Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Ieri — 25 Giugno 2019RSS feeds

Non aggiornate Xiaomi Mi 9 SE alla MIUI 10.3.1.0 se non volete rischiare il brick

di Giuseppe Biondo

Alcuni possessori di Xiaomi Mi 9 SE non stanno trascorrendo delle ore felici: dopo aver installato l'ultimo OTA hanno dovuto fare i conti con un brick

L'articolo Non aggiornate Xiaomi Mi 9 SE alla MIUI 10.3.1.0 se non volete rischiare il brick proviene da TuttoAndroid.

Queste offerte Vodafone Special Minuti sono ancora disponibili per poco

di Pietro Paolucci

Proroghe in arrivo per varie offerte telefoniche di Vodafone, che dà tempo fino a fine mese per attivare la Special Minuti 50 GB in portabilità e la Special 1000 1 GB, disponibile per tutti i nuovi clienti.

L'articolo Queste offerte Vodafone Special Minuti sono ancora disponibili per poco proviene da TuttoAndroid.

Microsoft OneDrive lancia Personal Vault: un fidato caveau per documenti, foto e video

di Pietro Paolucci

Microsoft OneDrive si aggiorna e riceve Personal Vault, una specie di cassaforte interna per i documenti e i file più sensibili. Autenticazione a due fattori, protezione contro i ransomware e crittografia per i file sono solo alcune delle sue chicche.

L'articolo Microsoft OneDrive lancia Personal Vault: un fidato caveau per documenti, foto e video proviene da TuttoAndroid.

ArgoAI investe 15 milioni di dollari nel primo Centro per veicoli autonomi

di Antonio Elia Migliozzi

Ford prosegue lo sviluppo dell’auto a guida autonoma. L’azienda e Argo AI hanno annunciato l’apertura di un centro di ricerca dedicato ai veicoli autonomi. In capo un investimento da 15 milioni di dollari per accelerare sugli studi. Al momento Ford e Argo AI stanno testano la loro piattaforma a guida autonoma negli Usa e puntano al salto di qualità anche nel traffico cittadino. Argo AI ha recentemente rilasciato Argoverse il suo nuovo dataset di mappe HD. Rendere gratuitamente disponibili set di dati come questi vuole stimolare il contributo di tutta la comunità di ricerca per concretizzare l’auto driveless in tempi brevi. Nel 2017 Ford aveva annunciato che avrebbe speso ben 1 miliardo di dollari in Argo nel corso di cinque anni. Vediamo come il nuovo centro di ricerca concretizza questo impegno.

RICERCHE IN CORSO

Argo AI, la startup per la guida autonoma sostenuta da Ford, continua a fare passi avanti. Argo ha annunciato un investimento da 15 milioni di dollari presso la Carnegie Mellon University per finanziare la creazione di un nuovo centro di ricerca. Il nuovo polo di ricerca Argo AI lavorerà sui veicoli autonomi utilizzando i fondi per “perseguire progetti di ricerca avanzati“. Dall’università dicono di essere al lavoro per superare gli ostacoli dell’attuale tecnologia e consentire ai veicoli a guida autonoma di operare in un’ampia varietà di condizioni nel mondo reale. Il lavoro sulla guida autonoma include la sua applicazione nel clima invernale e in zone urbanizzate. Bisogna ricordare che Argo è nata nel 2016 da un team di studenti della CMU. Ad oggi Argo e Ford, stanno testando i loro veicoli a Miami, Washington, Palo Alto e Detroit. Il nuovo centro supporterà la ricerca sugli algoritmi decisionali di nuova generazione.

