Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Napoli COMICON 2020: svelato il manifesto!

di Manuel Enrico
Con lo slittamento del Cartoomics dovuto alle precauzioni degli ultimi giorni, l’attenzione degli appassionati di fumetti e del mondo che ruota attorno alla nona arte si è subito rivolta al Napoli COMICON 2020, la kermesse che animerà la città partenopea dal 30 aprile al 3 maggio. Svelato il manifesto ufficiale di Napoli COMICON 2020, firmato […]

Ztl Napoli: orari, permessi e mappa

di Raffaele Dambra

Ztl Napoli

Le Ztl di Napoli sono 6, a cui vanno aggiunte altrettante aree pedonali e, dal 2019, il parziale divieto di circolazione e di transito veicolare (eccetto i residenti) in alcune strade del Vomero. In questa mini guida ci occuperemo prevalentemente delle zone a traffico limitato del capoluogo partenopeo con le relative mappe e le informazioni su orari, permessi, deroghe e quant’altro.

ZTL NAPOLI: TARSIA – PIGNASECCA – DANTE

La Ztl Tarsia – Pignasecca – Dante di Napoli è delimitata dai varchi posti in piazza Gesù e Maria, via Domenico Soriano (area pedonale urbana), via Toledo all’altezza di via dei Pellegrini in direzione via Pessina e piazza Dante in direzione via Toledo. Un ulteriore varco elettronico è posizionato via Brombeis, a protezione dell’area pedonale. Comprende le seguenti strade: corso Vittorio Emanuele, via Montemiletto, salita Tarsia, via Cotugno, piazza Gesù e Maria, via F. S. Correra, via Brombeis, tratto da via F. S. Correra e via Avvocata, via Avvocata, via Pessina nel tratto tra via Avvocata e piazza Dante, piazza Dante, via Toledo nel tratto tra piazza Dante e via dei Pellegrini, via dei Pellegrini, via Giovanni Ninni, piazza Montesanto e via Montesanto.

Ztl Tarsia – Pignasecca – Dante: orari

La Ztl Tarsia – Pignasecca – Dante di Napoli è attiva tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00. Possono accedervi solo i veicoli autorizzati e che espongono l’apposito contrassegno.

Ztl Tarsia – Pignasecca – Dante: permessi e deroghe

Sono liberamente autorizzati ad accedere nella Ztl i motocicli e i ciclomotori (tranne in via Brombeis), i veicoli al servizio di diversamente abili (previa comunicazione del numero di targa), gli autoveicoli e i motoveicoli adibiti a servizio di polizia e antincendio, le autoambulanze in servizio di pronto intervento, i veicoli per l’espletamento dei servizi di trasporto di pubblica utilità, i veicoli per la raccolta dei rifiuti e quelli per la pulizia delle strade.

Ztl Tarsia – Pignasecca – Dante: contrassegni

Ci sono numerose categorie di persone e/o veicoli che possono richiedere il rilascio del contrassegno a pagamento per l’accesso alla Ztl. Sono i residenti, i domiciliati e i non residenti titolari di posto auto fuori dalla sede stradale. I veicoli per il trasporto merci (in determinati orari), le società e le aziende erogatrici di pubblici servizi, i clienti degli alberghi, delle autorimesse e delle autofficine. I medici con obbligo di visita domiciliare a pazienti residenti all’interno della Ztl, i veicoli per funzioni di interesse pubblico, nonché i veicoli che trasportano soggetti portatori di malattie gravi o che richiedono l’espletamento di trattamenti terapeutici sistematici, per recarsi in centri medici e paramedici all’interno della Ztl.

Ulteriori informazioni: Ztl Napoli Tarsia – Pignasecca – Dante

ZTL NAPOLI: CENTRO ANTICO

La Ztl del Centro Antico di Napoli racchiude a sua volta tre zone a traffico limitato più piccole (Centro Antico, Mezzocannone e Piazza del Gesù) ed è delimitata dai varchi posti in via del Sole (dopo l’ingresso dell’Ospedale), via Miroballo, via Duomo (all’altezza di piazza Museo Filangieri) e via Santa Sofia (all’altezza di via Oronzio Costa). In particolare la Ztl Centro Antico comprende le aree Decumano superiore, San Biagio dei Librai, Forcella-Tribunali e SS. Apostoli-Donna Regina; la Ztl Mezzocannone va da via Mezzocannone a vico Santi Filippo e Giacomo; infine la Ztl Piazza del Gesù parte da calata Trinità Maggiore e arriva a Vico III Cisterna.

