Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Oggi — 12 Dicembre 2018RSS feeds

Windows 10 manda i log a Microsoft senza permesso

di Filippo Vendrame

Microsoft è stata pesantemente criticata per aver raccolto e condiviso i dati relativi alle attività degli utenti subito dopo l’uscita di Windows 10. La società, in sua difesa, ha sempre dichiarato che i dati vengono raccolti per migliorare Windows e che non sono condivisi al di fuori di Microsoft. Inoltre, in questi anni la casa di Redmond ha modificato sensibilmente Windows 10 proprio per dare agli utenti un maggiore controllo della loro privacy.

Leggi il resto dell’articolo

Cortana introduce ricerca separata e supporto multi-utente su Windows 10

di Filippo Molinini

Diverse novità stanno arrivando per Cortana, l’assistente vocale di Microsoft: tra queste, il riconoscimento multi-utente e la separazione dalla ricerca di Windows 10. Riconoscimento multi-utente Alcuni utenti che hanno impostato Cortana come assistente virtuale sulla propria Xbox o sullo speaker intelligente Harman Kardon Invoke hanno iniziato a vedere in Windows 10 una nuova opzione relativa […]

Puoi leggere l'articolo Cortana introduce ricerca separata e supporto multi-utente su Windows 10 in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Sembra che Windows 10 invia sull’uso del computer dati a Microsoft anche senza il nostro consenso

di Lorenzo Spada
Windows 10 October 2018 Update

Vi è capitato mai di soffermarvi, durante il processo di installazione di un software, sui prompt che ci invitano a dare il consenso all’invio di dati che verranno utilizzati o in forma anonima o per personalizzare la nostra esperienza nelle pubblicità? Ebbene, sembra proprio che in Windows 10 i dati vengano raccolti e inviati ai […]

L'articolo Sembra che Windows 10 invia sull’uso del computer dati a Microsoft anche senza il nostro consenso proviene da TuttoTech.net.

Wind Smart Limited Edition 30 Giga a 9,99 euro al mese con attivazione online

di Roberto F.

Una nuova promozione consente di prenotare online e acquistare presso un negozio Wind Smart Limited Edition 30 Giga a 9,99 euro al mese

L'articolo Wind Smart Limited Edition 30 Giga a 9,99 euro al mese con attivazione online proviene da TuttoAndroid.

Patch Tuesday di dicembre 2018: tutte le novità

di Filippo Vendrame

Puntale come ogni mese, Microsoft ha rilasciato il Patch Tuesday del mese di dicembre 2018. Trattasi di una serie di aggiornamenti qualitativi destinati a tutti i suoi sistemi operativi ancora supportati per andare a risolvere bug e falle di sicurezza. Accanto ad una serie di update per tutte le versioni di Windows 10, La casa di Redmond ha distribuito aggiornamenti anche per Windows 7 e Windows 8.1.

Leggi il resto dell’articolo

Windows 10, da Microsoft nuovi update qualitativi

di Filippo Vendrame

Microsoft ha rilasciato una nuova serie di aggiornamenti cumulativi di Windows 10 in concomitanza con la ricorrenza del Patch Tuesday. Contestualmente con la distribuzione di questi nuovi update qualitativi che vanno a correggere bug e problemi di sicurezza, il gigante del software ha evidenziato che a causa dell’imminente periodo natalizio non saranno distribuiti altri aggiornamenti sino al prossimo Patch Tuesday di gennaio 2019.

Leggi il resto dell’articolo

Ieri — 11 Dicembre 2018RSS feeds

Come calcolare la percentuale in Excel

di Gaetano Abatemarco
Vi state chiedendo come calcolare la percentuale in Excel? Microsoft Excel offre tantissime tipologie di calcoli tra cui il calcolo della percentuale: è possibile, quindi, conoscere il valore dell’IVA partendo da un prezzo netto e leggi di più...

Recupero password di ogni sito memorizzato in Chrome o Firefox

di Claudio Pomes
Tutti i browser hanno l'opzione per memorizzare le login e password usate per accedere ai siti web. Questa funzione è utile per poter entrare nei vari account web in modo rapido, senza dover scrivere...

Continua...

