Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Giocate molto a Mario Kart Tour? Il multiplayer è finalmente aperto a tutti

di Giovanni Mattei

Come parte della seconda beta tutti i giocatori di Mario Kart Tour potranno giocare alla modalità multiplayer

L'articolo Giocate molto a Mario Kart Tour? Il multiplayer è finalmente aperto a tutti proviene da TuttoAndroid.

Mario Kart Tour: al via il secondo test beta

di Marco Padovese
Mario Kart Tour, titolo mobile di casa Nintendo, è riuscito ad accogliere migliaia e migliaia di giocatori in tutto il mondo. Nonostante le critiche causate principalmente dalla sua componente fin troppo Pay to win, il gioco rispecchia alla perfezione, o quasi, lo spirito competitivo dei famosissimi giochi di corsa di Mario e soci tanto da […]

Amazon Prime Video, le novità di dicembre!

di Francesco Caputo
Amazon Prime Video, come ogni mese, ha comunicato le novità – serie televisive, film e speciali – che saranno distribuite nel corso del prossimo mese. Tra queste figurano grossi nomi, come Swamp Thing, The Marvelous Mrs. Maisel e The Grand Tour presents: Seamen. Leggi anche: La Scatola Nera: una serie TV italiana per Amazon Prime […]

Mario Kart Tour: annunciata la tappa a Londra

di Ivan Miralli
Come molti di voi sapranno, la compagnia Nintendo si sta sempre più espandendo a livello di titoli mobile, con Super Mario Run, uscito ormai 3 anni fa, e il più recente Mario Kart Tour, che ha registrato la strabiliante cifra di 40 milioni di download, generando ingenti profitti, con più di 31 milioni di dollari […]

Tournament at Avalon in arrivo il sequel a Tournament at Camelot

di Mabelle Sasso
Wizkids ha annunciato la pubblicazione del gioco in scatola Tournament at Avalon, sequel del suo Tournament at Camelot. Tournament at Avalon sarà, come il suo predecessore, un gioco di prese. Si tratterà di un titolo per 3- 6 giocatori della durata di 45 minuti indicato dai 14 anni in su. Come suggerisce il titolo, Tournament […]

The Friendship Tour: Lee Child, Ken Follett, Jojo Moyes e Kate Mosse incontrano il loro pubblico

di Mabelle Sasso
In occasione di Bookcity Milano si terrà presso il Teatro Carcano la tappa italiana del The Friendship Tour , dove quattro rock star della letteratura britannica incontreranno e si confronteranno con i propri lettori. A calcare il palcoscenico del prestigioso teatro milanese saranno gli scrittori Lee Child, Ken Follett, Jojo Moyes e Kate Mosse. Le quattro […]

Mario Kart Tour avrà presto una modalità multiplayer, siete pronti a sfidare i vostri amici?

di Vincenzo

Nintendo ha annunciato che presto Mario Kart Tour si arricchirà di una funzione che tanti utenti stanno aspettando con impazienza: la modalità multiplayer. 

L'articolo Mario Kart Tour avrà presto una modalità multiplayer, siete pronti a sfidare i vostri amici? proviene da TuttoAndroid.

Mario Kart Tour: in arrivo il multiplayer

di Ivan Miralli
È da ormai un mese che abbiamo assistito al lancio di Mario Kart Tour su piattaforme mobile per entrambi i sistemi operativi, iOS e Android. Il titolo, contro ogni aspettativa, ha raggiunto risultati incredibili, andando a raggiungere i 123 milioni di download nel giro di un solo mese dall’uscita, soprattutto grazie alla sua natura gratuita. […]

Mario Kart Tour non conosce limiti e supera un altro record sul Play Store

di Giovanni Mattei

Mario Kart Tour continua a crescere sempre di e raggiunge la vetta di 129 milioni di download sul Play Store e App Store

L'articolo Mario Kart Tour non conosce limiti e supera un altro record sul Play Store proviene da TuttoAndroid.

Mario Kart Tour è ufficialmente disponibile per Android

di Alessandro Matthia Celli

Preparati ad avviare il motore perché il tanto atteso gioco mobile Mario Kart Tour per Android è finalmente disponibile nel Google Play Store.

(...)
Continua a leggere Mario Kart Tour è ufficialmente disponibile per Android su Androidiani.Com


© alessandromatthiacelli for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , ,

Partire con l’auto elettrica: i consigli per vacanze senza imprevisti

di Antonio Elia Migliozzi

Arrivano le vacanze estive e per molti saranno le prime in compagnia di un’auto elettrica. Il Touring Club Svizzero (TCS) propone una guida su come evitare sorprese quando si parte al volante di un EV. Nel 2019 le vendite di auto elettriche sono in forte crescita (+130%), questo significa che nel mondo su 10 vetture vendute una è a batteria. Attenzione però all’ansia da ricarica. Il test del TCS conferma che in Italia è impossibile ricaricare la propria auto elettrica in autostrada. Questo significa che il viaggio deve essere organizzato nel dettaglio per individuare in anticipo le colonnine di ricarica subito fuori dai caselli autostradali. In generale le infrastrutture di ricarica si stanno diffondendo sia in Italia che in Francia ed è facile trovare una colonnina libera. Il numero delle auto elettriche è ancora esiguo ma le cose potrebbero cambiare presto.

