Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Supercodes consente di riscattare codici gratuiti per app e prodotti in-app a pagamento

di Gerardo Orlandin

Supercodes è un'applicazione sviluppata da TEQTIC che permette di riscattare gli ultimi codici promozionali gratuiti per app a pagamento e prodotti in-app offerti dagli sviluppatori che intendono promuovere le loro applicazioni.

L'articolo Supercodes consente di riscattare codici gratuiti per app e prodotti in-app a pagamento proviene da TuttoAndroid.

AppsFree permette di scoprire le app a pagamento che sono gratuite per un periodo limitato

di Gerardo Orlandin

AppsFree è un'applicazione che permette di scoprire e scaricare applicazioni a pagamento come giochi, sfondi e pacchetti di icone, che sono proposte in forma gratuita per un periodo di tempo limitato. L'interfaccia è dotata di un design moderno e intuitivo che offre la possibilità di personalizzare l'esperienza usando le impostazioni di filtro avanzate con parola chiave e la possibilità di filtrare tra le app con annunci pubblicitari o acquisti in-app, per numero di download, valutazione minima e per categoria.

L'articolo AppsFree permette di scoprire le app a pagamento che sono gratuite per un periodo limitato proviene da TuttoAndroid.

Acquisti online da smartphone, gli italiani primi in Europa secondo Mastercard

di Alessandro Crea

Stando allo studio prodotto da Gfk Eurisko per Mastercard il 47% degli italiani utilizzerebbe lo smartphone per i propri acquisti online, per semplicità e velocità, superando così di gran lunga la media europea, ferma al 33%.

L'articolo Acquisti online da smartphone, gli italiani primi in Europa secondo Mastercard proviene da Tom's Hardware.

Amazon Go, arriva una versione mini dei negozi

di Filippo Vendrame

Amazon ha annunciato il lancio di una nuova variante dei suoi negozi senza cassa Amazon Go. Più nello specifico, trattasi di una versione “mini” pensata per punti vendita di dimensioni molto ristrette. Il primo negozio “Amazon Go Mini” ha trovato collocazione al sesto piano del Macy’s di Seattle. Le sue dimensioni sono di poco inferiori ai 140 metri quadrati e al suo interno si vendono esclusivamente bevande, snack e pasti già pronti da consumare.

Leggi il resto dell’articolo

Shopping online, più trasparenza nelle transazioni

di Filippo Vendrame

L’Unione Europea sta introducendo regole migliori e più chiare sia per le imprese che per i consumatori quando si tratta di vendite di beni. Il Consiglio Europeo ha dato il via libera alla direttiva sulle vendite di beni, che mira a fornire un quadro giuridico coerente in tutta l’UE, garantendo al contempo un livello elevato di protezione dei consumatori. La direttiva copre le transazioni a distanza (comprese quelle online), nonché le vendite dirette, per evitare la frammentazione e fornire maggiore chiarezza ai consumatori.

Leggi il resto dell’articolo

Geoblocking addio, da oggi lo shopping online non ha più frontiere in Europa

di Pino Bruno

L’Unione europea ha mantenuto le promesse e oggi è caduta un’altra barriera. È la fine del geoblocking degli acquisti online. Gli effetti positivi saranno pari a quelli ottenuti con la cessazione del roaming telefonico nel 2017. Così, proprio alla vigilia del Natale – il periodo più caldo per lo shopping – tutti noi cittadini europei potremo comprare nei negozi in rete di tutto il Vecchio Continente senza più essere bloccati. Potremo usare dappertutto la carta di credito nazionale, anche per noleggiare un’auto o comprare un biglietto per un concerto oltre frontiera. Adesso tutti i commercianti e le piattaforme online dovranno adeguarsi alle nuove norme e non dovranno dunque farci rimbalzare agli eventuali siti partner nazionali.

Per fare qualche esempio, i siti che hanno più versioni a seconda del Paese – dai noleggiatori di auto alle agenzie di viaggi ai rivenditori di biglietti di concerti o dei parchi di attrazioni – non potranno più reindirizzare i clienti né rifiutarsi di vendere le offerte promozionali presenti su una delle loro pagine nazionali a persone che si collegano da altri Paesi. Insomma, in rete accadrà ciò che succede quando andiamo di persona in un negozio a Parigi, Berlino o Madrid.

Photo credit - depositphotos.com

Dopo l’abolizione del roaming telefonico, è la Schengen del commercio. La tappa successiva sarà la riduzione dei prezzi per la consegna transfrontaliera dei pacchi, che finora ha scoraggiato acquirenti e venditori dal comprare e vendere prodotti in tutta l’UE.

Cosa succede da oggi?

Vendita di merci senza consegna fisica. Esempio: un cliente belga desidera acquistare un frigorifero e trova l’offerta migliore su un sito web tedesco. Il cliente ha diritto a ordinare il prodotto e a ritirarlo presso i locali del commerciante o a organizzare la consegna personalmente al suo domicilio.

Vendita di servizi prestati tramite mezzi elettronici. Esempio: un consumatore bulgaro desidera acquistare servizi di hosting per il suo sito web da un’impresa spagnola. Ora potrà avere accesso al servizio, registrarsi e acquistarlo senza dover versare un importo aggiuntivo rispetto a un consumatore spagnolo.

Vendita di servizi forniti in un determinato luogo fisico. Esempio: una famiglia italiana può acquistare una visita a un parco divertimenti in Francia senza essere reindirizzata su un sito web italiano.

I cittadini possono acquistare apparecchi elettrici online, noleggiare un’auto o comprare biglietti per i concerti a livello transfrontaliero così come fanno a casa. Non dovranno più scontrarsi con ostacoli come la richiesta di pagare con una carta di debito o di credito emessa in un altro paese. Le imprese possono fare affidamento contare su una maggiore certezza del diritto nelle operazioni transfrontaliere.

Il regolamento non impone l’obbligo di vendita e non armonizza i prezzi, ma affronta la questione della discriminazione nell’accesso ai beni e ai servizi laddove questa non sia oggettivamente giustificata (ad esempio da obblighi in materia di IVA o da obblighi giuridici differenti).

“Nel 2015 il 63% dei siti non consentiva agli utenti di effettuare acquisti da un altro Paese dell’Ue, di conseguenza due terzi dei consumatori che volevano fare acquisti online all’estero non hanno potuto farlo”, ha spiegato il vicepresidente della Commissione Ue per il mercato unico digitale Andrus Ansip. Ora, ha sottolineato, “il 3 dicembre mettiamo fine a questa pratica. Vogliamo un’Europa senza barriere, e questo vuol dire anche eliminare gli ostacoli agli acquisti online”, sulla falsariga di quanto già fatto mettendo fine ai sovraccosti del roaming a giugno 2017.