Ztl del Centro Antico: orari

La Ztl del Centro Antico è attiva tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 17:00. La Ztl Mezzocannone è attiva dal lunedì al giovedì dalle ore 9:00 alle ore 22:00 e il venerdì, sabato, domenica, festivi e prefestivi infrasettimanali dalle ore 9:00 fino alle ore 2:00 del giorno successivo. E la Ztl di Piazza del Gesù è attiva tutti i giorni dell’anno 24 ore su 24.

Ztl del Centro Antico: permessi e deroghe

Motocicli e ciclomotori possono liberamente accedere solo nella Ztl Mezzocannone. Nella Ztl Centro Antico è consentito l’ingresso soltanto ai ciclomotori, mentre nella Ztl Piazza del Gesù non possono accedere né motocicli e né ciclomotori. Nelle tre zone a traffico limitato sono inoltre autorizzati a entrare le stesse categorie di veicoli che hanno libero accesso nella Ztl Tarsia – Pignasecca – Dante.

Ztl del Centro Antico: contrassegni

Possono richiedere il rilascio del contrassegno a pagamento per l’accesso nella Ztl del Centro Antico le stesse categorie di persone e/o veicoli che possono richiederlo per la Ztl Tarsia – Pignasecca – Dante.

Ulteriori informazioni: Ztl del Centro Antico.

ZTL NAPOLI: BELLEDONNE – MARTIRI – POERIO

La Ztl di Napoli Belledonne – Martiri – Poerio è controllata dai varchi posti in vico Belledonne e via della Cavallerizza e comprende le seguenti strade: vico Belledonne, piazza Rodinò, via Alabardieri, via Bisignano, via Calabritto, via Cavallerizza, piazza dei Martiri (nell’area compresa tra le fioriere e la carreggiata di collegamento tra via Alabardieri e via Carlo Poerio, lato palazzo Partanna), via Carlo Poerio (nel tratto tra piazza dei Martiri e via Fiorelli), vico II Alabardieri, vico Satriano, vicoletto Belledonne, via G. Ferrigni e vico dei Sospiri.

Ztl Belledonne – Martiri – Poerio: orari

La Ztl Belledonne – Martiri – Poerio è attiva dalle ore 19:00 alle ore 7:00 tutti i giorni della settimana.

Ztl Belledonne – Martiri – Poerio: permessi, deroghe e contrassegni

Le norme relativi ai permessi e alle deroghe per l’accesso in Ztl e per il rilascio dei contrassegni sono le medesime della Ztl Tarsia – Pignasecca – Dante.

Ulteriori informazioni: Ztl Belledonne – Martiri – Poerio.

ZTL NAPOLI: MORELLI – FILANGIERI – MILLE

La Ztl Morelli – Filangieri – Mille è una zona a traffico limitato “natalizia” in quanto viene attivata solo in quel periodo. Comprende via Morelli, vico Santa Maria Cappella Vecchia, piazza dei Martiri nella carreggiata esterna alle fioriere, di collegamento tra via Morelli con via S. Caterina a Chiaia.

Ztl Morelli – Filangieri – Mille: orari

La Ztl Morelli – Filangieri – Mille è attiva ogni anno dall’8 dicembre al 6 gennaio tutti i sabati, domeniche, festivi e prefestivi dalle ore 10:00 alle ore 14:00 e dalle ore 16:00 alle ore 20:00.

Ztl Morelli – Filangieri – Mille: permessi e deroghe

Possono circolare nella Ztl i mezzi pubblici non di linea (bus, taxi, autovetture pubbliche a noleggio con conducente), i veicoli delle Forze dell’ordine, di soccorso e della protezione civile, i veicoli intestati ad enti pubblici locali e quelli delle società controllate dal Comune di Napoli. Possono inoltre circolare le seguenti categorie in possesso di formale autorizzazione: residenti; domiciliati; non residenti titolari di posto auto fuori dalla sede stradale; veicoli per il trasporto merci (in determinati orari); società e aziende erogatrici di pubblici servizi; clienti degli alberghi e delle autorimesse; medici con obbligo di visita domiciliare a pazienti residenti all’interno della Ztl; veicoli per funzioni di interesse pubblico; ciclomotori e motocicli.

