Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Michelin e Coronavirus: cambio gomme gratis per i mezzi di soccorso

di Donato D'Ambrosi

Manutenzione e cambio gomme gratis per i mezzi di soccorso della Croce Rossa e delle ASL: ecco l’iniziativa Michelin-Euromaster contro il Coronavirus

Leggi l'articolo completo su SicurAUTO.it

Pneumatici estivi 2020 BFGoodrich: più sicuri e personalizzabili

di Donato D'Ambrosi

BFGoodrich presenta le gomme estive 2020 Advantage, per auto e SUV. Gli pneumatici estivi imparentati con Michelin debuttano con una nuova mescola che riduce la frenata e li rende più efficienti. Una curiosità che farà piacere ai tradizionalisti della marca, è che gli pneumatici estivi BFGoodrich sono personalizzabili.

L’ETICHETTA ENERGETICA DELLE GOMME ESTIVE 2020 BFGOODRICH

Le migliori prestazioni in aderenza delle nuove gomme estive BFGoodrich Advantage – spiega Michelin – derivano da una nuova mescola del battistrada e dai blocchi ampi sulla spalla. Il disegno asimmetrico del battistrada, con le due scanalature poste verso l’esterno, permette agli pneumatici estivi 2020 di seguire la traiettoria in fase di curva e di drenare l’acqua in modo ottimale. Miglioramenti che hanno portato le prestazioni delle gomme estive BFGoodrich Advantage verso la lettera A dell’etichetta energetica in frenata sul bagnato.

PNEUMATICI ESTIVI 2020 BFGOODRICH, COME SONO CAMBIATI

Le gomme estive BFGoodrich Advantage per auto frenano prima sia su strada bagnata (-2,4 m),sia su strada asciutta (-1,5 m).  Gli pneumatici estivi Advantage SUV migliorano le prestazioni su strada bagnata di -2,9 m e -1,1 m su strada asciutta. Questi miglioramenti sono dovuti alla fascia interbloccante dei tasselli che riduce la mobilità battistrada e ne aumenta la rigidità nella zona di contatto con l’asfalto. Si ottiene così una minore resistenza al rotolamento e, quindi, ad un minor consumo di carburante.

PERSONALIZZARE LE GOMME ESTIVE 2020 BFGOODRICH

Nel corso del 2020 le gomme stive BFGoodrich Advantage (per auto) e BFGoodrich Advantage SUV copriranno il 65% del mercato auto e il 40% del mercato SUV. Gli pneumatici estivi BFGoodrich Advantage saranno disponibili in 120 misure da 14 a 20 pollici. Le gomme BFGoodrich Advantage SUV invece si articoleranno in 23 misure da 16 a 19 pollici. Una curiosità che sarà molto apprezzata tra gli appassionati è possibilità di personalizzare le nuove Gomme estive 2020 BFGoodrich con i kit di adesivi. Su richiesta, i clienti potranno personalizzare i propri pneumatici ordinando i kit adesivi da applicare sul fianco con il logo del marchio.

The post Pneumatici estivi 2020 BFGoodrich: più sicuri e personalizzabili appeared first on SicurAUTO.it.

Michelin lancia la sfida sugli pneumatici efficienti: in premio 8 mila euro

di Donato D'Ambrosi

Secondo le stime Michelin entro il 2020 oltre 1,5 miliardi di veicoli si muoverà sempre di più per trasportare merci o persone. Una necessità che non può attraverso gli pneumatici mettere all’angolo la salvaguardia dell’ambiente con sprechi di materie prime e pneumatici sostituiti in anticipo. E’ per questo motivo che Michelin ha lanciato il contest sugli pneumatici efficienti Live The Motion Made To Last. Una competizione che vede sfidarsi gli studenti dell’Alma Mater Studiorum dell’Università di Bologna e della Federico II di Napoli.

COME RACCONTARE L’EFFICIENZA DELLE GOMME

La gara prevede una prima selezione che si svolgerà all’interno di ciascun ateneo (semifinale), in cui verranno scelti i team (ciascuna squadra può essere composta da una fino a tre persone) che andranno in finale. Le idee della campagna di comunicazione potranno avere un taglio più tecnico o più pubblicitario, l’importante è che siano efficaci per informare il pubblico e promuovere la cultura dell’ecosostenibilità. I due primi classificati di ciascun ateneo presenteranno il loro progetto in un evento finale aperto al pubblico in un tempo massimo di 5 minuti (nella modalità del pitch event). Le semifinali e finali si terranno il 20 novembre 2019 a Napoli e il 22 novembre a Bologna.

