Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Hyundai rivela Prophecy, la sua nuova Concept elettrica

di Simone Lelli
Ne avevamo già parlato qualche giorno fa, ed ora è ufficiale: Hyundai ha rivelato Prophecy, la sua auto elettrica concept che punta a rivoluzionare il modo di pensare le EV. Proseguendo verso l’idea di Sensuous Sportiness, l’auto segue la silhouette proporzionata in termini di dimensioni e curve, esteticamente gradevole e funzionalmente ottimizzata. SangYup Lee, HEad […]

Renault venderà auto online per tagliare i costi in Europa

di Donato D'Ambrosi

Entro il 2024 Renault venderà auto online: la novità nell’ambito di un piano per tagliare i costi in Europa che vedrà la vendita delle concessionarie in Francia

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Jennifer Morrison incontrerà i fan a Milano durante Fandom Vibes 2020

di Mabelle Sasso
L’attrice statunitense Jennifer Morrison incontrerà i suoi fan a Milano durante la prossima Fandom Vibes. L’annuncio è stato dato da Kinetic Vibe, agenzia organizzatrice dell’evento. Giunta alla sua seconda edizione Fandom Vibes è la prima convention multi-fandom italiana, che permette ai molti appassionati di serie tv di entrare in contatto con i propri beniamini, ospitando […]

OnePlus Concept One va in tour, sui palchi europei dalla prossima settimana

di Pietro Paolucci

Via al World Tour promozionale di OnePlus Concept One, che fra qualche giorno salirà sui palchi internazionali, Europa compresa, con le sue fotocamere invisibili. Ecco le tappe, le informazioni e tutto quello che c'è da sapere sul tour di OnePlus.

L'articolo OnePlus Concept One va in tour, sui palchi europei dalla prossima settimana proviene da TuttoAndroid.

Acquisto auto nuova: come dovrebbe essere in una concessionaria auto

di Donato D'Ambrosi

Quante volte siete andati in concessionaria per decidere l’acquisto dell’auto nuova e siete usciti insoddisfatti ancora più confusi? Secondo un’indagine USA l’esperienza di comprare l’auto in una concessionaria non dipende più dal prezzo. La maggior parte dei clienti intervistati immagina meno venditori e più esperienze immersive per toccare con mano le tecnologie che stanno per acquistare.

ACQUISTO AUTO NUOVA, A 2 SU 3 NON BASTA GUARDARE

L’indagine sulla soddisfazione dei consumatori che acquistano un’auto nuova in concessionaria è stata realizzata da Cox Automotive e dimostra che avere le auto ferme in vetrina non piace ai clienti. Solo 1 consumatore su 3 si è dichiarato soddisfatto del modello attuale di concessionaria auto. Il 70% delle persone su un campione di 2 mila intervistati preferisce scoprire quali sono i punti di forza della marca piuttosto che entrare in uno showroom tradizionale. Il 63% infatti cambierebbe anche Marca di auto a patto di poter ottenere più tecnologia e servizi.

COME E’ CAMBIATO L’APPROCCIO ALL’ACQUISTO DELL’AUTO NUOVA

La prova su strada, determinante in molti casi, è solo una delle condizioni che spinge a comprare l’auto nuova. Dall’indagine emerge che la parte delle trattative e burocratica è quella meno interessante per oltre la metà delle persone. L’86% dei consumatori desidera completare almeno una fase dell’acquisto online, mentre il 60% vorrebbe utilizzare più tempo per conoscere meglio l’auto nuova da comprare anziché discutere seduto a una scrivania. Significa – secondo gli analisti – che gli acquirenti vogliono dare sempre meno risalto agli aspetti scomodi dell’acquisto. Il 60% infatti avrebbe più favorevolmente richiesto aiuto a un esperto capace di mostrare e spiegare particolari dell’auto piuttosto che a un venditore.

ACQUISTO AUTO NUOVA, SOLO DOPO AVERLA PROVATA A LUNGO

Tra le persone intervistate il 17% aveva già acquistato un’auto nuova e quasi la metà (con meno di 40 anni) avrebbe più favorevolmente cambiato auto e anche Marca in uno showroom coinvolgente e interattivo. “E’ un’idea sbagliata che le persone non vogliono più andare in concessionaria per l’acquisto dell’auto nuova” spiega CA nella ricerca. L’approccio invece che sembra più gradito è quello dei Brand Experience Centers, sulla falsa riga degli Apple Store, per intenderci. Luoghi dove l’acquisto dell’auto nuova non è necessariamente il fine della visita, almeno non prima di aver provato e sperimentato l’auto per un giorno intero.

