Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Oggi — 19 Febbraio 2019RSS feeds

Pictionary Air: disegnare parole misteriose con la realtà aumentata

di Mabelle Sasso
Pictionary fa un salto nel futuro con Pictionary Air. Nel 1985 veniva lanciato Pictionary, un classico dei giochi da tavolo. Il gioco ideato da Robert Angel e Gary Everson si basava su una meccanica molto semplice ed immediata: tradurre in segno grafico un concetto o una parola. In ogni partita i giocatori si dividono in […]
Ieri — 18 Febbraio 2019RSS feeds

Lego Hidden Side: Lego esplora la realtà aumentata con i suoi nuovi set

di Mabelle Sasso
In vista della fiera del giocattolo di New York, anche The LEGO Group ha svelato una delle novità che presenterà durante la manifestazione. La linea Lego Hidden Side promette di fondere l’esperienza di gioco tradizionale con quella della realtà aumentata interagendo in maniera inconsueta con i vari elementi, permettendo agli utenti un utilizzo completo di […]
Meno recentiRSS feeds

Doctor Who: in arrivo un cortometraggio in realtà virtuale!

di Raffaele Giasi
BBC ha annunciato che rilascerà a dicembre di quest’anno un cortometraggio animato dedicato alla sua popolarissima serie Doctor Who, appositamente concepito per i visori di realtà virtuale! Il corto, della durata approssimativa di 12 minuti, si chiamerà “Doctor Who: The Runaway”, e sarà una storia originale ambientata nell’universo del Dottore, con protagonista il tredicesimo Dottore […]

Huawei lavora ad occhiali AR che necessitano di uno smartwatch per funzionare

di Roberto F.

Huawei è uno dei produttori che si apprestano ad entrare nel settore degli occhiali con tecnologia AR, così da provare a sfruttare le potenzialità offerte dalle Realtà Aumentata e Virtuale e consentire ai propri utenti di avere un “assaggio” di ciò che ci riserva il futuro. Alcuni mesi fa è stato proprio il CEO di Huawei […]

L'articolo Huawei lavora ad occhiali AR che necessitano di uno smartwatch per funzionare proviene da TuttoAndroid.

Google Maps: arriva la navigazione in realtà aumentata

di Francesco Ciannamea

Big G arricchisce la navigazione in Google Maps con la realtà aumentata. Scoprite i dettagli nel nostro articolo.

(...)
Continua a leggere Google Maps: arriva la navigazione in realtà aumentata su Androidiani.Com


© francescociannamea for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , , ,

Realtà aumentata per l’app Google Maps, ormai la funzione è quasi pronta

di Dario D'Elia
La realtà aumentata applicata a Google Maps è probabilmente una delle novità più attese e come ha anticipato The Wall Street Journal il rilascio dovrebbe essere vicino. Presentata in pompa magna lo scorso maggio durante la developer conference, pare che alcuni utenti nel mondo abbiano iniziato a farne uso per scovarne gli ultimi bug. Chi […]

L’app easyJet usa la realtà aumentata per permettere di controllare le misure del bagaglio a mano

di Lorenzo Spada
easyJet

Il mondo della realtà aumentata è appena entrato in contatto con quello delle compagnie aree grazie a easyJet. La compagnia, positivamente famosa per i suoi voli low-cost e negativamente famosa per le sue tariffe extra quando si parla di bagagli, ha aggiornato la propria app iOS con l’aggiunta di un servizio in realtà aumentata (sfrutta […]

L'articolo L’app easyJet usa la realtà aumentata per permettere di controllare le misure del bagaglio a mano proviene da TuttoTech.net.

