Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Incidenti stradali estate 2019: aumentano sinistri e vittime

di Raffaele Dambra

Incidenti stradali estate 2019

Non è stata una buona estate relativamente agli incidenti stradali. Viabilità Italia, la struttura della Polstrada che si occupa di fronteggiare situazioni di crisi legate alla viabilità e di adottare, anche preventivamente, le strategie di intervento più opportune, ha comunicato infatti che tra giugno e agosto 2019 sono aumentati, rispetto all’anno prima, sinistri, vittime e feriti. Non un aumento considerevole ma abbastanza da lanciare un campanello d’allarme per il futuro. Come del resto aveva fatto il capo della polizia Gabrielli all’inizio della stagione estiva, chiedendo sanzioni più severe e immediate per chi guida in modo irresponsabile.

INCIDENTI STRADALI ESTATE 2019: +2,07% RISPETTO ALLO SCORSO ANNO

In particolare nel periodo giugno, luglio, agosto 2019, Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri sono intervenuti su 20.205 incidenti stradali rispetto ai 19.795 del 2018 (+ 2,07%). Sul fronte degli incidenti più gravi il numero delle vittime è passato invece da 516 a 521 (+ 0,97%), mentre le persone ferite sono aumentate da 14.385 a 14.533 (+ 1,03%). E questo nonostante 978.932 pattuglie di polizia e carabinieri abbiano accertato 623.957 violazioni alle norme del Codice della Strada, ritirando 17.308 patenti di guida e 19.494 carte di circolazione. E decurtando complessivamente 969.596 punti della patente. Un’opera di prevenzione e repressione che ha dato frutti importanti; ma che evidentemente necessità di misure legislative più efficaci (come la sospensione immediata della patente per un numero maggiore di infrazioni) per ottenere risultati ancora migliori.

TRAFFICO ESTATE 2019: AUMENTANO LE ‘PARTENZE INTELLIGENTI’

Di contro Viabilità Italia ha registrato durante l’estate appena trascorsa una certa variazione delle abitudini di viaggio degli italiani, con una maggiore attitudine a pianificare gli spostamenti in maniera più consapevole. Ciò tenendo conto che da giugno ad agosto si concentra circa un terzo dell’intero traffico leggero annuale, con un incremento dei veicoli che generalmente si attesta sul +30-35% rispetto alla media. La variazione si è manifestata soprattutto attraverso una maggiore ripartizione del traffico, non solo con partenze più scaglionate nei giorni a bollino rosso e a bollino nero, ma anche con flussi veicolari consistenti, e superiori a quelli dello scorso anno, nei giorni feriali. Il cambiamento delle abitudini degli automobilisti italiani è stato registrato sulla viabilità autostradale e sulle principali arterie ordinarie gestite dall’Anas, dove si sono viste giornate con traffico anche molto intenso ma tutto sommato scorrevole, anche grazie alle buone misure adottate dalle società concessionarie.

The post Incidenti stradali estate 2019: aumentano sinistri e vittime appeared first on SicurAUTO.it.

Nokian Powerproof e Wetproof SUV: 4 novità dei nuovi pneumatici UHP

di Donato D'Ambrosi

Nokian ha appena presentato le nuove gomme estive Powerproof e Wetproof SUV. Ma cosa cambia tra le due nuove gomme UHP (Ultra High Performance)? Come scegliere la gomma giusta? Intanto bisogna dire che entrambi nuovi pneumatici si basano sulla tecnologia Dual Safety Zone. Vediamo quali sono le 4 novità delle nuove gomme estive Nokian e cosa differenzia le Powerproof e le Wetproof SUV.

NOKIAN POWERPROOF PER SUV DI GRANDI DIMENSIONI

Le nuove gomme Nokian Powerproof e le Wetproof SUV sono progettate e realizzate per i SUV di grandi dimensioni e il clima dell’Europa centrale. Ok, ma ti starai chiedendo cosa cambia tra le due visto che entrambi i nuovi pneumatici estivi si basano sulla Dual Safety Zone. Sulle gomme Nokian Powerproof SUV si differenzia la Power Zone, responsabile della precisione di guida (su gomme dal battistrada simmetrico da 17 a 21 pollici indispensabile). La Wet Safety Zone sul lato interno del pneumatico massimizza la sicurezza sulle strade bagnate. Le scanalature del flusso trapezoidali dividono la nervatura centrale e la costola più vicina alla spalla interna. Il design ampio e sinuoso del fondo della scanalatura consente un’efficace prevenzione dell’aquaplaning conservando l’acqua e accelerandone la rimozione tra lo pneumatico e la superficie stradale.

LE SCANALATURE SWOOP DELLE NOKIAN POWERPROOF SUV

Le scanalature poste fra i blocchi della spalla interna ottimizzano anche la resistenza all’aquaplaning delle Nokian Powerproof SUV. Le estremità della scanalatura poste nei blocchi del battistrada sono state allargate e i loro lati presentano una dentellatura a forma di corno. Queste scanalature Swoop facilitano ulteriormente la rimozione dell’acqua. Le ampie scanalature principali immagazzinano efficacemente anche l’acqua, migliorando la sicurezza in caso di pioggia. La nuova mescola di gomma Dynamic Grip SUV è ottimizzata per i SUV, in modo da migliorare aderenza e tenuta per questo segmento di vetture. La struttura del battistrada a più strati riduce anche la resistenza al rotolamento e il consumo di carburante, secondo Nokian.

