Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Ieri — 1 Giugno 2020RSS feeds

Redmi 9: quali saranno le specifiche tecniche della serie?

di Biagio Petronaci
Su internet sono appena trapelate alcune indiscrezioni su Redmi 9, 9C e 9A. L’attendibile leaker Sudhanshu, nel proprio profilo Twitter, ha tracciato un quadro apparentemente chiaro su quello che potrebbero offrire questi nuovi tre modelli. Dopo il lancio di Redmi Note 9, 9S (disponibile su Amazon) e 9 Pro, non sono giunte informazioni in merito […]
Meno recentiRSS feeds

Auto nuove e prezzi in calo: ad aprile si fermano a -0,4%

di Donato D'Ambrosi

Comprare un'auto senza avere la patente

La discesa delle auto nuove con i prezzi in calo ne rende più favorevole l’acquisto. Ecco l’andamento dei prezzi e le previsioni sulle auto usate

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

RC Auto: ad aprile prezzi in calo del 15%

di Donato D'Ambrosi

Il rinnovo assicurazione auto ad aprile costa in media 82 euro in meno: prezzi in calo ad aprile secondo un’indagine su tariffe e preventivi RC auto online in Italia

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Assicurazione online: tariffe in calo, +120% il guadagno intermediari

di Donato D'Ambrosi

Gli intermediari assicurativi potrebbero dire addio alle agenzie: le assicurazioni online con il Coronavirus aumentano i margini di guadagno nonostante le tariffe in calo

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

I prezzi degli smartphone 4G con Android diminuiranno molto durante i prossimi mesi?

di Biagio Petronaci
Durante i prossimi mesi, i prezzi degli smartphone Android 4G potrebbero notevolmente diminuire. Questa è la teoria di Pan Jiutang, un partner dell’Industry Investment Department di Xiaomi. Sono diverse le ragioni che potrebbero produrre questo abbattimento dei prezzi. Ad esempio, il costo di iPhone 11 (disponibile su Amazon) in Cina è diminuito moltissimo, forse a causa […]

Prezzi auto: sul nuovo +2,3%, usato -1,5%

di Donato D'Ambrosi

L’emergenza Coronavirus ha accompagnato un aumento dei prezzi auto: a febbraio 2020 salgono i prezzi del nuovo ma scende la quotazione auto usata

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

RC auto, per IVASS prezzi ancora in calo: -2,7% nel 2019

di Raffaele Dambra

RC auto IVASS prezzi

Pubblicato il nuovo bollettino statistico sulla RC auto: per l'IVASS i prezzi sono ancora in calo, registrato un -2,7% sul premio medio annuo nel IV trimestre 2019

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Le migliori alternative ad Amazon

di Valentino Viscito
Amazon è il sito di e-commerce per eccellenza; quest’ultimo, soprattutto negli ultimi anni, ha avuto una crescita esponenziale guadagnando milioni di utenti ogni anno. Tutto ciò è anche frutto di una strategia vincente che permette leggi di più...

Auto ibride 2020: la guerra di prezzi per sfuggire alle multe UE

di Donato D'Ambrosi

Auto elettriche Germania

Comprare un’auto ibrida nel 2020 potrebbe essere l’occasione da non perdere sfruttando l’effetto dei limiti UE sulle emissioni di CO2. Nei prossimi due anni infatti i Costruttori si contenderanno le vendite di auto ibride in una feroce guerra di prezzi al ribasso. Ecco secondo gli analisti quanto saranno disposti a perdere i Costruttori auto pur di sfuggire alle multe UE sulla CO2.

AUTO IBRIDE NEL 2020: PERCHE’ RISCHIANO I COSTRUTTORI

Perdere (soldi) o pagare (una multa, anche salata): sarà questo il bivio al quale si troveranno dal 2020 le Case auto in vista delle emissioni di CO2 medie imposte dall’Unione europea. Entro il 2022 i veicoli venduti dai Costruttori dovranno emettere in media meno di 95 g/km di CO2 per non pagare sanzioni. Le regole valgono anche per il Regno Unito almeno fino al 1 gennaio 2021. Per evitare multe i Costruttori hanno due potenziali possibilità: la prima, acquistare crediti verdi, come FCA ha fatto da Tesla assicurandosi una media pulita almeno fino al 2021. Una sorta di polizza assicurativa almeno finché le vendite di auto ibride Plug-in, quelle che hanno il maggiore potenziale e minore peso sulla bilancia della CO2, decolleranno sul serio. E arriviamo al piano B dei Costruttori che già hanno già pronti in listino modelli ibridi Plug-in: farsi una concorrenza spietata in una guerra di prezzi per portare a casa il maggior numero di vendite entro il 2022.

