Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

La versione stabile di Android 10 arriva in LG G8 ThinQ

di Biagio Petronaci
LG ha deciso di portare Android 10 in G8 ThinQ. La società coreana, prima di questo momento, non aveva ancora distribuito una versione stabile dell’ultima versione del sistema operativo di Google, rilasciata lo scorso settembre, nei propri dispositivi. Oggi, poco dopo la beta riservata solo ad alcuni fortunati consumatori, il gruppo ha iniziato a portare […]

LG, lo smartphone pieghevole è più di un'idea: le immagini in un brevetto

di HDblog.it

LG crede nei display flessibili, e sta investendo nella implementazione di soluzioni che consentano di applicare i pannelli di nuova generazione ai cosiddetti smartphone pieghevoli. Non è la prima volta che ci ritroviamo a parlarne: basti pensare al brevetto scovato la scorsa estate in cui viene descritto un ipotetico smartphone con display arrotolabile, o ancora ai marchi depositati presso il Korean Intellectual Property Office dei dispositivi Folds e Arc, ritenuti essere due possibili nomi di "foldable" LG.

In questo caso niente form factor a Z come già visto in passato, quanto piuttosto un design più "classico" - se classico si può ritenere - che ricorda le soluzioni adottate da alcuni produttori: non sarebbe infatti azzardato dire che i disegni a corredo della documentazione e il render creato da Letsgodigital (in apertura) ricordano il Mate X di Huawei. Il brevetto è stato pubblicato venerdì presso la World Intellectual Property Organization de L'Aia e fa riferimento, senza scendere troppo nei particolari, ad un "mobile phone in folded state", in altre parole ad un telefono pieghevole.

Una volta ripiegato su se stesso, il display resta nella parte esterna, esattamente come visto anche nel brevetto in cui Oppo immagina un foldable con fotocamera pop-up. Una soluzione interessante, quella di LG, che prevede bordi ridotti al minimo, eccetto sul lato sinistro in cui sono ospitate le fotocamere e - supponiamo - tutti i sensori necessari al corretto funzionamento del dispositivo. Tutti i componenti - processore, batteria, parti interne - sono posizionati nella metà sinistra dello smartphone-tablet, lasciando così quella destra decisamente più sottile.


Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 179 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Google nuovamente nel mirino della Vestager: UE indaga sulla raccolta dei dati

di HDblog.it

Google e Commissione Europea sembrano essere nuovamente ai ferri corti: Reuters riferisce di una nuova indagine in atto da parte dell'Unione per verificare come e perché vengano raccolti i dati degli utenti da parte dell'azienda di Monutain View.

Dunque si estende al Vecchio Continente l'accusa nei confronti del motore di ricerca. Già in Australia l'Antitrust australiana ACCC ha citato in giudizio Google, rea di aver ingannato gli utenti conservando i dati sulla loro posizione anche nel caso in cui i servizi di localizzazione vengano disattivati. La scorsa estate era poi emerso un problema analogo secondo cui la società californiana violava la privacy sfruttando Street View e le connessioni WiFi, senza dimenticare l'impiego improprio dei dati medici di cui è stata accusata l'azienda negli Stati Uniti.

Nel caso specifico europeo di questi ultimi giorni, Google e la casa madre Alphabet risultano essere sotto osservazione in merito alle pratiche adottate:


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, compralo al miglior prezzo da Media World a 599 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

ZTE porta Android 10 su Axon 10 Pro con MiFavor 10 OS

di HDblog.it

ZTE aggiorna l'interfaccia utente MiFavor - basata su Android 10 - rinnovandola esteticamente ed introducendo le inedite funzionalità (e gesture) previste dalla più recente versione dell'OS mobile di Google. Dunque, il produttore cinese si impegna non solo fronte nuovi dispositivi - sono freschi di presentazione Blade 10, la sua variante Prime e A7 Prime, annunciati a inizio novembre, così come Blade 20, svelato a ottobre e dotato di batteria da 5.000mAh - o nella ricerca di soluzioni innovative (vedasi il brevetto per "mascherare" il foro nel display), ma anche dal punto di vista della UI, nell'intento di rendere l'utilizzo dello smartphone il più piacevole possibile.

Vediamo le principali novità di MiFavor 10.

MODALITA' SCURA

Non poteva mancare la modalità scura, già disponibile per diverse schermate ma non ancora del tutto ultimata nel suo sviluppo. Per facilitare la lettura sullo schermo, ZTE ha perfezionato i testi in bianco e introdotto centinaia di icone (a forma circolare).

