Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Le migliori 10 Marche di auto al mondo del 2019

di Donato D'Ambrosi

Sapere quali sono le migliori marche di auto al mondo restringe più facilmente la scelta dell’auto nuova o usata a un minore numero di modelli. Nel 2019 le migliori marche di auto europee sono tedesche, ma in testa alla classifica si piazza Toyota. Ecco quali sono le marche auto e i brand dei Costruttori migliori secondo la classifica Best Global Brands 2019.

LE MIGLIORI MARCHE DI AUTO 2019

Come si stabilisce quali sono le migliori marche di auto al mondo? Ci sono tanti modi per costruire la Classifica delle migliori aziende automotive. Un Costruttore auto è tanto più forte quanto più è alto il fatturato o, in modo equivalente, il numero di auto vendute. Agli automobilisti però interessa sicuramente di più quali sono le auto migliori in base alla qualità. L’indagine di Interbrands mette insieme una serie di fattori (previsioni finanziarie, ruolo del marchio e forza del marchio) che decretano quali sono le migliori marche di auto e non del 2019. Isolando dalla classifica nell’immagine qui sotto i Costruttori di auto, ecco chi e perché è tra i migliori Costruttori di auto.

1.TOYOTA  

Toyota, in testa alla classifica è la casa auto con il più alto valore del brand: oltre 56 miliardi di dollari in aumento del +5% rispetto all’anno precedente. A dare il titolo di migliore Marca di auto al mondo a Toyota è stato il valore di fattori esterni: la rilevanza, l’autenticità e la presenza sul mercato e attraverso le opinioni dei consumatori.

2.MERCEDES-BENZ

Mercedes al secondo posto tra le migliori Case auto al mondo del 2019, ha un valore stimato in quasi 51 miliardi di dollari. Il secondo posto della Best Global Brands 2019 è l’impegno verso il rafforzamento del Marchio, la rilevanza e la reattività ai cambiamenti del mercato.

3.BMW

Bmw è cresciuta solo dell’1% con un valore stimato in poco più di 41 miliardi di dollari, quanto basta però per piazzarsi nell’11esimo posto tra le migliori marche al mondo del 2019. I valori più solidi individuati nella Bmw sono secondo Interbrands sono la chiarezza sui target e il posizionamento del brand, l’infallibilità del brand e la presenza sul mercato.

4.HONDA

Honda è solo al 21esimo posto tra le migliori marche al mondo ma è cresciuto in valore più di BMW (+3%, stimato in oltre 24 miliardi di dollari). I punti di forza della Honda sono la chiarezza della sua mission, l’autenticità e la presenza sul mercato.

5.FORD

Tra le migliori marche del 2019 Ford è staccata dalla testa di 35 posizioni, tuttavia è cresciuta del 2% con un valore di 14 miliardi di dollari. I migliori aspetti della Ford sono la velocità di risposta al mercato adattandosi ai suoi mutamenti, la rilevanza di mercato e demografica e la presenza sul mercato.

6.HYUNDAI

Hyundai marca stretto la Ford dalla 36esima posizione delle migliori marche 2019, infatti nonostante il valore stimato in poco più di 14 miliardi di dollari, è cresciuta del +5%. Chiarezza della missione, l’impegno a rafforzare l’identità del marchio e la rilevanza sono i suoi valori di punta.

7.VOLKSWAGEN

Volkswagen è posta in 40esima posizione con un valore di quasi 13 miliardi di dollari, in crescita del +6%. Bisogna considerare che in questo caso si parla di Volkswagen come Brand e non come Gruppo. Le migliori caratteristiche della Volkswagen valutate sono la solidità, la presenza sul mercato e la capacità di adeguarsi ai cambiamenti dei vari mercati.

8.AUDI

Tra le migliori marche 2019 Audi è 42esima della classifica mondiale con una crescita del +4% e un valore di poco inferiore al brand gemello del Gruppo: quasi 13 miliardi di dollari. Le potenzialità migliori dell’Audi sono la chiarezza della mission, l’impegno nel rafforzamento del Brand e la differenziazione di mercato.

9.PORSCHE

Tra le migliori 10 marche di auto 2019, Porsche è cresciuta più di tutte: +9% con un valore stimato di quasi 12 miliardi di dollari. Le migliori caratteristiche del profilo Porsche sono la capacità di assecondare i clienti, l’autenticità del brand e l’identità del brand riconosciuta dai clienti.

10.NISSAN          

Nissan è ultima tra le 10 migliori marche di auto del 2019, e anche l’unica ad aver perso -6% del valore a poco più di 11 miliardi di dollari. Dalla 52esima posizione delle migliori marche al mondo del 2019, Nissan ha dalla sua l’impegno nel rafforzamento del marchio, la presenza sul mercato e la rapidità con cui riesce ad adattarsi ai cambiamenti nei mercati in cui opera.

