Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Seat: auto elettriche economiche per tutti

di Valentina Acri
Il presidente del marchio spagnolo Luca De Meo, in un colloquio con l’ANSA durante il Salone di Barcellona, rende noto che il compito di Seat sarà quello di creare auto elettriche accessibili economicamente a tutti, “costruendo auto elettriche per milioni, non per milionari: quel compito lo lasciamo a Lamborghini”. I clienti chiedono propulsione ibrida o […]

Ford: un nuovo modello elettrico con la startup Rivian

di Redazione

Ford ha annunciato un investimento di 500 milioni di dollari nella startup Rivian. Quest’ultima è una società fondata nel 2009, con sede nel Michigan, che concentra la propria attività nella realizzazione di veicoli elettrici. Grazie alla nuova partnership, la Casa dell’Ovale Blu realizzerà un nuovo modello a zero emissioni di nuova generazione che andrà ad affiancarsi ai già annunciati Ford F-150 EV e Mustang “crossover” EV.

UNA PIATTAFORMA FLESSIBILE

La base di partenza del nuovo veicolo elettrico sarà rappresentata dalla piattaforma scalare sviluppata dalla Rivian. Proprio su questa piattaforma, la startup statunitense ha già realizzato un pick-up e un Suv che si chiamano rispettivamente R1T e R1S. Insieme alla piattaforma elettrica, Ford utilizzerà anche il powertrain e il pacco batterie progettati dalla Rivian.

UN’AZIENDA MOLTO ATTRAENTE

Che la Rivian abbia realizzato una piattaforma vincente lo dimostra il fatto che oltre ai 500 milioni di dollari provenienti da Ford, un paio di mesi fa anche Amazon abbia finanziato i progetti con 700 milioni di dollari. Investimenti di questa natura permetteranno a Rivian, come annunciato dal proprio CEO RJ Scaringe, “di realizzare molte vetture per numerosi costruttori”. Allo stesso tempo, sempre Scaringe ha precisato che il nuovo accordo con Ford renderà la collaborazione tra le due molto più stretta.

LEGAME A DOPPIO NODO

Le parole del numero 1 della Rivian sono confermate dai fatti. Con i 500 milioni di investimento Ford permetteranno alla Casa dell’Ovale Blu di entrare in possesso di un pacchetto azionario della Rivian. La partnership porterà vantaggi ad entrambe le aziende. Sia a Rivian, che potrà attingere alle conoscenze Ford nella realizzazione delle auto, sia a Ford di accelerare quel processo verso l’elettrificazione che, nel suo complesso, ha richiesto alla Casa un investimento totale di 11 miliardi di dollari e che mostra i propri frutti anche con vetture ibride come Fiesta e Focus.

L'articolo Ford: un nuovo modello elettrico con la startup Rivian proviene da SicurAUTO.it.

Audi al Salone di Shanghai: l’annuncio della Q2 elettrica

di Redazione

Audi si prepara al Salone dell’Auto di Shanghai, dove lunedì presenterà una nuova vettura destinata al mercato cinese: l’Audi Q2L e-tron, variante elettrica del Suv compatto del marchio tedesco, debutterà insieme alla capostipite e-tron e alla inedita concept Audi AI:ME.

TUTTOAVANTI ALLUNGATA

L’Audi Q2L e-tron ha  un motore elettrico anteriore, con 100 Kw (136 CV) di potenza e 290 Nm di coppia, e una batteria da 38 kWh. Questa dovrebbe consentire un’autonomia di 265 km (secondo la procedura di omologazione locale, che non corrisponde né al WLTP né al NEDC). Per il momento destinata al solo mercato cinese, è lunga 33 mm in più rispetto alle versione non elettrica. Sarà prodotta nel nuovo stabilimento di Foshan, nella provincia meridionale del Guangdong in Cina, che entro il 2020 introdurrà la piattaforma MEB per i veicoli elettrici nella sua linea di produzione.

LA MOBILITÀ ELETTRICA IN CINA

Audi inaugura in questo modo la sua collaborazione con il gruppo FAW, che gestisce insieme a Volkswagen lo stabilimento di Foshan. “Grazie alle elettriche Audi Q2L e-tron e Audi e-tron stiamo inaugurando una nuova era in Cina con il coinvolgimento del partner FAW” ha dichiarato il Bram Schot, Ceo di Audi AG. “Il Suv compatto verrà prodotto in Cina nel corso del 2019, seguito a inizio 2020 da Audi e-tron“. L’investimento del marchio tedesco per la mobilità elettrica nel paese asiatico non è un caso isolato. Il gruppo Volkswagen, di cui Audi fa parte, mira a implementare l’elettrificazione dei veicoli nella Repubblica Popolare Cinese con una strategia chiamata “Roadmap E”. Si basa proprio sui tre stabilimenti aperti in associazione con FAW a Qingdao, Tianjin e Foshan, il vero e proprio fulcro di questo investimento.