LE NOKIAN WETPROOF PER SUV MEDIO-PICCOLI

Il nuovo Nokian Wetproof per SUV di piccole e medie dimensioni si caratterizza per le prestazioni di frenata sul bagnato e resistenza all’aquaplaning. Il sistema Responsive Lock sostiene le nervature longitudinali per agevolare il deflusso dell’acqua. Le scanalature delle nervature sono dotate di controparti ad incastro che rispondono fissandosi l’una contro l’altra quando i Nokian Wetproof premono contro la superficie stradale. Questo nuovo design aumenta la stabilità di guida senza compromettere la sicurezza sul bagnato.

IL DESIGN DELLE NOKIAN WETPROOF ABBATTE LA RUMOROSITA’

Il design della superficie che ricorda quello di una pallina da golf, controlla il flusso d’aria e impedisce la creazione di suoni sgradevoli. Le Nokian Wetproof sono progettate per ridurre anche la resistenza dell’aria, che raffredda la superficie del pneumatico. Per diminuire il rischio di aquaplaning, poi le aree delle spalle dello pneumatico sono dotate di scanalature a tromba. Le rientranze a forma di proiettile accumulano l’acqua tra pneumatico e strada, accelerandone il deflusso verso le scanalature trasversali e massimizzando l’aderenza. Il nuovo Nokian Wetproof SUV è disponibile nelle categorie di velocità H (210 km/h), V (240 km/h) e W (270 km/h) e la gamma delle misure offre 27 modelli da 16 a 19 pollici.

The post Nokian Powerproof e Wetproof SUV: 4 novità dei nuovi pneumatici UHP appeared first on SicurAUTO.it.

Previsioni traffico agosto 2019: i giorni da bollino rosso e nero

di Raffaele Dambra

Previsioni traffico agosto 2019

Milioni di automobilisti stanno per mettersi in marcia per raggiungere le località turistiche e quindi ci sembra opportuno riportare le previsioni del traffico ad agosto 2019. Si tratta delle stime sulla circolazione diffuse da Autostrade per l’Italia con l’indicazione dei giorni e degli orari da evitare (contrassegnati di classici bollini rossi o neri) per non restare imbottigliati tra un casello e l’altro, sottraendo ore preziose alla vacanza.

PREVISIONI TRAFFICO AGOSTO 2019: I WEEKEND PIÙ CALDI

I fine settimana più difficili dal punto di vista della circolazione sulle autostrade, in direzione delle località di vacanza, sono quelli del 2-3-4 agosto e del 9-10-11 agosto. Prevista addirittura la massima concentrazione di traffico (bollino nero) nella mattina di sabato 3 agosto e nella mattina di sabato 10 agosto. E il bollino rosso (traffico critico) già nel pomeriggio di venerdì 2 agosto 2019 e poi sempre nelle ore pomeridiane di sabato 3 e al mattino di domenica 4; poi, nel weekend successivo, al mattino di venerdì 9 agosto, al pomeriggio di sabato 10 e al mattino di domenica 11. Situazione viceversa tranquilla, almeno nelle previsioni, durante i giorni a cavallo di Ferragosto. Attenzione: il 4 e il 5 agosto i disagi alla circolazione potrebbero aumentare a causa di uno sciopero dei casellanti che rischia di rallentare il passaggio ai varchi.

PREVISIONI TRAFFICO AGOSTO 2019: IL CONTROESODO

Per quanto riguarda invece la direzione inversa, cioè le previsioni del traffico ad agosto 2019 in direzione delle grandi città, succederà qualcosa già al mattino di sabato 10 (bollino rosso) per poi aumentare fragorosamente nel fine settimana del 16-17-18 agosto quando ci sarà il primo controesodo. Traffico intenso (bollino giallo) al mattino e al pomeriggio già da venerdì 16 e traffico critico (bollino rosso) sempre al mattino e al pomeriggio di sabato 17 e domenica 19, e solo al mattino di lunedì 19. Il secondo controesodo si avrà dal 23 al 26 agosto con numerosi bollini rossi sparsi durante le ore mattutine e pomeridiane e, successivamente, anche sabato 31 agosto e domenica 1 settembre. Per una panoramica completa sulle previsioni del traffico dell’estate 2019 cliccate sul tasto Scarica PDF a fondo pagina e consultate il depliant di Autostrade per l’Italia.

