Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Migliori app per modificare foto

di Alessio Salome
Avete scattato alcune foto di un viaggio e adesso vorreste applicargli delle modifiche per renderle perfette ma purtroppo non sapete quale applicazione utilizzare? All’interno di questo tutorial, vi elencheremo quelle che sono, secondo noi, le leggi di più...

Come rimuovere la voce da una canzone con programmi e app

di Giuseppe Testa
Rimuovere Voce da una canzone

Hai ascoltato un brano che ti piace moltissimo e vorresti cantarlo in modalità karaoke, così da poter utilizzare la tua voce al posto di quella del cantante o della band? Se pensi che rimuovere la voce da una canzone sia un operazione da studio di registrazione professionale, ti sbagli di grosso perché è più semplice […]

Come rimuovere la voce da una canzone con programmi e app

Centralina aggiuntiva elettronica, moduli aggiuntivi per potenziare l’auto e riduzione consumi

di Giovanni Mancini

Le centraline aggiuntive detti anche “moduli aggiuntivi” sono dispositivi elettronici hardware in grado di intercettare i segnali della centralina, variare i parametri di gestione del carburante con nuove tarature ottimizzate per ridurre i consumi di carburante ed avere più coppia.

Le centraline elettroniche aggiuntive o moduli aggiuntivi svolgono una duplice funzione: oltre all’aumento di coppia e potenza sono in grado di ridurre i consumi. La centralina è così in grado sia di rendere il motore più pronto e brillante sia di contenere sensibilmente il consumo di carburante.

COME FUNZIONANO LE CENTRALINE AGGIUNTIVE – Sono centraline elettroniche aggiuntive, programmate per agire insieme al sistema antinquinamento con un risparmio di carburante ed anche aumento di coppia. Funzionano solo sulle autovetture che hanno sistemi a gestione elettronica; non necessitano di rimappatura della centralina originale ne di altre modifiche per funzionare, non provocano nessun danno al motore o alla centralina della vettura.
Queste centraline aggiuntive sono installabili su tutte le vetture ciclo otto (benzina) e ciclo Diesel, sia sovralimentate (Turbo) sia aspirate; sono impiegate anche su alcuni impianti a carburanti alternativi come il Gpl e Metano.
ABBATTONO I CONSUMI – Questi moduli elettronici sono progettati e sviluppati per ciascun modello di auto e sono in grado di ridurre i consumi di carburante sia diesel che benzina gpl o metano
Aumentano coppia-potenza e riducono il consumo di carburante mediamente del 15/25%.
Possono essere installate anche su veicoli industriali (TIR) con notevole risparmio di carburante.
Alcune, denominate “Eco”, sono progettate e studiate principalmente per la riduzione dei consumi.

COME SI MONTA CENTRALINA MODULO AGGIUNTIVO – Qui le istruzioni con le spiegazione su come montare un modulo aggiuntivo – Segui il LINK QUI 
QUALI SCEGLIERE – Scegliere la centralina giusta segui i nostri consigli LINK QUI
COME VANNO – Leggi le discussioni sul FORUM di chi l’ha già provate LINK QUI
Discussione 2Discussione 3Discussione 4

Perché scegliere i moduli aggiuntivi
Poiché i parametri presi in considerazione sono necessariamente più limitati, l’incremento prestazionale è logicamente inferiore a quello di una classica riprogrammazione della ECU originale. Tuttavia i moduli aggiuntivi rappresentano la soluzione ideale per chi desidera ottenere un aumento di potenza consistente senza rischiare alcun problema a livello di garanzia (si pensi ad auto con noleggio a lungo termine o in leasing) vista la presenza dei contatori di programmazione. Un altro vantaggio consiste nella possibilità di disinserire il modulo con un interruttore o un telecomando, utile ad esempio quando si desidera tornare in configurazione di base. È il tipico caso dei track day, dove in pista si attiva la configurazione “spinta” del motore, salvo poi disattivarla e rientrare perfettamente in regola con il CdS una volta tornati a circolare sulle strade normali.

