Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Half-Life Alyx ha fatto segnare il sold out di Valve Index in USA e Canada

di Gianluca Saitto
Dopo l’annuncio ufficiale di Half-Life Alyx le attenzioni sulla Realtà Virtuale da parte dei videogiocatori sono aumentate esponenzialmente. Il casco VR Valve Index si è esaurito nell’arco di pochi giorni negli Stati Uniti e in Canada. Sembra che il nuovo gioco della saga storica saga di Half-Life stia ottenendo l’effetto desiderato sul mercato, apparentemente facendo […]

Microsoft Flight Simulator: per Neumann il VR è la priorità

di Ivan Miralli
Uno degli annunci senz’ombra di dubbio più importanti e significativi dello scorso Electronic Entertainment Expo 2019 di Los Angeles è stato quello di Microsoft Flight Simulator, avvenuto un po’ a sorpresa in occasione della conferenza Microsoft prima dell’evento. Nel corso di un’intervista rilasciata da Jorg Neumann, sviluppatore a capo del progetto di Microsoft Flight Simulator, […]

Sony: Shuhei Yoshida ironizza sulle parole di Phil Spencer sulla VR

di Gianluca Saitto
Solamente qualche ora fa sono arrivate le parole di Phil Spencer a riguardo della volontà, da parte di Microsoft, di non proporre una propria versione della Realtà Virtuale per le proprie console. Spencer ha dichiarato di star rispondendo semplicemente alla mancanza di richiesta da parte dei propri consumatori, che non sembrano minimamente interessati a un […]

Real VR Fishing, il mix perfetto tra reale e digitale | Recensione

di Andrea Ferrario
La natura, un po’ di buona musica e una canna da pesca. Questo è Real VR Fishing, uno dei migliori simulatori di pesca ad oggi disponibili per la realtà virtuale. Miragesoft, lo sviluppatore coreano del gioco, è riuscito a ottenere questo risultato mixando in maniera molto riuscita degli ambienti reali con gli elementi digitali del […]

Cyberpunk 2077: CD Projekt RED non teme la concorrenza di Half-Life Alyx

di Gianluca Saitto
La lista dei videogiochi più attesi per il 2020 sta crescendo a dismisura. Solo qualche giorno fa abbiamo assistito all’annunciato di Half-Life: Alyx, nuovo gioco della saga Valve atteso per marzo 2020 come titolo esclusivo per la realtà virtuale. Dopo nemmeno un mese sarà invece il momento di Cyberpunk 2077, un altro pezzo da novanta […]

Portal VR: non solo Half-Life Alyx, Valve ci parla di altri progetti

di Nicola Armondi
Nella giornata di ieri è stato finalmente svelato a tutto il mondo il nuovo gioco di Valve dedicato alla Realtà Virtuale, Half-Life Alyx. Si tratta di uno sparatutto in prima persona, fondato sull’esplorazione, sulla risoluzione di puzzle e, ovviamente, sui combattimenti. Sarà disponibili a marzo 2020 e già ora può essere pre-acquistato al prezzo di […]

Oculus: John Carmack non è soddisfatto del progresso della VR

di Gianluca Saitto
Uno dei due co-creatori della saga di DOOM, John Carmack, è senza dubbio una delle personalità più influenti del medium videoludico. Attualmente Carmack copre il ruolo di CTO all’interno di Oculus, ed è stato onorato del Lifetime Achievement Award, riconoscendogli non solo il suo contributo alla realtà virtuale durante i suoi anni ad Oculus, ma […]

Cardboard VR: il progetto Google diventa open source

di Biagio Petronaci
Google, dopo aver abbandonato Daydream, ha recentemente annunciato che il progetto Cardboard è ufficialmente diventato open source. La società californiana, dopo aver costatato lo scarso interesse degli utenti nei confronti della piattaforma di realtà virtuale, ha deciso di fermare lo sviluppo, lasciando però a tutti gli interessati la possibilità di proporre le loro creazioni. Sono […]

