Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Oggi — 21 Giugno 2019RSS feeds

Dal Netflix Hack Day arriva la vibrazione nelle scene più movimentate dei film

di Irven Zanolla

Al Netflix Hack Day alcuni impiegati hanno presentato delle soluzioni alquanto bizzarre, che potrebbero offrire lo spunto ad altri sviluppatori.

L'articolo Dal Netflix Hack Day arriva la vibrazione nelle scene più movimentate dei film proviene da TuttoAndroid.

Ieri — 20 Giugno 2019RSS feeds

Mozilla: risolta una vulnerabilità critica in Firefox ESR

di Claudio Davide Ferrara

Mozilla. Rilevata e risolta una vulnerabilità type confusion a carico della versione ESR.

Leggi Mozilla: risolta una vulnerabilità critica in Firefox ESR

Chrome: blocco di default per gli URL ingannevoli

di Claudio Davide Ferrara

Chrome introduce il blocco degli URL ingannevoli in modalità predefinita per prevenire le azioni di phishing.

Leggi Chrome: blocco di default per gli URL ingannevoli

Aphrodite dei Pesci EX SOG torna con la ristampa

di Alex Enuncio
La figure dedicata al personaggio dei Cavalieri Dello Zodiaco: Aphrodite dei Pesci EX SOG ritorna a grandissima richiesta come ristampa dopo essere stata sold-out dopo diversi mesi. Dopo il velocissimo esaurimento di questa figure nel dicembre 2017, finalmente Tamashii Nations ha deciso di ristampare il cavaliere della dodicesima casa ovvero Aphrodite dei Pesci ( da […]

Lego festeggia gli 80 anni di Batman con un set esclusivo

di Simone Lelli
Come ben sappiamo, Batman sta festeggiando durante questo 2019 i suoi 80 anni, e molte aziende hanno iniziato a produrre materiale dedicato a questo anniversario. Anche LEGO ha deciso di celebrare l’evento proponendo un set esclusivo che verrà messo in vendita durante il San Diego Comic-Con. Affiancato a quello di Captain Marvel, anch’esso esclusiva del San […]

Google Assistant arriverà su tutti i Chromebook con ChromeOS 77

di Irven Zanolla

A otto mesi di distanza dalla sua promessa, Google conferma che porterà Google Assistant su tutti i Chromebook a partire da ChromeOS 77.

L'articolo Google Assistant arriverà su tutti i Chromebook con ChromeOS 77 proviene da TuttoAndroid.

Questo dovrebbe essere Google Pixel 4: colorazioni e render anche della parte frontale

di Irven Zanolla

Scopriamo il render di Google Pixel 4, con quelle che dovrebbero essere le colorazioni ufficiali e l'aspetto della parte frontale.

L'articolo Questo dovrebbe essere Google Pixel 4: colorazioni e render anche della parte frontale proviene da TuttoAndroid.

Marijuana al volante: il 70% degli americani ne ignora gli effetti

di Antonio Elia Migliozzi

Uno studio AAA mette in guardia sui rischi legati all’uso della marijuana. Si tratta di una sostanza molto diffusa negli Usa. Il 70% degli americani ritiene impossibile che la polizia fermi alla guida un conducente che la abbia assunta. Ben 14,8 milioni di automobilisti hanno dichiarato di mettersi alla guida entro un’ora dall’uso di marijuana. Ancora peggio il fatto che secondo i dati dell’AAA il 7% degli americani si è messo alla guida dopo l’assunzione di una forte dose. Insomma un campanello d’allarme molto serio sul fronte della sicurezza. Basti pensare che dal 2015 il numero di conducenti arrestati per l’uso di marijuana è aumentato del 20%. Vediamo nel dettaglio lo studio firmato AAA.