Le nuove norme non si applicano ai prodotti audiovisivi e a quelli coperti da copyright: e-book, musica, videogiochi e software, per cui resta valido il principio della territorialità. Se un italiano va in un altro paese europeo può continuare a usare il suo abbonamento a Netflix ma non potrà sottoscriverne uno nuovo in quella nazione. È solo questione di tempo, perché l’Unione europea vuole far cadere anche quest’ultima frontiera.

L'articolo Geoblocking addio, da oggi lo shopping online non ha più frontiere in Europa proviene da Tom's Hardware.

Addio al geoblocking per lo shopping online

di Filippo Vendrame

Il geoblocking per lo shopping online da oggi non esiste più. Nella giornata odierna, infatti, entra ufficialmente in vigore il regolamento 302/2018 voluto dall’Unione Europea e che regolamenta lo shopping online all’interno dell’Europa e che mette al bando forme ingiustificate di geoblocking che bloccano o limitano gli acquisti online di clienti stranieri. Un regolamento che fa parte di un pacchetto più ampio di regole per l’ecommerce, parte integrante del progetto del “digital single market“.

Leggi il resto dell’articolo

Shopping online: i migliori siti per fare acquisti

di Alessio Salome
Ad oggi è possibile trovare sulla piazza tantissimi siti Web di shopping online che permettono di acquistare in pochi e semplici click, spesso accessibili anche tramite l’app da installare su smartphone e tablet (Android, iOS leggi di più...

Regali di Natale: a rischio lo shopping online

di Andrea Rossi
Stiamo entrando in quel periodo dell’anno in cui la maggior parte delle persone inizia a pensare ai regali di Natale. Complice il Black Friday alle porte, nei prossimi giorni potrete trovare online tantissime offerte vantaggiose, leggi di più...

Black Friday, attenzione alla febbre da shopping perché l’affare può nascondere pericoli

di Pino Bruno

È il momento giusto per fare acquisti. Il Natale è alle porte e il Black Friday ci offre un enorme ventaglio di opportunità per comprare online e risparmiare. Che si abbia o meno già pronta la lista dei regali, sappiamo che ci aspetta un compito non facile. Si devono scegliere i prodotti giusti al prezzo giusto per le persone giuste e ci si deve tenere alla larga dai furbi e dagli imbroglioni. Che, purtroppo, abbondano anche sul web. Uno sconto eccessivo su un negozio online sconosciuto dovrebbe farci suonare un campanello d’allarme. Ecco perché è importante seguire i consigli di acquisto proposti da siti affidabili – come Tom’s Hardware – che hanno già vagliato e selezionato i link delle offerte. Uno stress in meno.

D’altronde che gli acquisti pre-natalizi siano stressanti e potenzialmente “pericolosi” è ribadito da una recente ricerca di McAfee, azienda specializzata nella sicurezza informatica. Il 49% dei partecipanti al sondaggio dice di utilizzare per acquisti su Internet connessioni Wi-Fi non sicure, il 64% afferma che, pur di risparmiare, sarebbe disposto a comprare un regalo da un rivenditore online di dubbia affidabilità rispetto al rivenditore di fiducia. L’80% ammette che fare regali di Natale nel periodo delle feste è fonte di stress dal punto di vista economico e più della metà dei partecipanti all’indagine (58%) ammette che tutto ciò li rende molto meno cauti ed attenti nel fare acquisti online.

Insomma, quando c’è in ballo lo shopping online gli italiani sembrano molto più preoccupati di trovare l’offerta migliore per risparmiare o ottenere sconti piuttosto che fare acquisti sicuri. E pazienza che in questo modo si metta a repentaglio la propria sicurezza informatica e quella dei dati personali. Se poi il Natale è alle porte e si deve fare in fretta per completare la lista dei regali, si è più suscettibili alle lusinghe degli sconti e dunque più vulnerabili agli attacchi dei criminali informatici.

L’indagine di McAfee conferma che il 62% dei partecipanti è disposto ad utilizzare un sito web che promette offerte vantaggiose anche se non lo conosce pur di beneficiare di un prezzo più basso, mentre il 41% ammette di essere disposto a rischiare la propria email se questo significa ottenere sconti e spendere di meno.

La ricerca sfata anche un luogo comune: gli uomini sono meno attenti delle donne quando si deve fare shopping online. Il 63% dei maschi interpellati ha dichiarato di essere meno attento ai rischi a causa dello stress che, soprattutto dal punto di vista finanziario, la corsa ai regali porta con sé. La fascia d’età più negligente (46%) è quella tra i 21 e 30 anni.

Clicca per visualizzare l'infografica completa

Quanto alla suddivisione geografica, sono risultati più consapevoli dei rischi nel fare acquisti online in negozi poco sicuri i cittadini di Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Veneto, mentre la maggioranza degli abitanti di Sardegna e Sicilia ha ammesso che utilizzerebbe un sito web sconosciuto se ci fossero promesse di risparmio ed offerte vantaggiose. 

Come difendersi? Si devono adottare alcune precauzioni. Ad esempio evitare se possibile di fare acquisti quando si è collegati ad una rete Wi-Fi pubblica, proteggersi con un buon pacchetto software come McAfee Total Protection, che aiuta anche a identificare i siti Web potenzialmente pericolosi. E poi, come dicevamo, bisogna evitare di seguire i consigli per gli acquisti che partono da siti online sconosciuti o inaffidabili.

L'articolo Black Friday, attenzione alla febbre da shopping perché l’affare può nascondere pericoli proviene da Tom's Hardware.

Instagram consentirà ai brand di vendere prodotti attraverso i video

di Thierry Vaccher
Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, l’ansia da shopping per i regali si fa sempre più forte e con essa lo stress per il tour de force nei grandi magazzini. Per fortuna, Instagram ha aggiunto nuove funzioni leggi di più...

Gli italiani si fidano di Amazon, servizio online premiato come migliore del 2018

di Alessandro Crea

Quale azienda offre il miglior servizio online, dal primo contatto fino all’assistenza post vendita? Per la gran parte degli italiani la risposta è semplice: Amazon. A sancire il dominio del colosso statunitense, per il quarto anno di fila è la quinta edizione dell’indagine “migliori in Italia – Campioni del servizio 2018/2019”, la più ampia ricerca svolta nel nostro Paese sull’argomento.

Realizzata dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza in collaborazione con l’Università Goethe di Francoforte, raccoglie da anni consensi in tutta Europa per la qualità e l’accuratezza ed è basata su un campione di 900 imprese in oltre 100 settori merceologici, con più di 182mila consumatori coinvolti nel sondaggio online.

Il punteggio ottenuto da Amazon è elevatissimo, raggiungendo il 90,1 %. In pratica 9 italiani su 10 sono soddisfattissimi del servizio offerto. Al secondo posto, con uno scarto minimo in verità, si piazza PayPal, mentre al terzo posto del gradino troviamo Intimissimi, che con un punteggio di 89,5 è staccata solo dello 0,1 % da PayPal.