La centralina aggiuntiva non è altro che un modulo che si va ad interfacciare, mediante un apposito cablaggio, a quella originale per poter modificare i parametri ricevuti da alcuni sensori ad essa collegata, come pressione di sovralimentazione o quantità di gasolio/benzina iniettato. Il loro vantaggio è che possono essere montate in pochi minuti sulla maggior parte delle auto sovralimentate, benzina o diesel, grazie a dei cablaggi Plug &amp; Play ed essere smontate altrettanto rapidamente; non lasciano alcun segno della loro presenza, possono essere riprogrammate tramite i loro software di gestione con facilità per modificare i parametri su cui intervengono. La qualità del cablaggio, l’equilibrio dei settaggi rispetto alla soglia recovery imposta dalla centralina originale nonché approfonditi collaudi fanno la differenza tra un prodotto di qualità garantito e una “cineseria” che si compra on line. </p>

I Moduli TPM DimSport
DimSport è entrata nel mondo delle centraline aggiuntive nel 1995 con la famiglia Rapid, conquistando rapidamente una posizione di leadership del mercato (oltre 100.000 unità vendute), oggi consolidata anche dall’arrivo dei moduli aggiuntivi per i motori turbo benzina della famiglia Rapid TPM (Turbo Power Management). L’Azienda ha sempre fatto dell’affidabilità e dell’assistenza post-vendita i propri cavalli di battaglia. La Rapid, TPM per propulsori turbodiesel, intercetta i segnali dei sensori pressione rail, pressione turbo e giri motore per incrementare la pressione di sovralimentazione e la quantità di gasolio iniettato ad ogni determinato regime di rotazione; il Rapid TPM, per propulsori turbo benzina, capta i segnali dei sensori di pressione sul collettore di aspirazione, pressione turbo e giri motore sempre con la finalità di aumentare la pressione di sovralimentazione; la carburazione viene poi corretta automaticamente dalla ECU in base ai parametri di sovralimentazione. Le Rapid TPM sono caratterizzate da un’eccellente cura costruttiva: hanno il Case in metallo, sono waterproof e dotate di cablaggi Plug&Play con connettori automotive per garantire una facile reversibilità senza lasciare segno del loro avvenuto montaggio.

LEGGI ANCHE I TEST MODULI DIMSPORT CON VW GOLF GTI BENZINA E 1.6 TURBODIESEL

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti dei moduli aggiuntivi Dimsport è su Elaborare 248.

L'articolo Centralina aggiuntiva elettronica, moduli aggiuntivi per potenziare l’auto e riduzione consumi proviene da ELABORARE.

Vodafone: 0.99€ se ricarichi in ritardo

di Davide Brugnoni

Vodafone ha recentemente modificato le condizioni contrattuali dei servizi per i clienti Privati con promozione ricaricabile. A partire da oggi, 15 aprile 2019, nel caso di esaurimento del credito residuo, il servizio non verrà interrotto, ma consentirà di usufruire ancora della propria offerta per altre 48 ore ad un costo di 0,99 euro.(...)
Continua a leggere Vodafone: 0.99€ se ricarichi in ritardo su Androidiani.Com


© davidebrugnoni for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , ,

Rimappatura centraline motore, strumenti per calibrare e riprogrammare la ECU

di redazione

Per la ricalibrazione (o mappatura) delle centraline motore delle auto sono necessari nuovi strumenti che consentono la messa a punto dei motori e la possibilità di intraprendere la professione di meccatronico. La mappatura delle centraline elettroniche (rimappare o “flashare” una centralina) consiste in una riprogrammazione della centralina con pc, software dedicato utilizzando la presa OBD.

L’elettronica sta diventando infatti sempre più importante nel mondo dei motori. Non solo auto e moto, ma anche i veicoli industriali, movimento terra e settore nautico richiedono sempre più frequentemente l’intervento di ricalibrazione della centralina ECU per una personalizzazione dedicate alle esigenze più diverse.

