Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Western Digital lancia un SSD per il gaming

di Antonino Caffo

Western Digital ha annunciato il nuovo WD Black SN750 NVMe, storage SSD studiato appositamente per il mercato dei videogame PC. Stando al produttore, il modello di seconda generazione offre velocità di trasferimento elevate, potenza ottimizzata e un design sottile e ottimizzato negli spazi e prestazioni, proprio per soddisfare le esigenze del pubblico dei gamers.

Leggi il resto dell’articolo

Seagate e LaCie rinnovano lo storage per il 2019

di Antonino Caffo

Al CES 2019 Seagate ha portato la nuova gamma di drive col proprio marchio e con quello della casa affiliata, LaCie.

Leggi il resto dell’articolo

Lexar svela la prima SD da 1 TB

di Antonino Caffo

Le dimensioni contano, anche nel mondo ella tecnologia. Quando si parla di storage poi, non ne abbiamo mai abbastanza. Ed è per questo che Lexar ha svelato, al CES 2019, la sua prima (prima al mondo anzi) memoria SD da 1 TB.

Leggi il resto dell’articolo

Fastweb lancia WOW Space, il suo primo servizio cloud illimitato e gratuito (entro il 31/01)

di Giuseppe Biondo

Dopo aver regalato un milione di "Giga" a tutti i suoi clienti, Fastweb ha appena inaugurato il proprio servizio di archiviazione in cloud

L'articolo Fastweb lancia WOW Space, il suo primo servizio cloud illimitato e gratuito (entro il 31/01) proviene da TuttoAndroid.

Galaxy S10, primo smartphone con storage UFS 3.0?

di Luca Colantuoni

Un dirigente Samsung ha dichiarato durante il 4G/5G Summit, organizzato da Qualcomm a Hong Kong, che i nuovi dispositivi con storage UFS 3.0 arriveranno sul mercato all’inizio del 2019. Sebbene non espressamente menzionato, il Galaxy S10 potrebbe essere il primo smartphone con questa tipologia di memoria flash.

Leggi il resto dell’articolo

5 alternative open source a Dropbox, GDrive e OneDrive

di Claudio Davide Ferrara

Dropbox, GDrive e OneDrive sono ormai applicazioni diffusamente utilizzate per lo storage su Cloud. Tuttavia i loro algoritmi e i client utilizzati sono protetti da licenze proprietarie, ecco perché oggi illustreremo 5 alternative open source in grado di offrire il medesimo servizio.

ownCloud

Partiamo da ownCloud, il progetto è stato lanciato nel 2010, è uno dei più popolari presso la community open source e la compagnia che lo sviluppa dichiara di avere 1.5 milioni di utenti. ownCloud viene sviluppato anche grazie al supporto di oltre mille contributors che garantiscono update costanti. Oltre alla possibilità di condividere file tramite il …

The post 5 alternative open source a Dropbox, GDrive e OneDrive appeared first on Edit.

Archiviazione dati: Aruba Cloud Object Storage e Clean Computer Day

di Claudio Garau

Lunedì 12 febbraio è il “Clean Out Your Computer Day“, una giornata interamente dedicata all’ottimizzazione dello storage. Aruba ha deciso di dare il proprio contributo all’evento approfittando dell’occasione per ricordare quanto sia importante ripulire il proprio computer eliminando i file non necessari e archiviando i dati in sicurezza nel Cloud Object Storage offerto dal provider. Ma come verificare che il proprio storage sia gestito nel modo più efficace?

Per rispondere a questa domanda è sufficiente dare un’occhiata ai file e ai programmi presente sul computer, un semplice inventario che consente di:

  • organizzare file e cartelle in modo da

The post Archiviazione dati: Aruba Cloud Object Storage e Clean Computer Day appeared first on Edit.

Recensione e guida completa cloud storage OneDrive

di Aggregator

OneDrive è uno spazio di archiviazione online gratuito fornito con il tuo account Microsoft. È come un altro disco rigido disponibile da tutti i dispositivi che usi. Non devi più inviare a te stesso i file tramite email o portare in giro (con il rischio di perderla) un’unità flash USB. Che tu stia usando il laptop per lavorare a una presentazione, il tuo nuovo tablet per visualizzare le foto dell’ultima vacanza o il telefono per controllare la lista della spesa, puoi accedere ai tuoi file in OneDrive.

Iniziare a usare OneDrive è facile. Puoi aggiungere file già presenti nel tuo PC copiandoli o spostandoli in OneDrive. Quando salvi i nuovi file, puoi scegliere di salvarli in OneDrive per potervi accedere da qualsiasi dispositivo e condividerli con altre persone. Se nel tuo PC è presente una fotocamera integrata, puoi salvare automaticamente le copie delle foto presenti nel rullino in OneDrive, per avere sempre una copia di backup.

