Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Audi A1 “1of1” elaborata 400 CV con preparazione Abt

di redazione

Questa top car Audi A1 “1of1” è stata elaborata con 400 CV con preparazione tuning del tuner tedesco Abt, un pezzo unico che mostra un look decisamente aggressivo e deriva dal segmento B di lusso by Audi.

Audi A1 "1of1" elaborata 400 CV con preparazione Abt

Audi A1 “1of1” tuning carrozzeria

Il corpo vettura da cui deriva la A1 “1of1” è quello dell’ultima Sportback dotata di 5 porte sulla quale Daniel Abt ha eseguito notevoli interventi. Il più vistoso è sicuramente il montaggio di nuovi parafanghi widebody flottanti, che estendono quelli anteriori di 60 mm e quelli posteriori di 110 mm, totali. La preparazione estetica prosegue con un nuovo splitter frontale provvisto di canard d’angolo aggiuntivi, inedito cofano motore finestrato, minigonne laterali a lama, diffusore posteriore ridisegnato, alettone sopralunotto regolabile, nonché specchietti e altri dettagli modificati.

Audi A1 "1of1" elaborata 400 CV con preparazione Abt - interni
Audi A1 “1of1” elaborata 400 CV con preparazione Abt – interni

Audi A1 “1of1” tuning motore

Anche per quanto riguarda il settore meccanico, la trasformazione della A1 Sportback di fabbrica nell’esemplare unico “1of1” di queste pagine è stata cospicua ad iniziare dal gruppo motopropulsore. L’auto infatti è stata oggetto di uno swap motoristico da brivido, che ha visto rimpiazzare il 2 litri TFSI da 200 CV montato all’origine con l’unità da esso derivata installata sulla corsaiola Audi TT Cup e ulteriormente potenziata da Abt fino a ben 400 CV.

Audi A1 "1of1" elaborata 400 CV con preparazione Abt posteriore
Audi A1 “1of1” elaborata 400 CV con preparazione Abt posteriore

Scheda tecnica tuning Audi A1 “1of1” by Abt

  • Stesse caratteristiche dell’Audi A1 SPB 40 TSFI S-Tronic con le seguenti modifiche:
  • Motore: sostituzione con unità elaborata Abt-Audi TT Cup, modifica centralina elettronica, intercooler e radiatore acqua maggiorati, impianto di scarico racing con terminali tondi in carbonio da 114 mm. Potenza max 400 CV (294 kW), coppia max N.D.
  • Ruote: Abt 19” forgiate; pneumatici Michelin Pilot Sport Cup2, ant./post. 265/30 R19
  • Corpo vettura: Esterno – AeroKit widebody in carbonio, wrapping completo in pellicola vinilica rossa e nera con disegni geometrici. Abitacolo – Eliminazione porte e divano posteriori, rimozione pannelli superflui, sedili racing con cinture a 5 punti, rivestimenti interni in Alcantara e pelle neri con cuciture e ricami rossi, rollcage di sicurezza nero, volante Audi A8 con funzione overboost
  • Sospensioni: assetto coilover regolabile H&R
  • Freni: a disco autoventilanti e forati sulle 4 ruote (ant. 370 mm, post. N.D.), pinze ant. a 6 pistoni, post. a 4 pistoni
  • Dimensioni e pesi: lungh. 4,10 m, largh. 1,85 m, alt. variabile (min. 1,35 max 1,40 m), peso N.D.
  • Prestazioni: N.D.
  • Prezzo: N.D.

Cerca la Audi A1 nell’usato su newsauto.it

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Audi A1 “1of1” by Abt è su Elaborare 256.

Audi A1 "1of1" elaborata 400 CV con preparazione Abt
Audi A1 “1of1” elaborata 400 CV con preparazione Abt

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 256 Gennaio 2020 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 24,99 € 

VERSIONE PDF ON LINE ACQUISTA QUI

Cover Elaborare n. 256 Gennaio 2020
Cover Elaborare n. 256 Gennaio 2020

L'articolo Audi A1 “1of1” elaborata 400 CV con preparazione Abt proviene da ELABORARE.