Come ricalibrare le centraline elettroniche

La ricalibrazione delle centraline elettroniche è una procedura complessa, in quanto l’operatore meccanico o preparatore deve avere bene in mente i principi di base della meccanica e la logica di funzionamento del propulsore, ma non solo; oggi infatti non bastano più cacciavite e chiave inglese come ai tempi dei carburatori, ma occorre conoscere a fondo il mondo della gestione elettronica e districarsi in un universo ricco di offerte sapendo cosa scegliere. Soltanto in questo modo si può passare dalla semplice diagnosi alla soluzione del problema, specie se in presenza di elaborazioni meccaniche più o meno spinte.

Come ricalibrare le centraline elettroniche – Le aziende specializzate

Per ricalibrare le centraline elettroniche la strumentazione elettronica di qualità è fondamentale. Tra le aziende italiane specializzate ci sono Alientech, Dimsport , Magicmotorsport e Revo che offrono strumentazioni professionali d’officina in continuo aggiornamento.

Come ricalibrare le centraline elettroniche con Dimsport

Dimsport è una delle aziende con maggiore esperienza e tradizione nel settore del tuning elettronico. Da 27 anni si occupa della progettazione e produzione di software e hardware, dedicati alla gestione parametri motore e alla verifica delle prestazioni con i banchi prova della linea Dyno, oltreché di moduli aggiuntivi RAPID per motori con turbo benzina e diesel che approfondiremo prossimamente. Per la ricalibrazione delle centraline elettroniche propone due strumenti: New Genius e New Trasdata.

Comer ricalibrare le centraline elettroniche con Magicmotorsport

Per ricalibrare le centraline elettroniche Magicmotorsport offre soluzioni innovative per facilitare il lavoro del meccatronico, sia intesa come riparazione che come calibrazione. L’hardware viene costruito nella sede italiana con materiali di altissima qualità ed è dotato di una garanzia limitata a vita. L’interfaccia si collega ad un PC attraverso la porta USB. Il sistema operativo attualmente supportato è Microsoft Windows, ma il reparto Ricerca & Sviluppo sta lavorando per consentire l’utilizzo pure di MAC OS. Sono disponibili diversi tipi di hardware: MAGPro2 X17, MAGPro2 TCU, MAGPro2 BDM, FLEX e la novità 2019 FLEXible Bench.

Comer ricalibrare le centraline elettroniche con Alientech

Oggi più che mai, in un’officina all’avanguardia, comunicare con le centraline controllo motore e trasmissione automatica è diventato necessario per essere competitivi. Alientech negli anni ha sviluppato una tecnologia dedicata proprio a questa esigenza, offrendo una soluzione completa per lavorare su auto, camion, trattori, moto e barche. Tra i prodotti di punta i programmatori KESSv2, K-TAG e ECM Titanium.

Comer ricalibrare le centraline elettroniche con Revo

Per ricalibrare le centraline elettroniche la software house inglese Revo è rappresentata in Italia da Va.Ma. Preparazioni, che ne cura la distribuzione ai vari dealer locali. Quest’ultima esegue l‘installazione di software Revo sulle vetture dei clienti nella sede di Varese. Il software Revo viene scaricato su un PC dedicato e, a livello di hardware, vengono forniti tre cavi di connessione: uno OBD e due per i cambi DSG. Le mappature sono sviluppate in Inghilterra e caratterizzate da una logica esclusiva che le differenzia da quelle comunemente impiegate da altri preparatori.

L’articolo completo con tutti i dettagli e i segreti delle migliori strumentazioni per la rimappatura e ricalibrazione delle centraline eletttroniche è su Elaborare 246.

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 246 Febbraio 2019 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare Febbraio n° 246 2019

L'articolo Rimappatura centraline motore, strumenti per calibrare e riprogrammare la ECU proviene da ELABORARE.

