Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Ieri — 25 Giugno 2019RSS feeds

Le chiavi di sicurezza ora possono creare codici di sicurezza Google per l’accesso una tantum

di Gerardo Orlandin

Google ora è in grado di generare codici di sicurezza creati utilizzando le chiavi di sicurezza e utilizzabili una tantum per accedere a piattaforme legacy che non supportano direttamente le chiavi di sicurezza. Ad esempio, l'utente può aprire un browser Chrome e generare un codice di sicurezza che può essere inserito in Internet Explorer per accedere a un'applicazione web, app iOS, Safari, desktop remoti e altre applicazioni legacy che non supportano i protocolli FIDO.

L'articolo Le chiavi di sicurezza ora possono creare codici di sicurezza Google per l’accesso una tantum proviene da TuttoAndroid.

Google ridurrà i tocchi involontari sull’Ambient Display dei Pixel

di Alessandro Signori

Dopo aver ricevuto diversi suggerimenti, da parte degli utenti, in merito ai frequenti tocchi involontari sull’ambient display dei Pixel, un ingegnere di Google ha risposto che l’azienda sta lavorando per intervenire in un futuro aggiornamento. (...)
Continua a leggere Google ridurrà i tocchi involontari sull’Ambient Display dei Pixel su Androidiani.Com


© alessandrosignori for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , ,

Google Play Store, oltre 2000 app malevole scoperte con le reti neurali

di HDblog.it

Che il Play Store contenga un buon numero di applicazioni fittizie o ancor peggio, malevole, non è una novità, tuttavia la costante crescita di contenuti pubblicati complica non poco la loro individuazione. Uno studio congiunto portato avanti dai ricercatori dell'Università di Sidney e Data61, ha potuto analizzare oltre 1 milione di applicazioni nell'arco di due anni, scoprendo ben 2.040 contenuti contraffatti o affetti da malware.

Per facilitare e velocizzare la ricerca, il team si è affidato alle reti neurali, grazie ad esse è stato possibile identificare le icone di app visivamente simili a quelle di contenuti originali e noti. Si scopre così, che i giochi maggiormente contraffatti sono Temple Run, Free Flow e Hill Climb Racing. In totale, le contraffazioni potenziali sono salite a 49.608, successivamente questi contenuti sono stati controllati al fine di capire se fosse presente o meno software malevolo.

Utilizzando VirusTotal, circa 7.246 app sono state contrassegnate come dannose dal software, 2.040 di queste rappresentavano app false e ad alto potenziale di pericolosità.


Battery Phone a meno di 150€? Xiaomi Mi A2 Lite, compralo al miglior prezzo da ePrice a 124 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Basta problemi con YouTube TV: Google sistema le cose con NVIDIA SHIELD TV e TV Sony con Android TV

di Gerardo Orlandin

Un post su reddit conferma che un aggiornamento dell'app YouTube TV per Android TV è previsto per domani e porterà delle correzioni ad alcuni problemi di riproduzione riscontrati dagli utenti. Questo update dovrebbe risolvere il problema con la riproduzione di TV in diretta e con i contenuti registrati su NVIDIA SHIELD TV, oltre a risolvere anche i problemi di streaming sulle TV Sony con Android TV relativi all'aggiornamento del sistema operativo ad Android 8.0 Oreo.

L'articolo Basta problemi con YouTube TV: Google sistema le cose con NVIDIA SHIELD TV e TV Sony con Android TV proviene da TuttoAndroid.

Google Chrome per Android, in lavorazione il riordino dei preferiti

di HDblog.it

Google Chrome per Android dovrebbe permettere di riordinare i preferiti, in futuro, come già avviene da tempo sui sistemi desktop. La novità è stata notata da xda-developers frugando tra i flag delle varie versioni beta: l'opzione si trova all'indirizzo chrome://flags#enable-bookmark-reorder, e compare nell'ultima build Nightly compilata. Tuttavia, anche abilitandola non si è notato alcun effetto: apparentemente, il codice necessario ad attivare la funzione non è ancora stato correttamente implementato (oppure non si è ancora capito come usarla).

Finora, per riordinare i propri preferiti su Chrome per Android era necessario... ricorrere a un computer desktop. Su quelle piattaforme esiste il tool di gestione apposito che sincronizza le modifiche con tutti i dispositivi di qualsiasi sistema operativo. Senza un computer, non resta altro da fare che spostarli in una nuova cartella nell'ordine desiderato - procedura molto macchinosa e poco elastica in caso di errori, ripensamenti o nuove aggiunte. La descrizione attuale della flag lascia intendere che anche le modifiche apportate dal tool per Android saranno sincronizzate via cloud, mentre il commit nel codice sorgente del browser suggerisce che sarà possibile unire più cartelle.