Nonostante non compaiano nella top ten, le catene di elettronica e hi-tech come MediaWorld e Euronics non sono comunque molto lontane dalla vetta, avendo totalizzato un punteggio pari rispettivamente a 87,8 e 87,7 %. A far segnare i progressi più significativi rispetto al 2017 sono state però soprattutto le enoteche online, con un +11,1% e, per ciò che riguarda noi, il settore delle connessioni Internet, con un +9,4 % per l’ADSL e un +7,9% per la fibra.

Il SES (Service Experience Score) assegnato alle aziende indica la quota media dei nostri connazionali che giudicano “molto buono” il servizio ricevuto. Se il punteggio ottenuto è superiore a quello medio ottengono il podio e il sigillo di qualità “Top Servizio”, mentre quella che ottiene il punteggio più alto in assoluto si guadagna il bollino “Nr 1 Servizio”.

Il SES dunque ogni anno rappresenta non soltanto il riconoscimento del lavoro svolto dall’azienda ma è per i consumatori indice credibile di affidabilità e qualità, mentre per le aziende è un incentivo a migliorare il servizio erogato, per incontrare sempre più l’approvazione dei consumatori.

A ben guardare il SES premia soprattutto aziende che operano nell’ambito dello shopping e del tempo libero, settori in cui è sicuramente più facile soddisfare le richieste dei clienti rispetto a, poniamo, banche e servizi finanziari. A fare la differenza dunque è soprattutto il livello delle aspettative che i clienti hanno e che per una banca sono molto differenti da quelle che si hanno per uno shop.

Photo credit - depositphotos.com

Guardando i numeri tuttavia notiamo che, dalla seconda edizione del 2015 a quella attuale, il consenso accordato ad Amazon, pur essendo rimasto sempre su livelli tali da assicurare il primo posto in classifica, è costantemente diminuito, passando dal 94,2 % della seconda edizione all’attuale 90,1 %. Con tutta probabilità questo non significa che i servizi erogati da Amazon sono peggiorati, al contrario invece che le aspettative dei clienti sono cresciute. Insomma, rispetto al 2015 acquistiamo con più frequenza online e com’è normale quando si diventa familiari con qualsiasi servizio, siamo diventati più smaliziati ed esigenti.

L’aumento costante di acquisti online in Italia, trainato dalla diffusione del mobile e delle connessioni veloci, è confermato ad esempio dai dati Audiweb. Gli italiani dunque, anche se in ritardo rispetto ai cittadini di altri Paesi europei, si rivolgono sempre più spesso al Web e ciò non potrà che essere di stimolo alle aziende a fare di più e meglio per quanto riguarda i servizi erogati.

L'articolo Gli italiani si fidano di Amazon, servizio online premiato come migliore del 2018 proviene da Tom's Hardware.

Lista della Spesa è un’app semplice e pratica con reparti e liste multiple

di Gerardo Orlandin

Lista della Spesa è un'applicazione che mette a disposizione dell'utente uno strumento per organizzare gli elenchi degli acquisti. L'interfaccia semplice e chiara permette una facile gestione degli articoli da inserire anche tramite comandi vocali con la possibilità di associare dei colori alle varie categorie e condividere la lista della spesa con altri utenti.

L'articolo Lista della Spesa è un’app semplice e pratica con reparti e liste multiple proviene da TuttoAndroid.

Shopping online: perché gli utenti non completano l’acquisto?

di Marco Grigis

Non sempre un click su un sito di commercio elettronico si trasforma effettivamente in un acquisto. Molti utenti si collegano alle varie piattaforme di shopping online, ad esempio, per scorrere la lista dei prodotti disponibili o, ancora, per confrontare i prezzi. Altri, invece, vengono semplicemente presi dall’indecisione e rinunciano così alla transazione. Fra le tante possibilità, tuttavia, ne emerge una che dovrebbe essere profondamente analizzata dalle società che offrono questi servizi: l’abbandono del carrello prima del pagamento finale. Perché gli utenti decidono di non terminare una compravendita già cominciata e, soprattutto, quali sono i fattori che potrebbero averli …

The post Shopping online: perché gli utenti non completano l’acquisto? appeared first on Edit.

E-commerce: suggerimenti per migliorare la UX

di Marco Grigis

L’acquisto online è ormai una realtà più che consolidata nella quotidianità dei consumatori: milioni di utenti, infatti, approfittano dei siti di e-commerce per le loro necessità di shopping. E considerando come non siano più solo le grandi multinazionali ad affacciarsi su questo mercato, ma anche piccole aziende e privati, la concorrenza è sempre più agguerrita. Non è necessario solo farsi trovare, puntando su un’ottimizzazione SEO che permetta di conquistare le prime posizioni sui motori di ricerca, serve anche e soprattutto garantire un’esperienza d’acquisto di alto livello al potenziale cliente . Quali sono, di conseguenza, i consigli per migliorare …

The post E-commerce: suggerimenti per migliorare la UX appeared first on Edit.

NAS per casa o ufficio: quale comprare

di Gaetano Abatemarco

Abbiamo già parlato dei NAS, unità di archiviazione di rete che offrono il loro spazio di storage a tutti i terminali connessi alla stessa rete LAN (o WLAN se utilizziamo un access point Wireless).  Lo scopo di piazzare un NAS nella propria rete domestica? Niente di più comodo a mio avviso: avere tanto, tantissimo spazio su cui salvare backup di sistema (o di più sistemi) oppure realizzare una raccolta multimediale universale per i dispositivi connessi: musica, video, film e foto salvati sui moderni NAS saranno accessibili tramite protocolli come DLNA, UPnP o simili su tutti i terminali connessi alla rete LAN, inclusi televisori, lettori multimediali, PC, smartphone e tablet senza per forza tenere acceso il PC.

Se siete indecisi e non sapete che modello prendere, ecco la nostra guida completa per scegliere quale NAS comprare.

Perché comprare un NAS?

Se state leggendo questa guida, probabilmente già desiderate acquistare un dispositivo di memorizzazione collegato in rete o perlomeno siete curiosi di capire come funzionano. Un NAS è un piccolo computer con una connessione a Internet con di solito almeno uno due o più alloggiamenti per dischi rigidi, un sistema operativo (di solito) basato su Linux e ottimizzato per l’archiviazione di rete, dotato naturalmente anche di CPU e RAM sufficiente per fare tutto.

La maggior parte delle persone non ha bisogno di memorizzare migliaia di file raw di foto, senza perdere gigabyte di musica digitale o copie di backup di film o Blu-ray, ma altre hanno questa necessità e un NAS può essere un ottimo strumento per queste persone.

