Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Oggi — 24 Gennaio 2019RSS feeds

eCooltra e Moovit per la mobilità sostenibile

di Candido Romano

eCooltra ha annunciato di aver siglato un accordo con Moovit. La prima è leader in Europa della sharing mobility, la seconda è la nota app per la mobilità urbana disponibile su Android e iOS, usata da utenti che si muovono in città usando mezzi pubblici.

Leggi il resto dell’articolo

Recensione: Grosso guaio a Chinatown in blu-ray, un’edizione da possedere a tutti i costi!

di Raffaele Giasi

Quando si parla di cult, ci sono film che è davvero impossibile non citare e che, a prescindere da quelli che sono i propri gusti, bisognerebbe quanto meno conoscere per motivi culturali. È il caso di pellicole come 1997: Fuga da New York, La Cosa o Stargate, giusto per citarne qualcuno dal sapore squisitamente “pop”, ma anche solo per evidenziare come se si parla di “cult” ci sia, nel bene o nel male, lo zampino di Kurt Russell, attore feticcio di Carpenter e che, non a caso, è il protagonista della pellicola di cui parliamo oggi: Grosso guaio a Chinatown.

L’occasione è la pubblicazione, da parte di Koch Media, di un nuovo cofanetto celebrativo del film culto di John Carpenter, tornato sugli scaffali sotto l’etichetta di Midnight Factory, in una lussuosa edizione da collezione che, oltre al film in edizione rimasterizzata e in formato blu-ray, contiene tutta una serie di chicche che faranno la gioia dei fan, specie se si considera quanto poco sia stato prodotto, anche in campo home video, per il film nel nostro Paese.

Senza mezze misure ve lo diciamo subito: è un acquisto imprescindibile per gli amanti del cinema (e nello specifico del cinema action squisitamente anni ’80), con un rapporto qualità prezzo davvero eccezionale!

La trama

Partendo da quello che doveva essere un western con particolari venature soprannaturali, nel 1986 John Carpenter dirige in questo classico action movie la coppia Kurt Russell e Kim Cattrall in un film classicamente “ottantino”, trasportando le idee originali in un action movie ambientato ai giorni nostri, in cui si mescolano azione, magia, arti marziali e un certo gusto per la commedia, complice la presenza di un Russel quanto mai dinamico e guascone.

La storia è quella del camionista Jack Burton (Kurt Russell), un uomo spicciolo e dal fare rude, che assieme all’amico Wang Chi si troverà suo malgrado coinvolto in una vicenda dal sapore paranormale. Quando la fidanzata di Wang, Miao Yin, viene infatti rapita da una banda di teppisti originaria di Chinatown, il duo scatterà al loro inseguimento, finendo da lì coinvolto in una vicenda che andrà ingigantendosi sin dai primi momenti e che vedrà l’apparizione di guerrieri dotati di poteri sovrannaturali, antichi stregoni, mostruosità varie e riti arcani tramandati attraverso la storia e la cultura cinese.

Omaggiando il cinema cinese, misto di arti marziali e cultura orientale, Carpenter confeziona un film ritmato e intrigante, il cui sapore, già all’epoca, era quello di un B movie, cesellato però dallo stile e l’attenzione di un regista che ha fatto scuola. Un film che oggi diremmo “troppo avanti per l’epoca”, e infatti non sorprende, quindi, che all’epoca il film sia stato un flop e che, come molti altri consacrati capolavori, abbia assunto il rango di “cult” solo grazie ad una successiva riscoperta avvenuta per mezzo del mercato home video.

La confezione

grosso guaio a chinatown

Koch Media ha confezionato un’edizione da manuale, la qual cosa non è una sorpresa. Sotto l’etichetta Midnight Factory, infatti, il publisher aveva già stupito per mezzo della bellissima edizione da collezione dedicata a L’Armata delle Tenebre, cult di Raimi e capitolo (più o meno) conclusivo delle avventure di Ash Williams (Bruce Campbell). Grosso guaio a Chinatown segue quella filosofia produttiva, mettendoci tra le mani un cofanetto con custodia in cartone rigido (per altro molto al di sopra, dal punto di vista qualitativo, di prodotti simili) e con all’interno una custodia in formato booklet, che unisce gli scomparti per i due dischi ad un piccolo albo contenente non solo fotografie dal set e artwork ma, ben più interessante, il racconto del processo produttivo con testi precisi, chiari e molto interessanti, redatti con stile da Manlio Gamarasca e Davide Pulici (ovvero alcuni membri della rivista Nocturno).

