Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Ieri — 19 Aprile 2019RSS feeds

Controllo pneumatici: la giusta pressione fa risparmiare 83 euro l’anno

di Redazione

Secondo i dati che emergono dallo studio di Federpneus, associazione nazionale dei rivenditori specializzati di pneumatici, il controllo della pressione delle gomme aiuterebbe gli automobilisti a risparmiare  in media circa 83 euro all’anno. Non solo risparmio in termini di soldi, attenzione, ma anche più sicurezza e cura dell’ambiente con le emissioni di CO2 che diminuirebbero di circa 120 kg. Vediamo in dettaglio.

GOMMA GIÙ, CONSUMI SU

Partiamo proprio dalla relazione tra pressione delle gomme e i consumi. Una pressione troppo bassa dei pneumatici comporta una maggior resistenza al rotolamento. Quest’ultima aumenterebbe il consumo di carburante di circa il 4%. Calcolando una percorrenza media annuale di 15.000 km con un consumo medio di 12 km/l, i litri consumati in un anno sono 1.250. A questi andrebbero aggiunti i circa 50 litri dovuti ad un gonfiaggio troppo basso dei pneumatici. Al costo medio attuale del carburante si stima così un aumento di spese di circa 83 euro all’anno.

PIÙ INQUINAMENTO E PIÙ USURA

Non solo risparmio di soldi ma anche una diminuzione notevole delle emissioni di CO2 e intervalli di cambio aumentati. Infatti considerando una produzione di circa 2,4 kg di CO2 prodotta da un litro di benzina e i 50 litri in più si arriverebbe a 120 kg di anidride carbonica prodotti in un anno. Inoltre, la durata dei pneumatici diminuirebbe di circa il 45%. Ciò implica una diminuzione nell’intervallo di sostituzione dei pneumatici con un rilevante effetto economico per l’automobilista.

CONTROLLO PERIODICO

Quali sono i principali modi per evitare lo spreco di soldi? Secondo Paola Colombo, responsabile prodotto auto e LCV Michelin, il principale accorgimento è il controllo della pressione dei pneumatici. Quest’ultimo deve avvenire almeno una volta al mese e prima dei lunghi viaggi, rigorosamente a freddo. Inoltre, far controllare gli pneumatici fa aumentare la sicurezza nella circolazione su strada degli automobilisti. Il consiglio è di far compiere queste verifiche a rivenditori specializzati che, grazie alle loro conoscenze tecniche e attrezzature aggiornate, possono garantire una messa in strada sicura della gomma.

L'articolo Controllo pneumatici: la giusta pressione fa risparmiare 83 euro l’anno proviene da SicurAUTO.it.

Meno recentiRSS feeds

Kontrol Technology: la filosofia Hankook applicata alla produzione degli pneumatici

di Redazione

La filosofia Kontrol Technology di Hankook punta a rivoluzionare l’interazione tra il guidatore, l’auto e la strada.

L'articolo Kontrol Technology: la filosofia Hankook applicata alla produzione degli pneumatici proviene da Motori.it.


Test Michelin Pilot Sport 4 SUV

di Donato D'Ambrosi

Il mercato dei SUV in Europa è in continua ascesa: un trend che ha segnato +18% nel 2018 conquistando circa un terzo delle vendite di auto. Più auto con un’altezza e un peso maggiore hanno richiesto anche un lavoro diverso a chi come Michelin costruisce pneumatici, che ha presentato le Pilot Sport 4 SUV. Cosa cambia tra una gomma normale e una per SUV? Lo abbiamo approfondito con Michelin in occasione del test dei nuovi Pilot Sport 4 SUV. Il nome deriva chiaramente dalle Michelin Pilot Sport 4 da cui la nuova gomma eredita molti contenuti tecnologici. Ma segue un processo produttivo parallelo per rispondere alle diverse caratteristiche dinamiche di SUV, 4×4 e crossover premium. Nel nostro primo contatto abbiamo potuto mettere fin da subito alla prova il confort di guida, nonostante le generose dimensioni. Ma scopriamo insieme tutte le novità del Michelin Pilot Sport 4 SUV che abbiamo provato nell’incantevole cornice della penisola sorrentina.

PNEUMATICI GRANDI MA SILENZIOSI

Le nuove Michelin Pilot Sport 4 SUV chiudono il cerchio della famiglia Pilot Sport UHP (Ultra High Performance) dallo Sport Cup 2, allo Sport 4S, dallo Sport 4 fino ai neonati dedicati ai SUV. Una gamma completa di pneumatici che, nell’ordine, sono progettati per garantire Long Lasting Performance dalla pista alla strada. La necessità di realizzare uno pneumatico adatto ai SUV sta nel maggiore peso e baricentro più alto, che generano forze diverse rispetto a uno pneumatico standard. Lo sviluppo delle Michelin Pilot Sport4 SUV ha richiesto 2 anni, anche in collaborazione con diversi Costruttori per specifiche omologazioni in arrivo. Il risultato è uno pneumatico dal battistrada asimmetrico particolarmente silenzioso (tra 70 e 73 dB). L’impiego della tela a zero gradi e degli elastomeri funzionali spiegati anche nel video qui sotto, contribuiscono a massimizzare le performance su asciutto e bagnato validate anche nei test TUV SUD (aderenza) e Dekra (durata chilometrica).

