Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Con il Coronavirus Elettrificazione addio? Forse torneremo al Diesel

di Donato D'Ambrosi

Dopo l’emergenza i Costruttori auto potrebbero raccogliere i cocci se con il Coronavirus diremo addio all’elettrificazione. Ecco perché, forse, ci sarà un ritorno al Diesel

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Le 20 migliori auto elettriche: il test estremo in Norvegia

di Donato D'Ambrosi

Un super test invernale in Norvegia rivela quali sono le migliori auto elettriche per autonomia della batteria e capacità di ricarica al freddo

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

La bici pieghevole di Xiaomi Himo H1 è tra le più compatte al mondo e costa poco

di Giuseppe Biondo
Himo H1 Xiaomi
Il progetto Himo H1 risale alla fine dello scorso anno, quando è stato ospitato su Youpin. Evidentemente il successo riscosso sulla piattaforma di crowdfunding cinese di Xiaomi è stato talmente elevato da suggerire all’azienda di Pechino di riprovarci, proponendosi questa volta alla platea globale. Così Himo H1 sbarca in queste ore su IndieGoGo, a disposizione […]

Multe salate in Francia se si modifica la bici elettrica

di Simone Lelli
La bici elettrica, veicolo a due ruote che fa uso di un motore elettrico per sfrecciare in città, non potrà sfrecciare più di tanto in Francia. Che ci debbano essere multe se viene infranta una legge sono più che d’accordo, ma ciò che si è raggiunto nel paese della Torre Eiffel è un po’ esagerato. […]

Le 10 auto elettriche usate più vendute online

di Donato D'Ambrosi

Le auto elettriche usate iniziano a suscitare l’interesse degli italiani: ecco quali sono le 10 auto usate più vendute online a inizio 2020

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Secondo Renault è tempo di produrre veicoli elettrici performance

di Simone Lelli
Che i veicoli elettrici siano sempre più diffusi è un dato di fatto: parliamo di vetture che costano sempre meno, offrono sempre di più e diventano molto comode da gestire in qualunque città. Come tutti i segmenti, quando uno inizia a popolarsi, inizia anche a diversificarsi la richiesta: per questo il capo della divisione elettrica […]

Tesla bloccata nel parcheggio interrato: partire senza chiavi può costare caro

di Donato D'Ambrosi

Molte auto possono partire senza chiavi ma dimenticarle potrebbe richiedere il carro attrezzi, come la Tesla bloccata in un parcheggio interrato

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

I 10 guasti più frequenti di un’auto elettrica in inverno 2020

di Donato D'Ambrosi

I guasti più frequenti di un’auto elettrica in inverno sono molto simili a quelli di un’auto standard: ecco le panne maggiori che richiedono l’intervento del carroattrezzi

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Incentivi per le bici elettriche: ecco a chi spetta il bonus fino a 1500 euro

di Vincenzo
Bici elettriche
Le bici elettriche tornano al centro dell'attenzione del Governo Conte bis attraverso la previsione di bonus fino a 1.500 euro, ecco a chi spettano.

Tavares sulle auto elettriche, l’obiettivo è renderle accessibili

di Valentina Acri
Sono numerose le case automobilistiche che stanno pian piano facendo grandi investimenti per introdurre sul mercato nuove vetture elettriche o plug-in. Nonostante l’ampliamento delle gamme sia ancora al principio, i progetti a lungo e breve termine sono pressoché numerosi. Domande e perplessità da parte di PSA. Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa britannica Reuters, Carlos […]

Batterie Auto Elettriche: i 5 maggiori produttori nel mondo

di Donato D'Ambrosi

Produrre batterie per auto elettriche richiede grandi quantità di Cobalto, quasi tutto nelle mani dei maggiori produttori di batterie al litio al mondo

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Byton, M-Byte: a breve disponibili le prenotazioni online

di Emanuela Acri
La M-Byte sarebbe stata, senza ombra di dubbio, tra i protagonisti assoluti al Salone di Ginevra 2020, se non fosse stato annullato. Tuttavia, come è accaduto con la maggior parte delle case automobilistiche, è stata scelta una strada alternativa, quella del web. Dunque, anche il marchio Byton ha svelato il suo nuovo gioiellino attraverso una conferenza stampa […]