Un NAS è ideale per le persone che amano creare grandi librerie multimediali: è possibile memorizzare tutti i file in un unico luogo e realizzare uno streaming da computer, tablet, altoparlanti collegati in rete, o centri multimediali in tutta la casa. È inoltre possibile eseguire il backup dei computer al NAS per evitare di collegare un disco esterno per ogni computer. Qualsiasi NAS permette di fare queste cose.

La maggior parte dei modelli, anche NAS casalinghi, può anche agire come server e-mail, database e server Virtual Private Network (VPN), BitTorrent, ospitare CMS, CRM e software di e-commerce, oppure DVR per telecamere di rete. A seconda della vostra pazienza e la vostra fame di tecnologia, un NAS è in grado di fare quasi tutto quello che un computer Linux può fare, utilizzando meno energia di un computer desktop.

Se si dispone di uno o due computer in casa e si basano principalmente su supporti di cloud storage e di streaming, probabilmente non avete bisogno di un NAS. Ma se si dispone di una vasta collezione di media, magari vi serviranno terabyte di dati dove è necessario salvare i backup e renderli sempre accessibili.

Un NAS è anche utile se si dispone di troppi dati da memorizzare in Dropbox o Google Drive, o se semplicemente non vi fidate dei dati in cloud. Quando si utilizza un NAS, i dati rimangono in casa vostra e non vanno nel cloud. Naturalmente, si vuole ancora più sicurezza, dovrete fare un backup del vostro NAS!

Se si vuole semplicemente condividere e memorizzare i dati sulla rete, non è necessario un NAS. Molti router hanno porte USB a cui è possibile collegare un disco esterno, ma questa disposizione sarà lenta e adatta solo per la condivisione di file di base. Windows, MacOS e Linux tutti sono dotati di funzionalità di file-sharing che rendono facile accedere ai file sul computer attraverso la rete. Ma questo approccio occupa spazio sul disco del computer, e il computer deve essere a lavoro per tutto il tempo.

Si potrebbe costruire o puntare su un NAS con hardware vecchio e software libero, poiché un dispositivo NAS dedicato utilizza molto mena potenza (di solito più o meno quanto un paio di lampadine a LED), ha un’interfaccia migliore e più applicazioni, e viene fornito con una garanzia del produttore e supporto tecnico.

Se siete alla ricerca di un dispositivo NAS ideale per la rete domestica e piccoli uffici, questa guida fa per voi. Se site un professionista o guru di archiviazione IT alla ricerca di NAS di livello business allora questa guida non è per voi.

Caratteristiche fondamentali nella scelta

Al momento di decidere quali modelli acquistare, dovete prestare attenzione a una serie di funzionalità chiave di cui la maggior parte degli utenti domestici (e non solo) ha bisogno.

  • Almeno due alloggiamenti per unità: sono disponibili centinaia di dispositivi NAS e potete trovare modelli con uno, due, quattro, otto o più alloggiamenti per unità. Per la maggior parte degli utenti domestici, un NAS a due unità è più che sufficiente, perché protegge i dati mediante il mirroring dei contenuti di un’unità su un’altra. Questa configurazione fornisce metà della quantità effettiva di archiviazione del NAS per i file. Ad esempio, un NAS con due unità da 8 TB in RAID 1 ha ancora 8 TB di spazio totale disponibile, non 16 TB. Di conseguenza, i vostri dati rimangono sicuri e accessibili anche in caso di guasto di un’unità. I dispositivi NAS a unità singola non forniscono questa protezione dei dati.
  • CPU e RAM: preferiamo processori Intel ma non vanno escluse configurazioni basate su ARM purché la loro velocità di elaborazione sia simile. La maggior parte dei dispositivi NAS rilasciati nell’ultimo anno ha almeno 2 GB di RAM, quindi attenetevi a questo dato come parametro minimo.
  • Accelerazione della crittografia a livello di hardware: la crittografia dei file è buona da usare anche se accedete al NAS esclusivamente all’interno della rete domestica, perché protegge i dati se qualcuno entra in casa e ruba il vostro NAS o i vostri dischi. Alcuni NAS possono anche crittografare i dati prima di eseguire il backup su un servizio cloud, fornendo un ulteriore livello di protezione nel caso in cui il cloud sia compromesso. Un NAS che include l’accelerazione della crittografia hardware offre velocità di lettura e scrittura molto più veloci di quelle di un modello che si basa esclusivamente sulla crittografia software.
  • Software facile da usare: ogni produttore NAS ha il proprio sistema operativo ma alcuni sistemi operativi, come quelli di QNAP e Synology, sono migliori di altri.
  • Ampio supporto per i backup: un NAS dovrebbe supportare i backup tramite la cronologia file o strumenti immagine di sistema su Windows, Time Machine su Mac e rsync per Linux. Dovrebbe anche permettere di eseguire facilmente il backup su un servizio di cloud storage e dovrebbe offrire un servizio di sincronizzazione dei file simile a Dropbox in modo da poter sincronizzare i file tra i computer.
  • Funzionalità di streaming multimediale: la maggior parte dei box NAS può riprodurre video e musica su vari dispositivi della vostra casa. È possibile farlo utilizzando il software del produttore o programmi di terze parti come Plex. Lo streaming musicale dovrebbe funzionare tramite DLNA e iTunes senza un complicato processo di installazione.
  • Notifiche di guasti all’unità: un NAS dovrebbe perlomeno notificare all’utente con segnali acustici e spie di stato il guasto di un’unità. È meglio se il dispositivo può anche inviarvi un’email o un messaggio di testo.
  • Almeno due porte USB: tra backup, dongle e altri accessori, è bello avere almeno due porte USB su un NAS. Dovreste avere due copie di ogni backup. Se avete intenzione di farlo da solo anziché con un servizio cloud, vi consigliamo di avere una porta USB sul NAS in modo da poter eseguire il backup di tutto su un’unità esterna. È anche bello avere una porta USB sulla parte anteriore del NAS con una funzione di copia veloce in modo da poter copiare il contenuto di un’unità USB su o dal NAS senza preoccuparsi del software.
  • Supporto per applicazioni di terze parti: se si desidera aggiungere funzionalità o servizi al NAS, è necessario farlo con software di terze parti, quindi il supporto da parte di terzi è fondamentale. Questo include software per media center, software per server Web, analisi e altro ancora.
  • Alloggiamenti per unità sostituibili a caldo: sono necessari alloggiamenti per unità sostituibili a caldo, quindi non è necessario spegnere il NAS per sostituire un’unità guasta o aumentare la capacità.
  • Garanzia e supporto: la mancanza di assistenza clienti è uno dei reclami più comuni nelle recensioni dei clienti di dispositivi NAS di Amazon. La maggior parte dei modelli ha due anni di garanzia e offre anche qualche forma di supporto tecnico, in gran parte attraverso basi di conoscenza online e forum. Altri dispongono di supporto per e-mail e telefono e alcuni fornitori offrono anche tutorial e video dettagliati accessibili sui loro siti web.

