Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Apple dirà addio al notch integrando i sensori del Face ID sotto un display semi trasparente

di Lorenzo Spada
iPhone no notch

Da quando Apple ha presentato iPhone X e il suo sistema di fotocamere per il Face ID poste all’intero di un notch, l’intero mercato degli smartphone si è adeguato sfornando, a un ritmo sempre più elevato, smartphone dotati di display edge-to-edge e notch per ospitare la fotocamera. Apple però potrebbe presto fare retromarcia e dire […]

L'articolo Apple dirà addio al notch integrando i sensori del Face ID sotto un display semi trasparente proviene da TuttoTech.net.

Il Face ID potrebbe arrivare sui prossimi MacBook

di Lorenzo Spada
Face ID MacBook

Quando si tratta di sistemi di riconoscimento biometrico, Apple ha provveduto a rendere popolari dapprima i sensori di impronte digitali con il suo Touch ID e, a partire da iPhone X, il riconoscimento facciale in 3D col suo Face ID. Al di là di un potenziale ritorno del Touch ID su un futuro iPhone, il […]

L'articolo Il Face ID potrebbe arrivare sui prossimi MacBook proviene da TuttoTech.net.

Questo brevetto mostra la volontà di LG di puntare sui fori nel display

di Paolo Giorgetti

Anche LG potrebbe avere intenzione di puntare sui fori nel display per integrare la fotocamera anteriore dei propri smartphone Android. Ecco un brevetto che mostra un dispositivo tutto schermo.

L'articolo Questo brevetto mostra la volontà di LG di puntare sui fori nel display proviene da TuttoAndroid.

HTC si ritira dal mercato smartphone nel Regno Unito, ma non a causa delle vendite scarse

di Diego Barbera
HTC Smartphone Gaming

Attualmente tutti gli smartphone sul sito online britannico di HTC sono dichiarati out of stock ossia non disponibili. No, non si è trattato di un improvviso boom di vendite che ha generato un tutto esaurito degli smartphone del marchio taiwanese quanto una dolorosa e necessaria mossa per via di una disputa legale dovuta a brevetti […]

L'articolo HTC si ritira dal mercato smartphone nel Regno Unito, ma non a causa delle vendite scarse proviene da TuttoAndroid.

Quando l’uso del correttore automatico ti porta in tribunale anche se ti chiami Apple

di Lorenzo Spada

Con la maggioranza dei documenti di lavoro e dei messaggi di testo scritti attraverso una tastiera virtuale, la presenza del correttore automatico è ormai imprescindibile. Apple ha integrato tale tecnologia anche sui suoi Mac, il che ha contribuito a renderli fra i più popolari fra scrittori e giornalisti. Forse non tutti sanno però che esistono […]

L'articolo Quando l’uso del correttore automatico ti porta in tribunale anche se ti chiami Apple proviene da TuttoTech.net.

Samsung ha ottenuto un brevetto per uno smartphone pazzesco con tre display

di Vincenzo

Samsung ha ottenuto un brevetto per uno smartphone incredibile, con tre display rotanti uniti da una specie di perno nella parte bassa.

L'articolo Samsung ha ottenuto un brevetto per uno smartphone pazzesco con tre display proviene da TuttoAndroid.

Apple acquisisce la divisione Intel per 1 mld: il modem 5G proprietario si avvicina

di Lucia Massaro
Apple ha acquisito la divisione modem di Intel nell’ambito di un accordo di 1 miliardo di dollari. Si tratta di un’acquisizione che permetterà al gigante di Cupertino di portare avanti il progetto della realizzazione di un modem 5G proprietario con l’obiettivo di ridurre la dipendenza da aziende terze, come Qualcomm. 2.200 dipendenti passeranno da Santa […]

Samsung inizia la produzione della prima DRAM LPDDR5 12 Gb: più veloce e minori consumi

di Diego Barbera
Samsung LPDDR5

Samsung ha comunicato di aver iniziato la produzione di massa della prima memoria DRAM LPDDR5 da 12 Gb al mondo che permette di aumentare in modo consistente le prestazioni degli smartphone top di gamma soprattutto con tutte le nuove innovazioni tecnologiche. Ci riferiamo naturalmente sia al 5G, ovvero ai network di nuova generazione e all’Intelligenza […]

L'articolo Samsung inizia la produzione della prima DRAM LPDDR5 12 Gb: più veloce e minori consumi proviene da TuttoAndroid.

Apple brevetta un “display tattile deformabile” per futuri iPhone e iPad

di Lorenzo Spada
iPhone e iPad con display tattile deformabile

Sappiamo bene che la tecnologia del 3D Touch non ha più futuro, con Apple che ha deciso di rimuoverla dal nuovo Apple iPhone XI (rimarrà comunque supportata da iOS 13 per i modelli precedenti che lo hanno). Ebbene, invece che cambiare direzione del tutto, Apple si prepara a fare un salto di qualità in avanti. […]

L'articolo Apple brevetta un “display tattile deformabile” per futuri iPhone e iPad proviene da TuttoTech.net.