PERCHE’ ALLUNGARE LA DURATA DELLE GOMME

I team potranno presentare l’idea alla giuria attraverso il supporto di un poster, una presentazione power point, un video. Gli studenti che decidono di partecipare al concorso dovranno prima di tutto individuare e dimostrare quali siano i benefici economici, ambientali e sociali delle tecnologie alla base della strategia Michelin Long Lasting Performance. In secondo luogo dovranno spiegare i motivi etici e pratici che spingono un’azienda come Michelin a garantire una lunga durata delle gomme nel tempo rinunciando così a venderne un po’ meno.

COME E QUANDO PARTECIPARE AL CONCORSO MICHELIN

Infine, nel ruolo di responsabili della comunicazione e/o nel settore innovazione dell’azienda, dovranno proporre ai consumatori in modo originale e innovativo tale strategia come best practice di economia circolare, dando visibilità alle sue implicazioni tecnologiche, economiche e sociali. In pratica dovranno rispondere alla domanda: “Come presentare ai consumatori i benefici della strategia Long Lasting Performance, in modo da orientare le loro scelte di acquisto verso prodotti che mantengano le loro proprietà nel tempo?”. Per partecipare bisognerà iscriversi entro il 15 novembre 2019 a www.livethemotion.it/madetolast/universita/homepage.

The post Michelin lancia la sfida sugli pneumatici efficienti: in premio 8 mila euro appeared first on SicurAUTO.it.

Michelin premia gli studenti meritevoli alla Shell Eco-marathon 2019

di Donato D'Ambrosi

La Shell Eco-marathon 2019 ha visto anche quest’anno quasi 150 prototipi realizzati da Università di tutto il mondo sfidarsi in pista. Al loro fianco tra le aziende partner dell’iniziativa Michelin ha assegnato 8 borse di studio agli studenti più meritevoli a conclusione dell’evento. Dai prototipi da gara ai veicoli futuristici, le auto ad altissima efficienza si sono sfidate sul circuito Mercedes-Benz a Brooklands (Londra). L’Italia è stata rappresentata dal prototipo Juno del Politecnico di Torino, un’auto capace di percorrere quasi 200 km con 1 litro di benzina.

LE AUTO ALLA SHELL ECO-MARATHON 2019

146 team, costituiti da studenti delle migliori Università e delle scuole superiori di tutta Europa, si sono sfidati nella più importante gara di efficienza energetica Shell Eco-marathon 2019. 100 Prototipi e 46 Urban Concept si sono confrontati negli 11 giri del tracciato, per un totale di circa 15,6 km. Una sfida da completare in un tempo massimo di 39 minuti per ottenere il miglior consumo durante uno dei 4 tentativi a disposizione.

I PROTOTIPI ITALIANI IN GARA ALLA SHELL ECO-MARATHON 2019

Anche quest’anno IDRAkronos (a sinistra nella foto sotto), nella categoria Prototipi a fuel cell a idrogeno, ha chiuso al 2° posto la competizione. Il veicolo, alla sua 4° stagione, è stato “rivoluzionato” dal punto di vista powertrain, grazie all’utilizzo integrato di Supercap, Fuel-cell ad idrogeno e motore elettrico brushed, insieme a schede elettroniche di controllo e modelli di strategia di gara realizzati “ad hoc”. Il mix ha consentito di registrare un consumo di 1058 km/m3 (di idrogeno in condizioni normali) che corrisponde a circa 3445 km/L (di benzina), segnando così un nuovo record per il veicolo del Team, nella foto sotto.

L’AUTO DEL POLITECNICO CHE FA 197 KM CON 1 LITRO

Il veicolo JUNO (foto di copertina) alla sua prima partecipazione è un Urban Concept con una monoscocca autoportante in fibra di carbonio. I componenti meccanici sono realizzati con la stampa 3D e il motore termico a benzina ( 50 cc) trasformato da carburatore a iniezione. Il tutto ha permesso di contenere la massa a vuoto  a 129 kg. Alcuni problemi tecnici non hanno consentito a JUNO di completare un run valido, ma nei 9 giri di pista completati sugli 11 ha registrato il consumo di 197 km/L. JUNO si è anche aggiudicato il 3° posto per il Design Award, dimostrando ancora una volta le capacità di progettazione ingegneristiche dei ragazzi del Team H2politO.

The post Michelin premia gli studenti meritevoli alla Shell Eco-marathon 2019 appeared first on SicurAUTO.it.