Gunther Werks 400R top car elaborazione 431 CV

di redazione

La elaborazione della top car Gunther Werks 400R con 431 CV è stata effettuata negli USA dal tuner Gunther Werks che ha voluto mettere le mani sulla Porsche 993, ottenendo risultati davvero notevoli come dimostra la 400R modificata.

Gunther Werks 400R elaborata

Che sia un restomod o un top-tuning, una cosa è certa: per realizzare simili trasformazioni su una Porsche 911 di 30 o 40 anni fa è necessario disporre di una vettura donatrice dalla quale iniziare. Ciononostante appare ben più larga di un esemplare stock grazie all’impiego di un kit estetico widebody realizzato da Vorsteiner, specialista del settore anch’esso situato in California. L’allestimento comprende parafanghi anteriori e posteriori allargati, minigonne sottoporta, tetto, cofano anteriore, coperchio motore con alettone integrato, nonché nuovi paraurti anteriore e posteriore. Tali componenti sono tutti realizzati in carbonio mediante cottura sottovuoto in autoclave per aumentarne la robustezza.

Topcar Gunther Werks 400R

Gunther Werks 400R modificata

Per realizzare questa top car Gunther Werks 400R modificata il progetto è stato quello di trasformare la venticinquenne Porsche 993 in una supersportiva attuale e non c’è dubbio che l’operazione appaia riuscita ad iniziare dal motore. Nel caso specifico, infatti, il 3.6 litri “flat six” aspirato che equipaggiava la 993 è stato maggiorato fino a 4 litri mediante nuovi pistoni completi di bielle specifiche, un’inedita gestione elettronica dell’alimentazione, un impianto di scarico “rubato” alla sportivissima Porsche 996 GT3 e altre modifiche di completamento tra le quali l’irrobustimento del cambio manuale esamarce Getrag e della frizione, nonché il montaggio di un differenziale autobloccante meccanico al 40% fornito solo in opzione sulla 993 di fabbrica. Il tutto ha innalzato la cavalleria fino ad oltre 400 CV con una coppia massima attestata a quasi 450 Nm.

Topcar Gunther Werks 400R Motore

I numeri della Gunther Werks 400R

2017 – Anno di presentazione
993 – Sigla Porsche 911 di derivazione
25 – Esemplari previsti
431 – CV potenza max (317 kW)
447 – Nm coppia max (45,5 kgm)
1215 – Kg peso autovettura
2,80 – Rapp. peso/potenza (Kg/CV)

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Gunther Werks 400R elaborata dal tuner americano è su Elaborare 245.

L'articolo Gunther Werks 400R top car elaborazione 431 CV proviene da ELABORARE.

Nissan GT-R Wheelsandmore preparazione top car 740 CV!

di redazione

Una vera top car questa Nissan GT-R “CrankZilla” elaborata da Wheelsandmore, con ruote da far girare la testa e ben 740 CV sotto il cofano! Sono passati undici anni dal debutto sul mercato della Nissan GT-R, ma ancora oggi questa supersportiva nipponica desta scalpore tra i più convinti patiti dei motori. Una delle doti della Nissan GT-R, infatti, è la capacità di accelerazione, impressionante già in veste stock (2,7 secondi sullo 0-100…), ma addirittura spaventosa con il motore utilizzato in questo genere di gare, elaborato fino a ben oltre 1.000 CV! Per chi, viceversa, voglia utilizzare una GT-R in modo meno estremo, ma desideri ugualmente potenziarla, la tedesca Wheelsandmore propone una serie di appropriati interventi omologati TÜV, quindi “street-legal”. Tra di essi il top è rappresentato dall’upgrade “CrankZilla”, capace di ben 740 CV, ovvero 170 CV in più della Nissan GT-R di serie!