Come scegliere l’assetto migliore su Golf GTI, ecco il test con ammortizzatori Koni Sport

di redazione

Come scegliere l’assetto migliore su Golf GTI? Il test con ammortizzatori Koni Sport ha riscontrato, sia in modo strumentale che su strada, un notevole miglioramento prestazionale!

Come scegliere l’assetto migliore

In Italia siamo sempre alla disperata ricerca di cavalli da infilare sotto al cofano, trascurando completamente il comparto sospensioni e ancor più l’impianto frenante. Questo è un errore madornale perché possiamo avere tutta la potenza che vogliamo, ma se non viene scaricata a terra e gestita come si deve, non potremmo disputare nemmeno una gara di accelerazione sul dritto, per non parlare della paga che prenderemmo nei Time Attack o anche in un semplice track day. Il test con ammortizzatori Koni è la prova che ci voleva!

Come scegliere l’assetto migliore su Golf GTI

Per il test con ammortizzatori Koni abbiamo scelto una delle auto più vendute in Europa, la VW Golf VI del 2010; ovviamente non poteva che essere una GTI equipaggiata con il nobile 2.0 TSI da 211 CV. Per ridurre al minimo le variabili in gioco abbiamo scelto di sostituire solo gli ammortizzatori, lasciando gli elementi elastici di serie, optando per un kit completo “Koni Sport”, Marchio distribuito dalla Motorquality e montato dalle sapienti mani dell’Officina “Simoncini” di Pomezia (RM).

Come scegliere l'assetto migliore su Golf GTI, ecco il test con ammortizzatori Koni Sport

Come scegliere l’assetto migliore su Golf GTI – Gli ammortizzatori Koni Sport

Sostanzialmente i “Koni Sport” non sono per l’utente che cerca le prestazioni estreme in pista, ma per la fetta di clienti che predilige un utilizzo stradale della vettura, solo con un pizzico di sportività in più e quindi devono essere un mix ottimale tra performance e comfort. Questi ammortizzatori, progettati per auto che hanno già di serie un’impostazione sportiva, permettono di effettuare uno step in termini prestazionali, garantendo un upgrade sia a livello di controllo sia di stabilità; inoltre, aspetto che non va sottovalutato, assicurano un netto miglioramento della frenata.

Come scegliere l'assetto migliore su Golf GTI, ecco il test con ammortizzatori Koni Sport

Come scegliere l’assetto migliore su Golf GTI – Gli ammortizzatori Koni Sport, la prova su strada

Finita l’operazione è arrivato il momento del test auto. Il sostegno garantito alla VW Golf GTI è decisamente più massiccio e la tenuta di strada ne ha beneficiato in modo evidente. È chiaramente più dura nella risposta in presenza di buche profonde, mentre la sospensione riesce a copiare meglio le irregolarità dell’asfalto, garantendo quindi una buona impronta della gomma a terra. Sebbene sia stato scelto un settaggio non eccessivamente rigido fra quelli disponibili, i Koni Sport necessitano di un tempo più lungo per stabilizzarsi dopo una profonda sconnessione dell’asfalto.

L’articolo completo con tutti i dettagli sul test degli ammortizzatori Koni Sport è su Elaborare 242.

Come scegliere l'assetto migliore su Golf GTI, ecco il test con ammortizzatori Koni Sport

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 242 Ottobre 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare 242 Ottobre 2018

 

L'articolo Come scegliere l’assetto migliore su Golf GTI, ecco il test con ammortizzatori Koni Sport proviene da ELABORARE.

Assetto sportivo: come scegliere molle e ammortizzatori più adatti all’auto

di redazione

Come scegliere molle e ammortizzatori per avere dare un assetto sportivo alla propria auto?  Scegliere un assetto sportivo non è così semplice, soprattutto a fronte di un’offerta ampia e variegata come quella attuale e non sempre un kit ipertecnologico è la soluzione migliore. Bisogna sempre ragionare in base al tipo di impiego e non del colore, della finitura o delle mirabolanti caratteristiche tecniche di un determinato modello. Se ci si limita al discorso prettamente estetico, è sufficiente montare un kit molle ribassate da abbinare agli ammortizzatori di serie: in questo caso, oltre al look sportivo, avremo il piacevole effetto collaterale di abbassare il centro di gravità, riducendo il rollio e migliorando l’handling.

