Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Oggi — 21 Luglio 2019RSS feeds

Chat segrete e anonime: le migliori app da usare

di Alessio Salome
Siete molto attenti alla privacy e per questo cercate un software che vi permetta di chattare con amici, parenti e amici in totale anonimato. Noi di ChimeraRevo abbiamo realizzato una guida in cui vi elenchiamo leggi di più...

Mirrorless Sony, cuffie Bose, Smart TV ed ebook Kindle fra le migliori offerte Amazon del 21 luglio

di Lorenzo Spada
migliori offerte Amazon

Torniamo col nostro appuntamento quotidiano dedicato alle migliori offerte Amazon disponibili giorno per giorno. Per oggi 21 luglio abbiamo scovato alcune interessanti promozioni legate a mirrorless Sony, ad autoradio Sony con supporto CarPlay, a cuffie Bose, a Smart TV e a molto altro. Come sempre, vi proponiamo anche “l’angolo delle offerte Kindle“. MIGLIORI OFFERTE AMAZON SUI FILM MARVEL Cofanetto […]

L'articolo Mirrorless Sony, cuffie Bose, Smart TV ed ebook Kindle fra le migliori offerte Amazon del 21 luglio proviene da TuttoTech.net.

[WBIFeedback] Miglioriamo Windows 10 insieme! #13

di Filippo Molinini

La forza dell’Hub di Feedback di Windows 10 è la community. Con la WBIFeedback vogliamo perfezionare Windows 10 tutti insieme, votando i suggerimenti migliori. Cos’è WBIFeedback e come votare un feedback WBIFeedback è una rubrica bimensile, pubblicata la prima e la terza domenica di ogni mese. È una raccolta di quattro/cinque feedback relativi a problemi […]

Puoi leggere l'articolo [WBIFeedback] Miglioriamo Windows 10 insieme! #13 in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Ieri — 20 Luglio 2019RSS feeds

Google potrebbe conoscere le tue preferenze pornografiche e la modalità in incognito non sarebbe d’aiuto

di Alessandro Signori

Secondo un recente studio, condotto analizzando più di 20.000 siti web pornografici, Google e Facebook potrebbero conoscere e monitorare le abitudini degli utenti attraverso l’utilizzo dei dati personali, anche se si accede con la modalità privata. (...)
Continua a leggere Google potrebbe conoscere le tue preferenze pornografiche e la modalità in incognito non sarebbe d’aiuto su Androidiani.Com


© alessandrosignori for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , ,

Come dare priorità ai dati su Apple Salute provenienti da iPhone, Apple Watch o altre app

di Lorenzo Spada
Apple Salute

Apple Salute è l’applicazione sviluppata internamente dal colosso americano che permette di mostrare, in maniera semplice e intuitiva, tutti i dati medici, i dati delle attività fisiche e alcuni dati dell’alimentazione. Si tratta di un vero e proprio hub che non solo raccoglie dati ma accoglie anche i dati provenienti dalle varie applicazioni compatibili e […]

L'articolo Come dare priorità ai dati su Apple Salute provenienti da iPhone, Apple Watch o altre app proviene da TuttoTech.net.

1Password come LastPass, l’app su iOS è ora gratuita

di Lorenzo Spada

1Password lo abbiamo ritenuto uno dei migliori password manager disponibili sia su dispositivi mobile che su desktop. Tuttavia, per chi vuole avere qualcosa di gratuito la nostra scelta è ricaduta su LastPass. A questo proposito, ci dobbiamo in parte ricredere in quanto 1Password è gratis (in parte) adesso su iOS. L’azienda canadese AgileBits infatti ha […]

L'articolo 1Password come LastPass, l’app su iOS è ora gratuita proviene da TuttoTech.net.

Google Pixel 3a tocca i 100 punti su DxOMark

di Niccolò Proietti Savina

Nella giornata ieri DxOMark ha pubblicato i risultati dei suoi test sulla fotocamera posteriore del medio gamma di casa Google e il risultato è stato davvero soddisfacente!