Carrozzeria e interniWheelsandmore tradotto dalla lingua inglese sta per “Ruote ed altro”; infatti sono proprio le ruote la specialità principale del tuner germanico che ha messo le mani su questa Nissan GT-R. Già perché secondo un principio assai radicato nell’ambiente del car-design, il gruppo ruota contribuisce dal 30 al 50% al look finale di una vettura. A qualcuno tutto ciò potrà sembrare eccessivo, ma è evidente che qualunque auto di aspetto anonimo migliori decisamente la sua linea con ruote di misure e styling incrementati, senza contare il conseguente aumento delle doti dinamiche.

Meccanica – “Ruote ed altro” abbiamo detto e, osservando la Nissan GT-R “Cranckzilla” dall’esterno, si nota subito la grande attenzione riservata dal tuner al gruppo ruota dell’auto. Perciò è facile comprendere che “altro” si riferisce al comparto meccanico e in particolare al motore. Per il 3.8 V6 biturbo da 570 CV montato sulla supersportiva nipponica, Wheelsandmore prevede 5 step di elaborazione, da un minimo di 605 ad un massimo di 740 CV. In questo caso la Nissan GT-R assume il nickname di “Crankzilla”.

Nissan GT-R “CrankZilla” by Wheelsandmore
2017 – Anno di presentazione
740 – CV potenza max (544 kW)
900 – Nm coppia max (91,7 kgm)
170 – CV aggiuntivi (125 kW)
263 – Nm aggiuntivi (26,8 kgm)

Nissan GT-R “CrankZilla” by Wheelsandmore
Stesse caratteristiche della Nissan GT-R 3.8 V6 tranne:
Motore: upgrade centralina elettronica, sostituzione turbocompressori, nuove valvole wastegate, intercooler ottimizzati, pompa benzina ad alta pressione, filtri aria ad alto rendimento, nuovo impianto di scarico inox con elettrovalvole, catalizzatore metallico sportivo (eliminazione kat. a richiesta). Potenza max 740 CV (544 kW) a N.D. g/m, coppia max 900 Nm (91,7 kgm) a N.D. g/m
Ruote: F.I.W.E. forgiate, scomponibili (3 pz), ant. 9,5Jx21”, post. 11,0Jx21”, pneumatici Continental Sport Contact 6, ant. 255/35 ZR21, post. 295/30 ZR21
Corpo vettura: finitura ruote, pinze freni, decals e dettagli esterni color bronzo/rame
Sospensioni: molle assetto KW ribassate (-30 mm)
Prezzo: N.D.

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Nissan GT-R “CrankZilla” by Wheelsandmore è su Elaborare 237.

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 237 Aprile 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

L'articolo Nissan GT-R Wheelsandmore preparazione top car 740 CV! proviene da ELABORARE.

Porsche 930 preparazione 413 CV

di redazione

La Porsche 930 preparata da Buratto Racing e Al.Mar. Sport ha sotto il cofano 413 CV di potenza e 577 Nm di coppia, rivelandosi un vero gioiello per la pista curato in ogni particolare, che è un piacere “tattile” da guidare e una gioia per gli occhi, data la cura anche estetica. Tutto è iniziato cinque anni fa da un annuncio trovato sul web, riguardante la Porsche 930 in questione. La vettura si trovava nel vercellese, nelle mani di un ex campione di sci da sempre innamorato anche delle corse d’auto, Miki Heidenreich, che aveva recuperato in due momenti differenti la scocca e il motore 3.3 boxer, i quali “dormivano” in Sardegna, smontati da un carrozziere.

Motore e trasmissione – Di base è il 930/60, 6 cilindri boxer 3.299 cc con 300 CV. Quando il proprietario ha acquistato la Porsche dall’ex sciatore professionista Miki Heidenreich, è venuto a sapere che era stato smontato dalla vettura, con tutta la trasmissione, e recuperato in Sardegna presso un carrozziere che per fortuna possedeva ancora nel suo deposito sia la scocca della 930 sia lo stesso motore!