Oltre a quanto elencato, ci sono anche alcune funzionalità che sono belle da avere ma che non sono davvero fondamentali.

  • Supporto per dongle USB Wi-Fi: dovreste connettere il NAS al router con un cavo Ethernet se desiderate la migliori velocità ma se ciò non è possibile dovete essere in grado di installare un dongle Wi-Fi USB.
  • Supporto DVR per telecamera IP: se disponete di un sistema di telecamere per la sicurezza domestica fai-da-te, avrete bisogno di un posto dove archiviare tutti quei video. Un NAS è a portata di mano per questo scopo, ma l’impostazione e la gestione possono essere un po’ troppo complicate per una persona media, per non parlare degli schemi di licenza confusi che determinano il numero di telecamere supportate da un NAS. Un NAS non funzionerà con telecamere di sicurezza domestiche che salvano le riprese su un servizio cloud.
  • Supporto UPS (Uninterrupted power supply) via USB: il NAS dovrebbe essere abbastanza intelligente da non perdere tutto se si interrompe l’alimentazione, ma un supporto UPS comunicherà al NAS di spegnersi correttamente prima che si spenga, il che dovrebbe aiutare a proteggere i dati.
  • Servizi VPN: dovrebbe essere facile configurare i servizi VPN in modo da poter accedere alla rete domestica in modo sicuro da una rete Wi-Fi pubblica, ma questo non è qualcosa di cui tutti hanno bisogno, ed è anche un servizio che un buon router wireless può già fornire.

NAS più venduti del momento

Prima di lasciarvi alla nostra selezione, ecco a voi la top 10 dei NAS più venduti del momento su Amazon. La classifica è aggiornata ogni giorno in modo automatico, costantemente.

OffertaPiù venduto N. 1
WD WDBVBZ0000NCH-EESN My Cloud EX2 Ultra Network Attached Storage, Diskless
  • Processore dual core da 1,3 GHz a prestazioni elevate per uno streaming fluido e senza interruzioni. 1 GB di memoria DDR3 per eseguire il multitasking con facilità.
  • Storage di rete centralizzato e accesso disponibile ovunque. Sincronizzazione automatica dei file su tutti i tuoi computer
  • Condivisione semplificata di file e cartelle. Sincronizzazione automatica dei file su tutti i tuoi computer
  • Backup personalizzato. Protezione dati raddoppiata con RAID 1. Semplicità di installazione e di gestione del sistema. Supporto per app di terze parti.
  • Contenuto della confezione: NAS. Cavo Ethernet. Alimentatore. Guida rapida di installazione.
199,99 EUR - 29% 141,29 EUR
Acquista su Amazon
OffertaPiù venduto N. 2
Synology DS115J NAS 1-Slot, Bianco
  • Frequenza CPU: 800 MHz
  • Memoria di sistema: 256 MB DDR3
  • Vani unità: 1
  • Porta USB 2.0: 2
105,17 EUR - 15% 88,99 EUR
Acquista su Amazon
Più venduto N. 3
QNAP 231p bianco Enclosure
  • centro di archiviazione di rete per backup
  • crea un blocco appunti privato su cloud da condividere con colleghi e amici
  • Creazione di un centro di sorveglianza 24/7 per uffici domestici di dimensioni ridotte
  • 2 Bay
179,90 EUR
Acquista su Amazon
Più venduto N. 4
Synology Diskstation DS216J Soluzione cloud per privati
  • un personal storage per ogni momento della vostra vita quotidiana
  • processore CPU dual-core con motore di crittografia
  • indicatori led luminosi
  • sistema operativo semplice da usare
179,90 EUR
Acquista su Amazon
Più venduto N. 5
Zyxel Personal Cloud Storage [2-Bay] domestico con Accesso remoto e Streaming Media [NAS326]
  • Capacità totale di archiviazione installata: 12000 GB
  • Tipi di unità di archiviazione installate e supportate: HDD
  • Famiglia processore: Marvell Armada 380, Frequenza del processore: 1,3 GHz
  • RAM interna: 0,5 GB, Tipo di RAM interna: DDR3
97,99 EUR
Acquista su Amazon
OffertaPiù venduto N. 6
TerraMaster F2-220 NAS Drive 2-Bay Intel Dual Core 2.41GHz 2GB RAM PLEX DLNA Media Server Personal Cloud Storage (Diskless)
  • . FORMIDABILE HARDWARE: F2-220 si avvale del novedoso sistema operativo TOS 3 e utilizza Intel Celeron 2.41GHz dual core CPU. È dotato di 2GB Ram, che permette un'elevata efficienza operativa e consente il processamento simultaneo di varie funzioni, nonché una velocità di lettura/scrittura di oltre 100MB/S.
  • . SUPPORTA VARI TIPI DI HARD DISK E MOLTEPLICI RAID; F2-220 è compatibile con dischi rigidi SATA 10TB 3.5 pollici ed rende possibile l'installazione di due hard disk, per una capacità totale di archiviazione di 20TB. Supporta dischi rigidi SATA di 3.5 pollici, dischi rigidi SATA di 2.5 pollici e SSD di 2.5 pollici. F2-220 supporta molteplici RAID, come RAID 0, RAID 1, JBOD, SINGLE; in questo modo può fornire all'utente varie applicazioni e garantire maggiore sicurezza dei dati.
  • . VARIE APPLICATION SERVER; Supporta file server, mail server, web server, media server, server remoto Rsync, server FTP, server MySQL ed un'amplia gamma di application server, per rispondere alle esigenze più comuni della piccola azienda. F2-220 supporta la sincronizzazione Dropbox, che permette di sincronizzare i file nella directory di Dropbox con TerraMaster TNAS, rendendone più facile ed efficiente la condivisione!
  • . INVITANTE SERVER MULTIMEDIALE; Supporta il protocollo DLNA/UPNP, Plex media server ed il server iTunes, rendendolo adeguato per il suo utilizzo come home media server. Il server trasmette i file multimediali tramite la smart TV, il set-top box o i dispositivi mobili
  • . AFFIDABILE ED EFFICIENTE; Grazie alla scocca in lega di alluminio e ai silenziosi ventilatori, F2-220 è solido ed affidabile, dotato di buona dissipazione del calore e un basso livello di rumore. Attenzione: per una maggiore sicurezza dei vostri dati usare hard disk con un altra affidabilità. È raccomandato l'uso di hard disk Western Digital RED o Segate IronWolf.
259,00 EUR - 4% da 249,00 EUR
Acquista su Amazon
OffertaPiù venduto N. 7
WD Red 2TB NAS Hard Disk Drive - 5400 RPM Class SATA 6 Gb/s 64MB Cache 3.5 Inch - WD20EFRX
  • Progettato per sistemi NAS personali, in ambienti domestici e piccole aziende che utilizzano fino a 8 vani
  • Per avere velocità e facilità nell'utilizzo per lo streaming multimediale, il backup dei PC, la condivisione dei file e la gestione dei contenuti digitali
  • Classe B/NMB
  • Con tecnologia NASware 3.0 costruita per bilanciare le prestazioni e l'affidabilità in ambienti NAS e RAID
  • Basso consumo energetico
118,00 EUR - 41% 70,09 EUR
Acquista su Amazon
Più venduto N. 8
Illmatic
  • Nas, Illmatic
  • Columbia
  • Audio CD
OffertaPiù venduto N. 9
Western Digital My Cloud HDD Esterno, 3,50 Pollici, Gigabit Ethernet, USB 3.0, 3000 GB, Bianco
  • Personal storage centralizzato e affidabile con backup automatico che si connette alla tua rete domestica
  • Accedi ai tuoi file ovunque ti trovi grazie alle app di WD per i tuoi dispositivi portatili
  • Compatibile con: Windows 10, Windows 8, Windows 7, Mac OS X El Capitan, Yosemite, Mavericks o Mountain Lion
  • Contenuto della confezione: Personal Cloud Storage, cavo ethernet, adattatore AC, guida di installazione rapida
179,56 EUR - 12% 157,90 EUR
Acquista su Amazon
OffertaPiù venduto N. 10
Qnap Turbo NAS TS-228 Unita di Stoccaggio di Rete
  • 2-bay NAS RAID Tower /
  • ARM v7 Dual-Core 1.1GHz /
  • 1GB / GbE
180,99 EUR - 34% da 120,15 EUR
Acquista su Amazon

