Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Ieri — 23 Gennaio 2019RSS feeds

Recensione ASUS ZenFone Max Pro M2: più di un semplice battery phone

di Mikhael Costa

Scopri ASUS Zenfone Max Pro M2 nella nostra recensione: quanto dura la batteria, come va a livello di prestazioni, dual sim, display, fotocamera e molto altro.

L'articolo Recensione ASUS ZenFone Max Pro M2: più di un semplice battery phone proviene da TuttoAndroid.

Meno recentiRSS feeds

Recensione HONOR View20: bellissimo e potente, con super fotocamera

di Matteo Virgilio

HONOR View20 è il nuovo super top di gamma dell'azienda cinese, con una fotocamera da 48 MP e un display borderless forato. Tante belle cose di cui vi parliamo meglio nella recensione completa.

L'articolo Recensione HONOR View20: bellissimo e potente, con super fotocamera proviene da TuttoAndroid.

Huawei Mate 20 Lite, senza infamia e senza lode – Recensione

di Luciano Gerace

Huawei Mate 20 Lite si propone come alternativa più economica ai flagship Huawei, ricalcandone lo stile e le funzionalità, ma scendendo a qualche compromesso.
(...)
Continua a leggere Huawei Mate 20 Lite, senza infamia e senza lode – Recensione su Androidiani.Com


© Luciano Gerace for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: ,

Smart Battery Case: come funziona e come ricaricarla

di Jader Liberatore
Hai sentito parlare della nuova e utilissima Smart Battery Case di Apple ma non sai cos’è, come si usa e soprattutto come ricaricare questo accessorio? Negli anni la concorrenza ci ha presentato numerose soluzioni per ricaricare i dispositivi portatili come smartphone e tablet in mobilità, anche quando non abbiamo a disposizione una presa di corrente […]

Tronsmart Element Force: la recensione

di Pasquale Marzocchella

Tronsmart è un marchio cinese che si sta facendo lentamente strada nel marasma di prodotti (e produttori) di accessori e, in questo caso, speaker bluetooth. Ottima qualità audio e costruttiva ad un buon prezzo contraddistinguono lo speaker Tronsmart Element Force: vediamo insieme come si comporta.

(...)
Continua a leggere Tronsmart Element Force: la recensione su Androidiani.Com


© pasqualemarzocchella for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , , , ,

Recensione Huawei P Smart 2019: guardate come luccica

di Matteo Virgilio

Abbiamo provato Huawei P Smart 2019, smartphone proposto a 250 Euro di listino e candidato a conquistare la fascia bassa. Ecco perché

L'articolo Recensione Huawei P Smart 2019: guardate come luccica proviene da TuttoAndroid.

Recensione Huawei P Smart 2019: prezzo ok e bel design, prestazioni da migliorare

di Saverio Alloggio

P Smart 2019 è l’ennesimo smartphone ben riuscito da parte di Huawei nella fascia di prezzo compresa tra i 200 e i 300 euro. In Italia è stato posizionato a 249 euro, una cifra coerente con quanto offerto: un design ricercato con notch a goccia e colorazioni della scocca particolari; uno schermo ampio che offre una buona esperienza di visione; un comparto fotografico che non sfigura nel segmento in questione; un’autonomia soddisfacente.

Allo stato attuale l’aspetto meno convincente sono le prestazioni. Da questo punto di vista i 3 Gigabyte di RAM cominciano probabilmente a essere un po’ risicati, ma sono convinto che molto dipenda dall’ottimizzazione software. Il processore del P Smart 2019 è infatti il Kirin 710, che abbiamo avuto modo di apprezzare in altri dispositivi come il Mate 20 Lite, dove però è assistito da 4 Gigabyte di RAM. Un aspetto su cui, quasi sicuramente, Huawei potrà intervenire con successivi aggiornamenti.

Design e display, due punti di forza

Quello ritratto nelle immagini è un P Smart 2019 nella colorazione Aurora Blue. Sulla back cover l’effetto sfumato è di grande impatto, gli angoli arrotondati contribuiscono a esaltare la sensazione di continuità delle linee e il resto lo fa la parte frontale: cornici ridotte e notch superiore a goccia (ospita solo la fotocamera anteriore da 8 Megapixel), per cui dalle dimensioni molto discrete.

