Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Spesa per Benzina e Gasolio in calo: solo 58 miliardi di euro nel 2019

di Donato D'Ambrosi

Nel 2019 la spesa per benzina e gasolio degli italiani è diminuita del 2% rispetto all’anno precedente. Sono calati i consumi di carburante sia da parte di provati che di aziende. Gli italiani nel 2019 hanno mantenuto stabile l’uso dell’auto e di conseguenza i costi del carburante sul bilancio familiare, ma c’è un fattore più incidente che riguarda l’andamento dei prezzi di benzina e gasolio.

QUANTO HANNO SPESO GLI ITALIANI IN BENZINA E GASOLIO NEL 2019

Nel 2019 gli automobilisti e le imprese italiane hanno speso per l’acquisto di benzina e gasolio auto 58 miliardi. Il dato deriva da un’elaborazione del Centro Studi Promotor sui consumi e la spesa per carburanti auto in Italia comunicati dal Ministero dello Sviluppo Economico. La spesa del 2019, che come si è detto è di assoluto rilievo (58 miliardi), è inferiore del 2% a quella del 2018. Questa contrazione deriva da due fattori. Il primo è il calo del prezzo medio ponderato alla pompa che per la benzina è stato dell’1,9% e per il gasolio dello 0,8%.

CONSUMI E COSTO CARBURANTE NEL 2019

Il secondo elemento che ha inciso favorevolmente sulla spesa è un calo dei consumi dell’1%, che non è dovuto ad una contrazione del traffico, che anzi è in leggero aumento. Piuttosto al fatto che la sostituzione di veicoli rottamati con veicoli nuovi di fabbrica ha comportato una apprezzabile diminuzione dei consumi medi unitari del parco e conseguentemente anche delle emissioni inquinanti o nocive che sono strettamente legate ai livelli di consumo.

AUTO PIU’ ECOLOGICHE, MENO CONSUMI DI CARBURANTE

I dati sui consumi e la spesa per l’acquisto di benzina e gasolio auto sono importanti per la loro rilevanza economica, ha spiegato Gian Primo Quagliano, presidente CSP, ma sono anche molto significativi perché indicano che il rinnovo del parco circolante comporta notevoli vantaggi.” In Italia l’età media del parco auto circolante è 11,5 anni “il livello più alto tra quello dei paesi con cui il nostro si confronta”.

The post Spesa per Benzina e Gasolio in calo: solo 58 miliardi di euro nel 2019 appeared first on SicurAUTO.it.

Milano, dal 2023 le caldaie a gasolio saranno bandite

di Emanuela Acri
Ormai è risaputo che le caldaie a gasolio, molto probabilmente, rappresentano la causa principale di livelli eccessivi relativi al particolato nell’aria, soprattutto durante l’inverno. Proprio per questo motivo la città di Milano ha deciso di porre un rimedio definitivo. Dunque il sindaco della città, Giuseppe Sala, ha recentemente comunicato in via ufficiosa che a partire […]

Come eliminare il ghiaccio nel motore con l’additivo anticongelante Diesel Ice by Magigas

di redazione

Per eliminare il ghiaccio nel motore delle auto l’additivo anticongelante Diesel Ice by Magigas è la soluzione ideale contro il freddo dell’inverno! L’impiego di biodiesel in miscela con il normale gasolio ha infatti migliorato la qualità delle emissioni andando, però, a scapito della resistenza al congelamento dovuta alla maggior presenza di particelle di acqua, particelle che la parte vegetale di cui è composto il Biodiesel tende a rilasciare nei serbatoi e nelle cisterne.

Il conseguente aumento del CFPP (Cold Filter Plugging Point) – la temperatura più bassa alla quale un volume dato di gasolio passa attraverso un sistema di filtraggio standard in un dato tempo – determina una maggiore difficoltà nel passaggio del carburante attraverso il filtro (dovuto alla cristallizzazione delle particelle d’acqua e di paraffina) con relativo arresto del motore.