Il booklet è per altro arricchito anche da tre bellissime cartoline, che riprendono tre delle locandine originali del film. A questo punto ci dispiacciono solo due cose: la prima è il piccolo artbook interno non è in alcun modo rimuovibile dal booklet (è saldamente attaccanto al centro dello stesso), la seconda è che dispiace che, in questo bellissimo tripudio nerd, si sia inspiegabilmente scelto di vestire il booklet con un’immagine ottenuta evidentemente da un rimaneggiamento digitale di una delle foto promozionali del film, la qual cosa gli da un aspetto molto artefatto e non all’altezza per ciò che concerne la definizione dei volti dei personaggi. Dettagli, certo, ma visto lo straordinario spessore del prodotto sarebbe stato lecito aspettarsi qualcosina in più.

I dischi

grosso guaio a chinatown

Grosso guaio a Chinatown ci viene offerto in edizione blu-ray e DVD in uno smagliante formato 2,35:1 anamorfico, adattando così perfettamente l’immagine alle dimensioni degli odierni televisori. Proprio l’aspetto è interessante, perché questa edizione si contraddistingue per una migliore fedeltà nelle dimensioni dell’immagine, a differenza di alcune uscite passate, sempre su disco, che tendevano invece a tagliare i bordi estremi dell’immagine di pochi millimetri.

Tuttavia ci è sembrato che in alcuni frangenti le immagini fossero leggermente allungate verso l’alto e sarebbe interessante, a questo punto, un confronto con l’aspect ratio originale che, tuttavia, non ci è stato in questa sede possibile. Intendiamoci però, con il suo flusso video master 1080p e con i suoi colori vividi e restaurati, questa edizione di Grosso guaio a Chinatown è davvero splendida da vedere e da rivivere, complice una pulizia e un dettaglio dell’immagine che non perde colpi neanche in momenti di assoluta oscurità, ancor più apprezzabile se poi è supportata da uno schermo OLED di tutto rispetto.

Grosso guaio a chinatown

Proprio i colori scuri, infatti, erano uno dei principali difetti delle precedenti edizioni su disco (DVD), facendo risultare le scene al buio piatte e prive di profondità. Con questa nuova edizione, invece, quei problemi sono risolti, ed anzi è piacevolissimo constatare quanto il lavoro cromatico risulti ricco pur disponendo, magari, di una TV non proprio al passo con i tempi il che, in un film ricco di neon dai colori brillanti è una gioia per gli occhi. Divertente la presenza della grana della pellicola originale, che aggiunge un tocco vintage ad un film che, in effetti, risente molto positivamente del suo sapore così squisitamente anni ’80.

Audio

Come da consolidata tradizione dei giorni nostri, Grosso guaio a Chinatown si presenta con audio secondo lo standard 5.1 DTS-HD, sia per la lingua italiana che per quella inglese, con solo quest’ultima disponibile anche nel classico 2.0. L’audio è ricco, pulito e preciso e per altro ha il pregio di riproporre al pubblico il doppiaggio nostrano originale visto che, come saprete, il film è stato anche ridoppiato per alcune edizioni home video, complice un problema inerente il doppiaggio originale che, come nel caso del 2009, si scoprì manchevole di alcune battute originali (all’epoca si ottenne una traccia audio “bucata” in pratica). Non sappiamo come sia possibile, ma questo problema è stato risolto completamente, ed oggi Midnight Factory ridà all’edizione italiana del film un lustro tutto nuovo, arricchito per altro da un audio poderoso. Il 5.1 offerto è perfetto: i bassi sono profondi, il suono è ben distribuito e riesce a risultare nitido sia che si tratti di un impianto con tutti i crismi, sia che sia fruito tramite le casse di una TV adeguata. L’unica pecca, in questo senso, è forse l’assenza di un 5.1 Dolby True che avrebbe certamente impreziosito le scene più concitate, tuttavia data la risoluzione del succitato problema relativo all’adattamento, per una volta non ci va di lamentarci troppo.

