Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Come spegnere e forzare riavvio iPhone 11, 11 Pro e Max

di Santjago Burini
Lo scorso 10 settembre Apple ha finalmente presentato la nuova gamma di iPhone, formata da tre modelli: iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max. Tali modelli, avendo ereditato il design dei dispositivi leggi di più...

Avviare Windows 8, 8.1 e 10 in modalità provvisoria

di Alessandro Giorgis

I S.O. Windows dispongono di una modalità diagnostica che permette di avviare il sistema con in set minimo di driver e impostazioni, sufficienti a garantire un avvio stabile. Questa configurazione è definita modalità provvisoria.

Nelle versioni precedenti di Windows era possibile accedere a questa modalità tramite la pressione del tasto F8 prima dell’avvio di Windows stesso.

In Windows 8, 8.1 e 10 il tasto F8 non è attivo di default ma è possibile abilitarlo, inoltre sono stati introdotti altri metodi per accedere alla modalità modalità provvisoria.

Modalità provvisoria quando Windows è funzionante
 

Il metodo principale prevede che il S.O. sia funzionante, o perlomeno che si riesca ad arrivare al login.

Clicchiamo sul tasto Arresta, dopodiché teniamo premuto il tasto SHIFT sulla tastiera e clicchiamo sulla voce Riavvia il sistema (Vale per tutte e tre le versioni di Windows: 8, 8.1 e 10).

Se il comando è andato a buon fine apparirà il menu di avvio avanzato:

Clicchiamo su Risoluzione dei problemi e successivamente su Opzioni avanzate.
Avremo a disposizione diverse scelte che includono:

  • Ripristino del sistema da punto di ripristino
  • Ripristino da immagine
  • Ripristino all’avvio
  • Prompt dei comandi
  • Impostazioni di avvio

La voce che ci interessa è Impostazioni di avvio, quindi clicchiamo sul relativo tab e confermiamo cliccando su Riavvia. Dopo qualche secondo avremo nuovamente la possibilità di accedere alla e varie modalità diagnostiche.

Lo stesso effetto si può ottenere navigando nel menu Impostazioni di Windows, possiamo raggiungerlo da questi percorsi:

  • Windows 8: Barra Laterale – Impostazioni – Modifica impostazioni PC – Generale – Avvio avanzato
  • Windows 8.1: Barra Laterale – Impostazioni – Modifica impostazioni PC – Aggiorna e ripristina – Ripristino – Avvio avanzato
  • Windows 10: Start – Impostazioni – Aggiornamento e sicurezza – Ripristino – Avvio avanzato

E se Windows non parte più? Occorre giocare d’anticipo, utilizzando due procedure:

Modalità provvisoria con il classico F8

Come abbiamo detto in precedenza Windows 8, 8.1 e 10 non dispongono del tasto F8 in maniera nativa, ma possiamo abilitarlo dal Promt dei comandi.

Dalla barra di ricerca del menu start digitiamo Prompt dei comandi, facciamo clic il tasto destro sul risultato della ricerca, selezioniamo la voce Esegui come Amministratore e digitiamo la seguente stringa: bcdedit /set {default} bootmenupolicy legacy 

Riavviamo il pc e utilizziamo il tasto F8 prima dell’avvio del sistemata. Il risultato sarà il seguente:

Nel caso in cui si voglia disabilitare il funzionamento del tasto F8 digitiamo, sempre dal Prompt dei comandi come amministratore, la stringa: bcdedit /set {default} bootmenupolicy standard

Creare un’unità di ripristino

Come sempre, la scelta più sicura e che andrebbe fatta come prima cosa quando si acquista un pc nuovo e la creazione di un’unità di ripristino

Tale unità, che può essere creta su USB oppure un DVD, permette di accedere alle impostazioni di avvio avanzate anche a Windows completamente compromesso.
Dalla barra di ricerca digitiamo Crea un’unità di ripristino e selezioniamo il relativo eseguibile, dopodiché inseriamo una chiavetta USB o un DVD e clicchiamo su Avanti.

Se il sistema mette il check su Copia la partizione di ripristino (Windows 8 e 8.1) o su Esegui il backup dei file di sistema (Windows 10) lasciateli abilitati.
Selezioniamo l’unità designata e clicchiamo su Avanti e infine su Crea.

Ad operazione ultimata sarà possibile rimuovere l’unità di supporto.

L'articolo Avviare Windows 8, 8.1 e 10 in modalità provvisoria proviene da .

Impostare sistema operativo predefinito dual boot ubuntu

di Aggregator

Dopo aver installato Ubuntu, vi sarete sicuramente accorti che il primo sistema operativo che sia avvia di default è Ubuntu e non Windows. Se per alcuni questo fatto può non essere importante, per altri, specie se si condivide il computer con qualche componente della famiglia meno esperto, potrebbe costituire un piccolo problema.

[adv1]

Per prima cosa, aprite il terminale andando in “Applicazioni”, “Accessori”, “Terminale”.

A questo punto, inserite questa stringa:

sudo add-apt-repository ppa:danielrichter2007/grub-customizer

e premete il tasto Invio da tastiera.

Il comando che avete appena inserito serve per aggiungere il repository che contiene Grub Customizer. In Ubuntu, i vari programmi sono archiviati in appositi repository, che permettono una migliore gestione dei software installabili.

Vi verrà chiesto di inserire la password di sistema. Inseritela e premete il tasto Invio da tastiera. A questo punto, compariranno alcune scritte. Non vi preoccupate, è tutto normale. La proceduta terminerà da sola e le ultime righe che compariranno dovrebbero essere: ”Numero totale esaminato: 1? e subito dopo “importate 1 (RSA: 1).

Ora, inserite la stringa:

sudo apt-get update

e premete il tasto Invio.

Questo comando, come dice la parola stessa, serve per l’aggiornamento dei vari pacchetti contenuti nel repository che avete aggiunto precedentemente.

Inserite anche in questo caso la password quando vi verrà chiesto e premete ancora il tasto Invio. Vedrete scorrete sul terminale varie scritte. Attendete che termini da solo. Ve ne accorgerete perché comparirà la parola “Fatto“.

Ora, inserite la stringa:

sudo apt-get install grub-customizer

Quest’ultimo comando, vi permette finalmente di installare Grub Customizer sul vostro computer.

A questo punto, andate in “Applicazioni”, “Strumenti di sistema”, “Grub Customizer”. Vi verrà chiesto di inserire la vostra password di sistema.

Cercate la scritta “voce di default“. Mettete la spunta sulla voce “di default”. Di fianco, ci sarà una scritta del tipo “Voce x (come posizione)”. Cliccateci sopra una volta con il tasto sinistro del mouse e, dal menu che comparirà, cliccate una volta sulla voce relativa a Windows.

Fonte

❌