Michelin: continua l’impegno per la sicurezza e l’ambiente

di Donato D'Ambrosi

Qual è il momento giusto per cambiare le gomme? Sicuramente non tutti sanno che tra gomme nuove e usate lo spessore del battistrada è fondamentale, ma non serve a nulla cambiarle troppo presto. Lo abbiamo verificato noi stessi in una sessione di test. E’ chiaro che la scelta di pneumatici efficienti e la manutenzione sono fattori imprescindibili. Ma quanti sanno realmente come sfruttare nel modo migliore gli pneumatici? Non molti automobilisti, ecco perché Michelin lancia iniziative per la sicurezza di guida come “Check&Go”. La campagna di controlli su strada per informare correttamente i consumatori sulla sicurezza degli pneumatici.

QUANTO PESANO LE GOMME SULL’AMBIENTE

Informare gli automobilisti sugli aspetti legati alla sicurezza di guida e all’ambiente che derivano dal corretto uso degli pneumatici è un impegno sempre più centrale per Michelin. Un uso corretto e consapevole, sostituendo gli pneumatici a 1,6mm anziché a 3mm, permetterebbe di evitare lo smaltimento di 128 milioni di pneumatici all’anno in Europa. Inoltre si avrebbe una riduzione delle emissioni di CO2 fino a 6,6 milioni di tonnellate, con un risparmio per gli automobilisti europei fino a 6,9 miliardi di euro ogni anno. Sono i dati che Michelin ha preso in prestito dallo studio Ernst&Young intitolato “Pas de fatalité à l’obsolescence programmée” sull’influenza del cambio prematuro degli pneumatici. Il video qui sotto spiega ancora meglio perché è inutile cambiare le gomme a 3 mm.

I CONTROLLI GRATUITI SULL’USURA DEGLI PNEUMATICI

Check&Go” è l’iniziativa ideata da Michelin per promuovere la cultura della sicurezza stradale, offrendo agli automobilisti in 20 città italiane un controllo gratuito sull’usura degli pneumatici. Per farlo in modo scientifico anche fuori da un’officina i tecnici hanno scansionato il battistrada delle gomme di 1300 auto con uno strumento laser. A dispetto di quanto si possa pensare, oltre il 6% dei veicoli circolava con pneumatici con un battistrada residuo inferiore a 2 mm, e il 16% con un battistrada inferiore a 3 mm e/o usure anomale. Inoltre, il 55% degli automobilisti ha dichiarato di non conoscere quale fosse il limite legale di usura.

SCELTA DELLE GOMME SICURE ANCHE DA USATE

A dimostrazione del fatto che sulle performance degli pneumatici da usurati c’è ancora tanta confusione, ben oltre quanto impone la legge. Ne è ulteriore conferma anche il fatto che fin dall’acquisto gli automobilisti sono orientati attraverso l’etichetta europea con le sole indicazioni delle gomme da nuove. Ecco perché Michelin è favorevole a test regolamentati su pneumatici usurati che permettano agli automobilisti di fare una scelta basata anche sulle performance fino al limite di utilizzo consentito dalla legge.

The post Michelin: continua l’impegno per la sicurezza e l’ambiente appeared first on SicurAUTO.it.

Michelin supera il record di velocità con pneumatici da strada

di Donato D'Ambrosi

A quale velocità può andare uno pneumatico senza deformarsi e in sicurezza? La domanda diventa ancora più curiosa se si riferisce agli pneumatici stradali come il Michelin Pilot Sport Cup 2 che si è confrontato proprio con il record di velocità con gomme da strada. L’impresa è stata tentata dopo aver sottoposto le gomme Michelin a una fase di test in Europa e USA. Chiaramente per provare a superare il record di velocità con pneumatici da strada Michelin non poteva che allearsi con Bugatti che sulla Chiron ha messo a punto le gomme adatte alla prova.

IL RECORD DI VELOCITA’ DELLE GOMME A 5300 G

Gli pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2 montati su una Bugatti Chiron in versione “speciale”, hanno fatto segnare un nuovo record superando la velocità di 490km/h. Come sono fatte le gomme per velocità record? Cosa cambia rispetto a gomme da pista? Realizzati specificamente per Bugatti con marcaggio “BG” sul fianco e omologati per l’utilizzo stradale, si differenziano dalla versione utilizzata in primo equipaggiamento nelle tele sotto il battistrada, simili a quelle del video qui sotto. Queste tele rinforzate in particolar modo per gestire i 5300 G che devono sopportare a queste velocità elevatissime.

STESSI TEST SU PNEUMATICI DELLO SPACE SHUTTLE

Durante lo sviluppo, Michelin ha utilizzato il suo Centro R&D di Ladoux, in Francia, ed il suo sito a Charlotte (Carolina del Sud), negli Stati Uniti. Qui dove sono stati impiegati macchinari specializzati per effettuare prove estreme. Per testare gli pneumatici alle elevatissime velocità che la Bugatti Chiron raggiunge, Michelin ha utilizzato un macchinario di prova progettato per testare le gomme dello Space Shuttle. La Bugatti Chiron è così diventata la prima auto stradale al mondo a rompere la barriera delle 300 miglia orarie, dopo aver raggiunto una velocità di 304.773mph (490.484km/h) verificata autonomamente.

