Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

UFED Premium è capace di “bucare” alcuni smartphone Android e iOS meglio dei produttori stessi

di Giuseppe Biondo

La privacy è da garantire sempre e comunque oppure in certi casi si può violare? Dilemmi dell'era moderna, ai quali è difficile dare una risposta univoca

L'articolo UFED Premium è capace di “bucare” alcuni smartphone Android e iOS meglio dei produttori stessi proviene da TuttoAndroid.

Sbloccare iPhone o smartphone Android? Ecco il nuovo strumento per le forze dell’ordine

di Lucia Massaro
Cellebrite è una nota azienda israeliana esperta nella creazione di strumenti per il recupero di dati personali dagli smartphone che collabora con le forze dell’ordine di tutto il mondo. Tramite il suo profilo Twitter, la società ha annunciato orgogliosamente la nuova soluzione Universal Forensic Extraction Device (UFED Premium) in grado di “sbloccare ed estrarre dati […]

Come rimanere anonimi su internet

di Lorenzo Spada
Come rimanere anonimi su internet

Se è vero che la diffusione di internet ha permesso a oltre la metà della gente sulla Terra di poter comunicare fra di loro attraverso una miriadi di servizi, è anche vero che ormai qualunque cosa si fa online viene monitorata e tracciata da qualcuno a scopi pubblicitari. Da quando Sky ha proposto l’accettazione obbligatoria […]

L'articolo Come rimanere anonimi su internet proviene da TuttoTech.net.

AdSmart arriva su MySky e Sky Q: cos’è e come disabilitarlo

di Lorenzo Spada
Sky AdSmart

Sky ha incominciato ad inviare a tutti i propri abbonati in possesso di un MySky o uno Sky Q connesso a internet un’informativa in cui viene “proposto” l’attivazione del servizio AdSmart, ovvero la fornitura di pubblicità personalizzata. Dire “proposto” è una parola forte, visto che l’accettazione è obbligatoria, anche se in una fase successiva è […]

L'articolo AdSmart arriva su MySky e Sky Q: cos’è e come disabilitarlo proviene da TuttoTech.net.

OnePlus diffondeva le e-mail degli utenti a causa di una vulnerabilità nella sua app per gli sfondi

di Gerardo Orlandin

Un paio di mesi fa è emerso un difetto di sicurezza che ha colpito molti utenti OnePlus. La società aveva diffuso gli indirizzi email di centinaia di loro utenti attraverso l'app per gli sfondi Shot on OnePlus. Non è chiaro da quanto tempo questa vulnerabilità fosse presente, ma potrebbe essere fin dal rilascio dell'app, quindi da vari anni.

L'articolo OnePlus diffondeva le e-mail degli utenti a causa di una vulnerabilità nella sua app per gli sfondi proviene da TuttoAndroid.

La Lega Calcio spagnola usava un’app per beccare i pirati

di Alessandro Crea
La AEPD (Agencia Española de Protección de Datos), l’agenzia spagnola per la protezione dei dati, ha comminato una multa da 250mila euro alla Liga, la lega calcio spagnola. Quest’ultima infatti avrebbe “spiato” gli utenti della propria app a loro insaputa, nel tentativo di rilevare l’utilizzo di sistemi pirata per la visione delle partite. Secondo le […]

5G, intercettazioni di polizia più complicate. Indagini UE a rischio

di Dario D'Elia
Le nuove reti 5G potrebbero rendere più difficili e complesse, se non proprio impedire, il tracciamento, l’intercettazione e la localizzazione delle comunicazioni di eventuali criminali e terroristi. Ne è convinto Gilles de Kerchove, coordinatore della politica antiterrorismo dell’UE, che venerdì 7 luglio – stando a quanto riporta oggi il quotidiano francese Le Monde – ha fornito […]

Facebook ci riprova e pagherà gli utenti che gli daranno i loro dati

di Gerardo Orlandin

Diversi mesi dopo la chiusura di Facebook Research, l'ultima app di ricerca per la tracciabilità degli utenti dell'azienda, a causa di una serie di controversie, Facebook inizierà nuovamente a ricompensare gli utenti che accetteranno di essere monitorati su come usano il loro smartphone attraverso una nuova app chiamata Study.

L'articolo Facebook ci riprova e pagherà gli utenti che gli daranno i loro dati proviene da TuttoAndroid.

Il vostro smartphone è sicuro? Scopritelo con un semplice quiz di Samsung

di Gerardo Orlandin

Poiché conserviamo alcune delle nostre informazioni più preziose e private sui nostri dispositivi, è di fondamentale importanza mantenerli sicuri e protetti. Fortunatamente, non è necessario essere un esperto per stare al sicuro nel mondo connesso e il quiz di Samsung potrà indicarvi se disponete delle nozioni di base.