QUANTO PERDERANNO I COSTRUTTORI CON LE AUTO IBRIDE DAL 2020

Secondo gli analisti di UBS, le Case auto saranno disposte a perdere fino a 8,4 miliardi di euro dai profitti della vendita di auto ibride. Una previsione fondata se si legge quanto hanno speso le Case auto negli investimenti di ricerca e sviluppo degli ultimi 10 anni. Secondo quanto riporta The Guardian, le Case auto più agguerrite in questa lotta di prezzi al ribasso saranno Daimler, Renault, Fiat-Chrysler e Jaguar Land Rover. Il Costruttore inglese di proprietà di Tata Motors è alle prese con costi di 179 milioni di sterline, necessità di aumentare i tagli dei costi e anche le vendite di auto ibride (dopo aver puntato molto sulla Jaguar I-Pace elettrica).

LE AUTO IBRIDE INQUINANO DI PIU’ SE NON VENGONO RICARICATE

Questa proiezione però secondo gli ecologisti di Transport&Environment non porterà a una riduzione delle emissioni di CO2 con la massiccia diffusione delle auto ibride Plug-in. “Nell’uso reale (delle auto ibride Plug-in, ndr), le loro emissioni sono spesso due o tre volte più elevate” ha dichiarato Julia Poliscanova di T&E commentando i risultati dell’indagine sugli automobilisti che guidano auto ibride Plug-in e ricaricano la batteria durante le soste. “Molti utenti aziendali non hanno mai utilizzato i loro cavi di ricarica. Se gli ibridi plug-in non vengono caricati, possono emettere più CO2 perché un motore più piccolo tira più peso e funziona in modo meno efficiente”.

DAL 2035 IL DIVIETO DI VENDERE AUTO IBRIDE IN UK

Un segnale forte arriva proprio dal Regno Unito, dove Londra è stata (ed è) emblema europeo dello smog, come riporta la BBC. Il primo ministro inglese Boris Johnson ha annunciato di voler anticipare dal 2040 al 2035 il divieto di vendere auto nuove a benzina, diesel e ibride. Secondo gli esperti, infatti, se il dieto partisse dal 2040, il Regno Unito mancherebbe già sulla carta l’obiettivo di azzerare le emissioni di CO2 da trasporto entro il 2050.

The post Auto ibride 2020: la guerra di prezzi per sfuggire alle multe UE appeared first on SicurAUTO.it.

Prezzi auto nuove in aumento: +2,5% nel 2019

di Donato D'Ambrosi

Nel 2019 i prezzi auto sono aumentati del +2,5% a fronte di una riduzione di quelli delle auto usate. La crisi del diesel e l’apertura del mercato all’elettrificazione ha rafforzato una maggiore fiducia verso le auto di seconda mano.

PREZZI AUTO NUOVE E USATE NEL 2019

La rilevazione dei prezzi dell’Osservatorio Autopromotec rivela un nuovo aumento sui prezzi auto nuove. Comprare un’auto nuova nel 2019 è costato in media +2,5%. Un aumento che viene controbilanciato da una riduzione media dei prezzi delle auto usate. A dicembre 2019 sono state vendute 162 auto usate su 100 auto nuove e la diminuzione del costo di acquisto del -2,7% non farà che cementare il trend nel 2020, se i  Costruttori auto non si inventeranno qualcosa. Nel 2019 infatti l’effetto degli eco bonus su auto elettriche e ibride è stato pressoché marginale (lo sconto comporta una spesa non allineata alle esigenze della famiglia media). Ma qualcosa forse cambierà con gli eco bonus sulle auto ibride più popolari dal 2022.

OLTRE AL PREZZO AUTO NUOVE, LE ALTRE VOCI DI SPESA

Se si esclude la diminuzione dei prezzi auto usate, il bilancio 2019 dell’Osservatorio Autopromotec mostra un rincaro complessivo dei prezzi al consumo del +0,6% in media. La manutenzione e riparazione dei veicoli privati è il secondo incremento più importante (+1,6%), accompagnata anche da una crescita dell’attività nelle officine nel 2019. Più contenuto l’aumento dei prezzi dei lubrificanti (+0,9%) e dei ricambi e accessori (+0,4%), mentre quelli il prezzo degli pneumatici è rimasto invariato nel 2019.