The post Le migliori 10 Marche di auto al mondo del 2019 appeared first on SicurAUTO.it.

I 12 maggiori Costruttori di auto diesel Euro 5 e 6 in Europa

di Donato D'Ambrosi

L’Europa ha un parco auto circolante prevalentemente diesel, per quanto i motori ad alimentazione alternativa stiano conquistando quote di mercato. Il calo di vendite dei motori a gasolio non va certo sottovalutato soprattutto se si considera che le auto Euro 6D-TEMP sono molto più pulite. Ciò nonostante i Costruttori maggiori di auto diesel sono anche quelli che hanno innescato questo cambiamento. Ecco quali sono i maggiori Produttori di auto e furgoni Euro 5 ed Euro 6 e in quali Paesi europei si concentrano più veicoli diesel.

IL NUMERO DI VEICOLI DIESEL IN EUROPA DAL 2008 AL 2018

Tra un paio di anni i listini auto dei Costruttori fioriranno di auto elettriche o ibride, quante ne dovranno vendere per evitare le multe sui crediti CO2 è un’altra storia. Rinnovare il parco circolante non sarà una sfida facile se si pensa che in Europa circolano 51 milioni di auto e furgoni diesel Euro 5 ed Euro 6 oltre i limiti di emissioni. Per oltre i limiti si intende più del doppio di Nox nei test NEDC e il triplo nei test RDE. Secondo il rapporto di Transport&Environment dal 2016 e nei 2 anni successivi la vendita di veicoli diesel è cresciuta del 74%. Tra i maggiori Costruttori per numero di vendite di veicoli diesel il Gruppo Volkswagen è in testa.

I MAGGIORI COSTRUTTORI DI VEICOLI DIESEL EURO 5 E 6 IN EUROPA

La classifica dei Costruttori che hanno venduto più veicoli diesel di T&E si basa sul numero di vendite dal 2008 al 2018 in Europa. Una parentesi va fatta per Opel che è stata acquistata da PSA solo nel 2017, quindi non conteggiata nelle vendite del Gruppo francese. In testa alla classifica delle vendite di auto diesel Euro 5 e 6 c’è il Gruppo Volkswagen (11,6 milioni) seguito dal Gruppo Renault (8,1 milioni) e da PSA (7,2 milioni). Fiat-Chrysler che negli ultimi anni ha puntato molto sul metano in Europa, ha una maggiore presenza negli USA soprattutto con i diesel RAM e i SUV Jeep.

I PAESI IN EUROPA CON PIU’ AUTO E FURGONI DIESEL

Se si considerano invece i Paesi con il più alto numero di auto diesel Euro 5 ed Euro 6 la Germania non poteva che essere in testa. Il rapporto T&E conta quasi 10 milioni di veicoli. Come se i veicoli diesel prodotti dal Gruppo Volkswagen fossero rimasti in patria, ma non è così. Al secondo posto c’è la Francia (9,8 milioni) e il Regno Unito (8,5 milioni). L’Italia si ferma a 6,7 milioni di auto diesel, il che significa che gran parte di queste appartengono ad altre marche. Ultima nella top5 dei principali mercati auto in Europa è la Spagna con 3,8 milioni di veicoli diesel Euro 5 ed Euro 6.

The post I 12 maggiori Costruttori di auto diesel Euro 5 e 6 in Europa appeared first on SicurAUTO.it.

Acquisto auto connesse: per il 48% l’assistenza vale più della Marca

di Donato D'Ambrosi

Qual è la Marca auto migliore da acquistare? Oggi la scelta dell’auto nuova è ancora fortemente legata alla riconoscibilità di un brand o una Marca. Si sceglie una Marca specifica per distinguersi e un modello particolare in base a una serie di valutazioni oggettive e soggettive. Nella scelta della marca oggi è ancora fortemente indicativa la classifica USA delle auto migliori, tra qualche anno invece si valuteranno le auto per servizi e assistenza. E’ quanto emerge da un sondaggio sull’importanza del Brand nella scelta di un’auto connessa.

IL COSTO E LA QUALITA’ FARANNO LA DIFFERENZA NELLA SCELTA

Le auto elettriche, ibride e connesse stanno già trasformando il mercato e presto cambieranno anche i criteri di scelta dell’auto nuova. Lo rivela un sondaggio IBM da cui viene fuori che già oggi per il 48% degli intervistati la Marca di un’auto non è fondamentale. Con le economie di scala e gli aggregamenti industriali di Costruttori in Gruppi la distinzione tra auto si baserà sui servizi. “In tutto il mondo le case auto si stanno preparando a un settore in cui meno del 50% considererà il proprio marchio un fattore competitivo differenziante“, ha affermato Ben Stanley (IBM).