TRAFFICO AGOSTO 2019: DIVIETO DI CIRCOLAZIONE DEI MEZZI PESANTI

La scelta del giorno giusto per partire evitando il traffico dipende anche dall’eventuale circolazione di camion e tir. Senza mezzi pesanti le arterie sono più libere e la circolazione scorre meglio. Ecco perciò quali sono i giorni di agosto 2019 in cui vige il divieto di transito sulle autostrade per i veicoli adibiti al trasporto di cose con massa complessiva oltre 7,5 tonnellate, anche se scarichi. Venerdì 2 e 9 agosto: dalle 16 alle 22; sabato 3 e 10 agosto: dalle 8 alle 22; sabato 17, 24 e 31 agosto: dalle 8 alle 16; tutte le domeniche di agosto: dalle 7 alle 22; giovedì 15 agosto: dalle 7 alle 22.

PREVISIONI TRAFFICO AGOSTO 2019 IN TEMPO REALE

Per monitorare in tempo reale le previsioni del traffico ad agosto 2019 (basta un incidente per mandare in tilt la circolazione su qualsiasi tratta) ci sono gli ottimi Waze e Google Maps, che adesso segnala anche gli autovelox fissi. Sono inoltre disponibili altre numerosissime app (per esempio VAI di Anas) oppure si può chiamare il call center di Autostrade al numero 840.04.21.21 (con addebito di un solo scatto alla risposta, senza limiti di tempo), sempre attivo 24 ore su 24, o il CCISS al numero 1518 (gratuito e 24/7). Detto questo vi auguriamo buon viaggio ricordandovi le 10 cose da NON fare quando si guida in autostrada!

The post Previsioni traffico agosto 2019: i giorni da bollino rosso e nero appeared first on SicurAUTO.it.

10 cose da non dimenticare quando si parte per le vacanze

di Redazione

Quando si affronta un viaggio in auto per raggiungere la meta delle proprie vacanze estive è fondamentale avere la vettura in perfetto ordine e in piena efficienza. Oltre ai consueti e basilari check meccanici, livelli dei fluidi e pressione delle gomme, è opportuno avere al seguito una dotazione minima di accessori e utensili che possono rivelarsi estremamente utili qualora durante il viaggio dovesse verificarsi un contrattempo. Parliamo di un corredo che chiunque può allestire e custodire in una borsa all’interno del bagagliaio, ovviamente non sotto le pile di bagagli, da tirar fuori all’occorrenza. Vediamo quindi quali sono le 10 cose da non dimenticare quando si parte per le vacanze.

1 INDISPENSABILI PER LA VISIBILITA’

Qualora fosse necessario accostare sul ciglio della strada, fuori dai centri abitati, sulle corsie d’emergenza e piazzole di sosta, è obbligatorio rendersi visibili agli altri automobilisti indossando il giubbetto riflettente, pena multa e decurtazione di punti patente. Se il veicolo non è in grado di ripartire è necessario esporre il triangolo, alle distanze indicate dal Codice della Strada, e mettersi in posizione sicura in attesa del carro attrezzi. Il triangolo deve obbligatoriamente essere a bordo della vettura pena sanzioni.

2 TORCIA E PILE DI SCORTA

Rimanendo in ambito visibilità, un accessorio da tenere sempre a portata di mano è una torcia di buona qualità, indispensabile se è necessario effettuare operazioni al di fuori dell’abitacolo nelle ore serali e notturne o per segnalare la propria posizione in caso di emergenza. Ovviamente non vanno dimenticate pile cariche e magari un set di accumulatori di ricambio.

3 KIT DI RIPARAZIONE E GONFIAGGIO GOMME

Molte automobili oggi in commercio non prevedono nella dotazione di serie la ruota di scorta, al suo posto viene fornito un kit di riparazione e gonfiaggio leggi qui la nostra comparativa per scoprire se funzionano davvero. Non è un’idea malsana quella di tenerne uno a bordo pur avendo la ruota di scorta, l’operazione di riparazione è sicuramente meno faticosa del cambio della gomma, specie se la ruota di scorta si trova sotto una pila di bagagli (Leggi qui tutto su Vacanze Sicure 2017). Il compressore per il gonfiaggio inoltre può essere utilizzato al mare per gonfiare materassini e canotti, oltre a palloni e gomme di biciclette.

4 KIT DI LAMPADINE DI RICAMBIO E FUSIBILI

Un altro accessorio da tenere nella borsa delle emergenze è un kit completo di lampadine di ricambio; in commercio se ne trovano di vario tipo e ovviamente bisogna acquistarne uno con elementi compatibili con la fanaleria della propria auto, sul libretto di uso e manutenzione sono indicate tutte le info necessarie. Se la vettura è equipaggiata con gruppi ottici allo Xeno bisogna far compiere la sostituzione in officina ad un elettrauto. Alcuni kit di lampadine includono anche un set di fusibili di ricambio, se non è incluso per pochi euro vale la pena di acquistarne uno. Se sei indeciso au quale lampada comprare, leggi qui il nostro test che ne mette ben 14 a confronto.

