Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Ieri — 18 Ottobre 2019RSS feeds

Google Play Store si rifà il look su Android TV con una nuova grafica

di Giovanni Pardo

Il Material Design arriva anche su Google Play Store per Android TV, portando così una ventata di modernità che va a braccetto con la nuova interfaccia di sistema rilasciata durante il mese di agosto.

L'articolo Google Play Store si rifà il look su Android TV con una nuova grafica proviene da TuttoAndroid.

Portatile gaming 17 pollici: i migliori da comprare

di Fabrizio De Santis
In questa guida vi proporremo i migliori portatili gaming 17 pollici disponibili attualmente sul mercato, concentrandoci soprattutto sul rapporto qualità/prezzo di cui sono dotati. Analizzeremo insieme tutte le caratteristiche da tenere in considerazione al momento dell’acquisto, leggi di più...

Jeep Compass: a Melfi via alla produzione della ibrida plug-in

di Redazione

Dall’ottimo gradimento del compact SUV in un primo momento assemblato in Messico la nuova lineup che sarà prodotta a Melfi. L’importanza della formazione.

L'articolo Jeep Compass: a Melfi via alla produzione della ibrida plug-in proviene da Motori.it.

Photoshop per iPad non convince i tester, in arrivo entro la fine dell’anno

di Giuseppe
Photoshop per iPad
Secondo quanto riportato dai beta testers, Photoshop per iPad per ora sembra più una versione glorificata della suite online che un porting dell'app desktop

Dark Horse realizzerà graphic novel per Disney e Pixar

di Mariagrazia Veccaro
La Disney ha appena stipulato un accordo con la Dark Horse, la casa editrice statunitense di fumetti fondata nel 1986 da Mike Richardson e Randy Stradley, per la produzione di graphic novel rivolte a tutte le età e adattate dai film animati targati Disney e Pixar. Il sodalizio partirà ufficialmente dal 4 dicembre con “Toy Story: The […]

Fortnite Capitolo 2: ecco come sapere se siete stati eliminati da un bot

di Ivan Miralli
Dopo mesi e mesi di speculazioni e voci di corridoio, abbiamo finalmente assistito da pochissimi giorni al rilascio del nuovo aggiornamento di Fortnite Capitolo 2 (scaricabile in maniera completamente gratuita), che arriva in questo modo ad una nuova reincarnazione. In particolare, proprio nel corso della giornata di oggi arrivano alcuni preziosi suggerimenti dal celebre Lucas7Yoshi in merito […]

Final Fantasy XIV: trailer del nuovo Raid ispirato a Nier Automata

di Gianluca Saitto
Dopo il lancio dell’ultima importante espansione Shadowbringers, è in arrivo nel mondo di Final Fantasy XIV un nuovo grande aggiornamento, in uscita il 20 ottobre, pronto a portare un sacco di contenuti all’interno dell’MMO in continua evoluzione ed espansione. Ad annunciarlo è stata proprio Square Enix, che oltre a una nota dove trovare l’elenco di tutte le […]

Come si comportano i consumatori? LivePerson presenta LiveIntent

di Antonino Caffo
LivePerson, che si occupa di tecnologie avanzate “conversazionali”, ha presentato LiveIntent, la nuova soluzione per aiutare i brand a rilevare, analizzare e risolvere in tempo reale le necessità dei clienti. Questo aggiornamento arriva nella suite di servizi chiamata “Conversational AI” di LivePerson, che promette di misurare istantaneamente, nelle conversazioni brand-to-consumer tramite SMS, Facebook Messenger, WhatsApp, […]

Toyota Yaris 2020, ecco le novità della nuova ibrida

di Emanuela Acri
Sono già passati 20 anni dal debutto nel nostro Paese della prima generazione Toyota Yaris e, sin da subito, l’auto del noto marchio giapponese ha riscosso un grandissimo successo, tanto che sono state registrate, solo in Italia, circa 1 milione di automobili vendute. Ma dopo tre generazioni e numerosi restyling, quali novità sono in serbo per l’utilitaria […]

Ferrari 812 N-Largo top car elaborazione 840 CV

di redazione

Una Ferrari 812 Superfast trasformata in una top car Ferrari 812 N-Largo con carrozzeria allargata e 840 CV nel cofano, grazie all’elaborazione del tuner tedesco Novitec!

Ferrari 812 N-Largo elaborata

La Ferrari 812 N-Largo elaborata da Novitec è dotata di carrozzeria wide-body e segue di alcuni mesi quella in veste non allargata, provvista di uno specifico aerokit in carbonio, assetto ribassato, ruote maggiorate e unità motrice da 800 CV inalterata.

