Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Oggi — 19 Luglio 2019RSS feeds

Terminator: Destino Oscuro, Edward Furlong sarà di nuovo John Connor!

di Roberto Tavecchia
Una notizia che farà felici i fan della saga di Terminator, quella che stiamo per darvi: Edward Furlong tornerà ad interpretare John Connor in Terminator: Destino Oscuro. La notizia arriva direttamente dal San Diego Comic-Con in cui si è tenuto un panel dedicato al film, in un’esplosione da parte del pubblico in sala visto che […]

Dwellings of Eldervale, una campagna Kickstarter per controllare gli Elementi

di Davide Vincenzi
È in sviluppo, da parte di Breaking Games, una campagna Kickstarter per la produzione di Dwellings of Eldervale, un gioco da tavolo creato da Luke Laurie (Stones of Fate e co-creatore di The Manhattan Project: Energy Empire) che combinerà elementi di piazzamento lavoratori, controllo dell’area e produzione risorse. In Dwellings of Eldervale, ogni giocatore assumerà il controllo di […]

Top Gun: Maverick, il trailer a sorpresa durante il SDCC

di Alex Enuncio
Durante il Comic Con di San Diego che si sta svolgendo in queste ore, a gran sorpresa e tra lo stupore generale Tom Cruise è salto sul palco nella Sala H per presentare in anteprima il primissimo trailer di Top Gun: Maverick. Succesivamente il trailer poi è stato diffuso online anche in Italiano: Top Gun: […]
Ieri — 18 Luglio 2019RSS feeds

Cuffie Nintendo Switch: le migliori da comprare

di Fabrizio De Santis
In questa guida costantemente aggiornata vi aiuteremo a scegliere le migliori cuffie Nintendo Switch perfette per voi. Vi proporremo i migliori modelli disponibili attualmente in commercio, non prima di aver analizzato alcuni aspetti e alcune caratteristiche da leggi di più...

IT capitolo 2: ecco il nuovo spaventoso trailer finale!

di Emanuela Acri
Finalmente ci siamo, il trailer del secondo capitolo di IT è arrivato. Dopo il grande successo riscontrato con IT del 2017, a breve tornerà il pagliaccio più spaventoso di sempre. La pellicola cinematografica è ispirata al romanzo del grande Stephen King e proprio in queste ore è stato presentato dalla Warner Bros l’ultimo spaventoso trailer. […]

Configurazioni ottimali per scheda grafica NVIDIA e AMD

di Claudio Pomes
La maggior parte dei giochi per PC richiedono la configurazione manuale delle impostazioni grafiche, così da poter esprimere il massimo potenziale. Purtroppo la maggior parte delle persone...

Continua...

San Francisco (USA): dal 2040 potranno circolare solo auto elettriche

di Antonio Elia Migliozzi

San Francisco decide una stretta sui motori a combustione per migliorare la qualità dell’aria. La città americana bloccherà entro il 2040 la circolazione di auto, van e camion alimentati dai tradizionali motori termici. Si tratta di un chiaro impegno contro le emissioni di CO2 che pone San Francisco in linea con la strategia dello Stato della California. Nel 2018, infatti, l’allora Governatore della California Jerry Brow aveva firmato un ordine esecutivo per favorire l’immatricolazione 5 milioni di nuovi veicoli a emissioni zero entro il 2030. Il piano si accompagnava ad uno stanziamento di denaro pubblico per l’istallazione di 250.000 stazioni di ricarica entro il 2025.Va comunque specificato che, secondo il Dipartimento ambientale della città, il 44% delle emissioni proviene dagli impianti di riscaldamento degli edifici commerciali e residenziali. Vediamo come San Francisco metterà in pratica la sua svolta a favore della mobilità green.