Tasse Auto Aziendali: guida agli aumenti della legge di Bilancio 2020

di Donato D'Ambrosi

Assicurare l'auto all'ufficio postale

Le auto aziendali peseranno di più per migliaia di dipendenti con l’aumento della tassazione nella legge di bilancio 2020. Le tasse sulle auto aziendali sono nella manovra fiscale 2020 sottoforma di riduzione degli sconti sui benefit tassabili. Gli aumenti sulle auto aziendali riguarderanno tutti i veicoli indipendentemente dal valore, ma sono previste delle soglie in base ai limiti di emissioni di CO2 come per l’ecotassa sull’acquisto di un’auto nuova. Ecco quanto e chi pagherà di più per avere un’auto aziendale se non rientra nelle categorie professionali esonerate dalla manovra finanziaria 2020.

TASSE AUTO AZIENDALI 2020, LE NOVITA’ NELLA LEGGE DI BILANCIO

L’aumento della tassazione per le auto aziendali al 100% è stato scongiurato con una modifica che rende il provvedimento meno amaro dal 2020, ma ugualmente allarmante per le associazioni di settore. Secondo Federauto “è un luogo comune che le auto aziendali siano un privilegio da ricchi, mentre il 72% delle auto aziendali è fatto di utilitarie e berline medie”. Gli aumenti sulle tasse delle auto aziendali avrebbero già spinto molti dipendenti a riconsegnare la vettura messa a disposizione dall’azienda. In sostanza infatti l’auto peserà di più sul reddito in quanto contribuisce a quella parte di benefit non monetario concesso dal datore di lavoro. La legge di Bilancio 2020, salvo ulteriori modifiche, però salva le auto aziendali usate da agenti di commercio. Mentre il settore più colpito dall’aumento tasse auto aziendali sarà quello delle auto a noleggio, che ad oggi trainano il mercato per oltre 1/3 delle immatricolazioni.

GLI AUMENTI DAL 2020 SULLA TASSAZIONE DELLA AUTO AZIENDALI

Per auto aziendali ibride, elettriche e in generale quelle guidate da agenti di commercio la tassazione resta al 30%. Significa che se in un anno l’auto aziendale assegnata a un dipendente ha percorso 15 mila km, il 30% in rimborsi chilometrici con le tabelle ACI finisce nel reddito tassabile. Con la manovra fiscale 2020 la tassazione sulle auto aziendali per chi non è un agente di commercio passerà dal 30% al 60% oppure dal 30% al 100%.

– Se l’auto aziendale non appartiene alle categorie esonerate di cui sopra ed emette fino a 160 g di CO2 al km (riquadro V7 libretto di circolazione) la tassazione sui fringe benefit passa dal 30% al 60%.

– Sempre se l’auto aziendale non è esonerata (elettrica, ibrida o in uso a addetto alle vendite) ed emette oltre 160 g di CO2 al km (riquadro V7 libretto di circolazione) la tassazione sui fringe benefit passa dal 30% al 100%.

TASSA AUTO AZIENDALE 2020, ESEMPI E COSTI

Da questa stretta sulla tassazione per le auto aziendali 2020, il Governo stima di ottenere entrare per mezzo miliardo di euro. Una misura che colpirà a parità di cilindrata soprattutto le auto più vecchie e quelle con motore a benzina più recente visto che i motori diesel Euro 6 emettono meno CO2. Secondo quanto riporta il Sole 24 Ore con la tassa sulle auto aziendali 2020, su un’Alfa Romeo Giulietta 1.6 jtd-m2 (125 g/km di CO2) i fringe benefit tassabili (ipotizzando 15 mila km in 1 anno) passano da 2.162 a 4.325 euro. Mentre per una Jeep Cherokee 2.2 jtd-m più inquinate (161 g/km di CO2) l’aumento della tassazione dei finge benefit costerà oltre 7 mila euro in più. Un aumento dal quale, salvo nuove limature, si potrà sfuggire cambiando l’auto aziendale a benzina o a gasolio con una ibrida o elettrica.