Un tuning tedesco non esagerato che ha lasciato perplessi i fan Novitec che si aspettavano una versione ben più hard della già potentissima Ferrari 812 Superfast. Così di recente Novitec ha presentato la versione 812 N-Largo che si aggiunge ad altre esclusive realizzazioni con abito allargato.

Ferrari 812 N-Largo modificata

Il clou della modifica, naturalmente, verte su un inedito body-kit in carbonio che prevede una muscolosa estensione di tutti i parafanghi, con quelli posteriori che aumentano la larghezza totale dell’auto da 197 a 211 cm, ben 14 cm in più. La modifica ha comportato l’introduzione di nuovi spoiler frontale, minigonne sottoporta, specifici ingressi e sfoghi aria su muso e fiancate, nonché diffusore posteriore rivisitato.

Ferrari 812 N-Largo top car elaborazione 840 CV
Ferrari 812 N-Largo top car elaborazione 840 CV

Con una veste estetica tanto aggressiva anche il meraviglioso 6,5 litri V12 aspirato da 800 CV della 812 Superfast non poteva che essere rivisitato sulla 812 N-Largo. Dopo un’adeguata cura by Novitec, il motore ora tocca quota 840 CV con una coppia di oltre 750 Nm. Per raggiungere questo risultato, il tuner ha provveduto a rimappare la centralina elettronica e ad installare un nuovo impianto di scarico ad alte prestazioni.

Scheda tuning Ferrari 812 N-Largo by Novitec
Stesse caratteristiche della Ferrari 812 Superfast con le seguenti modifiche:
Motore: aggiornamento centralina elettronica, nuovo impianto di scarico inox (in Inconel a richiesta), potenza max 840 CV (617 Kw) a 8.750 g/m, coppia max 751 Nm (76,5 kgm) a 7.300 g/m
Ruote: Vossen forgiate, ant. 10,0Jx21”, post. 12,5Jx22”, pneumatici Pirelli PZero, ant. 275/30 ZR 21, post. 335/25 ZR 22
Corpo vettura: Kit estetico N-Largo by Novitec
Sospensioni: assetto con molle ribassate -35 mm, sollevatore idraulico +40 mm per dossi rallentatori e rampe garage
Dimensioni e pesi: largh. 2,11 m, alt. 1,245 m
Prestazioni: velocità max 345 km/h, accelerazione 0-100 km/h 2,8 s
Prezzo N.D.

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Ferrari 812 N-Largo by Novitec è su Elaborare 253.

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 253 Ottobre 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 24,99 € 

VERSIONE PDF ON LINE ACQUISTA QUI

Cover Elaborare Ottobre n° 253 2019



L'articolo Ferrari 812 N-Largo top car elaborazione 840 CV proviene da ELABORARE.

Satispay vs Paypal: differenze e quale conviene

di Santjago Burini
Paypal e Satispay sono due tra i molti metodi di pagamento online esistenti, il primo molto utilizzato e conosciuto, il secondo invece un po’ meno famoso. Quale tra i due però si adatta meglio alle leggi di più...

Atti vandalici: come proteggere l’auto da danni e graffi sulla carrozzeria

di Donato D'Ambrosi

Quante volte di ritorno al parcheggio avreste fatto di tutto per trovare l’autore dei graffi alla carrozzeria? Quando i danni all’auto sono evidenti atti vandalici non resta altro da fare che una denuncia contro ignoti alle forze dell’ordine. Se però l’auto non è coperta da una polizza contro gli atti vandalici la probabilità di ottenere una qualsiasi forma di rimborso o rivalsa nei confronti del colpevole è molto bassa. A meno che non abbiate le prove di chi ha materialmente provocato i graffi alla carrozzeria. Un problema che Tesla ha risolto con la modalità Sentinella (Tesla Sentry Mode). Una soluzione che può ispirare altri metodi per proteggere l’auto da graffi e atti vandalici.

ATTI VANDALICI, IL SISTEMA TESLA INCASTRA I COLPEVOLI

Se negli USA ha fatto arrestare già decine di ladri e autori di atti vandalici, vuol dire che la funzione Tesla Sentry Mode funziona davvero. Il sistema Tesla funziona in maniera molto semplice: utilizza le telecamere di cui già dispongono le Tesla Model 3, Model S e Model X (Model S e X solo da agosto 2017). Se prima di parcheggiare, il proprietario attiva la Modalità Sentinella nel menù e collega una memoria USB l’auto registra tutti gli eventi che reputa pericolosi per la sicurezza dell’auto. E’ soprattutto grazie alle telecamere laterali, quelle utilizzate anche dai sistema di assistenza alla guida che molti graffi alla carrozzeria hanno avuto anche un volto e poi un nome.

