Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Ieri — 27 Febbraio 2020RSS feeds

VIA sorprende tutti con un nuovo processore: ecco CenTaur x86

di Vittorio Rienzo
La divisione CenTaur di VIA ha realizzato un nuovo processore basato sulla sua architettura CHA x86/64 con processore on-die NCORE AI. Un eventuale lancio sul mercato globale sarebbe senza dubbio una sorpresa inaspettata, in quanto rappresenterebbe il primo processore con architettura x86 dopo 7 anni proposto da un’azienda che non sia Intel o AMD ed il […]
Meno recentiRSS feeds

Intel Ice Lake-SP, i test mostrano un IPC migliorato di oltre il 54%

di Domenico Lancellotti
Dopo anni di attesa e ritardi i primi processori Intel ad alte prestazioni a 10nm sono entrati nella fase finale di test ed alcune informazioni cominciano a trapelare un po’ ovunque. I 10nm sono giunti sul mercato lo scorso anno ma su pochi modelli di CPU, relegati alla fascia mobile del mercato: Inizialmente sul Core […]

Overclock da paura per il Threadripper 3990X: raggiunti i 5,5 GHz con la Creator TRX40 di MSI

di Eduardo Serafino
Di norma i processori Ryzen Threadripper hanno frequenze relativamente basse, considerato l’altissimo numero di core e thread (64/128 nel caso del 3990X). Di conseguenza queste CPU hanno sempre rappresentato una sfida per gli appassionati di overclock, e con il passare del tempo è andata a crearsi una gara vera e propria a “chi raggiunge le frequenze più […]

Un aggiornamento firmware di Asus svela CPU EPYC non ancora annunciate

di Eduardo Serafino
Asus di recente ha rilasciato un nuovo firmware per il server RS700A-E9-RS12V2 1U; questo update contiene informazioni interessanti su alcune CPU della famiglia EPYC Rome non annunciate. Il primo a notare la cosa è stato un utente su Twitter, che risponde al nickname di @momomo_us. Quando la presentazione di un nuovo prodotto è nell’aria, le indiscrezioni […]

Intel si affida a Samsung per la produzione di CPU desktop?

di Jacopo Ferrante
Secondo un quotidiano sudcoreano, Samsung avrebbe vinto gli ordini per produrre i microprocessori desktop di Intel. Un’intesa, per ora non confermata dalle parti, che potrebbe essere di reciproco sollievo: da una parte Intel, che di recente ha confermato di essere ancora alle prese con un eccesso di domanda che non riesce del tutto a fronteggiare, dall’altra […]

Cambiare processore PC: guida e consigli

di Valentino De Stefano
Se il vostro obiettivo è quello di aumentare le prestazioni del computer bisogna considerare l’idea di aggiornare il processore con un modello superiore. Tuttavia, aggiornare il processore è un processo che richiede molta attenzione, poichè leggi di più...

Cos’è il progetto Jetson Nano di Nvidia

di Antonino Caffo

Nvidia ha presentato un nuovo chip della linea Jetson, dedicato a prodotti embedded, IoT, che vogliono beneficiare dell’intelligenza artificiale. Chiamato Jetson Nano, si tratta di un processore CUDA-X con 472 GFLOP di potenza, 4 GB di memoria e capace di funzionare con soli 5 watt di potenza. Jetson Nano ha fatto il suo debutto alla Nvidia GPU Tech Conference (GTC) a San Jose, in California e segue il rilascio del chip Jetson AGX Xavier, visto nel 2018, poco dopo il Jetson TX2 del 2017.

Leggi il resto dell’articolo

Intel ci guida all’interno del suo Lakefield

di Antonino Caffo

Intel ha rilasciato un nuovo video in cui mostra alcuni dettagli del suo prossimo processore ibrido Lakefield. Il chip è stato svelato per la prima volta al Ces 2019 ed è considerato il primo del suo genere ad essere progettato per competere con le APU Snapdragon di Qualcomm. Anche se il filmato è poco più di un teasing di quanto visto a Las Vegas è comunque utile per capire meglio di cosa stiamo parlando.

Leggi il resto dell’articolo

Recensione benchmark e test AMD FX-8350 Piledriver otto core

di Aggregator

AMD introduce l’architettura Piledriver anche per le proprie proposte della famiglia FX, destinate a sistemi desktop socket AM3+. Frequenze di clock più elevate e migliorie nell’IPC permettono di ottenere un incremento prestazionale rispetto alle proposte FX di prima generazione, tutto con prezzi che rimangono contenuti.