The post Tasse Auto Aziendali: guida agli aumenti della legge di Bilancio 2020 appeared first on SicurAUTO.it.

Horizon Zero Dawn: versione PlayStation VR in arrivo?

di Ivan Miralli
Tra le novità introdotte nel corso di questa generazione di console, senz’ombra di dubbio l’arrivo della realtà virtuale è stata una delle più importanti e significative, con l’avvento di PlayStation VR nel non troppo lontano 2016, che tra le altre cose ha registrato ottime vendite. Solo a maggio di quest’anno abbiamo assistito all’uscita del riuscitissimo Bloody […]

Koenigsegg Jesko top car elaborata 1.600 CV con biometanolo

di redazione

La top car elaborata Koenigsegg Jesko può raggiungere 1.600 CV e spingersi fino a quasi 500 km/h, grazie alla possibilità di alimentazione a biometanolo E85, con cui spinge il 5 litri V8 biturbo.

Koenigsegg Jesko top car elaborata

Lo scorso Salone di Ginevra 2019, secondo l’opinione generale, è stato il “Salone dell’auto elettrica ma, senza alcun dubbio, anche il “Salone delle Hypercar, tra cui una delle più eclatanti è l’ultima fatica del costruttore svedese Koenigsegg che si chiama Jesko, è animata da un 5 litri V8 biturbo da ben 1.300 CV incrementabili fino a 1.600 CV mediante alimentazione a biometanolo e ha una velocità di punta ipotizzata vicina ai 500 km/h!

Koenigsegg Jesko top car elaborazione 1.600 CV con bioetanolo

Koenigsegg Jesko top car modificata

Ci sono tre elementi che caratterizzano il look di una Koenigsegg sin dalle origini: il parabrezza e i finestrini avvolgenti simili alla visiera di un casco, le portiere con apertura “a coltello” e il tetto rigido asportabile. Naturalmente anche la Koenigsegg Jesko li possiede ben integrati in un corpo vettura che trae ispirazione dalla Agera, nonché dagli attuali prototipi per gare di durata tipo Le Mans. Considerate le enormi prestazioni di cui è capace la Jesko, è stata data grande importanza alla downforce, ovvero al carico aerodinamico.

Koenigsegg Jesko top car tuning

A dispetto del corsaiolo look esteriore, l’abitacolo biposto della Koenigsegg Jesko non è affatto essenziale, minimalista o spoglio, esibendo invece styling, materiali e dotazioni hi-tech di ultima generazione in linea con le rivali di settore. Ci mancherebbe altro per ben oltre 2 milioni di Euro!

Koenigsegg Jesko top car elaborazione 1.600 CV con bioetanolo

I numeri della Koenigsegg Jesko
2019 – Anno di presentazione
1280 – Potenza max CV (benzina 95 ott.)
1600 – Potenza max CV (bioetanolo E85)
1500 – Coppia max Nm
482 – Velocità max km/h
2,5 – Secondi 0-100 km/h
125 – Esemplari previsti
2.300.000 – Prezzo in Euro (optional esclusi)

Info: www.koenigsegg.com

Koenigsegg Jesko top car elaborazione 1.600 CV con bioetanolo

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Koenigsegg Jesko è su Elaborare 249.

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 249 Maggio 2019QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

 
 
 
 
 
 
 
Cover Elaborare Maggio n° 249 2019

L'articolo Koenigsegg Jesko top car elaborata 1.600 CV con biometanolo proviene da ELABORARE.

Chevrolet Corvette C2 auto storica americana elaborata da Buffalo Garage

di redazione

La Chevrolet Corvette C2, auto storica elaborata dal tuner campano Buffalo Garage, è un’autentica muscle car americana del 1967 con il motoreV8 e 300 CV di potenza. La elaborazione di questa Chevrolet Corvette C2 è magnifica, con una livrea che mette in bella mostra la bandiera degli Stati Uniti, ma soprattutto borbotta con una tonalità gutturale che sembra bruciare le anime dell’inferno piuttosto che la benzina.