Come scegliere l’assetto sportivo – Gli ammortizzatori

Gli ammortizzatori originali, però, devono essere in perfette condizioni, altrimenti il risultato finale è compromesso. Al contrario, per un utilizzo stradale sportivo si può optare per la sola sostituzione degli ammortizzatori con altri leggermente più rigidi, ottenendo un buon risultato in termini di miglioramento delle performance ad un costo accettabile. In ogni caso l’abbinamento molle ribassate/ammortizzatori sportivi è sicuramente quello più adatto, in quanto il set up idraulico è deliberato per garantire il migliore equilibrio tra comfort e guidabilità, mentre l’elemento elastico più basso e rigido ottimizza il rendimento su strada.

Come scegliere per l’assetto sportivo – Le molle

La sospensione si divide in tre elementi principali: il sistema che articola la ruota durante l’escursione, quello di smorzamento idraulico (ammortizzatore) e l’elemento elastico. La molla è un elemento fondamentale della sospensione: assorbe i colpi dovuti alle irregolarità del fondo stradale e ai trasferimenti di carico e sostiene il peso della vettura, determinandone l’altezza. La costante K indica la forza con cui essa risponde a uno schiacciamento. Questo valore è per lo più espresso in kg/mm. Quasi sempre le molle vengono precaricate, cioè schiacciate di qualche centimetro rispetto alla massima estensione anche in posizione di riposo e possono essere divise in due tipologie: lineari e progressive.

Come scegliere l’assetto sportivo – Il freno idraulico

L’ammortizzatore è costituito da una cartuccia cilindrica sigillata, contenente olio idraulico e gas tra loro separati, in cui scorre un pistone collegato ad uno stelo. Un’estremità è fissata al telaio della macchina e l’altra alla sospensione, in modo da poter smorzare le oscillazioni dell’elemento elastico della stessa rispetto al quale lavora parallelamente. L’effetto smorzante è dato da due serie di valvole presenti sul pistone, che fanno defluire l’olio in entrambi i versi, determinando così la frenatura in compressione ed estensione. La taratura delle valvole, costituite da fori calibrati e lamelle sovrapposte, determina la forza con cui l’ammortizzatore frenerà la compressione e l’estensione dell’elemento elastico: più la molla sarà rigida, più sarà necessario avere una maggiore frenatura idraulica per contrastarne l’azione.

Come scegliere l’assetto sportivo – I consigli degli esperti

Abbiamo chiesto alle migliori Aziende come NTP, Andreani Group, Motorquality, V-Maxx e Tecno2, Comarsport e Simoni Racing di consigliare l’assetto più idoneo in base alle seguenti modalità d’impiego.

1) Utilizzo estremo in pista: time attack (categorie racing) o track day abituale

2) Utilizzo 50% strada e 50% pista (categorie stradali dei time attack)

3) Utilizzo saltuario in pista (track day) alternato a lavoro e tempo libero.

4) Utilizzo prevalentemente su strada, anche di montagna, con stile di guida sportivo Dampo Muletto.

colo.

L’articolo completo con tutti i dettagli e i consigli sull’assetto sportivo è su Elaborare 242.

Assetto sportivo: come scegliere molle e ammortizzatori più adatti all'auto

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 242 Ottobre 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

Cover Elaborare 242 Ottobre 2018

 

L'articolo Assetto sportivo: come scegliere molle e ammortizzatori più adatti all’auto proviene da ELABORARE.