5 SET DI ATTREZZI DI BASE

Per sostituire una lampadina di tipo tradizionale nei gruppi ottici anteriori solitamente non è necessario alcun attrezzo, gli elementi sono, di solito, facilmente raggiungibili dal vano motore. Se bisogna invece cambiare le lampadine dei gruppi posteriori o delle luci della targa spesso è necessario avere qualche utensile, come cacciaviti e pinze. Torna sicuramente utile avere un set di attrezzi di base, comprendente cacciaviti, pinza, un martello, brugole, chiavi esagonali e qualche paio di guanti usa e getta; a proposito di guanti preferite quelli in nitrile e non in lattice, quest’ultimo a contatto con gli idrocarburi si decompone. Un utensile da tenere in abitacolo è il martello multifunzione, grazie al quale, in caso di gravi incidenti, è possibile frantumare il vetro o tagliare le cinture di sicurezza.

6 ESTINTORE PORTATILE

Il nostro Codice della Strada non prevede la presenza obbligatoria di un estintore a bordo delle autovetture ma averlo a portata di mano potrebbe davvero fare la differenza in caso di necessità o per fornire soccorso stradale. A seguito di un incidente o di un guasto elettrico potrebbe innescarsi un principio di incendio e avere la possibilità di intervenire tempestivamente può limitare fortemente i danni. Se avete già un estintore a bordo controllatene la scadenza prima di partire. Leggi qui 10 consigli per evitare il peggio con un estintore portatile in auto.

7 KIT DI PRONTO SOCCORSO

Altro elemento che non viene prescritto nella dotazione obbligatoria è il kit di pronto soccorso; avere a bordo il minimo indispensabile per rimediare a un taglio o a una piccola ferita è sempre utile. In commercio si trovano kit di primo soccorso compatti e solitamente contengono cerotti, salviette disinfettanti, garze sterili altri medicamenti. Il kit può essere integrato con farmaci di uso comune, aspirine, antiacido o rimedi per il mal d’auto da tenere però al riparo dal calore.

8 CAVI BATTERIE PER LE PARTENZE D’EMERGENZA

Uno dei guasti classici di quando si parte in vacanza con l’auto è quello della batteria. Solitamente non è facile cogliere segnali che la nostra batteria sta per lasciarci, salvo guasti all’alternatore che rendono progressivo il malfunzionamento. In questi casi è estremamente utile avere a bordo un set di cavi batterialeggi qui come scegliere cavi di qualità, basta trovare qualcuno che ci metta a disposizione la batteria della propria auto per fare ripartire, almeno nella maggioranza dei casi, la nostra vettura.

9 NASTRO AMERICANO E SPRAY SBLOCCANTE

Nella dotazione da tenere nel bagagliaio possono essere inclusi un rotolo di nastro americano e una bomboletta di spray sbloccante. Per qualcuno può trattarsi di oggetti insoliti ma basta riflettere un attimo per comprenderne gli infiniti utilizzi. Il nastro americano è un nastro adesivo telato estremamente robusto e può essere impiegato per riparazioni di fortuna, come ad esempio fissare temporaneamente un paraurti o un faro pendenti dopo un urto. Lo spray sbloccante serve a lubrificare e svitare viti e bulloni e spesso funge anche da ripristino dei contatti elettrici.

10 DOCUMENTI IN ORDINE PER GUIDATORE E VETTURA

Durante un viaggio può accadere di essere fermati per un controllo da parte delle autorità le quali provvederanno alle verifiche di rito. Prima di partire bisogna controllare di avere la patente in corso di validità, che non sia scaduta la revisione e di avere la copertura assicurativa. Avere documenti scaduti o peggio ancora circolare con revisione scaduta e senza assicurazione mette il conducente a rischio di pesanti sanzioni e di mandare a monte la vacanza (Per una vacanza ancora più sicura, leggi qui quali controlli fare alla propria auto).

The post 10 cose da non dimenticare quando si parte per le vacanze appeared first on SicurAUTO.it.

Le 35 mete preferite delle Vacanze 2019 in giro per il mondo

di Antonio Elia Migliozzi

Arrivano le vacanze e molti decidono di non raggiungere spiagge o montagne e puntano dritto verso le città. Tre città italiane, ovvero Roma, Milano e Firenze scalano la classifica delle 35 mete urbane che spiccano per l’offerta culturale dei loro musei. La ricerca di un noto sito web conferma l’ottimo risultato delle destinazioni italiane che si piazzano tra le 19 città europee preferite dai viaggiatori. Nella sola Roma si contano oltre 160 musei con poli di eccellenza che vanno dai Musei Capitolini a quelli Vaticani con oltre 200.000 pezzi conservati passando per la Galleria Borghese. A Firenze è immancabile una visita agli Uffizi ma tutta la città, come nel caso di Roma e Milano è intrisa di storia. Quanto al capoluogo Lombardo oltre alla visita al Duomo è necessario investire il proprio tempo per uno sguardo ai capolavori delle pinacoteche Ambrosiana e di Brera. Insomma l’offerta delle nostre città d’arte si conferma, ancora una volta, un’eccellenza a livello europeo e mondiale.