Ulteriori informazioni: Ztl Morelli – Filangieri – Mille.

ZTL NAPOLI: CHIAIA

La Ztl di Chiaia a Napoli comprende via dei Mille dall’intersezione di via Nisco alla confluenza di via Filangieri, via Filangieri, via S. Caterina a Chiaia, piazza dei Martiri nella carreggiata esterna alle fioriere, via Morelli dall’intersezione di piazza dei Martiri a quella di via Vannella Gaetani, via S. Maria a Cappella Vecchia e rampa Caprioli.

Ztl di Chiaia: orari

La Ztl è attiva ogni sabato dalle ore 10:00 alle 13:30 e dalle ore 16:00 alle ore 22:00.

Ulteriori informazioni: Ztl di Chiaia.

ZTL NAPOLI: MARECHIARO

La Ztl Marechiaro di Napoli è una zona a traffico limitato primaverile ed estiva ed è situata a Posillipo, precisamente in via Marechiaro e in via Alfano. I varchi di accesso sono posti in via Marechiaro lato via Coroglio e in via Marechiaro lato via Alfano.

Ztl Marechiaro: orari

La Ztl è attiva dal 1° maggio al 31 maggio nei giorni festivi e prefestivi per 24 ore in via Marechiaro nel tratto tra via Alfano e piazzetta Marechiaro; dal 1° giugno al 30 giugno nei giorni festivi e prefestivi dalle ore 8:00 alle ore 19:00 nel tratto tra via Coroglio e Via Alfano, e per 24 ore in via Marechiaro nel tratto tra via Alfano e piazzetta Marechiaro; dal 1° luglio al 30 agosto tutti i giorni dalle ore 8:00 alle ore 19:00 nel tratto tra via Coroglio e Via Alfano, e per 24 ore in via Marechiaro nel tratto tra via Alfano e piazzetta Marechiaro; infine dal 31 agosto al 30 settembre nei giorni festivi e prefestivi per 24 ore in via Marechiaro nel tratto tra via Alfano e piazzetta Marechiaro.

Ztl Marechiaro: permessi e deroghe

Sono liberamente autorizzati ad accedere nella Ztl Marechiaro i veicoli al servizio di diversamente abili (previa comunicazione del numero di targa), i veicoli delle Forze dell’ordine, di emergenza e di soccorso, i mezzi pubblici di linea e non di linea. Ciclomotori e motocicli non possono accedere se non espressamente autorizzati-

Ztl Marechiaro: contrassegni

Persone e/o categorie di veicoli che possono richiedere il rilascio del contrassegno per l’accesso nella Ztl Marechiaro: residenti, domiciliati, veicoli diretti ad aree di sosta private e pubbliche. Veicoli diretti ai garage e alle aree di sosta private che si trovano all’interno della Ztl; veicoli intestati a enti pubblici locali e veicoli delle società controllate dal Comune di Napoli; i veicoli intestati a società e aziende erogatrici di pubblici servizi; veicoli con a bordo un medico con obbligo di visita domiciliare a pazienti residenti all’interno della Ztl; veicoli che trasportano merce deperibile e veicoli che trasportano merci generiche (in determinati orari).

Ulteriori informazioni: Ztl Marechiaro.

The post Ztl Napoli: orari, permessi e mappa appeared first on SicurAUTO.it.

Bollo auto: in Campania 10% di sconto con la domiciliazione bancaria

di Raffaele Dambra

Bollo auto 2020 novità esenzioni

Chi paga il bollo auto in Campania può ottenere il 10% di sconto sull’importo se opta per la domiciliazione bancaria (ovvero l’addebito diretto sul proprio conto corrente). Lo ha deciso la Giunta Regionale con la delibera dello scorso 15 gennaio che ha definito le modalità di attuazione della nuova misura. La riduzione del 10% sull’importo della tassa automobilistica è a favore di tutti i contribuenti che aderiranno a tale modalità di pagamento a far data dal 1° gennaio 2020.