Disponibile un secondo aggiornamento cumulativo di dicembre 2018 per Windows 10

di WindowsBlogItalia

È disponibile un nuovo aggiornamento cumulativo per Windows 10. Microsoft ha infatti appena rilasciato l’aggiornamento cumulativo per l’attuale versione ufficiale del suo sistema operativo e quelle precedenti. Come al solito è disponibile tramite Windows Update. L’aggiornamento cumulativo, scaricabile da tutti gli utenti di Windows 10 October 2018 Update, prende il nome di KB4471332 e porta con sé […]

Puoi leggere l'articolo Disponibile un secondo aggiornamento cumulativo di dicembre 2018 per Windows 10 in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Firefox ora supporta la condivisone nativa di Windows 10

di Filippo Molinini

Firefox si aggiorna alla versione 64.0; oltre a stabilità e performance, l’aggiornamento introduce il supporto alla condivisione nativa di Windows 10. Firefox 64.0 per Windows 10 La principale novità arrivata con Firefox 64.0 riguarda il supporto al pannello di condivisione nativo di Windows 10. A seguire trovate l’elenco completo delle novità dell’ultima versione di Mozilla […]

Puoi leggere l'articolo Firefox ora supporta la condivisone nativa di Windows 10 in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Wind Tre attiva a Vercelli la fibra ultraveloce fino a 1 Gigabit di Open Fiber

di Alessandro Crea

Grazie a Wind Tre e alla fibra ultraveloce di Open Fiber si potrà presto navigare a 1 Gbps anche a Vercelli. La società nata dalla fusione tra Wind e Tre è infatti il primo provider ad avviare la commercializzazione del servizio per le prime 9mila e 300 unità immobiliari della città piemontese già raggiunte dalla nuova rete in modalità FTTH (Fiber To The Home), consentendo così in futuro a enti, cittadini e imprese di abilitare tanti servizi innovativi per la comunità.

“L’obiettivo della società è realizzare una rete quanto più pervasiva ed efficiente possibile, che favorisca il recupero di competitività del sistema Paese e, in particolare, l’evoluzione verso l’Industria 4.0”, si legge nella nota ufficiale. “I vantaggi di una connessione ultraveloce sono numerosi e si estendono ad ambiti come il telelavoro, lo streaming online di contenuti in hd, la domotica, la videosorveglianza, l’e-learning, senza contare l’accesso ai servizi innovativi della Pubblica Amministrazione”.

Photo credit - depositphotos.com

Per realizzare i lavori Open Fiber ha investito complessivamente circa 5,5 milioni di euro, con l’impegno di raggiungere oltre 16mila unità abitative attraverso la posa di ben 10mila chilometri di fibra ottica.

La linea ultraveloce di Wind Tre è attivabile con soluzioni convergenti che prevedono una linea fissa in fibra FTTH e 100 Giga per gli smartphone di tutta la famiglia, inclusi nell’offerta Fibra 1000 a brand Wind, e Giga illimitati da smartphone, con Super Fibra a marchio Tre. Nel corso del 2019 arriveranno poi anche le proposte di altri provider partner di Open Fiber.

L'articolo Wind Tre attiva a Vercelli la fibra ultraveloce fino a 1 Gigabit di Open Fiber proviene da Tom's Hardware.

I nuovi e-book Pro di Microtech con Pantheon OS

di Antonino Caffo

Microtech, una delle poche aziende italiane (se non la sola) a offrire continuamente novità sul mercato hi-tech consumer, ha presentato poche settimane fa la nuova versione di e-book Pro. Si tratta di un ultrabook da 14.1 pollici disponibile nelle varianti N4000 e N5000.

Leggi il resto dell’articolo

Come velocizzare l’avvio del vostro computer con Windows 10

di Manolo De Agostini

Quando siete davanti allo schermo, in attesa che si avvii Windows, anche pochi secondi possono sembrare ore. E anche se oggi l’avvio dei PC è più veloce di quanto lo sia mai stato in passato, c’è ampio spazio per migliorare. In questo articolo vediamo com’è possibile avviare un computer in tempi record.

Dopo varie settimane di prove con differenti componenti hardware e impostazioni, siamo stati in grado di misurare un tempo di avvio dalla pressione del tasto di accensione fino al desktop di Windows di appena 4,93 secondi. Nel corso dell’articolo vi mostreremo come abbiamo raggiunto questo risultato, dandovi suggerimenti per rendere l’avvio del vostro PC più veloce. Ricordate però, alcuni dei consigli non sono fatti per l’uso quotidiano.

