Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Ieri — 13 Luglio 2020RSS feeds

Nissan Ariya: il debutto il 15 luglio

di Tommaso Marcoli
Il processo di elettrificazione di Nissan passa per Ariya. Il concept completamente elettrico sarà svelato il 15 luglio alle 7.00 con un evento live streaming trasmesso dal Nissan Pavilion di Yokohama. Sono ancora poche le informazioni intorno a questo modello, se non che sarà un crossover con linee da coupé: uno stile di carrozzeria molto […]
Meno recentiRSS feeds

Uber in UK: tariffa maggiorata con le auto elettriche

di Donato D'Ambrosi

Nissan e Uber in UK firmano un accordo che avvia la conversione verso le auto elettriche. Oltre alle Nissan Leaf il piano Uber entro il 2025 prevede anche una formazione sui conducenti su come si guida un’auto elettrica. Tante novità che costeranno di più ai clienti Uber, vista la tariffa maggiorata per incentivare i driver a cambiare auto.

LE NISSAN LEAF PARTE DEL PROGRAMMA UBER IN UK

Le Nissan LEAF da 40 kWh, prodotte a Sunderland verranno messe a disposizione nel quadro del Clean Air Plan di Uber in UK. Per favorire la diffusione dei veicoli a zero emissioni, Nissan garantirà a Uber un programma formativo ad hoc sui veicoli elettrici, uno schema di incentivi sui prezzi di acquisto e un piano di marketing a supporto. L’accordo aiuterà Uber a realizzare il suo obiettivo per il 2025, avere solo veicoli elettrici nella propria community londinese composta da circa 45.000 conducenti.

UBER IN UK: ENTRO IL 2025 SOLO AUTO ELETTRICHE

Attraverso il Clean Air Plan di Uber i conducenti risparmieranno in media 4.500 sterline sui costi per il passaggio a un veicolo elettrico, a seconda dei chilometri percorsi. Nel primo anno del Clean Air Plan di Uber in UK sono state effettuate 900.000 corse a bordo di veicoli elettrici. “Entro il 2025, il nostro obiettivo per Londra è quello di avere all’interno dell’app solo conducenti che utilizzano veicoli elettrici.” Ha dichiarato Jamie Heywood, Regional General Manager di Uber per l’Europa.  L’anno scorso Transport for London ha installato più di 1.000 punti di ricarica per i veicoli elettrici. Il centro di Londra, invece, ha quasi la metà di stazioni di servizio per veicolo in meno rispetto alle Highlands scozzesi.

LE NUOVE TARIFFE UBER IN UK PER LE AUTO ELETTRICHE

Il Clean Air Plan di Uber punta a contrastare l’inquinamento atmosferico con l’introduzione di una “tassa sull’aria”. A tutte le corse londinesi sarà applicata una tariffa maggiorata Uber in UK di 15 penny al miglio. Questo costo – spiega Uber – aiuterà i conducenti a sostenere i costi per passare all’elettrico. Già nel 2019 Uber ha raccolto più di 80 milioni di sterline per supportare l’iniziativa, ma nel giro di pochi anni prevede di superare i 200 milioni.

The post Uber in UK: tariffa maggiorata con le auto elettriche appeared first on SicurAUTO.it.

L’AEB difettoso può frenare senza motivo: i falsi positivi sulle Nissan X-Trail

di Donato D'Ambrosi

La frenata automatica AEB permette di evitare un incidente o limitare le conseguenze di una collisione. Negli USA dal 2020 tutte le auto nuove avranno l’AEB di serie. E proprio questa novità sta generando preoccupazioni dopo i casi di attivazioni spontanee senza motivo sulle Nissan X-Trail. Un’indagine dell’NHTSA conferma che l’AEB può avere dei falsi positivi e nel caso Nissan-Infiniti avrebbe già causato incidenti per frenate improvvise senza ostacoli. Quando un sistema di frenata automatica fallisce? Vediamo nel dettaglio i motivi per cui l’AEB può frenare senza motivo l’auto.

L’AEB DIFETTOSO FRENA SENZA MOTIVO

L’indagine sull’AEB difettoso aperta dalla NHTSA (l’agenzia per la sicurezza dei trasporti USA) parte da una segnalazione dell’ente Center for Auto Safety. L’NHTSA sostiene di aver ricevuto 128 denunce e alcune testimonianze di incidenti provocati da falsi positivi della frenata automatica. I dubbi sul funzionamento dell’AEB sono nati dopo un richiamo di oltre 75 mila Nissan X-Trail (negli USA e Canada si chiama Vogue) per un aggiornamento al software dell’AEB.