La scocca è realizzata in policarbonato, ma questo non impedisce allo smartphone di restituire una sensazione di assoluta solidità. Si impugna bene ed è poco scivoloso, per cui non si sente la necessità di utilizzare una cover. Non è utopistico pensare di utilizzarlo con una sola mano, i pulsanti fisici (volume e accensione) si raggiungono perfettamente con le dita, così come il sensore per le impronte digitali posizionato sul retro (sempre preciso).

Può comunque essere sbloccato anche con il riconoscimento del volto, che però non ha a disposizione i sensori avanzati visti, ad esempio, sul Mate 20 Pro della stessa Huawei, bensì utilizza solo la fotocamera anteriore: funziona sorprendentemente bene in diurna, meno in notturna. La back cover trattiene un po’ troppo le impronte, mentre la sporgenza della dual-camera posteriore è davvero ridotta all’osso. Il peso di 160 grammi lo rende comodo da trasportare.

Sulla parte anteriore è incastonato un ampio schermo da 6,21 pollici, realizzato con tecnologia IPS LCD e caratterizzato da risoluzione di 1.080 x 2.340 pixel. Considerando la fascia di prezzo, è un pannello che garantisce davvero un’ottima resa: si vede bene all’aperto, gli angoli di visuale sono buoni così come la luminosità, le cornici ridotte e il notch a goccia contribuiscono a migliorare la sensazione di “immersione” quando si visiona un contenuto.

L’aspetto meno convincente di questo pannello è la resa cromatica, con le tonalità nere che virano un po’ al grigio. Nulla di grave comunque, una caratteristica che tra l’altro è molto comune trovare in questo segmento. In generale comunque si tratta di uno di quei display in grado di stupire positivamente dal vivo, un asso nella manica da giocare rispetto ai diretti concorrenti.

Prestazioni altalenanti, comparto fotografico divertente

Il Kirin 710 è un processore con CPU octa-core (quad-core 2.2 GHz Cortex-A73 + quad-core 1.7 GHz Cortex-A53), in questo caso affiancato da 3 Gigabyte di RAM e dalla GPU Mali-G51. Come detto in apertura, si tratta di un SoC che abbiamo già avuto modo di apprezzare in altri smartphone, sia a marchio Huawei che Honor. A bordo del P Smart 2019 però ho notato qualche rallentamento di troppo, specie nelle animazioni di sistema.

Intendiamoci, nulla che comprometta l’esperienza utente, ma non ci sono dubbi sul fatto che questa piattaforma hardware possa potenzialmente rendere di più. Probabilmente i 3 Gigabyte di RAM cominciano a essere risicati nel 2019, ma sono abbastanza convinto che molto dipenda dall’ottimizzazione software, con Huawei che quasi sicuramente interverrà con successivi aggiornamenti.

In ogni caso, il P Smart 2019 rimane comunque uno smartphone piacevole da utilizzare nella quotidianità, anche quando viene messo particolarmente sotto stress durante le sessioni di gaming. Tra l’altro, il Kirin 710 si è confermato un processore con un’ottima gestione del calore: praticamente impossibile percepire un surriscaldamento dalla scocca di questo smartphone.

Menzione di merito per la presenza, nativa, di Android 9, tra l’altro personalizzato con l’ultima versione dell’interfaccia grafica di Huawei, ovvero la EMUI 9. Abbiamo ormai imparato a conoscere le funzionalità e le possibilità di personalizzazione offerte dall’azienda cinese, tutte presenti anche nel P Smart 2019. Aspetti che fanno la differenza soprattutto nel comparto fotografico.

La fotocamera frontale è da 8 Megapixel, scatta buone fotografie in diurna mentre soffre di più in notturna. Non mancano però funzionalità come la modalità ritratto e gli effetti garantiti dall’intelligenza artificiale, che possono essere disattivati anche in post produzione. Discorso analogo per la dual-camera posteriore, con sensore principale da 13 Megapixel f/2.2 accoppiato a un secondo sensore da 2 Megapixel f/2.4 utilizzato essenzialmente per la profondità di campo.

Anche qui subentra una certa perdita di dettaglio in notturna, che però viene nettamente compensata utilizzando la modalità notte, in grado davvero di fare la differenza. La messa a fuoco sulle macro non è particolarmente efficace, ma in generale c’è davvero da divertirsi con tutte le possibilità offerte dal software. Decisamente piacevoli le fotografie in diurna, mentre i video vengono girati fino alla risoluzione Full-HD a 60 fps, e sono nella media.