The post Acquisto auto nuova: come dovrebbe essere in una concessionaria auto appeared first on SicurAUTO.it.

Non amate il vetro negli smartphone? OnePlus potrebbe lanciare modelli con il retro in pelle

di Roberto F.

Kevin Tao, membro del team di Industrial Design del produttore cinese, nel corso di un'intervista ha rivelato un'interessante anticipazione

L'articolo Non amate il vetro negli smartphone? OnePlus potrebbe lanciare modelli con il retro in pelle proviene da TuttoAndroid.

OnePlus Concept One si mostra in una elegante colorazione nera

di Tommaso

OnePlus mostra le immagini di un prototipo del suo Concept One, che si differenzia per il colore del retro in pelle.

L'articolo OnePlus Concept One si mostra in una elegante colorazione nera proviene da TuttoAndroid.

Mi Mix Alpha avrà un rivoluzionario display avvolgente e camera da 108MP

di Niccolò Proietti Savina

Durante la giornata di oggi è stato svelato il nuovissimo concept phone di Xiaomi, Mi Mix Alpha, uno smartphone praticamente “tutto schermo”. Andiamo a scoprirlo!

(...)
Continua a leggere Mi Mix Alpha avrà un rivoluzionario display avvolgente e camera da 108MP su Androidiani.Com


© niccoloproietti for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , ,

Microsoft ci ha mostrato l’interfaccia di Edge sui device con doppio display?

di Alexandre Milli

Dopo aver visto la possibile UI delle app sui device con doppio display, Microsoft ne starebbe studiando una nuova anche per Edge. Microsoft Edge sui device dual-screen Esattamente come le app, anche il browser dovrà adattarsi per sfruttare al meglio le due parti del display. Microsoft starebbe già studiando delle nuove modalità di visualizzazione dei […]

Puoi leggere l'articolo Microsoft ci ha mostrato l’interfaccia di Edge sui device con doppio display? in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

USA: vietato vendere auto con richiamo se il difetto è presente

di Antonio Elia Migliozzi

Negli Usa novità normative in arrivo per bloccare la vendita delle auto soggette a richiami. Il Senato americano è pronto a votare un disegno di legge riguardante le auto usate. Gli Usa si preparano a bloccare la vendita di vetture sottoposte a richiami se prima non sono state effettuate le modifiche necessarie. L’intervento del legislatore si è rivelato necessario perché alcune inchieste giornalistiche hanno messo in luce i pericoli concreti. Nei fatti in america è facile comprare auto usate non portate in officina dopo un richiamo della rispettiva casa madre. Eppure la nuova legge apre uno scontro tra le associazioni dei consumatori, assolutamente favorevoli, e le concessionarie. Molte di queste contestano un aggravio del lavoro a loro carico. Vediamo i dettagli.

SICUREZZA A RISCHIO

Gli Usa sono pronti a modificare le leggi che regolano il mercato delle auto usate. In arrivo una nuova misura che vuole contrastare la vendita di auto usate richiamate dalle relative case madre. Va detto che i richiami spesso riguardano problemi gravi come airbag difettosi o rischi di incendio. Il passaggio dell’auto in officina permette di ripristinare le condizioni di sicurezza dei mezzi evitando danni agli occupanti o alla collettività. Dopo il tentativo di riforma fallito del 2017, due senatori americani provano di nuovo a far passare la legge. In sostanza si richiederà ai concessionari di mettere in regola le auto usate prima di venderle o noleggiarle ai consumatori. Nei fatti manca ad oggi negli Usa, una legge che impedisca la vendita di queste auto usate potenzialmente pericolose. La strada del progetto, però, si conferma ancora una volta in salita.