Come Diesel Ice diminuisce il CFPP

Per contrastare questo problema, Magigas ha messo a punto un additivo specifico denominato Diesel Ice il quale, grazie alla presenza in formula di particolari molecole antigelo e antiagglomeranti, migliora la resistenza del gasolio alle basse temperature andando a diminuire il CFPP. Pertanto, questo additivo super-efficace svolge una potente azione anticongelante e antighiaccio, impedisce il blocco della pompa carburante, facilita la partenza del motore, abbassa il CFPP di 10°/12° C.

Come impiegare Diesel Ice by Magigas

Impiegare l’additivo si può impiegare su tutti i motori a gasolio, in quanto l’anticongelante Diesel Ice è il prodotto indispensabile soprattutto quando d’inverno la temperatura tende ad essere prossima o a scendere sotto lo zero. E’ consigliato utilizzare al 1% per temperature fino a -20°C e aumentare la concentrazione al 2% in caso di clima ancora più rigido. Superformula Diesel Ice è in vendita in lattine da 1/2 litro al prezzo di € 18,80 (IVA inclusa) e si può anche acquistare on line sul sito www.extremecompetition.it

Info: 0573/479666 – info@extremecompetition.it – FB Magigas extremecompetition

L'articolo Come eliminare il ghiaccio nel motore con l’additivo anticongelante Diesel Ice by Magigas proviene da ELABORARE.

Emissioni benzina e gasolio estate 2019: solo 17 milioni di tonnellate di CO2

di Donato D'Ambrosi

Sciopero casellanti autostradali 2019

Le emissioni di CO2 da autotrasporto in estate seguendo quasi sempre un trend crescente. Quali motori emettono di più? Il rapporto 2019 del Centro Studi Continental fa un bilancio su emissioni CO2 auto benzina e gasolio in diminuzione (-0,8% nei 9 mesi). Per quanto – bisogna ricordarlo – l’autotrasporto contribuisce in minima parte alle emissioni rispetto a riscaldamenti domestici ed altre fonti più inquinanti. Ecco quanta CO2 emettono i veicoli a benzina e a gasolio in estate.

NEL 2019 500 MILA TONNELLATE DI CO2 IN MENO

Nei primi nove mesi del 2019 le emissioni di CO2 derivate dall’uso di benzina e gasolio per autotrazione sono calate di 547.023 tonnellate rispetto allo stesso periodo del 2018. Tale calo corrisponde ad una diminuzione percentuale dello 0,8%. Questi dati derivano da un’elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro sulla base dei dati diffusi dal Ministero dello Sviluppo Economico sui consumi di carburante.

LA CO2 DA BENZINA E GASOLIO EMESSA IN ESTATE

Dai dati relativi ai mesi estivi emerge che a luglio le emissioni di CO2 da benzina e gasolio sono aumentate (rispetto a luglio 2018) di 173.025 tonnellate (+1,9%). L’aumento è stato più che compensato dalla diminuzione registrata ad agosto, che è pari a 241.104 tonnellate (-2,9%) rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Il calo complessivo delle emissioni di CO2 derivate da benzina e gasolio per autotrazione nei primi nove mesi dell’anno è attribuibile in gran parte alla diminuzione delle emissioni derivate dall’uso di gasolio per autotrazione (-403.383 tonnellate), che risulta molto maggiore rispetto al calo fatto registrare dalle emissioni di CO2 derivate dall’uso di benzina per autotrazione (-143.640 tonnellate).

CONTINENTAL SULLE EMISSIONI DI CO2

Continental – sottolinea Enrico Moncada, Responsabile della Business Unit Truck Tires di Continental Italia – è fortemente interessata alla questione dell’impatto ambientale delle attività di trasporto e ribadisce il suo impegno per far andare di pari passo efficienza trasporto, riduzione delle emissioni e dei consumi di carburante. Per questo il Gruppo Continental si sta muovendo per la riduzione delle emissioni con nuovi pneumatici e nuove tecnologie. Continental è considerata un vero e proprio Solution Provider che aiuta concretamente le società di trasporto ad accrescere efficienza e sicurezza riducendo allo stesso tempo il loro impatto sull’ambiente”.