PRIMI NEI TEST SU ASCIUTTO, BAGNATO E DURATA

Le nuove Michelin Pilot Sport 4 SUV portano in dote l’impegnativo compito di garantire le migliori performance di usura e aderenza testate da TUV SUD e Dekra. Nei test indipendenti le Pilot Sport 4 SUV hanno primeggiato rispetto ai concorrenti nella misura 235/60 R18 su asciutto, bagnato (da nuovo e da usurato) e sulla durata. Nella frenata su asciutto da 100 a 0 km/h, le Pilot Sport 4 SUV hanno frenato 1,8 metri prima rispetto alla media dei concorrenti. Su asfalto bagnato il vantaggio delle Michelin è di 3,15 metri prima da nuovo e 5,2 metri prima da usurato. Altra “performance zone” messa alla prova dal peso dei SUV è la durata chilometrica. Test in cui le Michelin Pilot Sport 4 SUV hanno dimostrato di poter percorrere 9100 km in più rispetto alla media dei concorrenti.

CARCASSA PIU’ ROBUSTA

Il battistrada (da nuovo ha un’altezza di 7,7 mm) è progettato per funzionare al meglio sia su asciutto (parte centrale) che su bagnato (i tasselli asimmetrici laterali massimizzano l’aderenza). Rispetto alle Michelin Pilot Sport 4, i progettisti hanno integrato nella variante SUV la doppia tela carcassa per aumentare la robustezza. A differenza di quanto succede con gomme di grandi diametri, più grande non significa più duro e rumoroso. Lo abbiamo percepito durante il nostro primo contatto sulle curve della costiera sorrentina e sul tratto di autostrada che ci ha avvicinati a Sorrento. La silenziosità e un ottimo feeling con il volante, nonostante le strade non sempre nelle migliori condizioni, non ci hanno mai abbandonato. Bisogna anche dire che le Michelin Pilot Sport 4 SUV sono fatte per vetture altrettanto performanti.

MISURE E PREZZO DELLE PILOT SPORT 4 SUV

Le gomme che abbiamo testato durante la nostra prova erano 255/40 R21 su Volvo XC60 R Design e 235/55 R19 su Mercedes GLC 350e ibrida. Generose proprio perché orientate a un segmento premium (nel 2018 circa il 47% di gomme vendute era da 18 pollici in su). Con le Pilot Sport 4 SUV, disponibili in 53 misure entro il 2019, da 17 a 23 pollici, Michelin sostituirà le Latitude Sport 3. La differenza di prezzo è di circa +1,5% (prezzo consigliato al pubblico da 150 a 360 euro in base alla dimensione).

L'articolo Test Michelin Pilot Sport 4 SUV proviene da SicurAUTO.it.

Gomme auto: dal 15 aprile stop ai pneumatici invernali

di Redazione

gomme auto 15 aprile

Il 15 aprile è una data importante per gli automobilisti italiani perché termina l’obbligo di viaggiare con pneumatici invernali e si può tornare alle gomme auto estive. La normativa prevede infatti che dal 15 novembre al 15 aprile di ogni anno si debbano montare dotazioni invernali e nei sei mesi successivi pneumatici estivi, ma in realtà la faccenda è un po’ più complessa visto che sono previste numerose eccezioni. Cerchiamo perciò di fare maggiore chiarezza.

CAMBIO GOMME DA INVERNALI A ESTIVE: COSE DA SAPERE

Innanzitutto quella del 15 aprile non è una scadenza categorica. La legge concede agli automobilisti un mese aggiuntivo per mettersi in regola, quindi c’è tempo fino al 15 maggio per dotarsi di gomme auto estive. Inoltre sono previste estensioni o riduzioni del periodo di vigenza a seconda della posizione geografica e delle condizioni climatiche: per esempio nelle zone più fredde l’obbligo di circolare con pneumatici invernali può iniziare prima e terminare dopo, e viceversa. Maggiori informazioni a riguardo, con il calendario completo e le notifiche più recenti, sono disponibili sui portali istituzionali di ciascuna regione o sul sito dell’Anas.

LA REGOLA DEL CODICE DI VELOCITÀ

Ma la cosa più importante da sapere è che non c’è sempre l’obbligo di tornare alle dotazioni estive. I pneumatici invernali con dicitura M+S (che c’è sempre) e codice di velocità uguale o superiore a quanto indicato sul libretto di circolazione, possono infatti circolare tutto l’anno, senza limitazioni. Al contrario, solo le gomme invernali che riportano un codice di velocità inferiore (al massimo una lettera) devono essere obbligatoriamente cambiate nel periodo estivo.