LE ALTRE NOVITÀ IN ANTEPRIMA

La Q2L e-tron non sarà l’unica rivelazione della casa tedesca presente al Salone dell’Auto di Shanghai. Oltre a questa e alla e-tron ci sarà infatti la concept Audi AI:ME. Quest’ultima (nella foto sopra), sviluppata dai progettisti del marchio dei Quattro Anelli, prefigura il modello di compatta elettrica cui punterà Audi in futuro. Con interni spaziosi, guida autonoma di Livello 4 e avveniristici sistemi di infotainment, connettività e comfort.

L'articolo Audi al Salone di Shanghai: l’annuncio della Q2 elettrica proviene da SicurAUTO.it.

Volkswagen: 70 modelli in 10 anni. I dettagli dalla conferenza annuale

di Redazione

Quando Volkswagen fa qualcosa, la fa in grande. Ormai dovremmo essere abituati. Ma alla conferenza annuale tenuta a Wolfsburg Herbert Diess, amministratore delegato del gruppo dallo scorso 13 aprile, ha alzato ulteriormente l’asticella annunciando un piano industriale ancor più ambizioso di quello mostrato qualche mese fa secondo cui Volkswagen avrebbe prodotto 50 nuovi modelli in dieci anni. Ad oggi, quel numero, è salito a 70.

IL FUTURO DÀ LA SCOSSA

Con la previsione di settanta nuove vetture in dieci anni, Diess ha confermato che i modelli elettrici giocheranno un ruolo di primissimo piano. Addirittura, le auto costruite sulle piattaforme “elettrificate”, dalla MEB già presentata in avanti, saranno 22 milioni da qui al 2028. Per ottenere questo risultato il gruppo tedesco lancerà l’offensiva a zero emissioni su tutti i fronti, dalle categorie premium, dove alla Audi e-tron si affiancherà presto la Porsche Taycan, a quelle più popolari, dove presto debutteranno i modelli siglati ID, ma anche le nuove auto a marchio Seat e Skoda.

LA MEB SARÀ IN VENDITA

Con la nuova strategia industriale, Volkswagen ha calcolato che ridurrà del 30% le emissioni di CO2 entro il 2025. Per raggiungere i volumi commerciali prefissati, che vedono le auto elettriche rappresentare il 40% delle vendite entro il 2030, il gruppo sosterrà investimenti di 30 miliardi di euro nei prossimi cinque anni. Ma per rientrare almeno parzialmente degli ingenti costi della conversione elettrica della produzione ha annunciato anche che venderà la piattaforma MEB ad altri costruttori.

INFRASTRUTTURE A SOSTEGNO DELLE EV

Non solo modelli elettrici, nelle strategie Volkswagen. Per facilitare la diffusione di vetture a basso impatto ambientale, infatti, il gruppo di Wolfsburg ha dichiarato che investirà anche nei propri stabilimenti, adottando metodi produttivi più efficienti dal punto di vista del dispendio energetico, e nelle infrastrutture, con l‘installazione di 3.500 punti di ricarica dislocati presso i parcheggi dei propri dipendenti e nelle vicinanze delle proprie concessionarie.

L'articolo Volkswagen: 70 modelli in 10 anni. I dettagli dalla conferenza annuale proviene da SicurAUTO.it.

Il futuro elettrico di SKODA si chiama VISION iV

di Simone Lelli
La vettura SKODA VISION iV presentata a Ginevra è la nuova auto del marchio totalmente elettrica. Primo veicolo basato sulla piattaforma MEB di Volkswagen, il brand si avvicina così ulteriormente al mondo delle elettriche. Il crossover coniuga una linea sportiva con uno spazio interno davvero grande: lunga 4,66 metri e larga 1,93 metri, l’auto favorisce […]

La ID. BUGGY elettrico di Volkswagen sbarca a Ginevra

di Simone Lelli
In California è frequente trovare dei Dune Buggy, auto ideata negli anni 60 dal leggendario maggiolino. Volkswagen è molto lieta di mostrare la sua ID. BUGGY, auto ispirata da quest’ultime che prende il concept classico e lo immagina in un mondo dedito alla mobilità elettrica. Con una potenza di 204 CV il motore elettrico – […]
❌