L’idea del proprietario era di dedicare un tributo alle vetture da Autocross, il che spiega non solo il numero 67 sulla fiancata della Chevrolet Corvette C2, ma anche i cerchi a cinque razze da 15” con canale da 7 e pneumatici Toyo con tanto di striscia bianca. Poi gli interventi si sono concentrati sulle sospensioni per renderla più guidabile, in seguito sul servosterzo e sull’irrigidimento del telaio.

Chevrolet Corvette C2 auto storica americana elaborata da Buffalo Garage

Scheda tuning Chevrolet Corvette C2 1967
Motore
Sostituzione collettore aspirazione originale con collettore Edelbrock
Carburatore Holley
Modifica allo spinterogeno per eliminare le puntine con kit Petronix più bobina Petronix
Cavi candela maggiorati e candele AcDelco
Scarico laterale

Assetto, freni e sospensioni
Ammortizzatori Bilstein
Sospensioni completamente rifatte e bushing in poliuretano Aggiunta servofreno
Conversione pinze freno con kit o-ring
Shifter kit Hurst per cambiate più precise
Sterzo Grant

Tutta la componentistica utilizzata è stata reperita presso Buffalo Garage
Costo totale intervento tuning circa 7.500 Euro

Chevrolet Corvette C2 auto storica americana elaborata da Buffalo Garage
Chevrolet Corvette C2 auto storica americana elaborata da Buffalo Garage

Cerca la Chevrolet Corvette usata su newsauto.it

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Chevrolet Corvette C2 1967 by Buffalo Garage è su Elaborare 248.

Chevrolet Corvette C2 auto storica americana elaborata da Buffalo Garage

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 248 Aprile 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€  VERSIONE PDF ON LINE ACQUISTA QUI 

L'articolo Chevrolet Corvette C2 auto storica americana elaborata da Buffalo Garage proviene da ELABORARE.

Vredestein presenta Quatrac Pro: la gomma All Season UHP fino a 21 pollici

di Antonio Elia Migliozzi

Aria di primavera e novità in casa Vredestein. Il produttore presenta il nuovo pneumatico all season al momento giusto. Il target delle gomme quattro stagioni ha messo a segno lo scorso anno una crescita del 20%. Arriva allora il nuovo pneumatico pensato per i veicoli ad alte prestazioni dalle dimensioni generose. Il nuovo Quatrac Pro ignora le taglie piccole e parte dai 17 pollici. Dal 1° aprile arriverà sul mercato l’intera gamma per diametri di cerchi da 17 a 21 pollici. Insomma versatilità e performance vista la velocità massima sostenibile di 300km/h. Il segreto è nella mescola. Il battistrada ha un alto contenuto di silice e resina, un mix che offre una buona trazione su strade bagnate e innevate. Dal canto suo Vredestein Quatrac 5 rimane la soluzione all season per le auto con gommatura minore. Vediamo i dettagli.

ALL SEASON CON STILE

Significativa la crescita nel segmento degli pneumatici per tutte le stagioni. Gli all season detengono circa il 10% del mercato di sostituzione in Europa. Insomma trend in crescita con le vendite che aumentano di quasi il 20% all’anno. L’aumento più importante riguarda il comparto SUV ma Vredestein ritiene che il trend sia esponenziale. Per soddisfare questa domanda ecco il nuovo Quatrac Pro, uno pneumatico per tutte le stagioni appositamente sviluppato per veicoli performanti. Il nuovo Vredestein Quatrac Pro è disponibile anche per i SUV. La gamma parte con i diametri dei cerchi da 17 a 21 pollici e arriverà sul mercato a partire dal prossimo 1° aprile. Si tratta di una gomma estremamente performante capace di raggiungere i 300 km/h (indice di velocità Y) (Leggi tutto sulle nuove Nokian Snowproof).