Extra

grosso guaio a chinatown

Non bastassero i contenuti presenti sul disco del film (contenente i commenti di Carpenter e Russell, alcuni spot televisivi ed i trailer originali), questa edizione di Grosso guaio a Chinatown offre un disco squisitamente dedicato ai soli contenuti aggiuntivi, per un totale di oltre 160 minuti di extra! Il disco contiene tutto quello che un fan potrebbe desiderare, a partire dall’ovvio ma ghiotto finale esteso, passando alle scene eliminate accompagnate dallo storyboard, tante fotografie relative al set e alla produzione (una vera e propria gallery digitale!), nonché ben sei interviste a Carpetner, Russell ed alcuni membri della squadra tecnica dalla durata media di 15 minuti circa.

Ma la vera chicca è la perla rara del video musicale del theme del film. Il brano “Big trouble in Little China” scritto e interpretato da John Carpenter, insieme a Nick Castle, Tommy Lee Wallace e la band The Coup De Villes che girato in modo scherzoso per l’epoca si è praticamente perso negli anni, si tratta di un video praticamente mai arrivato attraverso i passaggi televisivi italiani, e praticamente sconosciuto persino a moltissimi fan. Da considerare poi, tutti i contenuti del booklet (cartoline comprese) di cui abbiamo discusso nella sezione dedicata alla confezione.

Non solo Carpenter! Come detto nell’articolo, anche il cult di Raimi, L’Armata delle Tenebre è stato messo in commercio in un’edizione da collezione ricca di extra e dalla confezione lussuosa! Facci un pensierino!

Le possibili specifiche tecniche di Xbox Scarlett sono online mentre i dev kit potrebbero venir consegnati dopo la GDC 2019

di Lorenzo Spada
Xbox Scarlett

Torniamo a parlare della Xbox Scarlett, console di nuova generazione che Microsoft dovrebbe annunciare già quest’anno prima di commercializzarla nel 2020. Lo facciamo perché in rete sono trapelate le possibili caratteristiche tecniche della console che, neanche dirlo, fanno già salire l’hype a 1000. Il leak, solo in parte confermato da hmqq, utente verificato di ResetEra, riporta le […]

L'articolo Le possibili specifiche tecniche di Xbox Scarlett sono online mentre i dev kit potrebbero venir consegnati dopo la GDC 2019 proviene da TuttoTech.net.

Google ruba un senior engineer ad Apple per lanciare Fuchsia

di Francesco Ciannamea

Google, dal 2016, sta lavorando ad un nuovo sistema operativo che potrebbe sostituire Android chiamato Fuchsia. Bill Stevenson, ingegnere Apple di alto livello, ha annunciato che si unirà a Google per contribuire al lancio del nuovo sistema operativo sul mercato.

(...)
Continua a leggere Google ruba un senior engineer ad Apple per lanciare Fuchsia su Androidiani.Com


© francescociannamea for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , ,

Ecco tutte le feature del nuovo smartwatch Louis Vuitton Tambour Horizon

di Roberto F.

Ecco tutte le feature di Louis Vuitton Tambour Horizon, smartwatch dedicato a chi è alla ricerca di un dispositivo che sia anche fashion

L'articolo Ecco tutte le feature del nuovo smartwatch Louis Vuitton Tambour Horizon proviene da TuttoAndroid.

Google Chrome supporterà a breve la Windows Mixed Reality

di Lorenzo Spada
Google Chrome supporterà a breve la Windows Mixed Reality

Google Chrome ha supportato alcuni visori di realtà virtuale come Oculus Rift e Daydream View da diverso tempo, tramite il programma WebVR. Ma i visori sviluppati con la Windows Mixed Reality in mente sono stati notevolmente incompatibili. Questo cambierà presto, in quanto una nuova flag in arrivo su Google Chrome consentirà di testare in anteprima […]

L'articolo Google Chrome supporterà a breve la Windows Mixed Reality proviene da TuttoTech.net.