CPU-Z fornisce la tradizionale panoramica delle caratteristiche tecniche del processore FX-8350: frequenza di clock di 4 GHz, spinta sino a 4,2 GHz via tecnologia Turbo Core, con cache L2 da 8 Mbytes totali divisa in 4 blocchi da 2 Mbytes ciascuno. La cache L3 è unificata tra i core in quantitativo di 8 Mbytes, mentre il supporto ai set di istruzioni extra x86 è quello standard già visto nella prima generazione di CPU della famiglia FX, AES incluso.

Segnaliamo come tutte le CPU della famiglia FX basate su architettura Piledriver, al pari del resto di quanto proposto con le versioni di precedente generazione, siano dotate di moltiplicatore di frequenza sbloccato verso l’alto: questo facilita l’overclock in quanto permette di incrementare la frequenza di funzionamento semplicemente agendo su questo parametro, senza dover variare la frequenza di bus del sistema e quindi spingendo fuori specifica gli altri componenti.

I test di compressione con Winrar e 7-Zip sfruttano al meglio la presenza di più core di processore: da questo ne derivano i validi risultati della CPU AMD FX-8350 sia nel confronto con le proposte concorrenti Intel sia prendendo quale riferimento la CPU FX-8150 basata su architettura Bulldozer, della quale andrà a prendere il posto.

Entrando nel dettaglio dei risultati divisi per tipologia di applicazioni notiamo come la CPU FX-8350 possa beneficiare di un buon margine di vantaggio nei test di calcolo, in quelli multimediali e nella compressione dei dati restando distanziata nel gaming. Questo andamento del resto è pienamente giustificato dalle peculiarità architetturali delle CPU FX: un elevato numero di core, con frequenza di clock alta in senso assoluto, si abbina ad una microarchitettura a livello di singolo core che non permette di pareggiare l’IPC delle proposte Intel. Dove le soluzioni FX riescono ad avvantaggiarsi in modo netto è con quelle applicazioni che ne sfruttano al meglio la disponibilità di ben 8 core.

[adv1]

Se il proprio scenario d’uso di riferimento è fatto di applicazioni che utilizzano un elevato numero di core in parallelo le soluzioni FX, modello FX-8350 in primis, possono rappresentare una interessante alternativa alle proposte Intel della famiglia Core soprattutto quando abbinate ad una scheda madre socket AM3+ di costo contenuto.

Fonte

Caratteristiche e funzionamento dei processori dei computer

di Aggregator

Il processore per molti è un pezzo silicio che fa andare il computer, ma all’interno nasconde tante cose. In questo primo articolo affrontiamo il tema della frequenza e delle cache. Parlando di CPU spesso si snocciolano un sacco di specifiche che possono confondere i meno informati. Diciamo subito che i processori si possono identificare con due parametri principali: l’ampiezza e la rapidità. La velocità di un processore è un concetto abbastanza semplice, e si conta in megahertz e gigahertz, che significano milioni e miliardi, rispettivamente, di cicli al secondo (e più alto è il numero meglio è). L’ampiezza di un processore è qualcosa di più complicato perché sono tre le specifiche espresse sotto forma di ampiezze: bus dati (I/O), bus indirizzi e registri interni.

[adv1]

Il bus dati di un processore è chiamato anche front side bus (FSB), processor side bus (PSB) o solo CPU bus. Tutti questi termini si riferiscono a un collegamento (bus appunto) posto tra la CPU e il chipset principale (North Bridge o Platform Controller Hub). Intel usa la terminologia FSB o PSB, mentre AMD usa solo FSB.

Fonte

Recensione dissipatori per raffreddare CPU Intel Core Haswell

di Aggregator

Le CPU Haswell hanno bisogno di un ottimo raffreddamento, specie se si vuole aumentare la frequenza. Testiamo nove differenti combinazioni di dissipatori e ventole per vedere qual è la migliore soluzione per gestire i processori Core di quarta generazione.


[adv1]

La compatibilità dei dissipatori con i socket LGA 1150, 1155, 1156 rende (teoricamente) possibile testare decine di dissipatori e ventole. Purtroppo, la maggior parte delle soluzioni sono troppo piccole per far fronte ai problemi di surriscaldamento di una CPU Haswell overcloccata. Dato che Haswell ha la migliore implementazione del throttling termico che abbiamo mai sperimentato, abbiamo stabilito una semplice regola secondo cui qualsiasi dissipatore avesse raggiunto la temperatura di soglia (100 ° Celsius) sarebbe stato escluso dalle considerazioni finali.

