Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Incidente con cane senza guinzaglio: chi paga i danni?

di Raffaele Dambra

Incidente con cane senza guinzaglio

Quando accade un incidente con un cane senza guinzaglio, chi paga i danni? Il conducente del mezzo entrato in collisione o il padrone dell'animale?

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

HyperX, arriva la coloratissima tastiera meccanica Alloy Elite 2

di Antonello Buzzi
HyperX, divisione gaming di Kingston Technology Company Inc., ha annunciato la nuova tastiera meccanica da gaming Alloy Elite 2, basata sul design della prima serie ed equipaggiata con gli switch meccanici lineari rossi HyperX che garantiscono un’elevata durata nel tempo (si parla di 80 milioni di pressioni) e performance ai massimi livelli. Gli esclusivi copri […]

Le Funko POP! più rare e di valore al 2020

di Lorenzo Ferrero
Come buona parte degli oggetti da collezione, anche le Funko POP! sono destinate ad acquisire valore nel tempo, soprattutto se appartengono a determinate edizioni o sono esclusive di eventi particolari. Abbiamo già parlato di come i bollini applicati sulle confezioni possano far aumentare il valore di alcune Funko POP!, tuttavia anche una tiratura limitata può far schizzare […]

Si può andare in bici con il cane al guinzaglio?

di Raffaele Dambra

Si può andare in bici con il cane al guinzaglio

Domanda che si fanno molti ciclisti, e non solo: si può andare in bici con il cane al guinzaglio? Per rispondere vanno tenuti in considerazione gli aspetti legali e quelli connessi alla salute dell'animale.

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Magic The Gathering: cambiamenti per la meccanica dei Compagni

di Lorenzo Ferrero
Con l’arrivo dell’espansione Ikoria: Terre dei Behemoth, è stata aggiunta la nuova meccanica dei Compagni, che permette di mettere in gioco, secondo particolari requisiti, una carta tenuta fuori dal gioco. In questi giorni, però, Wizards Of The Coast ha deciso di apportare alcuni cambiamenti al funzionamento di questa nuova meccanica. Leggi anche: Magic The Gathering: […]

Le migliori tastiere meccaniche economiche

di Tom's Hardware
Aggiornamento al 01/06/2020 Abbiamo rivisto e aggiornato pesantemente la guida, anche compatibilmente alle disponibilità su Amazon dei diversi prodotti consigliati. Abbiamo inserito la Docooler Ajazz AK33 per il suo prezzo estremamente ridotto, di poco superiore ai 30 euro, che la rende una delle migliori tastiere meccaniche per chi si avvicina a questo mondo per la […]

Wireless e compatta: la Logitech G915 TKL farà felice ogni PC gamer

di Vittorio Rienzo
Dopo neanche un anno dalla presentazione della Logitech G915, tastiera meccanica wireless che utilizza tutte le tecnologie all’avanguardia della società per offrire un prodotto ad altissime prestazioni ideale per i videogiocatori ma senza l’ingombro dei cavi, oggi Logitech ha presentato la variante compatta della tastiera: la G915 TKL. La tastiera offre tutte le peculiarità della […]

Cani in auto: il 50% dei guidatori più attento al volante

di Donato D'Ambrosi

Viaggiare con i cani in auto riduce lo stress e le cattive abitudini al volante: l’indagine e le regole per il trasporto di animali in auto

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Auto per cani: i migliori modelli 2020 per trasportare animali

di Donato D'Ambrosi

Le auto per cani devono avere le caratteristiche giuste per farli viaggiare in sicurezza: ecco i modelli 2020 e i consigli sulla scelta dell’auto migliore per trasportare cani

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Animali in strada: in Campania un numero verde per le segnalazioni

di Raffaele Dambra

Animali in strada

La presenza di animali in strada, randagi ma anche selvatici, è molto pericolosa per gli automobilisti nonché oggetto di possibili controversie con i gestori di strade e autostrade nell’ipotesi di un sinistro. Questo soprattutto alla luce di alcune recenti sentenze che hanno di fatto limitato, e non di poco, le responsabilità di enti e società in caso di impatto di un veicolo con animali liberi di circolare sulla carreggiata. Meglio quindi prevenire tali situazioni e, non a caso, la Regione Campania si è da poco attivata per istituire un numero verde che serve a segnalare la presenza in strada di animali senza padrone, attivando così il pronto intervento veterinario.