I Samsung Galaxy S8 e Note 8 con Android 9 Pie otterranno anche il supporto Dolby Atmos

di Roberto F.

Con l'aggiornamento ad Android 9 Pie, i Samsung Galaxy S8 e Galaxy Note 8 riceveranno anche il supporto Dolby Atmos. Scopriamo insieme tutti i dettagli

L'articolo I Samsung Galaxy S8 e Note 8 con Android 9 Pie otterranno anche il supporto Dolby Atmos proviene da TuttoAndroid.

Microsoft Bing è stato censurato in Cina

di Filippo Vendrame

Il motore di ricerca Bing di Microsoft è l’ultimo servizio tecnologico americano a diventare inaccessibile in Cina. La notizia giunge dal Financial Times che ha evidenziato che gli utenti che abitano in Cina hanno iniziato a lamentarsi del fatto che il sito cn.bing.com non era più accessibile all’interno del Paese. Secondo alcune fonti anonime che hanno avuto modo di confrontarsi con il Financial Times, la compagnia statale China Unicom avrebbe confermato che il blocco è dovuto ad un ordine giunto dal governo.

Leggi il resto dell’articolo

Windows 10 19H2, la prima build appare online

di Filippo Vendrame

Microsoft avrebbe già iniziato a lavorare su Windows 10 19H2, il nuovo grande step del suo sistema operativo che arriverà nel prossimo autunno. Sebbene la società stia ancora finalizzando Windows 10 19H1 che gli Insider stanno testando e che sarà distribuito a tutti nel prossimo mese di aprile, i tempi sembrerebbero essere già maturi per iniziare lo sviluppo della prossima versione di Windows 10.

Leggi il resto dell’articolo

Microsoft: Skype Room Systems diventa Teams Rooms

di Filippo Vendrame

Microsoft ha annunciato di aver rinominato Skype Room Systems in Teams Rooms. Nel 2016, la società aveva presentato Skype Room Systems, conosciuto anche come Project Rigel. Trattasi di una console realizzata dai partner della società per le sale riunioni di tutte le dimensioni, progettata appositamente per Microsoft Skype for Business e dotata di un’interfaccia touch estremamente intuitiva da utilizzare. Ad oggi, oltre 130 milioni di minuti di riunioni sono stati condotti tramite Skype Room Systems.

Leggi il resto dell’articolo

Ieri — 23 Gennaio 2019RSS feeds

PosteMobile torna sulla Creami WOW Weekend e proroga la Creami Extra WOW 50 Giga

di Giuseppe Biondo

Ne ha per tutte le tasche, PosteMobile: l'operatore ha esteso la durata di Creami Extra WOW 50 Giga e ha riaperto le attivazioni per Creami WOW Weekend

L'articolo PosteMobile torna sulla Creami WOW Weekend e proroga la Creami Extra WOW 50 Giga proviene da TuttoAndroid.

Come funziona Fiverr

di Alessio Salome
Se avete bisogno di un nuovo logo da applicare al vostro sito Web oppure volete arrotondare lo stipendio facendo qualche lavoretto extra, allora sicuramente vi interesserà la nostra nuova guida odierna in cui vi spieghiamo leggi di più...

Come togliere il blocco schermo su Windows 10

di Alessio Salome
Anche sull’ultimo sistema operativo di Microsoft è possibile disattivare la lockscreen così da accedere rapidamente al desktop e quindi ottimizzare i tempi di avvio. Con questa guida odierna, quindi, vi spiegheremo nello specifico come togliere leggi di più...

Honor Watch Magic ufficiale: LightOS e display AMOLED da 1,2″

di Andrea Genovese

Honor Watch Magic è stato presentato ufficialmente nelle scorse ore, durante l’evento di presentazione di Honor View 20 tenutosi a Parigi.

(...)
Continua a leggere Honor Watch Magic ufficiale: LightOS e display AMOLED da 1,2″ su Androidiani.Com


© andreagenovese for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , ,

Come togliere il blocco schermo su Mac

di Alessio Salome
Vi state chiedendo come togliere il blocco schermo su Mac perché vorreste accedere rapidamente alla Scrivania ma non conoscete le operazioni da effettuare? Vi accontenteremo noi con questo nuovo tutorial di oggi! Per disattivare la leggi di più...