PER IL RECORD DI VELOCITA’ TELAIO E GOMME DEVONO “COMBACIARE”

L’auto che ha battuto questo record è stata guidata dal collaudatore Bugatti Andy Wallace sul circuito di test Bugatti Ehra-Lessien, nel nord della Germania. Per questa vettura, gli ingegneri Michelin e Bugatti hanno collaborato sullo sviluppo congiunto di pneumatici e telaio. Materiali e architettura delle gomme, oltre a tecniche di produzione all’avanguardia si sono rivelate fondamentali per raggiungere il record di velocità.

The post Michelin supera il record di velocità con pneumatici da strada appeared first on SicurAUTO.it.

Michelin in Gran Turismo: la scelta delle gomme virtuali come nella realtà

di Donato D'Ambrosi

Michelin non ha bisogno di presentazioni in fatto di presenze nel Motorsport e la collaborazione con Playstation attinge dal lavoro dei progettisti di pneumatici. Studiare e sperimentare gli pneumatici direttamente in pista permette di trasferire tecnologie innovative direttamente sugli pneumatici da strada più performanti. Gran Turismo, il videogame tra i più realistici della Casa giapponese, sarà il laboratorio virtuale con cui vedere da vicino cosa lega innovazione, performance e Motorsport degli pneumatici Michelin nel gioco come nella realtà.

MICHELIN NEL MOTORSPORT

Nel 1895 i fratelli Michelin parteciparono alla gara automobilistica Parigi-Bordeaux-Parigi con una vettura fabbricata appositamente per dimostrare le prestazioni degli pneumatici gonfiati ad aria. Successivamente, Michelin ha dato prova di innovazione e di performance elevatissime nelle più dure e importanti competizioni al mondo, con 22 vittorie consecutive alla leggendaria 24 Ore di Le Mans e più di 330 vittorie nel Campionato del Mondo Rally FIA. Competizioni quali il Campionato del Mondo Endurance FIA (WEC), il Campionato del Mondo Rally FIA (WRC), il Campionato di Formula E FIA e le gare dell’International Motor Sports Association negli Stati Uniti, permettono a Michelin di fare del Motorsport un vero e proprio laboratorio di sviluppo. Un laboratorio nel quale Michelin colleziona numerosi dati sul campo che le consentono di fare evolvere i propri modelli e i simulatori utilizzati per lo sviluppo degli pneumatici. Nel video qui sotto guarda come sono fatti gli pneumatici UHP.

LE TECNOLOGIE MICHELIN DALLA STRADA AL SIMULATORE E VICEVERSA

Le tecnologie testate sui circuiti possono quindi essere trasferite sia sugli pneumatici di serie, sia su quelli virtuali utilizzati all’interno del videogioco Gran Turismo. Michelin condividerà queste conoscenze con Sony nell’ambito del primo incontro di co-sviluppo di questo genere. Il fine è fornire ai giocatori di Gran Turismo una nuova dimensione in materia di strategia e di competizione legata alla scelta e alle performance degli pneumatici, avvicinandosi così sempre di più alle valutazioni e decisioni che i team devono effettuare ai box su ogni circuito.

L’INNOVAZIONE VIRTUALE DEGLI PNEUMATICI ENTRA NEL GIOCO SONY

Questa partnership è un matrimonio perfetto, che unisce l’esperienza di guida virtuale di maggior successo e il leader mondiale in materia di pneumatici ad alte prestazioni”, ha dichiarato Scott Clarke, vice-presidente esecutivo Michelin e responsabile dei settori automotive, motorsport ed experiences. “Michelin guida l’industria nell’ambito della simulazione degli pneumatici”, ha aggiunto Scott Clarke. “sviluppa e mette a punto gli pneumatici virtuali su veicoli virtuali prima ancora che essi siano prodotti. Il trasferimento è estremamente accurato agli pneumatici reali, su auto reali. Combinare questa tecnologia con i dati reali ottenuti nel motorsport, consentirà a Sony di aggiungere più strategia relativa agli pneumatici all’interno del gioco. Nel lungo termine, aiuterà le persone a comprendere meglio il ruolo cruciale che i pneumatici Michelin giocano nell’ottimizzare le prestazioni del veicolo.”

The post Michelin in Gran Turismo: la scelta delle gomme virtuali come nella realtà appeared first on SicurAUTO.it.

❌