CAMPANIA: NUMERO VERDE PER SEGNALARE ANIMALI IN STRADA

Il numero verde telefonico 800.178.400, in funzione già dal 12 febbraio 2020, istituito dalla Asl Napoli 1 Centro in attuazione della legge regionale della Campania a tutela dei animali, consente dunque la tempestiva segnalazione di animali vaganti o feriti su strade urbane ed extraurbane sia da parte delle Forze dell’ordine che direttamente dai cittadini. In particolare le segnalazioni devono immediatamente attivarsi in presenza di cani e altri animali randagi o feriti, animali selvatici, animali maltrattati, oppure se si assiste a un incidente che ha coinvolto animali o ad episodi di abbandono.

ANIMALI IN STRADA: IN CAMPANIA NUMERO VERDE ATTIVO 24 ORE SU 24

Come riporta l’edizione campana di Repubblica, il numero verde regionale è istituito presso la sede operativa del CRIUV (Centro di riferimento regionale per L’Igiene Urbana Veterinaria) ed è attivo h24. Le segnalazioni giunte al numero verde vengono registrate su supporto informatico in ordine cronologico e immediatamente trasmesse dall’Asl Napoli 1 Centro al primo veterinario reperibile del Servizio Veterinario Pubblico della Asl competente per il territorio. Che a sua volta attiva le procedure interne aziendali garantendo l’intervento in tempi adeguati in base alla tipologia di soccorso.

SEGNALAZIONE ANIMALI RANDAGI E SELVATICI SULLE STRADE: PRONTE ALTRE INIZIATIVE

Il consigliere regionale Carmine De Pascale, commentando l’avvio del servizio, ha dichiarato che “con l’inizio dell’attività del numero verde regionale per il pronto intervento veterinario, la Campania dimostra coi fatti di avere a cuore, di amare e tutelare gli animali”, spiegando inoltre che questa normativa “all’avanguardia in Italia” ha il merito anche di definire le competenze precise di Regione, Comuni, Asl e proprietari degli animali. “I passi successivi”, ha poi concluso De Pascale, “sono la promozione delle adozioni, la microchippatura, che porterà a una vera e propria anagrafe canina, e l’istituzione del Registro Tumori Animali i cui dati saranno comparati con quello umano per verificare possibili analogie a livello territoriale”.

The post Animali in strada: in Campania un numero verde per le segnalazioni appeared first on SicurAUTO.it.

Incidente con cane randagio: si può avere un risarcimento?

di Raffaele Dambra

Incidente con cane randagio

È un’eventualità più comune di quanto si pensi visto l’alto numero di animali randagi che imperversa sulle strade italiane. In caso di incidente con un cane randagio che ha causato danni a persone e/cose, si può ottenere un qualsivoglia risarcimento? E da chi? Belle domande, tornate tra l’altro d’attualità dopo una recente sentenza della Corte di Cassazione che ha fissato alcuni paletti per la richiesta di indennizzo complicando non poco la vita agli automobilisti.

INCIDENTE CON CANE RANDAGIO E LE ASSICURAZIONI

Da un punto di vista assicurativo ci sono poche possibilità di ottenere un risarcimento per un incidente provocato da un cane randagio. Il motivo è presto detto: la collisione con un cane randagio è un evento troppo imprevedibile; inoltre la diffusione del fenomeno del randagismo non incoraggia a confezionare polizze ad hoc, che risulterebbero poco convenienti per le compagnie assicurative. Anche le coperture esistenti risultano inefficaci. La garanzia kasko in effetti protegge pure dagli urti contro ostacoli mobili e fissi (e fino a prova contraria un cane è un ostacolo mobile), ma di solito gli impatti con gli animali sono esclusi. Ci sono poi alcune compagnie che propongono una garanzia accessoria che tutela in caso di collisione con animali selvatici (a volte è una semplice estensione della polizza eventi naturali), ma generalmente la definizione ‘animali selvatici’ non comprende i cani randagi.

