Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Alcuni dipendenti Snapchat hanno spiato gli utenti

di Gerardo Orlandin

Alcuni ex dipendenti di Snapchat hanno affermato che diversi colleghi hanno abusato del loro accesso ai dati degli utenti di Snapchat diversi anni fa, inoltre una cache di e-mail interne della società ottenute da Motherboard descrivono gli strumenti interni che consentivano ai dipendenti Snap di accedere ai dati degli utenti, che in alcuni casi includevano informazioni sulla posizione, foto salvate e informazioni personali come numeri di telefono e indirizzi e-mail.

L'articolo Alcuni dipendenti Snapchat hanno spiato gli utenti proviene da TuttoAndroid.

Smartphone e sicurezza: la prossima frontiera sarà la biometria comportamentale?

di Lucia Massaro
Tecnologia, sicurezza e privacy sono concetti che dovrebbero andare di pari passo. Negli anni, siamo passati da sistemi di sicurezza quali codici PIN e password alla scansione delle impronte digitali e a sistemi di riconoscimento facciale. La prossima frontiera potrebbe essere la biometria comportamentale: il comportamento del singolo è più difficile da falsificare rispetto, per […]

Instagram potrebbe avere un problema: i dati degli utenti sono in pericolo?

di Biagio Petronaci

La sicurezza dei dati personali degli utenti è una tematica viva oggi più che mai: il sempre maggior numero di persone che approdano sul web accrescono ulteriormente i pericoli. David Stier, un noto ricercatore e consulente aziendale, ha affermato di aver scoperto una falla del sito web di Instagram che potrebbe aver causato la perdita […]

L'articolo Instagram potrebbe avere un problema: i dati degli utenti sono in pericolo? proviene da TuttoAndroid.

Pubblicità Google sotto la lente di Dublino per la presunta violazione del GDPR

di Dario D'Elia
Il Garante della privacy irlandese ha avviato un’indagine nei confronti Google in relazione al trattamento dei dati personali effettuato dalla sua piattaforma d’asta pubblicitaria. In sintesi il Data Protection Commissioner (DCP) di Dublino vuole stabilire se vi sia conformità rispetto alle disposizioni del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR). “Verranno inoltre esaminati i principi […]

Freelancer: come proteggere i social prima di un colloquio

di Marco Grigis
Consigli ai freelancer per eliminare condivisioni imbarazzanti o personali dai social network, per degli account puliti prima dei colloqui di lavoro. Leggi Freelancer: come proteggere i social prima di un colloquio

Freelancer: come proteggere i social prima di un colloquio

di Marco Grigis

Consigli ai freelancer per eliminare condivisioni imbarazzanti o personali dai social network, per degli account puliti prima dei colloqui di lavoro.

Leggi Freelancer: come proteggere i social prima di un colloquio

Metropolitana di Londra, smartphone tracciati via Wi-Fi per prevedere ritardi

di Dario D'Elia
Transport for London (TfL) a partire dall’8 luglio userà i dati Wi-Fi degli utenti smartphone presenti nelle stazioni della metropolitana per prevedere ritardi ed eventuali congestioni di traffico. Apparentemente potrebbe essere considerata una violazione della privacy – e non è escluso che qualcuno si faccia sentire al riguardo – ma Tfl ha spiegato che ogni […]

EDri: i provider UE non rispettano la neutralità della Rete e fanno “deep packet inspection”

di Dario D'Elia
L’European Digital Rights (EDri) e 45 organizzazioni a difesa dei diritti digitali sostengono che 186 operatori TLC europei fanno uso di Deep packet inspection (DPI) aggirando le norme sulla neutralità della rete. Compare anche l’italiana Hermes Center fra i firmatati della lettera di denuncia inviata il 15 maggio e indirizzata alle istituzioni comunitarie. “Siamo preoccupati […]

I giochi popolari inviano dati sconosciuti a entità sconosciute, anche se gli sviluppatori sono affidabili

di Gerardo Orlandin

Una serie di studi ha dimostrato che i giochi popolari inviano dati a più entità di terze parti e persino gli sviluppatori interessati potrebbero non sapere quali dati vengono inviati a chi. Angry Birds, tanto per citarne uno, invia intenzionalmente dati pubblicitari a 43 entità, ma lo sviluppatore Rovio si è rivelato inconsapevole di dati aggiuntivi inviati tramite SDK di terze parti.

L'articolo I giochi popolari inviano dati sconosciuti a entità sconosciute, anche se gli sviluppatori sono affidabili proviene da TuttoAndroid.

Google semplifica il controllo dei dati che raccoglie da Google Assistant

di Gerardo Orlandin

Ultimamente Google ha cercato di essere più trasparente con le informazioni che raccoglie e di recente consente agli utenti di eliminare le loro registrazioni "OK Google" dai suoi database. La società continua a semplificare la revisione delle informazioni in suo possesso che riguardano l'utente, aggiungendo un'opzione per accedere ai dati di Google Assistant direttamente nelle impostazioni dell'app.