QUESTIONE DI MESCOLA

La mescola del battistrada ha un alto contenuto di silice e resina. Si tratta di un mix che offre trazione anche su strade bagnate e innevate. Questo composto ha una presa sul bagnato del 10% superiore e una guidabilità sulla neve del 5% migliore rispetto alla sua gamma Quatrac 5. Il nuovo Quatrac Pro è la quattro stagioni che si rivolge esclusivamente al segmento UHP. E’ la risposta ai conducenti orientati alla guida sportiva ma che vivono in regioni montane in cui si verificano condizioni invernali. Con Quatrac Pro, Vredestein propone prestazioni interessanti anche in primavera ed in autunno. Il prodotto nasce con la collaborazione di Giugiaro, che ha lavorato sulle sue gamme di punta del brand per 20 anni. Da notare che è la prima volta che lo studio di design lavora a un progetto nel comparto tyre per tutte le stagioni.

IL DESIGN

Interessante il fatto che si tratti di una gomma rivolta anche ai driver inesperti perché siano pronti ai cambi climatici. Dal canto suo Michele Sala, product manager per l’Europa di Apollo Vredestein, sottolinea che“Abbiamo scelto un design asimmetrico in quanto è una scelta migliore per taglie più grandi e più larghe. Molti concorrenti usano un modello direzionale, ma questi perdono efficacia se applicati a taglie più grandi.” Sul nuovo Quatrac Pro il disegno asimmetrico del battistrada è suddiviso in zone che si concentrano su condizioni specifiche. I lati, invernali ed estivo, hanno quattro scanalature circonferenziali al centro del battistrada. Queste funzionano insieme a scanalature laterali divergenti nella zona delle spalle per evacuare l’acqua. Le scanalature servono anche a ridurre le distanze di frenata sul bagnato. Le costole centrali larghe forniscono la sensibilità e il controllo dello sterzo necessari per le auto nel segmento UHP (Leggi test pneumatici estivi Autobild).

L'articolo Vredestein presenta Quatrac Pro: la gomma All Season UHP fino a 21 pollici proviene da SicurAUTO.it.

Sphero RVR: robot compatibile con Raspberry Pi

di Francesco Ciannamea

Sphero, azienda di giocattoli con sede in Colorado, ha avuto successo creando robot di forma sferica, controllabili da smartphone. Per il suo prossimo lancio sta seguendo una strategia diversa per la vendita al dettaglio: una campagna Kickstarter.

(...)
Continua a leggere Sphero RVR: robot compatibile con Raspberry Pi su Androidiani.Com