Come tagliare MP3 online, da computer e da smartphone

di Giuseppe Testa
Come tagliare MP3

Sul tuo PC ci sono tanti brani MP3 che desideri convertire in comode suonerie da pochi secondi ottime per il tuo smartphone? Hai salvato un intero album in un’unica traccia audio e vuoi tagliare MP3 per separarle tutte? In questa guida ti mostrerò tutti i siti e i programmi che puoi utilizzare per tagliare MP3 su […]

Come tagliare MP3 online, da computer e da smartphone

Distributore KONI Italia è Motorquality

di Paolo Turco

Distributore KONI Italia – Motorquality annuncia con entusiasmo questa nuova importante partnership con KONI, marchio famoso per l’eccellenza dei suoi prodotti. KONI è uno dei più importanti produttori internazionali di ammortizzatori che, da sempre, si è contraddistinto per l’elevata qualità di questi componenti ed in Italia è stato finora rappresentato dalla storica azienda WEISS

Distributore Koni Italia

A Motorquality è affidata la distribuzione in Italia delle linee KONI Sport, Koni Str.T, Koni Classic, Koni Heavy Track e Raid e KONI Special Active, che offrono performance senza compromessi. KONI si aggiunge, dunque, ai marchi prestigiosi distribuiti in Italia in esclusiva da Motorquality, allargando in maniera significativa il portafoglio dei prodotti offerti dall’Azienda milanese.

INFO
Motorquality S.p.A.
Via Carducci, 125 – 20099
Sesto San Giovanni (MI) – Italy
+39 02249511 – info@motorquality.it

L'articolo Distributore KONI Italia è Motorquality proviene da ELABORARE.

App per cambiare la voce con effetti su Android e iOS

di Giuseppe Testa
app-per-cambiare-voce

Vuoi fare uno scherzo ai tuoi amici o vuoi semplicemente divertirti cambiando la voce mentre usi il tuo smartphone? Ci sono tante app per cambiare la voce su Android e iOS, qui in basso troverai le migliori app selezionate per offrirti il massimo del divertimento mentre usi il tuo smartphone per qualche scherzo o per […]

App per cambiare la voce con effetti su Android e iOS

Audi A3 TDI elaborazione elettronica

di redazione

A3-Audi-elaborazi

Con questa elaborazione elettronica l’Audi A3 TDI guadagna ben 40 CV! Va.Ma. Preparazioni, distributore ufficiale in Italia dei prodotti Revo per il tuning elettronico, ha infatti riprogrammato la centralina elettronica di un’Audi A3 TDI 1.6. Grazie alla nuova mappa Revo, il 4 cilindri sovralimentato ha ottenuto un incremento di potenza di 40 CV e 7 kgm di coppia, senza mettere a repentaglio l’affidabilità e la fruibilità del motore. I consumi, ad andature normali, restano pressoché invariati. Il software Revo è disponibile sia per le A3 TDI con centralina Bosch sia Delfi.

Audi A3 TDI elaborazione elettronica

di redazione

A3-Audi-elaborazione

Con questa elaborazione elettronica l'Audi A3 TDI guadagna ben 40 CV! Va.Ma. Preparazioni, distributore ufficiale in Italia dei prodotti Revo per il tuning elettronico, ha infatti riprogrammato la centralina elettronica di un'Audi A3 TDI 1.6. Grazie alla nuova mappa Revo, il 4 cilindri sovralimentato ha ottenuto un incremento di potenza di 40 CV e 7 kgm di coppia, senza mettere a repentaglio l’affidabilità e la fruibilità del motore. I consumi, ad andature normali, restano pressoché invariati. Il software Revo è disponibile sia per le A3 TDI con centralina Bosch sia Delfi.