COME INDIVIDUARE IL CODICE DI VELOCITÀ

Il codice di velocità è una sigla riportata sulle gomme delle auto, rappresentata da una lettera dell’alfabeto, e corrisponde alla velocità massima alla quale un pneumatico può viaggiare. Per esempio la lettera P indica che il limite è di 150 km/h, la Q di 160 e così via, fino alla sigla Y. Su tutti i libretti di circolazione è indicato il codice di velocità minimo di ciascuna vettura. Quindi se il libretto riporta la lettera Q, montando gomme auto invernali M+S con codice di velocità da Q in poi (Q, R, S. T, ecc.) non c’è nessun obbligo di cambiare i pneumatici per l’estate. Altrimenti (fino alla lettera P) l’obbligo sussiste. I codici di velocità sono 31 e vanno da A1 a Y. Ecco la tabella completa dal sito dell’ASAPS, Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale:

VANTAGGI DELLE GOMME ESTIVE

A prescindere però dagli obblighi di legge, nei mesi più caldi è sempre meglio circolare con gomme estive. Con temperature superiori ai 7/10 gradi centigradi, infatti, queste ultime offrono migliori performance in fatto di tenuta di strada, frenata, sicurezza e garantiscono risultati superiori sia in termini di consumi che di comfort acustico. Inoltre, il loro battistrada si consuma meno con le temperature elevate.

SANZIONI PER CHI NON MONTA LE GOMME ESTIVE

Chi viene sorpreso a circolare nel periodo estivo (dal 16 maggio, terminato il mese di “tolleranza”) con tipologia di pneumatici non regolare (quindi con gomme M+S contrassegnate da un codice inferiore rispetto a quanto previsto dal libretto) è soggetto a una multa da 422 a 1.695 euro, oltre al ritiro della carta di circolazione e all’obbligo di revisione. Attenzione: se, come abbiamo visto, il passaggio dalle gomme invernali a quelle per l’estate non è sempre obbligatorio, in direzione opposta vale esattamente il contrario. Perciò con le dotazioni estive non si può mai circolare in inverno. Leggermente diverso il caso dei cosiddetti pneumatici All Season su cui vi invitiamo a leggere la nostra mini guida completa.

L'articolo Gomme auto: dal 15 aprile stop ai pneumatici invernali proviene da SicurAUTO.it.

Continental svela Taraxagum, pneumatico sostenibile realizzato con radice di tarassaco

di Francesco Donnici

Realizzato sfruttando la radice di tarassaco questo pneumatico rispetta l’ambiente e risulta sostenibile dal punto di vista etico ed economico.

L'articolo Continental svela Taraxagum, pneumatico sostenibile realizzato con radice di tarassaco proviene da Motori.it.

Vredestein presenta Quatrac Pro: la gomma All Season UHP fino a 21 pollici

di Antonio Elia Migliozzi

Aria di primavera e novità in casa Vredestein. Il produttore presenta il nuovo pneumatico all season al momento giusto. Il target delle gomme quattro stagioni ha messo a segno lo scorso anno una crescita del 20%. Arriva allora il nuovo pneumatico pensato per i veicoli ad alte prestazioni dalle dimensioni generose. Il nuovo Quatrac Pro ignora le taglie piccole e parte dai 17 pollici. Dal 1° aprile arriverà sul mercato l’intera gamma per diametri di cerchi da 17 a 21 pollici. Insomma versatilità e performance vista la velocità massima sostenibile di 300km/h. Il segreto è nella mescola. Il battistrada ha un alto contenuto di silice e resina, un mix che offre una buona trazione su strade bagnate e innevate. Dal canto suo Vredestein Quatrac 5 rimane la soluzione all season per le auto con gommatura minore. Vediamo i dettagli.

ALL SEASON CON STILE

Significativa la crescita nel segmento degli pneumatici per tutte le stagioni. Gli all season detengono circa il 10% del mercato di sostituzione in Europa. Insomma trend in crescita con le vendite che aumentano di quasi il 20% all’anno. L’aumento più importante riguarda il comparto SUV ma Vredestein ritiene che il trend sia esponenziale. Per soddisfare questa domanda ecco il nuovo Quatrac Pro, uno pneumatico per tutte le stagioni appositamente sviluppato per veicoli performanti. Il nuovo Vredestein Quatrac Pro è disponibile anche per i SUV. La gamma parte con i diametri dei cerchi da 17 a 21 pollici e arriverà sul mercato a partire dal prossimo 1° aprile. Si tratta di una gomma estremamente performante capace di raggiungere i 300 km/h (indice di velocità Y) (Leggi tutto sulle nuove Nokian Snowproof).

QUESTIONE DI MESCOLA

La mescola del battistrada ha un alto contenuto di silice e resina. Si tratta di un mix che offre trazione anche su strade bagnate e innevate. Questo composto ha una presa sul bagnato del 10% superiore e una guidabilità sulla neve del 5% migliore rispetto alla sua gamma Quatrac 5. Il nuovo Quatrac Pro è la quattro stagioni che si rivolge esclusivamente al segmento UHP. E’ la risposta ai conducenti orientati alla guida sportiva ma che vivono in regioni montane in cui si verificano condizioni invernali. Con Quatrac Pro, Vredestein propone prestazioni interessanti anche in primavera ed in autunno. Il prodotto nasce con la collaborazione di Giugiaro, che ha lavorato sulle sue gamme di punta del brand per 20 anni. Da notare che è la prima volta che lo studio di design lavora a un progetto nel comparto tyre per tutte le stagioni.