Hardware

Chiunque può migliorare il tempo di avvio del proprio computer con i nostri suggerimenti, ma dotarsi del giusto mix di hardware è un fattore essenziale per avere un tempo di avvio al top. Ecco l’esatta configurazione che abbiamo usato per ottenere i nostri risultati:

Motherboard ASRock Z370M Pro4
CPU Intel i7 8700K
RAM G.Skill Ripjaws V 3600MHz CL17
PSU be quiet! Dark Power Pro 11 850W
SSD Intel Optane SSD 905P (1TB)
Intel Optane SSD 800P (118GB)
Samsung 970 EVO (1TB)
Intel SSD 660p (1TB)
Samsung 860 EVO (500GB)
WD Blue HDD (500GB)
Cooler CRYORIG H5 Ultimate
Case be quiet! Dark Base 900

SSD

Il 2018 giunge al termine e se non avete un SSD nel vostro sistema, correte subito ai ripari. Gli SSD hanno cambiato drasticamente i tempi di avvio e la reattività dei PC negli ultimi anni. Chi ha abbandonato l’hard disk se ne sarà certamente accorto. C’è però una cosa da dire: non tutti gli SSD sono uguali.

Per i tempi di avvio più rapidi, dovete acquistare un veloce SSD NVMe PCIe anziché un SSD SATA. Le unità NVMe PCIe offrono le prestazioni più alte, e ci sono modelli dal prezzo interessante. Se volete i tempi di avvio più veloci in assoluto e il prezzo non è un problema, gli SSD Intel con memoria Optane sono quelli da acquistare. Hanno tempi di accesso molto più bassi degli SSD basati sulla memoria NAND e hanno le velocità in lettura e scrittura 4K più veloci che abbiamo visto finora nel settore dell’archiviazione. Non potete avere prestazioni migliori dell’Intel Optane SSD 905P, che tuttavia non è compatibile con i portatili per via delle dimensioni – almeno per il momento. Per i portatili potete acquistare il più piccolo Optane SSD 800P in formato M.2 2280, su cui installare il sistema operativo. In alternativa potete acquistare il Samsung 970 Pro, l’SSD M.2 NVMe basato su memoria NAND più veloce.

Se si tratta di prodotti troppo costosi, altre buone scelte sono il Samsung 970 EVO o l’XPG SX8200 di ADATA. Se avete bisogno di un SSD SATA, ci sono tante opzioni tra cui scegliere, ma alcune sono meglio di altre, come i Samsung 860 PRO ed EVO, il Crucial MX500 e il WD Blue 3D.

Motherboard

La motherboard scelta ha avuto un grande impatto nel migliorare i tempi di avvio. Basti pensare a quanto dovete aspettare affinché il computer finisca il processo POST (Power On Self-Test), frangente in cui è impegnato a inizializzare e testare i componenti prima che la vostra unità di archiviazione inizi a caricare Windows.

Per avere un miglior tempo di POST, avete bisogno di una scheda madre che supporti il Fast boot, anche noto come Hardware Fast Boot o in altri modi. Questa funzione è disponibile solo su schede madre moderne che usano l’UEFI (Universal Extensible Firmware Interface) anziché il vecchio BIOS (Basic Input / Output System).

Le schede madre di produttori differenti hanno diversi tempi di ottimizzazione POST e alcune schede madre fanno il POST più velocemente di altre, anche se hanno caratteristiche simili. ASRock ha una modalità di avvio Ultra-Fast che è più veloce del Fast boost normale. Per raggiungere il nostro risultato abbiamo usato una ASRock Z370M Pro4, che può fare il POST in appena 2,7 secondi se la configurate come abbiamo fatto noi.

RAM

È da pazzi pensare che la RAM abbiamo un effetto sul tempo di avvio, ma è così. La maggior parte degli appassionati sa che usare le DIMM in coppie porta a prestazioni migliori. Tuttavia nella nostra ricerca di un tempo di avvio più veloce, abbiamo visto che usando una sola DIMM di una minore capacità ci ha portato a un tempo di avvio inferiore. Abbiamo ottenuto il risultato più veloce con una singola DIMM da 4 GB, che è una quantità minore di quella che chiunque dovrebbe usare oggi e in futuro.

Il POST dell’UEFI ha evidenziato un calo di soli 0,2 secondi passando da due DIMM a una. Usare una o due DIMM da 8 GB ci ha portato essenzialmente agli stessi tempi di avvio di due DIMM da 4 GB. Scalare a 4 DIMM, tuttavia, ha restituito un tempo di avvio di circa 3 secondi maggiore. Quindi una maggiore quantità di RAM, o almeno usare più DIMM, può incrementare il vostro tempo di avvio. Usare DIMM più dense potrebbe essere vantaggioso.

