Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Cambium Networks si prepara alla call di WIFI4EU

di Antonino Caffo
Il 20 maggio, la Commissione europea ha annunciato il quarto e ultimo bando di WiFi4Eu, l’iniziativa comunitaria volta a favorire l’installazione per le reti wireless con cui offrire connettività gratuita a comuni e associazioni sul territorio. La call per WiFi4Eu sarà aperta dal 3 al 4 giugno, e prevede l’erogazione totale di 14,2 milioni di […]

Perché attivare Wi-Fi 5 GHz e quali sono i vantaggi

di Valentino De Stefano
Al giorno d’oggi quasi tutti i router supportano due tipi di connessioni Wi-Fi: la 2,4 GHz e la 5 GHz. Tuttavia, le loro differenze non sono ben note a tutti, e di conseguenza non si leggi di più...

Google Nest WiFi sbarca in Italia: prezzi, specifiche e le nostre impressioni

di Mikhael
A più di sei mesi dalla presentazione ufficiale negli USA arriva anche in Italia Google nest WiFi, il nuovo router mesh con punti di accesso opzionali.

FCC libera nuove frequenze per il Wi-Fi 6 dando vita al Wi-Fi 6E

di Sabino Picariello
Tramite un comunicato, la Commissione Federale per le Comunicazioni (FCC), agenzia governativa degli Stati Uniti d’America, annuncia di aver votato e stabilito le regole per ciò che darà una boccata d’aria fresca alle frequenze utilizzabili per il Wi-Fi, dando vita al Wi-Fi 6E. Il nuovo standard Wi-Fi 6 potrà così operare in uno spazio di […]

WiFi 7 arriverà a una super velocità di 30 Gbps

di Roberto F.
Sebbene il protocollo WiFi 6 sia allo stato attuale ancora in una fase iniziale di diffusione su larga scala, già si inizia a parlare di WiFi 7

Wi-Fi 6E è finalmente realtà e sarà disponibile sul mercato a inizio 2021

di Giovanni Mattei
Wi-Fi 6E amplierà di molto lo spettro di azione del Wi-Fi e permetterà di garantire connessioni più stabili per i prossimi anni a venire

I primi dispositivi basati su Wi-Fi 6E saranno disponibili entro un anno

di Gerardo Orlandin
Wi-Fi Alliance ha stabilito lo standard Wi-Fi 6E, una nuova generazione di standard Wi-Fi in grado di supportare le nuove frequenze a 6 GHz.

Connessione Internet lenta su smartphone o tablet: come risolvere

di Valentino De Stefano
Oggi con i dispositivi mobili siamo in grado di fare moltissime cose: dall’utilizzare WhatsApp per inviare messaggi, a lavorare con documenti o presentazioni. Le funzioni di uno smartphone sono veramente tante, molte delle quali, tuttavia, leggi di più...

Recensione Kit FRITZ!Box 7530 Mesh: la soluzione ai problemi della vostra Wi-Fi!

di Manuel Baldassarre
FRITZ! non delude neanche questa volta. Questo è un kit da comprare ad occhi chiusi! Per chi non lo sapesse, talvolta una rete wireless non è abbastanza potente per un appartamento. In alcune stanze va leggi di più...

Ecco Google Nest Wi-Fi, il router con integrato Google Assistant

di Niccolò Proietti Savina

Oggi pomeriggio Google ha introdotto anche un nuovo mesh router: parliamo di Google Nest Wi-Fi.

(...)
Continua a leggere Ecco Google Nest Wi-Fi, il router con integrato Google Assistant su Androidiani.Com


© niccoloproietti for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , ,

Huawei presenta il suo router WiFi Q2 Pro

di Niccolò Proietti Savina

Ecco a voi l’ultimo accessorio presentato da Huawei ad IFA 2019: Parliamo del nuovo router WiFi Q2 Pro. Ecco tutto ciò che c’è da sapere.

(...)
Continua a leggere Huawei presenta il suo router WiFi Q2 Pro su Androidiani.Com


© niccoloproietti for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , ,

WiFi gratis nelle auto di Waymo per fidelizzare i clienti

di Donato D'Ambrosi

Dai test su strada delle auto a guida autonoma di Waymo One a un mercato profittevole di servizi on board il passo è già fatto. Waymo infatti sta testando la fidelizzazione dei passeggeri offrendo servizi inclusi nel trasporto. Dopo la musica e i seggiolini per bambini ora arriva anche il WiFi gratis sulle auto di Waymo a Phoenix. Dietro questa offerta però c’è una strategia ben precisa.