L’app Easyjet per iOS sfrutta la realtà aumentata per la verifica dimensioni del bagaglio a mano

di Dario D'Elia
Easyjet da oggi offrirà la possibilità di verificare le dimensioni del bagaglio a mano prima di recarsi in aeroporto sfruttando la sua app per iOS. In pratica l’applicazione sta per essere aggiornata con una funzionalità basata sulla tecnologia ARKit 2 di Apple. “Il funzionamento sfrutta la tecnologia della realtà aumentata e la fotocamera degli smartphone […]

“Nuovi eroi digitali, fatevi avanti” con Auriga e IC406, selezione per startup innovative

di Pino Bruno
Se siete esperti di intelligenza artificiale, IoT, blockchain, realtà aumentata e virtuale, e avete idee innovative nell’ambito di pagamenti elettronici, retail banking, fintech, insurtech e P2P lending, fatevi avanti. Oggi è partita la prima selezione di startup digitali promossa dall’incubatore IC406 di Auriga in collaborazione con il PoliHub del Politecnico di Milano. I progetti selezionati […]

A Cinisello realtà virtuale in casa di riposo

di Marco Locatelli

La realtà virtuale non solo uno degli ultimi ritrovati hi-tech per rendere l’esperienza gaming ancora più coinvolgente e spettacolare ma anche un mezzo che può aiutare gli anziani ad evadere e svagarsi, al netto dei loro limiti anagrafici.

Leggi il resto dell’articolo

Ford, realtà virtuale per progettare le auto

di Filippo Vendrame

Ford sta valutando la possibilità di progettare le auto utilizzato la realtà virtuale. La casa automobilistica ha iniziato a sperimentare Gravity Sketch, uno strumento che consente ai suoi progettisti di disegnare auto in 3D utilizzando la realtà virtuale e che permette di risparmiare molto tempo prezioso. Normalmente, i progettisti iniziano a disegnare l’auto partendo da schizzi che poi vengono rielaborati in 3D per valutare la fattibilità del progetto.

Leggi il resto dell’articolo

Google Chrome supporterà a breve la Windows Mixed Reality

di Lorenzo Spada
Google Chrome supporterà a breve la Windows Mixed Reality

Google Chrome ha supportato alcuni visori di realtà virtuale come Oculus Rift e Daydream View da diverso tempo, tramite il programma WebVR. Ma i visori sviluppati con la Windows Mixed Reality in mente sono stati notevolmente incompatibili. Questo cambierà presto, in quanto una nuova flag in arrivo su Google Chrome consentirà di testare in anteprima […]

L'articolo Google Chrome supporterà a breve la Windows Mixed Reality proviene da TuttoTech.net.

Matera Immersiva, TIM punta su 5G, 3D e realtà virtuale per valorizzare il patrimonio culturale

di Alessandro Crea

TIM è a fianco della Fondazione Matera Basilicata 2019 per l’avvio di “Matera 2019 – Capitale Europea della cultura“. L’azienda mette a disposizione dell’importante evento le più avanzate tecnologie sviluppate nel campo dell’ICT come 3D, realtà virtuale e 5G e, grazie al ruolo di Main Partner, è l’abilitatore tecnologico di innovative forme di conoscenza e di diffusione della cultura, in linea con lo spirito e il ruolo di “Matera 2019”.

“Oggi TIM è a Matera per testimoniare che l’innovazione è anche cultura. Siamo particolarmente orgogliosi di legare il nostro brand alla città di Matera sostenendola in questo storico momento, con l’obiettivo di contribuire a valorizzare l’inestimabile patrimonio artistico e culturale che, grazie alla tecnologia, esce dai confini territoriali diventando una ricchezza a disposizione di tutti, fruibile da chiunque e in qualsiasi luogo. Un nuovo modo di fare cultura che al tempo stesso coinvolge anche emotivamente, restituendo informazione e conoscenza”, ha dichiarato il Presidente di TIM, Fulvio Conti, in occasione della cerimonia di inaugurazione a Cava del Sole.

Photo credit - depositphotos.com

In questo contesto si inserisce il progetto “Matera Immersiva” che TIM sta realizzando, in stretta collaborazione con l’Ufficio Sistemi Culturali e Turistici della Regione Basilicata, sfruttando anche le potenzialità della nuova rete 5G, già in fase di implementazione. Grazie alla realizzazione di una piattaforma dinamica su cloud e allo sviluppo di una soluzione integrata, viene digitalizzato il patrimonio culturale rendendolo, così, fruibile e accessibile a tutti.

TIM, grazie alla collaborazione con partner presenti sul territorio che operano nei settori dell’innovazione tecnologica e della ricerca, ha già dato vita a soluzioni di Turismo Digitale & Virtual Reality. “Matera Content Pool” offrirà un catalogo di immagini HD, video in HD, 4K e 8K, ricostruzioni 3D per VR e video 360, di elevata qualità che in maniera trasversale rappresentano il patrimonio culturale della città di Matera. Si tratta di un modello innovativo di divulgazione di contenuti digitali per la promozione della città di Matera e dell’intera Basilicata.