The post Emissioni benzina e gasolio estate 2019: solo 17 milioni di tonnellate di CO2 appeared first on SicurAUTO.it.

5 vantaggi dei carburanti sintetici rispetto a quelli tradizionali

di Donato D'Ambrosi

Le auto elettriche e ibride circolanti cresceranno sempre di più, ma è inimmaginabile che tutti i veicoli si muoveranno a batterie. I più grandi Costruttori infatti prevedono ancora che nei prossimi anni i maggiori profitti si faranno con veicoli ICE (Internal Combustion Engine). Veicoli che dovranno rispettare i limiti sulle emissioni di CO2 più severi. Per questo si stanno diffondendo sempre di più carburanti sintetici, come il gasolio sintetico che Volkswagen stata testando sulle auto aziendali. Cosa cambia tra i carburanti sintetici e quelli tradizionali? Ecco 5 vantaggi pratici e ambientali che si spera di ottenere dalla diffusione dei carburanti sintetici.

1.LA PRODUZIONE INDUSTRIALE DEI CARBURANTI SINTETICI

I carburanti sintetici hanno ormai superato la fase sperimentale e vengono già prodotti in impianti pilota dove le quantità sono limitate ai test. A livello industriale produrre carburanti sintetici significa ottenere idrogeno dall’acqua e con l’aggiunta di carbonio si combinano le molecole di H2 e CO2. In linea di massima è il processo per ottenere benzina, gasolio, gas o cherosene sintetici.

2.I COMBUSTIBILI SINTETICI SONO NEUTRAL CARBON

La produzione di carburanti sintetici tramite energia ottenuta esclusivamente da fonti rinnovabili non crea emissioni collaterali di CO2. E’ quanto ancora oggi si richiede alla produzione di elettricità per alimentare le batterie dei veicoli a emissioni zero.

3.I CARBURANTI SINTETICI SARANNO PIU’ ECONOMICI

Il costo dei carburanti sintetici ad oggi non si può ancora considerare un vantaggio poiché la produzione limitata ha un costo al litro maggiore dei carburanti tradizionali. Si prevede però che una produzione su larga scala possa portare il costo del carburante sintetico in media 1 euro/l entro il 2050. Una stima che non tiene conto di eventuali accise sul carburante e che passerà per 1,4 euro/l al 2030.

4.CARBURANTI SINTETICI E TRADIZIONALI SONO COMPATIBILI

Non dovrebbero esserci costi significativi di adeguamento degli impianti, dei motori e delle infrastrutture con i carburanti sintetici. I carburanti sintetici sono stati definiti “drop-in” per il vantaggio di poter dare un impatto immediato. Possono essere distribuiti e utilizzati senza modifiche o anche mescolati con i carburanti tradizionali per abbattere la CO2 da produzione.

5.MATERIE PRIME ILLIMITATE

La produzione di carburanti sintetici rispetto alla produzione di biocarburanti non ha, in teoria, limiti di approvvigionamento. Produrre bio-combustibili infatti richiede l’impiego di biomasse e materiali di scarto alimentari o vegetali. Mentre produrre combustibili sintetici utilizzando esclusivamente elettricità proveniente da fonti rinnovabili offre un rubinetto di energia pulita e praticamente inesauribile. Certo gli equilibri dell’ecosistema vanno comunque preservati, ma se pensiamo che in Italia si utilizza meno energia eolica di quella che si potrebbe produrre, appare assurdo anche spegnere le pale eoliche che danno energia “gratis” e a basso impatto.

The post 5 vantaggi dei carburanti sintetici rispetto a quelli tradizionali appeared first on SicurAUTO.it.