OxygenOS 9.0.3 pronta al download per OnePlus 5 e 5T

di Giovanni Pardo

OnePlus 5 e OnePlus 5T ricevono via OTA la OxygenOS 9.0.3 con tanti bugfix. Link al download per OnePlus 5T disponibile.

L'articolo OxygenOS 9.0.3 pronta al download per OnePlus 5 e 5T proviene da TuttoAndroid.

Traffico dati, i prezzi per GB scendono e gli italiani ne vogliono sempre di più

di Alessandro Crea

Come già dimostrato anche dagli ultimi dati diffusi da Audiweb, la connessione Internet da smartphone è diventata ormai indispensabile per gli italiani, che appaiono sempre più “affamati” di GB. Stando infatti ai dati emersi dall’ultima indagine SosTariffe.it, che ha preso in esame i dati del proprio comparatore di telefonia nel corso dell’ultimo biennio (2017-18), le tariffe mobili con più appeal sarebbero proprio quelle con 5, 10 o anche 20 giga, che fino a due anni fa erano interessanti solo per pochi.

In due anni le richieste degli utenti di SosTariffe.it di tariffe che comprendono da 1 a 5 GB di traffico dati hanno subito un netto calo (-76,5%), a vantaggio delle comparazioni riguardanti offerte che propongono da 6 a 10 GB almeno (+143%). Ma le più gettonate stanno progressivamente diventando le tariffe con oltre 10 GB (+405%).

sostariffe_traffico_dati

Nel corso del 2017 la maggior parte degli utenti di SosTariffe.it (ovvero il 44,85% del totale) si accontentava di navigare con 2 GB di traffico Internet. Accanto ad essi, un gruppo un po’ più ristretto (30,57%) di esigenti che già avevano bisogno del doppio di dati.

Il salto di qualità è avvenuto dunque nel corso dell’anno appena conclusosi. Nel 2018 gli utenti che si sono accontentati dei canonici 2 GB di traffico dati sono stati ancora la maggioranza, ma in netto calo rispetto al 2017 (32,42%), mentre si è registrato un aumento degli utenti che volevano almeno 5 GB (21, 47%). Molti meno, nel corso del 2018, sono stati gli utenti in cerca di pacchetti da 10 giga mensili (15,99%) o addirittura 20 GB al mese (16,14%).

Ma se navigare tanto sta diventando una necessità, quali sono i costi per farlo? Se si considera la media delle principali tariffe per telefonia mobile, comprensive del traffico dati, sul mercato alla data del 31 dicembre 2018, si nota che le più economiche siano ancora quelle con 2 GB inclusi (in media 13 euro). Ma per chi vuole navigare di più, ormai non occorre spendere troppo.

È interessante notare come i pacchetti con 5 giga inclusi e quelli con 20 GB abbiano grossomodo lo stesso prezzo, cioè in media 15 euro, mentre risultano meno convenienti quelle con un traffico internet di 10 GB, che si aggirano intorno ai 21 euro.

Microsoft combatte le fake news con Edge

di Filippo Vendrame

Microsoft prova a combattere le fake news con la versione mobile di Edge per dispositivi iOS ed Android. La casa di Redmond ha stretto un accordo con NewsGuard per portare i servizi di questa società all’interno del suo browser mobile. Abilitando questa funzionalità comunque facoltativa, gli utenti riceveranno una notifica qualora aprissero siti che includono contenuti giudicati non affidabili.

Leggi il resto dell’articolo

Come togliere il blocco schermo su iPhone e iPad

di Alessio Salome
Vorreste accedere rapidamente alla home screen di iOS del vostro iDevice ma non sapete come rimuovere la richiesta del PIN o disattivare il metodo di sblocco impostato? In questa guida vi parleremo in maniera approfondita leggi di più...

Per ora Google non lancerà un Pixel Watch

di Roberto F.

Stando alle ultime informazioni, la tecnologia venduta dal Gruppo Fossil a Google dovrebbe essere utilizzata per migliorare Wear OS

L'articolo Per ora Google non lancerà un Pixel Watch proviene da TuttoAndroid.

❌