un’applicazione all’altra in modo simile a Windows 7, infatti, con le funzioni Snap e Switcher. Basta muovere il mouse nell’angolo in alto a sinistra, in ogni applicazione (anche in Desktop), per vedere le applicazioni attive e sceglierne una.

Nello Schermo Start non si vedono tutte le applicazioni installate, perché mancano quelle tradizionali. Calcolatrice, Paint, Desktop Remoto e altre però ci sono ancora. Si trovano in Tutte le Applicazioni, una schermata accessibile con un semplice click destro su un’area libera dello Schermo Start. Si aprirà una barra contestuale (Barra dell’Applicazione), e in basso a destra c’è il pulsante per raggiungere la collezione di software più completa. È una schermata un po’ più simile al vecchio stile di Windows, ma non certo il modo migliore di raggiungere le nostre applicazioni preferite.



Fonte



Articoli correlati

comments powered by Disqus