INCIDENTE CON CANE RANDAGIO: RESPONSABILITÀ DI ASL E COMUNI

Quindi non c’è nessuna possibilità di ottenere un risarcimento per un sinistro con un cane randagio? Le cose non stanno proprio così. La legge quadro n. 281/1991 fa infatti piena luce su questo punto disponendo che “la responsabilità per i danni causati dai cani randagi spetta esclusivamente all’ente cui è attribuito dalle singole normative regionali il compito di prevenire i pericoli connessi al randagismo, e quindi il compito della cattura e della custodia dei cani vaganti o randagi”. La legge quadro, quindi, non indica direttamente l’ente competente in materia di randagismo. Ma in tutte le regioni è prassi comune affidarsi alle ASL, a cui spetta perciò l’onere di assumersi la responsabilità di catturare e custodire i cani randagi. A seconda del regolamento di ogni regione, la responsabilità può però estendersi in via solidale anche ai singoli comuni. Che, ricordiamolo, detengono il potere di controllo e di vigilanza sul territorio e hanno altresì l’obbligo di munirsi di canili e ristrutturare quelli già esistenti.

INCIDENTE CON CANI RANDAGI: COSA FARE PER OTTENERE IL RISARCIMENTO

Individuato l’ente responsabile, che, come abbiamo visto, può essere l’ASL, il Comune dove si è verificato il sinistro o entrambi (dipende dalla normativa regionale), il proprietario dell’auto scontratasi con il cane randagio per ottenere il risarcimento deve presentare relativa richiesta all’ente o agli enti proposti allegando tutta la documentaristica necessaria. Che deve necessariamente comprendere la denuncia del fatto alle forze dell’ordine con la precisa descrizione dell’incidente; le foto della macchina incidentata e, se possibile, anche dell’animale coinvolto; eventuali certificati medici se ci sono stati dei danni fisici al conducente e/o ai trasportati; generalità dei testimoni (se ci sono); fatture dei costi sostenuti per la riparazione dell’auto e per le cure mediche; importo dell’indennizzo richiesto. Fino a non molto tempo fa l’ente chiamato in causa poteva appigliarsi a pochi pretesti per non pagare. Cercando di dimostrare per esempio l’assoluta accidentalità dell’evento, non ascrivibile alla responsabilità di nessuno ma dovuta a circostanze totalmente imprevedibili. Ma, come anticipavamo all’inizio, una recente pronuncia della Cassazione ha parzialmente cambiato le carte in tavola.

INCIDENTE CON ANIMALE RANDAGIO: PER IL RISARCIMENTO BISOGNA DIMOSTRARE UN COMPORTAMENTO COLPOSO

Con l’ordinanza 11591 del 2018, la Suprema Corte ha infatti precisato che per essere risarciti dei danni subiti a causa di un incidente con un cane randagio, non basta più individuare l’ente competente in materia di randagismo. Ma bisogna dimostrare una sua specifica colpa od omissione. La responsabilità dell’ente deve quindi dipendere da un suo comportamento colpevole e non da una responsabilità oggettiva. Ovviamente, giusto per complicare ulteriormente le cose, è l’automobilista danneggiato a doversi far carico di attestare il comportamento colposo della ASL o del Comune, o di ambedue. Provando per esempio che c’erano state specifiche segnalazioni della presenza abituale di uno o più cani randagi nel luogo dove poi si era verificata la collisione, e che nonostante ciò nessuno degli enti preposti si era adeguatamente attivato per risolvere la situazione.

The post Incidente con cane randagio: si può avere un risarcimento? appeared first on SicurAUTO.it.

