Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Come vedere i dispositivi collegati al router in modo facile e veloce

di Gaetano Abatemarco
I primi router disponibili sul mercato, quelli in vendita fino a qualche anno fa, davano la possibilità di connettersi solamente via cavo, ed era quindi molto facile contare il numero di dispositivi ad esso collegati leggi di più...

Come registrare lo schermo di Apple TV via Wi-Fi

di Roberto Cocciolo
Vi sarà sicuramente capitato di vedere online una registrazione dello schermo di Apple TV in qualità ottima. In molti pensano che per fare ciò sia necessario un cavo che connetta fisicamente un Mac al suddetto leggi di più...

Tethering Wi-Fi a 6 GHz: si muovo Apple, Google, Microsoft e Qualcomm

di Lucia Massaro
In una lettera aperta, i big dell’hi-tech (tra cui Apple, Google, Microsoft e Qualcomm) chiedono alla FCC di approvare una nuova categoria di Wi-Fi a corto raggio e a bassissima potenza (VLP) senza alcuna restrizione nello spettro di 6 GHz. Il motivo addotto è l’arrivo del nuovo standard di rete 5G in modo da poter […]

Il WiFi 6 cambierà tutto: è fondamentale per i dispositivi wireless

di Diego Barbera

Che cos'è il WiFi 6? Questa nuova tecnologia si lega a stretto nodo con le reti di nuova generazione 5G offrendo una connessione a Internet ad alta velocità combinando la tecnologia wireless con i network che recentemente hanno debuttato in tutto il mondo, Italia compresa.

L'articolo Il WiFi 6 cambierà tutto: è fondamentale per i dispositivi wireless proviene da TuttoAndroid.

Huawei, vietato l’utilizzo dei lettori micro-SD sui futuri smartphone

di Saverio Alloggio
Il caso Huawei sembra essere lontano dalla risoluzione. L’azienda cinese è stata infatti rimossa dalla SD Association dalla lista dei produttori autorizzati all’utilizzo dello standard SD. La prima conseguenza diretta sarà quella dell’impossibilità, per il gigante di Shenzen, di integrare lettori micro-SD sui prossimi smartphone. L’ennesima limitazione dunque scaturita dall’ordine esecutivo firmato da Donald Trump […]

Fiat e Wind: nasce la nuova Panda iperconnessa

di Redazione

Al giorno d’oggi la connettività rappresenta una delle caratteristiche principali cercate dal cliente durante l’acquisto della vettura. Lo dimostra anche il recente esordio della tecnologia 5G di TIM. Per questo Fiat in collaborazione con la compagnia telefonica Wind Tre propone una nuova versione della sua best-seller: la Panda Connected by Wind. Dopo averla presentata al Salone di Ginevra, Fiat ha organizzato una giornata dedicata alla stampa italiana, che ha potuto toccare con mano il nuovo modello.

IL DESIGN GIOVANILE

Basata sulla versione Cross, la Fiat Panda subisce dei leggeri cambiamenti estetici specifici per questa variante “iperconnessa”. L’auto è stata presentata con livrea bianca, il tetto nero e specchietti arancioni. Quest’ultimi riprendono i colori Wind per sottolineare maggiormente la collaborazione tra le due aziende. L’auto, che a listino è disponibile anche in altre tinte, presenta anche i loghi con il numero celebrativo “120” dell’anniversario di Fiat e la scritta “Connected by Wind”. Le maniglie e la slitta paracolpi rivestiti con un trattamento lucido e i cerchi bicolore da 15” completano il design esterno. Gli interni si differenziano dal resto della gamma per i sedili in tessuto nero con cuciture bianche e verdi. Il sistema multimediale prevede la presenza della Radio U-connect TM Mobile con comandi al volante e il supporto dove fissare il proprio smartphone.