PLAUSO DEI CONSUMATORI

La possibile riforma del mercato delle auto usate agita gli animi negli Usa. Da un lato ci sono i consumatori e le loro associazioni che sostengono il provvedimento mentre dall’alto le concessionarie. Rosemary Shahan, presidente della Consumer for Auto Reliability and Safety, ha sottolineato che una legge nazionale sarebbe migliore rispetto a quelle dei singoli Stati. Shahan precisa che molti americani si rivolgono a concessionarie ufficiali e sono disposti anche a pagare di più l’auto usata. In questo si aspettano di comprare auto assolutamente sicure e in regola. L’Illinois, ad esempio, ha molte leggi a tutela del consumatore, ma non una che si occupi delle auto usate sottoposte a richiami. Negli Usa molti consumatori hanno fatto causa ai rivenditori di auto dopo aver scoperto di aver comprato auto irregolari. I clienti infatti credono che il rivenditore abbia già fatto tutte le verifiche necessarie ma spesso non è così.

LA NORMATIVA

Lo scorso febbraio una indagine del Chicago Sun-Times ha verificato quanto sia facile trovare in vendita auto usate nonostante i richiami di sicurezza in corso. Da allora le associazioni dei consumatori avevano intensificato la battaglia per chiedere un intervento del legislatore americano. In questa situazione arriva la contrarietà della National Independent Automobile Dealers Association, associazione che riunisce i venditori di auto usate. I concessionari Usa si oppongono a qualsiasi legge che, a dire loro, complicherebbe gli affari. Negli Stati Uniti il sistema di richiamo delle auto è operativo dal 1966. Negli anni l’Amministrazione nazionale della sicurezza stradale ha emesso richiami per oltre 390 milioni di veicoli. Secondo Carfax ci sarebbero oltre 57 milioni di veicoli con richiami attivi che non sono mai tornati in officina.

The post USA: vietato vendere auto con richiamo se il difetto è presente appeared first on SicurAUTO.it.

Revoca concessione Autostrade: il nuovo ponte non cambia le cose

di Donato D'Ambrosi

La prima colata di cemento del nuovo Ponte di Genova ha riportato a galla una promessa-impegno del M5S: la revoca della concessione ad Autostrade. Un annuncio di pancia seguito al crollo del viadotto Polcevera noto anche come Ponte Morandi. La proposta è tornata sul tavolo del Governo che però ha ben altro cui pensare in questo periodo piuttosto che risollevare un polverone fine a sé stesso.

SULLA CONCESSIONE LA LEGA DISERTA

La revoca della concessione ad Autostrade è un percorso così tortuoso e incerto che sembra più una presa di posizione che un impegno di Governo. Lo si capisce da diversi segnali. Il primo, come riporta AdnKronos, è che al vertice a Palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte, il vice Luigi Di Maio e il ministro Danilo Toninelli, non ha preso parte l’altro vicepremier Matteo Salvini. Il Ministro dell’Interno avrebbe partecipato solo alla prima parte del consiglio inerente alle Autonomie. Tant’è che i lavori si sarebbero conclusi con un nulla di fatto sull’argomento revoca concessione.

NUOVO COMPROMESSO DI GOVERNO

Bisogna considerare poi che oltre ad ASPI (Autostrade per l’Italia che sta dentro Atlantia) gli imprenditori noti per la linea di abbigliamento Benetton sarebbero tra i principali interessati ad entrare in Alitalia. E su questo fronte il M5S fa un altro passo indietro. A riportarlo è l’Huffingtonpost che rivela il crollo ufficiale del veto del M5S sulla partecipazione della famiglia Benetton al salvataggio di Alitalia. Il passo indietro – si spiega – è un altro compromesso per il bene della stabilità del Governo.

CHIODO SCACCIA CHIODO: LA POSSIBILE TRATTATIVA

Le stranezze sono tutte nelle posizioni prese in questi ultimi mesi e fin dal giorno seguente il crollo del ponte Morandi. Si sa che gli annunci pubblici piacciono molto ai politici, ma il M5S rischia di dover mandare giù un altro boccone amaro. Dal voler punire i colpevoli, da cui il Ministro Toninelli per primo ha preso le distanze e ritrovarsi in un colpo solo le stesse persone come possibili alleati dello Stato nell’operazione Alitalia. E molti non escludono che possa essere proprio questa la moneta di scambio per ottenere quello che il M5S reclama da 1 anno: la revoca alla concessione di Autostrade.