(...)
Continua a leggere Google Pixel 3a tocca i 100 punti su DxOMark su Androidiani.Com


© niccoloproietti for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , , ,

Come contattare Microsoft

di Alessio Salome
Da qualche giorno avete riscontrato un problema con un prodotto del colosso di Redmond e quindi adesso vorreste mettervi in contatto con il servizio clienti. Noi di ChimeraRevo abbiamo deciso di realizzare una guida per leggi di più...

Luglio 1969: le auto più vendute mentre andavamo sulla Luna

di Francesco Giorgi

Una delicata situazione sociale segnò l’estate del 1969: il settore dell’auto non ne fu escluso. Ripercorriamo il mercato di quei mesi a 50 anni dallo sbarco sulla Luna.

L'articolo Luglio 1969: le auto più vendute mentre andavamo sulla Luna proviene da Motori.it.

Migliori Password Manager a confronto: Lastpass vs 1Password vs Dahslane vs Keepass

di Lorenzo Spada

Migliori Password Manager a confronto – L’utilizzo di un password manager è diventato ormai un must da avere per coloro vogliono mettere al sicuro la propria vita online da potenziali furti di dati e attacchi hacker. Fra i migliori, su cui abbiamo realizzato anche delle guide di approfondimento, troviamo LastPass, 1Password, Dashlane e Keepass Password […]

L'articolo Migliori Password Manager a confronto: Lastpass vs 1Password vs Dahslane vs Keepass proviene da TuttoTech.net.

Modem router 4G, Surface Pro 6, tablet Android ed ebook Kindle fra le migliori offerte Amazon del 20 luglio

di Lorenzo Spada
Migliori offerte Amazon

Torniamo col nostro appuntamento quotidiano dedicato alle migliori offerte Amazon disponibili giorno per giorno. Per oggi 20 luglio abbiamo scovato alcune interessanti promozioni legate a modem router 4G, ad autoradio Sony con supporto CarPlay, a Surface Pro 6, a Smart TV e a molto altro. Come sempre, vi proponiamo anche “l’angolo delle offerte Kindle“. MIGLIORI OFFERTE AMAZON SUI FILM […]

L'articolo Modem router 4G, Surface Pro 6, tablet Android ed ebook Kindle fra le migliori offerte Amazon del 20 luglio proviene da TuttoTech.net.

Come disattivare e cancellare Tinder

di Alessio Salome
Dopo aver utilizzato per un po’ il noto servizio di incontri, adesso cercate una guida che vi spieghi nello specifico come disattivare e cancellare Tinder visto che siete finalmente riusciti ad incontrare la vostra anima leggi di più...
Meno recentiRSS feeds

MicroSD Nintendo Switch: le migliori da comprare

di Fabrizio De Santis
In questa guida vi consiglieremo le migliori microSD Nintendo Switch disponibili attualmente sul mercato. Prima di procedere con la nostra selezione però, analizzeremo insieme tutte le caratteristiche da tenere in considerazione al momento dell’acquisto. Oltre leggi di più...

In arrivo Movado Connect 2.0 con 1 GB di RAM e Wear OS

di Roberto F.

Dal database dell'FCC arrivano alcune interessanti informazioni su Movado Connect 2.0, smartwatch che dovrebbe essere presto lanciato sul mercato

L'articolo In arrivo Movado Connect 2.0 con 1 GB di RAM e Wear OS proviene da TuttoAndroid.

Vienna: pedone investito da un veicolo a guida autonoma

di Antonio Elia Migliozzi

In Austria un veicolo a guida autonoma investe un pedone e riaccende il dibattito sulla sicurezza. Un ferito lieve, è questo il bilancio di un incidente verificatosi ieri a Vienna. Un van a guida autonoma Navya stava effettuando dei test su strada quando la situazione è sfuggita di mano. Secondo i primi accertamenti il veicolo procedeva a circa 12 km/h quando una donna, intenta a fissare il cellulare e con le cuffie, avrebbe attraversato la strada. Le informazioni riferite dai numerosi testimoni intervenuti in soccorso della sventurata vittima aiuteranno ad approfondire i dettagli ancora poco chiari. Nel frattempo le autorità locali hanno annunciato la sospensione immediata dei test su strada. La sperimentazione era partita lo scorso 6 giugno per mettere alla prova i risultati della collaborazione tra Navya, Austrian Institute of Technology e Siemens Mobility.