Samsung ha brevettato un nuovo proiettore portatile che si controlla con lo smartphone

di Vincenzo

Samsung ha brevettato un proiettore portatile controllabile con lo smartphone e da usare poggiato su un tavolo o fissato ad una parete.

L'articolo Samsung ha brevettato un nuovo proiettore portatile che si controlla con lo smartphone proviene da TuttoAndroid.

Google ha brevettato uno smartphone pieghevole che sembra un libro

di Vincenzo

Google ha appena brevettato uno smartphone pieghevole con diversi schermi distribuiti su più "pagine", con un aspetto che ricorda un libro.

L'articolo Google ha brevettato uno smartphone pieghevole che sembra un libro proviene da TuttoAndroid.

E se il futuro fosse degli smartphone con doppio display? Ecco l’idea di Samsung

di Roberto F.

Da Samsung arriva un nuovo interessante brevetto che potrebbe anticiparci il design scelto dal produttore coreano per uno o più dei suoi prossimi smartphone

L'articolo E se il futuro fosse degli smartphone con doppio display? Ecco l’idea di Samsung proviene da TuttoAndroid.

Ecco cosa ci riservano i prossimi mesi di Samsung, HTC e Xiaomi tra Galaxy Note 10, brevetti, “Wildfire” e certificazioni

di Paolo Giorgetti

Ecco le ultime indiscrezioni su Samsung, HTC e Xiaomi: diamo un'occhiata alle novità su Samsung Galaxy Note 10 e Galaxy M30, a un curioso brevetto, al possibile ritorno del brand HTC Wildfire e alla certificazione di uno smartphone Xiaomi denominato Mi CC9E.

L'articolo Ecco cosa ci riservano i prossimi mesi di Samsung, HTC e Xiaomi tra Galaxy Note 10, brevetti, “Wildfire” e certificazioni proviene da TuttoAndroid.

Il Surface Pro 7 di Microsoft avrà un USB Type-C e una nuova Type Cover

di Lorenzo Spada
Microsoft Surface Pro 7 brevetto

Nonostante i dispositivi Surface Pro di Microsoft siano stati i più apprezzati negli ultimi anni in quanto ad innovazione, in molti hanno criticato la scelta progettuale di utilizzare una Mini DisplayPort di vecchia generazione al posto di una più versatile e innovativa USB Type-C. Microsoft si è sempre giustificata indicando la non maturità del nuovo […]

L'articolo Il Surface Pro 7 di Microsoft avrà un USB Type-C e una nuova Type Cover proviene da TuttoTech.net.

Toyota come Tesla: 24.000 brevetti diventano gratuiti

di Antonio Elia Migliozzi

Toyota annuncia la svolta. Il costruttore giapponese rende pubblici circa 24.000 brevetti che riguardano i suoi veicoli elettrificati. L’obiettivo del marchio è quello di accelerare lo sviluppo di soluzioni di mobilità ibrida ed elettrica. Ecco allora che Toyota punta a fornire gratuitamente i suoi brevetti ai ricercatori “green” ma è disposta a fornire assistenza a pagamento. Con i suoi 33 modelli ibridi in commercio le vendite del brand hanno superato, nel 2017 i 10 milioni di esemplari nel mondo.  Vediamo come Toyota rilancia la sfida in un settore dove la concorrenza cresce ogni giorno di più.

SFIDA ELETTRIFICATA

Toyota ha annunciato i suoi piani per dare accesso gratuito a quasi 24.000 brevetti. Sulla strada già percorsa qualche mese fa da Tesla il colosso giapponese vuole svegliare l’interesse di ricercatori di tutto il mondo. I brevetti messi a disposizione degli interessati sono diversi. Questi riguardano componenti specifici alla base della tecnologia dei veicoli ibridi. Nel dettaglio si parla di 23.740 brevetti che coinvolgono i sistemi di alimentazione ibridi, i motori elettrici, le unità di controllo dell’alimentazione e i controlli di sistema. Shigeki Terashi, vicepresidente di Toyota, ha dichiarato: C’è un elevato volume di richieste ricevute per i nostri sistemi di elettrificazione dei veicoli da parte di aziende che riconoscono la necessità di diffondere tecnologie ibride e di altri veicoli elettrificati”. Insomma spazio alle collaborazioni ma ci sarà tempo fino al 2030 per spulciare tra i brevetti.