Telaio e sospensioni – Il lavoro su telaio e sospensioni è stato portato avanti dallo specialista Porsche Alberto Martini e dalla sua azienda, l’Al.Mar. Sport. Si è trattato di un’operazione meticolosa, iniziata subito dopo la riverniciatura totale della scocca.

Freni e ruote – Per quanto riguarda il sistema frenante, viste le sollecitazioni che può subire in un weekend di pista, il proprietario ha deciso d’installare un sistema idraulico a due pompe AP Racing con tanto di ripartitore di frenata. I tubi in treccia sono stati una scelta pressoché obbligatoria, così come i dischi anteriori da 304 mm con pinze a due pistoncini e posteriori da 309 mm sempre con pinze a doppio pistone. Anche il freno a mano è idraulico con pompa dedicata.

Carrozzeria e abitacolo – Il primo passo della preparazione di questa Porsche 930  ha riguardato la carrozzeria, sverniciata ad acqua; poi l’intera scocca è stata messa in Dima e, dopo il trattamento al telaio, è venuto il momento della verniciatura. Il colore scelto è il nero opaco, mentre le strisce arancioni riprendono i colori dell’Al.Mar. Sport, che ha seguito la preparazione dello stesso telaio.

Scheda tuning Porsche 930
Meccanica
Turbina tipo Garrett K26 (rivista da Buratto Racing)
Intercooler maggiorato artigianale
Albero a camme; radiatore olio maggiorato
Impianto di iniezione Bosch K-Jetronic; impianto alimentazione carburante con pompa primaria di mandata al buriolo e sistema a doppia pompa in cascata

Trasmissione
Cambio Tipo 930/34 meccanico 4 marce
Differenziale autobloccante ZF modificato Buratto Racing

Sospensioni
Anteriori Sistema Mc Pherson dotato di doppie sospensioni a molle Eibach e barre di torsione. Ammortizzatori telescopici Bilstein PSS10
Posteriori sistema a bracci longitudinali oscillanti, trailing arms dotato di doppie sospensioni a molle Eibach e barre di torsione. Ammortizzatori telescopici Bilstein PSS10
Barre stabilizzatrici maggiorate e regolabili all’anteriore e al posteriore
Barre antirollio maggiorate
Leveraggi su uniball

Sistema frenante
Idraulico a due pompe AP Racing con ripartitore di frenata meccanico
Dischi freni anteriori da 304 mm a due pistoni
Dischi freni posteriori da 309 mm a due pistoni
Freno a mano comandato da una terza pompa AP Racing in serie al circuito idraulico posteriore
Pastiglie freni anteriori e posteriori Pagid nere

Cerchi ROIN
Anteriore 9Jx15”
Posteriore 11Jx15”

Pneumatici
Anteriore: Pirelli P7 Corsa Classic 235/45 R15
Posteriore: Pirelli P7 Corsa Classic 305/35 R15

Carrozzeria
Telaio rinforzato in acciaio in più punti
Carrozzeria interamente sverniciata ad acqua e riverniciata nera opaca

Abitacolo
Finestrini e lunotto in lexan
Parabrezza in vetro con sbrinatore
Sedili racing OMP
Cinture Sabelt a sei punti
Volante Al.Mar. Sport a tre razze
Roll-bar OMP Racing conforme alle norme FIA
Quadro strumenti con contagiri Stack
Pedaliera racing
Serbatoio con tappo racing, senza condotto standard, con recupero vapori

Costo totale intervento tuning circa 100.000 Euro

Porsche 930

L’articolo completo con tutti i dettagli, il test e i segreti della Porsche 930 è su Elaborare 234.

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 234 Gennaio 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare 234

L'articolo Porsche 930 preparazione 413 CV proviene da ELABORARE.

❌