ARIA PULITA

L’amministrazione della città americana di San Francisco è decisa ad eliminare i gas serra emessi da auto, camion e più in generale da tutti i veicoli a motore. La deadline fissata è quella del 2040. Come primo primo passo verso questo ambizioso obiettivo il sindaco, London Breed, varerà una normazione specifica per installare in tempi brevi una nuova rete di stazioni di ricarica per veicoli elettrici. Le colonnine troveranno posto all’interno di parcheggi pubblici e privati della città. Numeri alla mano il traffico di auto e camion genera il 46% di tutte le emissioni di CO2 nell’area di San Francisco. La mobilità, individuale e collettiva, porta il maggior contributo alle emissioni in città. Circa. Si lavora anche ad una legislazione che imporrà ai proprietari degli immobili commerciali di utilizzare energia proveniente da fonti 100% rinnovabili entro il 2030.

TAGLIO DELLE EMISSIONI

Da diverso tempo l’amministrazione di San Francisco sta cercando di stimolare l’adozione di veicoli elettrici da parte dei cittadini. L’impegno di San Francisco è in linea con quello dello Stato della California. Nel 2018, l’allora Governatore Jerry Brown, ha firmato un ordine esecutivo per favorire l’immatricolazione di 5 milioni di nuovi veicoli a emissioni zero entro il 2030. A questo si affiancava uno stanziamento per installare 250.000 stazioni di ricarica entro il 2025. London Bread, sindaco di San Francisco, ha chiarito in una nota: “Per raggiungere i nostri obiettivi climatici e migliorare l’aria che respiriamo, dobbiamo elettrificare i trasporti pubblici e privati.” Quanto allo scarso numero di colonnine di ricarica: “Sappiamo che uno dei maggiori ostacoli per le persone alla guida di un veicolo elettrico è l’accesso alla ricarica, vogliamo quindi assicurarci che la nostra città abbia l’infrastruttura di ricarica necessaria.”

COLONNINE DI RICARICA

La nuova legislazione di San Francisco promette di essere la prima del suo genere negli Usa. Nello specifico si prevede che i parcheggi privati e i garage con oltre 100 posti auto installino postazioni di ricarica per veicoli elettrici in almeno il 10% degli spazi. Sarebbero coinvolti circa 300 parcheggi nella città con i proprietari che avrebbero tempo fino al 2023 per mettersi in regola. L’impegno si estende ai garage gestiti direttamente dal comune e qui si parla di 340 nuovi punti di ricarica. Dal 2009 la città di San Francisco ha installato 200 colonnine pubbliche di ricarica. Oltre all’apertura di più stazioni di ricarica sono allo studio altre proposte volte a spingere più persone a scegliere i veicoli elettrici. Si pensa allora a rendere più economico il parcheggio in strada e presso i garage. In arrivo flotte elettrificate per quanto riguarda autobus e veicoli impegnati nella raccolta dei rifiuti.

The post San Francisco (USA): dal 2040 potranno circolare solo auto elettriche appeared first on SicurAUTO.it.

Come installare qTox su Linux

di Alessio Salome
Lo scambio di messaggi criptati sta diventando una pratica sempre più popolare su Linux. Per questo, noi di ChimeraRevo abbiamo deciso di realizzare una guida in cui vi spieghiamo come installare qTox su Linux. qTox: leggi di più...

Goodyear sullo SpaceX CRS-18: i test lunari sugli pneumatici

di Antonio Elia Migliozzi

Questa settimana si celebrano i 50 anni allo sbarco dell’uomo sulla luna. Goodyear ricorda la storica missione Apollo 11 con particolare orgoglio visto il suo speciale contributo all’evento. I freni Goodyear permisero, ai veicoli che li trasportavano, di posizionare i missili sulle rampe di lancio. C’era anche un sistema di pulizia e condizionamento realizzato da Goodyear consentì ai motori di fare circolare azoto, ossigeno e idrogeno. Lo stesso telaio del finestrino del modulo di comando, così come il pannello su cui erano equipaggiati gli strumenti di atterraggio, era prodotto dallo stesso brand. Nel ricordare la storica impresa Goodyear conferma l’impegno al fianco delle missioni spaziali. A bordo della sonda SpaceX, in partenza il prossimo 21 luglio, ci sarà posto per un esperimento spaziale dedicato alla silice alla base degli pneumatici automotive.