Incentivi auto 2020: il Governo apre anche ai veicoli non elettrici

di Raffaele Dambra

Incentivi auto 2020

In arrivo nuovi incentivi auto nel 2020? Il Governo, per voce del titolare del MISE Patuanelli, sta pensando di coinvolgere anche i veicoli non elettrici

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Volkswagen rileva Audi: cosa cambierà nel futuro del Gruppo Volkswagen

di Donato D'Ambrosi

Volkswagen metterà Audi a capo del Gruppo: l’annuncio apre un nuovo capitolo sul futuro del Gruppo Volkswagen

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Auto dell’anno 2020: i 7 modelli arrivati in finale

di Donato D'Ambrosi

Il premio Auto dell’Anno 2020 è stato assegnato anche senza Salone di Ginevra: ecco i 7 modelli in finale e le curiosità sull’auto migliore del 2020

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Renault venderà auto online per tagliare i costi in Europa

di Donato D'Ambrosi

Entro il 2024 Renault venderà auto online: la novità nell’ambito di un piano per tagliare i costi in Europa che vedrà la vendita delle concessionarie in Francia

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

FCA presenta “Easy Wallbox” per la ricarica domestica di auto elettriche e plug-in

di Valentina Acri
FCA presenta il nuovo sistema di ricarica domestica Easy Wallbox, un’ infrastruttura dedicata a tutti i clienti del gruppo e sviluppata grazie alla collaborazione con ENGIE Eps. In un momento in cui l’elettrificazione sta sempre più prendendo piede nella mobilità delle grandi città, avere semplice accesso alle infrastrutture di ricarica potrebbe incrementare ulteriormente domanda e […]

Kia Sorento 2020: arrivano il motore ibrido e la frenata multipla

di Donato D'Ambrosi

Il Salone di Ginevra 2020 è la vetrina di lancio della nuova Kia Sorento 2020, il suv ibrido con nuovi motori, caratteristiche e dotazioni. Kia conferma il motore da 1,6 litri ma diventa ibrida e fa il pieno di sistemi di sicurezza di serie sulla Sorento 2020. Ecco tutte le caratteristiche e le novità in anteprima sulla Kia Sorento 2020.

CON LA KIA SORENTO 2020 ARRIVA LA PIATTAFORMA GLOBALE SUV

Le auto ibride saranno sotto i riflettori del Salone di Ginevra 2020 e attireranno molti visitatori, come si intuisce dalle auto nuove vendute in Europa a gennaio 2020. Kia non sarà da meno, con la nuova Sorento 2020 che debutterà con una nuova piattaforma e una nuova gamma di motori. La produzione della nuova Kia Sorento inizierà alla fine del 2020 e utilizzerà per la prima volta la piattaforma globale Kia per i SUV medi. Questa piattaforma si caratterizza per massimizzare il passo, quindi l’abitabilità a fronte di sbalzi davanti e dietro più corti.

LA NUOVA KIA SORENTO 2020 DIVENTA IBRIDA

La Kia Sorento 2020 debutterà il nuovo motore turbo ibrido “Smartstream”: il motore sarà basato sull’unità turbo T-GDi da 1,6 litri accoppiato a un motore elettrico da 44,2 KW. L’alimentazione dell’unità elettrica avviene tramite un pacco batteria ai polimeri di litio da 1,49 KWh. Insieme, le due unità sviluppano una potenza totale di 230 CV e 350 nm di coppia, promette Kia. Con la nuova piattaforma, il pacco batterie sarà posizionato in un vano al di sotto del posto passeggero, senza limitare l’abitabilità di bordo o la capacità del bagagliaio.