IL DESIGN

Interessante il fatto che si tratti di una gomma rivolta anche ai driver inesperti perché siano pronti ai cambi climatici. Dal canto suo Michele Sala, product manager per l’Europa di Apollo Vredestein, sottolinea che“Abbiamo scelto un design asimmetrico in quanto è una scelta migliore per taglie più grandi e più larghe. Molti concorrenti usano un modello direzionale, ma questi perdono efficacia se applicati a taglie più grandi.” Sul nuovo Quatrac Pro il disegno asimmetrico del battistrada è suddiviso in zone che si concentrano su condizioni specifiche. I lati, invernali ed estivo, hanno quattro scanalature circonferenziali al centro del battistrada. Queste funzionano insieme a scanalature laterali divergenti nella zona delle spalle per evacuare l’acqua. Le scanalature servono anche a ridurre le distanze di frenata sul bagnato. Le costole centrali larghe forniscono la sensibilità e il controllo dello sterzo necessari per le auto nel segmento UHP (Leggi test pneumatici estivi Autobild).

L'articolo Vredestein presenta Quatrac Pro: la gomma All Season UHP fino a 21 pollici proviene da SicurAUTO.it.

Goodyear Aero, ecco gli pneumatici per l’auto che vola

di Vittorio Pipia
Goodyear AERO è un nuovo concept di pneumatici studiato dall’azienda, che in un ipotetico futuro permetterà non solo il decollo e l’atterraggio delle auto, ma potrà essere usata anche come un’elica grazie alla sua particolare struttura. Il settore degli pneumatici è da sempre in continua evoluzione e il colosso statunitense, da 120 anni a questa […]

Michelin Anakee Adventure, l’avventura quotidiana

di Redazione

Il nuovo Anakee Adventure è stato appositamente sviluppato per un utilizzo 80% strada e 20% in fuoristrada.

L'articolo Michelin Anakee Adventure, l’avventura quotidiana proviene da Motori.it.

Nokian WR Snowproof, l’inverno non fa più paura

di Francesco Donnici

La caratteristica più importante del WR Snowproof è l’eccellente sicurezza offerta capace di garantire tranquillità in caso di improvvise nevicate e nei cambi di corsia su superfici fangose.

L'articolo Nokian WR Snowproof, l’inverno non fa più paura proviene da Motori.it.

Nokian presenta le WR Snowproof: le gomme invernali in arrivo nel 2019

di Donato D'Ambrosi

La primavera è ormai alle porte, ma Nokian anticipa i tempi presentando le nuove gomme invernali WR Snowproof per il prossimo inverno. Avranno prestazioni equilibrate per adattarsi alle mutevoli condizioni dell’asfalto freddo: le anticipazioni di Nokian sugli pneumatici invernali WR Snowproof, rivelano 55 misure diverse disponibili dall’autunno 2019. Premesse in linea con le recenti Nokian Powerproof e Wetproof che abbiamo provato qui.

L’INDAGINE NOKIAN IN EUROPA

Gli pneumatici Nokian WR Snowproof sono fatti secondo le preferenze dei consumatori europei – dice Nokian – e offrono un’aderenza ottimale in condizioni di guida variegate: dalle velocità cittadine a quelle autostradali. Secondo un sondaggio commissionato dal Costruttore di pneumatici, il 60% degli automobilisti del Centro Europa ritiene che le gomme invernali siano lo strumento di sicurezza più importante in inverno. Quasi il 70% degli intervistati ritiene che l’aderenza e la maneggevolezza delle gomme sia fondamentale. Mentre la sicurezza è tra i primi 3 fattori rilevanti nelle condizioni di guida più impegnative.

EQUILIBRIO DI PRESTAZIONI DALLA PIOGGIA ALLA NEVE

Sicurezza aderenza delle nuove Nokian WR Snowproof si basano sul pilastro Alpine Sense Grip e sulla mescola Alpine Grip. Battistrada e mescola si combinano in modo da rendere lo pneumatico euiqlibrato in situazioni di guida mutevoli, maneggevole nei repentini cambi di traiettoria e con una bassa resistenza al rotolamento, scopri in questo video perché è importante. “Il nostro concept Alpine Sense Grip permette allo pneumatico invernale di adattarsi alle variazioni del meteo, – spiega MarkoRantonen, Product Development Manager di Nokian Tyres – garantendo il grip tanto necessario per le situazioni più estreme di guida anche prima che i sistemi di sicurezza elettronica si attivino”.

50 NUOVE MISURE DA 14 A 20 POLLICI

Con gli pneumatici Nokian WR Snowproof, la gamma attuale di 150 misure di pneumatici invernali si allargherà con ulteriori 50 misure a partire dall’autunno 2019. Le gomme WR Snowproof infatti affiancheranno le Nokian WR D4 e Nokian WR A4, nelle dimensioni da 14 a 20 pollici declinate nei codici di velocità Q (160 km/h), T (190 km/h), H (210 km/h), V (240 km/h) e W (270 km/h).

