Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Sony annuncia Imaging Edge, l’app perfetta per trasferire le foto dalla DSLR allo smartphone

di Lorenzo Spada
Sony Imaging Edge

Tante novità quest’oggi per il mondo fotografico che ruota intorno a Sony. Insieme con l’annuncio della nuova mirrorless di fascia media Sony A6400 e del firmware 5.0 per la Sony A9, il colosso giapponese ha annunciato anche l’app Imaging Edge che, d’ora in poi, rimpiazzerà Play Memories. L’obiettivo di Imaging Edge è quello di rendere semplice ed immediato […]

L'articolo Sony annuncia Imaging Edge, l’app perfetta per trasferire le foto dalla DSLR allo smartphone proviene da TuttoTech.net.

Sony a6400, mirrorless APS-C e display orientabile

di Candido Romano

Sony a6400 è la nuova fotocamera mirrorless annunciata dalla casa giapponese, che integra tutte le tecnologie delle full-frame in un corpo compatto APS-C. Si aggiunge alla famiglia di fotocamere mirrorless, portando sul segmento medio un autofocus di moderna concezione. Sony parla di massima velocità di acquisizione AF al mondo, 0.02 secondi, ma ci sono novità in merito legate al machine learning, Real-time Eye AF e Real-time Tracking.

Leggi il resto dell’articolo

Sony A9 sta per ricevere il rivoluzionario firmware 5.0

di Lorenzo Spada
Sony A9

Coloro che acquistano una fotocamera di fascia media o di fascia alta Sony sono spesse volte soliti lodare a gran voce la qualità fotografica ma criticare aspramente l’interfaccia grafica di gestione dei vari parametri. Per coloro che hanno una Sony A9 questo sta per alleviarsi, visto che Sony ha annunciato che a marzo 2019 verrà rilasciato […]

L'articolo Sony A9 sta per ricevere il rivoluzionario firmware 5.0 proviene da TuttoTech.net.

Sony A6400 è una nuova mirrorless da 24 MP e registrazione video 4K

di Lorenzo Spada
Sony A6400

Sony ha potenziato la sua gamma APS-C di fascia media con il lancio della fotocamera mirrorless Sony A6400 da 24.2 megapixel. Sembra molto simile al modello suo predecessore, l’A5100, ma ha specifiche migliorate in punti chiave e dovrebbe essere particolarmente ideale per i vlogger, grazie alla registrazione video in 4K a 30fps e uno schermo […]

L'articolo Sony A6400 è una nuova mirrorless da 24 MP e registrazione video 4K proviene da TuttoTech.net.

Mirrorless Canon: le migliori da comprare

di Giuseppe Brandi
Le fotocamere Mirrorless stanno spopolando nel mondo della fotografia per via della loro qualità e compattezza, convincendo sempre più utenti al loro acquisto. L’estrema versatilità rende questo tipo di fotocamere adatte sia ai professionisti, che cercano maggiori performance sul leggi di più...

Sony a6400, finalmente la mirrorless APS-C con schermo ribaltabile e 4K

di Vittorio Pipia

Sony ha presentato la nuovissima mirrorless a6400 durante un evento a San Diego, in California. Una fotocamera medio di gamma con sensore APS-C da 24,2 Mpixel, creata dall’azienda giapponese con lo specifico intento di soddisfare la corposa fetta di utenti formata da giornalisti, blogger e youtuber.

Un’utenza che ha specifiche esigenze, ovvero portabilità, leggerezza, alta qualità del video, ma soprattutto il bisogno di avere uno schermo ribaltabile grazie al quale poter controllare l’inquadratura anche da soli mentre si registra.

Era dicembre 2013 quando venne presentata la Sony A5000L, affiancata nell’arco di un anno dalla Sony a5100, fotocamera mirrorless che ancora oggi continua ad essere tra le preferite e più acquistate per i neofiti che iniziano ad avventurarsi nel mondo video e fotografico. La a6400 presentata oggi è la naturale evoluzione di quella a5100 e ne eredita lo schermo ribaltabile a 180 gradi, caratteristica assente sulle mirrorless Sony degli ultimi cinque anni, aggiungendo però un corpo più grande e che garantisce un migliore grip, l’ingresso per il microfono e prestazioni dell’autofocus notevolmente migliorate.