Accise carburante in Europa: dove si pagano meno tasse nel 2019

di Donato D'Ambrosi

Dove costa meno la benzina in Italia

Le accise sui carburanti sono uno degli impegni che il precedente Governo Conte ha lasciato in sospeso e con il nuovo esecutivo Conte-Bis si prospetta anche l’aumento dell’IVA. Le accise sul carburante in Europa sono molto variabili e influenzano il prezzo della benzina al rialzo o al ribasso. Ecco i Paesi d’Europa in cui è più conveniente fare benzina e quelli in cui le tasse sono più alte al 2019.

TASSE E INCENTIVI IN EUROPA NON SONO PROPORZIONALI

Che crede ancora che il bollo auto sarà eliminato rischia di inseguire una chimera. Le auto infatti rappresentano una fonte vitale di sostentamento per i Governi di tutti i Paesi europei. Ecco perché le accise sui carburanti sono la parte più pesante sulla bilancia dei prezzi di benzina e gasolio. Guardando la classifica dei Paesi dove le accise su benzina e gasolio sono maggiori si nota subito il primato dell’Italia. In Italia le accise (0,728 euro/litro gasolio e 0,617 euro/litro benzina) sono molto vicine solo ai Paesi del Nord Europa, se si esclude la Grecia. A pensarci bene però si tratta di Paesi che hanno fatto una scelta politica al di là dei semplici incentivi statali. Oslo (Norvegia) ad esempio è la capitale delle auto elettriche (no IVA, parcheggio, traghetto e autostrada gratis, ecc.). Non si può certo dire che nell’entroterra ci siano solo auto elettriche, ma almeno si può controbilanciare il peso delle tasse sul carburante. Clicca sull’immagine qui sotto per vedere a tutta larghezza la tabella.

LE ACCISE 2019 SULLA BENZINA IN EUROPA

I 5 Paesi in cui ci sono meno tasse sulla benzina sono Bulgaria (0,363 euro/litro), Ungheria (0,380 euro/litro), Polonia (0,391 euro/litro), Cipro (0,429 euro/litro) e Lituania 0,434 euro/litro. All’estremo opposto invece le tasse sulla benzina sono più alte per Norvegia (0,778 euro/litro), Italia, Finlandia (0,703 euro/litro), Francia (0,683 euro/litro) e Germania (0,655 euro/litro). Bisogna considerare che le accise minime in Europa nel 2019 sono pari a (0,359 euro/litro).

LE ACCISE 2019 SUL GASOLIO IN EUROPA

Non sempre le accise diesel 2019 in Europa sono proporzionali alle accise sulla benzina. Basta guardare subito come la classifica ACEA (Associazione Costruttori Autoveicoli) qui sopra abbia molte posizioni invertite. I 5 Paesi con meno tasse sul gasolio del 2019 sono Bulgaria (0,330 euro/litro), Lussemburgo (0,338 euro/litro), Polonia (0,343 euro/litro), Lituania (0,347 euro/litro) e Ungheria (0,349 euro/litro). Tra i Paesi in cui le accise sul gasolio son più alte sono il Regno Unito (0,651 euro/litro), Italia, Belgio (0,6 euro/litro), Francia (0,594 euro/litro) e Finlandia (0,530 euro/litro).

The post Accise carburante in Europa: dove si pagano meno tasse nel 2019 appeared first on SicurAUTO.it.

Spesa carburante in aumento nel 2019: 24 miliardi di euro in 5 mesi

di Donato D'Ambrosi

Rispetto all’anno scorso l’estate 2019 si prospetta più magra di benzina e gasolio per le auto italiane: è quanto emerge dal report del Centro Studi Promotor che ha elaborato i dati del Ministero dello Sviluppo Economico. La spesa degli italiani alla pompa da gennaio a maggio 2019 è stata di 23,6 miliardi di euro. Il rialzo però non è affatto legato ai consumi che invece diminuiscono, ma alle componenti fiscali e industriali. Vediamo nel dettaglio quanto hanno speso gli italiani per i carburanti e perché.