L'articolo Nokian presenta le WR Snowproof: le gomme invernali in arrivo nel 2019 proviene da SicurAUTO.it.

Test pneumatici estivi 2019 AutoBild: 20 gomme sportive a confronto

di Donato D'Ambrosi

Quando aumentano le dimensioni delle gomme salgono anche le aspettative attese, così AutoBild ha voluto fare luce sulle migliori gomme stive con un Test pneumatici estivi più sportivi. Partendo da una rosa di 53 modelli di pneumatici di dimensione 225/45 R17, AutoBild ne ha promossi 20 con un voto positivo, di cui 6 con la massima valutazione “Esemplare”. In testa alla classifica Test pneumatici estivi 2019 AutoBild colloca le Michelin Pilot Sport 4 che abbiamo testato alla presentazione, ecco invece le altre 19 gomme elette dalla comparativa tedesca.

LE GOMME SPORTIVE “MIGLIORI” Tra le prime 6 gomme che hanno ottenuto la menzione “Esemplare” ci sono Michelin, Goodyear, Falken, Hankook, Continental e Fulda. Sono le gomme che hanno ottenuto il punteggio migliore nei test condotti su una BMW Serie 1 su asciutto, bagnato e nella valutazione del costo di acquisto. Con un punteggio da 1 a 6 (1 ottimo, 6 insufficiente) le Michelin Pilot Sport 4 ottengono la media migliore, sebbene il costo sia ritenuto leggermente più alto rispetto ad altri competitor. Indubbiamente però tra le performance su asfalto bagnato e asciutto le Pilot Sport 4 dimostrano un migliore equilibrio rispetto alle Goodyear Eagle F1 Asymmetri 5, Falken Azenis FK510 e Hankook Ventus S1 Evo che brillano meglio in una sola delle due discipline di prova.

LE GOMME SPORTIVE “BUONE” Nella seconda parte della classifica, quella delle gomme valutate con “Buono” ritroviamo altri 7 modelli di pneumatici di Costruttori più noti. Tra questi le gomme Sava Intensa UHP2 sono valutate meglio delle altre per il costo. Le Bridgestone Turanza T005, di cui parliamo in questo test, ottengono una valutazione migliore da AutoBild nell’aderenza su asciutto. Le Pirelli P Zero, a differenza delle Nokian Wetproof, Apollo Aspire XP, Vredestein Ultrac Vorti, Dunlop SportMaxx RT2 e delle altre già citate, risultano migliori sul bagnato.

LE GOMME SPORTIVE “SODDISFACENTI” Chiudono l’ultima parte della classifica AutoBild altre 7 modelli di pneumatici estivi, sempre 225/45 R17 ma che soddisfano i requisiti di qualità del test abbastanza da poter essere definiti “Soddisfacenti”. Tra questi, Kleber Dynaxer UHP, Maxxis Premitra 5 e Firestone Roadhawk sono valutati meglio per la loro economicità, sebbene con un punteggio minore rispetto alla classifica alta. Kenda Emera A1 KR 41 e Kleber, spuntano un risultato migliore sull’asciutto. Mentre le Kumho Ecsta PS 71, fanalino di coda tre i 20 milgiori pneumatici sportivi estivi, ottiene la valutazione migliore per l’aderenza sull’asciutto. Puoi vedere qui i dettagli del Test pneumatici estivi 2019 AutoBild, mentre se sei interessato a pneumatici meno performanti qui parliamo del test pneumatici estivi 185/65 R15 del TCS.

L'articolo Test pneumatici estivi 2019 AutoBild: 20 gomme sportive a confronto proviene da SicurAUTO.it.

Nuova etichetta pneumatici UE: includerà anche le prestazioni invernali

di Donato D'Ambrosi

L’Europa sta per introdurre interessanti novità con la nuova etichetta sugli pneumatici che, tra le altre disposizioni, diventa a misura di pneumatici invernali e da ghiaccio. Si rinnova così l’etichetta energetica che ora colma l’ultimo spazio bianco in basso con nuove icone che danno indicazioni sulle performance invernali delle gomme. Tra le proposte avanzate dal Consiglio europeo delle Nazioni Unite ci sono anche novità sugli pneumatici ricostruiti e indicazioni sull’esposizione dell’etichetta anche per le vendite online. Ma vediamo come è fatta la nuova etichetta per pneumatici estivi e invernali.

LE PROPOSTE AL VAGLIO DEL PARLAMENTO EU Le novità sull’etichetta degli pneumatici per gomme invernali, ricostruite e vendute online sono contenute nelle proposte che il Consiglio europeo sottopone al Parlamento con il fascicolo 6695/19. In altre parole, la delegazione ha chiesto l’introduzione di una serie di variazioni tecniche che spingere i costruttori di pneumatici a sviluppare gomme sempre più efficienti. D’altro canto la nuova etichetta energetica punta anche a informare in modo più completo i consumatori che fino ad oggi trovano solo le caratteristiche “standard” di gomme estive e invernali, scopri in questo video le differenze. La proposta punta ad estendere anche alle gomme ricostruite il regolamento in vigore, ma solo quando sarà sviluppato un metodo di prova adeguato.