I SISTEMI DI SICUREZZA DI SERIE SULLA KIA SORENTO 2020

Con la nuova Kia Sorento 2020 arriverà Il primo sistema frenante multi-collisione capace di limitare i danni in caso di urti secondari. Il sistema è in grado di attivare automaticamente i freni del veicolo in seguito all’apertura degli airbag per un urto, proteggendo i passeggeri da impatti. Il sistema frenante a collisione multipla sarà disponibile a seconda del mercato con otto airbag (laterali centrali dei sedili anteriori e airbag per le ginocchia). Su alcuni mercati sarà disponibile anche il sistema smartphone Surround View Monitor remoto che permette di controllare l’ambiente circostante il veicolo con il proprio smartphone. Per i prezzi bisognerà attendere il Salone di Ginevra dal 3 marzo 2020, mentre è già confermato il lancio della variante plug in hybrid nel corso dell’anno.

The post Kia Sorento 2020: arrivano il motore ibrido e la frenata multipla appeared first on SicurAUTO.it.

Volkswagen come Tesla: le auto si acquisteranno direttamente dalla Casa

di Donato D'Ambrosi

L’accordo tra Volkswagen e alcune Concessionarie in Germania trasforma i rivenditori di auto seguendo il modello che Tesla ha rafforzato dopo le intenzioni di chiudere gli store in tutto il mondo. Comprare auto direttamente dalla Casa è ciò che avviene già per le auto supersportive o in serie limiate che di fatto non hanno una rete capillare. Volkswagen ha deciso che, proprio come Tesla, inizierà a vendere le auto elettriche con un canale diretto, ma senza chiudere le concessionarie, che resteranno un tassello importante nel rapporto con i clienti. Ecco come a partire da Volkswagen compreremo auto online o rivolgendoci direttamente alla Casa.

ACQUISTO AUTO ELETTRICHE ONLINE, IL TEST CON 2400 CONCESSIONARIE

L’idea di saltare dei passaggi della catena distributiva in molti mercati permette di tagliare i costi e abbassare i prezzi, a patto che l’azienda abbia un modello e una struttura adatti a soddisfare una domanda molto locale. La possibilità di comprare auto direttamente dalla Casa forse un giorno porterà anche a una riduzione dei costi, ma per ora Volkswagen non ha intenzione di chiudere le Concessionarie. L’accordo tra Volkswagen e la VAPV, l’associazione dei 2400 concessionari Volkswagen e Audi, prevede che dal 1 aprile 2020 le auto non saranno più acquistate tramite i rivenditori. Cambia così la funzione dei dealer ufficiali a consulenti di vendite, esattamente ciò che fanno i dipendenti Tesla presso gli Store, visto che l’auto elettrica chiunque può comprarla anche online da casa.

COMPRARE O NOLEGGIARE L’AUTO DA CASA

Il processo di acquisto auto direttamente dalla Casa non sarà stravolto per quello che riguarda il cliente: indistintamente dall’acquisto tramite dealer e online il processo sarà sempre parallelo. Quindi chi inizia l’acquisto online può finalizzarlo fisicamente e viceversa. Questa rivoluzione partirà dalle vendite delle auto elettriche della famiglia ID, ma non è ancora chiaro se e come il nuovo modello sarà esteso anche fuori dalla Germania e a tutta la gamma. E il concessionario?

COSA CAMBIERÀ’ PER I CLIENTI CON IL CONSULENTE DI VENDITA

La figura del rivenditore di auto diventerà quella del consulente di vendita. All’ atto pratico non ci saranno quindi vincoli di acquisto di veicoli da parte del rivenditore che poi rivende ai clienti. Una rivoluzione legata alla prevista ridotta vendita in auto a fronte di un aumento dei noleggi. Il rivenditore quindi continuerà ad essere una figura di riferimento nelle fasi di acquisto e consegna dell’auto elettrica. Ma a differenza di quello che accade oggi, gli sarà riconosciuta una commissione di consulenza anziché una percentuale sulle vendite. E da questo poi bisognerà capire anche se, proprio come ha voluto Tesla, le auto avranno ovunque lo stesso prezzo di acquisto e i clienti molti meno margini di trattative.

