Raffreddamento a liquido ad immersione nei data center

Categoria: Dissipatori
Voto: 1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle
Loading...Loading...

Raffreddare il calore prodotto da un componente durante il funzionamento ha sempre rappresentato un problema durante lo sviluppo di nuove soluzioni: ai sistemi di raffreddamento passivi sono stati affiancati sistemi attivi, dotati di radiatori con tecnologie quali quelle vapor-chamber e heat-pipe.

I sistemi di raffreddamento a liquido hanno sempre rappresentato una nicchia di mercato, identificata dagli appassionati e dagli utenti che desiderano avere il massimo livello prestazionale dal proprio sistema.


Raffreddare per immersione, nonostante preveda la presenza di un liquido, è lievemente diverso: il componente, scheda madre o scheda grafica, viene infatti immerso letteralmente in un liquido non conduttivo, costantemente raffreddato per matenere costante la temperatura di funzionamento. Qualche anno fa qualche pionere aveva provato a sviluppare un PC caratterizzato da questo sistema di raffreddamento.

Fonte



Articoli correlati

comments powered by Disqus