L'articolo Google semplifica il controllo dei dati che raccoglie da Google Assistant proviene da TuttoAndroid.

Telemarketing e possibili tutele

di Alessandro Crea
Con telemarketing si definisce quella particolare attività di commercializzazione (marketing, appunto) effettuata prevalentemente mediante lo strumento telefonico e volta sia alla vendita di beni e servizi, sia alla pubblicizzazione commerciale di una determinata azienda e dei suoi prodotti. Capita a tutti al giorno d’oggi di ricevere telefonate da parte di call center che in modo […]

LulzSecITA attacca il Garante della Privacy, ma qualcosa non torna

di Dario D'Elia
LulzSecITA, il collettivo hacker che insieme ad Anonymous sta facendo perdere il sonno agli avvocati italiani, ieri ha rivendicato anche un attacco informatico al Garante della Privacy. “Ecco quello che non ci saremmo mai aspettati. Chi lo sa fin dove possiamo arrivare?”, si legge nel tweet sulla pagina del gruppo. E dopo diversi hashtag c’è […]

Workshop su GDPR valido ai fini dell’aggiornamento formativo, con Tom’s partecipare costa meno

di Alessandro Crea
Il prossimo 28 maggio, a quasi un anno esatto dall’entrata in vigore del GDPR, Reti S.p.a. ha organizzato in Campus il workshop “GDPR, non solo Teoria!”, invitando un’autorevole fonte in materia per affrontare una spinosa e delicata questione come lo sono i dati personali. Ai partecipanti saranno riconosciuti 10 crediti formativi, validi ai fini dell’aggiornamento […]

Google I/O 2019: la navigazione in incognito in arrivo su Maps e Search

di Lucia Massaro
La grande protagonista della conferenza Google I/O 2019 tenutasi ieri è stata senza dubbio la privacy. Durante l’annuale conferenza dedicata agli sviluppatori, sono stati annunciati nuovi strumenti aggiuntivi per la privacy e la sicurezza dei vari prodotti e piattaforme. Tra questi,  è stata annunciata l’introduzione della modalità di navigazione in incognito su Google Maps e su […]

Privacy in Windows 10: gli aspetti da controllare

di Alessio Salome
All’interno di questa nuova guida odierna ci occuperemo di elencarvi gli aspetti da controllare per preservare la vostra privacy in Windows 10 visto che sempre più aziende tecnologiche raccolgono e usano alcune informazioni per migliorare leggi di più...

Garante della Privacy: problemi per il “Documento unico di circolazione”

di Dario D'Elia
Il documento unico di circolazione legato allo “Sportello telematico dell’automobilista” (STA), che agevolerà immatricolazione, reimmatricolazione, trasferimento della proprietà e cessazione dalla circolazione dei veicoli iscritti al PRA, per come è stata formulata la norma correlata potrebbe mettere a rischio la privacy dei cittadini. Ne è convinto il Garante della Privacy, che ha informato il Governo di […]

Software spia usati dagli inquirenti: c’è un rischio “sorveglianza di massa”?

di Dario D'Elia
Il software spia (captatori informatici) impiegati dagli inquirenti per le indagini, secondo il Garante della privacy, richiederebbero una normativa più precisa che azzeri ogni possibilità di “sorveglianza massiva”. Il tema è caldissimo soprattutto a seguito del caso “Exodus”: un software spia sviluppato da un fornitore italiano per Polizia, Carabinieri e GdF, che inaspettatamente è stato […]

Oltre un terzo degli utenti venderebbe i propri dati online secondo Kaspersky Lab

di Vincenzo
Kaspersky Lab_Privacy online

Kaspersky Lab ha pubblicato una ricerca sulla privacy online e i dati emersi sono preoccupanti: oltre un terzo degli utenti venderebbe i propri dati. 

L'articolo Oltre un terzo degli utenti venderebbe i propri dati online secondo Kaspersky Lab proviene da TuttoAndroid.

Google e privacy, in arrivo strumento per cancellare automaticamente i dati di tracciamento

di Alessandro Crea
Che Google tracci i propri utenti in modo da conoscerli a fondo e profilarli nel migliore dei modi non è una novità, che lo facesse attraverso tutti i propri servizi e app, anche senza l’esplicito consenso degli utenti lo abbiamo appreso qualche tempo fa, ma ora forse, messa sul chi va là dalle traversie che […]

Facebook, il futuro è privato. Ecco le novità principali anche per Instagram, Messenger e WhatsApp

di Alessandro Crea
“Il futuro è privato”, ha ribadito Mark Zuckerberg durante la F8 Developer Conference, riferendosi non solo al futuro di Facebook ma a quello dell’intera piattaforma, compreso quindi Messenger, WhatsApp e Instagram. Concetti già illustrati poco tempo fa, ma qui ripresi nuovamente a dare continuità a quella che ormai non è più solo un’ipotesi, anche grazie […]
❌