La a6400 è infatti dotata di un nuovo sensore CMOS da 24.2Mpixel affiancato da un nuovo sistema di messa a fuoco automatica con 425 a rilevamento di fase e di contrasto che coprono circa l’84% del sensore, in grado di riconoscere il soggetto in appena 0,02 secondi, caratteristica che lo rende il sistema di messa a fuoco più veloce al mondo. Non manca il distintivo Eye-tracking in tempo reale, in grado di riconoscere sia l’occhio umano che quello di animali, a cui si aggiunge il riconoscimento del soggetto grazie a un algoritmo di intelligenza artificiale. La raffica è uguale a quella della a6500 e raggiunge gli 11fps in formato RAW. Per quanto riguarda l’estensione ISO si arriva fino a 102400 ISO in modalità estesa, mentre si ferma a 32000 in modalità standard.

A permettere tutto ciò il nuovo processore d’immagine BIONZ X di Sony, che consente alla a6400 di registrare video fino al 4k HDR fino a 30 fps con lettura completa dei pixel. Ciò significa che la a6400 sarà in grado di catturare fino a 2,4 volte i dati necessari per elaborare un filmato a risoluzione 4K per permettere di avere video con un dettaglio e una nitidezza sorprendenti.

Come buona parte delle mirrorless Sony, non manca la possibilità di registrare in S-Log2 e S-Log3, ovvero profili colore desaturati, che permettono di trarre il massimo dal sensore. Infine è anche possibile registrare in Full HD fino a 120 fps.

Il software è stato poi migliorato rispetto alle precedenti versioni e integra adesso un intervallometro che permetterà di effettuare time-lapse in maniera semplice e intuitiva.

Lo schermo è poi dotato di funzionalità touch, tramite la quale si può controllare la messa a fuoco tramite semplici tocchi. Come tutte le fotocamere della serie a6xxx c’è anche un mirino elettronico di tipo XGA OLED Tru-finder. Il corpo è invece realizzato in lega di magnesio con resistenza a polvere e umidità.

La nuova a6400 sarà disponibile a partire da inizio febbraio, con un listino per il solo corpo di 1050 euro, posizionandosi dunque esattamente tra l’attuale a6300, attualmente disponibile a circa 800 euro, e la a6500, disponibile invece a circa 1200 euro. Rispetto a quest’ultima il sensore non è stabilizzato su cinque assi.

Insieme alla a6400, Sony ha annunciato l’arrivo di un nuovo e corposo aggiornamento software per le sue mirrorless FullFrame A7 III, A7R III e A9, che aggiungeranno l’innovativo sistema di Real-time Eye-AF, che debutta per la prima volta sulla a6400, oltre che, finalmente, la possibilità di effettuare timelapse direttamente dalle fotocamere. Tali aggiornamenti verranno rilasciati durante il mese di aprile, e porteranno i firmware alla versione 3.0 per quanto riguarda la A7 III e A7R III mentre alla 5.0 per la top di gamma A9.

Infine, ma non per questo meno importante, l’azienda giapponese ha annunciato un completo rinnovamento grafico della sua app per smartphone, che permette di gestire da remoto tutte le sue fotocamere mirrorless APS-C e FullFrame. Si chiamerà Imaging Edge e sarà disponibile a partire da marzo.

Se vuoi iniziare a fare video e foto di ottima qualità senza rinunciare al 4K, la Sony a6300 è un’ottima alternativa.

Canon pensa a una fotocamera da 100 MP

di Antonino Caffo

Circola insistentemente nelle ultime ore, complice l’appena concluso CES 2019, la notizia che Canon sostituirà presto le reflex della famiglia EOS 5DS da 50.6 MP con versioni, ahimè, mirrorless. Tali voci crescono ora con il particolare che la fotocamera in questione, nonostante di categoria inferiore, possa integrare un sensore maggiore dei 75 megapixel ipotizzati fino ad oggi.