PNEUMATICO SPAZIALE

Goodyear promette di continuare a rivolgersi alle stelle per migliorare le prestazioni dei suoi pneumatici. In partenza per lo spazio ci sono infatti alcune componenti sviluppate nell’ambito di un progetto guidato dal Laboratorio Nazionale statunitense a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Lo SpaceX CRS-18 partirà il prossimo 21 luglio e si dirigerà verso la stazione spaziale internazionale. Nell’ambiente di microgravità della ISS, Goodyear studierà la formazione di alcune specifiche componenti di silice. Si tratta di un materiale utilizzato per la produzione degli pneumatici di serie. Questi test saranno importanti perché gli ingegneri e gli scienziati Goodyear, saranno in grado di stabilire che ruolo potranno avere delle forme uniche di silice precipitata all’interno delle gomme auto. Si tratta di componenti che potrebbero essere utilizzate per migliorare le prestazioni dei pneumatici.

ESPERIMENTO NUOVO

Quest’anno si festeggiano 50 anni dallo sbarco dell’uomo sulla luna. Nel luglio del 1969 Goodyear fornì alcuni elementi alla navicella Apollo 11 protagonista di quella delicata impresa. I freni Goodyear che permisero, ai veicoli che li trasportavano, di posizionare i missili sulle rampe di lancio. L’azienda realizzò anche il sistema di pulizia e condizionamento che metteva in circolo nei motori azoto, ossigeno e idrogeno. Sempre Goodyear era il telaio del finestrino del modulo di comando così come il pannello su cui erano equipaggiati gli strumenti di atterraggio. Quando l’Apollo 11, al ritorno sulla terra, ammarò nell’oceano la capsula fu mantenuta in posizione verticale dalle sacche di galleggiamento realizzate da Goodyear. Queste sacche permisero agli astronauti di entrare nelle zattere di recupero. Chris Helsel di Goodyear: “L’esplorazione spaziale è stata fonte di ispirazione per moltissime innovazioni e noi di Goodyear siamo orgogliosi dell’eredità della nostra partecipazione”.

LE MISSIONI APOLLO

Negli anni successivi, gli astronauti di altre missioni Apollo usarono un carrello per trasportare le attrezzature fotografiche, gli utensili per lo scavo e 35 sacche cariche di rocce lunari. Anche in quel caso Goodyear era presente. Nello specifico gli pneumatici da 16 pollici del carrello erano il risultato di un progetto di sviluppo del brand. Il nuovo esperimento di Goodyear dedicato alle gomme è stato possibile grazie un accordo con il Laboratorio nazionale statunitense dell’ISS, che opera in collaborazione con la NASA. L’obiettivo di questo progetto è quello di realizzare dimostrazioni scientifiche e tecnologiche in grado di portare vantaggi alla vita sulla terra. Il team Goodyear effettuerà contemporaneamente lo stesso test nei laboratori dell’azienda. In questo modo sarà possibile un confronto tra i risultati della ricerca nello spazio e quelli ottenuto sulla terra.

The post Goodyear sullo SpaceX CRS-18: i test lunari sugli pneumatici appeared first on SicurAUTO.it.

Cavi lightning: i migliori da comprare

di Dionisio Ciccarese
In questa guida sempre aggiornata raccogliamo i migliori cavi lightning disponibili sul mercato. Spesso e volentieri si ha la tendenza a sottovalutarne l’importanza per un corretto funzionamento del dispositivo da ricaricare prediligendo prodotti poco costosi leggi di più...

Limbo gratis su PC per un tempo limitato

di Giacomo Todeschini
Buone nuove per chi ama giocare su PC: anche questa settimana sarà infatti possibile arricchire le proprie librerie digitali senza spendere alcunché.  Il celebre publisher Epic Games ha infatti finalmente reso disponibile al download gratuito l’immortale Limbo: un’ottima occasione per recuperare un vero e proprio capolavoro. Il titolo di Playdead prende il posto di un altro interessantissimo […]

Leolandia festeggia con le Miracle Tunes

di Mabelle Sasso
Leolandia, il parco divertimento per bambini, festeggerà il suo 48° anniversario sabato 20 luglio 2019 con una festa speciale all’insegna della musica. Protagoniste dell’evento saranno le Miracle Tunes che con un’esibizione live sul palco della LeoArena, coinvolgeranno il pubblico con le loro canzoni più famose, i passi e le mosse iconiche della popolare serie tv. Le […]

Come abbassare sull’auto le temperature di olio, benzina e liquido refrigerante con additivi nanostrutturati

di redazione

Come abbassare sull’auto le temperature di olio, benzina e liquido refrigerante? Con gli additivi Nanomoto che sono stati protagonisti di un test su un’Abarth 500 provata al banco prova frenato. I risultati aono stati straordinari in termini di abbattimento delle temperature: -70° per i gas di scarico e -12° per la temperatura dell’acqua!