SGUARDO AL FUTURO

Il recente accordo tra Toyota e Suzuki nel campo nella mobilità elettrificata rilancia la necessità di alleanze. Dal 2015 Toyota ha offerto accesso gratuito a 5.680 brevetti relativi ai suoi veicoli elettrici a celle a combustibile. Nella gamma ibrida Toyota la Prius resta il modello di punta. Lanciata nel 1997 è stata a lungo l’unica vettura al mondo ad abbinare un motore elettrico ad uno termico. Forte del suo primato nella produzione di serie Toyota è stata capace di affrontare da protagonista le sfide di un mercato in trasformazione. Nel gennaio del 2017, le vendite mondiali dei 33 modelli ibridi Toyota hanno superato le 10 milioni di unità. Insomma allearsi per non restare indietro nelle sfide, sempre più costose, della mobilità connessa e green. Una scelta non isolata ma sempre più diffusa tra i colossi dell’auto che puntano sull’open source.

INCORAGGIARE GLI SVILUPPI

Toyota, in un comunicato, ha chiarito che nei brevetti gratuiti vede opportunità importanti per la tecnologia ibrida. L’obiettivo dichiarato è quello di incoraggiare lo sviluppo di veicoli elettrificati in tutto il mondo. Secondo la società di consulenza LMC Automotive il numero di veicoli elettrificati è destinato a crescere in modo importante. Entro il 2031 i veicoli ibridi ed elettrici saranno il 50% del mercato. Ecco allora che non saranno pochi i costruttori che sceglieranno di investire nel settore. Per questo motivo Toyota è pronta a collaborare. Del resto è di poche settimane fa la notizia che Volkswagen metterà sul mercato la sua piattaforma MEB per le auto elettriche. Fornire le proprie tecnologie a terzi è la soluzione migliore per scaricare gli enormi costi di ricerca e sviluppo.

L'articolo Toyota come Tesla: 24.000 brevetti diventano gratuiti proviene da SicurAUTO.it.

Google punta ai pieghevoli? Depositato il brevetto

di Marco Locatelli

Google ha depositato un nuovo brevetto relativo ad un dispositivo pieghevole. Anche il colosso di Mountain View, quindi, dopo l’interessante Samsung Galaxy Fold (e altri) vuole essere della partita e provare a lanciare sul mercato il suo smartphone “foldable”? Forse.

Leggi il resto dell’articolo

Microsoft fa causa a Foxconn per i brevetti

di Filippo Vendrame

Microsoft ha citato in giudizio Foxconn per non aver onorato il pagamento delle royalty di una serie di brevetti dati in licenza. Secondo l’accusa, Foxconn, uno dei più grandi costruttori di prodotti di elettronica, dovrebbe ancora dei soldi, più gli interessi, a Microsoft per le licenze dei brevetti come previsto da un vecchio accordo sottoscritto dalle parti. Più nello specifico, la causa intentata da Microsoft si rivolge a FIH Mobile, una sussidiaria di Foxconn che produce smartphone per alcuni brand noti come Xiaomi, Huawei e altre società.

Leggi il resto dell’articolo

Apple: Qualcomm brevetta una nostra invenzione

di Marco Grigis

La contrapposizione tra Apple e Qualcomm sembra essere lontana dal trovare un’effettiva risoluzione. E con l’avvio della nuova battaglia legale negli Stati Uniti, con le due aziende opposte dinnanzi alle corti di San Diego, non sono mancati piccoli colpi di scena. Mentre il chipmaker accusa il gruppo di Cupertino della violazione di tre registrazioni, essenziali per il funzionamento degli smartphone, la mela morsicata risponde accusando il rivale di aver brevettato indebitamente un’invenzione a cui la stessa Apple avrebbe contribuito.

Leggi il resto dell’articolo

Apple compra brevetti da una società di sicurezza

di Marco Grigis

Apple ha acquisito un pacchetto di brevetti precedentemente detenuti da Lighthouse AI, una società specializzata in sicurezza domestica uscita dal mercato lo scorso anno. È quanto riportano diverse fonti inglesi, nel sottolineare come il gruppo di Cupertino possa essere interessato a delle tecnologie relative all’intelligenza artificiale e ai comandi vocali.

Leggi il resto dell’articolo

Apple, nuovo brevetto sugli occhiali AR

di Marco Grigis

Apple potrebbe essere sempre più intenzionata a produrre degli occhiali per la realtà aumentata, così come ormai da diversi mesi emerso sulla stampa specializzata. A riconferma delle intenzioni del gruppo di Cupertino arriva un nuovo brevetto, accordato come di consueto all’azienda dall’U.S. Patent and Trademark Office. Da quanto si apprende, Apple avrebbe intenzione di sviluppare degli occhiali che possano permettere all’utente di ricevere informazioni aggiuntive – come i punti d’interesse – rispetto all’ambiente in cui sono immersi.

Leggi il resto dell’articolo

❌