È sempre difficile fare una previsione attendibile sulle tempistiche di rilascio di una funzione del genere sul canale stabile. Sembra comunque che ci vorrà ancora un po', almeno a giudicare dallo stato attuale dei lavori.


Battery Phone a meno di 150€? Xiaomi Mi A2 Lite, compralo al miglior prezzo da ePrice a 124 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Pixel: riduzione dei tocchi involontari per l'Ambient Display in arrivo

di HDblog.it

Gli smartphone della famiglia Pixel - tra cui i recenti 3a XL e 3a (Recensione) - sono dotati della funzionalità Ambient Display che consente di visualizzare al volo informazioni importanti come le notifiche in arrivo e molto altro, il tutto senza riaccendere completamente lo schermo.

Sembra però che l'attuale soluzione di Google sia fin troppo sensibile ai tocchi involontari, e non è affatto raro che il display si riaccenda anche semplicemente impugnano il telefono, magari dopo averlo estratto dalla tasca o da una borsa. Capita infatti che, nel tentativo di afferrarlo, il palmo della mano sfiori lo schermo e provochi un contatto che viene interpretato come tentativo di risveglio, portando a sblocchi o interazioni involontarie.

Un utente ha riportato questo fastidioso problema all'interno dell'Issue Tracker, ricevendo risposta da uno degli ingegneri di Google. Il suggerimento fatto dall'utente è stato quello di ridurre l'area del display nella quale è possibile effettuare i tocchi necessari a riattivare lo schermo, in modo da abbassare la possibilità che questa gesture venga eseguita in maniera involontaria. La risposta di Google è stata positiva, dal momento che è stata comunicata l'intenzione di intervenire in questo senso con uno dei prossimi aggiornamenti di Android.

(aggiornamento del 26 June 2019, ore 01:06)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

ALEXA ECHO SHOW 5 contro GOOGLE NEST HUB

di Andrea Galeazzi
Google e Alexa si marcano veramente molto stretto ed è quindi il caso di confrontare il nuovo Alexa Echo Show 5 e il Google Nest Hub, quale andrà meglio? Google Nest c’era già da tempo all’estero ma è finalmente arrivato […]

Un nuovo flag di Google Chrome permette di ordinare i segnalibri su Android

di Roberto F.

Il team di Google Chrome è costantemente impegnato in un lavoro di miglioramento di questo popolare browser e a breve arriverà una nuova feature

L'articolo Un nuovo flag di Google Chrome permette di ordinare i segnalibri su Android proviene da TuttoAndroid.

Il logo Nest è stato sostituito dal font Google Sans nei flussi video di Nest Cam

di Gerardo Orlandin

Il marchio Nest è stato gradualmente eliminato dal Google I/O 2019 e ora il logo è stato rimosso dalla schermata che mostra i flussi video della telecamera ed è stato rimpiazzato dalla dicitura "Nest" con il font Google Sans. Il nuovo logo è composto dalla  "G" multicolore e la dicitura "Nest" nel carattere standard dell'azienda appena sotto. Quest'ultima ora appare nell'angolo di tutti i flussi della videocamera Nest, incluso Hello Doorbell.

L'articolo Il logo Nest è stato sostituito dal font Google Sans nei flussi video di Nest Cam proviene da TuttoAndroid.

Ecco come Google migliorerà l’Ambient Display dei Pixel con una nuova funzione

di Roberto F.

Stando a quanto si apprende dal forum ufficiale di Google, in futuro verrà implementato un importante miglioramento alla feature Ambient Display

L'articolo Ecco come Google migliorerà l’Ambient Display dei Pixel con una nuova funzione proviene da TuttoAndroid.

Google Camera, in arrivo il supporto allo spazio colore DCI-P3

di HDblog.it

La Google Camera sta iniziando a supportare la cattura di immagini nello spazio colore DCI-P3, che è più ampio del tradizionale sRGB. La novità non è ancora ufficiale, ma il codice (o almeno parte di esso) è già lì, e i ragazzi di xda-developers sono riusciti ad abilitarle e realizzare un APK funzionante. Difficile capire se la feature si esprima già al massimo delle sue possibilità, ma i dati EXIF delle foto confermano la cattura nello spazio colore DCI-P3.

DCI-P3 è uno spazio colore più ampio del 25% rispetto a sRGB, mostrando una saturazione più accentuata specialmente sui rossi e sui verdi. Per riuscire a vedere qualche differenza, servono display certificati DCI-P3 e il file deve essere aperto con app che lo supportano.