I SIMBOLI DA NEVE E GHIACCIO Quanto invece alla nuova etichetta, dovrà indicare chiaramente in basso, in aggiunta alle altre caratteristiche, anche se lo pneumatico è adatto alla guida su neve e ghiaccio. Attenzione, poiché mentre per “frenata sul bagnato”, “consumo carburante” e “rumorosità” troveremo un valore in lettere o decibel, l’attitudine della gomma alla guida su neve e ghiaccio sarà indicata solo da uno dei due simboli o entrambi come mostra la figura in basso. I Costruttori di pneumatici autocertificheranno le prestazioni su neve se nei test la gomma rispetta il valore minimo dell’indice di aderenza in conformità all’allegato 7 del regolamento UNECE n.117. In tal caso lo pneumatico riporterà sull’etichetta la montagnetta a 3 punte 3PMSF (simbolo n.11) indicante che può essere usato in “condizioni di neve estreme”. Per quanto riguarda le prestazioni su ghiaccio, invece, i Costruttori dovranno attenersi per i test a quanto dispone la norma ISO 19447. Se lo pneumatico rispetterà il valore minimo di aderenza stabilito dalla suddetta norma riporterà in etichetta il simbolo n.10 del triangolo ghiacciato con vertice in basso, che classifica la gomma appunto come “pneumatico da ghiaccio”.

LE PRESTAZIONI DA USATE MANCANO La nuova etichetta energetica degli pneumatici estivi e invernali potrà essere adottata da fornitori e rivenditori online nella pubblicità come informazione annidata. In particolare si stabilisce anche la facoltà (ma non l’obbligo) per le autorità nazionali di effettuare ulteriori verifiche comparando le informazioni riportate in etichetta e quelle trasmesse dai fornitori. Ma questa eventualità si manifesterebbe solo qualora vi fossero motivi di ritenere che un fornitore non abbia garantito la precisione dell’etichetta (es. segnalazioni all’Antitrust o test indipendenti). Insomma, un’etichetta che  – per quanto sarà sempre indicativa e autocertificata dai produttori, si arricchisce di altre utili informazioni. Resta invece una proposta inevasa l’indicazione sulle prestazioni degli pneumatici da usati. Un punto su cui Michelin ha fondato la sua compagna per dimostrare che cambiare le gomme a 3 millimetri è uno spreco inutile, come spiega in questo video.

L'articolo Nuova etichetta pneumatici UE: includerà anche le prestazioni invernali proviene da SicurAUTO.it.

Michelin presenta il Pilot Sport 4 Suv: il nuovo pneumatico sportivo al Salone di Ginevra

di Redazione

Il segmento dei SUV, negli ultimi anni, ha subito un’espansione enorme, con il lancio di numerosissimi nuovi modelli e Michelin (tra i principali produttori al mondo) ha risposto con il nuovo Pilot Sport 4 SUV a questa tendenza. Molti di questi si sono caratterizzati fin da subito per le prestazioni elevate. Le Case automobilistiche hanno presentato SUV che, per comportamento stradale e temperamento sportivo si sono avvicinati molto alle berline. Ma i SUV, per loro stessa definizione, hanno baricentro più alto e, nella stragrande maggioranza dei casi, masse più imponenti. Per ovviare a forze centrifughe e laterali più intense, dovute alle diverse proporzioni e alle maggiori dimensioni le aziende produttrici di pneumatici hanno dovuto aumentare la loro gamma di modelli, proponendo pneumatici specifici proprio per i SUV.

PER I SUV CHE VANNO DI CORSA Al Salone di Ginevra, Michelin ha presentato il nuovo pneumatico Pilot Sport 4 SUV, che andrà a sostituire il vecchio Latitude Sport 3. Si tratta di un vero pneumatico sportivo, adattato però per il segmento SUV. Potrà equipaggiare tutti i modelli di Sport Utility Vehicle, da quelli di dimensioni compatte a quelli medi, che si caratterizzano per il piglio sportivo. Progettato attingendo a piene mani dalle più recenti tecnologie sviluppate da Michelin, il nuovo pneumatico promette ottime doti di tenuta e di durata chilometrica senza rinunciare al comfort. In più, garantisce ottima stabilità anche ad alte velocità.

BATTISTRADA ASIMMETRICO E RIGIDO La nuova gamma Michelin Pilot Sport 4 SUV ha battistrada asimmetrico, che fornisce un’aderenza maggiore(qui una serie di informazioni sui tanti tipi di gomme presenti sul mercato). La parte esterna studiata per l’asciutto si fonde ad una parte interna studiata per condizioni di bagnato, con l’utilizzo di una nuova mescola dotata di elastomeri funzionali. In più, proprio per adattarsi meglio alle caratteristiche intrinseche dei SUV, ha intagli concepiti per dare maggiore rigidità strutturale e, allo stesso tempo, per garantire migliore aderenza laterale. Il nuovo pneumatico dell’azienda francese, inoltre, è dotato di tecnologia Dynamic Response per la cintura, che si presenta con una struttura ibrida realizzata in aramide e nylon. Il Pilot Sport 4 SUV è offerto in 53 dimensioni, con diametri compresi tra 17” e 23”.


