Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Le migliori applicazioni per Google Chromecast

di Aggregator

Chromecast è un dispositivo di streaming multimediale che si collega alla porta HDMI del televisore. Si configura con una semplice app per dispositivi mobili e invia alla tua TV i programmi, i film, la musica e tutti i tuoi contenuti Web preferiti tramite smartphone, tablet o laptop.

Chromecast funziona con tablet e smartphone Android, iPhone, iPad, Chrome per Windows e Chrome per Mac attraverso i quali si può controllare la riproduzione e regolare il volume mediante smartphone, tablet o notebook oppure puoi trasmettere direttamente tutto ciò che vedi sul piccolo schermo dello smartphone o tablet sul grande schermo della TV.

Ai seguenti link sono raccolte le migliori applicazioni ottimizzate per Chromecast:

Le Migliori app per Google Chromecast su Techzilla.it
Le Migliori app per Chromecast su Chimerarevo.com

[adv1]

Fonte

Recensione Tronsmart T1000 EZCast Miracast e Air Play insieme

di Aggregator

Tronsmart T1000 è una chiavetta Miracast/EZCast disponibile sul mercato internazionale per 29 dollari. Funziona in tre modalità differenti: EZCast, Miracast e Air Play. La prima, EZCast, sfrutta un’app da scaricare e installare sul tablet, pc o smartphone, creando così un collegamento tra client (il nostro dispositivo) e server (la chiavetta, quindi la TV). EZCast è disponibile per Windows, OS X, Android e iOS, ed è un requisito indispensabile per far far funzionare Tronsmart T1000 perché è quella che permette di controllare le sue funzioni. In modalità EZCast possiamo inviare alla TV: video, musica, immagini, documenti, pagine web e la ripresa della fotocamera. Tutto funziona come previsto, ogni funzione fa proprio quel che ci si aspetta, ma se si cercano prestazioni migliori, un lag più basso e una migliore riproduzione video, è meglio usare la modalità Miracast.

[adv1]

Con Miracast si hanno le prestazioni migliori, ma anche una semplice copia dello schermo. Ad eccezione della modalità “Desktop Esteso” di Windows, non c’è modo di fare altro sul dispositivo che invia il segnale: se si mette in standby il tablet, anche lo schermo grande finirà per chiudersi; se durante la visualizzazione Youtube si apre il browser per controllare un sito, la riproduzione video verrà interrotta. Con EZCast, al contrario, si può inviare un video a Tronsmart T1000 e poi fare altro, si possono avere due schermi gestiti in modo del tutto separato e si può disattivare lo schermo del dispositivo di invio per risparmiare batteria. EZCast, da questo punto di vista, assomiglia maggiormente all’esperienza di una Google Chromecast.

Fonte

Recensione video adattatore wifi hdmi Asus Miracast

di Aggregator

Miracast è uno standard che viene implementato dai produttori su diversi device e permette di condividere contenuti in pochi istanti. Rispetto all’NFC, con Miracast avremo il supporto video che ci permetterà di visualizzare foto, video e schermata su tanti apparecchi diversi.

Il dongle miracast ASUS è un dispositivo che tramite porta HDMI permette di replicare su un LCD, una TV od un proiettore lo schermo del proprio tablet in Wi-Fi. Questa tecnologia è presente su tutti i tablet ASUS con Android 4.2 o superiore e funziona anche con Windows 8.1.

[adv1]

Se vi state chiedendo come funziona, quali vantaggi porta e a cosa serva il Miracast, il video a seguire potrebbe esservi di aiuto. Sebbene il filmato sia stato pubblicato da Asus, i contenuti descritti e le caratteristiche mostrate possono essere considerate universali.

Fonte

Android Jelly Bean 4.2 con multi utente, Miracast e Foto Sphere

di Aggregator

La nuova distribuzione Android 4.2 rappresenterà una versione molto simile a Jelly Bean 4.1 nell’aspetto ma con sotanziali e importanti novità all’interno. Ricordiamo che i primi dispositivi a poterne beneficiare saranno i prossimi device Nexus 4 e Nexus 10.

La più interessante novità a nostro parere sarà il supporto a Miracast, il nuovo protocollo standard di condivisione in streaming dei contenuti multimediali e non solo, qualcosa di molto simile ad Airplay di Apple ma con prestazioni teoriche superiori in termini di velocità e assenza di lag. Miracast necessiterà di un box esterno che permetterà il flusso dati per riprodurre qualunque contenuto (applicazioni, video, web-browsing, etc) su un monitor o TV.

Tra le altre novità troveremo una nuova modalità camera per gli scatti fotografici chiamata Photo Sphere. Qualcosa di molto simile ad una visuale Street View che ci permetterà di realizzare scati a 360 °. Come più volte detto in passato verrà implementata l’attesa modalità multiutente per la salvaguardia di dati a applicazioni personali nel caso di un utilizzo multiplo da parte di più persone del dispositivo.

[adv1]

Le novità non si fermano, vi proponiamo quindi una lista di ciò che troveremo in più in Android 4.2

– Foto Sphere foto panorama (video)
– Nuova tastiera Swype
– Miglioramenti alla Lockscreen, incluso il supporto widget.
– Miglioramento della sezione notifiche
– Zoom in gmail con reflow automatico del testo
– Screensaver Daydream
– Miglioramenti di accessibilità: tre toccate per ingrandire l’intero schermo, pan e zoom con due dita.
– Sintesi vocale e la modalità di navigazione gesture per gli utenti ciechi.
– Il supporto per la condivisione Miracast display wireless
– Miglioramento di Google Now con possibilità di utilizzare Gmail come origine dati per nuove schede, suggerimento luoghi in base alla geolocallizzazione nelle foto e molto altro.

Fonte

❌