Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Oggi — 13 Dicembre 2018RSS feeds

Nvidia lancia il modulo Jetson AGX Xavier

di Antonino Caffo

Nvidia ha lanciato l’ultima versione del suo modulo Jetson Xavier, destinato ai veicoli autonomi. Dopo il debutto nel 2014, a bordo di alcune Audi, il chip che gestisce tutti i processi di elaborazione, imaging e altre attività di AI delle macchine, acquisisce nuove funzionalità, tali da poter comandare in autonomia anche droni e robot.

Leggi il resto dell’articolo

Violet è l’auto solare che ha battuto il record mondiale di autonoma

di Lorenzo Spada
Violet auto solare

Sviluppata dall’Università australiana del New South Wales e creata dal team Sunswift, Violet è l’auto solare che ha battuto il record di autonomia andando avanti addirittura per 4.100 KM attraverso l’Australia. Nello specifico, Violet è partita da Perth ed è arrivata fino a Sydney, impiegando appena 7 giorni, bendue giorni meno di quanto i realizzatori e progettisti avevano stabilito. […]

L'articolo Violet è l’auto solare che ha battuto il record mondiale di autonoma proviene da TuttoTech.net.

Ieri — 12 Dicembre 2018RSS feeds

Mercedes-Benz EQC: tutti i sistemi di sicurezza del SUV elettrico

Mercedes rivela in anteprima i sistemi di sicurezza attiva e passiva della EQC per proteggere i passeggeri e la batteria in caso d’incidente

Daimler, le batterie del futuro saranno prive di terre rare

Le batterie delle auto elettriche e ibride Daimler saranno meno dipendenti dal cobalto, intanto la produzione è nelle mani di 3 fornitori

Auto sperimentali vendute ai privati: Volkswagen richiama 6700 prototipi

Invece di demolirle Volkswagen avrebbe venduto in Europa e USA auto di pre-produzione dal 2006 al 2018 e ora rischia una multa in Germania

Hyundai punta forte sull’idrogeno con un investimento da 6,7 miliardi di dollari entro il 2030

di Alessandro Crea

Tesla non crede – ovviamente – nelle auto a celle di combustibile, tanto che Elon Musk le ha definite “assurdamente stupide”, ma Hyundai non è dello stesso parere ed ha annunciato anzi un ambizioso piano industriale, che prevede investimenti per 6,7 miliardi di dollari entro il 2030, al fine di aumentare di più di 200 volte la capacità dell’azienda di produrre auto a idrogeno. Hyundai prevede così di passare dalle attuali 3000 unità annuali a 700mila, creando al contempo 51mila nuovi posti di lavoro nei prossimi 12 anni.

Delle 700mila unità previste, 500mila dovrebbero essere costituite da veicoli commerciali e per il trasporto dei passeggeri, mentre le restanti 200mila unità saranno destinate alla produzione di droni e mezzi industriali.

Photo credit - depositphotos.com

La strategia di Hyundai comunque è molto ampia. Accordi sono stati infatti già stipulati con altri produttori come Toyota, Volkswagen e Audi, nel frattempo l’azienda sta anche pensando allo sviluppo di un servizio di mobilità basato sull’utilizzo di auto a idrogeno in Cina e sta testando NEXO, un veicolo a guida autonoma alimentato a idrogeno, sviluppato assieme ad Aurora, startup finanziata da Google, Tesla e Uber ‎e capace di un’autonomia massima di circa 600 chilometri.

Nel frattempo Hyundai venderà in Svizzera ben 1000 camion a idrogeno tra il 2019 e il 2023. Questo tipo di veicolo ha un enorme vantaggio rispetto a quelli elettrici alimentati a batteria. Questi ultimi infatti hanno una capacità di carico ridotta proprio a causa della presenza delle pesantissime batterie e tempi di ricarica assai più lunghi. Se tutto andrà come previsto, il colosso sud coreano ha intenzione di esportare questo tipo di prodotti anche negli Stati Uniti, in Cina e in altre nazioni europee.

L'articolo Hyundai punta forte sull’idrogeno con un investimento da 6,7 miliardi di dollari entro il 2030 proviene da Tom's Hardware.

Mercedes a testa bassa sulle auto elettriche con 23 miliardi di investimenti

di Lorenzo Spada
EQ Mercedes-Benz

Mercedes è uno dei brand più riconoscibili nell’industria automobilistica, sia quando si parla di auto consumer che quando si parla di auto da corsa. Al momento quasi tutto il suo portfolio si basa sulle auto a benzina e a diesel ma la cosa cambierà molto rapidamente: il colosso tedesco ha annunciato investimenti per 23 miliardi […]

L'articolo Mercedes a testa bassa sulle auto elettriche con 23 miliardi di investimenti proviene da TuttoTech.net.