VACANZE AL MARE

Considerata la crescita delle immatricolazioni delle auto elettriche, il Touring Club Svizzero (TCS) ha fatto un test specifico. Interessate dalla prova località di mare in Costa Azzurra e in Toscana. Nonostante il successo commerciale le auto elettriche continuano ad avere limitazioni oggettive. A causa dell’autonomia limitata e della rete di stazioni di ricarica non così estesa è importante organizzare i dettagli del viaggio prima di partire. I due viaggi prova del TCS dimostrano che è possibile percorrere lunghe tratte anche all’estero alla guida delle ultime auto elettrice. Per evitare di avere a che fare con tanti fornitori diversi e relative carte per la ricarica, il TCS ha scelto Nextcharge. L’azienda non gestisce delle proprie stazioni di ricarica ma ha concluso contratti di partenariato con vari fornitori e offre l’accesso ad una fitta rete di stazioni di ricarica.

PIANIFICARE IL VIAGGIO

Nel corso del suo test il TCS ha evidenziato l’impossibilità di ricaricare le auto elettriche sulle autostrade italiane. Nel pianificare l’itinerario in Toscana, vista l’assenza di colonnine di ricarica rapida nelle aree di servizio, è stata necessaria una dettagliata organizzazione. Bisogna infatti abbandonare l’autostrada e di conseguenza pagare il pedaggio per procedere alla ricarica. Diversa la situazione in Francia. Qui ci sono colonnine di ricarica rapida anche nelle aree di servizio delle autostrade.Vista l’assenza di partnership tra i fornitori svizzeri e quelli locali i tester hanno usato il servizio Chargemap. Questa azienda gestisce anche delle colonnine di ricarica proprie ma ha stretto accordi con altri fornitori. In questo caso serve una carta di ricarica che costa 20 euro (una tantum) e arriva a casa una settimana dopo l’ordine. Contrariamente al modello italiano, il pagamento avviene a posteriori attraverso fattura.

DETTAGLI IMPORTANTI

La prova del TCS conferma che la vacanza con un’auto elettrica è assolutamente possibile. Importante però pianificare il percorso prevedendo delle soste per la ricarica ogni 35/50 minuti, fermandosi per acquisti o visite. Le infrastrutture di ricarica, in Italia e in Francia, sono sempre più diffuse e, tenuto conto del numero ancora esiguo di auto elettriche, le colonnine sono quasi sempre libere. In futuro però le cose potrebbero cambiare ma si spera che cresca anche la rete di rifornimento. Secondo il TCS conviene seguire la regola del 20/80%. Ci si ferma quando l’autonomia dell’auto elettrica scende al 20%. Con questa carica si raggiunge anche la colonnina di ricarica rapida successiva nel caso in cui la prima non funzioni. Nell’auto elettrica il processo di ricarica dal 20% all’80% richiede infatti quasi lo stesso tempo che dall’80% al 100%. Ecco allora che si guadagna anche tempo ricaricando la batteria soltanto all’80%.

The post Partire con l’auto elettrica: i consigli per vacanze senza imprevisti appeared first on SicurAUTO.it.

Un viaggio nel tempo con Touring Club Italiano e Google Arts&Culture

di Claudio
Inventate nel 1865 in Germania, le cartoline, dette anche Intero Postale, comparvero in ​Italia per la prima volta nel 1874. Fu solo qualche anno dopo però, con il lancio delle cartoline commerciali illustrate​, che queste prime forme di comunicazione visuale diventarono più popolari​ e per semplicità e praticità soppiantarono le lettere, diven​tando il metodo più semplice per inviare un pensiero ad amici e parenti.

Oggi,​ insieme al Touring Club Italiano e in collaborazione con Musicart, portiamo online un archivio fatto di migliaia di questi ricordi: 5 mila cartoline storiche digitalizzate grazie alle tecnologie, messe a disposizione dal team di Google Arts&Culture, debuttano oggi su artsandculture.google.com. Un archivio che si rende oggi disponibile a tutti e che un domani potrà trovare ulteriore valorizzazione attraverso originali mostre.



Dai monumenti iconici, come il Colosseo, il Duomo di Milano, le rovine della Valle dei Templi, Paestum e Ostia Antica, al mare e al Teatro antico di Taormina, potrete riscoprire come i turisti di tutto il mondo hanno visto e condiviso le destinazioni culturali del mondo prima ancora che fosse inventata la condivisione digitale.

Il Colosseo, Roma

Milano, Roma, Torino, Napoli, Palermo, Firenze, Venezia, le loro stazioni e incroci sono quasi irriconoscibili senza il brulicare di persone o di mezzi di oggi.
Guardate come gli skyline e i grattacieli che popolano le nostre città si sono trasformati nel corso degli anni, insieme ai luoghi di vacanza o le mete fuori porta che conosciamo per le nostre gite domenicali.

Torre Galfa, Milano

La collezione di cartoline copre un arco di tempo che va dal primo decennio del ‘900 ai primi anni ‘70, quando la Rivista Mensile del Touring Club Italiano invitò gli associati a inviare cartoline dai loro viaggi. Un discorso a parte merita il Fondo Santarelli. Frutto di una donazione di Mirella Santarelli, socia TCI e collezionista, che alla sua morte ha donato diverse migliaia di cartoline al Touring Club.



Stiamo inoltre rendendo inoltre disponibile una nuova funzionalità per fruire al massimo di questa collezione. Cliccando sulla tab "Sfoglia" nella sezione "Qui Vicino" della app Google Arts & Culture (per iOS o Android), potrete avere accesso alle cartoline che raffigurano monumenti e siti che vi circondano, consentendovi di fare un viaggio indietro nel tempo e scoprire come le città sono cambiate nel tempo.

Scritto da: Google Italy, Blog Team
❌