Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Acquisto auto nuova: come dovrebbe essere in una concessionaria auto

di Donato D'Ambrosi

Quante volte siete andati in concessionaria per decidere l’acquisto dell’auto nuova e siete usciti insoddisfatti ancora più confusi? Secondo un’indagine USA l’esperienza di comprare l’auto in una concessionaria non dipende più dal prezzo. La maggior parte dei clienti intervistati immagina meno venditori e più esperienze immersive per toccare con mano le tecnologie che stanno per acquistare.

ACQUISTO AUTO NUOVA, A 2 SU 3 NON BASTA GUARDARE

L’indagine sulla soddisfazione dei consumatori che acquistano un’auto nuova in concessionaria è stata realizzata da Cox Automotive e dimostra che avere le auto ferme in vetrina non piace ai clienti. Solo 1 consumatore su 3 si è dichiarato soddisfatto del modello attuale di concessionaria auto. Il 70% delle persone su un campione di 2 mila intervistati preferisce scoprire quali sono i punti di forza della marca piuttosto che entrare in uno showroom tradizionale. Il 63% infatti cambierebbe anche Marca di auto a patto di poter ottenere più tecnologia e servizi.

COME E’ CAMBIATO L’APPROCCIO ALL’ACQUISTO DELL’AUTO NUOVA

La prova su strada, determinante in molti casi, è solo una delle condizioni che spinge a comprare l’auto nuova. Dall’indagine emerge che la parte delle trattative e burocratica è quella meno interessante per oltre la metà delle persone. L’86% dei consumatori desidera completare almeno una fase dell’acquisto online, mentre il 60% vorrebbe utilizzare più tempo per conoscere meglio l’auto nuova da comprare anziché discutere seduto a una scrivania. Significa – secondo gli analisti – che gli acquirenti vogliono dare sempre meno risalto agli aspetti scomodi dell’acquisto. Il 60% infatti avrebbe più favorevolmente richiesto aiuto a un esperto capace di mostrare e spiegare particolari dell’auto piuttosto che a un venditore.

ACQUISTO AUTO NUOVA, SOLO DOPO AVERLA PROVATA A LUNGO

Tra le persone intervistate il 17% aveva già acquistato un’auto nuova e quasi la metà (con meno di 40 anni) avrebbe più favorevolmente cambiato auto e anche Marca in uno showroom coinvolgente e interattivo. “E’ un’idea sbagliata che le persone non vogliono più andare in concessionaria per l’acquisto dell’auto nuova” spiega CA nella ricerca. L’approccio invece che sembra più gradito è quello dei Brand Experience Centers, sulla falsa riga degli Apple Store, per intenderci. Luoghi dove l’acquisto dell’auto nuova non è necessariamente il fine della visita, almeno non prima di aver provato e sperimentato l’auto per un giorno intero.

The post Acquisto auto nuova: come dovrebbe essere in una concessionaria auto appeared first on SicurAUTO.it.

Ford fa la manutenzione a domicilio. Il nuovo servizio negli USA

di Antonio Elia Migliozzi

Ford annuncia una nuova era per manutenzione auto. Il marchio americano lancia proprio negli Usa un nuovo servizio a domicilio che accorcia le distanze con i problemi dei clienti. Grazie al Ford Mobile Service sarà possibile ottenere assistenza a casa, in ufficio o altrove contattando il brand. Il programma Ford è attualmente in fase di sperimentazione in California ma si prevede una rapida espansione della flotta di mezzi “itineranti”. L’idea si inserisce all’interno di una nuova strategia commerciale che mira a creare esperienze user friendly con offerte dedicate alle singole esigenze. Cambieranno anche le concessionarie con un concept più dinamico e grande spazio ai servizi online. Diamo uno sguardo ai dettagli.

MANUTENZIONE 2.0

Portare la tua auto in officina può spesso essere complicato. Lo sanno bene in Ford dove si sta lavorando per eliminare questo problema attraverso un nuovo servizio di manutenzione e riparazione domiciliare. Tecnici specializzati del brand sono pronti a mettersi in viaggio per raggiungere i clienti in difficoltà e fornire loro l’assistenza necessaria. Ford Mobile Service è il programma pilota che raggiunge i clienti a casa, in ufficio o in qualsiasi altro posto. Grazie ai furgoni specificamente attrezzati i tecnici, una volta giunti sul posto, possono eseguire una serie di attività di manutenzione e assistenza. Va detto che, almeno per il momento, il servizio mobile non sarà in grado di effettuare riparazioni complesse ma Ford annuncia perfezionamenti. Il programma pilota è attualmente in fase di test in California e presto si espanderà in altri Stati Usa. I clienti Ford in Florida, Illinois, New Jersey e Texas potranno presto iscriversi.

VICINI AL CLIENTE

Il servizio mobile vuole tagliare le distanze con i clienti semplificando tutta la fase di post vendita. Eppure non si tratta dell’unica iniziativa su cui Ford è al lavoro. Il brand ha introdotto un nuovo programma di fidelizzazione chiamato “FordPass Rewards“. Presentato come il “programma fedeltà più completo del settore”, FordPass Rewards fornirà ai clienti punti in base agli acquisti effettuati. I punti raccolti si possono utilizzare per la manutenzione e l’accesso a dei servizi gratuiti. Interessante il fatto che i punti sono spendibili per l’acquisto di un altro veicolo sempre a marchio Ford. Per migliorare la soddisfazione dei clienti Usa si lavora anche alla semplificazione del processo di vendita con un nuovo call center in Texas. Qui lavorerà un gruppo di dipendenti specializzati di cui ciascuno seguirà sempre un particolare cliente in modo che i driver non debbano confrontarsi con più persone o reparti.

RETE TUTTA NUOVA

Ford ha anche annunciato l’apertura di un nuovo modello di vendita denominato “Smart Lab“. All’interno di un un centro commerciale a Bruxelles, in Belgio, la nuova concessionaria vuole avvicinare i clienti in modo diverso. Altri due punti vendita di questo tipo verranno aperti a giugno in Canada e in Germania e si prevedono 6 “smart lab” a livello globale entro la fine dell’anno. In questo modo si creano ambienti meno formali dove i consumatori possono avvicinarsi gradualmente al marchio Ford. Sempre più clienti cercano informazioni online in vista dell’acquisto dell’auto nuova e poi si recano in concessionaria per dare uno sguardo in concreto. Presso gli Smart Lab si potranno organizzare test drive e ottenere le ultime dritte per finalizzare l’acquisto.

L'articolo Ford fa la manutenzione a domicilio. Il nuovo servizio negli USA proviene da SicurAUTO.it.

❌