COSA DEVE AVERE UN’AUTO PREMIUM PER ESSERE MIGLIORE

Le previsioni dicono che nei prossimi 10 anni acquisteremo meno auto poiché l’uso e la proprietà saranno sempre più distinti. Questo trend per il 48% delle persone intervistate significa valutare costi e convenienza più del brand o della marca auto. In quali casi però il brand vale più dei costi e della convenienza? Sulle auto connesse si sceglie un brand per caratteristiche digitali o fisiche che pongono il prezzo in seconda fila. Queste valutazioni però cambiano in modo considerevole se gli utenti abitano in città o in periferie e zone rurali. La scelta di un brand premium ad esempio passa al 28% nelle zone di periferia. Tra gli altri motivi, la possibilità di scegliere dispositivi particolari (54% in città – 40% periferia) e un servizio privilegiato, spostano l’importanza sul brand premium.

PERCHE’ SCEGLIERE UNA MARCA PREMIUM DIGITALE

Tra le caratteristiche digitali di una scelta Premium invece la sicurezza e la privacy è al primo posto (57% in città – 46% in periferia). Anche se poi con le auto Mercedes in leasing in UK vengono tracciate e i clienti neppure se ne accorgono. Un’auto premium diventa importante per la possibilità di parlare all’infotainment nel 50% dei casi (città e 30% in periferia). Globalmente l’impressione di avere un’esperienza digitale migliore su un’auto premium è importante per il 49% in città e il 32% in periferia. I cloud non sono da meno: quasi le stesse persone (49% e 31%) sceglierebbe un’auto premium per la possibilità di trasferire tutti i dati su un modello diverso ma della stessa marca.

The post Acquisto auto connesse: per il 48% l’assistenza vale più della Marca appeared first on SicurAUTO.it.

Le 12 marche di pneumatici OEM migliori del 2019

di Donato D'Ambrosi

Non sempre è possibile scegliere la marca di gomme preferita quando si acquista un’auto nuova. I Costruttori di auto spesso hanno accordi con diversi produttori di gomme OEM (original equipment manufacturer) per uno stesso modello di auto. Perché è così importante che l’auto nuova abbia le gomme migliori? Un’indagine di JD Power ha stilato la classifica delle 12 migliori marche di pneumatici del 2019 (in allegato in fondo all’articolo) in base alla soddisfazione dei clienti USA. Cosa devono avere le gomme di primo equipaggiamento per superare il test dei clienti? JDP ha raccolto le informazioni sulle gomme OEM Michelin, Continental, Pirelli, Bridgestone, Goodyear, Dunlop, Hankook, Yokohama, Kumho, Toyo, Nexen e Firestone. A guardare i risultati dell’indagine sugli pneumatici, il punteggio varia in base al segmento: lusso, utilitaria, SUV e sportiva.

L’INDAGINE USA SULLE GOMME DI PRIMO IMPIANTO MIGLIORI

Il sondaggio JD Power sulle gomme di primo impianto migliori si basa sulle risposte di 27700 consumatori da ottobre a dicembre 2018 che hanno acquistato un’auto nuova nel 2017 e nel 2018. Scegliere l’auto con le gomme giuste è per i Costruttori di auto una scelta strategica che può ritorcersi contro i suoi stessi interessi. “Quando i proprietari insoddisfatti devono cambiare prematuramente gli pneumatici, danno la colpa al produttore delle gomme – spiega Brent Gruber, Senior Director JD Power, ma anche a quello del veicolo. La marca delle gomme OEM di primo impianto influenza quindi l’automobilista anche sulla scelta delle gomme dopo qualche anno. E a quanto pare spesso anche sulla scelta della nuova auto in alcuni casi. Ma come devono essere le gomme di primo equipaggiamento secondo i consumatori?

QUANTO VALE L’USURA DELLE GOMME OEM

La caratteristica più importante per i consumatori USA è la durata, anche se l’aspettativa dei clienti è quasi sempre distante dalla realtà. L’indagine Original Equipment Tire Customer Satisfaction 2019 rivela che rispetto alle 40 mila miglia attese, la sostituzione delle gomme OEM avviene a 26 mila miglia. Secondo lo studio, il 74% dei proprietari sono estremamente soddisfatti sia dell’auto sia degli pneumatici originali. Quando invece la soddisfazione delle gomme cala, di riflesso solo il 62% dichiara di essere soddisfatto anche dell’auto. A proposito di marche, se non sai cosa lega i vari produttori ecco l’organigramma sulle parentele tra marche di pneumatici.