La digitalizzazione e l’indicizzazione del patrimonio culturale, base imprescindibile per una narrazione integrata e innovativa, nonché per percorsi di virtualizzazione, sarà costruita attraverso diverse chiavi di lettura: patrimonio storico-archeologico; patrimonio geologico-ambientale; patrimonio artistico; patrimonio demo-etno-antropologico; senza pretesa di esaustività di contenuto, ma con la volontà di costruire percorsi specifici e per target, pur sempre integrati in una visione culturale ampia e immersivo-emozionale.

Gli investimenti già effettuati da TIM per le nuove tecnologie di rete fissa e mobile, pari a oltre 3 milioni di euro, e l’impegno profuso nel corso degli anni, hanno infatti consentito di realizzare nella Città dei Sassi infrastrutture sempre più moderne e in grado di offrire servizi tecnologicamente evoluti e dare così impulso alla trasformazione digitale del Paese. Infatti, riguardo la rete fissa, il programma di cablaggio realizzato da TIM, grazie alla posa della fibra ottica, ha consentito di completare il collegamento della quasi totalità del territorio comunale, con una copertura complessiva pari a circa 23.000 unità immobiliari.

Anche per quanto riguarda la telefonia mobile Matera si conferma all’avanguardia e, grazie alla sperimentazione condotta da TIM, è fra le prime “città 5G” d’Europa nelle quali si stanno sviluppando servizi innovativi in settori come la sanità, l’industria 4.0, il turismo, la cultura, l’automotive e la sicurezza pubblica.

Si sta per spegnere il sogno AR di Meta

di Antonino Caffo

Meta, una startup che ha recentemente lanciato la sua seconda generazione di occhialini per la realtà aumentata, i Meta 2, sta andando in bancarotta a causa della violazione di un brevetto detenuto dalla Genedics. Divenendo “insolvente”, la società ora rischia una chiusura totale, nonostante in passato il suo nome fosse stato accostato a quello dei grandi player della tecnologia come Lenovo, Tencent, Dolby e Comcast.

Leggi il resto dell’articolo

La sicurezza dei QR code

di Vito Gentile
L'uso dei QR Code è molto semplice, ma dietro tale semplicità si celano alcune potenziali vulnerabilità di sicurezza: ecco quali sono, e come difendersi. Leggi La sicurezza dei QR code

Oppo RX17 Pro: disponibile la versione Beta dell’app per le misurazioni in realtà aumentata

di Lucia Massaro
Oppo ha annunciato oggi la disponibilità per RX17 Pro della versione Beta dell’applicazione “AR Measure” che – sfruttando il sensore TOF 3D – permette agli utenti di misurare lunghezze, distanze, aree ed angoli. L’applicazione – scaricabile tramite questo link – è ancora in fase di sviluppo per cui potrebbe presentare ancora un margine di errore. […]

VLC raggiunge i 3 miliardi di download e si prepara a supportare AirPlay e visori VR

di Alessandro Crea
VLC Media Player è uno dei più popolari lettori multimediali del mercato, grazie soprattutto al suo vastissimo supporto a tutti i tipi di formati audio e video esistenti. Una conferma, se ce ne fosse ancora bisogno, è arrivata proprio dal CES di Las Vegas, dove era esposto un contatore che mostrava in tempo reale i […]

CES 2019, HTC annuncia VIVE Pro Eye e Vive Cosmos

di Filippo Vendrame

HTC ha annunciato al CES 2019 di Las Vegas alcune interessanti novità in materia di realtà virtuale. Nello specifico, la società ha annunciato nuovi prodotti hardware e software che ridefiniscono il modo in cui viene vissuta la realtà virtuale. Le novità principali riguardano i nuovi visori VIVE Pro Eye e Vive Cosmos oltre al servizio in abbonamento Viveport Infinity.