Nissan Skyline GTR R34 elaborazione 602 CV

di redazione

Nissan-Skyline-GTR-602-CV

Questa Nissan Skyline GTR R34 vanta ben 602 CV, grazie all'elaborazione del tuner Car System di Lugo di Ravenna, che ha sviluppato la parte elettronica di una Nissan Skyline GTR R34, dotata di turbocompressori maggiorati, collettori di scarico in acciaio, filtri aria ad aspirazione diretta, downpipe scatalizzati, debimetri maggiorati e centralina elettronica Apexi. Con un'attenta mappatura al banco prova, il leggendario propulsore Nissan 6 cilindri in linea biturbo ha erogato una potenza massima di 602 CV e 567 Nm di coppia massima. La vettura sarà presto oggetto di un test su Elaborare. Info: CarSystem Tel. 0545/22662

Fiat 600 Turbo elaborazione 230 CV

di redazione

SCF-Racing-Fiat-600-Turbo

Questa Fiat 600 Turbo elaborata ha oltre 230 CV. Partendo infatti dalla base di un Fiat Fire 1.2 8V turbo assemblato dal tuner Gabucci, i giovani preparatori della SCF Racing di Velletri hanno ottenuto risultati molto interessanti con un lungo lavoro di sviluppo. Tra gli interventi più importanti possiamo citare l’adozione di una centralina elettronica MegaSquirt V3, che ha permesso di ottenere una maggiore efficienza complessiva da questo piccolo 4 cilindri, in grado di erogare una potenza massima di oltre 230 CV. Grazie ad un rapporto peso/potenza molto favorevole, la 600 Turbo offre prestazioni elevatissime. Su Elaborare di Maggio pubblicato il test completo della vettura. Info: Tel. 389/8419919 https://www.youtube.com/watch?v=SGqmxvPV3SE FIATseicento

Mercedes S Coupé elaborazione 630 CV

di redazione

Mercedes-S-Coupé-by-Franco-

La Mercedes S Coupé V12 AMG elaborata dall’officina di Franco Alosa è l’ultima ad essere stata messa a punto dal tuner fiorentino, da sempre specializzato nella preparazione di supercar di ogni tipo. Questo poderoso motore eroga di serie una potenza di 630 CV. Con la riprogrammazione della centralina elettronica, ovviamente effettuata con l’ausilio del banco prova frenato per verificare l’efficacia degli interventi, si sono raggiunti ben 710 CV con un guadagno complessivo di 80 CV e 8 kgm di coppia massima. È stato possibile anche spostare il limitatore velocità fino alla soglia dei 360 km/h.

Ford Focus RS 2016 elaborazione 446 CV

di redazione

Ford Focus RS 2016 446 CV by AMS Performance

Per la Ford Focus RS 2016 il tuner statunitense AMS Performance ha sviluppato due diversi step di elaborazione. Per il primo, basato sulla riprogrammazione della centralina elettronica e sul montaggio di un filtro aria sportivo, viene assicurato un incremento di potenza di 60 CV che permette di raggiungere quota 410 CV. Il secondo step, invece, dovrebbe portare la potenza a 446 CV, 96 CV in più rispetto alla configurazione di serie. Info: www.amsperformance.com

Test Modulo Dimsport su Alfa Romeo Giulia Diesel

di redazione

Test modulo modulo Rapid TPM di Dimsport

Abbiamo testato il nuovo modulo Rapid TPM di Dimsport su un’Alfa Romeo Giulia Diesel. La rimappatura della centralina può sembrare una cosa semplice, e invece non lo è affatto! Non basta infatti collegare un apparecchio elettronico, schiacciare due tasti e far schizzare la potenza alle stelle; dietro un lavoro ad hoc ci sono uno studio accurato e un lavoro certosino. Siamo andati a Serralunga di Crea, in provincia di Alessandria, per scoprire come funziona il modulo Rapid TPM diesel della Dimsport, un’Azienda specializzata da più di vent’anni nel tuning elettronico del settore auto e moto. IL NUOVO MODULO TPM - La nuova piattaforma Rapid TPM nasce dall’esperienza maturata da Dimsport nel settore dei moduli aggiuntivi dal 1995, nati per ottimizzare prestazioni e consumi dei motori turbo-diesel. Tramite il software è possibile anche aggiornare Rapid TPM con le ultime versioni di firmware disponibili, scaricare i settaggi standard sviluppati da Dimsport e consultare la lista applicazioni con relativi manuali di installazione. Test-Modulo-TPM-DimsportL'articolo completo con tutti i segreti e i dati strumentali del test, pla prova al bancoi e la prova su strada con il modulo Rapid TPM by Dimsport è su Elaborare 223. Test Modulo Rapid TPM by Dimsport ACQUISTA ELABORARE n° 223 gennaio 2017 QUI  ABBONATI alla rivista mensile ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri) ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI ABBONAMENTO DIGITALE ANNUALE a solo 22,99€  cover-elaborare-223