MICHELIN E GOODYEAR IN TESTA ALLE 12 MARCHE PREFERITE DEL 2019

Per costruire la classifica delle marche di pneumatici di primo impianto migliori, lo studio ha dato un punteggio anche ad altre 3 caratteristiche oltre l’usura: dimensioni, aspetto e motricità. Le gomme Michelin primeggiano in 3 categorie su 4 (772 luxury; 756 autovetture e 730 in camion su 1.000). Al primo posto del segmento auto sportive c’è invece Goodyear, che dall’indagine riceve una valutazione di 753/1000. Clicca sulle singole classifiche qui sopra per vedere a tutta larghezza quali sono le altre marche di pneumatici di primo equipaggiamento migliori del 2019.

The post Le 12 marche di pneumatici OEM migliori del 2019 appeared first on SicurAUTO.it.

Classifica qualità auto 2019: ecco i marchi più affidabili

di Donato D'Ambrosi

Le auto dei brand coreani si confermano migliori di molte altre marche note, lo rivela la classifica 2019 sulla qualità delle auto redatta da JD Power. L’indagine mette in luce ogni anno quanto migliora (o peggiora la qualità) delle auto vendute negli USA attraverso le lamentele e le richieste di intervento dei clienti. Nel 2019 sono è rimasta invariata la media, 13 marche sono migliorate e 18 sono peggiorate. Vediamo quali.

COME SI LEGGE LA CLASSIFICA SULLA QUALITA’ DELLE AUTO

Prima di passare alla classifica sulla qualità delle auto 2019, vediamo da dove escono i punteggi che JD Power assegna alle marche dei Costruttori auto. La classifica JD Power è redatta sul valore Initial Quality Index alla base dello studio. Lo studio si basa sulle risposte di 76.256 acquirenti e locatari di nuovi veicoli X che sono stati intervistati dopo 90 giorni di proprietà nel 2019. Le domande spaziano tra 8 categorie e 233 argomenti diversi per identificare i problemi lamentati dai consumatori. Il valore in “PP100” indica quindi la media dei problemi per ogni 100 auto vendute di quella Marca. Intanto anticipiamo che nessuna marca europea è al di sopra della media di 93PP100, ma molte hanno fatto passi in avanti sulla qualità.

LE MARCHE DI AUTO CON LA QUALITA’ MIGLIORE

Nella parte alta della classifica primeggiano quasi tutti brand asiatici. Genesis (brand premium Kia-Hyundai) in testa prende spazio dal Gruppo Kia-Hyundai rispetto all’anno scorso, ma tutte e 3 tra 63 e 71PP100. Per avere un’idea di quanto gap c’è rispetto agli altri brand basta vedere che Ford (gioca in casa!) ha 83PP100. Land Rover è la marca migliorata di più, con 37 problemi ogni 100 auto in meno rispetto al 2018. Altri brand degni di nota per i progressi sono Jaguar (-18PP100), Dodge e Volvo (con -8PP100 ciascuno). Clicca sulla classifica qui sotto per visualizzarla a tutta larghezza.

I MODELLI MIGLIORI NELLA CLASSIFICA JD POWER 2019

Bisogna poi parlare anche dei singoli modelli che si sono distinti per segmento e dello stesso Brand visto che la classifica JD Power sopra fa una media di tutti i modelli del Costruttore. I modelli Hyundai Motor Group che hanno il punteggio più alto nei rispettivi segmenti sono Genesis G70, Hyundai Santa Fe, Kia Forte, Kia Rio, Kia Sedona e Kia Sportage. Della General Motors si distinguono la Cadillac Escalade, la Chevrolet Equinozio, la Chevrolet Malibu la Chevrolet Silverado HD e Chevrolet Tahoe. Di BMW hanno il punteggio più alto nei rispettivi segmenti la BMW Serie 2, la BMW X4 e la MINI Cooper. I modelli Ford (al quarto posto) fa un buon punteggio relativo alle Ford Fusion e Ford Ranger. I modelli Nissan che si posizionano più in alto nei loro segmenti sono Nissan Maxima e Nissan Titan. La Porsche 911 è invece il modello che in assoluto si conferma con la migliore qualità dello studio con 53PP100.

I PROBLEMI PIU’ DIFFUSI SULLE AUTO NUOVE

I problemi più frequenti evidenziati dalla classifica sulla qualità delle auto JD Power riguardano sempre l’elettronica di bordo e gli ADAS. L’infotainment rimane la categoria più problematica per i proprietari di veicoli nuovi. Anche se è la categoria migliorata di più dal 2018, con un minor numero di problemi per il riconoscimento vocale e il Bluetooth. Man mano invece che i sistemi avanzati di assistenza alla guida diventano più diffusi e complessi, più proprietari indicano problemi (da capire se di complessità o malfunzionamento). La media per i marchi premium è 6,1PP100, in aumento rispetto ai 5PP100 dello scorso anno, mentre la media per i marchi del mercato di massa è 3,5PP100. Siete indecisi sull’auto da comprare? Ecco i consigli per valutare al meglio l’auto nuova.

The post Classifica qualità auto 2019: ecco i marchi più affidabili appeared first on SicurAUTO.it.