The post Volkswagen come Tesla: le auto si acquisteranno direttamente dalla Casa appeared first on SicurAUTO.it.

Auto elettriche e autonome: come eviteranno stress e distrazioni al volante

di Donato D'Ambrosi

Le auto elettriche e autonome potranno essere davvero sicure in ogni condizione? Una domanda che dopo oltre 3 anni di test il consorzio di ricerca ADAS&Me prova a rispondere facendo il punto sulle criticità e i rischi maggiori. Stress da ricarica e distrazione sono i punti deboli su cui viene portata l’attenzione dei Costruttori di veicoli, componenti ed enti di ricerca. Ecco come auto elettriche e a guida autonoma/assistita eviteranno i principali fattori di rischio.

3 ANNI DI TEST PER STUDIARE I PUNTI DEBOLI DEI VEICOLI AUTONOMI

Drive&Me è un consorzio di aziende ed enti di ricerca che ha affrontato il tema della sicurezza al volante in modo olistico: la tecnologia può migliorare la sicurezza stradale solo in rapporto allo stato del conducente. In modo più specifico sono state individuate delle zone d’ombra dove le auto elettriche e le auto connesse (ma per certi versi anche le moto e i mezzi pesanti) possono prevenire i casi di “misuse” o “failure” della tecnologia. Sempre meno spesso si parla di stress da ricarica della batteria, ma un po’ per la tendenza dei Costruttori ad aumentarne la potenza sui modelli più nuovi, ma il problema si presenterà con la diffusione delle auto. Quante volte invece avete guidato stanchi fino a casa basandovi esclusivamente sulla memoria muscolare? Ecco ADAS&Me ha riprodotto queste ed altre situazioni per studiare le reazioni dei conducenti e l’efficacia della tecnologia nel video qui sotto. Finché non ci saranno abbastanza colonnine di ricarica sulla rete autostradale, il rischio di distrazioni e stress da ricarica si prospetta alto.

I RISCHI PIU’ FREQUENTI CON LE AUTO ELETTRICHE E SEMI AUTONOME

ADAS&Me immagina che un modo utile per impedirla nei lunghi viaggi sia permettere all’auto di capire quando il conducente non è nelle condizioni sicure di viaggiare e intervenire. Ad esempio facendo una tappa, autorizzata dal conducente, verso la stazione di ricarica più vicina. Quando si parla di guida autonoma poi è chiaro che ci si riferisce ai sistemi di guida assistita SAE2+.IL limite maggiore delle auto a guida semi autonoma non sarà la tecnologia ma la latenza del conducente. Immaginiamo il caso in cui il conducente ha abbassato la sua soglia di attenzione mentre l’auto mantiene la rotta secondo le indicazioni di navigazione. Se il sistema rileva una situazione prossima di pericolo o impossibilità a condurre l’auto deve poter contare su un conducente pronto a riprendere il volante. Qualcosa che secondo ADAS&Me si potrà assicurare solo interconnettendo i dispositivi di bordo all’auto: in caso di guida distratta, l’auto disattiverà le fonti di distrazione.

LA STANCHEZZA E IL CALDO ALLA GUIDA DI UNA MOTO

La sicurezza della guida in moto è un settore ancora quasi inesplorato, a confronto con le auto. Uno dei rischi maggiori nei lunghi viaggi è l’impossibilità del conducente a reagire prontamente ad un ostacolo. Ecco perché nel video qui sopra si può vedere un prototipo di Ducati equipaggiata con speciali giroscopi in grado di tenere su la moto da sola. Una soluzione alla guida distratta in moto, secondo ADAS&Me potrebbero essere l’abbigliamento connesso e un sistema di rilevamento della stanchezza del conducente. Se casco e giacca sono troppo caldi, o l’attenzione rilevata del conducente è ritenuta un pericolo, la moto lancerà un alert al conducente consigliandogli di fare una pausa.

The post Auto elettriche e autonome: come eviteranno stress e distrazioni al volante appeared first on SicurAUTO.it.

❌