GUIDA AUTONOMA O TAXI TRADIZIONALE?

Scegliere tra un taxi con autista e un’auto che guida da sola non è facile, anche a Phoenix, dove le strade sono praticamente un laboratorio a cielo aperto per auto a guida autonoma. La convenienza infatti sta sempre in ciò che il servizio offre e si differenzia dal mercato. Waymo deve spalleggiare con Lyft e Uber mantenendo tariffe equivalenti ma puntando a un servizio di qualità superiore. Come? Il più recente annuncio riguarda l’offerta del WiFi gratis sulle auto Waymo che guidano da sole nell’area metropolitana di Phoenix.

IL MERCATO DEGLI ANNUNCI E’ PROMETTENTE

Avere a disposizione il WiFi gratis può essere irrilevante per un viaggiatore medio, ma a Phoenix si punta a dimostrare che scegliere Waymo One è meno noioso degli altri servizi con conducente. Oltretutto le ultime novità sono un banco di prova per creare un mercato parallelo di servizi (annunci e pubblicità in un’auto senza conducente non disturberebbero chi guida).

CONFORT E SICUREZZA GARANTITI

Secondo gli analisti il valore di Waymo si aggira sui 100 miliardi di dollari se i servizi collegati al trasporto di passeggeri riusciranno a creare profitti in un settore che attualmente è in perdita. Solo di recente Waymo aveva offerto lo streaming di musica senza pubblicità tramite Google Play Music. Ma ancora più rilevante il fatto di aver installato un seggiolino per bambini in ogni minivan su strada, con la promessa che tutte le auto Waymo One sarebbero state in grado di mantenere una temperatura di 22 °C anche nel deserto dell’Arizona.

The post WiFi gratis nelle auto di Waymo per fidelizzare i clienti appeared first on SicurAUTO.it.

Auto connesse: gli Stati EU votano per il 5G

di Donato D'Ambrosi

La decisione sullo standard delle auto connesse è un tira e molla tra la Commissione e gli Stati dell’UE. Ma dietro quella che sembra una semplice scelta di colore tra il bianco e il nero, si cela un grosso giro d’affari. Le aziende e le istituzioni coinvolte in questo parapiglia tecnologico sono decine, sebbene ormai il confronto tra 5G e WiFi per le auto connesse sia associato al bipolo BMW e Volkswagen. A riportare gli equilibri ci pensano gli Stati Membri che in una votazione si schierano sullo standard 5G. Ma procediamo per gradi.

IL 5G BLOCCATO COME LE AUTO DIESEL

Solo qualche settimana fa il sindaco di Bruxelles aveva stoppato i test sulle auto connesse che sfruttano lo standard il 5G. I motivi del provvedimento erano legati ai dubbi rischi della salute umana esposta ad un crescente numero di radiazioni. Ma questo è solo il penultimo tassello nella conquista del territorio da parte delle aziende che fino ad oggi hanno investito molto nel WiFi o nel 5G. A contrastare la scelta di Bruxelles arriva l’unanime votazione dei Paesi UE che aprono la strada alla connettività 5G.

LE AZIENDE DIETRO UNA SCELTA SUL FUTURO DELL’AUTO

L’unione Europea in realtà non ha respinto solo il parere di Bruxelles città ma anche quello della Commissione europea che remava per lo standard WiFi. Ed è risaputo che tra i vari protagonisti nella ricerca delle auto connesse Volkswagen è particolarmente interessato a supportare il WiFi. All’estremo opposto invece c’è BMW che capeggia una schiera di altre aziende (tra cui Qualcomm) e Costruttori che vogliono lo standard 5G.

ITALIA, GERMANIA E FRANCIA PRO 5G

L’Italia è trai Paesi che hanno votato a favore del 5G con un parer che contrasta la situazione emersa qualche mese fa. “Continueremo quindi a collaborare con gli Stati membri per affrontare le loro preoccupazioni e trovare una soluzione adeguata“, ha dichiarato il commissario europeo dei trasporti, Violeta Bulc, in commento riportato da Reuters.