Raduni Club Motori Tuning Febbraio 2019 Calendario Date

di redazione

Eventi motori febbraio 2019! Con il trascorrere dell’inverno non si raffredda la passione per i raduni club motori tuning, eventi club, fiere, auto preparate e vetture d’epoca, macchine sportive e motori rombanti, feste e tanto divertimento.

8 febbraio Raduno We’re back | Porto Recanati (MC) – Dalle 22.00 partirà il Night Cars Meeting ” We’re Back! “organizzato dai Comitati dei Quartieri e dallo staff StreetLords, con il patrocinio del Comune. Sarà un raduno notturno di auto sportive, JDM e stance nella suggestiva location di Porto Recanati. Parcheggio gratuito.
Info: Ciro Tel. 334/2836874 – FB StreetLords Community

24 febbraio Track Day All Brands | Castrezzato (BS) – All’Autodromo di Franciacorta “Daniel Bonara”, Massimo Vezio e l’AIT (Associazione Italiana Tuners) organizzano, con il patrocinio di Elaborare, un track day con turni prove aperte a tutti, dalle moderne alle storiche, elaborate e non. Costo iscrizione 5 Euro con ingresso veicolo, rivista Elaborare ed estrazione turno da 25’.
Info: Massimo Tel. 347/3885532

3 febbraio Raduno Auto Sportive 80/90 | Marino (RM) – Al Palaghiaccio di Marino (RM), in via Appia Nuova km 19, dalle 9.00 alle 17.00, Guido Giuli e il Rieti Racing Club organizzano il Raduno Auto Sportive 80/90 Flotta Romana.
Info: Guido Tel. 339/6240342

17 febbraio San Valentino col Cinquino | Spotorno (SV) – Il Fiat 500 Club Italia organizza un raduno per tutti i fidanzati o innamorati, di Cinquini e non solo.
Info: 0182/580592

17 febbraio Raduno Friends | Baia Domizia (CE) – Presso il Lido Elena, il Friends & Motors Family organizza un raduno aperto a tutti e con ingresso libero e gratuito! Saranno presenti auto, moto truck, jeep, vetture d’epoca e scooter. Gare di car audio, Spl, tuning, racing car , muscle car e tanto divertimento!
Info: FB Friends&Motors

3 marzo XIII Raduno Car Tuning |Viareggio (LU) – Al Carnevale di Viareggio ci sarà anche tanto tuning con un raduno organizzato da Evolution Car Tuning, in collaborazione con AIT (Associazione Italiana Tuners) e il patrocinio di Elaborare, che avrà numerosissime categorie in gara e tante maschere!
Info: Diego Tel. 329/3253060 – Paolo Tel. 347/5063935

L'articolo Raduni Club Motori Tuning Febbraio 2019 Calendario Date proviene da ELABORARE.

Raduni Club Motori Tuning Dicembre 2018 Calendario Date

di redazione

Eventi motori dicembre 2018! Prima dell’inverno non si raffredda la passione per i raduni club motori tuning, eventi club, fiere, auto preparate e vetture d’epoca, macchine sportive e motori rombanti, feste e tanto divertimento.

15 dicembre Pizzata di fine anno by Drivers | Chiavari (GE) – Drivingmypassion organizza un sabato pre-natalizio molto speciale! Dalle 21.15 alle 23.30 presso la Pizzeria da Claudio in Corso Cristoforo Colombo. Ritrovo dei partecipanti presso l’Apcoa Parking Cattaneo.
Info: Salvatore Tel. 3476306772 – Gerlando Tel. 3281748753

 Pizzata di fine anno by Drivers | Chiavari (GE)

16 dicembre Pranzo di Natale Alfa Romeo – I Club Alfa di Toscana e Marche organizzano un pranzo di Natale davvero speciale all’insegna del Biscione! ad estrazione durante il pranzo un regalo speciale per i partecipanti: fino a 4 giri da pilota con Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio su 16 circuiti disponibili.
Programma:
– Ore 11.00-12.30 ritrovo nel centro storico di Citerna (PG) per accreditamenti, esposizione statica delle vetture in Corso Garibaldi e la possibilità di effettuare giro turistico in uno dei Borghi più belli d’Italia con brindisi prima della partenza alla volta del ristorante.
– Ore 12.30 partenza alla volta del ristorante
– Ore 13.00 pranzo di Natale presso ristorante La Pieve Antica – Loc. Monterchi
Info: Marco 329/4773239 (Toscana) – marco@alfaraceproject.it – Matteo 328/5427349 (Marche) matteo.giuliani.84@gmail.com

16 dicembre Natale in tuning | Partinico (PA) Ronnj Ruvolo, presidente del Ronnjart Tuning Show, organizza in collaborazione con Elaborare un evento motoristico presso la stazione di servizio energia del Brugnano Cafè in contrada Milioto, SS 113 Km 306. La manifestazione ospiterà auto d’epoca ed elaborate, truck, gare SPL, tuning, rombo e audio. Le misurazioni saranno effettuate al coperto.
Info: Salvo 328/6218544 – Pietro 329/6111550 – Ronnj 380/6916936

L'articolo Raduni Club Motori Tuning Dicembre 2018 Calendario Date proviene da ELABORARE.