Subaru Impreza WRX 300 CV Tuning Monza

di Paolo Turco

Provata all’Autodromo di Monza, questa Subaru Impreza WRX vanta un’elaborazione con tuning estetico semplice ma dettagliato e un’elaborazione meccanica che regala ben 80 CV al motore, oltre ad una frizione rinforzata e ad un impianto frenante maggiorato D2.

Subaru Impreza WRX

IMPREZA WRX ESTETICA SOBRIAFOTO QUI Leo e Stefano della L&S Pro Race hanno voluto impreziosire i dettagli della loro Subaru Impreza  WRX. L’occhio cade inevitabilmente sul cofano in carbonio, vera “chicca” della preparazione e verniciato solo con il trasparente per valorizzare la trama del pregiato pezzo, dotato oltretutto di una generosa presa d’aria e di un paio di griglie che contribuiscono al raffreddamento del vano motore. L’abbinamento del grigio con il nero è la cromia predominante sull’auto, sapientemente intervallata da inserti fucsia che s’inseriscono piacevolmente nel contesto, creando un contrasto che però non risulta fastidioso. Originale l’idea di verniciare anche le pinze freno di questo colore sgargiante, con l’unico inconveniente di avere l’impianto evidentemente sporco dopo un paio di frenate decise. Azzeccata anche la scritta “JOY Machine” sullo spoiler anteriore, dalla quale abbiamo preso spunto per il titolo dell’articolo. In effetti quest’auto è veramente divertente e l’aggettivo le calza a pennello.

IMPREZA WRX ELABORAZIONE MECCANICA – Molti degli elementi che compongono la modifica meccanica sono stati espressamente realizzati dalla L&S Pro Race ed evidenziano esperienza e competenza in materia. Una preparazione a tutto campo dove, sebbene il comparto pistoni, bielle, cilindri e testa non abbia subito interventi, non ci si è affatto risparmiati per il resto. E’ nuova e più performante la turbina che opera su cuscinetti, gli iniettori sono maggiorati così come la pompa benzina e il flusso del carburante è gestito da un regolatore pressione dedicato. Tra i tanti elementi “home made” troviamo la modifica del corpo farfallato, l’intercooler frontale in sostituzione del posizionamento originale sopra il motore, l’aspirazione filtro con debimetro interno e l’impianto di scarico completo da 63 mm con relativi collettori.

IMPREZA WRX PRESTAZIONI MASSIME – La prova al banco rileva una potenza massima di 300,44 CV a 6.339 giri/min e una coppia di 36,12 Kgm a 4.366 g/m, e disegna curve molto lineari nonché corpose a conferma del buon lavoro di messa a punto. Il cambio è rimasto invariato ma per reggere al meglio l’incremento di potenza superiore agli 80 CV rispetto alla versione di serie, è stato necessario equipaggiare il motore anche con una frizione rinforzata.

IMPREZA WRX INTERNI – L’abitacolo della Subaru Impreza non ha subito stravolgimenti, ma è stato arricchito di elementi funzionali alle prestazioni e alla guida sportiva. Con i diversi manometri aggiuntivi si può monitorare al meglio il funzionamento del motore, mentre le cinture a tre punti d’attacco, il volante a calice sportivo e la leva cambio corta sono elementi che agevolano notevolmente la guida in pista. Non avrebbero guastato dei sedili ancor più avvolgenti, ma bisogna dire che quelli di serie offrono un contenimento discreto.

IMPREZA WRX ASSETTO e FRENI SPORTIVI – Anche per l’assetto sono presenti elementi L&S per quanto riguarda le barre stabilizzatrici, mentre l’assetto con ghiere e taratura regolabili proviene dalla Tondo Suspension. I freni originali sono stati rivisitati con un impianto completo D2 potente e performante anche nelle staccate più intense tipiche dell‘Autodromo di Monza.