BOLLO AUTO IN CAMPANIA: COME OTTENERE LO SCONTO DEL 10%

Una nota pubblicata sul portale istituzionale della Regione Campania ha precisato infatti che i contribuenti che attiveranno la domiciliazione bancaria beneficeranno della riduzione del 10% per i periodi tributari decorrenti già dal 1° gennaio 2020, e solo se la richiesta perverrà entro il termine ultimo del 31 maggio 2020. Un successivo comunicato di prossima diffusione, nell’attesa che si definiscano gli aspetti tecnici e procedurali insieme agli altri soggetti istituzionali coinvolti, conterrà invece le informazioni sulla modulistica di adesione e le istruzioni per la compilazione e l’invio della richiesta.

RIDUZIONE BOLLO AUTO CON LA DOMICILIAZIONE BANCARIA: LA CAMPANIA COME LA LOMBARDIA

La Campania non è la prima regione italiana ad attuare questa misura. La Lombardia già da qualche anno consente di ottenere una riduzione sull’importo del bollo auto per chi sceglie la domiciliazione bancaria come metodo di pagamento. Anzi, nel 2020 lo sconto è stato portato dal 10% al 15%, pari a circa due mensilità. Quindi è come se si pagassero 10 mesi di bollo e non 12. Tra l’altro con la domiciliazione del pagamento del bollo auto si evitano di pagare eventuali commissioni, e c’è anche la sicurezza di rispettare sempre la scadenza evitando sicure (e pesanti) sanzioni.

BOLLO AUTO: NOVITÀ 2020

Ricordiamo che dall’inizio di quest’anno, in tutte le regioni italiane, il pagamento del bollo auto si può fare solo tramite il circuito PagoPA, il sistema dei pagamenti a favore delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi in Italia. Per i cittadini dal punto di vista pratico in realtà cambia ben poco, dato che tutti i luoghi e le modalità attraverso cui era ed è ancora ammesso effettuare il versamento del bollo (uffici postali, agenzie di pratiche automobilistiche convenzionate, uffici dell’Aci, tabaccherie e alcuni istituti bancari) dopo un periodo di rodaggio sono entrati pienamente del sistema e sbrigano le formalità del pagamento connettendosi automaticamente al circuito PagoPA, assolvendo così all’obbligo di legge.

The post Bollo auto: in Campania 10% di sconto con la domiciliazione bancaria appeared first on SicurAUTO.it.

Comicon 2020: Davide Toffolo è il Magister di questa edizione

di Mabelle Sasso
Arrivano le prime anticipazioni sul Comicon 2020. La fiera partenopea quest’anno vedrà la presenza di Davide Toffolo come Magister di questa edizione. La presenza di Toffolo (Il re bianco, Graphic novel is back, Il cammino della Cumbia), musicista e frontman del gruppo alternative Tre Allegri Ragazzi Morti e apprezzato autore indipendente italiano sarà celebrata con […]

La sicurezza corre alla 500 Miglia di Indianapolis

di Redazione

Le corse automobilistiche nascono come laboratorio tecnologico. Le soluzioni meccaniche, tecniche o aerodinamiche progettate per le auto da competizione e poi adottate anche sui normali modelli di serie sono infinite. Sapete la storia di come è stato inventato lo specchietto retrovisore? Arrivò proprio grazie alla 500 Miglia di Indianapolis. Questo scambio prosegue anche oggi. Ne è un esempio la nuova Dallara IR-12, vettura che correrà alla prossima 500 Miglia di Indianapolis. L’auto, che a livello di scocca è uguale per tutti i team, è stata progettata secondo i più moderni ed evoluti standard di sicurezza.  I team si daranno battaglia domenica 26 maggio; la diretta sarà in esclusiva su DAZN e cliccando qui potrai vederla live gratis grazie alla promozione DAZN sul primo mese di abbonamento.