The post Revoca concessione Autostrade: il nuovo ponte non cambia le cose appeared first on SicurAUTO.it.

Microsoft brevetta una penna flessibile che fa anche …da auricolare

di Alexandre Milli

I brevetti Microsoft sulle penne digitali sono tra quelli più bizzarri e fantasiosi. L’ultimo trapelato mostra una penna flessibile che funge anche da auricolare. AGGIORNAMENTO | Per rimanere in tema fantascientifico, dopo la penna flessibile Microsoft ha pubblicato anche un brevetto di una penna con tanto di display per le notifiche incorporato. La Surface Pen […]

Puoi leggere l'articolo Microsoft brevetta una penna flessibile che fa anche …da auricolare in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Microsoft sta testando un prototipo Surface con doppio schermo?

di Alexandre Milli

Stando a una nuova indiscrezione, Microsoft avrebbe già pronto un device con doppio display, che starebbe testando internamente in segreto. Surface dual-screen in arrivo? Alcune fonti vicine a Microsoft riportano che l’azienda in un meeting interno avrebbe mostrato ai dipendenti il prototipo di un device dotato di due schermi, come stanno facendo anche molti produttori […]

Puoi leggere l'articolo Microsoft sta testando un prototipo Surface con doppio schermo? in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

L’app di WindowsBlogItalia ora disponibile anche per Windows 98

di Pasquale Pignataro "Pasqui industry"

Come ben sapete, il nostro sito è affiancato da diverse applicazioni che coprono una vasta gamma di dispositivi e sistemi operativi, così da permettervi di portare le nostre notizie sempre con voi, qualunque dispositivo voi abbiate, che sia Windows, Android, iOS, Teletext o Commodore 64. Oggi vi annunciamo la disponibilità della nostra app ufficiale su […]

Puoi leggere l'articolo L’app di WindowsBlogItalia ora disponibile anche per Windows 98 in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Ecco come potrebbe essere la vera interfaccia di Windows Lite

di Alexandre Milli

Dopo un primo concept basato sui rumor, arriva il primo mockup basato sulla versione interna di Windows Lite. AGGIORNAMENTO | A una settimana di distanza dalle prime immagini, sono trapelate nuove conferme sui precedenti rumor di Windows Lite. Anche Tom Warren parla di un debutto della nuova versione del sistema operativo entro quest’anno, possibilmente a […]

Puoi leggere l'articolo Ecco come potrebbe essere la vera interfaccia di Windows Lite in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Ecco come potrebbe essere la versione desktop di Windows senza tile

di Alexandre Milli

In seguito alla fuoriuscita di indiscrezioni circa Windows 10X, un designer ha provato a immaginare una Start screen senza live tile. 24 FEBBRAIO 2020 | A un anno esatto di distanza, il designer vGlad, ispirandosi a Windows 10X, ha aggiornato il suo vecchio concept per mostrarci come potrebbe apparire la versione desktop di Windows 10 […]

Puoi leggere l'articolo Ecco come potrebbe essere la versione desktop di Windows senza tile in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Ferrari SP38 Deborah elaborazione concept car

di redazione

Questa Ferrari SP38 Deborah elaborazione concept car è una vistosa e costosa one-off, preparata sulla base della 488 GTB dal reparto Ferrari Special Project che l’ha realizzata per una facoltosa cliente al favoloso costo di ben 4 milioni di Euro!

Ferrari SP38 Deborah modificata concept car

Questa Ferrari SP38 Deborah elaborazione concept car ha una veste estetica contemporanea, ma con richiami stilistici che rievocano volutamente il passato. È questo l’imput che spesso viene dato al Centro Stile Ferrari da chi decide di farsi costruire una Ferrari unica e anche per la SP38 Deborah è così. Ne è testimonianza l’affusolato frontale, chiaramente ispirato alla 308 GTB firmata Pininfarina, nel quale un sottile paracolpi scuro a tutta larghezza sovrasta l’ampia presa inferiore e lo spoiler sottostante. Viceversa un tocco di evidente modernità è affidato ai sottili gruppi ottici a LED sapientemente inseriti nel contesto, che non disturbano l’elegante pulizia del cofano anteriore attraversato solo da un semplice sfogo d’aria.