(aggiornamento del 02 December 2019, ore 10:25)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

OnePlus 6/6T: Open Beta 2 di OxygenOS dopo i problemi nel rilascio di Android 10

di HDblog.it

OnePlus 6 e 6T si aggiornano nuovamente ricevendo la seconda Open Beta basata su Android 10. Sembra una update "qualsiasi", ma rappresenta in verità lo sforzo del produttore cinese di risolvere le problematiche che erano emerse alcuni giorni fa quando era stato annunciato il rilascio dell'ultima versione del sistema operativo di Google per il top di gamma 2018 e per la sua variante T.

Roll out che, in verità, non è di fatto avvenuto, poiché la stessa OnePlus - su segnalazione della sua attiva community - ha interrotto subito dopo aver riscontrato un quantitativo di bug tale da costringerla a tornare sui suoi passi. Dunque si torna nel canale beta (la Open Beta 1 risale a fine ottobre):

CHANGELOG

  • Sistema
    • Corretto il problema di identificazione dell'impronta digitale
    • Corretto il lag nell'animazione per lo sblocco con impronta digitale
    • Corretti i problemi di Freeze automatico e Reboot
    • Migliorata la stabilità del sistema e corretti altri problemi noti
  • Fotocamera
    • Migliorate le prestazioni e generale correzione di bug
  • WiFi e internet
    • Sistemata la connessione WiFi 5GHz

OnePlus conclude la nota sul forum ufficiale con le solite raccomandazioni: non si tratta di una versione stabile ma di una Beta, e in quanto tale non è stabile. Ci auguriamo che presto vengano risolte tutte le problematiche riscontrate in precedenza, così come sottolineato dal produttore stesso:

(aggiornamento del 02 December 2019, ore 06:05)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Come ricaricare Revolut

di Roberto Cocciolo
Revolut è un servizio fintech con sede nel Regno Unito. Anche in Italia però, è riuscito ad attirare tantissimi utenti interessati ai vari bonus offerti e soprattutto alle caratteristiche avanzate dell’applicazione mobile. Proprio come le leggi di più...

LG G8 ThinQ si aggiorna ad Android 10 a partire dalla Corea

di Giovanni Pardo

Dopo un solo mese di convalescenza Beta, Android 10 arriva in versione stabile per gli LG G8 ThinQ sudcoreani: sfortunatamente non sono ancora disponibili informazioni riguardanti altri contenuti dell'aggiornamento né le tempistiche di rilascio per altri paesi.

L'articolo LG G8 ThinQ si aggiorna ad Android 10 a partire dalla Corea proviene da TuttoAndroid.

Miglior tablet Android: Samsung, Huawei o Lenovo?

di Claudio Pomes
Il mercato dei tablet è piuttosto ristagnante in questi anni, un po' perché i computer portatili sono calati di prezzo, ma soprattutto perché gli smartphone si sono ingranditi e, per lo più, possono...

Continua...

La Open Beta 2 di OxygenOS con Android 10 disponibile per OnePlus 6 e OnePlus 6T

di Thomas De Faveri

OnePlus 6 e OnePlus 6T ricevono la seconda Open Beta di OxygenOS, basata su Android 10: ecco le novità contenute in questo nuovo aggiornamento.

L'articolo La Open Beta 2 di OxygenOS con Android 10 disponibile per OnePlus 6 e OnePlus 6T proviene da TuttoAndroid.

LG G8 ThinQ, Android 10 stabile in rilascio in Corea del Sud

di HDblog.it

Dopo il recente arrivo sul mercato italiano di LG G8X ThinkQ, ci sono novità interessanti riguardo l'aggiornamento ad Android 10 del modello G8 ThinQ. I primi segni arrivarono ad ottobre sempre dalla Corea, con l'inizio del programma beta dell'interfaccia LG OS basato su Android 10, ora la versione stabile comincia finalmente ad apparire nel paese asiatico.

L'aggiornamento viene fornito con la versione software G820N20c. Un log dettagliato delle novità non è al momento disponibile, ma sappiamo che la nuova build introduce la patch di sicurezza di novembre 2019 sul G8 ThinQ insieme alle funzionalità note implementate da Android 10.