Bosch sperimenta il diesel rinnovabile: salverà i motori a gasolio?

Il diesel rinnovabile testato da Bosch può abbattere del 65% le emissioni di CO2 dall’estrazione alla pompa usando materia prima rinnovabile

Nuovo regolamento FIA WEC Nuova classe Hypercar ibride dal 2020

di Nicolò Guccione

È ufficiale: le hypercar ibride correranno a Le Mans dal 2020. 

Tra i produttori di Hypercar che fin da subito si sono mostrati molto interessati per questa nuova categoria troviamo Koenigsegg, ma anche Toyota, che hanno realizzato una concept all’inizio di quest’anno: la Gazoo Racing Super Sport, una hypercar da 1000cv.

Questa nuova categoria non intaccherà il ruolo delle LMP1, i prototipi più veloci, ma vuole dare spazio ad  una serie di nuove hypercar che affiancheranno le GTE-PRO ad un “budget molto più ragionevole”. L’aerodinamica di ciascuna auto, ad esempio, sarà limitata per evitare grosse spese, con un tetto massimo per ciascuna squadra fissato a 20 milioni di euro massimi per due auto. Anche i team avranno limitazioni, con un personale è limitato a 40 persone per entrambe le auto.

“Le normative dovrebbero incoraggiare i produttori a produrre automobili che somigliano ai veicoli stradali”, spiega Vincent Beaumesnil, direttore sportivo dell’ACO. La FIA dice che ogni auto avrà un solo sistema ibrido sull’assale anteriore, con una potenza di 268 CV, il cui sviluppo deve essere costato meno di 3 milioni di Dollari. Parlando di peso, saranno ammessi 70 kg per la batteria e 50 kg per il motore elettrico. “questa specifica ha ampi margini di realizzabilità e non richiede uno sviluppo costoso”, afferma la FIA.

L’unità di combustione interna sarà poi limitata a 700 cv con un peso minimo di 180 kg. La FIA indicherà, nel tempo, una specifica sui consumi al fine di limitare ulteriormente i costi. In totale la potenza si aggirerà sui 1.000 CV complessivi, che spingeranno un peso di soli 1.040 kg. Le auto verranno equipaggiate con delle zavorre di massimo 50 kg per allineare le potenzialità delle auto, quindi aumentare la competitività, seguendo il classico processo di BOP, il Balance Of Performance.

L'articolo Nuovo regolamento FIA WEC Nuova classe Hypercar ibride dal 2020 proviene da Tom's Hardware.

Meno recentiRSS feeds

Batterie “ecologiche” senza litio, l’idea della Nasa dal dentifricio

Honda e la Nasa hanno trovato l’alternativa al litio di batterie per auto elettriche più durature e facili da riciclare

Audi e-tron: un futuro mirrorless

di Nicolò Guccione

Le telecamere al posto degli specchietti non sono un idea nuova, ma fino alla nuova Audi e-tron erano un gioco di stile riservato alle concept car più esotiche, grazie alla miglior estetica.

Audi ha deciso di sviluppare questa tecnologia lavorando sulla praticità e sulla capacità del guidatore di adattarsi a questa tecnologia in modo più naturale possibile. Riducendo le dimensioni del retrovisore è migliorata l’aerodinamica riducendo il cx da 0,28 a 0.27, in questo modo diminuisce la rumorosità eliminando le turbolenze

Oggi gli specchietti virtuali sono un optional da circa 1.540 euro. Ma tutto sommato il prezzo complessivo rimane buono per un’elettrica di queste dimensioni: la prima auto completamente elettrica di Audi parte da 83.930 euro. La batteria è da 95 kWh.

Le telecamere alimentano i due display OLED molto ben contrastati e collocati nella parte più alta del pannello porta, offrendo una risoluzione di 1.280 x 1.080 pixel. Venendo ai vantaggi in fatto di sicurezza, hanno dei riscaldatori che impediscono l’appannamento o il congelamento, possono aumentare o diminuire lo zoom e regolano automaticamente la loro luminosità a seconda del tempo e della luce.

L'articolo Audi e-tron: un futuro mirrorless proviene da Tom's Hardware.

Polestar 1: test finali, quasi pronta per la produzione

di Nicolò Guccione

Rinasce il marchio sportivo del gruppo Volvo che punta alle tecnologie ibride e godrà di specifiche sinergie tecnologiche e ingegneristiche. Polestar inizia questa nuova era con Polestar 1 una GT ibrida coupé con 600 CV, 1.000 Nm.