PREZZO DELLA BENZINA E DEL GASOLIO NEL 2019

Gli italiani spendono più in carburante che nell’acquisto di auto nuove, e non è una novità considerando che il parco auto circolante invecchia sempre di più. Quello che stupisce, come riposta CSP, è che la spesa per il carburante è la principale voce di costo per l’automobile. Nei primi 5 mesi del 2019 si è verificata un’altalena del prezzo tra benzina (-0,8%) e il gasolio (+2,6%) che ha portato un aumento della spesa alla pompa.

15,7 MILIARDI DI LITRI DI CARBURANTE ACQUISTATI

Tra gennaio e maggio 2019 sono stati acquistati 15,719 miliardi di litri di carburanti per autotrazione con un consumo in lieve flessione (-0,3%) rispetto ai 15,770 miliardi di litri dello stesso periodo del 2018. A conti fatti però la spesa è passata da 23,298 (nel 2018) a 23,620 (nel 2019) miliardi di euro. Scorporando le componenti che concorrono a definire il costo per il carburante a carico degli automobilisti sono 14,4 miliardi di euro il solo gettito fiscale derivante dalla spesa per il carburante. Il che non deve stupire viste le accise che paghiamo su benzina e gasolio.

IL 61% DEL COSTO CARBURANTE IN TASSE

Il prelievo fiscale dalla spesa dei carburanti equivale al 61%: il carico fiscale sui carburanti però è aumentato tra il 2018 e il 2019 di +0,2% passando da 14,376 miliardi a 14,399 miliardi di euro. Tra gli aumenti percentuali maggiori la componente industriale invece pesa di più tra gennaio e maggio 2019: +3,3%. In termini economici significa che c’è stata una variazione positiva di +298 milioni di euro. “L’incidenza del Fisco sulla spesa per benzina e gasolio auto – ha dichiarato Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor – è tra le più alte del mondo e penalizza fortemente non solo gli automobilisti ma anche le imprese e l’economia italiana perché grava pesantemente sul costo dei trasporti su gomma”. Un’incidenza che sarà messa in discussione – forse – dallo sviluppo dell’infrastruttura elettrica e dall’impiego di mezzi commerciali ibridi elettrici a metano o idrogeno.

The post Spesa carburante in aumento nel 2019: 24 miliardi di euro in 5 mesi appeared first on SicurAUTO.it.

Come pulire iniettori e pompe dei motori delle auto a gasolio, ecco come fare con l’additivo Diesel Clean by Magigas

di redazione

L’additivo Diesel Clean di Magigas è un detergente per iniettori e pompe dei motori a gasolio con formula assorbi-acqua e antifumo. Diesel Clean elimina gli odori di combustione, abbatte le emissioni di particolato, assicurando un’ottimale combustione e riducendo i consumi.

Additivo Diesel Clean by Magigas Caratteristiche

Questo additivo, inoltre, svolge un’efficace azione “assorbi acqua”; le sue molecole, infatti, “catturano” letteralmente le eventuali tracce d’acqua, dissolvendole e rendendo così nuovamente possibile la combustione, nonché riducendo al minimo i fumi e i cattivi odori con taglio drastico delle emissioni di Particolato (le polveri sottili deleterie per la salute). L’additivo Diesel Clean di Magigas, dunque, non solo previene l’intasamento del filtro, ma contrasta la formazione della ruggine e la corrosione nell’impianto d’iniezione. Infine, soprattutto nelle stagioni più rigide, Diesel Clean facilita le partenze a freddo, poiché risolve il problema del congelamento del gasolio e l’aggregazione delle parti paraffiniche dello stesso.

Additivo Diesel Clean by Magigas – Per tuttti i motori Diesel

L’additivo Diesel Clean può essere impiegato con tutti i motori diesel e può diventare il prezioso alleato di chi, in particolare, con il proprio mezzo fa molti chilometri aiutandolo nella prevenzione di piccoli e grandi problemi. Proprio per questo è indicato anche su tutti i Mezzi Pesanti.