Giù le temperature

Il test per abbassare sull’auto le temperature di olio, benzina e liquido refrigerante è stato effettuato sul banco prova a rulli frenato Dimsport Dynorace presso l’Officina Abbasciano con un’Abarth 500 in configurazione di serie. Il primo lancio è avvenuto con la vettura priva di additivi, monitorando la temperatura dell’acqua e dei gas di scarico. A fine test, dopo un singolo lancio, la prima era di 91 °C mentre la seconda pari a 780 °C. Successivamente abbiamo scaricato completamente il circuito di raffreddamento sostituendolo con il CF, nanofluido refrigerante a base di acqua.

Anche l’olio e la benzina hanno ricevuto il loro additivo specifico che, riducendo gli attriti, contribuisce all’abbattimento delle temperature. L’auto, quindi, è stata riposizionata sul banco prova per effettuare ben 4 lanci consecutivi. La temperatura dei gas di scarico massima raggiunta in questa seconda fase del test è stata di 724 °C, 56 °C in meno rispetto alla vettura prima del trattamento.

Come abbassare sull'auto  le temperature di olio, benzina e liquido refrigerante con additivi nanostrutturati

La gamma additivi Nanomoto
Nella gamma additivi di Nanomoto sono presenti: OFR Racing nanoadditivo base estere per lubrificanti, Octaboost Racing nanoadditivo per benzina e CF nanofluido refrigerante.

L’articolo completo con tutti i dettagli del test con additivi Nanomoto è su Elaborare 251.

Come abbassare sull'auto  le temperature di olio, benzina e liquido refrigerante con additivi nanostrutturati

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 251 Luglio-Agosto 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare 251 luglio-agosto 2019




L'articolo Come abbassare sull’auto le temperature di olio, benzina e liquido refrigerante con additivi nanostrutturati proviene da ELABORARE.

Natale a Luglio, fino a 200€ di sconto sui portatili Acer

di David Bossi
Si è appena concluso l’Amazon Prime Day 2019 ma le occasioni ghiotte non smettono di sicuro. Un esempio è la nuova promozione iniziata sullo store online ufficiale di Acer con lo slogan “Natale a Luglio“, un chiaro richiamo ad offerte da periodo natalizio. Fino al 25 luglio possiamo infatti trovare tantissimi prodotti scontati tra computer portatili, […]

Incendio doloso alla Kyoto Animation: numerose vittime, feriti e dispersi

di Roberto Tavecchia
Nella mattinata di oggi, gli studi della Kyoto Animation sono stati dati alle fiamme, l’incendio domato soltanto nelle ultime ore, ha causato numerose vittime, diversi feriti gravi e molto dispersi. Tutto ha avuto inizio questa mattina, alle 10:30 ora locale (in Italia l’1:30 del mattino) ad Uji, nella prefettura di Kyoto, quando un uomo sulla […]

Volvo: nuovi licenziamenti per ridurre i costi?

di Donato D'Ambrosi

Vendere più auto non salva i Costruttori dalla necessità di stringere la cinghia e Volvo è l’esatta dimostrazione che nonostante le vendite a +3% nel semestre 2019 in Europa dovrà attuare nuovi tagli. La guerra commerciale tra USA e Cina infatti impone un nuovo piano di ridimensionamento dei costi per evitare ulteriori perdite di utili. Lo annuncia direttamente il CEO Samuelsson di Volvo, nella foto in basso, che ha l’obiettivo di tagliare altri 2 miliardi di corone svedesi. Una strategia che ha permesso di recuperare già 1 miliardo dal ridimensionamento del personale e degli stipendi.