Il programma di test e valutazione del prototipo di verifica della Polestar 1 continua nel periodo che precede la preparazione della produzione a metà del 2019Oltre ai crash test, alle valutazioni aerodinamiche e ai test su strada, le aree di valutazione fondamentali sono la dinamica del telaio e l’esperienza del conducenteLa reattività dello sterzo e la taratura del vettore di coppia hanno avuto la priorità negli ultimi test, convalidando il settaggio del telaio e delle sospensioni.

Si tratta di una GT che deve essere facile da guidare e comodo nell’uso quotidiano con la sua trasmissione ibrida fluida e silenziosa, ma è anche pronta ad offrire le sue entusiasmanti prestazioni ogni volta che il guidatore lo desidera.

La prossima fase di studio sui prototipi inizierà all’inizio del 2019 e comprenderà le prime auto costruite nel Polestar Production Center a Chengdu, in Cina. Questa sarà la serie finale di prototipi prima che le auto di pre-produzione siano costruite secondo le specifiche finali e gli standard di qualità.

L'articolo Polestar 1: test finali, quasi pronta per la produzione proviene da Tom's Hardware.

Hyundai accelera sull’idrogeno, sarà il fiore all’occhiello in gamma

Entro il 2022 aumenterà la produzione e-cell di 13 volte: sull’idrogeno Hyundai ha investito oltre 5 miliardi di sterline

Volkswagen ID: le auto elettriche in arrivo nel 2019

Da gennaio 2019 Volkswagen lancerà la gamma elettrica ID, in arrivo anche un SUV 7 posti con 600 km di autonomia

Bollo Auto 2019 fra dubbi e possibile trasformazione in tassa sul consumo

di Lorenzo Spada
Bollo Auto 2019

Con la Manovra Economica che sta portando avanti l’attuale Governo, abbiamo già assistito ad alcuni cambiamenti legati al mondo delle auto. In particolare, vi abbiamo riportato dell’instaurazione di nuovi incentivi auto elettriche che permetteranno di semplificare, dal punto di vista economico, il passaggio dalle auto a combustione interna alle auto elettriche. Tuttavia, la Manovra sta […]

L'articolo Bollo Auto 2019 fra dubbi e possibile trasformazione in tassa sul consumo proviene da TuttoTech.net.

Lotus pensa ad un’auto elettrica da 1000 cavalli

di Filippo Vendrame

Lotus sarebbe intenzionata a dire la sua nel settore delle auto elettriche con un’hypercar da ben 1000 cavalli. Non si tratterebbe di un’idea ma di un progetto ben definito. Un primo concept sarà svelato già nel 2019. Lotus Omega, questo il nome del progetto, non sarà un’auto dei record solo per quanto riguarda la potenza del motore ma anche dal punto di vista del prezzo. Si parla, infatti, di una cifra vicina ai 2,5 milioni di dollari (2 milioni di sterline). Un’auto esclusiva per pochi privilegiati.

Leggi il resto dell’articolo

Come collegare smartphone al Bluetooth dell’auto

di Valentino Viscito
L’utilizzo dello smartphone è ormai diventato estremamente frequente e molte volte risulta essere necessario anche mentre siamo alla guida. Una situazione del genere ci espone però a vari pericoli tra cui la possibilità di fare incidenti, che leggi di più...

FCA: a un esperto Amazon va il ruolo di Marchionne in Nord America

Fiat-Chrysler ha assunto Mark Stewart, alto manager Amazon, come direttore generale in Nord America: ecco le punte di diamante del dopo Marchionne

Porsche Taycan: 10 milioni di km virtuali già percorsi dall’elettrica

Tanta tecnologia e poco tempo per svilupparla, con la Taycan Porsche impiega decine di ingegneri per testare ai simulatori le nuove auto elettriche

Mercedes AMG GT S top car elaborazione tuning tedesco 650 CV

di redazione

La top car Mercedes AMG GT S è un’elaborazione con tuning tedesco da 650 CV del tuner Fostla.de concepts che ha preparato questa top car elaborazione col contributo di alcune delle migliori aziende del car tuning. Come capofila del progetto, la nota Azienda tedesca Fostla.de concepts è specializzata in car-wrapping ed ha coinvolto alcuni dei più affermati produttori di componenti aftermarket per dare vita a questa esclusiva vettura.