In tutto questo, l’autonomia non delude. La batteria da 3.400 mAh consente di arrivare a sera (attorno a mezzanotte) con circa il 15% di carica residua a fronte di 3:30 di schermo acceso. Un buon risultato, con il quale difficilmente si riesce a coprire due giorni, ma che comunque non vi farà sentire la necessità di ricaricare lo smartphone nel corso della giornata, a meno di utilizzi particolarmente stressanti.

Purtroppo però la ricarica della batteria è affidata alla porta micro-USB anziché USB-C, una scelta quasi anacronistica a inizio 2019. L’altoparlante di sistema è posizionato in basso e garantisce una resa nella media, con un buon volume. C’è il jack audio da 3.5 mm, una presenza che personalmente apprezzo sempre, non manca l’NFC. P Smart 2019 è inoltre uno smartphone dual-SIM, a patto di rinunciare all’espansione di memoria (64 Gigabyte di storage interno).

Conclusioni: chi dovrebbe acquistarlo?

I rivali più agguerriti di questo P Smart 2019 saranno probabilmente i nuovi Redmi Note 7 e Note 7 Pro di Xiaomi, senza dimenticare altri modelli della stessa Huawei e di Honor (pensiamo al View 10 Lite). La scelta di puntare soprattutto sul design e sul display però può certamente rivelarsi vincente in questa fascia di prezzo, consentendo di intercettare le esigenze di un ampio segmento di utenti.

Tra l’altro i 249 euro richiesti di listino sono destinati anche a scendere nel corso dei mesi, rendendolo ancora più interessante (per chi lo acquista entro il 10 febbraio Huawei ha previsto degli omaggi, trovate tutti i dettagli a questo link). Insomma, si tratta di uno smartphone che offre ciò che è lecito attendersi a queste cifre, garantendo un’esperienza utente assolutamente soddisfacente. Ideale per chi bada all’aspetto estetico e necessita di un display ampio e con una buona resa.

Recensione Pamu Scroll: cuffie True Wireless di qualità anche se non perfette

di Alessandro Pentenè

Scopri come funzionano le cuffie True Wireless più chiacchierate della rete, le PamuScroll. Auricolari bluetooth di qualità ma con qualche difetto.

L'articolo Recensione Pamu Scroll: cuffie True Wireless di qualità anche se non perfette proviene da TuttoAndroid.

OnePlus 6T: un fulmine imperfetto | Recensione

di Enrico Andreoli

OnePlus 6T è sicuramente uno degli smartphone (se non lo smartphone) protagonisti della fine 2018 che si è parecchio arricchito di tecnologia. Riuscirà un nuovo arrivato a sbaragliare la concorrenza pur essendo uno stretto derivato del suo modello precedente lanciato appena 6 mesi fa? Di seguito il nostro verdetto.

(...)
Continua a leggere OnePlus 6T: un fulmine imperfetto | Recensione su Androidiani.Com


© enricoandreoli for Androidiani.com, 2019. | Permalink |
Qui trovi la classifica del miglior smartphone android
Tags del post: , ,

Recensione Ucronia di Elena di Fazio

di Valerio Porcu
Ucronia racconta di un misterioso evento che colpisce il mondo alla fine degli anni ’60 e alla metà del XXI secolo. È la Convergenza, che provoca, in alcune aree del pianeta, una fusione tra le due epoche storiche. Cambiano i luoghi e gli edifici, ma gli esseri umani restano. Accade così che alcuni abitanti nel futuro […]

Intrigo sulla Stazione spaziale, trattenete il respiro!

di Elena Re Garbagnati
Gli apprezzati libri di fantascienza Deserto Rosso e della saga del ciclo dell’Aurora si arricchiscono di un nuovo episodio, Sirius: In caduta libera, che gli appassionati dei libri di Rita Carla Francesca Monticelli non potranno perdere. Anna Persson, Hassan Qabbani e l’inquietante Melissa tornano più avvincenti che mai, in un episodio che tiene il lettore […]

Tribit X1, una valida alternativa economica alle AirPods di Apple – Recensione

di Luciano Gerace

Tribit X1 sono auricolari wireless in-ear dotati di connettività Bluetooth 5.0. Ad un prezzo consigliato di solamente 39€ su Amazon, soddisfano a pieno le esigenze di qualsiasi utente medio. Scopriamole insieme in questa recensione.