Fonte

Recensione hard disk Seagate ST8000AS0002 8TB

di Aggregator

L’hard disk Seagate ST8000AS0002 è un’unità disco da 8 TB per la memorizzazione di molti dati a costo inferiore grazie al ridotto rapporto GB/watt
. E’ progettato per carichi di lavoro con funzionamento 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana pari a 180 TB/anno
. I costi sono ridotti grazie ai singoli piatti con capacità fino a 1,33 TB per disco.
 La memorizzazione dei dati è più veloce con prestazioni di burst ottimizzate grazie all’interfaccia SATA da 6 Gbit/s
.

CARATTERISTICHE TECNICHE
Marca: Seagate
Serie: ST8000AS0002 Archive HDD V2
Colore: Nero
Peso articolo: 435 g
Dimensioni prodotto: 22 x 15 x 5 cm
Numero modello articolo: ST8000AS0002
Fattore di forma: Hard Disk Drive 3.5″
Interfaccia Hard-Disk: Serial ATA-600
Velocità di rotazione: 5900 RPM
Wattaggio: 7 watt

Fonte Seagate ST8000AS0002 HDD 8 TB

Recensione e guida completa cloud storage Dropbox

di Aggregator

Dropbox costituisce un servizio web che rende disponibili gratuitamente agli utenti 2 GB di spazio, eventualmente espandibili con profili commerciali. Attualmente è tra quelli più popolari, in quanto è decisamente semplice da utilizzare e consente di sincronizzare e condividere facilmente cartelle, file e documenti fra diversi apparecchi fissi o portatili con grande efficienza.

Si apprezzano particolarmente la possibilità di interagire con i documenti in modalità offline e di collaborare facilmente con diversi contatti. Esso facilita infatti la condivisione di contenuti di vario genere, ad esempio in termini lavorativi per operare su un medesimo progetto in modo sicuro con il supporto della crittografia AES a 256 bit oppure privatamente per rendere pubblici dei file mediante un link o più semplicemente per pubblicare gallerie di immagini fruibili da amici e parenti.

[adv1]

La disponibilità di app per iPhone, Android e BlackBerry consente oltretutto di avere sempre con sé i file di maggiore interesse, riuscendo eventualmente ad aggiornarli in mobilità. Oltre al vantaggio di riuscire ad accedere ai file da diverse postazioni, risulta particolarmente efficace il processo automatico di sincronizzazione nei device coinvolti. Per iniziare ad utilizzarlo è innanzitutto necessario creare un profilo nel sito dedicato, dove vanno inseriti nome, cognome ed indirizzo email valido. Il passaggio successivo consiste nell’installazione del client nei computer o dispositivi mobili d’interesse, al fine di attivare il processo di sincronizzazione in background con l’inserimento dei dati del proprio account e dei nomi dei relativi apparecchi per distinguerli tra loro. Dropbox si appoggia ad un server web dedicato nel quale vengono inseriti i file, i quali vengono salvati automaticamente.

Oltre all’accesso in linea, si può così contare su uno strumento potente ed affidabile in termini di produttività personale. Nel momento in cui viene creato e salvato un file in uno dei dispositivi che fanno parte del set, il client di Dropbox ha il compito in automatico di eseguire l’upload di esso non appena viene rilevata una connessione Internet. Al successivo accesso al medesimo profilo con gli altri device appartenenti al gruppo verrà eseguito l’ulteriore processo di sincronizzazione per allineare lo stato dei file. Il server remoto è in grado di gestire una cronologia delle variazioni apportate ai file negli ultimi 30 giorni, al fine di non perdere alcuna versione dello stesso.

Fonte

Google Drive servizio di archiviazione e condivisione files

di Aggregator

Google Drive, un luogo dove potrete creare, condividere e archiviare tutti i vostri file. Sia che stiate progettando qualcosa con un amico o pianificando il vostro matrimonio o, ancora, tenendo traccia delle spese domestiche, da oggi potrete farlo attraverso Google Drive. Dentro a Google Drive potrete infatti caricare tutti i vostri file, inclusi video, foto, Google Docs, PDF e altro.

[adv1]

Con Google Drive potrete:

Creare e collaborare in tempo reale. Google Docs è ora integrato in Google Drive e questo vi permette di lavorare insieme ad altri in tempo reale su documenti, fogli di calcolo e presentazioni. Dopo averli condivisi, è possibile inserire commenti a qualsiasi documento (PDF, immagini, video, ecc.) e ricevere notifiche a seguito dei commenti ricevuti.

Archiviare qualsiasi documento in tutta sicurezza e accedervi da qualsiasi luogo. Potete accedere ai vostri file ovunque – da casa, dall’ufficio, mentre siete in giro – e da qualsiasi dispositivo. Potete installare Drive sul vostro Mac o Pc o scaricare l’app Drive per tablet e smartphone Android.

Cercare qualsiasi cosa. Ricerca per parole chiave, per tipo di file, per proprietario e altro ancora. Drive può persino riconoscere le parole all’interno di documenti scannerizzati, mediante tecnologia OCR (Optical Character Recognition). Potrete così, ad esempio, ricercare una parola all’interno della scansione di una pagina di giornale che avrete caricato su Drive.

Fonte

❌