© francescociannamea for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , ,

Ludovica Abrate

di redazione

Ludovica Abrate

Bellezza statuaria, Ludovica Abrate ha un temperamento determinato, ama il disegno e i tatuaggi, veste vintage e sogna un viaggio in Giappone e in Cambogia. Dotata di un fisico statuario e fascinoso, Ludovica è nata ad Alessandria e vive da single in un paesino limitrofo, con la compagnia dei due fidi cani Nike e Roa. Nutre una grande passione per la pittura e il disegno, che l'hanno portata ad iscriversi all'Istituto d'Arte “G. Ottolenghi” di Acqui Terme, anche se la vita di provincia da sempre le sta stretta. Ludovica vorrebbe intraprendere un viaggio in Giappone per dedicarsi allo studio dell' “irezumi". Che rapporto hai con il tuo corpo e la parte di te che trovi più sexy? Sono conscia del potenziale espressivo del mio corpo, che vivo come fosse una “tela” per esprimere e rappresentare le storie e le emozioni più svariate. Sarò un po' fuori le righe, ma la parte che trovo più sexy del mio corpo è... il cervello! Come ti piace vestire? Il mio look cambia spesso in base al mio stato d'animo e al mio taglio di capelli. Mi piace molto lo stile vintage degli anni '70-'80, dimesso e con tanta bigiotteria un po' kitsch. Per le grandi occasioni indosso sempre un abito lungo elegante colore nero. La tua auto preferita? Vado pazza per le vetture d'epoca, ma quella che amo di più è la Chevrolet Corvette Stingray del 1975, che vorrei tanto avere con una bella livrea gialla! Ludovica Abrate Scheda Ludovica Abrate  Nome e cognome: Ludovica Veronica Abrate Anni: 19 Occhi: verdi, cangianti Altezza: 1,70 Misure: 75-60-90 Segno zodiacale: Gemelli Hobby: skate, fotografia, disegno Sport: danza classica, nuoto, equitazione Temperamento: aggressiva, scherzosa, solare Segni particolari: lobi dilatati, dita e polpaccio tatuati Auto posseduta: VW Maggiolone colore rosso Sogno nel cassetto: un viaggio in Giappone Sito o blog: http://demoniemeraviglieventiemaree.tumblr.com/ FB Ludovica Abrate 5000 followers Foto di: Alessandro Caramagna L'intervista completa a Ludovica Abrate è su Elaborare 225. ACQUISTA ELABORARE n° 225 marzo 2017 QUI  ABBONATI alla rivista mensile ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri) ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI ABBONAMENTO DIGITALE ANNUALE a solo 22,99€  Cover Elaborare 225

Motore V8 Chevrolet per Nissan 350Z

di redazione

Motore V8 Chevrolet per Nissan 350 Z

Un motore V8 Chevrolet per Nissan 350Z alla Baldi Motorsport! Umberto Baldi, uno dei preparatori oggi più attivi in Italia, non finisce mai di stupire. Uno dei progetti su cui sta lavorando attualmente è quello relativo al trapianto di un motore Chevrolet Camaro V8 su una Nissan 350Z. Il grosso propulsore americano è stato completamente ricostruito con l’impiego di un kit stroker per incrementarne la cilindrata. Pur rimanendo aspirato, grazie a testate lavorate, alberi a camme con profilo più spinto, aspirazione, scarico ed elettronica di gestione mappata al banco prova statico, sarà in grado di erogare una potenza massima di 550 CV con una curva di coppia generosissima; il che renderà la Nissan 350Z un vero spasso da guidare!