The post Auto connesse: gli Stati EU votano per il 5G appeared first on SicurAUTO.it.

RAVPower FileHub 2019: molto più di un semplice router |Recensione

di Pasquale Marzocchella

RAVPower ha da poco rilasciato il suo FileHub in versione 2019, un router portatile con powerbank e funzioni di backup automatico incluse. Vediamo come si comporta questo piccolo gadget dalle mille funzionalità nella nostra recensione!

(...)
Continua a leggere RAVPower FileHub 2019: molto più di un semplice router |Recensione su Androidiani.Com


© pasqualemarzocchella for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , , , , ,

TP-Link lancia Deco M4 in Italia

di Antonino Caffo

TP-Link ha annunciato la disponibilità in Italia di Deco M4 di, il sistema mesh casalingo, pensato per i contesti domestici e per allargare, con qualità, la copertura del Wi-Fi.

Leggi il resto dell’articolo

#SmartNation, al via Piazza WiFi Italia

di Filippo Vendrame

L’Italia diventa più smart e connessa grazie al lancio del progetto “Piazza WiFi Italia“. Trattasi di un’iniziativa promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico che ha come obiettivo quello di permettere a tutti i cittadini di connettersi, gratuitamente e in modo semplice tramite l’applicazione dedicata, a una rete WiFi libera e diffusa su tutto il territorio nazionale. Grazie al lancio di questo nuovo progetto del MiSE, i Comuni italiani potranno fare richiesta di punti WiFi direttamente online, registrandosi sulla nuova piattaforma web accessibile dal sito wifi.italia.it.

Leggi il resto dell’articolo

MWC 2019: da Qualcomm carica veloce anche wireless

di Candido Romano

Qualcomm ancora protagonista del Mobile World Congress 2019, non solo per le tecnologie legate al 5G. Ha annunciato tutta una nuova serie di innovazioni, che vanno dalla ricarica wireless all’intelligenza artificiale nella piattaforma mobile Qualcomm Snapdragon 855 e molto altro. Ecco una carrellata che illustra tutte le novità in questi ambiti.

Leggi il resto dell’articolo

Termostato e gestione del clima: i migliori dispositivi da comprare

di Manuel Baldassarre
In tutte le guide riguardanti l’argomento Domotica e casa intelligente di cui vi abbiamo parlato, c’è un tema ricorrente che – a nostro parere – svolge un ruolo ancor più importante dell’interconnessione di questi apparecchi leggi di più...

Curiosità: cosa significa Wi-Fi?

di Jessica Lambiase

Tanti termini appartenenti al mondo della tecnologia vengono, per forza di cose, utilizzati automaticamente senza chiedersi quale sia il significato intrinseco; uno di questi termini è sicuramente Wi-Fi, quelle quattro importantissime lettere che denotano lo standard di connettività wireless alla rete tramite scheda.

Se non ci fosse quel termine, dovremmo riferirci a quella tipologia di connessione come un modo di accedere a Internet “secondo lo standard 802.11″; sicuramente non “suona” così bene quanto vorremmo ed utilizzare quelle quattro lettere in luogo dei numeretti ha il suo charme, eppure la domanda resta: cosa significa Wi-Fi, davvero?

2000px-Wi-Fi_Logo.svg

I più navigati, ma non soltanto loro, hanno attribuito a Wi-Fi il significato di Wireless Fidelity, ovvero “Fedeltà Wireless”, usando come convenzione quella che ha generato una nomenclatura molto simile per un’altra tecnologia: stiamo parlando di Hi-Fi, che è in realtà la contrazione di “High Fidelity“.

Ciò ha soltanto in parte senso, poiché il significato originale della parola Wi-Fi non è affatto Wireless Fidelity, anzi: Wi-Fi è null’altro che un brand – diventato successivamente un marchio registrato – creato su commissione dalla Interbrand. 

In altre parole: di per sé la parola Wi-Fi non ha significato ed è così simile ad “Hi-Fi” soltanto per generare un’associazione mentale – inizialmente lo standard Wi-Fi era visto come un promotore della diffusione audio/video su Internet.