ITALIA FORTE

Secondo il sondaggio di Jetcost, noto motore di ricerca per voli e hotel, tre città italiane si piazzano tra le 35 città che spiccano a livello mondiale per la loro offerta museale. Facendo un controllo sulle ricerche effettuate dai visitatori attraverso la sezione esplora del portale, Roma, Milano e Firenze sono risultate tra le 19 città europee preferite dai viaggiatori su un totale di 35 nel mondo. Tra le principali città europee per offerta museale troviamo: Madrid, Barcellona, Londra, Amsterdam, Bruxelles, Copenaghen, Stoccolma, Bilbao, Parigi, Berlino, Praga, Valencia, Vienna, Atene, Anversa e Mosca. Secondo i dati raccolti dal sondaggio il 67% dei turisti sceglie le proprie mete di vacanza in base ai musei che si possono visitare. Ecco allora che alle tradizionali mete estive che vanno dalle spiagge ai monti si aggiungono, ancora una volta, le città d’arte. Lo studio ha anche approfondito l’attenzione dei turisti a varietà, quantità dei poli museali.

MUSEI AL CENTRO

Se guardiamo a Roma è facile capire perché la capitale conservi il primato tra le ricerche in rete. In città trovano posto oltre 160 musei. Tra i più cercati, considerando il Vaticano come parte della città di Roma, troviamo i Musei Vaticani, con la loro impressionante collezione. Quest’ultima spazia in in ambiti quali pittura, scultura, e archeologia con oltre 200.000 pezzi esposti. Come non citare le splendide architetture delle sue sale che fanno da scrigno alle opere, come le stanze di Raffaello o la Cappella Sistina di Michelangelo. A conferma della loro performance i Musei Vaticani risultano anche la quinta attrazione più visitata al mondo grazie. Ogni anno si contano più di 6 milioni di visitatori. A Roma non manca l’attenzione per i Musei Capitolini, considerati il più antico museo pubblico del mondo. La loro istituzione viene infatti fatta risalire al lontano 1471, confermato l’interesse dei turisti per la Galleria Borghese.

FIRENZE E MILANO

Seconda meta italiana è Firenze. Qui la Galleria degli Uffizi offre una delle più ricche e famose collezioni di dipinti del mondo. Maestri come Botticelli, Leonardo da Vinci, Michelangelo, Raffaello e Tiziano estasiano oltre 2 milioni di turisti all’anno. Segue la Galleria dell’Accademia, che ospita anche il famoso David di Michelangelo originariamente esposto in Piazza della Signoria. La ricerca sottolinea che, anche se in questo caso come per Roma, l’intera città è un “museo a cielo aperto” che attira milioni di turisti con le sue bellezze. Chiude la classifica italiana Milano. Qui l’ex-refettorio rinascimentale del convento adiacente al Santuario di Santa Maria delle Grazie espone “L’Ultima Cena”, affresco di Michelangelo noto in tutto il mondo. Molto apprezzata anche la Pinacoteca Ambrosiana e quella di Brera. Non manca l’attenzione per il museo del Teatro alla Scala, uno dei templi dell’opera lirica più noti e apprezzati al mondo.

The post Le 35 mete preferite delle Vacanze 2019 in giro per il mondo appeared first on SicurAUTO.it.

Germania abbassa i limiti in autostrada: il caldo cuoce l’asfalto

di Donato D'Ambrosi

L’ondata di caldo con temperature prossime ai 40 °C in Europa ha sorpreso anche i Paesi più a nord Europa, al punto che la Germania, ad esempio, è corsa ai ripari abbassando i limiti di velocità. L’asfalto surriscaldato dal caldo infatti può rappresentare un serio pericolo per le auto che sfrecciano in autostrada. Da qui il provvedimento che impone limiti fino a 100 km/h. Vediamo dove e perché fare attenzione ai limiti di velocità soprattutto se siete in viaggio.

LIMITI A 100 KM/H IN GERMANIA

Se passate per la Germania, sappiate che il pagamento della vignetta per i soli stranieri è ancora valido, ma la Corte di giustizia europea l’ha definito discriminatorio. Tuttavia in questi giorni di inizio estate bisognerà fare particolare attenzione anche ai tabelloni di segnalazione luminosi che indicano i limiti di velocità variabili. Sulle Autostrade A9 e A38, in direzione della Baviera e vicino a Lipsia infatti i limiti di velocità imposti sono di 100 km/h e 120 km/h. Una novità eclatante in un Paese dove si è sempre pensato alle autostrade senza limiti di velocità.

IL MITO DELL’AUTOBAHN SENZA LIMITI

In realtà i limiti di velocità sono sempre esistiti anche sulle autostrade federali tedesche e sull’Autobahnen, omologata a 250 km/h, in realtà si dovrebbe andare a 130 km/h, come in Italia. La differenza è che nelle tratte consentite, questa velocità è consigliata agli utenti, ma non è vietato andare più forte. In altre parole se vai più forte ti assumi la responsabilità delle conseguenze di quello che può accadere. Un po’ come il Codice della Strada italiano consiglia di utilizzare le scarpe più adatte a guidare in sicurezza, ma non vieta quelle “non adatte” e scomode. Della serie che si può “legalmente” guidare a piedi nudi, con i tacchi, pantofole e le zeppe (noi come gli istruttori di Guida lo sconsigliamo fortemente) ma se poi si provoca un incidente, le scarpe inadatte saranno sicuramente oggetto di indagini e contestazioni della Polizia.