IL PREZZO AUTO NUOVA PESA SOLO PER IL 25% SUI COSTI

Possedere un’auto nuova in Italia nel 2019 comporta un costo del 25% rispetto all’intera spesa. Nel 2019 infatti gli italiani hanno speso quasi 196,4 milioni di euro per gli autoveicoli. Una spesa leggermente inferiore rispetto al 2018 (-0,2%). Il costo di acquisto di un’auto nuova nel 2019 è secondo solo alla spesa carburante (31%) e precede la spesa per la manutenzione auto (20%) e i costi per l’assicurazione (9%) e bollo (3,5%).

The post Prezzi auto nuove in aumento: +2,5% nel 2019 appeared first on SicurAUTO.it.

Cambiare le gomme: prezzi degli pneumatici invernali e quattro stagioni 2019

di Donato D'Ambrosi

Quando è il momento giusto di cambiare le gomme invernali o montare le quattro stagioni? Un po’ dipende dalla convenienza dei prezzi degli pneumatici invernali 2019 ma anche dalle ordinanze gomme e catene da neve che si attivano spesso a macchia di leopardo. Se sei in procinto di cambiare le gomme estive con quelle invernali o quattro stagioni, ecco la top10 dei migliori pneumatici invernali secondo le ricerche online, con marche e prezzi medi. Se invece stai cercando consigli sulla scelta tra pneumatici invernali e quattro stagioni, ecco un video che aiuta a capirne le differenze e i vantaggi.

TOP10 DEI MIGLIORI PNEUMATICI SUL WEB

Cambiare le gomme invernali al posto delle estive è inevitabile per chi guida frequentemente su strade soggette alle ordinanze invernali. Per gli sciatori occasionali invece ci sono le catene da neve o i ragni. A circa un mese dall’entrata in vigore dell’obbligo di montare gomme invernali, è già possibile cambiare le gomme estive con quelle invernali (ma occhio all’indice di velocità che deve essere uguale sul libretto di circolazione). E chi è alla ricerca delle migliori gomme invernali del 2019 si è messo in moto da un pezzo. L’Osservatorio di un noto motore di ricerca online ha così stilato la Top10 delle marche di pneumatici più cercati online. Ecco cosa è cambiato nelle preferenze degli automobilisti alla ricerca degli pneumatici invernali migliori 2019 – 2020.

GOMME INVERNALI E QUATTRO STAGIONI, COSA CAMBIA

I migliori pneumatici invernali e quattro stagioni 2019 secondo le ricerche web vedono in testa Michelin, Hankook e Pirelli sul podio. L’indagine si basa sulle ricerche effettuate online nella categoria degli pneumatici auto tra settembre 2018 e settembre 2019 e nella tabella qui sopra si può vedere cosa è cambiato negli ultimi 2 anni. Nonostante il prezzo maggiore rispetto alle gomme invernali gli automobilisti continuano ad essere interessati alle gomme quattro stagioni. La scelta tra le gomme invernali e le gomme quattro stagioni dipende molto dalla criticità delle condizioni invernali che si affrontano alla guida. Il video qui sotto spiega in modo molto semplice cosa cambia tra gomme estive, invernali e quattro stagioni.

QUANTO COSTA CAMBIARE LE GOMME INVERNALI 2019

Il prezzo degli pneumatici invernali e quattro stagioni dipende dalla dimensione, e non escludono nessun veicolo, dall’utilitaria ai veicoli commerciali. Per capire quanto costa cambiare le gomme in inverno, l’indagine ha preso in considerazione un’utilitaria con ruote da 14 pollici e pneumatici 175/65R14 82T. In base ai prezzi rilevati ad inizio settembre 2019, il prezzo degli pneumatici invernali più economici è in media 27 euro per le gomme invernali Kumho Wintercraft. Il prezzo sale a 50 euro in media per Michelin e Pirelli, ma può anche superare 80 euro per le gomme invernali chiodate Maxxis Arctictrekker.