I FALSI POSITIVI DELL’AEB NISSAN

Il problema dei falsi positivi dell’AEB (l’auto frena anche se davanti non c’è nessun ostacolo) è stata la principale preoccupazione dei Costruttori che non hanno voluto adottarlo fin da subito. E a quanto pare esiste una casistica presumibilmente legata a una falla nella taratura degli ADAS in fabbrica. Nissan avrebbe affermato che le segnalazioni legate a malfunzionamento dell’AEB sono 750 con 12 incidenti. I problemi riscontrati nelle Nissan X-Trail americane richiamate si verificano quando l’auto passa davanti a un passaggio a livello o un cartello metallico sospeso.

RICALIBRARE GLI ADAS PER EVITARE FALSI POSITIVI

I falsi positivi per i quali Nissan ha dovuto richiamare le X-Trail si possono spiegare facilmente con un difetto del software o comunque con un’errata taratura del sistema AEB. E’ per questo motivo che gli interventi di manutenzione dovrebbero essere sempre svolti da personale tecnico addestrato ed equipaggiato. In tutti i casi in cui una riparazione può alterare la posizione della telecamera sul parabrezza o le riprese (es, se si cambiano gli ammortizzatori potrebbe variare l’altezza da terra) è fondamentale fare la taratura degli ADAS. E’ un’operazione che serve proprio ad evitare che lo spostamento impercettibile della telecamera in officina mandi in tilt gli ADAS generando appunto falsi positivi e situazioni di pericolo.

The post L’AEB difettoso può frenare senza motivo: i falsi positivi sulle Nissan X-Trail appeared first on SicurAUTO.it.

Nuova NISSAN JUKE 2019 anteprima

di Andrea Galeazzi
Ma lo sapevate che la “vecchia” Nissan Juke era in listino da quasi 10 anni?! Longevità rarissima nel mondo dell’auto. Merito del design sicuramente di rottura. Personalmente mi è sempre piaciuta, simpatica, sportiva, fumettosa aveva dei limiti di abitabilità interna […]

Nissan entra nel mondo degli eSport

di Marco Locatelli

Nissan cambia le regole del gioco ed entra nel mondo degli eSport e dei videogame in streaming, attraverso la partnership con FaZe Clan e OpTic Gaming, due delle più importanti organizzazioni nel panorama del gaming mondiale. Una partnership del tutto inedita, considerando che Nissan è il primo marchio automotive a siglare un simile accordo con i due colossi degli eSport.

Leggi il resto dell’articolo

Renault-Nissan-Mitsubishi connesse con Microsoft

di Filippo Vendrame

Importanti novità nel settore dell’automotive. Renault-Nissan-Mitsubishi, prima alleanza automobilistica mondiale, ha annunciato il lancio dell’Alliance Intelligent Cloud, una nuova piattaforma che consentirà a Renault, Nissan e Mitsubishi Motors di fornire servizi connessi a bordo dei veicoli venduti in quasi tutti i 200 mercati coperti dalle aziende facenti parte dell’Alleanza.

Leggi il resto dell’articolo

Nissan testa la tecnologia Invisible-to-Visible

di Filippo Vendrame

Nissan ha iniziato a sperimentare su strada la sua innovativa tecnologia Invisible-to-Visible presentata durante lo scorso CES di Las Vegas. Il test si è svolto presso il circuito “Grandrive” di Nissan, a Yokosuka, in Giappone, in collaborazione con l’operatore DOCOMO che ha fornito l’accesso alla sua rete 5G, fondamentale per poter utilizzare questa tecnologia. Invisible-to-Visible, o I2V, si ricorda, è una tecnologia che coniuga il mondo reale con quello virtuale e che si inserisce nell’ambito della Nissan Intelligent Mobility, la roadmap strategica che ridefinisce il modo in cui i veicolo sono alimentati, guidati e connessi alla società.

Leggi il resto dell’articolo

Nissan IMQ, il futuro dei crossover elettrici

di Filippo Vendrame

Nissan ha presentato concept IMQ, un avveniristico crossover elettrico, in anteprima mondiale al Salone dell’Auto di Ginevra. Il nuovo concept della casa giapponese unisce la tradizione del Sol Levante alle tecnologie più innovative. IMQ racchiude al suo interno tutto il know how che è alla base della Nissan Intelligent Mobility, la visione strategica che ridefinisce l’offerta di prodotti e servizi energetici, ovvero come i veicoli sono alimentati, guidati e connessi.

Leggi il resto dell’articolo

❌