Additivo Diesel Clean by Magigas Modalità d’uso

L’azione combinata dell’additivo Diesel Clean di Magigas evita il grippaggio degli iniettori mentre non ha, naturalmente, nessuna controindicazione sui catalizzatori. Diesel Clean può essere impiegato con tutti i motori diesel, aggiungendolo al gasolio dal 2 al 5% almeno ogni 3.000/4.000 km, da alternare al solo prodotto della pompa. Il prezzo al pubblico è di 16,71 Euro (IVA compresa).

Info: Magigas Tel. 0573/479666 – www.extremecompetition

L'articolo Come pulire iniettori e pompe dei motori delle auto a gasolio, ecco come fare con l’additivo Diesel Clean by Magigas proviene da ELABORARE.

Additivi Nanomoto by Tec Star

di redazione

Dagli additivi ad alte prestazioni, pensati per il Motorsport, nasce la linea Automotive di Nanomoto by Tec Star, per dare anche ai propulsori non elaborati migliori prestazioni, maggiore pulizia e funzionalità ovviamente più duratura.
Tra gli additivi per carburanti troviamo l’Octaboost per la benzina e Cetaboost per il gasolio, che garantiscono una superiore prontezza al motore limitando le perdite per attrito; inoltre detergono i dispositivi meccanici e consentono di diminuire sensibilmente i consumi di carburante. Il flacone da 250 ml è offerto a 19,50 Euro.
OFR, invece, è l’additivo per olio motore e cambio: riduce le usure meccaniche, le perdite per attrito e la rumorosità, aumenta la durata dell’olio ed elimina i rabbocchi. Il formato da 250 ml viene proposto a 29,00 Euro. CF Cooling Fluid (40,00 Euro – 2 l), nanofluido refrigerante, ha una migliore conducibilità termica senza presentare gli svantaggi dei comuni refrigeranti. I prezzi sono IVA inclusa.

Info: Nanomoto by Tec Star Tel. 059/526845 – www.tec-star.itwww.nanomoto.it

L'articolo Additivi Nanomoto by Tec Star proviene da ELABORARE.

Additivi Nanomoto by Tec Star

di redazione

Nanomoto è una famiglia di prodotti a base di nanoparticelle ad elevato contenuto tecnologico, creata nei laboratori di Tec Star S.r.l. Nel tempo sono stati sviluppati additivi per olio motore e carburante, sia per applicazione Automotive, sia per il Motorsport.
Tra gli additivi racing per carburanti troviamo l’Octaboost Racing per la benzina, e Cetaboost Racing per il gasolio; entrambi gli additivi garantiscono una maggiore potenza, minimizzando le perdite per attrito; detergono i dispositivi meccanici e consentono una migliore conducibilità termica. Il flacone da 250 ml è offerto a 39,50 Euro, mentre la confezione da 1 litro a 105,00 Euro.
OFR Racing, invece, è l’additivo per olio motore e cambio, capace di ridurre l’usura meccanica e aumentare l’efficienza del lubrificante nelle condizioni di massimo sforzo. Il formato da 250 ml viene proposto a 46,50 Euro e quello da 1 litro a 128,00 Euro. Il CF Cooling Fluid, infine (40,00 Euro 2l), è un nanofluido refrigerante, in grado di migliorare la conducibilità termica senza presentare gli svantaggi dei comuni refrigeranti. I prezzi sono IVA inclusa e il ricco catalogo è consultabile on line www.nanomoto.it
Info: Tel. 059/526845 – www.tec-star.it

L'articolo Additivi Nanomoto by Tec Star proviene da ELABORARE.