I migliori NAS da comprare

D-Link DNS-320L NAS/Storage Cloud, 2 Slot, per Archiviare e Condividere File, Foto, Musica, Nero/Antracite
  • Accesso remoto ai file, client BitTorrent
  • Server UPnP Media, iTunes, FTP e stampa USB
  • RAID standard, JBOD, RAID 0, RAID 1
  • DCHP client / static IP, NTP server, dynamic DNS
  • Supporto per Windows XP/Vista/7, Mac OSX 10.5, Linux
171,86 EUR
Acquista su Amazon
Offerta
Synology DS115J NAS 1-Slot, Bianco
  • Frequenza CPU: 800 MHz
  • Memoria di sistema: 256 MB DDR3
  • Vani unità: 1
  • Porta USB 2.0: 2
105,17 EUR - 15% 88,99 EUR
Acquista su Amazon
QNAP 231p bianco Enclosure
  • centro di archiviazione di rete per backup
  • crea un blocco appunti privato su cloud da condividere con colleghi e amici
  • Creazione di un centro di sorveglianza 24/7 per uffici domestici di dimensioni ridotte
  • 2 Bay
179,90 EUR
Acquista su Amazon
Offerta
Qnap Turbo NAS TS-251+-2G Unita di Stoccaggio di Rete
  • Transcodifica di video Full HD immediata o offline
  • Riproduzione di video 1080p con il telecomando integrato e il pass-through audio multicanale 7.1 tramite HDMI
  • Creazione di un cloud personale e trasmissione di file multimediali tramite DLNA, AirPlay, e Plex
  • Centralizzazione dell'archivio file, condividisione ed esecuzione del backup con prestazioni eccellenti
418,36 EUR - 18% 344,07 EUR
Acquista su Amazon
Offerta
WD WDBVBZ0000NCH-EESN My Cloud EX2 Ultra Network Attached Storage, Diskless
  • Processore dual core da 1,3 GHz a prestazioni elevate per uno streaming fluido e senza interruzioni. 1 GB di memoria DDR3 per eseguire il multitasking con facilità.
  • Storage di rete centralizzato e accesso disponibile ovunque. Sincronizzazione automatica dei file su tutti i tuoi computer
  • Condivisione semplificata di file e cartelle. Sincronizzazione automatica dei file su tutti i tuoi computer
  • Backup personalizzato. Protezione dati raddoppiata con RAID 1. Semplicità di installazione e di gestione del sistema. Supporto per app di terze parti.
  • Contenuto della confezione: NAS. Cavo Ethernet. Alimentatore. Guida rapida di installazione.
199,99 EUR - 29% 141,29 EUR
Acquista su Amazon
Offerta
TerraMaster F2-220 NAS Drive 2-Bay Intel Dual Core 2.41GHz 2GB RAM PLEX DLNA Media Server Personal Cloud Storage (Diskless)
  • . FORMIDABILE HARDWARE: F2-220 si avvale del novedoso sistema operativo TOS 3 e utilizza Intel Celeron 2.41GHz dual core CPU. È dotato di 2GB Ram, che permette un'elevata efficienza operativa e consente il processamento simultaneo di varie funzioni, nonché una velocità di lettura/scrittura di oltre 100MB/S.
  • . SUPPORTA VARI TIPI DI HARD DISK E MOLTEPLICI RAID; F2-220 è compatibile con dischi rigidi SATA 10TB 3.5 pollici ed rende possibile l'installazione di due hard disk, per una capacità totale di archiviazione di 20TB. Supporta dischi rigidi SATA di 3.5 pollici, dischi rigidi SATA di 2.5 pollici e SSD di 2.5 pollici. F2-220 supporta molteplici RAID, come RAID 0, RAID 1, JBOD, SINGLE; in questo modo può fornire all'utente varie applicazioni e garantire maggiore sicurezza dei dati.
  • . VARIE APPLICATION SERVER; Supporta file server, mail server, web server, media server, server remoto Rsync, server FTP, server MySQL ed un'amplia gamma di application server, per rispondere alle esigenze più comuni della piccola azienda. F2-220 supporta la sincronizzazione Dropbox, che permette di sincronizzare i file nella directory di Dropbox con TerraMaster TNAS, rendendone più facile ed efficiente la condivisione!
  • . INVITANTE SERVER MULTIMEDIALE; Supporta il protocollo DLNA/UPNP, Plex media server ed il server iTunes, rendendolo adeguato per il suo utilizzo come home media server. Il server trasmette i file multimediali tramite la smart TV, il set-top box o i dispositivi mobili
  • . AFFIDABILE ED EFFICIENTE; Grazie alla scocca in lega di alluminio e ai silenziosi ventilatori, F2-220 è solido ed affidabile, dotato di buona dissipazione del calore e un basso livello di rumore. Attenzione: per una maggiore sicurezza dei vostri dati usare hard disk con un altra affidabilità. È raccomandato l'uso di hard disk Western Digital RED o Segate IronWolf.
259,00 EUR - 4% da 249,00 EUR
Acquista su Amazon
WD WDBWZE0000NBK-EESN My Cloud EX4100 Network Attached Storage Expert Series 4-Bay, Diskless
  • Capacità di memoria massima supportata: 24 TB
  • Server multimediale Twonky certificato DLNA
  • Processore Marvell Armada 388 1.6GHz
  • WD Red unità NAS con tecnologia NASware
308,86 EUR
Acquista su Amazon
Synology DS916+ Diskstation HardDisk
  • Un NAS creato per le crescenti esigenze dei professionisti
  • potente CPU quad-core, motore di crittografia hardware AES-NI, la scalabilità fino a 9 unità
  • possibilità di scegliere una memoria da 2GB o 8GB
  • DS916+ supporta le attività di multitasking, e incrementa le dinamiche aziendali.
583,83 EUR
Acquista su Amazon

Altre guide interessanti

Oltre al nostro approfondimento dedicato ai migliori NAS per casa o ufficio, di seguito vi riportiamo alcune guide correlate all’argomento che troverete sicuramente di vostro gradimento.

