Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

OnePlus Nord ufficiale, non uno ma una famiglia di smartphone

di Nikolas Pitzolu
OnePlus Nord è ufficiale. Da settimane si vociferava l’arrivo del nuovo Smartphone medio di gamma dell’azienda Cinese. Ebbene, non sarà uno ma un’intera gamma di dispositivi e tutti appartenenti alla fascia media. Il produttore non ha lasciato nulla al caso e ha preparato una scaletta per l’avvento di questa nuova linea di smartphone. Nasce così OnePlus […]

Xiaomi e Huawei assieme per uno smartphone flessibile in vetro

di Nikolas Pitzolu
Xiaomi e Huawei stanno investendo tantissimo per arrivare a produrre uno smartphone dal display flessibile cui la sua protezione sia completamente in vetro. Al momento raggiungere questo risultato è incredibilmente difficile perché, ovviamente, il vetro non può flettere così tanto. Attualmente infatti tutti gli smartphone pieghevoli sono dotati di display protetti con CPI o UTG, […]

Apple Watch, ecco come espelle l’acqua dopo un immersione

di Nikolas Pitzolu
Apple Watch utilizza una tecnica molto ingegnosa per far defluire l’acqua dallo chassis dopo un immersione e liberare gli altoparlanti. Nel video che vi mostriamo si vede come agli speaker vengano fatte riprodurre determinate frequenze sonore affinché l’acqua venga espulsa, il tutto in super slow motion a 2000 fps. E’ tramite il canale YouTube The […]

L’albero di Halloween di Bradbury diventerà un film

di Mabelle Sasso
L’albero di Halloween, racconto per ragazzi di Ray Bradbury, riceverà un adattamento cinematografico. A confezionare la trasposizione cinematografica del racconto sarà Will Dunn, con la supervisione di Charlie Morrison, per conto di Warner Bros. Non è la prima volta che un’opera dello scrittore di fantascienza americano, considerato uno dei maestri della letteratura d’anticipazione, approda al […]

Appian annuncia l’ultima versione della piattaforma di automazione low-code

di Antonino Caffo
Appian ha presentato l’ultima versione della sua piattaforma di automazione low-code. L’automazione full-stack di Appian mira a mettere in contatto persone, intelligenza artificiale (IA), automazione dei processi robotici (RPA), regole decisionali e workflow su un’unica piattaforma low-code. L’ultima versione di Appian rende ancor più facile automatizzare i processi aziendali in modo da connettere e rafforzare […]

Detroit: quando il cinema racconta la storia

di Manuel Enrico
Ci sono ferite, nella società americana, che sembrano non voler guarire. Periodicamente, queste lacerazioni dell’anima statunitense si riaprono, sconvolgendo la popolazione americana e spingendo l’opinione pubblica mondiale a guardare cosa accade in America e chiedersi: perché? Cercare una risposta non è semplice, la società americana è complessa, attraversata da una miriade di problematiche di difficile […]

Killers Of The Flower Moon: il film sarà prodotto da Paramount e Apple

di Giovanni Arestia
Come riportato in esclusiva da Deadline, dopo due mesi di contrattazioni economiche, il nuovo adattamento di Killers of the Flower Moon di Martin Scorsese, con Leonardo DiCaprio e Robert De Niro, sarà prodotto da Paramount in collaborazione con Apple. Secondo fonti ufficiali, si tratterà di un film originale Apple+ con Paramount che avrà i diritti di […]

Gartner: Flowmon tra i leader nel Network Performance Monitoring and Diagnostics

di Antonino Caffo
Flowmon Networks, fornitore di soluzioni avanzate per l’intelligence di rete, ha annunciato di essere stato nominato “Representative Vendor” nella Market Guide for Network Performance Monitoring and Diagnostics (NPMD) 2020 di Gartner. Le Market Guide di Gartner, che vanno a sostituire il Magic Quadrant (dove Flowmon era già presente da tre anni), nascono per fornire informazioni […]

Killers of the Flower Moon: Apple e Netflix salveranno Scorsese?

di Francesco Caputo
Killers of the Flower Moon potrebbe davvero diventare uno dei tanti progetti mai realizzati a causa dei costi troppo eccessivi. Ad annunciarlo è The Wall Street Journal – attraverso una sua esclusiva, pubblicata in queste ore -, dove i nostri colleghi hanno spiegato che Martin Scorsese sta cercando nuovi finanziatori per salvare il lungometraggio con […]

10 errori da non fare con il noleggio auto

di Redazione

Quando ci si ritrova a dover viaggiare per motivi di lavoro o vacanza il noleggio auto si rivela tra le soluzioni migliori per una mobilità indipendente. I costi per l’affitto di una vettura sono molto più abbordabili rispetto al passato e il noleggio non è più una formula proibitiva. Rimane però una pratica da affrontare con consapevolezza e con adeguati accorgimenti; nel caso in cui qualcosa dovesse andare storto, ci si può ritrovare a dover rimborsare somme ingenti o avere altri problemi (Leggi i consigli per il noleggio auto all’estero). Vediamo quindi quali sono gli errori da evitare quando si noleggia un’auto.