Assetto corsa competizioni, Ohlins racing di Andreani Group ti fa vincere!

di redazione

Assetto Corsa Competizione è il nuovo videogame ufficiale della Blancpain GT Series ideato da Kunos Simulazioni, che offre la possibilità di vivere in prima persona l’atmosfera del Campionato omologato FIA GT3, gareggiando con i piloti, i team, le vetture ufficiali e i circuiti riprodotti con estrema accuratezza, i giocatori potranno godere, al massimo livello di realismo, di tutte le gare Sprint, Endurance e 24 Ore del Campionato, disponibili sia in modalità single player che multigiocatore. Se siete arrivati fin qui vi domanderete cosa c’entri l’assetto corsa competizioni con l’Ohlins racing di Andreani Group. Ebbene anche in pista gli assetti migliori fanno la differenza e nelle competizioni automobilistiche 2018 sono stati la chiave del successo per Andreani Group, con ben 15 Titoli Tricolori collezionati.Tutto merito del reparto dedicato al mondo delle competizioni automobilistiche Andreani Group, il cui intenso e accurato lavoro è stato eseguito a fianco di prestigiosi team partecipanti alle varie specialità in pista e su terra.

Andreani Group TCR ITALY Mugello

Assetto corsa competizioni Ohlins by Andreani Group – Assetti vincenti

Grazie alla propria esperienza maturata in anni di gare mettendo a punto l’assetto di ogni tipo di vettura, l’R&D Andreani e il proprio Racing Service hanno contribuito al raggiungimento degli obiettivi di molte squadre ufficiali e non, aggiudicandosi ben 15 campionati italiani con grande soddisfazione del gruppo dell’azienda pesarese. Tra tutti i campionati spiccano il titolo Gran Turismo GT3, con l’equipaggio Altoé/Zampieri sulla Lamborghini Huracan GT3 del team Antonelli Motorsport, quello TCR  con Salvatore Tavano alla guida della Cupra TCR Seat Italia Motorsport, il Rally R5 con Andreucci/Andreussi al via con la Peugeot 208 R5 FPF Sport, quello Rally Storici con Lucky al volante con la Lancia Delta Integrale 16V, e il Velocità Montagna E2 SC 3000 con Omar Magliona in gara con la Norma M20 FC 3000. Parte degli assetti protagonisti della stagione 2018 sono stati ottenuti con prodotti distribuiti dall’Andreani Group, tra cui i marchi Öhlins, Samco, PFC, DWS, Whiteline, e SuperB.

Assetto corsa competizioni Ohlins by Andreani Group - Assetti vincenti

TUTTI I TITOLI VINTI DALL’ANDREANI GROUP NEL 2018

Altoé – Zampieri, su Lamborghini Huracan GT3 Antonelli Motorsport, campioni Italiani Gran Turismo GT3
Salvatore Tavano, Cupra TCR Seat Italia MOTORSPORT, campione Italiano TCR
Andreucci – Andreussi, Peugeot 208 R5 FPF Sport, campioni Italiani Rally R5
De Tomaso – Ferrara, Peugeot 208 R2B FPF Sport, campioni Italiani Rally R2
Omar Magliona, Norma M20 FC 3000, campione Italiano Velocità Montagna E2 SC 3000
Domenico Cubeda, Osella FA30, campione Italiano Velocità Montagna E2 SS 3000
Rosario Iaquinta, Osella PA21 Evo, campione Italiano Velocità Montagna CN 2000
Manuel Dondi, Fiat X19, campione Italiano Velocità Montagna E2 SH
Achille Lombardi, Osella PA21 JRB 1000, campione Italiano Velocità Montagna E2 SC 1000
Lucky, Lancia Delta Integrale 16V, campione Italiano Rally Storici
Piero Randazzo, Lotus Exige V6 campione Time Attack Italy categoria EXTREME 2WD
Alex Rasetta, Golf GTi, campione Time Attack Italy categoria STREET FWD
Ryan Eversley, su Honda Civic FK7, campione Pirelli World USA Challenge TCR
Attila Tassi, su Honda Civic FK7, campione TCR Swiss Trophy
Diego Lucini, su Mitsubishi Lancer Evo IX, campione Time Attack Italy 2018 Street 4WD

L'articolo Assetto corsa competizioni, Ohlins racing di Andreani Group ti fa vincere! proviene da ELABORARE.