PROTEGGERE L’AUTO DAI GRAFFI SULLA CARROZZERIA

Ok, stiamo parlando comunque di una Tesla, ma come si può proteggere un’auto qualsiasi dai danni e dagli atti vandalici? Non serve ingegnarsi più di tanto perché basta installare delle dash cam che riprendano l’esterno dell’auto quando è su strada pubblica. Esistono infatti molti modelli che si possono anche installare sotto al retrovisore del parabrezza e sul lunotto posteriore in modo molto discreto, senza essere notate. Mentre i montanti anteriori e posteriori possono essere i punti ottimali da cui monitorare l’esterno dell’auto, sta solo riuscire a trovare la giusta angolazione regolando la microcamera. Bisogna però fare molta attenzione all’uso delle telecamere al di fuori della proprietà privata. Poiché le telecamere portatili, così come quelle per la sorveglianza domestica non devono mai interferire con la vita privata degli altri.

DANNI E GRAFFI ALL’AUTO: USARE LE TELECAMERE IN STRADA

Quindi bisogna prestare bene attenzione ad evitare che le telecamere montate sull’auto per proteggerla da atti vandalici e danni, facciano pensare al vicino che lo state spiando. Riprendere zone private di una proprietà non visibili agevolmente a terzi è proibito dalla legge. Riguardo alle riprese per strada, invece non si può impedire a qualcuno di riprendere una strada pubblica. Mentre – come spiega La leggepertutti – può ledere la privacy di una persona ripresa se quel filmato viene divulgato e reso pubblico. Occhio quindi a non farsi prendere la mano nel cercare a tutti i costi il colpevole dei graffi sulla carrozzeria. Piuttosto è sempre consigliabile parcheggiare in una zona non isolata e informare sempre le forze dell’ordine, anche se la denuncia contro ignoti può sembrare apparentemente inutile.

The post Atti vandalici: come proteggere l’auto da danni e graffi sulla carrozzeria appeared first on SicurAUTO.it.

Doctor Strange in the Multiverse of Madness: assunta una nuova sceneggiatrice

di Imma Antonella Marzovilli
Un nuovo sceneggiatore è stato assunto dalla produzione dei Marvel Studio per la scrittura del nuovo capitolo dedicato a Doctor Strange. Collider, infatti, riporta che ad essere stato coinvolto nel progetto del Marvel Cinematic Universe è Jade Bartlett, ma non sappiamo se Bartlett sarà coinvolta nella scrittura di alcune parti mancanti della sceneggiatura oppure dovrà […]

Sotto Assedio: in arrivo la seconda espansione per This War of Mine: Il Gioco da Tavolo

di Mabelle Sasso
Appassionati di This War of Mine, questa news è per voi: in arrivo da Pendragon Game Studio This War of Mine: Sotto Assedio, la seconda espansione di questo gioco da tavolo. This War of Mine: Sotto Assedio sarà la nuova espansione per This War of Mine: Il Gioco da Tavolo, board game dall’alta componente narrativa, […]

Telepass: cosa fare se la sbarra non si alza

di Raffaele Dambra

Telepass cosa fare se la sbarra non si alza

Il sistema con Telepass è stato creato con l’obiettivo di rendere più fluido il transito ai caselli autostradali, evitando code e fastidi. E dopo circa trent’anni possiamo senza dubbio affermare che tale obiettivo sia stato raggiunto. Gli abbonati Telepass, a fronte di una spesa tutto sommato sostenibile, perdono assai meno tempo rispetto agli altri automobilisti non dovendo espletare alcuna incombenza riguardante il pedaggio (la differenza si nota soprattutto nelle giornate di traffico intenso). Tuttavia non sono da escludere disagi anche per chi utilizza il Telepass. Per esempio la sbarra al casello potrebbe non alzarsi, stoppando la marcia dell’auto (e di tutte quelle dietro). Oppure potrebbe chiudersi troppo velocemente colpendo la vettura. Che fare in questi casi, per fortuna rari ma comunque possibili (e infatti già accaduti)? Proviamo a dare delle risposte.

COME FUNZIONA IL PASSAGGIO AL VARCO DEL TELEPASS

Normalmente quando un veicolo dotato di Telepass transita lungo l’apposita corsia riservata al casello, un impianto ottico lo riconosce e attiva l’emissione del segnale da parte dell’apposito apparato trasmettitore. L’impianto di bordo risponde alla ‘chiamata’ del dispositivo a terra, ritrasmettendo un codice identificativo univoco. La centralina a terra registra il passaggio del veicolo identificato e dà ordine di sollevare la sbarra. Il tutto avviene in una frazione di secondo e solitamente non si registrano problemi di sorta. Anche perché il conducente della vettura con Telepass ha comunque l’obbligo di mantenere la distanza di sicurezza e di rallentare la velocità durante il passaggio nella corsia riservata fino a 30 km/h. Questo, appunto, per prevenire qualsiasi imprevisto.