Purtroppo su Android la situazione è molto meno incoraggiante rispetto all'ecosistema Apple, in cui la cattura delle immagini in DCI-P3 è attivo addirittura dai tempi di iPhone 7 e 7 Plus, e molti dispositivi, mobile e desktop, sono equipaggiati con display in grado di riprodurre buona parte di questo spazio colore. Android, per contro, permette alle app di dichiarare supporto a determinati spazi colore da Oreo in poi, ma sono poche le app che si sono prese la briga di farlo (anche molte prodotte da Google stessa).


Battery Phone a meno di 150€? Xiaomi Mi A2 Lite, compralo al miglior prezzo da ePrice a 124 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Controllate le email, Google sta regalando coupon per acquistare i Pixel 3a

di Vincenzo

Google sta regalando ad alcuni utenti dei codici sconto esclusivi che permettono di risparmiare 25 euro sull'acquisto di un Pixel 3a o di un Pixel 3a XL.

L'articolo Controllate le email, Google sta regalando coupon per acquistare i Pixel 3a proviene da TuttoAndroid.

Ecco come Google migliorerà l’Ambient Display dei Pixel

di Roberto F.

Stando a quanto si apprende dal forum ufficiale di Google, in futuro verrà implementato un importante miglioramento alla feature Ambient Display

L'articolo Ecco come Google migliorerà l’Ambient Display dei Pixel proviene da TuttoAndroid.

Le case saranno sempre più pulite grazie a Google Assistant

di Roberto F.

Nelle scorse ore il team di Google Assistant ha aggiunto il supporto per i robot intelligenti (Mop). Scopriamo insieme come funzionerà e cosa offrirà

L'articolo Le case saranno sempre più pulite grazie a Google Assistant proviene da TuttoAndroid.

Ora Google Drive permette di lavorare offline con PDF, documenti di office e tanti altri file

di Giovanni Pardo
google produttività documenti fogli presentazioni

G Suite beta permette ai suoi iscritti di rendere disponibile offline ogni tipo di file presente su Google Drive sia su Windows che su macOS: la funzione arriverà in futuro anche per gli utenti con account Google Drive gratuito e su Chrome OS.

L'articolo Ora Google Drive permette di lavorare offline con PDF, documenti di office e tanti altri file proviene da TuttoAndroid.

Leggete le vostre storie preferite insieme a Google Home Mini, il nuovo compagno di avventura

di Thomas De Faveri

Google Home Mini è il compagni perfetto per raccontare una storia: vedetelo all'opera con i racconti Disney, con effetti sonori e musiche perfette per la vostra storia.

L'articolo Leggete le vostre storie preferite insieme a Google Home Mini, il nuovo compagno di avventura proviene da TuttoAndroid.

Meno recentiRSS feeds

Quanto valgono i dati personali degli utenti? Google e Facebook potrebbero doverlo dichiarare

di Tommaso

Una nuova legge americana costringerebbe le principali piattaforme del web a dichiarare il valore dei dati personali di ciascun utente attivo.

L'articolo Quanto valgono i dati personali degli utenti? Google e Facebook potrebbero doverlo dichiarare proviene da TuttoAndroid.

Google Duo si evolve: arriva la condivisione di immagini autodistruttive

di HDblog.it

Google Duo si aggiorna e migliora su sistema operativo Android introducendo la possibilità di condividere immagini (autodistruttive) ai propri contatti.

La nuova funzionalità, già disponibile anche in Italia a partire dalla versione 56, rappresenta una vera e propria evoluzione per l'app dell'azienda di Mountain View che - almeno fino a questo momento - poteva essere utilizzata esclusivamente per la realizzazione di chiamate audio/video e condivisione dello schermo.

La condivisione dell'immagine segue - almeno in parte - lo stile delle Storie Instagram. Come quest'ultime, infatti, i contenuti condivisi avranno "un tempo di vita" pari a 24 ore, trascorso il quale verranno automaticamente eliminati e non potranno più essere visualizzati.


Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus è in offerta oggi su a 623 euro oppure da ePrice a 838 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google Stadia: il game streaming non vincerà su PS5 e Xbox Scarlett secondo Warner Bros.

di Nicola Armondi
Google Stadia sarà disponibile a fine dell’anno: in tale momento, non solo scenderà in campo un competitor nuovo che andrà a sommarsi a Sony, Microsoft e Nintendo, ma sarà disponibile un (quasi) nuovo modo di videogiocare. Molti fan dei videogame più “tradizionali” temono quindi che le console e il gioco in locale, slegato da una […]

Prime novità per Google Fotocamera sui Google Pixel 4: ecco cosa ci aspetta

di Irven Zanolla

Google potrebbe finalmente introdurre il supporto al profilo colore esteso P3 su Google Pixel 4 e su Android con Google Fotocamera.

L'articolo Prime novità per Google Fotocamera sui Google Pixel 4: ecco cosa ci aspetta proviene da TuttoAndroid.

❌