Wimmer VW Polo-R WRC top tuning 420 CV

di redazione

Wimmer VW Polo-R WRC

Il tuner tedesco Wimmer ha elaborato la VW Polo-R WRC stradale raddoppiando, o quasi, la potenza del motore, che ora eroga ben 420 CV e tocca i 280 km/h! La Polo-R WRC fu presentata al Salone Ginevra del 2013 in vista dell'impegno ufficiale VW del World Rally Championship. Per prendervi parte, il regolamento della competizione prevede che le vetture partecipanti siano derivate da un modello di serie costruito in almeno 2.500 esemplari. La Casa tedesca ha provveduto quindi ad allestire una speciale versione della Polo dotata del 2.0 TSI da 220 CV della Golf GTI, affiancandola alla conosciuta 1.8 GTI da 180 CV. Di fatto, però, quella realmente schierata in gara deriva solo parzialmente dalla suddetta ad iniziare dal motore, un 1.6 TSI da 300 CV, passando per la trazione, integrale anziché sulle sole ruote anteriori, per terminare con ulteriori importanti modifiche a carrozzeria, telaio e organi meccanici.  (...) Carrozzeria e interni - Ad esclusione della livrea multicolore e delle ruote, dal punto di vista estetico la Polo-R WRC by Wimmer non presenta differenze rispetto alla versione prodotta in serie limitata dalla VW. Tuttavia, benché quest'ultima adottasse un sobrio aerokit che la distingueva dalla meno prestante Polo GTI, resta da chiedersi se non fosse opportuno dotarla di modifiche aerodinamiche più spinte. (...) Meccanica - Se il comparto estetico non è stato toccato più di tanto, quello meccanico prevede interventi davvero importanti, soprattutto a livello motoristico. Già, perché i 220 CV erogati dal noto 4 cilindri 2.0 TSI, montato sulla Polo-R WRC standard, nel caso della versione elaborata da Wimmer sono quasi raddoppiati raggiungendo quota 420 CV! Le numerose modifiche apportate per ottenerli sono elencate nella scheda a parte e disponibili ad un costo intorno ai 10.300 Euro. Una cifra non certo irrisoria, ma nemmeno inarrivabile per chi voglia provare l'ebrezza di gestire ben 420 CV con il piede destro a bordo di un'auto di evidente origine utilitaria. (...) Wimmer – VW Polo-R WRC I numeri della Wimmer VW Polo-R WRC 2016 – Anno di presentazione 420 – CV potenza max 480 – Nm coppia max 280 – Km/h velocità max 17 – Pollici diametro ruote 14.000 – Euro prezzo tuning meccanica Scheda tuning Wimmer VW Polo-R WRC Stesse caratteristiche della VW Polo-R WRC con le seguenti modifiche: Motore: centralina elettronica aggiornata, turbocompressore e intercooler modificati, condotti di aspirazione lavorati, pompa ad alta pressione maggiorata, nuova pompa benzina (6 bar), filtro aria ad alte prestazioni, nuovo impianto di scarico inox con catalizzatore sportivo, potenza max 420 CV (309 Kw), coppia max 480 Nm (48,9 kgm) Ruote: OZ Superleggera 8,0Jx17”, pneumatici 215/40 R17 (Nokian) Corpo vettura: wrapping parziale carrozzeria Sospensioni: assetto KW regolabile Variante 3 Prestazioni: velocità max oltre 280 km/h, accelerazione 0-100 km/h N.D. Prezzi: elaborazione motore € 10.300 , assetto € 1.700, ruote € 2.000 - Totale: € 14.000 Wimmer VW Polo-R WRC L'articolo completo della Wimmer VW Polo-R WRC con tutti i dettagli del tuning effettuato è su Elaborare 217. ABBONATI alla rivista per riceverla a casa QUI (diverse opzioni a partire da 9 Euro) ACQUISTA la VERSIONE DIGITALE (abbonamento o singolo numero) su - Elaborare SHOP link QUI - PocketMags link QUI (la puoi consultare anche da tablet Ipad o Android) - EzPress link QUI Cover Elaborare 217

AC Schnitzer ACL2 tuning 570 CV

di redazione

AC Schnitzer ACL2 570 CV

Presentata al Salone di Ginevra con la sigla ACL2, ha 570 CV e un rapporto peso/potenza da far rabbrividire una Porsche GT3. Per ora è solo una one-off, ma il preparatore tedesco è pronto a metterla a listino. Meccanica, aerodinamica, interni, ogni aspetto stato rivisto e innalzato di categoria. Stavolta chiamarla “the beast”, la bestia, non è sbagliato! AC Schnitzer, studio di engineering tedesco noto per le elaborazioni su base BMW, l’ha svelata al Salone di Ginevra ed è stata una delle supercar più ammirate dello show. Il punto di partenza è la BMW M235i. L’imponenza della ACL2 infatti, con le carreggiate allargate e la carrozzeria di colore verde acido non hanno certo deluso le attese. (...) AC Schnitzer ACL2 570 CV Motore e scarico - Il propulsore della M235i ha lasciato il posto a quello TwinTurbo della sorella maggiore M4, che ha 431 CV standard. Ovviamente la centralina è stata rimappata; poi troviamo un differenziale autobloccante a slittamento limitato con percentuali di bloccaggio dal 25 al 95% (...) AC Schnitzer ACL2 570 CV Freni e sospensioni - I freni sono a a sei pistoncini all’anteriore con dischi da 400 mm e a quattro pistoncini al posteriore con dischi da 380 mm. Le sospensioni, come schema, sono ancora una volta quelle della M4, ma con ammortizzatori e molle AC Schnitzer Clubsport regolabili sia in estensione sia in compressione. Aerodinamica e assetto - Il preparatore tedesco ha curato molto l’alleggerimento dell’auto, tanto che tutto il cofano motore è stato realizzato in carbonio. Le carreggiate sono allargate di 70 mm per lato, dunque complessivi 14 cm in più rispetto alla vettura standard. (...) Abitacolo - Anche l’abitacolo è stato stravolto. Ora presenta rivestimento bicolor in nappa, sedili racing in carbonio, volante a tre razze AC Schnitzer e cruscotto con tachimetro che ha il giusto fondoscala: 330 km/h. (...) AC Schnitzer ACL2 570 CV L'articolo completo con tutti i dettagli del test sulla AC Schnitzer ACL2 è  su Elaborare 215. ABBONATI alla rivista per riceverla a casa QUI (diverse opzioni a partire da 9 Euro) ACQUISTA la VERSIONE DIGITALE (abbonamento o singolo numero) su - Elaborare SHOP link QUI - PocketMags link QUI (la puoi consultare anche da tablet Ipad o Android) - EzPress link QUI Cover Elaborare 215