PROFITTI EROSI DAI COSTI

La necessità di ridurre l’impatto delle tariffe commerciali sui profitti globali ha spinto Volvo ad annunciare un piano di tagli equivalenti a 107 milioni di dollari. Qualcosa che era già accaduto a inizio 2019, quando sono stati ridotti di 750 unità il numero di consulenti tecnici e informatici e ridotto lo stipendio per altri consulenti. Una soluzione che nel primo semestre avrebbe portato al risparmio di 1 miliardo di corone svedesi, come riporta AutoNews.

I TAGLI FUNZIONANO, SI PASSA ALLA FASE 2

Il piano sarà attuato a partire dal secondo semestre 2019 e avrà validità fino al primo semestre 2020. Come per la prima fase di tagli anche nei prossimi 12 mesi non sono esclusi ridimensionamenti della forza lavoro esterna. Bisogna ricordare che la posizione lavorativa dei consulenti (dipendenti di società esterne) in un periodo di forte scuotimento del mercato automotive è piuttosto instabile. Volo sostiene che “la combinazione di crescita dei volumi e ridimensionamento di costi dovrebbe tradursi in un profitto rafforzato nella seconda metà dell’anno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso“.

NUMERI POSITIVI IN EUROPA PER POCHI

Guardando alle vendite del mercato Europa infatti Volvo ha registrato un +3% nel primo semestre 2019 rispetto al 2018. Lo stesso trend ma con +7,3% se si allarga la lente a tutto il mondo. Un risultato positivo che pochi altri costruttori possono mostrare, in termini di vendite auto. Solo Toyota Group (+0,3%), Mazda (+0,3%) e Mitsubishi (+13,6%) hanno chiuso il semestre con una performance positiva in Europa (EU28). Ma l’utile operativo Volvo del secondo trimestre è sceso a 278 milioni di dollari nonostante il miglioramento delle entrate a 7,2 miliardi di dollari.

The post Volvo: nuovi licenziamenti per ridurre i costi? appeared first on SicurAUTO.it.

Fotocamere bridge Panasonic: le migliori da comprare

di Giuseppe Brandi
In questa guida sempre aggiornata vi mostreremo quali sono le fotocamere bridge Panasonic disponibili all’acquisto. Oltre ad essere molto famosa nel mondo delle fotocamere mirrorless, Panasonic è un brand che continua a puntare molto sulle migliori fotocamere leggi di più...

Fino al 25% di sconto su AutoCAD, AutoCAD LT e Revit LT

di David Bossi
Fino al 31 luglio sul sito ufficiale di Autodesk è disponibile una promozione che vi offrirà un risparmio fino al 25% sugli acquisti degli abbonamenti di Autocad, Autocad LT e Autocad Revit LT Suite. In base al tipo di abbonamento scelto la percentuale di sconto passa dal 20% per gli abbonamenti di 1 anno fino al […]

L’avviso “Non adatta ai bambini” appare per alcune app presenti nel Google Play Store

di Gerardo Orlandin

Con l'obiettivo di aumentare la sicurezza dei bambini, lo scorso maggio Google ha annunciato che gli sviluppatori Android devono specificare una fascia di età di utilizzo per tutte le app presenti nel Play Store. Come parte di questo impegno esiste la possibilità di contrassegnare un'applicazione come "Non adatta ai bambini" e ora queste etichette di avvertimento stanno iniziando a comparire sulla piattaforma Google Play.

L'articolo L’avviso “Non adatta ai bambini” appare per alcune app presenti nel Google Play Store proviene da TuttoAndroid.

Google fa fuori altre app dal Play Store, in nome della sicurezza

di Gerardo Orlandin

Google ha ritirato dal Play Store più app per il tracciamento delle persone dopo che Avast ha scoperto che sono state ideate principalmente per scopi di stalking. Questo tipo di applicazioni si presentano come strumenti progettati per la sicurezza dei bambini o per la ricerca di dispositivi smarriti o rubati, ma sono principalmente utilizzati dai malintenzionati con lo scopo di perseguitare le persone nelle relazioni personali.

L'articolo Google fa fuori altre app dal Play Store, in nome della sicurezza proviene da TuttoAndroid.

❌