IL CALDO DILATA IL CEMENTO E L’ASFALTO

Tornando al problema dell’asfalto cotto dal caldo sulle autostrade tedesche, l’abbassamento dei limiti di velocità serve ad impedire che il guidatore di un’auto possa perdere il controllo. La dilatazione delle placche di cemento potrebbe far affiorare crepe e rigonfiamenti nell’asfalto. Il rialzamento dei bordi dell’asfalto in corrispondenza dei giunti e l’avvallamento al centro delle placche potrebbe creare una situazione di guida non sicura e controllabile ad alte velocità. Ecco perché a prescindere dal limite di velocità consigliato e no imposto, sulle autostrade tedesche ci sono i tabelloni luminosi che mostrano i limiti di velocità imposti in particolari situazioni di traffico o meteo, come in questo caso.

The post Germania abbassa i limiti in autostrada: il caldo cuoce l’asfalto appeared first on SicurAUTO.it.

Estate 2019: il 57% degli italiani farà le vacanze in auto

di Donato D'Ambrosi

Gli italiani sono tra gli automobilisti più oppressi dal traffico eppure non rinunciano all’auto per passarci le vacanze. È quanto emerge da un sondaggio sull’estate 2019 tra gli italiani che partiranno per le vacanze: il 57,3% degli italiani userà l’auto per andare in vacanza. Ecco le mete più gettonate in programma o desiderate gli italiani per l’estate 2019.

PARTENZA INTELLIGENTE MA SENZA STRESS

Gli italiani non vogliono slegarsi dalle tradizioni, anche se il campione intervistato da un noto portale di compravendita auto non sembra così rappresentativo. Tra i 500 automobilisti che hanno parlato delle vacanze 2019, il 57% viaggerà in auto e per il 59% la partenza intelligente resta una valida strategia. Partire presto quindi ma non prima dell’alba e poi solo il 53,3% la utilizzerà per più giorni consecutivi. Tra quelli che hanno già programmato online la vacanza, il 17,8% lo ha fatto per noleggiare un’auto. Gli italiani che hanno già deciso dove andare, propende in oltre il 60% dei casi per il mare e dalle location preferite si capisce perché.

IN VIAGGIO NON DIVIDONO IL VOLANTE

Solo il 27% degli intervistati vorrebbe il cambio alla guida, contro il 62,4% che preferisce restare al volante per tutto il viaggio. Un’abitudine che non aiuta sicuramente ad affrontare il viaggio in relax e al massimo della sicurezza se non si fanno frequenti soste e la meta è lontana. A tal proposito il sondaggio rivela che il 21,8% del campione programma una sosta ogni due ore (bravi!), il 25,9% ogni tre e solo il 22% valuta di non fermarsi mai. Attenzione poiché uno studio rivela che guidare stanchi equivale a mettersi al volante ubriachi.

QUANTO SPENDEREBBERO E DOVE

Il 34% degli intervistati percorrerà meno di 500 Km e i costi per benzina, gas o diesel saranno compresi tra i 50 e i 150 euro per almeno il 39,1%. Il 31,3% passerà le vacanze in Hotel o in un B&B e il 26% spenderà tra i 500 e i 1000 euro per tutte le vacanze estive 2019. Il 65,8% è a favore della vacanza on the road; tra le mete più desiderate la Route66 negli USA (un intramontabile desiderio per il 27,4%), la Costiera Amalfitana in Campania (13,6%) e le Colline Senesi (12,6%). Ecco le 10 cose da non dimenticare per una vacanza senza imprevisti.

The post Estate 2019: il 57% degli italiani farà le vacanze in auto appeared first on SicurAUTO.it.

Previsioni traffico estate 2019: giugno, luglio e agosto

di Redazione

Previsioni traffico estate 2019

Siamo a giugno inoltrato e per chi non l’ha già fatto è arrivato il momento di programmare le agognate vacanze. E a questo proposito le previsioni del traffico per l’estate 2019, relative a giugno, luglio e agosto, possono risultare fondamentali per la scelta dei giorni e degli orari in cui mettersi in viaggio. Come tutti sanno, infatti, l’esodo estivo è caratterizzato da giornate di traffico autostradale molto inteso, segnate con il classico bollino nero (o rosso), e altre meno caotiche. Organizzare perciò una ‘partenza intelligente’ è il miglior modo per evitare lunghe code e raggiungere la propria meta nel minor tempo possibile guidando in sicurezza.