Leggi il resto dell’articolo

Fotocamere Mirrorless: le migliori da comprare

di Giuseppe Brandi
Le fotocamere Mirrorless stanno spopolando nel mondo della fotografia per via della loro qualità e compattezza, convincendo sempre più utenti al loro acquisto. L’estrema versatilità rende questo tipo di fotocamere adatte sia ai professionisti, che cercano maggiori performance sul leggi di più...

Recensione Fujifilm X-T3, la quarta generazione

di Tom's Hardware
La Fujifilm X-T1 è stata, a suo tempo, la mirrorless con il mirino elettronico più veloce del mondo (5 ms di latenza) e con il più alto rapporto d’ingrandimento. Il suo corpo in magnesio resistente alla polvere e all’umidità ne ha fatto la scelta ideale per molti fotografi, anche professionisti. Con un sensore e un […]

Nikon Z6 ora disponibile col “Filmmaker’s Kit” e con obiettivo Nikkor Z 14-30mm

di Lorenzo Spada
Nikon Z6 obiettivo Nikkor Z 14-30mm

Disponibile dallo scorso novembre, Nikon Z6 è senza dubbio una delle migliori fotocamere mirrorless full frame disponibili sul mercato e, in special modo nel mondo dei video, grazie anche alla sua capacità di registrare video in 4K e a 10-bit. Nikon è a conoscenza di questo e, per incentivare l’uso della Z6 in ambito video, […]

L'articolo Nikon Z6 ora disponibile col “Filmmaker’s Kit” e con obiettivo Nikkor Z 14-30mm proviene da TuttoTech.net.

Olympus starebbe per lanciare una nuova Pen-F

di Antonino Caffo

Il 2018 è stato un anno relativamente silente per Olympus, ma i prossimi mesi saranno certamente più interessanti per la compagnia che è un nome storico nel campo della fotografia di consumo.

Leggi il resto dell’articolo

Possessori di una Sony A7 III? Non installate il firmware 2.0

di Lorenzo Spada
Sony A7 III

L’obiettivo principale di un aggiornamento software è quello di introdurre novità funzionali mentre si riduco gli eventuali bug presenti nella precedente versione. Tuttavia, alle volte può succedere che l’aggiornamento non vada come ci si aspetterebbe. Un esempio concreto di ciò lo troviamo con le mirrorless Sony A7 III / Sony A7R III (fra le migliori dell’anno) e il […]

L'articolo Possessori di una Sony A7 III? Non installate il firmware 2.0 proviene da TuttoTech.net.

Audi e-tron: un futuro mirrorless

di Nicolò Guccione

Le telecamere al posto degli specchietti non sono un idea nuova, ma fino alla nuova Audi e-tron erano un gioco di stile riservato alle concept car più esotiche, grazie alla miglior estetica.

Audi ha deciso di sviluppare questa tecnologia lavorando sulla praticità e sulla capacità del guidatore di adattarsi a questa tecnologia in modo più naturale possibile. Riducendo le dimensioni del retrovisore è migliorata l’aerodinamica riducendo il cx da 0,28 a 0.27, in questo modo diminuisce la rumorosità eliminando le turbolenze

Oggi gli specchietti virtuali sono un optional da circa 1.540 euro. Ma tutto sommato il prezzo complessivo rimane buono per un’elettrica di queste dimensioni: la prima auto completamente elettrica di Audi parte da 83.930 euro. La batteria è da 95 kWh.

Le telecamere alimentano i due display OLED molto ben contrastati e collocati nella parte più alta del pannello porta, offrendo una risoluzione di 1.280 x 1.080 pixel. Venendo ai vantaggi in fatto di sicurezza, hanno dei riscaldatori che impediscono l’appannamento o il congelamento, possono aumentare o diminuire lo zoom e regolano automaticamente la loro luminosità a seconda del tempo e della luce.

L'articolo Audi e-tron: un futuro mirrorless proviene da Tom's Hardware.

Canon potrebbe star sviluppando una mirrorless full frame EOS R da oltre 75 MP

di Lorenzo Spada
Canon EOS R mirrorless full frame

Dopo un lungo inseguire nell’ambito delle mirrorless, Canon sta finalmente ricucendo le distanze con Sony e Fujifilm sviluppando una serie di mirrorless full frame della serie EOS R di tutto rispetto. Come se non bastasse, in rete è emersa l’indiscrezione che il colosso stia sviluppando anche una mirrorless full frame EOS R con sensore da oltre 75 […]

L'articolo Canon potrebbe star sviluppando una mirrorless full frame EOS R da oltre 75 MP proviene da TuttoTech.net.