Elaborazioni elettroniche auto e moto nelle Marche c’è Serial Tuning

di redazione

Officina preparazioni elettroniche auto Marche

Per chi ha necessità di preparare un’auto nelle Marche ha vaste scelte. Ma in fatto di elaborazioni elettroniche di auto stradali e preparazioni tuning la rosa dei nomi si restringe soprattutto a Urbino, città d’arte e studi ma anche di valenti tuner!  A Pesaro l’officina Serial Tuning di cui è titolare Alessandro Morganti è specializzata negli interventi sull’elettronica, campo nel quale ha acquisito un’autorevolezza che ha fruttato collaborazioni prestigiose. L’officina Serial Tuning sorge in un ampio e luminoso capannone alla porte dell’antica città marchigiana ed è attiva dal 2003.
Il titolare Alessandro Morganti spiega come ha acquisito il know-how che gli ha permesso di avviare la sua attività: “Ho accumulato una lunga esperienza in sala prove, accanto ai motoristi più qualificati della zona. La chiave di volta della mia crescita professionale è stata l’assimilazione del rigoroso metodo di lavoro necessario ad analizzare le caratteristiche di qualsiasi veicolo e ad intervenire su di esso, grazie ad un’attenta interpretazione dei dati telemetrici”. L’autorevolezza acquisita nel campo è nota, tanto che anche la scuderia motociclistica Sky Racing Team VR46 si è affidata alla professionalità di Morganti per alcune verifiche sui mezzi impegnati nel Mondiale delle categorie Moto 2 e Moto 3. D’altra parte Tavullia non è molto lontana!

Offina con banco prova frenato

Il titolare ci descrive orgoglioso la sua struttura: “L’Officina ha una superficie di circa 400 mq, che teniamo a mantenere ordinata e pulita in ogni angolo. Abbiamo un banco prova moto e un banco prova auto a 2 ruote motrici, entrambi della Bapro. A breve ci attrezzeremo con un banco 4×4, con il supporto del nostro motorista di fiducia per l’acquisizione dei dati e lo sviluppo dell’elettronica dedicata ai mezzi a trazione integrale.” Alessandro ci parla delle sfide che affronta nel suo lavoro: “Ci occupiamo dello sviluppo dell’elettronica di gestione, sia dei mezzi originali sia dei veicoli sportivi, intervenendo sulle centraline di serie ma anche sui sistemi elettronici aftermarket. Mantenendo le parti meccaniche originali, aumentiamo le prestazioni del motore del 10-15%. Il discorso diventa più complesso quando vengono sostituiti componenti meccanici importanti, come il turbocompressore: in questi casi i dati ricevuti dai sensori possono generare warning da parte della ECU, a causa di valori fuori dal range atteso. Più è esteso l’intervento sulla meccanica, più si deve andare in profondità nell’analisi e nella modifica delle logiche di gestione, utilizzando un software specialistico per sviluppatori.”

Incrementi prestazionali con motori aspirati e sovralimentati

Alessandro Morganti illustra quali sono i principali vantaggi ottenibili dalla riprogrammazione della centralina: “I costruttori impostano i software di gestione dell’elettronica lasciando un margine di sicurezza molto ampio per adattarsi ad ogni tipo di evenienza, ad esempio utilizzo di carburanti di bassa qualità o inconvenienti dovuti a manutenzione irregolare.
Riprogrammando la ECU si punta ad ottenere: aumento della coppia e della potenza; eliminazione di eventuali esitazioni in ripresa, accelerazione più brillante; ottimizzazione dei consumi a parità di velocità. Ovviamente ogni propulsore ha un rendimento meccanico che non può essere oltrepassato con l’elettronica. Quindi non ci si può aspettare incrementi prestazionali sostanziali da un motore aspirato, mentre quello sovralimentato ha un margine di miglioramento decisamente più elevato. In questo caso cerchiamo di raggiungere il miglior compromesso, garantendo sempre la massima affidabilità e il rispetto delle normative sulle emissioni dei gas di scarico. E ogni volta con molto giudizio, perché aumenti troppo elevati, oltre che diminuire la vita del propulsore, possono causare danni agli organi di trasmissione.”

Come funziona una centralina

Alessandro Morganti illustra brevemente il funzionamento di una centralina: “Il calcolatore elabora i dati forniti dai sensori, come numero di giri motore, temperatura del liquido di raffreddamento, quantità d’aria aspirata, ecc. In base a questi valori, l’elettronica regola il funzionamento dei principali componenti del propulsore: iniettori, bobine di accensione, elettrovalvole e così via.
La ECU si può suddividere in due sezioni: il microprocessore (unità che elabora le informazioni) e la EPROM, ovvero la memoria -programmabile- dove sono registrati i dati che il microprocessore legge di volta in volta in base ai segnali che riceve dai sensori. Le informazioni all’interno della EPROM sono “scritte” sotto forma alfanumerica (codice esadecimale): alcune sono istruzioni di gestione dell’EPROM, altre sono i parametri di funzionamento di iniezione, accensione e diverse componenti, cioè le cosiddette mappature”
.