1.NOLEGGIO AUTO, I RISCHI SOTTOVALUTATI

Le grandi compagnie internazionali di noleggio sono note più o meno a tutti e verosimilmente offrono servizi di livello, mezzi efficienti e condizioni più o meno trasparenti. I piccoli noleggiatori, ad esempio quelli delle mete vacanziere, offrono spesso prezzi allettanti e metodi spicci. Il consiglio è sempre quello di richiedere le condizioni di noleggio e cosa è coperto dalle polizze assicurative, se non sono presenti né le une o le altre è meglio rivolgersi altrove.

2.LA PRENOTAZIONE ONLINE CON IL NOLEGGIO AUTO

Con il consolidato avvento di internet le prenotazioni di biglietti aerei, le prenotazioni di hotel e quelle delle auto a noleggio vengono sempre più spesso effettuate online. La tentazione di cliccare e acquistare d’istinto un’offerta allettante è forte. Non sempre però è la scelta giusta, viste le potenzialità del mezzo digitale è opportuno confrontare più proposte e valutarne i vantaggi e i punti deboli.

3.SCEGLIERE IL NOLEGGIO AUTO IN BASE AL COSTO

Le vetture di taglia piccola, citycar e utilitarie vengono proposte ovviamente a prezzi più bassi rispetto ai modelli dei segmenti superiori. Nella scelta del modello da noleggiare il budget è sicuramente determinante, ma bisogna valutare la vettura in base alle proprie esigenze, alla quantità di bagagli al seguito e al tipo di percorsi che si dovranno affrontare. Se ci si sposterà a lungo su strade statali o autostrade a pieno carico un’utilitaria potrebbe non essere l’auto ideale.

4.NOLEGGIARE UN’AUTO CON CARTA DI CREDITO

Per noleggiare un’automobile, sia online che al desk della compagnia, è indispensabile disporre di una carta di credito. Chi pensa di raggiungere una meta lontana e pensare di poter prendere a noleggio un’auto pagandola per contanti purtroppo rimarrà probabilmente appiedato. La carta di credito è necessaria affinché la compagnia possa bloccare, non prelevare, la cifra per il deposito cauzionale; l’importo verrà sbloccato una volta riconsegnata l’auto senza danni (Leggi Antitrust sanziona i noleggiatori per danni inesistenti).

5.ETA’ MINIMA PER IL NOLEGGIO AUTO

L’età minima per potere noleggiare un’automobile varia da compagnia a compagnia; alcune di esse non accettano clienti di età inferiore a 21 anni, altre pongono il limite a 19 e comunque con almeno 12 mesi di anzianità di patente. Chi ha meno di 25 anni potrebbe vedersi addebitare un supplemento sulla tariffa, quindi anche in questo caso è opportuno leggere le condizioni per il noleggio.

6.I KM DELL’AUTO DA NOLEGGIARE

Molte compagnie di noleggio propongono formule di noleggio a chilometraggio illimitato, ma alcune offerte, specie quelle a prezzi più contenuti, prevedono un limite di percorrenza durante il noleggio, il quale, una volta superato, fa scattare una tariffazione per l’eccedenza. Bisogna quindi essere certi di quale chilometraggio si dispone per evitare sorprese e salassi al portafoglio.

7.LA BENZINA RESIDUA NELL’AUTO A NOLEGGIO

Anche riguardo al carburante ogni compagnia pratica la propria politica; alcune di esse consegnano l’auto con pochi litri, sufficienti a raggiungere un distributore, ma non rimborsano nulla se alla riconsegna il serbatoio contiene più carburante rispetto a quando è stata consegnata l’automobile. Altre noleggiano la vettura con il pieno, in questo caso l’auto deve essere riconsegnata con il pieno e l’eventuale ammanco sarà addebitato alla fine del noleggio, in questi casi il prezzo al litro sarà notevolmente superiore rispetto alla pompa, quindi è meglio provvedere da sé.