LA CONNETTIVITÀ DEL WIND PACK

La Panda Connected by Wind offre livelli di connettività difficilmente disponibili su una city car. Il Wind Pack, infatti, offre un router Wi-Fi Webpocket 4G che permette di collegare fino a 15 dispositivi contemporaneamente. Una volta attivato si trasforma in un hotspot personale, creando una rete senza fili che permette ai clienti di navigare su internet e ascoltare la propria musica preferita in streaming. La batteria integrata può essere ricaricata attraverso l’apposita presa da 12V della vettura. Il router Wi-Fi, che può essere portato con sé una volta scesi dall’auto, abbinato alla scheda SIM Wind, offre 50 Giga di traffico mensile il primo anno incluso nel prezzo con la connessione super veloce 4G/4,5G. Dal secondo anno ogni cliente è libero di scegliere il piano tariffario che preferisce tra quelli proposti da Wind.

PREZZI E OFFERTA LANCIO

La Panda Connected by Wind verrà lanciata sul mercato con una campagna pubblicitaria che ha come protagonista Fabio Rovazzi e con un porte aperte dedicato in programma il 13 e 14 aprile. Il prezzo di lancio della Fiat Panda Connected by Wind è di 9.950 euro, se si sceglie la formula del finanziamento. Nella fase di lancio, i clienti potranno beneficiare anche dell’offerta BE-SMART by FCA Bank, che premette al cliente di ottenere sia un vantaggio aggiuntivo di 1.500 euro, sia di scegliere, alla fine del contratto, se sostituire la vettura acquistandone una nuova, se tenerla pagando la Rata Finale Residua oppure se restituirla.

L'articolo Fiat e Wind: nasce la nuova Panda iperconnessa proviene da SicurAUTO.it.

MIT converte Wi-Fi in elettricità, addio batterie?

di Candido Romano

Un futuro in cui i dispositivi di elettronica di consumo come smartphone, tablet o indossabili potrebbero funzionare senza batterie. Questo potrebbe accadere grazie a una ricerca internazionale guidata dal MIT di Boston, pubblicata su Nature, che ha sviluppato un nuovo dispositivo flessibile che cattura il segnale Wi-Fi e lo converte in elettricità.

Leggi il resto dell’articolo

Curiosità: cosa significa Wi-Fi?

di Jessica Lambiase

Tanti termini appartenenti al mondo della tecnologia vengono, per forza di cose, utilizzati automaticamente senza chiedersi quale sia il significato intrinseco; uno di questi termini è sicuramente Wi-Fi, quelle quattro importantissime lettere che denotano lo standard di connettività wireless alla rete tramite scheda.

Se non ci fosse quel termine, dovremmo riferirci a quella tipologia di connessione come un modo di accedere a Internet “secondo lo standard 802.11″; sicuramente non “suona” così bene quanto vorremmo ed utilizzare quelle quattro lettere in luogo dei numeretti ha il suo charme, eppure la domanda resta: cosa significa Wi-Fi, davvero?

2000px-Wi-Fi_Logo.svg

I più navigati, ma non soltanto loro, hanno attribuito a Wi-Fi il significato di Wireless Fidelity, ovvero “Fedeltà Wireless”, usando come convenzione quella che ha generato una nomenclatura molto simile per un’altra tecnologia: stiamo parlando di Hi-Fi, che è in realtà la contrazione di “High Fidelity“.

Ciò ha soltanto in parte senso, poiché il significato originale della parola Wi-Fi non è affatto Wireless Fidelity, anzi: Wi-Fi è null’altro che un brand – diventato successivamente un marchio registrato – creato su commissione dalla Interbrand. 

In altre parole: di per sé la parola Wi-Fi non ha significato ed è così simile ad “Hi-Fi” soltanto per generare un’associazione mentale – inizialmente lo standard Wi-Fi era visto come un promotore della diffusione audio/video su Internet.

Soltanto dopo l’adozione del nome e del logo, alcuni membri della Wi-Fi Alliance hanno esposto dubbi sul perché un nome che sembrava un’abbreviazione non avesse nessuna spiegazione grammaticale; è per questo che, come compromesso, si concordò di affiancare al logo lo slogan

The Standard for Wireless Fidelity.

Morale della favola: inizialmente Wi-Fi non significava nulla ma, con una strizzata d’occhi, è stato successivamente ricondotto a “Wireless Fidelity”.

L'articolo Curiosità: cosa significa Wi-Fi? appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

❌