Leggi il resto dell’articolo

HTC Vive Cosmos e Vive Pro Eye: l’evoluzione della realtà virtuale passa dal tracciamento degli occhi

di Saverio Alloggio

Nel corso del CES 2019 – in corso in questi giorni a Las Vegas – HTC ha presentato due nuovi visori che sfruttano la realtà virtuale. Si tratta del Vive Cosmos e del Vive Pro Eye, evoluzioni dei due già presenti nel catalogo dell’azienda taiwanese. Non sono stati forniti tutti i dettagli tecnici, ma le novità annunciate fanno intravedere enormi potenzialità.

Vive Pro Eye è il primo visore per la realtà virtuale a introdurre il tracciamento degli occhi. Questo consente di sfruttare la tecnologia denominata “rendering foveated”, che gestisce le immagini a seconda della direzione dello sguardo da parte dell’utente: di fatto la messa a fuoco cambia rispetto a dove si guarda, per cui viene utilizzata minore potenza grafica in tutte le altre zone, con un grande vantaggio in termini di prestazioni e impatto energetico, oltre che di veridicità dell’esperienza visiva.

Insomma, potremmo essere difronte alla “next big thing” in ambito VR. Sulla carta le applicazioni di una simile tecnologia sono infinte, senza contare come possa rappresentare un punto cardine verso la totale indipendenza dei visori da hardware esterni. Nel corso delle prossime settimane HTC rilascerà maggiori informazioni, ma i primi hands-on effettuati al CES 2019 del Vive Pro Eye ne parlano in maniera entusiastica.

Our event starts with Dan O’Brien, GM Americas, who is excited to announce the new VIVE PRO EYE, an evolution in the enterprise VR space. #HTCVIVE #HTCVIVEPROEYE pic.twitter.com/mpblk8EZdK

— HTC VIVE (@htcvive) January 7, 2019

Per quanto riguarda HTC Vive Cosmos invece, la novità è rappresentata dalla presenza di due videocamere frontali e di controller di nuova generazione per la rilevazione del movimento. Secondo l’azienda taiwanese il visore sarà in grado di eseguire in automatico il tracking di corpo e testa, per cui non sarà più necessario disporre vari sensori in giro per la stanza, come avvenuto con il modello precedente.

Necessita comunque il collegamento al PC, ma può essere sfruttato anche in abbinata agli smartphone. Non si tratta dunque di un dispositivo standalone, necessita di un hardware esterno per il funzionamento, e magari questo potrebbe rappresentare il più grande limite in ottica commerciale, visto che l’arrivo sul mercato è previsto entro la fine del 2019. Per vedere invece sul mercato il Vive Pro Eye occorrerà attendere aprile, a prezzi non ancora comunicati.

VIVE COSMOS will offer absolute comfort, easy set up, & will require no external tracking; COSMOS allows you to enjoy VR at home or on-the-go. #HTCVIVECOSMOS #HTCVIVE #VIVEPORT pic.twitter.com/fQEZArr8LJ

— HTC VIVE (@htcvive) January 7, 2019

Proprio nella giornata di ieri, vi abbiamo parlato del calo del fatturato del 62% subito da HTC nel corso del 2018 rispetto all’anno precedente. Tra i vari settori per il rilancio dell’azienda abbiamo citato proprio la realtà virtuale, visti i buoni risultati dei visori Vive di precedente generazione. Con gli annunci odierni, è evidente come sia questo il settore su cui l’ex gigante taiwanese intende puntare.

HTC U11 è disponibile su Amazon con quasi 300 euro di sconto rispetto al prezzo di listino. Lo trovate a questo link.

L'articolo HTC Vive Cosmos e Vive Pro Eye: l’evoluzione della realtà virtuale passa dal tracciamento degli occhi proviene da Tom's Hardware.

HTC Vive Pro Eye è il primo visore VR con tracciamento degli occhi

di Lorenzo Spada
HTC Vive Pro Eye CES 2019

Al CES 2019 HTC ha presentato la nuova generazione di visori VR chiamata HTC Vive Pro Eye. Non si tratta di una vera e propria nuova generazione ma introduce, per la prima volta in ambito consumer, il tracciamento degli occhi attraverso una serie di sensori interni. L’eye-tracking integrato in HTC Vive Pro Eye consente il “rendering foveated”, una […]

L'articolo HTC Vive Pro Eye è il primo visore VR con tracciamento degli occhi proviene da TuttoTech.net.

❌