L'aggiornamento ad Android 10 dovrebbe raggiungere tutte le unità LG G8 ThinQ sudcoreane in poche settimane, ma non è chiaro quando si espanderà in altre regioni. Continuate a leggere le nostre news a riguardo nelle prossime settimane per ulteriori aggiornamenti.

(aggiornamento del 02 December 2019, ore 13:40)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Graphie permette di una gestione avanzata di foto e immagini

di Gerardo Orlandin

Graphie è un'applicazione per la gestione avanzata delle foto e delle immagini che permette di modificare i metadati, estrarre i colori principali, ricercare la posizione e molto altro. Lo strumento consente di modificare facilmente i tag EXIF ​​più popolari di qualsiasi immagine sia manualmente, inserendo i dati ogni volta, oppure utilizzando parametri automatici, con la possibilità di cancellarli tutti con un solo tocco.

L'articolo Graphie permette di una gestione avanzata di foto e immagini proviene da TuttoAndroid.

Evergreen icon pack offre migliaia di icone minimali dai colori pastello

di Gerardo Orlandin

Evergreen è un'applicazione che permette di personalizzare i dispositivi mobili con un pacchetto di icone dai colori pastello e dal design minimalista. L'icon pack include oltre 3.300 icone HD con risoluzione 192x192 pixel che comprendono anche quelle per il calendario dinamico, inoltre sono presenti 24 sfondi che si adattano perfettamente allo stile delle icone.

L'articolo Evergreen icon pack offre migliaia di icone minimali dai colori pastello proviene da TuttoAndroid.

Huawei: un piano di investimenti per conquistare gli sviluppatori

di Redazione HTML.it
Huawei punta a coinvolgere gli sviluppatori mobile introducendo anche incentivi economici sostanziosi per chi abbraccerà l'ecosistema di servizi del colosso cinese. Leggi Huawei: un piano di investimenti per conquistare gli sviluppatori

Come usare WhatsApp Web: trucchi e consigli da conoscere

di Valentino De Stefano
WhatsApp è un servizio gratuito largamente diffuso tra i possessori di uno smartphone, che offre un’applicazione di messaggistica molto valida e affidabile per mettere in contatto le persone tramite messaggi inviati sfruttando la connessione dati leggi di più...

Migliori giochi offline da giocare senza Internet per Android e iPhone

di Emmanuel Caronna
Quante volte ci è capitato di combattere la noia con un gioco sul nostro smartphone, ma proprio in quel momento non disponiamo di una connessione ad internet? Questo perché la maggior parte dei giochi richiedono leggi di più...

Come disattivare “Ok Google”

di Alessio Salome
Sarà capitato anche a voi almeno una volta che un vostro amico ha richiamato l’assistente Google sul suo smartphone e per sbaglio si è attivato anche sul vostro. Per ovviare a questo problema, abbiamo pensato leggi di più...

Auricolari true wireless in confezione con iPhone, Galaxy e Xiaomi dal 2020?

di HDblog.it

Dall'anno prossimo i produttori di smartphone potrebbero iniziare a includere in confezione auricolari stereo di tipo "true wireless", come per esempio gli Apple AirPods, i Samsung Galaxy Buds, gli Xiaomi Mi True Wireless e così via. Citiamo questi tre in particolare perché sono proprio queste le aziende menzionate espressamente dalla fonte, ovvero il report di DigiTimes. È bene precisare che l'informazione proviene da fonti interne ai fornitori, e che effettivamente la testata si è rivelata attendibile in passato; tuttavia, visti i prezzi che hanno di solito auricolari di questo tipo, sembra un'indiscrezione decisamente poco realistica.

Il caso di Apple è emblematico. Gli AirPods hanno un prezzo di listino a partire da 179€ (anche se in questo periodo di Black Friday li si trova a qualcosa meno), e gli iPhone sono già tra i dispositivi più cari della categoria. È vero che gli EarPods, gli auricolari a filo con connettore Lightning inclusi in confezione dai tempi di iPhone 7, valgono intorno ai 50€, ma sarebbe comunque un aumento di 130€ (nel nostro mercato, per lo meno). Non sembra, molto semplicemente, una scelta percorribile.

Il report non cita espressamente gli AirPods, ma sembra improbabile anche che Apple decida di produrre degli auricolari più economici. Lo stesso ragionamento, anche se meno estremizzato, vale per Samsung; per Xiaomi è invece un pochino più plausibile, viste le sue politiche di prezzi aggressive. Per Apple, in particolare, c'è anche da considerare il successo clamoroso che il prodotto ha avuto - perfino per i ben più costosi AirPods Pro la Mela ha dovuto raddoppiare la già generosa produzione. Quindi, se la gente ne compra a milioni, perché rischiare di ridurre gli introiti?


Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 479 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Auricolari true wireless in confezione con iPhone, Galaxy e Xiaomi dal 2020?

di HDblog.it

Dall'anno prossimo i produttori di smartphone potrebbero iniziare a includere in confezione auricolari stereo di tipo "true wireless", come per esempio gli Apple AirPods, i Samsung Galaxy Buds, gli Xiaomi Mi True Wireless e così via. Citiamo questi tre in particolare perché sono proprio queste le aziende menzionate espressamente dalla fonte, ovvero il report di DigiTimes. È bene precisare che l'informazione proviene da fonti interne ai fornitori, e che effettivamente la testata si è rivelata attendibile in passato; tuttavia, visti i prezzi che hanno di solito auricolari di questo tipo, sembra un'indiscrezione decisamente poco realistica.

Il caso di Apple è emblematico. Gli AirPods hanno un prezzo di listino a partire da 179€ (anche se in questo periodo di Black Friday li si trova a qualcosa meno), e gli iPhone sono già tra i dispositivi più cari della categoria. È vero che gli EarPods, gli auricolari a filo con connettore Lightning inclusi in confezione dai tempi di iPhone 7, valgono intorno ai 50€, ma sarebbe comunque un aumento di 130€ (nel nostro mercato, per lo meno). Non sembra, molto semplicemente, una scelta percorribile.

Il report non cita espressamente gli AirPods, ma sembra improbabile anche che Apple decida di produrre degli auricolari più economici. Lo stesso ragionamento, anche se meno estremizzato, vale per Samsung; per Xiaomi è invece un pochino più plausibile, viste le sue politiche di prezzi aggressive. Per Apple, in particolare, c'è anche da considerare il successo clamoroso che il prodotto ha avuto - perfino per i ben più costosi AirPods Pro la Mela ha dovuto raddoppiare la già generosa produzione. Quindi, se la gente ne compra a milioni, perché rischiare di ridurre gli introiti?


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 549 euro oppure da Unieuro a 649 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Galaxy Note 10 e 10+ ricevono la beta 3 di Android 10: patch di dicembre e bug fix

di HDblog.it

Samsung ha rilasciato in Europa la terza beta di Android 10 per Galaxy Note 10 e Note 10+, le due varianti del top di gamma con pennino che abbiamo recensito a fine agosto.

L'aggiornamento, già in distribuzione via OTA agli utenti iscritti al programma di beta testing, ha un peso di oltre 396MB ed è identificabile con la sigla N97*FXXU1ZSKN. Le novità introdotte, come sempre, non sono numerose ma includono, oltre alle patch di sicurezza di dicembre 2019 (disponibili da poche ore anche nel canale stabile), svariati miglioramenti di sistema.

CHANGELOG UFFICIALE

  • Risolto un problema che comportava il taglio dell'orario durante l'impostazione su AOD
  • Risolto un problema durante la pressione di un'immagine allegata in S Note
  • Risolto un problema di disconnessione con le cuffie Bluetooth
  • Risolto un problema con le icone durante l'utilizzo di DeX
  • Risolto un problema con la sovrapposizione dei tasti durante l'utilizzo della digitazione con gesture
  • Risolto un problema con la visualizzazione della scheda SD in My Files
  • Risolto un problema con la visualizzazione delle informazioni del calendario con la S Pen
  • Risolto un problema che comprometteva la trasmissione del suono in cuffie
  • Risolto un problema con il salvataggio dei messaggi live in formato GIF
  • Risolto un problema che comportava il cambio del colore della schermata di blocco al termine di una videochiamata
  • Risolto un problema con le memo di Screen Off
  • Risolto un problema con la visualizzazione dell'alfabeto cirillico

Chi vorrà procedere al download manuale e all'installazione tramite .ZIP - va specificato - dovrà necessariamente avere installato sul proprio smartphone la precedente build con finale ZSK8 su Note 10+ e ZSKN su Note 10. I rispettivi file .ZIP sono disponibili su XDA e dovranno essere rinominati in update.zip, copiati in una memoria microSD e "flashati" tramite recovery dalla voce "Apply update from SD card".

(aggiornamento del 02 December 2019, ore 13:25)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

❌