LA DALLARA È ANCORA PIÙ SICURA

La prima novità della vettura del 2019 si trova all’interno dell’abitacolo. Il posto per il pilota, infatti, è stato allargato per due motivi. Per adattarsi meglio alle misure di piloti più alti della media e per dissipare energia in caso di incidente. Assorbe meglio gli urti a tutto vantaggio di chi vi siede all’interno. L’auto ha anche una carrozzeria più massiccia. Anche in questo caso è stata ridisegnata per proteggere meglio i piloti. Anche da eventuali detriti. Inoltre, le nuove forme riducono le turbolenze che mettono a rischio la tenuta di strada quando si corre molto vicini ad altre vetture. Le auto 2019, infine, hanno un sedile che, per regolamento, deve assorbire meglio gli urti sia nella parte posteriore sia nella parte inferiore. Numerose migliorie sono state introdotte anche a livello di telaio. Sono state pensate per garantire una maggiore sicurezza. Per questo le sospensioni sono state irrobustite. E sempre per questo molti punti di giunzione sono stati inseriti all’interno della carrozzeria per essere più protetti.

I NUMERI DELLA “500 MIGLIA”

La prima edizione di questa storica gara americana risale al 1911. Da allora, ogni anno, rappresenta un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di corse automobilistiche a stelle e strisce. È la gara di punta del massimo campionato motoristico americano: la IndiCar Series. La 500 Miglia di Indianapolis si corre sul famoso circuito ovale dell’omonima città dell’Indiana. Si disputa su 200 giri, che equivalgono appunto a 500 miglia (circa 805 km). Le donne per decenni non hanno potuto prendere parte alla 500 Miglia di Indianapolis. Dalla seconda metà degli Anni ’70, però, più di un esponente del gentil sesso si è cimentato nella competizione. Il miglior risultato in rosa risale al 2009, anno in cui Danica Patrick riuscì a salire sul terzo gradino del podio.

TUTTO PRONTO PER L’EDIZIONE 2019

Quest’anno Pippa Mann sarà l’unica sportiva donna al via. In pole position della 103esima edizione, invece, partirà Simon Pagenaud. Dovrà difendersi dagli attacchi di agguerritissimi avversari, inclusi i sette vincitori della gara iscritti. Sette, per la cronaca, anche i debuttanti. Difficile dire chi vincerà, visto che chi è partito in testa alla corsa solo in venti edizioni è riuscito a tagliare per primo il traguardo finale. Inoltre, in questa stagione, la IndyCar Series ha già visto cinque diversi piloti dominare in altrettante gare. A dimostrazione dell’altissimo livello di competitività.

SI CORRE QUESTA DOMENICA

Ora non resta che attendere la luce verde che darà il via alla gara targata 2019. Il ricchissimo programma del weekend avrà il suo clou domenica 26 maggio. Alle ore 5:00 in punto di mattina il tradizionale colpo di cannone che viene sparato ogni anno avvertirà i presenti del’apertura dei cancelli. Da quel momento, una fitta serie di eventi accompagnerà gli spettatori fino all’atteso via, previsto per le 12:45 ora locale (le 6:45 di mattina ora italiana). Si potrà assistere ai concerti, con l’immancabile inno nazionale, e alla celebrazione delle vecchie glorie e dei vincitori del passato. Poi, all’ora di pranzo, la partenza: 200 giri da vivere tutti d’un fiato, con le monoposto capaci di viaggiare abbondantemente sopra i 350 km/h di media. Solo per attendere di vedere chi sarà il fortunato ad entrare nella Victory Lane, area riservata al vincitore e al suo team. Lì il pilota giunto primo, per tradizione, si concederà un bicchiere di… latte fresco. Anche questa è la 500 Miglia di Indianapolis.

L'articolo La sicurezza corre alla 500 Miglia di Indianapolis proviene da SicurAUTO.it.

Studenti Università elaborazione monoposto competizione Formula SAE

di redazione

Tra gli eventi racing la Formula SAE riserva un fascino tutto particolare. Si tratta di è una competizione tra università di tutto il mondo, con team di studenti che progettano e costruiscono una monoposto con la quale scendere in pista. Il test in pista di Elaborare ha riguardato la UC22, una monoposto tutta pepe completamente ideata e assemblata da un’affiatata squadra di studenti dell’Università Federico II di Napoli. La Formula SAE è dunque una gara di intelligenza progettuale e talento operativo di stampo ingegneristico, perché tutto nasce con il progetto di un’auto più performante possibile, e sta acquisendo fama e importanza sempre crescenti, con tappe in vari continenti, con sponsor e centinaia di migliaia di Euro che gettano le basi per la carriera degli ingegneri del futuro. Gli stessi brand automobilistici, infatti, hanno cominciato ad affacciarsi a questo mondo, favorendone un maggior sviluppo per poi raccogliere i frutti con un massiccio scouting: la tappa italiana del Campionato è organizzata in associazione con FCA e Dallara, quest’ultima di casa a Varano de’ Melegari dove si svolge fisicamente l’evento.