Soltanto dopo l’adozione del nome e del logo, alcuni membri della Wi-Fi Alliance hanno esposto dubbi sul perché un nome che sembrava un’abbreviazione non avesse nessuna spiegazione grammaticale; è per questo che, come compromesso, si concordò di affiancare al logo lo slogan

The Standard for Wireless Fidelity.

Morale della favola: inizialmente Wi-Fi non significava nulla ma, con una strizzata d’occhi, è stato successivamente ricondotto a “Wireless Fidelity”.

L'articolo Curiosità: cosa significa Wi-Fi? appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Il miglior Modem Router Wireless Standard AC

di Aggregator

Modem Router Gigabit Wireless Dual Band AC1750 Archer D7:
Supporto IEEE 802.11ac, Dual band simultaneo 450Mbps a 2.4GHz e 1300Mbps a 5GHz, 2 porte USB per la condivisione storage e stampanti, porta EWAN commutabile che offre la possibilità di connettersi in cascata ad altri modem con cavo, VDSL o fibra.

Velocità straordinaria con 802.11ac: Grazie allo standard Wi-Fi di nuova generazione 802.11ac, 3 volte più veloce rispetto allo standard N, e al dual band simultaneo fino a 1750Mbps, Archer D7 consente di trasferire dati in wireless a una velocità fino a 1300Mbps a 5GHz e fino a 450Mbps a 2.4GHz. Inoltre, lo standard 802.11ac è sinonimo di efficienza energetica e garanzia di protezione dei dati trasmessi: per questo Archer D7 è il dispositivo perfetto per la rete di casa o di un piccolo ufficio.

Esperienza wireless di massimo livello: Il dual band simultaneo offre la flessibilità di due reti, una dedicata ad impieghi più tradizionali (2.4 GHz) e l’altra ad applicazioni ad alto consumo di banda (5GHz). Le tre antenne dual band esterne rimovibili e gli amplificatori ad alta Potenza garantiscono prestazioni di livello estremamente elevato.

Connessione cablata Gigabit: Grazie alla porta Gigabit LAN/WAN e a 3 porte Gigabit LAN, Archer D7 è la scelta ideale per chi utilizza applicazioni a forte consumo di banda per lavoro o per divertimento, quali ad esempio conference call, streaming video HD e 3D o giochi online/multiplayer, e desidera una connessione veloce, fluida e affidabile.

Facile condivisione USB: Tramite le 2 porte USB 2.0 multifunzione dell’Archer D7 è possibile condividere una stampante, dati o file multimediali con diversi computer o altri dispositivi all’interno della tua rete, attraverso la rete LAN o da Internet tramite la funzione FTP.

Porta ibrida LAN/WAN: Archer D7 supporta connessioni ADSL o Ethernet WAN (EWAN) che permettono agli utenti di collegarsi a Internet in modo flessibile, scegliendo tra ADSL, cavo o fibra ottica, tramite porta ibrida LAN/WAN.

Guest Network: La rete Guest è particolarmente indicata per la connessione di dispositivi “ospite” ai quali è imposto un alto livello di sicurezza ed isolamento dal resto della rete.
Parental Control: Il Parental Control permette a genitori ed amministratori di rete di stabilire delle regole per limitare l’accesso ai bambini od al personale.
Easy to use: Potrai essere online in un attimo, grazie alla utility di configurazione ottimizzata e al riconoscimento automatico della modalità di connessione al provider ISP.
IPv6: Completo supporto alla tecnologia IPv6, pienamente compatibile con il nuovo standard di indirizzamento.

[adv1]

Design elegante e contemporaneo: Design elegante e contemporaneo Linee pulite e sobrie che richiamano uno stile minimalista contemporaneo nonché l’eleganza di un gentleman, curve morbide e manifattura di qualità: è questo il design dell’Archer D7. La piccola cornice metallica al centro del case serve a dare un ulteriore sostegno alla struttura del dispositivo e consente un suo migliore raffreddamento, nonchè una particolare rifrazione delle luci LED che conferisce una continuità visiva dell’architettura del case.

Fonte TP-LINK Archer D7 Modem Router Wireless Dual Band AC 1750Mbps, ADSL2+, 4 Porte Gigabit Ethernet, 2 Porte USB Multifunzione (WPS, Tecnologia AC, Filtro ADSL incluso)

❌