Recensione benchmark e test SSD Crucial M4 128 GB

Categoria: Hard disk
Voto: 1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle
Loading...Loading...

Il passaggio da un hard disk tradizionale meccanico a un disco allo stato solido è significativo sotto tutti i punti di vista, avvio del sistema in pochi secondi, apertura istantanea delle applicazioni e velocità non solo sulla carta ma tangibile proprio nell’uso pratico. Anche la durata dei dischi è migliorata tantissimo dai primi esemplari: TRIM, garbage collection e altre ottimizzazioni automatiche del sistema operativo rendono gli SSD maturi per il mercato consumer. Quello che ancora non è allineato ai classici dischi meccanici è sicuramente il prezzo per GB. Allo stato attuale il miglior SSD rapporto prezzo/prestazioni/capacità è sicuramente il Crucial M4 nel taglio da 128 GB che può contenere benissimo il sistema operativo e tutti i programmi di uso comune. Ovviamente l’ideale è sempre affiancare al proprio SSD i soliti hard disk con una capacità adeguata allo storage di cui abbiamo bisogno.


Crucial M4 128 GB
PN: CT128M4SSD2
NAND: Micron® MLC 25 nm
Controller: Marvell 9174
Transfer Rate: 6Gb/sec (compatible 3Gb/sec)
Average Access Time: < .1 ms Sequential Read (up to): 415 MB/sec (SATA 6Gb/s) Sequential Write (up to): 175 MB/sec (SATA 6Gb/s) Random 4k READ: 40,000 IOPS Random 4k WRITE: 35,000 IOPS MTBF: 1.2 Million Hours Drive Endurance: 72TB=40GB per day for 5 years [adv1]

Nel grafico sopra è possibile vedere la velocità di avvio del sistema operativo, mentre nel grafico sotto un classico esempio di apertura di un’immagine molto pesante con Photoshop:

Fonte



Articoli correlati

comments powered by Disqus