DROGHE ALLA GUIDA

Uno studio dell’Istituto AAA mette fa luce sul rapporto tra gli americani e la marijuana. Quasi il 70% dei cittadini Usa pensa che sia improbabile che la polizia sorprenda a guidare qualcuno che la ha assunta. Insomma per l’AAA Foundation for Traffic Safety c’è una sostanziale idea di impunità. Circa 14,8 milioni di conducenti hanno dichiarato che negli ultimi 30 giorni si sono messi al volante entro un’ora dall’uso di marijuana. Bisogna sapere che gli effetti di questa droga si verificano solitamente entro le prime quattro ore dall’assunzione. I driver sotto l’effetto della marijuana hanno il doppio delle probabilità di essere coinvolti in un incidente. David Yang, direttore dell’AAA: “La marijuana può modificare in modo significativo i tempi di reazione e compromettere le scelte dell’autista”. Eppure, prosegue Yang: Molti automobilisti non considerano la guida sotto l’effetto della marijuana rischiosa come altri comportamenti come guidare ubriachi o parlare al telefono.

EFFETTI PERICOLOSI

E’ evidente che negli Usa la consapevolezza dei rischi legati alla marijuana alla guida è ancora bassa. Secondo l’AAA il 7% degli americani ha dichiarato di aver provato a guidare dopo aver assunto marijuana. Tra i comportamenti pericolosi dichiarati alla guida c’è l’uso di alcol (1,6%), il sonno (1,7%) e l’uso di farmaci soggetti a prescrizione (3 %). I millennial, quasi il 14%, hanno le maggiori probabilità di guidare entro un’ora dall’uso di marijuana, seguiti dai nati tra 1995 e 2010 (10%). Gli uomini (8%) hanno più probabilità rispetto alle donne (5%) di mettersi alla guida poco dopo aver usato marijuana. Per l’AAA è importante sapere che la marijuana è una droga e come tale ha dei rischi. Jake Nelson, direttore dell’AA Traffic Security and Advocacy. “I funzionari delle forze dell’ordine usano tecnologie più sofisticate per identificare i guidatori sotto l’effetto dalla marijuana”.

I RISCHI

Negli Usa sono attivi programmi come il Advanced Roadside Impaired Driving Enforcement (ARIDE) che valutano e classificano i rischi legati alla guida. L’uso di alcuni farmaci può, ad esempio, ridurre l’attenzione dei driver. Per questo la polizia in tutto il paese è oggi addestrata per riconoscere i rischi. Al momento ci sono più di 95.300 agenti addestrati che pattugliano le strade degli Stati Uniti. Gli agenti riferiscono che la marijuana è la categoria di sostanze che rintracciano più spesso. Dal 2015, il numero di conducenti arrestati per l’uso di marijuana è aumentato del 20% . Ecco allora che l’AAA raccomanda a tutti gli automobilisti di evitare di guidare dopo l’uso della marijuana o di qualsiasi altra droga. Questo serve a scongiurare l’arresto e mantenere le strade sicure. Per l’AAA il fatto che la marijuana sia legale non significa che sia compatibile con la guida.

The post Marijuana al volante: il 70% degli americani ne ignora gli effetti appeared first on SicurAUTO.it.

Come fare Overclock di CPU Intel in modo semplice

di Claudio Pomes
L'Overclock è quell'operazione che permette di aumentare la velocità di elaborazione dati di un processore, mandandolo a piena potenza e aumentando quindi le prestazioni del computer in modo...

Continua...

Gmail: prove di modalità scura (con bug) nelle impostazioni su Android | APK

di HDblog.it

Google prosegue nel processo di integrazione della modalità scura nei propri servizi per sistema operativo Android. Dopo Files, Keep, Foto, Calendar e altre ancora, infatti, è il turno di Gmail, la nota app per la gestione dei messaggi di posta elettronica che solo pochi giorni fa ha raggiunto il traguardo dei 5 miliardi di download sul Play Store.

Il debutto, a dirla tutta, non è proprio dei migliori. Come osservabile dalle immagini, infatti, la prima versione del tema scuro su Gmail è infatti limitata alla sola sezione impostazioni dell'app ed è caratterizzata da un bug che non consente una visualizzazione ottimale del testo durante la selezione degli account.