Ferrari SP38 Deborah tuning concept car

La ricerca dell’accuratezza stilistica su questa Ferrari SP38 Deborah elaborazione concept car prosegue nella fiancata snellita dalla zona inferiore scura e provvista della presa d’aria di alimentazione motore, abilmente dissimulata nella portiera e nella coda della finestratura. L‘effetto dinamico d’insieme è veramente notevole, accentuato dal profilo all’insù della portiera stessa e da una nervatura sottostante, nonché dal montante parabrezza opportunamente oscurato. Molto adatti al raffinato contesto i cerchi ruote a 5 razze finestrate, anch’essi palesemente ispirati alle Ferrari del passato e realizzati direttamente in fabbrica.

Ferrari SP38 Deborah elaborazione concept car

Ferrari SP38 Deborah elaborazione meccanicaconcept car

Come accennato, la Ferrari SP38 Deborah elaborazione concept car è una one-off che utilizza telaio e organi meccanici della 488 GTB senza alcuna modifica sostanziale, tranne per la nuova collocazione degli intercooler dovuta alle differenti prese d’aria sulle fiancate, nonché per i terminali di scarico ora posizionati più in alto. Inutile dire che anche le prestazioni sono del tutto analoghe a quelle della citata berlinetta Ferrari andata in produzione nel 2015 e dotata di un 3.9 litri V8 biturbo da ben 670 CV.

Scheda tuning Ferrari SP38 Deborah elaborazione concept car

Stesse caratteristiche della Ferrari 488 GTB con le seguenti modifiche:
Motore: nuova collocazione intercooler e terminali di scarico
Ruote: nuove ruote by Ferrari, forgiate in alluminio (misure come 488 GTB).
Corpo vettura Esterno: nuova carrozzeria totalmente ridisegnata dal Centro Stile Ferrari. Interno: selleria e altri componenti personalizzati (tailor-made).
Dimensioni e pesi: lungh. 4,59 m, largh. 1,98 m, alt. 1,20 m
Prezzo: (stimato) 4 milioni di Euro

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti della Ferrari SP38 Deborah è su Elaborare 242.

Ferrari SP38 Deborah elaborazione concept car

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 242 Ottobre 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare 242 Ottobre 2018

L'articolo Ferrari SP38 Deborah elaborazione concept car proviene da ELABORARE.

Mini John Cooper Works GP Concept

di redazione

Il revival della Mini, avvenuto nel 2001 sotto l’ala della tedesca BMW, titolare del brand inglese sin dal 1994, ha creato sicuramente un’idea innovativa di personalizzazione dell’auto. Il prototipo della GP derivato dall’attuale Mini by BMW ha visto la luce nel 2014 e si chiama Mini John Cooper Works GP Concept e dovrebbe prefigurare una futura short-series in vendita al pubblico.

Carrozzeria e interni – Se esteticamente le due precedenti Mini “Gran Premio” vantavano un aspetto del tutto simile, ottenuto tramite aerokit, ruote in lega e livrea specifici, la Mini JCW GP Concept di queste pagine compie un balzo in avanti dal punto di vista del look che si presenta decisamente racing. Al di là del colore antracite con guarnizioni rosse della livrea esterna, è la nuova configurazione wide-body completa di soluzioni aerodinamiche assai avanzate e vistose ruote multirazze da 19” con pneumatici 235/35 ZR19 a rendere l’insieme davvero aggressivo.

Meccanica – Ad una veste estetica davvero attraente corrisponde un comparto meccanico sconosciuto…! O meglio, non ne sono state divulgate le caratteristiche dal costruttore. Una scelta abbastanza curiosa che ha lasciato un po’ interdetti gli osservatori; tuttavia è plausibile che il motore e gli altri organi meccanici siano i medesimi dell’attuale Mini JCW con opportuni upgrade di motore, assetto, freni e quant’altro utile per tenere a bada le più che prevedibili aumentate prestazioni.

L’articolo completo con tutti i dettagli della Mini John Cooper Works GP Concept è su Elaborare 232.

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 232 Novembre 2017 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

L'articolo Mini John Cooper Works GP Concept proviene da ELABORARE: News, Prove, Accessori x tuning, Magazine - Elaborare.com.

❌