La mirrorless full frame Nikon Z6 sarà disponibile da domani 16 novembre

di Lorenzo Spada
Nikon Z6 e Nikon Z7

Dopo mesi di attesa, Nikon ha annunciato che la “più economica” mirrorless full frame Nikon Z6 sarà disponibile da domani 16 novembre. Negli USA il prezzo è stato fissato a 1.999 dollari per il solo corpo macchina e 2.599 dollari in coppia con un obiettivo 24-70mm f / 4 S in grado di coprire situazioni […]

L'articolo La mirrorless full frame Nikon Z6 sarà disponibile da domani 16 novembre proviene da TuttoTech.net.

Leica M10-D

di Andrea Alfano

Leica M10-D è una fotocamera con telemetro digitale e sensore full frame da 24 MP priva di display, per portare l’esperienza analogica pura nel XXI secolo

Leggi il resto dell’articolo

Yongnuo YN450 è ufficiale, arriva la mirrorless con sistema operativo Android

di Carmine Vitale
La società cinese Yongnuo ha annunciato ufficialmente l’uscita della nuova mirrorless YN450 con a bordo Android. La fotocamera è equipaggiata da un sensore Panasonic CMOS Micro 4/3 da 16 MegaPixel, che consente di scattare foto in leggi di più...

Recensione Panasonic Lumix DC-GX9, 20 Mpixel in Micro 4/3

di Tom's Hardware

Introduzione

Panasonic Lumix G Logo Panasonic continua ad arricchire la sua gamma di prodotti e lo fa con una mirroless che sembra la versione “maggiorata” della GX80 piuttosto che l’erede della GX8. Nemmeno due anni dopo il lancio di quest’ultima, il colosso giapponese presenta la GX9, che rispetto ai modelli precedenti vanta finalmente il nuovo sensore da 20,3 Mpixel senza filtro passa-basso, lo stesso del modello DC-GH5. Non mancano il processore Venus Engine e il Dual Image Stabilizer a 5 assi. Per ridurre ulteriormente il mosso, l’otturatore di Lumix GX9 incorpora un’unità elettromagnetica che riduce il rischio di shock dell’otturatore di circa il 90%. La possibilità di registrare video in 4K ha permesso a Panasonic di reinventare il processo fotografico con la funzione 4K Photo, in tre diverse modalità, per registrare sequenze da 8 Mpixel a 30 fps senza dover estrapolare singoli frame da un file video 4K. Con l’aggiunta di Post Focus, Focus Stacking e Sequence Composition, novità introdotta proprio con la GX9.

Come la DMC-GX8, il nuovo modello è caratterizzato da un design piacevole, una buona maneggevolezza, controlli intuitivi ed un livello costruttivo adeguato ad un prodotto di fascia media.

La DMC-GX7 è stata la prima CSC sul mercato ad adottare un EVF inclinabile fino a 90° per facilitare lo scatto da qualsiasi angolazione; la nuova arrivata riprende questa caratteristica e ne fa un elemento distintivo rispetto alle concorrenti.

Questo modello offre, come vedremo, tutto ciò che un fotografo, anche alle prime armi, potrebbe desiderare: AF a contrasto basato su tecnologia Depth From Defocus (DFD) proprietaria Panasonic, un’elevata velocità di scatto fino a 9 fps (AFS) / 6 fps (AFC) ed un monitor touch ad alta risoluzione da 3,0” e 1,24 Mpixel pixel inclinabile.

Non mancano la connettività Bluetooth e Wi-Fi, per offrire un’esperienza di scatto più gestibile anche da remoto, e una condivisione immediata delle immagini.

Il fatto di appartenere al mondo del Micro Four Thirds ne fa un ottimo compromesso fra prestazioni, dimensioni e… possibilità nella scelta di ottiche! Ricordiamo che, oltre agli obiettivi Panasonic/Leica, sulla GX9 si possono montare quelli prodotti da Olympus (Zuiko) Sigma, Zeiss, Tamron ecc.