ESODO ESTIVO 2019: IL TRAFFICO PREVISTO A GIUGNO

Nel momento in cui scriviamo siamo già a metà mese ma il calendario offre ancora ben tre weekend da sfruttare al massimo, sperando nel bel tempo. Le previsioni del traffico di giugno 2019 sono più o meno simili per tutti i fine settimana rimanenti (14-15-16, 21-22-23 e 28-29-30). Traffico intenso durante i venerdì, al mattino per gli spostamenti dei pendolari e dal pomeriggio per quanti sono diretti alle località di villeggiatura; sabato e domenica mattina, circolazione in aumento in uscita dai principali centri urbani verso le località turistiche e le città d’arte, con possibili picchi intorno l’area urbana di Roma, Bologna e Firenze. I rientri verso i principali centri urbani, al termine del weekend fuori città e dalle gite domenicali, sono attesi dal tardo pomeriggio di ogni domenica. Con particolare coinvolgimento del tratto romagnolo della A14, delle autostrade liguri, in avvicinamento a Milano e Firenze e in direzione di Roma.

PREVISIONI TRAFFICO ESTATE 2019: LUGLIO E AGOSTO (ANTICIPAZIONI)

Luglio e (soprattutto) agosto sono i mesi più frenetici a livello di spostamenti su strade e autostrade italiane. Quelli che più degli altri necessitano di una ‘partenza intelligente’. A luglio le previsioni del traffico per l’estate 2019 non contemplano giornate col bollino nero. Si sconsiglia comunque la partenza verso le località turistiche (bollino rosso) durante le ore mattutine di sabato 6, 13, 20 e 27. E durante le ore pomeridiane di venerdì 26 e sabato 27 luglio, il weekend in cui è previsto il primo vero esodo estivo 2019. Tutt’altra storia ad agosto: qui di bollini neri ce ne sono eccome, in particolare per i tragitti verso le mete vacanziere nella fascia oraria del mattino di sabato 3 e sabato 10. ‘Solo’ bollino rosso’, invece, per il pomeriggio del 2, del 3, del 9 e del 10. Per quanto riguarda invece i rientri, si annunciano criticità nelle ore mattutine e pomeridiane dei giorni 17, 18, 24, 25, 31 agosto e 1 settembre e pure nel pomeriggio di venerdì 23.

TRAFFICO ESTIVO 2019: DIVIETI DI CIRCOLAZIONE DEI MEZZI PESANTI

La scelta del giorno giusto per partire evitando il traffico estivo 2019 dipende anche dall’eventuale circolazione di camion e tir. Senza mezzi pesanti le arterie sono più libere e la circolazione scorre meglio. Specialmente se si seguono i nostri consigli sulle 10 cose da NON fare quando si guida in autostrada. Ecco quali sono i giorni in cui vige il divieto di transito sulle autostrade per i veicoli adibiti al trasporto di cose con massa complessiva oltre 7,5 tonnellate, anche se scarichi:

Giugno 2019 – tutte le domeniche: dalle 7 alle 22;
Luglio 2019 – sabato 6, 13 e 20: dalle 8 alle 16; sabato 27: dalle 8 alle 22; tutte le domeniche: dalle 7 alle 22; venerdì 26: dalle 16 alle 22.
Agosto 2019 – venerdì 2 e 9: dalle 16 alle 22; sabato 3 e 10: dalle 8 alle 22; sabato 17, 24 e 31: dalle 8 alle 16; tutte le domeniche: dalle 7 alle 22; giovedì 15: dalle 7 alle 22.

PREVISIONI TRAFFICO ESTATE 2019: INFORMAZIONI IN TEMPO REALE

Per controllare in tempo reale le condizioni del traffico durante l’estate 2019 (e in tutti gli altri periodi dell’anno) sono disponibili numerosissime app (per esempio VAI di Anas). E altri servizi gratuiti come Google Maps, che da poco tempo segnala anche gli autovelox fissi. Inoltre si può chiamare il call center di Autostrade al numero 840.04.21.21 (con addebito di un solo scatto alla risposta, senza limiti di tempo), sempre attivo 24 ore su 24. Oppure il CCISS al numero 1518 (gratuito e 24/7).

The post Previsioni traffico estate 2019: giugno, luglio e agosto appeared first on SicurAUTO.it.

Cani ammessi sulle auto a noleggio: la campagna contro l’abbandono estivo

di Antonio Elia Migliozzi

Per molti italiani si avvicinano le vacanze estive ed è tempo di partire. Ecco allora che per i nostri amici animali le vacanze rischiano di trasformarsi in un incubo. Non sono pochi gli automobilisti che si muovono con auto a noleggio e questa scelta coincide con l’impossibilità di portare a bordo il proprio cane. Quest’anno arriva la campagna “Bau the Way” di Locauto contro l’abbandono estivo degli animali. Sarà possibile trasportare a bordo dell’auto a noleggio il proprio cane senza essere costretti a lasciarlo a casa. Oltre alla pulizia finale del veicolo ci sarà un kit vacanze a misura di cani che include specifiche protezioni e un telo per tenere la vettura pulita. Vediamo tutti i dettagli della campagna e come rendere le vacanze piacevoli anche per gli animali.