(...)
Continua a leggere Tribit X1, una valida alternativa economica alle AirPods di Apple – Recensione su Androidiani.Com


© Luciano Gerace for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: ,

iSkysoft Toolbox Switch, programma per trasferire i dati tra iOS e Android

di Filippo Molinini

iSkysoft Toolbox – Switch è un programma per Windows che consente di trasferire dati da un telefono all’altro in maniera semplice e veloce. Consente il passaggio di contatti, messaggi, contenuti multimediali, ecc., anche tra smartphone Android e dispositivi iOS (come iPhone e iPad) in maniera sicura. iSkysoft Toolbox – Switch, trasferire dati tra due telefoni […]

Puoi leggere l'articolo iSkysoft Toolbox Switch, programma per trasferire i dati tra iOS e Android in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Recensione Xiaomi Mi MIX 3 (Global): quasi perfetto, se amate lo slider

di Alberto Giudice

Xiaomi Mi MIX 3 è uno dei primi smartphone ad adottare uno slider per nascondere le fotocamere frontali, raggiungendo oltre il 93% del fronte occupato dal display. Ma come si comporta effettivamente questa soluzione nella praticità? Ve lo racconto in questa recensione di Xiaomi Mi MIX 3 Global.

L'articolo Recensione Xiaomi Mi MIX 3 (Global): quasi perfetto, se amate lo slider proviene da TuttoAndroid.

Recensione HONOR 10 Lite: una conferma destinata a piacere

di Matteo Virgilio

Ecco la nostra recensione di Honor 10 Lite, nuovo device che vuole rendersi protagonista attorno ai 200 Euro, ce la farà? Ve lo sveliamo nella nostra recensione.

L'articolo Recensione HONOR 10 Lite: una conferma destinata a piacere proviene da TuttoAndroid.

[Contest] Vinci 5 super premi + una chiave di attivazione per VideoProc, il più veloce video editor

di Alexandre Milli

Vi abbiamo già parlato di VideoProc, uno dei migliori tool in grado di convertire, modificare e registrare video. Oggi vi diamo la possibilità di vincere una product key di VideoProc oltre ad altri 5 premi. Vinci GoPro Hero7, DJI Spark, Canon EOS M100 e una licenza di VideoProc Digiarty ha appena messo in palio ben 5 ricchi premi […]

Puoi leggere l'articolo [Contest] Vinci 5 super premi + una chiave di attivazione per VideoProc, il più veloce video editor in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

5 idee regalo per gli amanti delle console retrò

di Jader Liberatore
Festività natalizie, compleanni, feste di laurea e tantissime altre occasioni ci portano a dover scegliere il regalo più adatto da poter donare ad un nostro caro amico o parente; e se stai leggendo questo articolo, probabilmente sei alla ricerca di un’idea regalo originale, adatta a chi ama il dispositivi retrò che hanno segnato l’ultimo ventennio […]

Recensione Xiaomi Mi Box S, un media player completo, economico e praticamente perfetto

di Irven Zanolla

Abbiamo testato Xiaomi Mi Box S, il nuovo media player del produttore cinese dotato di Android TV. Scoprite come funziona nella nostra recensione.

L'articolo Recensione Xiaomi Mi Box S, un media player completo, economico e praticamente perfetto proviene da TuttoAndroid.

Recensione Honor Watch, smartwatch tuttofare sportivo ed economico

di Irven Zanolla

Abbiamo provato Honor Watch, il fratello di Huawei Watch GT, per alcune settimane. Ecco le nostre impressioni sul funzionamento dello smartwatch.

L'articolo Recensione Honor Watch, smartwatch tuttofare sportivo ed economico proviene da TuttoAndroid.

Video recensione Chuwi Hi10 Air, tutte le potenzialità dei 2-in-1 a 250€

di Filippo Molinini

Chuwi Hi10 Air rappresenta tutte le potenzialità che offre il formato 2-in-1 per i PC con Windows 10 a un prezzo stracciatissimo. Scoprite tutte le caratteristiche tecniche e perché ha senso acquistarlo nella nostra recensione completa. Recensione Chuwi Hi10 Air Confezione La confezione, solida e ben realizzata, comprende: Chuwi Hi10 Air Tastiera con attacco magnetico […]

Puoi leggere l'articolo Video recensione Chuwi Hi10 Air, tutte le potenzialità dei 2-in-1 a 250€ in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

❌