L’INCIDENTE

Le autorità austriache stanno indagando il motivo per cui un autobus a guida autonoma ha urtato un pedone a Vienna. Si tratta di un incidente che, per fortuna, ha provocato solo lievi ferite alla vittima. A quanto pare il mezzo della Navya stava percorrendo le strade della capitale austriaca a circa 12km/h quando ha colpito al ginocchio una donna di 30 anni. Per motivi di sicurezza le autorità locali hanno imposto lo stop alla sperimentazione in attesa dell’esito delle indagini. Ai test su strada, regolarmente autorizzati, partecipano anche l’Austrian Institute of Technology e Siemens. Va detto che per motivi di sicurezza il progetto prevede la presenza a bordo dei bus a guida autonoma di un autista professionista chiamato ad intervenire in caso di necessità. Ciascun bus della flotta Navya costa 250.000 euro e può trasportare fino a 15 passeggeri ad una velocità massima di 45 km/h.

DINAMICA DA CHIARIRE

Navya è una delle tante aziende tecnologiche al lavoro per rivoluzionare il trasporto pubblico nelle principali città di tutto il mondo. L’incidente di Vienna riaccende il dibattito sulla sicurezza della guida autonoma. Per dettagliare quanto successo Navya ha rilasciato una dichiarazione a The Verge. L’azienda ha affermato che numerosi testimoni avrebbero visto il pedone indossare le cuffie e guardare il cellulare mentre attraversava la strada. Navya ci ha tenuto a precisare la lieve entità del ferimento ma ha comunque confermato la piena disponibilità per fare piena luce sulla dinamica dei fatti. Ad oggi i veicoli della flotta driveless di Navya sono utilizzati anche presso l’Università del Michigan. Da quanto si sa i test del progetto risultano temporaneamente sospesi perché l’Università è alle prese con il rifacimento del manto stradale all’interno del campus.

I PRECEDENTI

I test di 2 bus Navya a guida autonoma sulle strade Vienna erano partiti lo scorso 6 giugno. Non si tratta del primo incidente di questo tipo che coinvolge un veicolo del brand. Nel 2017, una navetta simile a quelle impiegate a Vienna, è entrata in collisione con un camion mentre viaggiava a 25 km/h. L’incidente si è verificato a Las Vegas e in quel caso, come confermato dalle autorità locali, il veicolo senza conducente non aveva alcuna responsabilità. L’autista del camion non si era fermato allo stop finendo per urtare il bus driveless fortunatamente senza conseguenze per il conducente. Insomma ogni volta che si verifica un incidente che coinvolge un veicolo a guida autonoma alle prese con i test in condizioni reali, il ricordo torna alla collisione mortale che ha visto protagonista un SUV Uber nel 2018. In quel caso un rapporto della polizia dell’Arizona ha accertato la responsabilità di Uber confermando che l’incidente era “del tutto evitabile“.

The post Vienna: pedone investito da un veicolo a guida autonoma appeared first on SicurAUTO.it.

Serie TV Netflix, le migliori al 2019

di Luciana Perrucci
Scorrere il catalogo delle serie tv Netflix senza saper scegliere che cosa guardare durante la serata è diventato uno degli sport più praticati del momento. E’ facile perdersi in questo immenso catalogo, ma fortunatamente oggi abbiamo deciso di darvi una mano nella vostra ricerca. Le serie che vi proponiamo toccano tutti i generi, dal dramma […]

Come eliminare account Microsoft

di Alessio Salome
Dato che non lo utilizzate più, cercate un tutorial che vi indichi i passaggi nello specifico su come eliminare account Microsoft. Nelle prossime righe, troverete tutte le indicazioni da seguire per poterlo fare in maniera leggi di più...