CANI IN AUTO

In occasione delle vacanze estive Locauto lancia la campagna per il trasporto in sicurezza dei cani. L’estate si trasforma spesso nella stagione più triste dell’anno per i nostri amici animali. In particolare il fenomeno dell’abbandono continua ad essere una triste realtà. Stime alla mano ogni anno circa 60.000 amici a quattro zampe risultano lasciati soli nei tre mesi estivi. Locauto si conferma sensibile al tema e decide di lanciare la campagna “Bau The Way“. Raffaella Tavazza, Vice Presidente di Locauto ha precisato che l’iniziativa: “Vogliamo sensibilizzare tutti i nostri clienti, anche quelli che pensano di lasciare a casa il proprio cane durante il periodo estivo”. La campagna vuole dimostrare che: “Si può comunque viaggiare in compagnia del proprio cane: basta volerlo”. Il claim del progetto richiama il termine inglese “‘by the way” e vuole evitare ai cani la permanenza in qualche pensione per animali o comunque lontani dal padrone.

SENZA PENSIERI

Come detto i clienti Locauto potranno trasportare il proprio cane a bordo dell’auto noleggiata senza alcun tipo di preoccupazione. La campagna include nel pacchetto di noleggio dell’auto la pulizia della vettura al termine del contratto insieme ad un kit d’eccezione. All’interno del box i driver troveranno tutti gli strumenti necessari a viaggiare serenamente con il proprio cane. Per una piena sicurezza e nel totale rispetto della normativa vigente, il kit comprende un telo per i sedili posteriori e una cintura di sicurezza. Va detto che al termine del noleggio la sacca e il suo contenuto rimarrà in regalo al cliente. Ecco allora che l’auto a noleggio non sarà più un problema per vacanze. Anche la mobilità si avvicina alle esigenze dei clienti che possono già contare su una serie di servizi dedicati agli animali. Dagli hotel ai ristoranti passando per treni ed aerei l’estate diventa sempre più “pet friendly“.

VACANZE INSIEME

Quando si viaggia con cani e gatti è importante ricordare alcune regole d’oro. Importante evitare di imprigionarli in gabbie o soluzioni contenitive senza prima averli fatti abituare all’ambiente. Mai dimenticare di effettuare delle pause di relax e portare sempre giocattoli e ciotole del caso. Necessaria la documentazione relativa all’animale e tenere a portata i numeri del proprio veterinario. Bisogna ricordare che se l’animale ha problemi di ansia o digestione sarà il caso di evitare pasti abbondanti prima del viaggio in auto. Croccantini e pause frequenti possono alleviare lo stress per i nostri amici a quattro zampe. Fondamentale evitare di esagerare con l’aria fredda che potrebbe causare dei successivi colpi di calore all’animale una volta sceso dall’auto.

L'articolo Cani ammessi sulle auto a noleggio: la campagna contro l’abbandono estivo proviene da SicurAUTO.it.

Yokohama Advan Neova AD08RS: 31 misure per la gomma sportiva in Europa

di Donato D'Ambrosi

Yokohama ha ufficializzato il lancio in Europa delle gomme sportive Advan Neova AD08RS, una novità ghiotta che per gli automobilisti fedeli al Costruttore di pneumatici giapponese. Con 31 misure a partire da 15 pollici infatti le Yokohama Advan Neova AD08RS concilia performance da tack day e sicurezza su strada.

 PIU’ EFFICIENTE PER L’EUROPA

 L’arrivo in Europa degli pneumatici sportivi stradali Yokohama Advan Neova AD08RS è stato annunciato in anteprima al Salone di Ginevra 2019. Ora Yokohama entra nel vivo del lancio che prevede entro l’estate 2019 il progressivo ampliamento della gamma di gomme estive. Le gomme Advan Neova AD08RS  – sostiene Yokohama – sono state specificamente riviste nelle tecnologie per rispondere meglio ai criteri di certificazione dell’etichetta energetica. I tecnici giapponesi sono partiti dai contenuti tecnologici delle Advan Neova AD08R.

BATTISTRADA MIGLIORATO

Anche se non si conoscono ancora le performance energetiche, possiamo dirvi che Yokohama ha confermato le soluzioni che ottimizzano l’aderenza e la resistenza al rotolamento. La R inserita nel nome contraddistingue l’impiego di microsilice. Una novità già vista sull’Advan Neova AD08R che evolve dalla mescola tradizionale MS2. La lunga durata promessa dalla mescola R si combina con il disegno del battistrada specifico. Yokohama definisce le scanalature arrotondate disposte in modo continuo per disperdere efficacemente l’acqua. La spalla monoblocco presente anche sull’ Advan Neova AD08RS contribuisce a rendere più rigida la struttura del battistrada.

LE GOMME SPORTIVE SONO LA CHIAVE DELLA STRATEGIA 

Le gomme Yokohama Advan Neova AD08RS saranno disponibili in 31 dimensioni, da 185/55R15 82V a 255/30R19 91W. La gamma da 15 a 19 pollici si completerà entro l’estate 2019.L’Advan Neova AD08RS è solo una delle novità della strategia Yokohama Rubber che si basa sempre più sullo sviluppo di pneumatici sportivi stradali. Non ci resta che raccontarvi di più con le nostre impressioni di guida in un prossimo test. Restate collegati.

L'articolo Yokohama Advan Neova AD08RS: 31 misure per la gomma sportiva in Europa proviene da SicurAUTO.it.

❌