IMPREZA WRX COME VA IN PISTA A MONZA – Un’Impreza sul velocissimo circuito di Monza è sprecata? Se la preparazione meccanica permette di arrivare a 300 CV, anche i lunghi rettilinei della pista brianzola possono essere digeriti senza problemi. Il lavoro sviluppato dalla L&S è veramente valido e fin dai primi allunghi si apprezza la linearità e lo spunto. Il boxer longitudinale da 2.000 cc fa della elasticità il suo punto di forza e ciò permette di avere un buon spunto anche nelle riprese dalle marce più alte. L’intervento del turbo non risulta in alcun modo invasivo, e questa caratteristica consente di accelerare senza il timore che arrivi la “botta” di potenza in un momento inopportuno, come potrebbe essere l’apertura del gas in uscita di curva. Il cambio è ben spaziato e sui lunghi rettilinei si inseriscono tutti i rapporti.  Subaru Impreza WRX

COME VA IN PISTA – Per portare al limite una Subaru Impreza bisogna prima capirne il comportamento. Gli inserimenti più decisi non sono caratterizzati da una precisione eccezionale come, ad esempio, quella della Lancer Evo. Lo sterzo non è troppo reattivo e l’auto sembra compiere uno strano ondeggiamento con relativo scivolamento. Ciò deriva da un assetto sbagliato? Niente affatto! Nelle diverse prove effettuate con le Impreza, queste dinamiche si sono sempre manifestate; in primo luogo potrebbero sembrare dei difetti ma in realtà tali reazioni sono ampliamente gestibili, anzi per certi aspetti esaltano ulteriormente la guida. Una volta prese le misure si può osare con decisione consapevoli che la Subaru, grazie a queste reazioni, consente sempre un margine di manovra che trasmette sicurezza. Quindi, dopo aver capito il comportamento, la WRX offre un feeling di guida eccezionale. Potenti e modulabili ci hanno permesso di duellare anche con sportive di razza e più di una volta abbiamo recuperato in staccata su una Ferrari 430, prima che sparisse di nuovo all’orizzonte degli interminabili rettilinei dell’Autodromo di Monza.

CHI HA ELABORATO L’IMPREZA: OFFICINA L & S PRO RACE
L’Officina L&S ProRace nasce nel settembre 2008 dalla collaborazione fra Leo Conficconi e Stefano Ferrini. La passione e l’esperienza dello staff di certo non mancano e le competenze tecniche e professionali sono messe a completa disposizione della clientela. Le attività principali dell’officina spaziano dalla costruzione d’impianti di scarico alle saldature di vari materiali, dalla realizzazione di intercooler maggiorati ai collettori di scarico, fino ai turbo maggiorati e agli assetti dedicati. Un vero reparto corse dove però anche i normali tagliandi sono all’ordine del giorno.
 OFFICINA L & S PRO RACE – Cotignola (RA) – Tel. 054541009
Foto preparazione completa Subaru WRX qui FOTO QUI 
Subaru Impreza WRX

Scheda tuning motore Subaru Impreza WRX
Turbina T25 su cuscinetti by Turbocharger World € 950.00
Rails iniettori maggiorati € 250.00
Regolatore pressione benzina by Turbocharger World € 80.00
Intercooler frontale by L&S Pro Race € 350.00
Tubazioni intercooler in alluminio by L&S Pro Race € 350.00
Tubazioni siliconiche blu € 190.00
Pop-off Bonalume € 163.00
Modifica corpo farfallato by L&S Pro Race € 200.00
Aspirazione con filtro BMC più porta debimetro interno by L&S Pro Race € 340.00
Frizione rinforzata by Turbocharger World € 400.00
Pompa benzina maggiorata € 280.00
Collettori scarico inox by L&S Pro Race € 600.00
Scarico completo inox diametro 63 by L&S Pro Race € 650.00

TUNING ASSETTO E FRENI SUBARU IMPREZA
Assetto con ghiere regolabile più taratura by Tondo Suspension € 1.300,00
Barra duomi ant. e post. by L&S Pro Race € 200.00
Impianto frenante maggiorato D2 Racing ND
Tubi freni aeronautici € 110.00