In maniera analoga agli altri servizi citati poco sopra, dunque, la modalità scura porta con sé un'interfaccia utente caratterizzata da uno sfondo nero e scritte a contrasto che consente di migliorare l'esperienza visiva in condizione di scarsa illuminazione. Per poter attivare la modalità scura, almeno per il momento, basterà:


Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, in offerta oggi da ASUS eShop a 499 euro oppure da Unieuro a 559 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Aston Martin: la hypercar si chiamerà Valhalla

di Valerio Verdone

Costruita in partnership con la Red Bull sotto la regia di Adrian Newey sarà realizzata in 500 esemplari

L'articolo Aston Martin: la hypercar si chiamerà Valhalla proviene da Motori.it.

Guida autonoma: tutti i dettagli sull’accordo fra Renault-Nissan e Waymo

di Francesco Giorgi

L’”Alliance”, con l’obiettivo di avviare sperimentazioni in Francia e Giappone, è il primo Gruppo a programmare lo sviluppo di sistemi self-driving con la company di Alphabet al di fuori degli USA.

L'articolo Guida autonoma: tutti i dettagli sull’accordo fra Renault-Nissan e Waymo proviene da Motori.it.

Covini C6W: al Salone di Torino la supercar a sei ruote

di Francesco Giorgi

Progetto unico al mondo, la coupé-Targa progettata e sviluppata da Covini Engineering di Castel San Giovanni possiede due assali anteriori sterzanti e viene spinta dal 4.2 V8 aspirato di origine Audi.

L'articolo Covini C6W: al Salone di Torino la supercar a sei ruote proviene da Motori.it.

Nuova Bmw Serie 8 Gran Coupé: caratteristiche, dotazioni e motorizzazioni

di Francesco Giorgi

La inedita ammiraglia GT che amplia la recente lineup Serie 8 Coupé e Cabrio offre le due porte in più e l’accenno di terzo volume per puntare sulla versatilità di impiego. Sarà sul mercato a settembre.

L'articolo Nuova Bmw Serie 8 Gran Coupé: caratteristiche, dotazioni e motorizzazioni proviene da Motori.it.

Renault al Parco Valentino con Clio e Zoe

di Valerio Verdone

I visitatori potranno scoprire tutte le novità della Clio 5 e avranno l’occasione di guidare la Zoe

L'articolo Renault al Parco Valentino con Clio e Zoe proviene da Motori.it.

IBM annuncia Db2 11.5: IA, machine learning e blockchain tra le novità

IBM ha annunciato la disponibilità di DB2 versione 11.5, nuovo aggiornamento del suo database che porta con sé novità come l'introduzione dell'intelligenza artificiale, del supporto al machine learning e alla blockchain

Per Dynabook è il momento di premere l'acceleratore sul PC as a Service

Secondo Dynabook per garantire la produttività, la crescita e la sicurezza informatica le aziende dovrebbero migrare verso il concetto di PC as a service, così da garantire una flotta di dispositivi sempre aggiornata e affidabile

Microsoft Edge ora disponibile anche per le vecchie versioni di Windows. Ecco quali e come installarlo

Il nuovo browser web Edge di Microsoft basato su Chromium è finalmente disponibile anche per sistemi operativi del colosso di Redmond più datati. Parliamo di Windows 7, 8 e 8.1. Ecco come provarlo.

Apple, richiamo volontario e sostituzione batterie di alcune unità MacBook Pro

di HDblog.it

Apple ha annunciato oggi il richiamo volontario di un numero limitato di unità MacBook Pro da 15" (15 pollici, display Retina, metà 2015), che contengono "una batteria che potrebbe surriscaldarsi e rappresentare un rischio per la sicurezza".

I MacBook Pro in questione sono stati venduti principalmente tra il settembre 2015 e il febbraio 2017 e possono essere identificati tramite il numero di serie del prodotto verificabile direttamente sulla pagina di supporto (link in FONTE). Per controllare il modello posseduto occorre selezionale “Informazioni su questo Mac” dal menu Apple nell’angolo in alto a sinistra dello schermo.

Dal momento che la sicurezza dei clienti è la nostra priorità, Apple chiede di interrompere l’utilizzo delle unità MacBook Pro da 15" interessate. I clienti possono visitare il sito apple.com/support/15-inch-macbook-pro-battery-recall per conoscere i dettagli sui prodotti interessati e su come ottenere la sostituzione gratuita della batteria.


Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da 4G Retail Tim a 278 euro oppure da Amazon a 374 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

❌