Come costruire un NAS personalizzato: configurare l’OSDopo aver scelto i componenti del nostro NAS vediamo come configurare il sistema operativo.
La grande guida ai NAS: tutto ciò che c’è da sapereUn cavo di rete, qualche hard disk, un po' di pazienza ed il nostro aiuto: ecco la guida di cui avevate bisogno
I migliori Router WiFiDovete acquistare un router WiFi ma siete indecisi su quale comprare? Ecco la nostra guida d'acquisto per aiutarvi nella scelta, con tanti consigli.
Router per fibra ottica: guida all’acquistoAbbiamo una linea in FTTH o siamo raggiunti in VDSL al nostro indirizzo ma il modem router non è all'altezza? Vediamo insieme i migliori modelli.
VPN: cosa sono e tutto ciò che bisogna sapereLa nostra guida alle VPN con le risposte alle domande che più di frequente ci ponete sull'argomento

 

Smartwatch: i migliori da comprare

di Andrea Rossi

Eleggere i migliori smartwatch sta iniziando a essere davvero impegnativo: se in passato i modelli erano pochi e risultava abbastanza semplice compararli, adesso le cose sono decisamente cambiate.

Gli smartwatch in vendita infatti sono sempre di più, realizzati anche da marchi emergenti che riescono, nonostante la spietata concorrenza a sfornare dei prodotti davvero interessanti. Se da una parte questo significa più lavoro per noi, corrisponde anche a una maggiore possibilità di scelta e a un leggero abbattimento dei prezzi per gli utenti.

Nel caso in cui stiate cercando il miglior smartwatch da comprare quindi oggi vi trovate nel posto giusto. Tutto ciò che dovete fare è dedicarci qualche minuto del vostro tempo e rimanere comodamente in attesa di scoprire il nostro verdetto.

Migliori smartwatch: come sceglierli

Scegliere lo smartwatch da acquistare non è affatto semplice anche perché i modelli disponibili, a parte alcune eccezioni sono davvero molto simili. Per aiutarvi in questo processo quindi, abbiamo deciso di stilare una lista delle caratteristiche di uno smartwatch da prendere in considerazione prima di acquistarne uno.

  • Sistema operativo: anche se tutti gli smartwatch sono compatibili sia con Android che con iOS, è bene tenere a mente che il sistema operativo che sceglierete andrà comunque a influenzare alcune caratteristiche. Di sicuro i migliori sono watchOS e Wear OS, ma non mancano alcune alternative con sistema operativo proprietario che risultano comunque interessanti.
  • Hardware: CPU, RAM e memoria interna sono fattori da non sottovalutare certo, ma nemmeno dettagli per cui impazzire. La maggior parte dei modelli si è infatti standardizzata sui 512 MB e i 4 GB di memoria interna, più che sufficienti per un prodotto del genere. Non è raro però trovare smartwatch con caratteristiche differenti.
  • Schermo: a parte la forma, che risulta essere un valore puramente soggettivo, sono luminosità, leggibilità e consumi che influenzano la scelta. Da qualche tempo quasi tutti i produttori utilizzano pannelli OLED proprio per le loro ottime prestazioni e l’impatto minore sulla batteria.
  • Funzionalità: quasi tutti i sistemi operativi offrono centinaia di opzioni diverse ed è bene quindi concentrarsi anche su quelle extra come GPS, altoparlante integrato o lettore di battito cardiaco.
  • Peso: da non trascurare assolutamente. Lo smartwatch è infatti un accessorio che porterete sempre con voi e anche pochi grammi possono davvero fare la differenza.
  • Autonomia: questa caratteristica può davvero fare la differenza fra uno smartwatch e l’altro. Si tratta infatti di una componente fondamentale ancora non gestita in maniera ottimale per motivazioni puramente tecniche.

I migliori smartwatch da acquistare

Dopo questa doverosa introduzione, è il momento di partire alla ricerca del miglior smartwatch da comprare. Nei prossimi paragrafi infatti, suddivisi comodamente per fascia di prezzo, troverete i modelli che abbiamo selezionato per voi. Siete pronti?

Migliori smartwatch low cost

Mi Band 3

Sistema operativo: proprietario | Autonomia: 20 giorni | Peso: 20 grammi | Sensore battiti: sì | GPS: no

Sebbene alcuni di voi storceranno il naso a vedere questo prodotto fra gli smartwatch, in realtà Mi Band 3 offre delle caratteristiche che esulano dal mondo delle smartband. Dotato di schermo OLED e con un’autonomia di circa 20 giorni, si tratta del partner ideale per stare sempre al vostro polso grazie anche al peso di soli 20 grammi. 

Amazfit Bip

Sistema operativo: proprietario | Autonomia: 40 giorni | Peso: 32 grammi | Sensore battiti: sì | GPS: sì

Amazfit Bip è senza dubbio il miglior smartwatch economico attualmente in vendita. Molto semplice ma allo stesso tempo funzionale, è dotato di un’autonomia strabiliante e del GPS integrato. Anche in questo caso il peso è davvero contenuto e troverete a bordo la possibilità di registrare le vostre sessioni sportive preferite.

Migliori smartwatch a 200 Euro

Ticwatch E

Sistema operativo: Wear OS | Autonomia: 24 ore | Peso: 45 grammi | Sensore battiti: sì | GPS: no

Ecco a voi il primo smartwatch economico e con pannello OLED a colori. Ticwatch ha fatto del suo meglio per realizzare un prodotto completo senza alzare i prezzi e sembra davvero esserci riuscita. Grazie a Wear OS avrete a disposizione tutte le funzioni offerte da Google e alcune personalizzazioni davvero interessanti. Peccato per l’autonomia non proprio fra le migliori.