COSA FARE SE LA SBARRA DEL TELEPASS NON SI ALZA

Se per un’improvvisa avaria la sbarra del casello riservato al Telepass non dovesse alzarsi, bisogna arrestare la vettura (se al momento del transito si stavano rispettando distanze e limiti la brusca frenata non dovrebbe avere particolari conseguenze) ed evitare in ogni caso di fare retromarcia. Manovra scorrettissima e pericolosissima che l’articolo 176 del Codice della Strada punisce con una multa da 419 a 1.682 euro, più la decurtazione di 10 punti dalla patente. È vietato pure immettersi nella via di fuga laterale, che può essere usata solo in caso di emergenza. Quindi se la sbarra del Telepass non si alza si deve procedere così. Una volta fermata la macchina dinanzi alla sbarra chiusa, bisogna chiamare l’assistenza premendo il tasto rosso presente sulla colonnina installata. Se il disguido dipende dal segnale del varco, che per qualche motivo non ha ‘riconosciuto’ la vettura, un operatore provvede ad aprire da remoto la sbarra. Se invece a essere difettoso è l’apparecchio Telepass dell’automobilista (batteria scarica; posizione non consona; dispositivo spento per distrazione, ecc.) , l’operatore ‘legge’ il numero di targa e addebita l’importo del pedaggio, consentendo quindi il transito.

COSA FARE LE LA SBARRA DEL TELEPASS COLPISCE LA VETTURA

È successo qualche volta che la sbarra del Telepass, dopo essersi regolarmente alzata, si sia chiusa prima del previsto colpendo la vettura in transito. Che si fa in questi casi e, soprattutto, chi paga i danni all’auto danneggiata? Tre anni fa ha risposto al quesito direttamente la Corte di Cassazione con l’ordinanza 15394/2016. La Suprema Corte ha condannato Autostrade per l’Italia a risarcire un automobilista che, imboccata la corsia riservata al Telepass, non si era visto alzare a sufficienza la sbarra. Finendo per urtarla violentemente! Per ottenere il risarcimento il conducente deve però dimostrare di essere effettivamente abbonato al servizio Telepass (e quindi di aver diritto al passaggio nella corsia riservata), fornendo tutta la documentazione necessaria. Ovviamente se un automobilista urta la sbarra del Telepass con dolo o per cattiva condotta (eccesso di velocità, distrazione, ecc.), spetta a lui risarcire la società Autostrade per l’eventuale danneggiamento dell’infrastruttura.

The post Telepass: cosa fare se la sbarra non si alza appeared first on SicurAUTO.it.

Samsung, fotocamera sotto il display su uno smartphone Galaxy A?

di Lucia Massaro
Samsung potrebbe presentare uno smartphone con fotocamera integrata sotto il display nel 2020. Secondo alcune fonti, infatti, il produttore sudcoreano avrebbe già cominciato a sviluppare anche un pannello OLED compatibile con la nuova tecnologia. Il primo smartphone a presentare questa peculiarità potrebbe appartenere alla serie Galaxy A. Non sarebbe una sorpresa in quanto è ormai […]

La tecnologia di NUOVA NISSAN JUKE

di Andrea Galeazzi
Dopo averla vista, qualche mese fa, statica a Milano, eccomi alla guida del (rigorosamente al maschile) Nissan Juke. Lo confesso, la generaizone precedente mi è sempre piaciuta. Anticonvenzionale, fumettosa, simpatica. Ma in effetti ha sempre sofferto di un’abitabilità limitata, sopratutto […]

Pixel 4, gli smartphone di Google si sbloccano a occhi chiusi

di Lucia Massaro
Lo sblocco tramite riconoscimento del volto dei nuovi smartphone targati Google, Pixel 4 e Pixel 4 XL, funziona anche se l’utente ha gli occhi chiusi. Non si tratta di un bug come specifica la stessa società di Mountain View che – nella pagina di supporto – scrive “il tuo telefono può essere sbloccato da un’altra […]

Fortnite 2 è “il peggior gioco di sempre” secondo Tfue

di Nicola Armondi
Fortnite 2 è stato rilasciato da alcuni giorni e i fan di tutto il mondo si sono lanciati nella nuova mappa, sfidandosi con le nuove armi e divertendosi con tutte le novità a disposizione. Anche Ninja, famosissimo streamer di Fortnite, ha dichiarato il proprio amore nei confronti di questa nuova versione del gioco. Il Capitolo […]
❌