8.NOLEGGIARE L’AUTO CON ACCESSORI EXTRA

Il carico di bagagli quando si viaggia con un’auto a nolo può essere ridotto approfittando degli accessori extra offerti dalle compagnie di noleggio. Ad esempio se si viaggia con bambini al seguito si possono richiedere i seggiolini ed evitare di portarli da casa, così come si può richiedere un navigatore gps o un portapacchi. Nel caso di vacanze sulla neve si possono richiedere i portasci opzionali, mentre per quanto riguarda le catene da neve o le gomme termiche (per le vetture noleggiate dove vige la relativa ordinanza) queste devono essere incluse nel primo prezzo, dando la possibilità a chi noleggia di potervi rinunciare.

9.L’ASSICURAZIONE AGGIUNTIVA NEL NOLEGGIO AUTO

Quando ci si mette alla guida di un’auto a noleggio ne siamo responsabili; le autovetture sono ovviamente assicurate per la responsabilità civile ma in molti casi è presente una franchigia a carico del conducente. Inoltre non è sempre inclusa l’assicurazione contro il furto e se inclusa potrebbe anch’essa prevedere una franchigia. Tra le opzioni delle compagnie sono proposte formule tutto incluso, le quali comprendono l’abbattimento delle franchigie o la polizza kasko. È inoltre buona norma, all’atto del ritiro della vettura, di verificare che tutto sia in ordine, che non siano presenti danni alla carrozzeria o agli interni. Qualora si riscontrasse qualcosa bisogna farlo presente al noleggiatore, meglio ancora farsi rilasciare una qualche dichiarazione scritta, per non rischiare di vederselo addebitato ingiustamente una volta riconsegnata l’auto.

10.LA RICONSEGNA DELL’AUTO A NOLEGGIO

La riconsegna dell’auto deve avvenire entro l’ultimo giorno del noleggio e solitamente è prevista una tolleranza di 30 minuti superata la quale scatterà l’addebito. È sempre consigliato restituire l’auto negli orari di apertura dell’ufficio, anche se molte compagnie contemplano la riconsegna nelle ore notturne è possibile che venga conteggiata la fine del noleggio alla riapertura degli uffici, con conseguente addebito della differenza. Per la riconsegna in luoghi diversi da quelli del ritiro può essere addebitato un supplemento. Consigliamo sempre di essere presenti alla riconsegna e soprattutto alla verifica finale da parte degli addetti della Compagnia per potere contestare subito l’eventuale addebito di danni pre-esistenti (Leggi Antitrust e noleggiatori d’auto, nuove norme sugli addebiti). Infine è buona norma conservare tutte le ricevute del noleggio qualora dovessero, in seguito, sorgere dei contenziosi.

The post 10 errori da non fare con il noleggio auto appeared first on SicurAUTO.it.

Auto danneggiate ad Halloween: la festa con più atti vandalici alle auto

di Donato D'Ambrosi

Dolcetto o scherzetto? E’ la frase più temuta da chi apre la porta ad Halloween e si trova sprovvisto di dolci e caramelle per evitare birbate. Peccato che al di là della ricorrenza che affascina i bambini ogni anno, la festa di Halloween è accompagnata da un picco di atti vandalici alle auto e denunce alle assicurazioni. Negli USA i danni alle auto nel giorno di Halloween raddoppiano rispetto alla media delle feste in cui è più frequente perdere il controllo e danneggiare le auto in strada.

AD HALLOWEEN I DANNI MAGGIORI A PNEUMATICI, VETRI E CARROZZERIA

Nell’ultima rilevazione effettuata dall’HLDI tra il 2008 e il 2013 (Highway Loss Data Institute), negli USA le domande di risarcimento per atti vandalici alle auto schizzano in alto ad Halloween. Una ricorrenza che porta con se danneggiamenti alla carrozzeria, ai vetri e alle gomme delle auto di certo non ad opera dei bambini mascherati. Dai dati provenienti da 28 Compagni di assicurazione diverse, raddoppia il numero di auto di privati che subiscono atti vandalici rispetto a un giorno qualsiasi dell’anno. Le auto danneggiate negli USA ad Halloween sono in media 1.253.

ATTI VANDALICI RADDOPPIANO AD HALLOWEEN   

Rispetto alla media delle richieste di risarcimento per danni alle auto, il giorno di Halloween è il momento più caldo per le assicurazioni. In media HLDI ha stimato che le assicurazioni ricevono circa 692 denunce di atti vandalici durante l’anno. Questo numero cresce mediamente nei weekend a prescindere dalle festività. Ma quando si avvicina Halloween le auto danneggiate raddoppiano. A farne le spese nella maggior parte dei casi sono la carrozzeria graffiata, i vetri spaccati o gli pneumatici tagliati. Ma non è sempre così, infatti il Natale spegne i rancori.