Il Noctua NH-U14S non è forse il migliore, ma è l’opzione meno costosa in grado di fare ciò di cui abbiamo bisogno. Secondo nei nostri grafici sul valore, dietro all’Ashura che si qualifica a stento, l’NH-U14S è abbastanza efficace da consentire una temperatura di 31° nel case prima che il nostro Core i7-4770K a 4.5 GHz entrasse in throttling con carichi particolarmente stressanti. In altre parole, ci permette di avere le prestazioni sperate per la maggior parte del tempo.

Fonte

AMD FX-9590 il primo processore 8 core a 5 GHz

di Aggregator

AMD ha presentato oggi il processore FX-9590, il più potente della famiglia AMD FX e il primo al mondo caratterizzato da una frequenza di 5 GHz. Questa CPU dispone di 8 core ed inizialmente sarà disponibile all’interno di PC realizzati dai system integrator.

[adv1]

Fonte

Confronto Processori Pentium Celeron Core i3 i5 Core 2 Duo Quad

di Aggregator

Celeron G1610, Pentium G2020 e Core i3-3225 si scontrano con gloriose soluzioni del passato come il Core 2 Quad Q9550 e il Core 2 Duo E8400. Ha senso, se avete una vecchia piattaforma, investire un budget modesto per cambiare la CPU? La parola ai test.

In conclusione siamo rimasti impressionati dalla potenza dell’architettura Core 2, specialmente le CPU a 45 nm che abbiamo provato. Siamo anche delusi dal fatto che Intel non venda più processori a basso costo dedicati agli appassionati, come tanti Celeron e Pentium del passato.

[adv1]

Infine, abbiamo riscontrato che un Core 2 Quad overcloccato (Yorkfield) supera facilmente il Core i3 in diverse applicazioni di codifica video e produttività. Quando la frequenza è abbastanza alta, riesce a tenere il passo del Core i3 anche nei giochi ottimizzati per sfruttare i thread. Il vero vincitore di oggi è il Core i5-3570K. È praticamente senza rivali. Inoltre ha un moltiplicatore sbloccato, il che ci consente di raggiungere livelli prestazionali ancora maggiori.

Fonte

Tablet Google Nexus 7 con Android Jelly Bean e Nexus Q

di Aggregator

Il Google Nexus 7 è un tablet Android 4.1 Jelly Bean prodotto da Asus, spesso 10,45 millimetri e pesante 340 grammi. Al prezzo di 199 dollari offre un display IPS da 7 pollici (1280×800 pixel e un angolo di visione di 178 gradi) e chip Nvidia Tegra 3 da 1.3 GHz. A bordo troviamo 1 GB di RAM, 8/16 GB di spazio per i dati, una fotocamera posteriore da 1.2 megapixel e una batteria da 4235 mAh che secondo Google consente otto ore di autonomia in uso attivo e 9 ore nella riproduzione di video. Non mancano Bluetooth, Wi-Fi e NFC. Per quanto concerne i sensori troviamo GPS, accelerometro, giroscopio, magnetometro e NFC.



Per quanto riguarda la nuova versione di Android 4.1 Jelly Bean abbiamo alcuni interessanti miglioramenti. Il primo è sicuramente Project Butter, nome che nasconde una serie di cambiamenti che dovrebbero aumentare la fluidità dell’interfaccia del sistema operativo. La grafica di Android 4.1 gira a 60 frame al secondo fissi, viene eseguito il triplo buffering e la CPU sarà in grado di ritornare alla massima velocità in risposta a ogni tocco, per evitare il lag causato da una CPU che opera a frequenza più bassa (modalità basso consumo).

Google ha realizzato inoltre una nuova tastiera capace di predire ciò che volete scrivere, ha integrato il riconoscimento vocale offline (migliorata anche la ricerca vocale) e presentato una nuova modalità per l’organizzazione dei widget con ridimensionamento e riposizionamento automatico sulla homescreen.

Google ha fatto dei cambiamenti anche per quanto riguarda la parte delle notifiche: si possono espandere per avere maggiori dettagli così da non dover entrare nelle applicazioni e sono interattive, cioè ad esempio permettono di fare una chiamata direttamente dalla notifica di chiamata persa.