Mercedes AMG GT S top car elaborata

“L’unione fa la forza” recita un noto proverbio! È proprio questo il presupposto con cui Fostla.de concepts ha effettuato l’elaborazione della Mercedes AMG GT S. Molti potranno sostenere che non si tratta di una genuina operazione di top tuning eseguita a misura di appassionato, ma piuttosto una sorta di shop-tuning chiavi in mano realizzato consultando freddamente un catalogo.

Mercedes AMG GT S modificata

Si può rendere più aggressiva una supercar come la Mercedes AMG GT S senza perdere in eleganza: è quello che ha fatto il tuner Fostla.de concepts installando sulla Gran Turismo di Stoccarda un aerokit widebody prodotto dalla tedesca Prior Design. L’allestimento prevede una serie di componenti realizzati in Duraflex, una fibra di vetro ad alta qualità, destinati a sostituire quelli di fabbrica ad iniziare dai parafanghi anteriori e posteriori opportunamente allargati.

Mercedes AMG GT S top car elaborazione tuning tedesco 650 CV

Mercedes AMG GT S tuning

Anche nel caso del comparto meccanico Fostla.de concepts si è avvalsa del contributo di ben note aziende del settore car-tuning. Ne è un esempio il 4 litri V8 biturbo da 522 CV ospitato nel vano anteriore della Mercedes AMG GT S, che la tedesca PP-Performance ha potenziato fino a 650 CV e 800 Nm di coppia grazie a un aggiornamento della ECU, all’impiego di filtri aspirazione sportivi firmati BMC e a un nuovo sistema di scarico con catalizzatori sportivi.
Mercedes AMG GT S top car elaborazione tuning tedesco 650 CV

Fostla.de concepts- Mercedes AMG GT S
2018 – Anno di presentazione
650 – CV potenza max (488 kW)
800 – Nm coppia max (81,5 kgm)
128 – CV aggiuntivi (94,1 kW)
130 – Nm aggiuntivi (13,2 kgm)

Scheda tuning Mercedes AMG GT S by Fostla.de concepts

Motore: a benzina, anteriore longitudinale, 8 cilindri a V, cilindrata 3.982 cc (alesaggio x corsa 83,0×92,0 mm), potenza max 522 CV (384 kW) a 6.250 g/m, coppia max 670 Nm (68,2 kgm) a 1.800 g/m, basamento e testate in alluminio, 2 alberi a camme in testa per bancata (catena), 4 valvole per cilindro, lubrificazione a carter secco, 2 turbocompressori con intercooler, iniezione diretta con iniettori piezoelettrici
Cambio: transaxle, automatico doppia frizione a 7 marce. Rapporti: I) 3,400:1; II) 2,190:1; III) 1,630:1; IV) 1,290:1; V) 1,030:1; VI) 0,840:1; VII) 0,630:1; rapporto finale al ponte 3,670:1
Trazione: sulle ruote posteriori, albero di trasmissione in carbonio, differenziale autobloccante, controllo elettronico di trazione e stabilità
Ruote: in lega leggera, ant. 9,0Jx19”, post. 11,0Jx20”, pneumatici ant. 265/35 ZR19, post. 295/30 ZR20
Corpo vettura: Coupé fastback, 2 posti, 3 porte
Sospensioni: indipendenti sulle 4 ruote, ant. e post. con doppi bracci trasversali in alluminio, ammortizzatori oleopneumatici e molle elicoidali sulle 4 ruote, barra antirollio ant. e post., regolazione elettronica assetto Ride Control AMG
Freni: dischi in carboceramica autoventilanti/forati sulle 4 ruote (diametro ant./post. 390/360 mm), pinze ant. a 6 pistoni, post. a 4 pistoni, ABS, BAS, EBD
Sterzo: a cremagliera con servoassistenza idraulica
Dimensioni e pesi: lungh. 4,55 m, largh. 1,94 m, alt. 1,29 m, peso 1.645 kg, serbatoio 65 litri, bagagliaio 350 dm³
Prestazioni: (omologate) velocità max 310 km/h, accelerazione 0-100 km/h 3,8 s, rapp. peso/potenza 3,15 kg/CV
Consumi: (omologati) urbano 8,2 km/l, extraurbano 12,8 km/l, misto 10,6 km/l
Prezzo: N.D. (solo su richiesta diretta)

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Mercedes AMG GT S elaborata dalla tedesca Fostla.de è su Elaborare 244.

Mercedes AMG GT S top car elaborazione tuning tedesco 650 CV

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 244 Dicembre 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare 244 dicembre 2018 - magazine

L'articolo Mercedes AMG GT S top car elaborazione tuning tedesco 650 CV proviene da ELABORARE.

❌