L'attuale parco ottiche Panasonic/Leica
Scheda tecnica
Tipo mirrorless
Sensore Live MOS Micro Four Thirds
Risoluzione 20,3 Mpixel effettivi
Processore d’immagine Venus Engine
Supporto RAW si
Sistema di ottiche Micro Four Thirds
Gamma sensibilità 200 – 25600 (estesa a partire da ISO 100)
Tempi di posa 60 sec. – 1/4000 sec. (1/16000 sec. otturatore elettronico)
Flash TTL integrato
Syncro flash 1/200 sec.
Scatto continuo fino a 9 fps
Programmi di scatto iA/P/A/S/M/Movie/C/Panorama/SCN/Effetti speciali
Schermo LCD 3″ – 1,24 Mpixel
Mirino elettronico, LCD, 2,76 Mpixel, inclinabile
Video 4K 30p, FHD 60p MP4, FHD 50p AVCHD, HD 30p
Formati di memoria SD, SDHC, SDXC
Caratteristiche fisiche
Dimensioni 124 x 72,1 x 46,8 mm
Peso 450 g (inclusa batteria e scheda di memoria)
Prezzo
Prezzo di listino 799,99 Euro il solo corpo, 999,99 Euro in kit con il Lumix G VARIO 12-60 mm

 

L'articolo Recensione Panasonic Lumix DC-GX9, 20 Mpixel in Micro 4/3 proviene da Tom's Hardware.

Yongnuo, nuova Mirrorless Android con supporto agli obiettivi Canon

di Lucia Massaro

Yongnuo – azienda cinese specializzata in ambito fotografico – ha annunciato la nuova Mirrorless con sistema operativo Android in grado di supportare gli obiettivi EF Canon. Il nome YN450 dato dalla casa madre potrebbe cambiare presto. Infatti, sarà un utente a scegliere quello definitivo grazie a un concorso organizzato dal produttore stesso.

La fotocamera è dotata di un sensore Four Thirds da 16 Megapixel capace di registrare in formato RAW e fare video in 4K fino a 30 fps. Sulla parte frontale invece ritroviamo un obiettivo da 8 Megapixel. YN450 presenta un display Full-HD da 5 pollici, un jack per le cuffie, microfoni stereo e una batteria da 4.000 mAh.

Sotto la scocca un processore Qualcomm 8-core – non ancora specificato – accoppiato a 3 Gigabyte di RAM e 32 Gigabyte di memoria interna espandibile tramite microSD. Il sistema operativo a bordo invece è Android Nougat 7.1. Mentre alcune caratteristiche possono sembrare simili a quelle di un semplice smartphone, il supporto agli obiettivi DSLR (Digital Single Lens Reflex) e la presenza del sensore Four Thirds fa rientrare la YN450 nel mondo delle macchine fotografiche Mirrorless.

I vantaggi di una Mirrorless con Android riguardano senza dubbio la possibilità di eseguire backup automaticamente su Google Foto, per esempio, o di condividere i nostri scatti direttamente sui social senza dover prima trasferire i file sul computer e sullo smartphone. Per il momento, però, non ci sono notizie riguardanti prezzi e disponibilità.

Huawei P20 Pro dotato di un sistema di tripla fotocamera posteriore è acquistabile su Amazon a 605 euro. Lo trovate a questo link.

L'articolo Yongnuo, nuova Mirrorless Android con supporto agli obiettivi Canon proviene da Tom's Hardware.

Nikon Master Director Italia, ecco il vincitore del concorso che celebra il sistema mirrorless Z

di Alessandro Crea

Si è conclusa da poco la prima edizione del contest Nikon Master Director Italia, il primo social talent show dedicato al mondo della fotografia e del filmmaking, nato dalla collaborazione tra Nikon e Traipler.com e finalizzato all’identificazione del miglior talento italiano in ambito videomaking.

La giuria – composta dal Top Influencer Aldo Ricci e dagli esperti Gilles De Paoli e Davide De Conti – ha proclamato il vincitore: il più talentuoso videomaker italiano è Riccardo Petrillo, che ha vinto il contest con il video Life is light dedicato alla nuova mirrorless Nikon Z7. Petrillo, 30 anni, è originario di Ivrea (TO) ma vive a Milano, dove fa il regista e oltre al prestigioso titolo, ha ricevuto in premio anche una mirrorless Nikon Z6.