Andreani Group programma corsi

di Marco Savo

andreani-corsi-tecnici-preparatori

Sulla scia di quelli moto e bici, Andreani Group presenta i corsi Advanced Suspension Technology dedicati ai tecnici e preparatori del mondo auto che hanno già maturato una esperienza e che vogliono approfondire gli argomenti legati alle sospensioni.  Il primo il corso è in programma venerdì 17 e sabato 18 febbraio dalle 9,30 alle 18 al costo di 390,00 € Iva esclusa. Il programma della prima giornata rispecchia le tematiche trattate nel corso Suspension Technology Training: come gli ammortizzatori influenzano il grip e il bilanciamento della vettura, i layout sospensivi, le masse sospese e non sospese, rollio e beccheggio, gli angoli caratteristici (Convergenza, Camber, Caster, King Pin), la tecnologia e il funzionamento degli ammortizzatori standard e di quelli TTX, le caratteristiche dell’olio, l’importanza della manutenzione e la regolazione degli ammortizzatori.andreani-corsi-tecnici-preparatori-2 Il secondo giorno si analizzano le dinamiche della sospensione e dell’assetto della vettura per lavorare in modo approfondito su assetti, ammortizzatori e telemetria, toccando argomenti quali motion ratio, roll center, ackermann, recupero convergenza e recupero camber, roll e bump steer, dinamica del veicolo, centro di gravità, beccheggi e antifeatures, rollio e trasferimenti di carico e gli effetti che questi fattori hanno sulle gomme, l’importanza della rigidezza del telaio, il funzionamento degli ammortizzatori e gli effetti che le regolazioni hanno su di essi, esempi di analisi della telemetria. Info: Andreani Group, Strada della Romagna 361, 61121 Pesaro (PU), telefono 0721/20921, info@andreanigroup.com, facebook.com/andreanigroup.

Honda Civic Type R elaborazione 346 CV!

di redazione

honda-civic-type-r-shiftech

Honda Civic Type R elaborata dal tuner Shiftech può vantare 346 CV! Da poco lanciata sul mercato delle sport compact ad altissime prestazioni, infatti, la Honda Civic Type R sta scoprendo le carte in modo preoccupante per le sue numerose avversarie. Già con i 306 CV erogati dal motore di serie, è in grado di staccare tempi mostruosi nei track day. Con la sola riprogrammazione della centralina elettronica, i francesi della Shiftech hanno ottenuto un incremento di 40 CV, raggiungendo quota 346 CV, e un picco di ben 50 kgm di coppia massima. Ovviamente il tutto senza esagerare con la pressione di sovralimentazione. C’è da scommettere che con uno scarico ad alte prestazioni e alcuni piccoli ritocchi si possano raggiungere potenze superiori ai 360 CV con il turbo di serie. Info: www.shiftech.eu

Abbasciano Tuning installatore centraline EMU

di redazione

Abbasciano centraline EMU

L’officina Abbasciano Tuning di Roma, già da alcuni mesi, è centro di installazione delle centraline elettroniche sostitutive EMU. Esse offrono un eccellente rapporto qualità/prezzo, possono essere montate sui motori aspirati e sovralimentati, presentano funzioni importanti come la gestione dei variatori di fase, bang, anti lag, launch control e numerose altre. A breve sarà disponibile anche la versione per propulsori benzina ad iniezione diretta. Al momento sono state già effettuate applicazioni, complete di cablaggio professionale dedicato, su Mitsubishi Lancer Evo, Abarth 500 e Fiat Turbo 16V con eccellenti riscontri.
❌