A GINEVRA ANCHE DUE PNEUMATICI SPORTIVI Michelin non ha presentato soltanto un nuovo prodotto per il segmento dei SUV. Al Salone di Ginevra ha lanciato anche i nuovi pneumatici Pilot Sport Cup2 R e Track Connect. Il primo è omologato per l’uso stradale e ottimizzato con la partecipazione di Case sportive come Ferrari e Porsche, soddisfa i bisogni dei piloti più esperti aumentando il grip e l’aderenza sull’asciutto. Il Pilot Sport Cup2 R ha equipaggiato le Porsche GT2 RS e GT3 RS durante gli ultimi record al Nurburgring, con un guadagno stimato secondo gli esperti di 0,5 sec/km. Per quanto riguarda il nuovo Track Connect, già commercializzato nel 2018, Michelin propone un aggiornamento dotando il pneumatico iper-connesso di 4 nuove funzionalità: “Warm-up”, “Manometro”, “Team” e “Condividi” per aumentare l’esperienza su pista dei piloti.

L'articolo Michelin presenta il Pilot Sport 4 Suv: il nuovo pneumatico sportivo al Salone di Ginevra proviene da SicurAUTO.it.

Goodyear Golden Sahara II al Salone di Ginevra

di Giuseppe Cutrone

Goodyear presenta al Salone di Ginevra la Golden Sahara II, una versione restaurata della custom car degli anni '50 e '60 dotata di pneumatici illuminati.

L'articolo Goodyear Golden Sahara II al Salone di Ginevra proviene da Motori.it.


Nokian: a Dayton il nuovo stabilimento per il nord America

di Giuseppe Cutrone

Nokian è al lavoro sul nuovo stabilimento di Dayton, in Ohio, dove dal 2020 usciranno gli pneumatici per USA e Canada.

L'articolo Nokian: a Dayton il nuovo stabilimento per il nord America proviene da Motori.it.

Goodyear AERO, svelato a Ginevra lo pneumatico per le auto volanti

di Francesco Donnici

Il colosso degli pneumatici presenta un futuristico prototipo al Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra 2019.

L'articolo Goodyear AERO, svelato a Ginevra lo pneumatico per le auto volanti proviene da Motori.it.

Yokohama al Salone di Ginevra 2019 presenta 5 novità per l'Europa

di Donato D'Ambrosi

Al Salone dell'auto di Ginevra 2019 Yokohama rinnova gran parte della gamma per autovetture e SUV, presentando novità per gli impieghi più svariati: dalle gomme invernali a quelle ad alta efficienza e riservati a SUV, auto storiche e sportive. Facciamo un passo indietro e vediamo una ad una le anteprime Yokohama riservate al mercato europeo sotto i riflettori del Salone di Ginevra 2019.

ALTA EFFICIENZA Unico per il mercato europeo sarà il BluEarth-air EF21 e non solo per peso ed efficienza nel consumo di carburante tra gli pneumatici della gamma. Lo pneumatico BluEarth-air EF21 sarà disponibile dalla primavera 2019 ma in una sola misura, 205/55R16 91V. Yokohama assicura di aver sviluppato una struttura sottile ma molto rigida e una riduzione di peso di circa il 25% rispetto alla gomma ADVAN dB V551. Il “segreto” sarebbe una mescola speciale di nuova concezione abbinata a una tecnologia di miscelazione della gomma innovativa,  denominata Advanced Reaction Technology in Mixing.

STORICHE Per i più nostalgici invece Yokohama ha annunciato venderà in Europa il G.T. Special Classic una rivisitazione in chiave moderna che si chiamerà G.T. Special Y350. Il Costruttore promette “caratteristiche di guida morbida e confortevole senza perdere la sensazione di un'auto storica”. La gomma vintage ha lo stesso battistrada classico e il design laterale del suo predecessore, il “G.T. SPECIAL CLASSIC è sarà disponibile dall'estate 2019 in tre dimensioni: 165/80R15 87H, 175/80R14 88S e 165 / 80R14 85S.

SPORTIVE La nuova gomma ADVAN NEOVA AD08RS, è l'evoluzione sportiva del modello AD08R “tradizionale”, uno pneumatico che vanta già velleità sportive da strada. L'ADVAN AD08RS sarà commercializzato in Europa dalla primavera 2019 disponibile gradualmente in 31 misure, da 185/55R15 82V a 255/30R19 91W. Rispetto all'ADVAN NEOVA AD08R, la nuova AD08RS è stata messa a punto per soddisfare il regolamento europeo ECE R117-02 S2WR2, che stabilisce i requisiti tecnici relativi al rumore dei pneumatici, alla resistenza al rotolamento e alle prestazioni di aderenza sul bagnato.

SUV Novità riservata anche al mercato europeo dal Salone di Ginevra è il Geolandar X-CV, uno pneumatico da strada che non disdegna il fondo più sdrucciolevole e sarà disponibile in 23 misure da 275/40R22 108W a 255/55R18 109W. Il Geolandar X-CV è un nuovo pneumatico da fuoristrada leggero sviluppato appositamente per i SUV e crossover di medie dimensioni e struttura monoscocca. Pur offrendo marcate M + S (fango e neve) tutte le taglie degli pneumatici hanno la “W” che indica l'omologazione per velocità fino a 270 km/h.