Superformula Diesel Ice by Magigas

di redazione

L’additivo Superformula Diesel Ice by Magigas è la soluzione ideale contro il freddo dell’inverno!
L’impiego di biodiesel in miscela con il normale gasolio ha infatti migliorato la qualità delle emissioni andando, però, a scapito della resistenza al congelamento dovuta alla maggior presenza di particelle di acqua, particelle che la parte vegetale di cui è composto il Biodiesel tende a rilasciare nei serbatoi e nelle cisterne. Il conseguente aumento del CFPP (Cold Filter Plugging Point) – la temperatura più bassa alla quale un volume dato di gasolio passa attraverso un sistema di filtraggio standard in un dato tempo – determina una maggiore difficoltà nel passaggio del carburante attraverso il filtro (dovuto alla cristallizzazione delle particelle d’acqua e di paraffina) con relativo arresto del motore.
Per contrastare questo problema, Magigas ha messo a punto un additivo specifico denominato Diesel Ice il quale, grazie alla presenza in formula di particolari molecole antigelo e antiagglomeranti, migliora la resistenza del gasolio alle basse temperature andando a diminuire il CFPP. Pertanto, Diesel Ice svolge una potente azione anticongelante e antighiaccio, impedisce il blocco della pompa carburante, facilita la partenza del motore, abbassa il CFPP di 10°/12° C.
Per tutti i motori a gasolio, Diesel Ice è il prodotto indispensabile soprattutto quando d’inverno la temperatura tende ad essere prossima o a scendere sotto lo zero. Modo d’uso: Utilizzare al 1% per temperature fino a -20°C e aumentare la concentrazione al 2% in caso di clima ancora più rigido. Diesel Ice è in vendita in lattine da 1/2 litro al prezzo di € 16,64 (IVA inclusa) e si può anche acquistare on line sul sito www.extremecompetition.it
Info: 0573/479666 – FB Magigas extremecompetition

L'articolo Superformula Diesel Ice by Magigas proviene da ELABORARE: News, Prove, Accessori x tuning, Magazine - Elaborare.com.

Trattamento carburante

di redazione

Sintoflon-Evo-DIESEL

Grazie ai componenti ossigenanti, il trattamento carburante Evo Diesel by Sintoflon apporta in camera di scoppio una maggiore quantità di comburente per incrementare sensibilmente la qualità e la velocità di combustione del diesel e migliorare i normali risultati. Diminuisce i consumi poiché permette di sfruttare il carburante in modo più efficiente e completo, garantendo minori incombusti, abbassando la fumosità e le emissioni inquinanti. Inoltre mantiene in efficienza l’apparato d’iniezione; incrementa avvertibilmente la drivability e la potenza, assicurando una superiore erogazione di coppia motrice sin dai regimi più bassi. Per una nuova esperienza di guida: più fluida, piacevole ed ecologica! Compatibile con tutti i tipi di gasolio e su tutti i motori diesel per auto, camion, quad e navi. 250 ml trattano 50-60 litri di carburante. Il costo a listino di Sintoflon Evo Diesel è 10 Euro + IVA.

Antigelo per diesel

di redazione

Hot-Fuel-Bardahl

Il Bardahl Hot Fuel è un trattamento preventivo antigelo per i propulsori diesel, formulato per migliorare la fluidità e il punto di filtrabilità del carburante alle basse temperature. Queste ultime, infatti, costituiscono una criticità a causa della formazione di cristalli di paraffina nel gasolio e conseguente difficoltà nell’avviamento. Hot Fuel impedisce la cristallizzazione della paraffina anche a bassissime temperature (fino a -25°C), abbassando il punto di congelamento e il limite di filtrabilità del gasolio. Inoltre migliora la combustione, creando un velo lubrificante e protettivo su tutti i componenti dell’impianto di iniezione. Va aggiunto nel serbatoio del carburante allo 0,2% - 0,3%: una confezione da 250 ml è sufficiente per un pieno da 50-60 litri. Il trattamento deve essere effettuato prima della sosta ad una temperatura non inferiore a 5-7 °C, in modo tale che l’additivo sia già nel circuito di alimentazione prima della formazione dei cristalli di paraffina. Info: www.bardahl.it