Come nasce una monoposto della Formula SAE

Ogni team che partecipa alla Formula SAE deve sottostare ad un regolamento che da un lato offre spunti per realizzare l’auto, mentre dall’altro impone dei vincoli da rispettare, sia per il progetto di una vetttura “combustion” sia per quello di una “electric”; le due categorie finora possibili, alle quali si è aggiunta recentemente quella delle “auto a guida autonoma”. Il passo della vettura, ad esempio, ha un valore massimo e uno minimo consentiti, così come l’aspirazione deve avere un diametro massimo di 20 mm all’ingresso dell’airbox, con il corpo farfallato obbligatoriamente posto a monte di quest’ultimo.

Come si svolgono le gare Formula SAE

A differenza di quanto siamo abituati a vedere nelle gare di Formula 1, con le vetture schierate in pista contemporaneamente, gli eventi della Formula SAE dono divisi in due parti: una statica e una dinamica. La statica comprende la Business Presentation, il Design Event e il Cost Event.
Finalmente in pista – Sono quattro le prove da superare nel senso più completo del termine: Acceleration, Skid Pad, Autocross ed Endurance.

I test in circuito

La pista è il terreno di battaglia ideale della UC22 del team UniNa Corse. Il race test in vista della gara di Formula SAE si è svolto sul Circuito del Sele di Battipaglia per raccogliere informazioni per il team e per voi!

Scheda tuning monoposto UC22

Telaio: tubolare in acciaio
Dimensioni: lunghezza 2.850 mm senza aerokit/ 3.000 mm con aerokit, larghezza 1.170 mm, passo 1.545 mm
Peso in ordine di marcia: 275 kg
Sospensioni: sistema pull road anteriore e posteriore con barre antirollio
Pneumatici e cerchi: Pirelli slick 180/530, cerchi OZ Racing 13”
Motore: Honda Hornet CB600-F, 4 cilindri in linea con mappatura centralina dedicata e airbox artigianale
Rapporto di compressione: 12:1
Alimentazione: benzina Ron 98
Potenza e coppia: 60 KW a 10.000 g/m, 70 Nm a 8.000 g/m
Trazione: posteriore
Raffreddamento: radiatore singolo
Impianto frenante: pinze freno racing a 4 pistoncini con dischi flottanti forati
Elettronica: elettronica progettata con schede ST. Display touchscreen multifunzione con LED cambiata e personalizzazione con logo del team
Ergonomia e sicurezza: sedile in carbonio modellato sul pilota, con cinture di sicurezza a 6 punti
Costo: 300.000 Euro circa

Date stagione 2018 Eventi ufficiali SAE e tassa di iscrizione

Formula SAE Michigan, USA: 9-12 Maggio 2018, 2.250$
Formula SAE Lincoln, USA: 20-23 Giugno 2018, 2.250$
Formula SAE Electric Nebraska, USA: 20-23 Giugno 2018, 2.250$
Formula SAE Australasia, Australia: 6-9 Dicembre 2018, 4.100€ (circa)
Formula SAE Brazil, Brazil: 29 Novembre-3 Dicembre 2018, 3.400$ (circa)
Formula SAE Italy: 11-15 Luglio 2018, 1.580€
Formula Student United Kingdom: 11-15 Luglio 2018, 2.500€ (circa)
Formula Student Austria: 29 Luglio-2 Agosto 2018, 1.200€ (circa)
Formula Student Germany: 6-12 Agosto 2018, 1.000€
Formula Student Japan: 4-8 Settembre 2018, 850€ (circa)