Fargo 4: presentato il cast, ci sarà anche Salvatore Esposito di Gomorra!

di Roberto Tavecchia
Fargo torna con una quarta stagione su FX, e la serie crime antologica presenta un cast nuovo di zecca, tra cui, con grande sorpresa, spicca anche l’italiano Salvatore Esposito! La notizia arriva direttamente da FX, network via cavo FOX che presenta trama e cast della quarta stagione di Fargo, crime drama (con tinte comedy) ispirato […]

Incidenti stradali: in Italia +7% di vittime nel 2019

di Raffaele Dambra

Incidenti stradali Italia 2019

Non sono buoni gli ultimi numeri sugli incidenti stradali in Italia. Dopo un anno di incoraggiante calo le cifre relative ai primi mesi del 2019 parlano di un +7% di vittime da sinistri stradali. Continuando di questo passo sembra purtroppo allontanarsi l’ambizioso obiettivo del piano UE secondo cui l’Italia sarebbe dovuta scendere nel 2020 a ‘soli’ 2000 morti, visto che le stime proiettano la cifra finale di quest’anno a circa 3.500.

INCIDENTI STRADALI IN ITALIA: IL NUMERO DELLE VITTIME TORNA A SALIRE

Se n’è parlato durante la presentazione della strategia di Viabilità Italia per le vacanze estive 2019, che prospetta ben due giornate da bollino nero la mattina di sabato 3 e quella di sabato 10 agosto. “Se nel 2017 era stato registrato un +2,9% di morti sulle strade con 3.378 decessi”, ha spiegato Giovanni Busacca, direttore del servizio di polizia stradale e presidente di Viabilità Italia, “Nel 2018 il dato è stato in calo, con un -2%, ovvero 3.310 vittime. Numeri che comunque non ci fanno essere contenti perché vuole dire che ci sono stati nove morti al giorno sulle strade. Ma il vero allarme però è per l’anno in corso, visti i dati dei primi mesi che abbiamo in possesso: il 2019 potrebbe infatti far segnare un tragico +7% di morti sulle strade”.

SOLUZIONI PER RIDURRE I MORTI SULLE STRADE

“L’aumento, per il momento parziale, del 7% di vittime da incidenti stradali in Italia è un campanello d’allarme sul quale riflettere e lavorare”. Lo ha sottolineato il capo della polizia, Franco Gabrielli, commentando i freddi numeri snocciolati da Busacca. “Per abbattere o quanto meno ridurre il numero di morti sulle strade auspico sanzioni molto severe e immediate per comportamenti irresponsabili alla guida di un’auto. Primo fra tutti l’uso dei cellulari al volante, prevedendo la sospensione della patente fin dalla prima infrazione”. E in effetti le annunciate modifiche al Codice della Strada stanno andando proprio in questa direzione, peccato solo che non si farà in tempo ad approvarle entro la fine dell’estate.

INCIDENTI STRADALI IN ITALIA: I MESI PIÙ PERICOLOSI

Nel corso della presentazione sono stati rivelati anche quali sono i mesi più pericolosi per guidare in Italia, con riferimento all’anno 2018. Luglio è risultato il mese in cui si muore di più con 341 decessi, ovvero più del 10% del totale; agosto invece è il mese in cui la frequenza delle morti è maggiore, con 2,3 morti ogni 100 incidenti stradali. “Dobbiamo assolutamente invertire il trend”, ha chiosato Busacca, “Credo anch’io che la sospensione della patente di guida possa fare, in certi casi, da ottimo deterrente. Ma dev’essere sospesa subito, direttamente sulla strada”.

The post Incidenti stradali: in Italia +7% di vittime nel 2019 appeared first on SicurAUTO.it.

Wiko lancia il suo e-store italiano: tutti i prodotti ed il nuovo View3 Pro in esclusiva

di Alessandro Signori

L’azienda francese, portavoce del concetto di “lusso democratico“, ha inaugurato, in questi giorni, il suo e-store ufficiale per l’Italia, al quale ha riservato la vendita esclusiva del suo attesissimo flagship 2019. (...)
Continua a leggere Wiko lancia il suo e-store italiano: tutti i prodotti ed il nuovo View3 Pro in esclusiva su Androidiani.Com


© alessandrosignori for Androidiani.com, 2019. | Permalink |
Scopri qui i migliori smartphone android scelti da Androidiani.com! Classifica aggiornata a Luglio - 2019!
Tags del post: , , ,

❌