NUOVE TECNOLOGIE

Ford e Argo stanno migliorando software e hardware per ottenere una avanzata capacità di “vedere” e “pensare”. Questo progetto vuole consentire il “dispiegamento su larga scala e globale” di auto a guida autonoma. Nel 2017 Ford aveva rivelato lo stanziamento di fondi per 1 miliardo di dollari in cinque anni a favore di Argo AI. Le auto a guida autonoma sono testate sulle strade delle città di tutto il mondo. Eppure siamo ancora lontani dalla diffusione di questa tecnologia per il “grande pubblico”. Per arrivare a questo punto le auto driveless dovranno dimostrare di essere sicure su tutti i tipi di strade e in tutte le condizioni meteorologiche. Le persone hanno bisogno di fidarsi della tecnologia a guida autonoma e questa deve essere meno costosa. Quando i mezzi senza conducente saranno più efficienti dei taxi e delle app come Uber e Lyft allora saranno preferiti anche all’auto personale.

LA PROSPETTIVA

La scorsa settimana Argo ha rilasciato Argoverse il suo dataset di mappe HD. L’idea è quella di rendere disponibili gratuitamente dati come questi alla comunità di ricerca per guidare le innovazioni nel campo. Argo non è l’unica azienda impegnata nel rafforzamento degli studi nel campo della guida autonoma. Lo scorso anno Intel ha lanciato l’Institute for Automated Mobility che oggi opera con una sua flotta nell’area di Phoenix, in Arizona. L’istituto riunisce tre università statali e i dipartimenti di Stato americani del settore dei trasporti, della sicurezza pubblica e del commercio. Insomma la strada che ci separa dalla guida autonoma è ancora lunga ma il lavoro di privati e Governi conferma il desiderio di tagliare i tempi. Anche le stesse aziende dell’auto si sono fatte promotrici di alleanze e consorzi per condividere informazioni e progressi riducendo i costi di sviluppo.

The post ArgoAI investe 15 milioni di dollari nel primo Centro per veicoli autonomi appeared first on SicurAUTO.it.

Come vedere le partite su Android

di Alessio Salome
Volete sfruttare il vostro dispositivo Android per seguire la squadra del cuore tramite un’app e una semplice connessione ad Internet? Nelle prossime righe, vi spiegheremo come vedere le partite su Android utilizzando alcune applicazioni gratuite leggi di più...

Xiaomi vola nel mercato wearable europeo: +915.3% nel Q1 2019

di Lucia Massaro
Il successo di Xiaomi in Europa sembra inarrestabile. Secondo l’ultimo rapporto realizzato da IDC, l’azienda cinese ha messo a segno un risultato eclatante nel corso del primo trimestre del 2019. Stiamo parlando di una crescita su base annua attestata al 915,3% nel mercato wearable in Europa. Un risultato che ha portato, inoltre, il totale delle […]

Batman 89: Mezco presenta la nuova figure deformed

di Matteo Garattoni
Mezco Toys ha da poco annunciato l’apertura dei preordini per una nuova figure dedicata al mitico crociato incappucciato con Batman Deluxe Edition per la linea Mezco Designer Series. Questa action figure è di per se una caricatura di Batman ma di fatto, grazie ai vari punti di snodo, sarà estremamente articolata  proprio come altri prodotti più […]

Daimler annuncia la prima fabbrica connessa in 5G

di Antonio Elia Migliozzi

Mercedes-Benz porterà la connessione 5G nella sua catena di montaggio. Il costruttore tedesco ha annunciato sviluppi specifici per il suo piano di potenziamento dei processi interni. Mercedes-Benz vuole introdurre la prima rete 5G all’interno di una catena di produzione del settore auto. L’idea è quella di semplificare lo scambio dati aprendo ad un nuovo modello di organizzazione. Il progetto partirà nel 2020 dalle linee di produzione di due modelli molto importanti per il brand. Parliamo dell’ammiraglia Classe S e del SUV elettrico EQC. Nel frattempo Mercedes-Benz lavorerà con il fornitore Ericsson per realizzare cablaggi interni e centraline necessarie alla rete 5G. Vediamo i dettagli del piano per l’industria 4.0 che include la connettività aziendale.