TUNING INTERNI SUBARU IMPREZA
Cinture 3 punti OMP € 150.00
Estintore brandeggiabile € 40.00
Manometri pressione turbo e olio, temperatura olio e gas di scarico € 350.00
Temperatura aria ingresso motore € 220.00
Air full metal by Turbocarger World € 200.00
Volante super leggero OMP € 260.00
Leva marce escursione ridotta € 90.00

TUNING ESTERNO CARROZZERIA SUBARU IMPREZA
Cerchi OZ Superleggera 16” € 850.00
Pneumatici Bridgestone 206/50 R16 € 700.00
Vetri oscurati € 240.00
Paraurti anteriore modificato by L&S Pro Race € 500.00
Cofano in vero carbonio € 580.00
Verniciatura pinze € 90.00

 

L'articolo Subaru Impreza WRX 300 CV Tuning Monza proviene da ELABORARE.

Subaru Impreza GT AWD elaborazione Ema Motorsport

di Domenico Sofia

Una Subaru Impreza GT AWD “quasi” racing e molto molto cattiva! E’ infatti una di quelle auto, semplici e grintose, che con poca elettronica e senza ESP conservano il DNA dei gloriosi motori a benzina da rally. Marce lunghe, sterzo tosto, meccanica ignorante e una storia da raccontare! Il proprietario parte avvantaggiato: Ema Motorsport ha in listino tutto quello che serve alla sua Suby.

Scheda tuning Subaru Impreza GT AWD
Meccanica
Assetto D2 Racing Motorsport con doppia regolazione idraulica (est. e compr.), serbatoio separato e top mount (camber e caster) 3D     3.386,50
Cerchi Tecnomagnesio TM Light 7,5jx17”     780,00
Pneumatici Toyo R888 215/45 ZR17     850,00
Barra antirollio UltraRacing da 23 mm maggiorata anteriore     330,00
Barra antirollio UltraRacing da 23 mm maggiorata posteriore     330,00
Rinforzi scocca (7) Ultra Racing
2 fender (dietro i parafanghi montati in verticale, partono dalla cerniera porta e arrivano sui duomi anteriori)     158,00
2 barre a “L” al posteriore (dal sottoporta passeggero al differenziale centrale)     141,00
1 una barra sulla culatta del differenziale posteriore     83,50
1 barra duomi posteriore     158,50
1 barra trasversale a centro vettura (da un arrotolatore cintura all’altro)     123,60
Differenziale posteriore a lamelle 2 vie OS-Giken     1. 620,00
Pastiglie freno D2 mescola Racing anteriori     403,00
Tubazioni freno in treccia metallica by D2 Racing al posteriore     80,00
Varie
Sedili Sabelt Racing (Cad)     325,00
Cinture a 6 punti di attacco da 3″ D2 Racing omologate FIA (Cad)     364,00
Volante OMP a mezzo calice     160,00
Short shifter artigianale     50,00
Pomello cambio Skunk2 per Honda     110,00
Raffreddamento intercooler a getto d’acqua artigianale     25,00
Totale dello step 2 in Euro IVA compresa    9.478,1

Acquisto vettura e modifiche dello step 1
Acquisto auto usata (compreso passaggio di proprietà)     5.150,00
Impianto frenante D2 da 304 mm con pinze a6 pompanti     1.211,00
Dischi freno posteriori forati e baffati E-Performance     100,00
Scarico completo acciaio inox HKS     800,00
Barra duomi anteriore Ultra Racing     140,00
Rinforzi sottotelaio anteriore (2 pezzi) Ultra Racing     357,60
Kit rinforzo sottotelaio centrale (2 pezzi) Ultra Racing     140,40
Barra rinforzo trasversale sottotelaio posteriore Ultra Racing     111,6
Totale acquisto vettura ed elaborazione in Euro IVA compresa     17.488,70

L’articolo completo e i segreti della elaborazione della Subaru Impreza GT AWD Ema Motorsport è su Elaborare n.176 di Ottobre 2012.

ABBONATI ad ELABORARE link QUI (lo ricevi a casa velocemente!)

Cover Elaborare 176

 

L'articolo Subaru Impreza GT AWD elaborazione Ema Motorsport proviene da ELABORARE.

❌