PREZZI 2019 DELLE MIGLIORI GOMME QUATTRO STAGIONI ONLINE

Mentre cambiare le gomme invernali è una ricerca che si concentra in particolare nelle regioni del centro nord, gli utenti interessati alle migliori gomme quattro stagioni sono spalmati su tutto il Paese. Il miglior prezzo rilevato per le gomme quattro stagioni online è 32 euro per gli pneumatici Fortuna e Imperial. Per le gomme Pirelli quattro stagioni invece il prezzo rilevato è di 67 euro, mentre in base ai modelli il prezzo medio degli pneumatici quattro stagioni Hankook varia da 42 a 54 euro. Un consiglio sempre valido comunque è rivolgersi a più installatori per confrontare vari preventivi, poiché acquistando le gomme online poi andrà aggiunto il costo di montaggio, equilibratura e convergenza.

The post Cambiare le gomme: prezzi degli pneumatici invernali e quattro stagioni 2019 appeared first on SicurAUTO.it.

Prezzi auto nuove in aumento: +3% nel primo semestre 2019

di Donato D'Ambrosi

Il prezzo delle auto nuove aumenta anche nel primo semestre 2019, un trend non nuovo considerando l’adeguamento tecnologico continuo dei veicoli. Tra sistemi antinquinamento (ora anche le auto benzina montano il filtro antiparticolato) e i sistemi che assistono alla frenata di emergenza sempre più diffusi il prezzo di un’auto media è aumentato del +2,8%. Un aumento simile si era già avuto nel 2018 ma con entità più contenuta.

AUTO NUOVE PIU’ RICCHE E COSTOSE

Spesso sono optional “banali” come il climatizzatore ad avere prezzi folli rispetto al costo dell’auto nuova. Altre volte gli aumenti riguardano tutta la gamma per l’adeguamento dei listini alla dotazione di base. E’ quanto emerge dal bollettino dell’Osservatorio Autopromotec che afferma “Il generale aumento dei prezzi delle autovetture di nuova produzione (+2,8%) è dovuto alla tendenza delle case automobilistiche ad offrire contenuti e software sempre più sofisticati a bordo delle auto. Una diretta conseguenza delle stringenti norme anti-inquinamento stabilite dall’Unione Europea e da richieste di sicurezza e comfort sempre maggiori da parte degli automobilisti.

PREZZI AUTO USATE IN CALO, MA IL DIESEL RESISTE

Al contrario invece le auto usate subiscono un abbassamento delle quotazioni (-3,2%) legato presumibilmente alla spinta elettrificata sui listini del nuovo. In sostanza – secondo l’Osservatorio Autopromotec – chi deve acquistare un’auto usata viene influenzato dalla campagna di demonizzazione del diesel. I numeri anche se in rimescolamento, danno ancora le auto diesel usate come la scelta maggiore di chi deve comprare un’auto di seconda mano.

CRESCONO ANCHE I PREZZI DEI SERVIZI

Nello stesso periodo, assieme al prezzo medio delle auto nuove cresce anche l’indice generale dei prezzi al consumo (+0,9%). Nei primi sei  mesi  del  2019 i prezzi hanno fatto registrare un  incremento  medio  dell’1,5%  rispetto  allo  stesso periodo dell’anno scorso. Nel dettaglio, la voce dell’assistenza auto che ha fatto registrare il maggiore  incremento  dei  prezzi  è  stata  quella  relativa  alla  manutenzione  e  riparazione (+1,7%). In misura più contenuta sono aumentati i prezzi dei ricambi e accessori (+0,6%) e i prezzi dei lubrificanti (+0,6%). L’unico comparto dell’assistenza che presenta un calo dei prezzi, peraltro lievissimo, è quello degli pneumatici (-0,1%).

The post Prezzi auto nuove in aumento: +3% nel primo semestre 2019 appeared first on SicurAUTO.it.

Tracking pacco GearBest: tutti i service

di Filippo Vendrame

GearBest è uno dei più noti negozi online cinesi che da tempo vende anche in Italia offrendo ai clienti italiani pure un team dedicato all’assistenza. GearBest è noto soprattutto per la possibilità di poter acquistare prodotti tech che difficilmente si possono trovare all’interno degli eShop europei. Il negozio online, inoltre, vende pure capi di abbigliamento ed altri tipi di oggetti particolari.