FABBRICA 5G

Come sappiamo molte case automobilistiche sono interessate alla tecnologia 5G. Nei piani c’è, non solo l’introduzione su strada di questa connettività, ma anche l’uso della stessa nel processo di produzione. Audi, ad esempio, ha già svolto dei test sulla rete 5G applicata alla produzione anche in ambienti di laboratorio. Mercedes-Benz è decisa a fare le cose in grande. L’azienda vuole usare la connessione dati veloce 5G all’interno di uno stabilimento che si estende su un’area di oltre 20.000 mq. Insomma dimensioni decisamente importanti che la renderanno una tra le più grandi applicazioni a livello globale della rete 5G. Jörg Burzer, del Management di Mercedes-Benz. “Non stiamo solo costruendo auto intelligenti ma stiamo anche realizzando la prima rete mobile 5G al mondo in una fabbrica”. Mercedes-Benz scommette senza mezzi termini sulla rete veloce per aumentare la sua efficienza in futuro.

IL PIANO

Il progetto pilota di Mercedes-Benz coinvolge partner di grande esperienza. Al fianco del brand ci sarà Telefónica Deutschland insieme al fornitore Ericsson. Successivamente all’istallazione dei sistemi sarà la stessa Mercedes-Benz ad assumere il controllo operativo dell’infrastruttura. L’operatività della rete 5G in fabbrica è prevista per il 2020. Per accelerare il processo di trasformazione i sistemi 5G saranno istallati come un’estensione dell’impianto di comunicazione già esistente. Mercedes-Benz ha scelto di piazzare il 5G all’interno della catena che ospiterà l’assemblaggio della nuova ammiraglia Classe S e del SUV elettrico EQC. L’azienda prevede che il nuovo 5G svolga un ruolo importante nell’aumentare la connettività dei macchinari impegnati nella produzione di auto. I vantaggi del 5G sono l’alta velocità di trasmissione dei dati, la latenza estremamente bassa e l’alta affidabilità. Insomma profili in linea con l’industria 4.0 che mira alla semplicità e all’efficienza dei processi.

I VANTAGGI

Mercedes-Benz ritiene che avere una propria infrastruttura 5G costituirà un vantaggio importante. In questo modo si stringerà il collegamento tra harware e software a lavoro sulla catena di montaggio. Grazie ad una propria rete separata, tutti i processi potranno essere ottimizzati e adattati in tempi brevi. Un ulteriore vantaggio dell’utilizzo di una rete locale 5G è che i dati sensibili legati alla produzione sensibili non devono essere resi disponibili a terze parti. Mercedes-Benz precisa che ci sono vantaggi anche nel controllo delle macchine e delle apparecchiature tramite una rete chiusa che opera a breve distanza. Secondo l’azienda, gli impianti di assemblaggio e i macchinari per la movimentazione dei materiali saranno collegati con diverse antenne a microcelle 5G. Tutte le celle risponderanno ad un sistema di controllo centrale anche lui controllato esclusivamente da Mercedes-Benz.

The post Daimler annuncia la prima fabbrica connessa in 5G appeared first on SicurAUTO.it.

Incredibile, le vendite di wearable di Xiaomi sono cresciute del 900% in Europa

di Irven Zanolla

Secondo il report pubblicato da IDC, le vendite di indossabili di Xiaomi sono cresciute del 900% in Europa. Samsung e Apple sono sempre più vicine.

L'articolo Incredibile, le vendite di wearable di Xiaomi sono cresciute del 900% in Europa proviene da TuttoAndroid.

Correte, Xiaomi Mi Band 4 è già disponibile all’acquisto in Italia: eccola da Unieuro

di Marco Grasso

Non c'è bisogno di aspettare fino a domani per mettere le mani sulla Xiaomi Mi Band 4 perché è già disponibile all'acquisto sul sito di Unieuro, con un giorno d'anticipo sulla data di lancio.