Additivo Diesel Ice

di redazione

Diesel-Ice-by-Magigas

Si chiama Diesel Ice ed è l'additivo proposto da Magigas contro il freddo dell’inverno! L’impiego di biodiesel in miscela con il normale gasolio ha migliorato la qualità delle emissioni andando, però, a scapito della resistenza al congelamento dovuta alla maggior presenza di particelle di acqua, particelle che la parte vegetale di cui e’ composto il Biodiesel tende a rilasciare nei serbatoi e nelle cisterne. Il conseguente aumento del CFPP (Cold Filter Plugging Point) – la temperatura più bassa alla quale un volume dato di gasolio passa attraverso un sistema di filtraggio standard in un dato tempo – determina una maggiore difficoltà nel passaggio del carburante attraverso il filtro (dovuto alla cristallizzazione delle particelle d’acqua e di paraffina) con relativo arresto del motore. Per contrastare questo problema, Magigas ha messo a punto un additivo specifico denominato Diesel Ice il quale, grazie alla presenza in formula di particolari molecole antigelo e antiagglomeranti, migliora la resistenza del gasolio alle basse temperature andando a diminuire il CFPP. Pertanto, Diesel Ice svolge una potente azione anticongelante e antighiaccio, impedisce il blocco della pompa carburante, facilita la partenza del motore, abbassa il CFPP di 10°/12° C. Per tutti i motori a gasolio, Diesel Ice è il prodotto indispensabile soprattutto quando d’inverno la temperatura tende ad essere prossima o a scendere sotto lo zero. Modo d’uso: Utilizzare al 1% per temperature fino a -20°C. Aumentare la concentrazione al 2% in caso di clima ancora più rigido. Diesel Ice è in vendita in lattine da 1/2 Litro al prezzo di euro 16,64 (IVA compresa).

Additivo per Diesel

di redazione

Magigas Diesel Clean

Diesel Clean by Magigas è un additivo detergente per iniettori e pompe dei motori a gasolio con formula assorbi-acqua e antifumo. Diesel Clean riduce al minimo i fumi e i cattivi odori e taglia drasticamente le emissioni di particolato (polveri sottili). Il particolato è infatti no dei nemici più agguerriti delle nostre città e dei nostri polmoni e la guerra combattuta per il suo abbattimento inizia proprio da una perfetta manutenzione e combustione del e nel motore. Diesel Clean svolge, inoltre, un’altra fondamentale funzione risolvendo un problema tanto caro ai possessori di motori a gasolio. Le sue molecole, infatti, letteralmente “catturano”, le eventuali tracce d’acqua, dissolvendole e rendendo così nuovamente possibile la combustione. Diesel Clean previene, pertanto, anche l’intasamento del filtro ma la sua potente azione non si ferma qui. La ruggine e la corrosione trovano in questo prodotto un potente nemico e le partenze a freddo, soprattutto nelle stagioni più rigide, saranno facilitate dal suo regolare utilizzo poiché risolve il problema del congelamento del gasolio e l’aggregazione delle parti paraffiniche dello stesso. La sua azione combinata evita il grippaggio degli iniettori mentre non ha, naturalmente, nessuna controindicazione sui catalizzatori. Diesel Clean può essere impiegato con tutti i motori diesel e può diventare il prezioso alleato di chi, in particolare, con il proprio mezzo fa molti chilometri aiutandolo nella prevenzione di piccoli e grandi problemi. Proprio per questo è indicato anche su tutti i mezzi pesanti. Modo d’uso - Diesel Clean si può utilizzare dal 2 al 5% in funzione del grado di pulizia che si vuole ottenere. Da alternare al solo prodotto della pompa. Per una corretta ed efficiente manutenzione, si consiglia di ripetere il trattamento ogni 3.000/4.000 km. Il prezzo al pubblico è di €16,71 (IVA compresa).
❌