Elenco Team Università partecipanti alla Formula SAE 2018

Unipg Racing Team – Università di Perugia
Squadra Corse – Politecnico di Torino
Fast Charge – Università di Roma “La Sapienza” (team elettrico)
Firenze Race Team – Università di Firenze
Unical Reparto Corse – Università della Calabria
Race UP Team – Università di Padova
Dynamis PRC – Politecnico di Milano
UniPR Racing Team – Università di Parma
Salento Racing Team – Università del Salento
E-Team Squadra Corse – Università di Pisa
UniBo Motorsport – Università di Bologna
Scuderia Tor Vergata – Università di Roma “Tor Vergata”
Polimarche Racing Team – Università Politecnica delle Marche
UniBS Motorsport – Università degli Studi di Brescia
More Modena Racing – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
Poliba Corse – Politecnico di Bari
Sapienza Corse – Università di Roma “La Sapienza” (Team Combustion)
E-agle Trento Racing Team – Università degli Studi di Trento

L’articolo completo sulla Formula SAE e tutte le università italiane che vi partecipano è su Elaborare 237 in edicola nel mese di aprile 2018.

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 237 Aprile 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

 

 

L'articolo Studenti Università elaborazione monoposto competizione Formula SAE proviene da ELABORARE.

Alfa Romeo Giulietta QV test in pista

di redazione

Alfa Romeo Giulietta Q.V.

In pista l'Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde elaborata dal tuner napoletano Mele Motorsport ha mostrato tutto il suo carattere "acceso" con i suoi 263 CV di potenza e 344 Nm di coppia. Cattiva lo era già di suo, ma con i ritocchi estetici e una manciata di cavalli in più, questa Alfa Romeo Giulietta QV diventa un efficace “strumento di piacere”. (...) Quel triangolo bianco con il quadrifoglio verde, collocato in bella mostra vicino al passaruota anteriore, evoca i fasti del passato della Casa milanese: una storia intima dell’automobilismo mondiale e, soprattutto, della sua controparte racing. In pista - L'Alfa Romeo Giulietta QV, elaborata da Mele Motorsport, romba con una voce roca, grazie allo scarico aftermarket con tanto di valvola modulare; una diavoleria pensata dagli artisti partenopei, che in configurazione “tutto aperto” mi ricorda la tonalità di un potente motore nautico: curioso, ma rispettabile nello stesso tempo. (...) alfa-romeo-giulietta-qv-2 Il tuning - La vettura, di un fiammante colore “Rosso 8C” in edizione limitata, è stata acquistata nuova nel 2010 e definire maniaco il suo proprietario è dire poco. Per Raffaele Paolillo, commercialista classe 1975, la sua auto è una sorta di reliquia, di amante, di… ok ho la sensazione che mi abbiate capito! Passati i due anni della garanzia ufficiale, durante i quali la Giulietta è rimasta illibata come Alfa Romeo l’ha fatta, è iniziato il tuning per personalizzarla a suo piacimento: in primis è stato effettuato qualche upgrade estetico, pensato direttamente da Raffaele, che ha incattivito l’aspetto di questa hot hatch; poi si è passati al sodo, alla parte meccanica, con lo zampino della Mele Motorsport. (...) Scheda tuning Alfa Romeo Giulietta Q.V. Motore Mappatura centralina interna 450 Euro Centralina Overboost + Cablaggio Pulsante Overboost + impianto a comando Vocale 800 Euro Scarico centrale modificato 300 Scarico terminale modificato 400 Euro Valvola allo scarico per apertura variabile costruzione M.M. 300 Euro Pulsante interno per azionamento valvola scarico 80 Euro Filtro sportivo 60 Euro Modifiche Assetto Ritaratura ammortizzatori 400 Euro Tamponi fine corsa modificati con corsa ad indurimento progressivo 120 Euro Kit allargamento carreggiata x allineamento ruote alla carrozzeria 180 Euro Freni Pastiglie ant. e post. sportive 250 Euro Olio freni racing 70 Euro Totale costo intervento 3.500 Euro alfa-romeo-giulietta-qv-4 L'articolo completo con dettagli, rilevamenti e test in pista dell'Alfa Romeo Giulietta Q.V. by Mele Motorsport è su Elaborare 221. Alfa Romeo Giulietta Q.V. ACQUISTA ELABORARE n° 221 novembre 2016 QUI  ABBONATI alla rivista mensile ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri) ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI ABBONAMENTO DIGITALE ANNUALE a solo 22,99€  cover-elaborare-221
❌