L'articolo Correte, Xiaomi Mi Band 4 è già disponibile all’acquisto in Italia: eccola da Unieuro proviene da TuttoAndroid.

Mercedes-Benz: al Nürburgring in mostra la nuova A 45 AMG

di Tommaso Giacomelli

Al Nürburgring Nordschleife è stato esposto un modello pre-serie della nuovissima Mercedes-AMG A 45, denominata "Concept Drift" per le sue specifiche caratteristiche.

L'articolo Mercedes-Benz: al Nürburgring in mostra la nuova A 45 AMG proviene da Motori.it.

Conan: Savage Legends annunciata la data del Kickstarter

di Mabelle Sasso
S7 Games ha finalmente annunciato la data di inizio della propria campagna di crowdfunding per il gioco in scatola Conan: Savage Legends. La campagna di finanziamento avrà luogo sulla piattaforma Kickstarter e servirà per garantire l’avvio della produzione di questo nuovo gioco in scatola dedicato al barbaro creato da Robert E. Howard. Leggi anche: War […]

Michael Jordan per la linea MAFEX di Medicom

di Matteo Garattoni
Michael Jordan – Ex giocatore di Basket dei Chicago Bulls – è e resterà sempre un mito indiscusso del mondo dello sport, Medicom Toys per la sua linea MAFEX ha deciso di celebrarne le gesta con una bellissima action figure in scala 1/12. Michael Jordan, conosciuto anche come MJ, leggenda vivente dello sport e del Basket NBA, […]

Ben 7 nuovi giochi Xbox indipendenti sono realizzati in Italia

di Alexandre Milli

Durante la presentazione italiana delle novità in arrivo per Xbox, Microsoft Italia ha confermato il proprio impegno verso gli studi di sviluppo indipendenti. 7 giochi ID@Xbox sono italiani Alla Microsoft House di Milano sono appena stati presentati i 13 nuovi titoli per Xbox One e Windows 10, con la presenza di 7 studi di sviluppo […]

Puoi leggere l'articolo Ben 7 nuovi giochi Xbox indipendenti sono realizzati in Italia in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Creare un Cloud Server personale sul PC illimitato e gratuito

di Claudio Pomes
Quando parlo di cloud storage, pensiamo subito a Dropbox o Google Drive, ossia i servizi più utilizzati nel settore per conservare una copia dei file su server remoti, così da potervi accedere in...

Continua...

T.J. Storm: da star di Hollywood a master di D&D

di Mattia Ferrari
Dal mondo del cinema a quello del gioco di ruolo il passo è più rapido di quello che si possa immaginare, ma probabilmente nessuno avrebbe mai pensato che Godzilla, Predator e Colosso potessero sedersi ad un tavolo da gioco per masterizzare una partita di Dungeons&Dragons! Questo è possibile grazie al lavoro ed alla passione di […]

Fix problemi Luce notturna di Windows 10 May 2019 Update in arrivo

di Filippo Molinini

Nell’ultimo cumulativo rilasciato ieri ai Windows Insider nel canale Release Preview è incluso un fix per la funzionalità Luce notturna. Luce notturna nuovamente funzionante in Windows 10 1903 Con l’ultimo aggiornamento cumulativo per la versione 1903 di Windows 10 – rilasciato al momento soltanto per gli Insider nel canale Release Preview – è stato finalmente […]

Puoi leggere l'articolo Fix problemi Luce notturna di Windows 10 May 2019 Update in arrivo in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Gli Elementali. Dai fumetti a Spider-Man: Far from Home

di Manuel Enrico
L’attesa per l’arrivo nelle sale italiane di Spider-Man: Far from Home, previsto per il 10 luglio, è sempre più pressante, considerando che si tratta del primo film del Marvel Cinematic Universe dopo l’epilogo di Avengers: Endgame. A tenere banco, oltre alle prodezze del Tessiragnatele, sono anche le new entry di questa pellicola. Dopo aver visto […]
❌