Configurazione RAM Tempo di POST totale Tempo di avvio totale
Singola DIMM da 4GB 2,7 secondi 5,1 secondi
Due DIMM da 4GB (8GB) 2,9 secondi 5,3 secondi
Singola DIMM da 8GB 2,9 secondi 5,3 secondi
Due DIMM da 8GB (16GB) 2,9 secondi 5,3 secondi
Quattro DIMM (2x4GB + 2x8GB) 4,2 secondi 8,17 secondi

Schede video

La vostra GPU ha anch’essa un impatto sul tempo di POST. Se usate una GPU integrata o avete una delle ultime schede che supportano l’UEFI Graphics Output Protocol (GOP), allora siete a posto. GOP è un nuovo modo in cui GPU e UEFI comunicano. Permette la rimozione delle dipendenze hardware della scheda, il che porta a un’interazione più agile tra i componenti.

Se non avete una GPU compatibile con GOP, è tempo di aggiornare. Le GPU Nvidia e AMD dalla serie 7 e successive supportano tutte GOP. Se avete una scheda video Nvidia serie 6, potreste essere in grado di scaricare una versione aggiornata del VBIOS (firmware) dal produttore per ottenere il supporto GOP.

Non avere una scheda video installata nel sistema, in modo da affidarvi solo alla GPU integrata, riduce i tempi di avvio. Testando con una GPU dedicata compatibile con GOP abbiamo visto un aumento di 1,2 secondi nei tempi di avvio generali. In altre parole, la scheda video rallenta significativamente i vostri tempi di avvio, ma se volete giocare, probabilmente una scheda video vi serve, quindi non crucciatevi troppo.

L'articolo Come velocizzare l’avvio del vostro computer con Windows 10 proviene da Tom's Hardware.

Windows 10 19H1 build 18298 agli Insider, novità

di Filippo Vendrame

Microsoft ha rilasciato la build 18298 di Windows 10 19H1 agli Insider. Trattasi della nuova build di sviluppo del prossimo grande step funzionale di Windows 10 che arriverà nel corso della primavera del 2019. Le note di rilascio di questa nuova build mettono in risalto tante piccole novità, alcune delle quali interessanti.

Leggi il resto dell’articolo

Meno recentiRSS feeds

Download e novità di Windows 10 19H1 Insider Preview Build 18298

di WindowsBlogItalia

Microsoft ha appena rilasciato Windows 10 Insider Preview Build 18298 ai Windows Insider che hanno scelto il canale di distribuzione Veloce (Fast ring) o Skip Ahead. Si tratta di una nuova versione di anteprima di 19H1, il settimo grande aggiornamento per PC e tablet equipaggiati con Windows 10. 19H1 sarà rilasciato pubblicamente per PC e tablet nella prima […]

Puoi leggere l'articolo Download e novità di Windows 10 19H1 Insider Preview Build 18298 in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Come trovare virus nascosti nel PC

di Alessio Salome
Se vi siete accorti di una certa lentezza del vostro computer oppure inizia a comportarsi in modo strano, allora sicuramente vi interesserà sapere come trovare virus nascosti nel PC in modo da provare a ripristinare leggi di più...

Come avere follower veri e reali su Instagram

di Alessio Salome
Attirati dal grosso potenziale offerto dal popolare social network fotografico, siete alla ricerca di una soluzione su Internet che vi spieghi come avere follower veri e reali su Instagram senza ricorrere a strumenti particolari o leggi di più...

Come ordinare in ordine alfabetico su Excel

di Gaetano Abatemarco
Avete creato una lista di nomi e non sapete come ordinarli in ordine alfabetico su Excel? Oggi vi spieghiamo come ordinare in ordine alfabetico su Excel, ovvero come disporre i nomi dalla A alla Z o leggi di più...

HoloLens 2 avrà un processore Snapdragon 850?

di Filippo Molinini

Arrivano nuovi rumor relativi alla prossima versione di HoloLens: il dispositivo olografico di Microsoft farà uso dell’ultimo SoC realizzato da Qualcomm. HoloLens 2 con Snapdragon 850 Rumor precedenti indicavano l’uso del chipset Snapdragon XR1. Il SoC usato in HoloLens 2, invece, sarà il più recente Snapdragon 850, sempre realizzato da Qualcomm. Si tratta dello stesso […]

Puoi leggere l'articolo HoloLens 2 avrà un processore Snapdragon 850? in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

❌