Leggi il resto dell’articolo

GearBest: cosa sapere sulla Dogana

di Filippo Vendrame

GearBest è un noto negozio online cinese che da alcuni anni vende direttamente anche in Italia. GearBest è ben conosciuto soprattutto per la possibilità di acquistare gadget tech che difficilmente si trovano all’interno degli eShop europei. Sebbene nel tempo abbia ampliato la disponibilità dei suoi magazzini anche al di fuori dei confini della Cina per ovviare al problema dei dazi doganali, alcuni prodotti vengono ancora spediti direttamente dal magazzino cinese. In questi casi può accadere di dover pagare i dazi doganali al momento della ricezione del prodotto.

Leggi il resto dell’articolo

Angie, l’assistente virtuale di TIM

di Filippo Vendrame

Angie è l’assistente virtuale di TIM in grado di offrire un’assistenza basica in caso di problemi di rete fissa ed al servizio TIMVision. Il suo funzionamento non è molto dissimile da quello di Tobi di Vodafone. Angie, infatti, può interagire con il cliente limitatamente ad alcune tematiche. Tuttavia, provando a porre un quesito relativo alla telefonia mobile, l’assistente virtuale risponderà che non è ancora in grado di rispondere.

Leggi il resto dell’articolo

Wind Smart 50 Flash per tutti gli MVNO ed Iliad

di Filippo Vendrame

Wind Smart 50 Flash è un’offerta operator attack dell’operatore arancione, brand Wind Tre, offerta ad un preciso target di nuovi clienti che effettueranno la portabilità del loro numero. Nello specifico, questa speciale tariffa è attivabile da chi porta il proprio numero da un qualsiasi operatore virtuale (MVNO) e da Iliad. In precedenza, questa speciale tariffa non era disponibile per tutti gli operatori virtuali.

Leggi il resto dell’articolo

Aprire ticket a GearBest: guida completa

di Filippo Vendrame

GearBest è un noto sito di ecommerce cinese specializzato nelle vendita di gadget tech e di abbigliamento. Da alcuni anni vende direttamente anche in Italia e dispone persino di un team dedicato per seguire le necessità dei clienti italiani. Per offrire un’esperienza di acquisto sempre migliore, GearBest ha anche costruito diversi magazzini in giro per il mondo, tra cui anche uno in Europa. In questo modo è in grado di risolvere il problema dei dazi della dogana.

Leggi il resto dell’articolo

Volantino MediaWorld: Bye Bye Rate

di Filippo Vendrame

MediaWorld ha lanciato il nuovo volantino delle offerte “Bye Bye Rate” valevole dalla giornata di oggi sino al prossimo 10 di aprile. Volantino incentrato sulla possibilità di poter acquistare in comode rate mensili a tasso zero gli acquisti superiori ai 299 euro, con la prima rata che partirà solamente dal prossimo settembre 2019. All’interno del volantino, la catena di elettronica suggerisce molti prodotti ad alto tasso di tecnologia, alcuni dei quali anche in sconto.

Leggi il resto dell’articolo

TIM, al via i servizi per Ascoli Smart City

di Filippo Vendrame

TIM ha presentato assieme al Comune di Ascoli i primi servizi di Smart City disponibilità all’interno della città. L’obiettivo del progetto è quello di dare impulso allo sviluppo digitale del territorio. L’iniziativa “Ascoli Smart City” si colloca nell’ambito del progetto “Ascoli Connessa”, curato dall’Amministrazione, che ha come obiettivo lo sviluppo urbano sostenibile del territorio comunale, e all’interno della strategia di TIM di porsi quale partner tecnologico delle Pubbliche Amministrazioni mettendo a disposizione infrastrutture, applicazioni e soluzioni innovative per dare impulso al modello di “città intelligente”.

Leggi il resto dell’articolo

Vodafone e Wind Tre: 1 Gbps a Reggio Emilia

di Filippo Vendrame

Vodafone e Wind Tre portano la banda ultralarga a Reggio Emilia grazie a Open Fiber. La società guidata da Elisabetta Ripa ha completato il cablaggio in modalità FTTH (Fiber To The Home) delle prime 10 mila unità immobiliari della città. Questo significa che gli operatori partner di Open Fiber possono iniziare a commercializzare le loro offerte di connettività che garantiscono velocità di connessione fino a 1 Gbps.

Leggi il resto dell’articolo

❌