[adv1]


Nexus Q è una piccola sfera che si collega ad altoparlanti e televisori di casa e può essere gestita tramite dispositivi Android 2.3 Gingerbread. È il primo dispositivo di social streaming in assoluto, ha dichiarato l’azienda, una sorta di jukebox collegato in cloud attraverso il quale tutti possono condividere la loro musica. La sfera ha un diametro di 11.6 centimetri e pesa 923 grammi. All’interno integra un chip OMAP 4460 dual-core ARM Cortex A9 con core grafico SGX540. Presenti 1 GB di RAM, 16GB di memoria flash e un amplificatore integrato da 25 watt.

Fonte

AMD Bulldozer nuovo record mondiale di overclock a 8584 MHz

di Aggregator

Con il processore AMD Bulldozer FX-8150 si raggiunge il nuovo record di overclock a 8584 MHz. Ancora una volta il merito è di Andre Yang. Secondo gli overclocker con schede madre migliori e un nuovo stepping i nove gigaghertz potrebbero essere alla portata.

Gli appassionati non escludono di raggiungere questo traguardo grazie a schede madre dotate di un comparto di alimentazione migliore rispetto a quello della Asus Crosshair V Formula. Inoltre non bisogna dimenticare che è previsto il passaggio del processore allo stepping B3, il che potrebbe garantire ulteriore margine di overclock.

[adv1]

L’esperimento è stato ovviamente possibile con raffreddamento estremo, probabilmente azoto liquido.



Fonte

Recensione benchmark e test AMD FX-8150 Bulldozer otto core

di Aggregator

Processore AMD FX-8150 con architettura Bulldozer: 8 core design Zambezi, Frequenza base 3.6 GHz (18 * 200 MHz), Frequenza Turbo Core 3.9 GHz, Turbo Core massimo 4.2 GHz, Cache L2 totale 8 MB, Cache L3 condivisa 8 MB, Socket AM3+, TDP 125 W, Processo produttivo 32 nanometri.

[adv1]

PCMark 7 non isola necessariamente le capacità specifiche di ogni determinata piattaforma perché è composta da componenti Windows 7. La suite fa uso di quanti più core ha a disposizione, anche se qualcuno afferma il contrario. Detto questo l’FX-8150 è in grado solamente di superare di poco il Phenom II X4 980 – un processore quad-core a 3.7 GHz. Core i5-2500K e i7-2600K sono notevolmente più veloci nel punteggio generale di PCMark 7.

L’FX si piazza malissimo nella parte Entertainment, nella quale sono preponderanti grafica, riproduzione video e transcodifica e archiviazione. Finire dietro ai precedenti portabandiera quad-core e hexa-core non è un grande risultato. Fortunatamente il resto dei risultati mostra che Zambezi è almeno al livello dei vecchi chip.

Nel miglior scenario possibile, quando caricate tutti gli otto core integer dell’FX, questo processore ricade generalmente tra il Core i5 2500K e il Core i7 2600K – un posto in cui dovrebbe apparire sempre, dato il prezzo. A volte l’FX riesce a comportarsi meglio del Core i7 2600K, ma altre è battuto in modo imbarazzante dai predecessori con carichi di lavoro threaded.

Fonte

Presentazione e caratteristiche Apple iPhone 4S

di Aggregator

iPhone 5? No, per ora iPhone 4S. La nuova generazione di telefoni Apple si chiama iPhone 4S: l’aspetto è identico a quello del predecessore, con chassis in vetro per la parte anteriore e posteriore e profilo in alluminio.

La piattaforma tecnologica è il SoC Apple A5 con CPU e GPU dual-core, che la Mela ha già impiegato per la realizzazione di iPad 2.

Novità per quanto riguarda il comparto di acquisizione foto e video: per la fotovideocamera posteriore Apple sceglie un sensore da 8 megapixel in grado di scattare fotografie con risoluzione di 3264×2448 pixel. Apple ha utilizzato un sensore di tipo backside illuminated in grado di catturare il 73% di luce in più per ciascun pixel rispetto al sensore di iPhone 4. Novità anche per quanto riguarda l’ottica, con l’impiego di un obiettivo a cinque elementi per offrire una miglior nitidezza. L’apertura massima del diaframma è di F2,4. Anche il comparto video non è esente da novità: il nuovo iPhone 4S è in grado di registrare filmati alla risoluzione di 1080p ed è provvisto di una funzionalità di stabilizzazione dell’immagine in tempo reale e di riduzione del rumore.

Siri è un nuovo sistema di riconoscimento vocale in grado di comprendere non solo il lessico, ma anche il significato di ciò che stiamo dicendo, con la possibilità di una approfondita analisi contestuale.