L'articolo Il vostro smartphone è sicuro? Scopritelo con un semplice quiz di Samsung proviene da TuttoAndroid.

Facebook Portal per le videochat, in arrivo novità. “Focus sulle conversazioni private”

di Alessandro Crea
Andrew Bosworth, vice presidente Facebook della divisione realtà aumentata/virtuale, ha confermato durante la Code Conference in svolgimento in Arizona che presto l’azienda presenterà novità riguardanti Portal, i suoi dispositivi dedicati alle videochat. Il mese scorso del resto le novità in arrivo in autunno erano già state anticipate dallo stesso Mark Zuckerberg durante la F8 Developer […]

Come autorizzare un’app scaricata da internet su Mac

di Roberto Cocciolo
Da tantissimi anni ormai, anche su Mac, è presente App Store, ovvero il “negozio” digitale di applicazioni compatibili con la suddetta macchina. A differenza di iPhone e iPad però, sui sistemi operativi desktop di Apple, leggi di più...

iOS 13, iPadOS e macOS 10.15: Apple punta sulla privacy

di Marco Grigis
Apple, Con il lancio dei nuovi sistemi operativi, Cupertino ha deciso di puntare ulteriormente sulla privacy: ecco le nuove funzioni e la loro importanza. Leggi iOS 13, iPadOS e macOS 10.15: Apple punta sulla privacy

iOS 13, iPadOS e macOS 10.15: Apple punta sulla privacy

di Marco Grigis

Apple, Con il lancio dei nuovi sistemi operativi, Cupertino ha deciso di puntare ulteriormente sulla privacy: ecco le nuove funzioni e la loro importanza.

Leggi iOS 13, iPadOS e macOS 10.15: Apple punta sulla privacy

Sign In With Apple: gli sviluppatori saranno obbligati a inserirla nelle app

di Lucia Massaro
Una delle novità annunciate durante la WWDC 2019 tenutasi ieri a San José è la funzione Sign In Whit Apple. Si tratta di un’opzione d’accesso che sarà disponibile sulle app e servizi sviluppati da terze parti che si pone come alternativa ai già noti accessi tramite il proprio account Facebook o Google. Ricevendo le nuove […]

“Sign In With Apple” protegge la privacy e sfida Google-Facebook

di Dario D'Elia
“Sign In With Apple” è senza ombra di dubbio una delle novità iOS più dirompenti, presentate ieri durante il WWDC, per la privacy degli utenti. “Noi crediamo che la privacy sia un diritto umano fondamentale“, ha dichiarato sul palco Craig Federighi, senior vice president of software engineering, per sottolineare la differenza tra l’azienda di Cupertino […]

Google account: come cancellarsi da morti

di Claudio Davide Ferrara
Praticamente chiunque abbia un device Android possiede anche un account Google e usufruisce dei suoi servizi come ad esempio la […] Leggi Google account: come cancellarsi da morti

Google account: come cancellarsi da morti

di Claudio Davide Ferrara

Praticamente chiunque abbia un device Android possiede anche un account Google e usufruisce dei suoi servizi come ad esempio la […]

Leggi Google account: come cancellarsi da morti

Sicurezza smartphone, attenti a questi 20 codici PIN!

di Lucia Massaro
Da quando gli smartphone hanno cominciato a diventare una costante nella nostra vita, è diventato sempre più cruciale il problema della sicurezza. Mentre si fanno strada nuove tecnologie per proteggere i dispositivi, come riconoscimento del volto e delle impronte digitali passando per la biometria comportamentale, sono ancora molti gli utenti che utilizzano codici PIN scontati […]

Google, nuove regole per la privacy per Drive e le estensioni Chrome

di Alessandro Crea
Novità in arrivo sul versante privacy per quanto riguarda Google. Il colosso di Mountain View infatti ha deciso di imporre alle app di terze parti una serie di regole più rigide per quanto riguarda la privacy e l’accesso ai dati degli utenti. In particolare gli add-on del browser Chrome dovranno sempre accedere al più ristretto […]

Paradosso Facebook, Zuckerberg intrappolato tra privacy e profitti

di Alessandro Crea
Mark Zuckerberg e Facebook si trovano intrappolati in uno strano paradosso, quello della privacy. Dopo gli scandali dello scorso anno, più volte il CEO ha promesso un futuro basato sulla privacy e invocato l’intervento statale per predisporre leggi e controlli più efficaci e validi per tutti. Al tempo stesso però il CEO del social sa […]
❌