Come modificare la centralina elettronica

“Esistono diversi modi per intervenire: il più semplice è la sostituzione della EPROM originale con un’altra opportunamente elaborata. Il problema fondamentale è la reperibilità della EPROM specifica per il modello di vettura, anche perché le Case costruttrici possono cambiarla senza preavviso all’interno delle centraline di macchine apparentemente identiche. Per questo consigliamo a chi non ha una specifica competenza in materia di rivolgersi a personale esperto e qualificato come il nostro, per smontare e rimontare una ECU. Un altro metodo, che noi adottiamo nella maggior parte dei casi, consiste nel collegamento tra la centralina dell’auto e un computer portatile sul quale è installato un emulatore di EPROM. Questo specifico programma permette di aggiornare il software dall’interno della vettura con il motore acceso.”

Alessandro poi precisa: “Nel caso di propulsori aspirati si interviene fondamentalmente sui tempi di iniezione e sui gradi d’anticipo: non si influisce sul riempimento volumetrico del cilindro (quantità d’aria aspirata); quindi non si possono modificare sostanzialmente gli andamenti delle curve di potenza e coppia, ma solo alzare o abbassare tali curve. Diverso è il discorso per i motori turbodiesel e turbo benzina, per i quali tramite la centralina si può variare la portata d’aria immessa nel propulsore e, dunque, si possono garantire incrementi di potenza fino al 25% e di coppia fino al 30%. Ribadisco il concetto che una EPROM funzionante su una determinata auto non è detto che vada bene su un altro esemplare dello stesso modello, e questo perché due vetture non sono mai totalmente identiche nemmeno appena uscite dalla fabbrica.”

Abarth nel cuore

Gli ambienti della Serial Tuning hanno ospitato auto prestigiose come Ferrari e McLaren, ma alle cure dell’Officina marchigiana sono state affidate vetture di ogni marca. Alessandro però confida una sua predilezione: “Ci piace lavorare particolarmente sulle Abarth, perché è un Marchio italiano e il prestigio del brand continua a fare breccia nel cuore degli appassionati. È vero che le supersportive da centinaia di migliaia di Euro fanno ‘vetrina’, ma per noi è molto più appassionante la sfida rappresentata dallo sviluppo del piccolo 1.4 T-Jet Abarth: è un lavoro ‘di cesello’ e ogni cavallo ottenuto in più dà una grande soddisfazione”.

Interventi di elettronica ma anche di meccanica

Abbiamo chiesto ad Alessandro se effettua anche interventi sulla meccanica e la sua risposta è stata illuminante sul suo approccio professionale: In officina interveniamo solo sull’elettronica, perché riteniamo che sia importante specializzarsi in un ben determinato settore per giungere a grandi risultati e ottenere la fiducia dei clienti. È altrettanto chiaro che elettronica e meccanica sono strettamente legati: quando si interviene su un propulsore, una chiama l’altra. Per questo collaboriamo da anni con la Car Sistem di Lugo di Ravenna, esperti motoristi in grado di operare sulla meccanica di ogni mezzo, anche da competizione.”

Serial Tuning officina nelle Marche

Indirizzo: Via Marconi, 5/A – Casinina di Auditore 61020 (PU)
Contatti: Tel. tel. 333/4217280
Email: alessandrodaniele@tiscali.it
Web: FB Serial Tuning –  www.serialtuning.it
Persone di riferimento: Alessandro Morganti
Specializzazione: messa a punto di parametri di iniezione su centraline di veicoli automezzi, mezzi pesanti e moto.I programmi per gli incrementi prestazionali sono generati singolarmente per ogni autovettura e personalizzati in base alle specifiche esigenze del cliente.
Marchi Trattati: Ferrari, McLaren, Abarth
Superficie: una sede di 400 mq ognuna con officina, uffici e magazzino
Personale: 1 Titolare e  Dipendenti
Attrezzatura: Banco Prova Potenza Bapro moto e un Banco Prova auto a 2 ruote motrici
Anni di attività: circa 15 anni

L’articolo completo sul top tuner Serial Tuning con tutti i dettagli dell’azienda e le sue specializzazioni è su Elaborare 237 in edicola nel mese di aprile 2018.

ACQUISTA E RICEVI ELABORARE n° 237 Aprile 2018 QUI
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONATI E RICEVI ELABORARE QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ABBONATI ALLA VERSIONE DIGITALE a solo 22,99€ 

L'articolo Elaborazioni elettroniche auto e moto nelle Marche c’è Serial Tuning proviene da ELABORARE.

❌