Ticwatch S

Sistema operativo: Wear OS | Autonomia: 24 ore | Peso: 45 grammi | Sensore battiti: sì | GPS: sì

Molto simile al modello precedente, presenta colorazioni differenti, una cassa con rifiniture più curate e il GPS integrato. È questa infatti l’unica grande differenza rispetto al fratello minore. Il prezzo di Ticwatch S è calato rispetto al passato e vi consigliamo di sceglierlo se il vostro budget è limitato.

Amazfit Stratos 2

Sistema operativo: proprietario | Autonomia: 10 giorni | Peso: 32 grammi | Sensore battiti: sì | GPS: sì

Prodotto indirettamente da Xiaomi, Amazfit Stratos 2 è un ottimo smartwatch che presenta però alcune limitazioni a causa del sistema operativo proprietario. Sono comunque tantissime le opzioni offerte agli sportivi, come il calcolo della VO2 Max e la possibilità di analizzare fino a 11 tipi di attività. Completano il quadro un’autonomia decisamente sopra la media e la presenza del GPS integrato.

Fitbit Versa

Sistema operativo: proprietario | Autonomia: 4 giorni | Peso: 36 grammi | Sensore battiti: sì | GPS: no

Fitbit ha da poco rinnovato completamente la sua gamma di accessori per lo sport e Versa è uno dei nuovi smartwatch che sono stati presentati. Dotato di un design moderno e piacevole, consente di monitorare in maniera avanzata l’attività sportiva, oltre a consentire il rilevamento del battito cardiaco e il controllo della riproduzione musicale. Molto interessante l’app utilizzata per l’accoppiamento che da sempre è una delle migliori in circolazione.

Misfit Vapor

Offerta
Orologio Unisex Adulto Misfit MIS7004
Misfit - Orologio
199,99 EUR - 9% 181,00 EUR

Sistema operativo: Wear OS | Autonomia: 36 ore| Peso: 73 grammi | Sensore battiti: sì | GPS: no

Misfit è un marchio che da anni produce accessori per sportivi e non solo da portare al polso. Questo smartwatch è sicuramente un prodotto interessante, nella media della fascia di prezzo. Ottima la presenza a bordo di Wear OS mentre manca il GPS integrato e l’autonomia è poco più che sufficiente.

Migliori smartwatch a 300 Euro

Samsung Gear Sport

Sistema operativo: Tizen | Autonomia: 3 giorni | Peso: 68 grammi | Sensore battiti: sì | GPS: sì

Samsung Gear Sport è uno smartwatch coloratissimo pensato prevalentemente per gli sportivi. Questo non toglie che, viste le ottime caratteristiche tecniche sia adatto anche agli appassionati di tecnologia. Davvero comoda la ghiera girevole che consente di navigare fra i menu mentre GPS integrato e autonomia sopra la media ne elevano ancora di più le qualità.

Huawei Watch 2

Sistema operativo: Wear OS | Autonomia: 2 giorni | Peso: 59 grammi | Sensore battiti: sì | GPS: sì

Huawei Watch 2 è forse il miglior smartwatch Android del momento. Sebbene le caratteristiche siano simili a molti altri modelli infatti, solo su questo prodotto sono state ottimizzate in maniera davvero interessante. Ne consegue che oltre ad avere il GPS integrato, questo smartwatch riesce a coprire due giorni di utilizzo reale senza particolari problemi.

Samsung Gear S3 Frontier

Samsung Gear S3 Frontier Smartwatch, Nero
Samsung - Accessorio
247,18 EUR

Sistema operativo: Tizen | Autonomia: 4 giorni | Peso: 63 grammi | Sensore battiti: sì | GPS: sì

S3 Frontier è uno smartwatch completo sotto tutti i punti di vista. Dotato di un design davvero bellissimo, risulta solido ma allo stesso tempo comodo da indossare. Anche su questo modello è presente la ghiera circolare di comando e l’autonomia, con utilizzo continuato, sfiora i 4 giorni.

Migliori smartwatch sopra i 300 Euro

Samsung Galaxy Watch

Offerta

Sistema operativo: Tizen | Autonomia: 5 giorni | Peso: 65 grammi | Sensore battiti: sì | GPS: sì

Appena presentato, Galaxy Watch è uno smartwatch che punta a conquistare il mercato con un design di prima qualità e caratteristiche tecniche di alto livello. Non manca un software sempre all’altezza della situazione, migliorato negli anni e ora quasi perfetto. Aumentano le funzioni dedicate agli sportivi mentre l’autonomia rimane un punto di forza di questa serie.

Apple Watch

Sistema operativo: watchOS| Autonomia: 2 giorni | Peso: 42 grammi | Sensore battiti: sì | GPS: sì

Apple Watch è senza dubbio un’icona nel mondo della tecnologia e risulta il miglior smartwatch per chi utilizza uno smartphone mosso da iOS. Il sistema operativo è davvero stupendo, con tantissime funzioni dedicate e il design non è da meno. Certo, il costo è importante, ma come dire di no a un oggetto del genere?

Altri articoli interessanti e conclusioni

Come vi avevamo promesso, siamo arrivati alla fine di questa guida consigliandovi quali sono i migliori smartwatch da comprare. I modelli che vi abbiamo presentato coprono tutte le fasce di prezzo e non vi rimane che da scegliere quello più adatto alle vostre esigenze.

Nel frattempo, se volete scoprire ancora più prodotti tecnologici dedicati allo sport e non solo, vi lasciamo alcuni articoli che troverete sicuramente utili.

Le migliori Cuffie Wireless in EarUtilizzare delle cuffie senza fili può portare dei vantaggi decisamente interessanti. Scoprite in questa guida come e quali scegliere per non rimanere delusi.
Smartwatch economici: quali comprareVolete entrare nel mondo degli smartwatch ma non sapete quale scegliere? Ecco la nostra guida all'acquisto degli smartwatch economici.
Bracciale monitoraggio sonno: quale comprareDormire sogni tranquilli è fondamentale per condurre una vita serena e allontanare lo stress quotidiano. Volete verificare la qualità del vostro riposo? Proseguite nella lettura della nostra guida per scegliere il bracciale per monitoraggio del sonno più adatto ad ogni esigenza!
Cinturino Apple Watch: i migliori da comprareSiete in cerca di un nuovo cinturino Apple Watch da abbinare al vostro smartwatch? Vediamo insieme quali sono i migliori modelli da acquistare.
Fitness Tracker: i migliori da comprareMonitorare l'attività fisica può essere lo strumento migliore per capire i propri limiti e migliorarli. Quale modo potrebbe essere migliore dell'usare la tecnologia come alleata?
Le migliori app per dimagrire"Lunedì inizio la dieta, promesso!". Hai detto troppo spesso questa frase? Forse perché non hai mai trovato l'app per dimagrire adatta a te!
Bracciale cardiofrequenzimetro: quale comprareUna soluzione economica e funzionale per monitorare la vostra attività quotidiana e sportiva.
❌