FUORISTRADA Per i fuori stradisti duri e puri invece sarà disponibile il Geolandar X-MT per SUV e LCV che percorrono strade miste fango-terreno. Dopo aver superato i test di lancio del mercato americano, Yokohama renderà disponibili anche in Europa le Geolandar X-MT in sei misure: da 35×12.50R20 LT 121Q a 7.00R16C 108/106N. Resta aggiornato su tutte le novità dal Salone di Ginevra 2019.

L'articolo Yokohama al Salone di Ginevra 2019 presenta 5 novità per l'Europa proviene da SicurAUTO.it.

Salone di Ginevra 2019: Goodyear presenta la gomma per le auto volanti

di Redazione

In occasione del Salone dell’auto di Ginevra Goodyear decide di soprendere i media e visitatori con un’idea rivoluzionaria. Ecco Aero lo pneumatico concept capace di fungere da base per la mobilità del futuro. Grazie alla sua particolare struttura, infatti, può sia essere sfruttato per la mobilità sulla terra che per la mobilità “volante”. In base all’inclinazione che gli viene data Aero potrà fungere anche da rotore facilitando la conversione della vettura in una sorta di drone. Il concept firmato Goodyear promette anche una bassa resistenza al rotolamento grazie al magnetismo. Aero sarà anche una gomma smart; grazie all’intelligenza aritificiale potrà consentire lo scambio di informazioni tra vettura e smart road.

CONCEPT 2.0 Goodyear Aero rappresenta la sisntesi di un’idea assolutamente nuova, si tratta infatti del primo pneumatico progettato sia per le auto volanti che a guida autonoma. Questo concept, infatti, funziona sia come pneumatico per la guida su strada che come “elica” per volare far letteralmente decollare il veicolo. In caa Goodyear tradiscono un certo orgoglio per questo progetto come spiega Elena Versari,General Manager Consumer diGoodyear Italia: “Sempre di più, le aziende guardano al cielo per affrontare le sfide del trasporto e del traffico urbano. Per questo motivo il nostro lavoro sulla struttura dei pneumatici e sui materiali più all’avanguardia ci ha portato a immaginare una ruota che potesse servire come pneumatico tradizionale su strada e come sistema di propulsione in cielo” (Leggi nel 2018 crescono gli acquisti di pneumatici sul web).

IDEA 2 IN 1 Il concept Aero deve la sua duttilità di utilizzo ad una serie di caratteristiche innovative. Da un lato troviamo il design multimodale ispirato ai convertiplani. Nel suo orientamento tradizionale la gomma agisce come trasmissione per trasferire e assorbire le forze dalla e alla strada. Tutto cambia se si modifica l’inclinazione ed in questo caso opera come sistema di propulsione aereo per dare la spinta di sollevamento al mezzo. Ecco allora che Goodyear Aero offrirebbe ai pendolari del futuro la libertà di passare agevolmente dalla guida su strada alla guida in cielo. Le razze del concept offrono un supporto per sostenere il peso del veicolo grazie alla speciale struttura non pneumatica. Questa è abbastanza flessibile da ammortizzare gli urti nella guida su strada e, al contempo, resistente da ruotare alla velocità necessaria ai rotori per creare il sollevamento verticale (Leggi test pneumatici estivi bocciate le gomme da lavoro).

FORZA MAGNETICA Aero è pensato per utilizzare la forza magnetica per fornire una propulsione senza attrito. Questa gomma 2.0 include anche sensori luminosi a fibra ottica per monitorare le condizioni stradali, nonché l’usura e l’integrità strutturale del pneumatico. Al suo interno, come in uno smartphone, c’è un processore ad intelligenza artificiale, che associa le informazioni ricevute dal sensore presente sul pneumatico con i dati derivanti dalla comunicazione tra i veicoli e tra veicolo e infrastruttura. Il processore analizza questi flussi di dati per adattare il mezzo alla modalità di volo o di guida individuando e risolvendo potenziali problemi legati ai pneumatici prima che si verifichino. Resta aggiornato su tutte le novità del Salone dell’auto di Ginevra.

 

L'articolo Salone di Ginevra 2019: Goodyear presenta la gomma per le auto volanti proviene da SicurAUTO.it.

Pirelli P Zero Winter e altre novità al Salone di Ginevra 2019

di Giuseppe Cutrone

Pirelli ha presentato al Salone di Ginevra gli pneumatici P Zero Winter, il sistema Track Adrenaline, la marcatura Elect e i nuovi P Zero Color Edition.

L'articolo Pirelli P Zero Winter e altre novità al Salone di Ginevra 2019 proviene da Motori.it.

Yokohama al Salone di Ginevra 2019 presenta 5 novità per l’Europa

Nuovi pneumatici ad alte prestazioni e invernali per auto e SUV: ecco tutte le novità Yokohama al Salone di Ginevra 2019
❌