[adv1]

Sul fronte della connettività, il nuovo cellulare della Mela integra le tecnologie GSM e CDMA, il che si traduce in un cellulare in grado di operare su tutte le reti presenti nel mondo. Sul versante del trasferimento dati Apple dichiara una velocità di download fino a 14,4Mbps.


Con iOS 5 non hai più bisogno di un computer per poter avere un iPad, iPhone o iPod touch: puoi attivarli e configurarli in wireless appena li togli dalla scatola. Allo stesso modo, puoi scaricare gli aggiornamenti iOS gratuiti direttamente sul dispositivo, ritoccare foto, aggiungere nuove cartelle e-mail e fare molto di più con le tue app, senza bisogno di un Mac o un PC. E con iCloud puoi fare il backup del dispositivo e perfino ripristinarlo automaticamente.

Fonte

Comparativa processori Intel e AMD a confronto

di Aggregator

55 processori Intel e AMD a confronto: un quadro completo di quello che è l’attuale scenario di mercato per sistemi desktop dal costo molto differente. Al debutto anche la CPU AMD Phenom II X4 980 Black Edition. La scelta della CPU deve essere fatta in funzione di quello che è il proprio scenario d’utilizzo di riferimento, tenendo in opportuna considerazione il budget d’acquisto.

Le soluzioni AMD Athlon II, in virtù del costo d’aquisto molto contenuto, rappresentano valide alternative nel segmento di fascia entry level del mercato; in quello di fascia media spicca il processore Phenom II X4 840 presentato a Gennaio 2011 grazie ad un costo molto aggressivo mentre salendo ulteriormente di prezzo non è possibile prescindere dalle soluzioni Intel della famiglia Sandy Bridge, capaci di performances estremamente elevate in tutti gli ambiti applicativi con livelli di costo accessibili. Salendo ulteriormente con il prezzo le proposte Intel con architettura a 6 core vantano le migliori prestazioni assolute ma sono anche quelle proposte ai listini più elevati; le CPU Phenom II X6, sempre a 6 core, non sono comparabili prestazionalmente ma vengono proposte a listini prezzo molto interessanti nel complesso, risultando competitive con le proposte Intel di pari fascia di prezzo in quegli scenari d’uso nei quali un elevato numero di core possa venir opportunamente sfruttato.

[adv1]

7-Zip integra un’altra modalità di test, con la quale è possibile anche selezionare il numero di threads da eseguire in parallelo a seconda del tipo di processore utilizzato, che riporta un risultato in MIPS dei test di compressione e decompressione.

Riparametrando le prestazioni velocistiche medie sul costo d’acquisto complessivo, prendendo quale riferimento i listini ufficiali evidenziamo come alle prime posizioni si trovino processori di fascia medio bassa. Tale comportamento è abituale in questa nostra analisi di sintesi, in quanto l’approccio tende a dare maggior peso al costo d’acquisto, o per meglio dire a quanto questo è ridotto, rispetto a quanto le prestazioni velocistiche siano superiori rispetto al processore adottato come riferimento.

Fonte

Recensione e caratteristiche Acer Iconia Tab W500 con Windows 7

di Aggregator

Iconia Tab W500 è il primo tablet, propriamente detto, sviluppato e commercializzato da Acer. Che il 2011 rappresenti l’anno di affermazione per le soluzioni tablet è assodato e non manca nessun produttore all’appello: chi prima chi dopo proporanno sul mercato le rispettive soluzioni tablet, andando ad arricchire questo segmento di mercato che al momento conta poche alternative reali all’iPad di Apple.

CPU: AMD C-50 (1 GHz)
Memoria RAM: fino a 2 GB DDR3
Hard disk: 32GB tecnologia flash
Schermo: 10,1 LCD con tecnologia capacitiva
Risoluzione: 1280×800 pixel
Dimensioni: 275 x 190 x 15,95 mm
Peso: 970 grammi
Connessioni Wireless: Wi-Fi 802.11 b/g/n
USB: 1 (USB 2.0)
Fotocamera anteriore: (VGA) e posteriore (1280×1024 pixel)
Bluetooth: Sì
Batteria: 3 celle 3260mAh
GPS: Sì
Sistema operativo: Windows 7 Home premium

[adv1]

La docking station è stata studiata per poter rappresentare anche la base d’appoggio del tablet: grazie ad una cerniera magnetica ed una clip di aggancio rapido il dispositivo può essere unito alla base, prendendo la caratteristica forma di un netbook.

Fonte

❌