Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

NPD rivela quali sono i giochi più venduti nel 2018

di Nicola Armondi

Il 2018 è finito da quasi un mese e siamo già tutti volti al 2019 e ai grandi giochi in arrivo, sopratutto in questo fine gennaio (avete letto la nostra recensione di Resident Evil 2, vero?). Ora, però, ci dobbiamo prendere qualche minuto per guardare al passato e tirare le somme dello scorso anno, grazie all’analisi fatta da NPD che ci aiuta a scoprire quali sono i videogame più venduti nei dodici mesi da poco conclusisi.

Per iniziare, l’analista Mat Piscatella ci rivela che l’industria ha venduto giochi console, PC e portatili per un valore totale di 7.1 miliardi di dollari, con un incremento del 7% rispetto al 2017: si tratta del valore più alto dal 2012, quando venne raggiunta la cifra di 7.5 miliardi di dollari. I tre giochi meritevoli di salire sul podio sono stati Red Dead Redemption II, Call of Duty: Black Ops 4 e NBA 2K19. Per quanto riguarda le esclusive, troviamo al quinto posto Super Smash Bros. Ultimate, seguito da Marvel’s Spider-Man e, in ottava posizione, God of War.

Piscatella ci fa però notare che le vendite digitali della versione PC non sono incluse nel conteggio di Call of Duty: Black Ops 4 e che questa differenza ha certamente definito la seconda posizione del gioco Activision. Inoltre, per quanto appaia “solamente” in quinta posizione, Super Smash Bros. Ultimate è innegabilmente un gioco da record: il videogame è stato messo in vendita solamente a dicembre, diventando il più acquistato del mese; inoltre le copie digitali non sono incluse, quindi potrebbe essere ancora più in alto nella classifica.

Vediamo però, con precisione, tutti i nomi della classifica dei giochi più venduti del 2018. I videogame segnati con * indicano che non sono incluse le vendite digitali; quelli segnati con ^ indicano che non sono incluse le copi digitali in versione PC.

  1. Red Dead Redemption II
  2. Call of Duty: Black Ops 4^
  3. NBA 2K19
  4. Madden NFL 19^
  5. Super Smash Bros. Ultimate*
  6. Marvel’s Spider-Man
  7. Far Cry 5
  8. God of War 2018
  9. Monster Hunter: World
  10. Assassin’s Creed: Odyssey
  11. Grand Theft Auto V
  12. Mario Kart 8*
  13. FIFA 19^
  14. Battlefield V^
  15. Super Mario Odyssey*
  16. Call of Duty: WWII^
  17. Dragon Ball: Fighterz
  18. The Legend of Zelda: Breath of the Wild*
  19. Super Mario Party*
  20. Pokemon: Lets Go Pikachu*

Cosa ne pensate di questa classifica? Pensate che tutte le posizioni siano meritate, oppure credete che qualche gioco avrebbe meritato di vendere di più?

Tra Red Dead Redemption II, Call of Duty: Black Ops 4, NBA 2K19, Super Smash Bros. Ultimate e Marvel’s Spider-Man, è stato un 2018 incredibile!

Wizkids annuncia Smash City: mostri giganteschi alla distruzione delle città!

di Silvio Colombini
I giocatori dovranno dimostrare di avere una buona mira ,  grande destrezza ed un’abbondante sete di distruzione nel nuovo gioco della Wizkids ispirato alle epiche battaglie tra kaiju, i giganteschi mostri della mitologia nipponica. Dal sito del produttore: “WizKids è lieta di annunciare che il suo nuovo gioco devasta-città,  Smash City, è in arrivo nei negozi […]

Super Smash Bros. Ultimate Guida: come specializzarsi con un personaggio

di Luca Trimboli

Se c’è una cosa davvero difficile da fare in Super Smash Bros. Ultimate, è specializzarsi con un personaggio in particolare, poiché la vasta scelta (ben 74 i lottatori disponibili) convince spesso il giocatore a provare e riprovare più membri del roster. Se anche voi siete in difficoltà, oppure temete di essere abili con un personaggio di basso livello, ecco alcuni consigli su come specializzarvi con un combattente in particolare e, soprattutto, quali sono i più efficaci, se sfruttati al massimo.

Dopo aver sbloccato un buon numero di combattenti, arriverà il momento di iniziare a specializzarsi con un personaggio, così da migliorare le proprie prestazioni online. Prima di tutto, il nostro consiglio è quello di comprendere che tipo di giocatori siete: preferite un combattente lento che infligge ingenti danni, uno rapido che colpisce più volte in poco tempo o uno che addirittura vi consente di attaccare a distanza? Probabilmente basteranno le prime due ore di gioco per capirlo.

Una volta scelto il tipo di combattente, rimarranno ben pochi personaggi a disposizione: se non avete ancora sbloccato l’intero roster, vi invitiamo a rimediare, poiché potreste impiegare tempo e forze con un combattente superiore. Il primo passo è esercitarvi nella modalità allenamento, almeno per memorizzare le mosse base e per familiarizzare con il personaggio. A questo punto, potrete decidere cosa fare per migliorare ulteriormente:

  • Iniziare a combattere online.
  • Seguire tornei e dirette dei pro player.

Iniziamo col dire che entrambi i metodi vanno bene, in quanto nel primo si mettono in atto le mosse provare più e più volte in allenamento, mentre nel secondo si scoprono nuovi approcci al match, oltre a comprendere come gestire le situazioni più delicate.

La realtà è che dovrete alternare i due metodi, poiché serviranno molte ore di studio e centinaia di match per conoscere un personaggio al 100%. Pur sapendo utilizzare tutte le mosse possibili di un combattente, servirà il tempismo giusto per non sprecare le Smash Finali e soprattutto il giocatore dovrà essere in grado di capire quando attaccare e quando no. Anche il personaggio più forte può essere umiliato, se utilizzato solo per sferrare calci e pugni: la calma è la virtù dei forti, soprattutto in Super Smash Bros. Ultimate.

Per coloro che non hanno ancora sbloccato l’intero roster, ma vogliono comunque iniziare a specializzarsi con un personaggio, ecco quali sono i combattenti più efficaci:

  • Mario, proveniente da Regno dei Funghi
  • Link, proveniente da Zelda
  • Kirby, proveniente da Kirby

Se avete invece l’intero roster a disposizione, ecco quali sono i migliori personaggi con cui specializzarsi:

  • Chrom, Marth e Lucina, provenienti da Fire Emblem
  • Inkling, proveniente da Splatoon
  • Ricter e Simon, provenienti da Castlevania
  • Mewtwo e Pikachu, provenienti da Pokémon
  • Sheik, proveniente da Zelda

Ovviamente, la prima lista contiene personaggi abbastanza semplici da padroneggiare, mentre la seconda richiederà ore e ore di allenamento, di studio e di sconfitte.

Seguendo i consigli sopra, e soprattutto utilizzando uno dei personaggi consigliati, migliorerete rapidamente e avrete un vero e proprio main, pronto a combattere online a testa alta. Ricordatevi sempre di mantenere la calma durante i match e aspettare il momento giusto per attaccare, altrimenti verrete facilmente sconfitti, nonostante le ore di allenamento.

L'articolo Super Smash Bros. Ultimate Guida: come specializzarsi con un personaggio proviene da Tom's Hardware.

❌