Quest’ultima fa parte del sistema mirrorless Z di Nikon assieme all’altra fotocamera full frame Z7, all’adattatore a baionetta FTZ e agli obiettivi Nikkor Z. Il concorso, infatti, è nato per festeggiare la rivoluzione mirrorless operata da Nikon e per testare con mano le eccellenti prestazioni del nuovo sistema Z-Mount anche in ambito video.

Il sistema Z-Mount è composto da fotocamere mirrorless caratterizzate da un nuovo innesto dall’ampio diametro ed è compatibile con obiettivi e accessori NIKKOR. Il sistema Z-Mount offre una varietà di ottiche ad alte prestazioni, compreso l’obiettivo più luminoso nella storia di Nikon, con un diaframma pari a f/0.95. Inoltre, il nuovo adattatore baionetta consentirà la compatibilità con gli obiettivi NIKKOR F-Mount, offrendo ai fotografi una vasta scelta di soluzioni ottiche.

Per quanto riguarda la Nikon Z6, tra le caratteristiche principali ricordiamo il sensore CMOS in formato FX retroilluminato da 24,5 MP, la gamma ISO pari a 100–51.200, la capacità di catturare filmati 4K UHD a 12 FPS, il sistema AF ibrido a 273 punti che coprono il 90% circa dell’area immagine, il processore EXPEED 6, il monitor inclinabile LCD touch screen da circa 8,0 cm e 2.100k punti, il Wi-Fi integrato da 5 GHz per una connessione diretta al dispositivo smart tramite SnapBridge e il corpo macchina in lega di magnesio. Il prezzo suggerito al pubblico è di 2499 euro per il solo body con FTZ Mount Adapter.

La Nikon Z7 si distingue dalla Z6 per un sensore CMOS in formato FX retroilluminato da 45,7 MP, una gamma ISO pari a 64-25.600, oltre che per un AF ibrido a 493 punti che coprono il 90% circa dell’area immagine. I filmati 4K UHD inoltre sono catturati a 9 FPS. Il prezzo suggerito al pubblico in questo caso è di 3949 euro per il solo body con FTZ Mount Adapter.

Il sistema Z-Mount è completato infine come detto dalla presenza di tre nuovi obiettivi, lo zoom standard NIKKOR Z 24-70 mm f/4S, il grandangolo a lunghezza focale fissa NIKKOR Z 35 mm f/1.8 S e l’obiettivo standard a lunghezza focale fissa NIKKOR Z 50 mm f/1.8 S.

Il primo può vantare un’escursione della lunghezza focale da 24 mm del grandangolo a 70 mm del teleobiettivo. Il design ottico, che elimina le variazioni di aberrazione da distanze di ripresa che vanno dai primi piani all’infinito, consente una risoluzione nitida anche nelle aree periferiche dell’inquadratura in apertura massima. Progettato per essere resistente a polvere e acqua, vanta un trattamento al fluoro applicato sulla lente frontale e un secondo trattamento nano Crystal Coat che riduce effetto fantasma e luce parassita.

Il NIKKOR Z 35 mm f/1.8 S vanta invece soprattutto l’adozione di un nuovo sistema di messa a fuoco multipla che consente un controllo AF preciso, rapido e discreto, insieme a eccellenti prestazioni di resa dell’immagine a qualsiasi distanza di messa a fuoco e due elementi in vetro ED e tre elementi asferici.

Il NIKKOR Z 50 mm f/1.8 S infine è caratterizzato dall’eliminazione dell’aberrazione cromatica longitudinale che garantisce una risoluzione superiore, con una riproduzione fedele dei dettagli infinitesimali dei soggetti all’apertura massima. E dall’adozione di un nuovo, potente motore di messa a fuoco (STM) che consente un controllo AF preciso e discreto, sia quando si fotografa che quando si effettuano riprese video.

L'articolo Nikon Master Director Italia, ecco il vincitore del concorso che celebra il sistema mirrorless Z proviene da Tom's Hardware.

❌