Salone Ginevra 2016 auto speciali

di redazione

Salone Ginevra 2016

Il Salone di Ginevra giunto alla sua 86ª edizione ha visto la presenza di tutti i grandi Costruttori, ma anche numerosi carrozzieri, preparatori e designer con 120 anteprime mondiali ed europee, 50 vetture esposte dai tuner e ben 35.000 CV complessivi. Il Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra ha preso il via con l'elezione dell'Auto dell'anno 2016, che è avvenuta ancor prima dell’apertura del Salone stesso. Sono seguite due giornate riservate ai giornalisti, con circa 70 conferenze stampa. Il botteghino ha fatto registrare un +0,7% rispetto al 2015, segno di ripresa del settore auto. Salone Ginevra 2106Salone Ginevra 2016 Il trend di quest’anno è la guida autonoma, abbinata ad ogni forma di alimentazione ibrida. In questo campo troviamo impegnati molti italiani a partire dallo IED che ha presentato la Shiwa, concept elettrico a guida autonoma. Ma non sono mancati gli atelier come quello di Pininfarina che ha proposto la H2 Speed, una vettura supersportiva alimentata con tecnologia a idrogeno fuel cell adatta per l'utilizzo in pista, con 503 CV ad emissioni zero in grado di raggiungere i 300 km/h. Salone Ginevra 2016 Salone Ginevra 2016 Anche la Italdesign ha esposto un'auto a trazione elettrica con ben 500 km di autonomia, la GTZero, una granturismo dalle forme ricercate e dall'aerodinamica molto curata come da tradizione Giugiaro. Ma in fatto di prestazioni puramente elettriche la Rimac non è seconda a nessuno. Se non vi bastano i quattro motori della Concept One che sviluppano una potenza complessiva di 1.088 CV e 1.600 Nm di coppia, con la Concept S da pista si arriva a 1.384 CV, 1.800 Nm e uno 0-100 in soli 2,5 sec. per una velocità massima di 365 km/h. In contrasto con questi veicoli che ci proiettano nel futuro, abbiamo trovato in numerosi stand una o più vetture del passato che, nonostante il progresso tecnologico, evidenziano un ritorno alle origini, specie per dettagli e colori delle carrozzerie. Tutti i dettagli e le immagini più suggestive delle auto esposte al Salone di Ginevra  2016 sono su Elaborare 215. ABBONATI alla rivista per riceverla a casa QUI (diverse opzioni a partire da 9 Euro) ACQUISTA la VERSIONE DIGITALE (abbonamento o singolo numero) su - Elaborare SHOP link QUI - PocketMags link QUI (la puoi consultare anche da tablet Ipad o Android) - EzPress link QUI Cover Elaborare 215
❌