Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Samsung: iniziato lo sviluppo delle eUFS 3.0 da 512GB per smartphone top di gamma

di Christian Mazza
Samsung ha iniziato a produrre in maniera massiva la prima memoria flash eUFS 3.0 (embedded Universal Flash Storage 3.0) da 512GB. Quella di Samsung è una scelta più che comprensibile, naturale sviluppo di quella che è l’evoluzione tecnologica degli smartphone di nuova generazione. La nuovissima memoria flash di Samsung saranno in grado di raggiungere nuovi standard prestazionali […]

Memoria RAM: cos’è, come funziona e quale comprare

di Gaetano Abatemarco
Tutti voi hanno sentito parlare almeno una volta di memoria RAM, non è vero? Tecnicamente la RAM (Random Access Memory) è un tipo di memoria volatile che permette l’accesso diretto a qualunque indirizzo di memoria; praticamente per molti leggi di più...

Lexar svela la prima SD da 1 TB

di Antonino Caffo

Le dimensioni contano, anche nel mondo ella tecnologia. Quando si parla di storage poi, non ne abbiamo mai abbastanza. Ed è per questo che Lexar ha svelato, al CES 2019, la sua prima (prima al mondo anzi) memoria SD da 1 TB.

Leggi il resto dell’articolo

La rimozione sicura hardware USB serve davvero?

di Aggregator

Da tempo impazza sul web una sorta di simpatico aforisma: la vita è troppo breve per rimuovere la chiavetta USB in modo sicuro. Tutte le versioni di Windows, nell’area della traybar mostrano l’icona Rimozione sicura dell’hardware non appena si connette una qualunque unità di memorizzazione USB. È davvero così indispensabile ricorrere al comando Espelli prima di scollegare una chiavetta USB o un disco esterno USB?

[adv1]

La risposta breve è no, non è indispensabile. La funzionalità è stata sviluppata, semplicemente, per accertarsi che Windows non sia impegnato in operazioni di lettura e scrittura sulla chiavetta USB. Rimuovere la chiavetta USB mentre sono in corso simili attività può portare al danneggiamento dei dati memorizzati nell’unità rimovibile. Per il resto, la rimozione sicura dell’hardware non ha nulla a che vedere con la protezione da sbalzi elettrici. La rimozione sicura dell’hardware non serve, quindi, se si disconnette un’unità esterna USB quando non sono in corso trasferimenti di dati.

Fonte

Differenze schede di memoria micro mini SD SDHC SDXC

di Aggregator

Secure Digital (chiamate più brevemente SD) è il più diffuso formato di schede di memoria flash. Le SD superiori ai 2 GB e con una velocità minima di lettura/scrittura di 2,2 MB/s vengono nominate col nuovo termine SDHC (Secure Digital High Capacity, Secure Digital ad alta capacità), e non sono compatibili con i vecchi lettori di schede SD. Sono anche chiamate SD 2.0. Le SDHC sono classificate in base alla velocità di scrittura, che le divide in classi. La capacità massima teorica dello standard SDHC è di 32 GB.

Le SD con capacità superiori ai 32 GB vengono chiamate con il nuovo termine: SDXC (Secure Digital eXtended Capacity, Secure Digital a capacità estesa) o SD 3.0. La capacità massima teorica dello standard SDXC è di 2048 GB (2 TB) e una velocità del BUS di 104 MB/s. Il File System è ExFAT.

[adv1]

Le SDHC hanno anche una indicazione della velocità di trasferimento detta SD Speed Class Ratings definita dalla SD Association. La classe di velocità indica la velocità minima di scrittura continua su una scheda SDHC vuota espressa in MB/s, le classi definite sono:

Classe 2 Velocità: 2 MB/s
Classe 4 Velocità: 4 MB/s
Classe 6 Velocità: 6 MB/s
Classe 10 Velocità: 10 MB/s

Fonte

❌