DOPO HALLOWEEN LE FESTE CON PIU’ AUTO DANNEGGIATE

Dopo Halloween (31 ottobre), la ricorrenza in cui le auto vengono danneggiate di più è la Festa del 4 luglio e dal 1 gennaio. La Festa di San Patrizio (17 marzo) è invece nella media degli atti vandalici durante l’anno (692). Mentre calano i danneggiamenti alle auto il Giorno del Ringraziamento (28 novembre) e ovviamente a Natale.

The post Auto danneggiate ad Halloween: la festa con più atti vandalici alle auto appeared first on SicurAUTO.it.

Google Maps: da oggi è possibile seguire le aziende e ricevere un’offerta di benvenuto

di Alessandro Signori

La famosa app di navigazione dell’azienda californiana ha implementato la possibilità di seguire le aziende presenti sulla mappa, le quali, da oggi, potranno proporre un’offerta di benvenuto a coloro che metteranno il “follow”.(...)
Continua a leggere Google Maps: da oggi è possibile seguire le aziende e ricevere un’offerta di benvenuto su Androidiani.Com


© alessandrosignori for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , , ,

La perfezione di Android in un design elegante

di Aggregator

Il Nexus 6P sta nel palmo della mano ed è ideale per accompagnarti durante tutta la giornata. È realizzato in alluminio di qualità aeronautica con tecnologie ad alta precisione per comfort e prestazioni ottimali. La migliore fotocamera mai integrata in un Nexus offre il meglio di sé in condizioni di scarsa luminosità. I pixel più grandi (1,55 µm) catturano più luce anche nelle condizioni di scarsa luminosità per garantire dettagli molto precisi e immagini nitide. L’app Google Fotocamera ti consente di catturare ogni singolo istante, mentre con l’intuitiva app Google Foto puoi rivivere facilmente ogni ricordo quando vuoi.

Display AMOLED WQHD da 5,7″ Con 518 pixel per pollice, è perfetto per lavorare, giocare e guardare film con una nitidezza straordinaria.
USB Type-C La porta USB di tipo C è reversibile, il che significa che non dovrai più chiederti qual è il verso corretto di inserimento del connettore. Ed è veloce: assicura fino a sette ore di autonomia dopo soli dieci minuti di ricarica.
Batteria da 3450 mAh Con la batteria da 3450 mAh puoi continuare a telefonare, scrivere messaggi e divertirti con le app per ore e ore.

Sicurezza semplificata: Nexus Imprint Il tuo Nexus è più rapido e sicuro grazie al sensore di impronte digitali. Basta un solo tocco per attivare il dispositivo e le app in modo semplice e immediato: il sensore si trova infatti sul retro del telefono e si adatta naturalmente alla presa della tua mano. Nexus Imprint inoltre ti consente di eseguire pagamenti al volo e, incorporando dati ogni volta che lo utilizzi, diventa più intelligente a ogni tocco.

[adv1]

CARATTERISTICHE TECNICHE

Sistema operativo
Android 6.0 Marshmallow

Schermo
5,7 pollici
Schermo AMOLED WQHD (2560 x 1440) a 518 ppi
Proporzioni 16:9
Corning® Gorilla® Glass 4
Rivestimento oleorepellente a prova di impronte e di macchie

Fotocamera posteriore
12.3 MP
Pixel da 1,55 µm
Diaframma f/2.0
Messa a fuoco automatica con laser IR
Acquisizione video 4K (30 f/s)
Doppio flash CRI-90 ad ampio spettro
Corning® Gorilla® Glass 4
Slow motion a 240 f/s

Fotocamera frontale
8 MP
Pixel da 1,4 µm
Diaframma f/2.4
Acquisizione video in HD (30 f/s)

Processori
Versione più recente di Qualcomm® Snapdragon™ 810 v2.1, da 2.0 GHz a 64 bit, octa-core
GPU Adreno 430

Memoria e spazio di archiviazione
RAM: 3 GB LPDDR4
Memoria interna: 32 GB, 64 GB o 128 GB

Dimensioni
159,3 x 77,8 x 7,3 mm

Peso
178 g

Colore

Alluminio
Grafite
Ghiaccio

Supporti multimediali

Doppi altoparlanti stereo frontali
3 microfoni (2 frontali, 1 posteriore) con eliminazione del rumore

Batteria

Capacità di 3450 mAh
Durata in stand-by: fino a 440 ore
Durata in conversazione: fino a 23 ore
Durata di utilizzo di Internet (Wi-Fi): fino a 10 ore
Durata di utilizzo di Internet (LTE): fino a 10 ore
Riproduzione video: fino a 10 ore
Riproduzione audio: fino a 100 ore
Ricarica veloce: fino a 7 ore di autonomia con soli 10 minuti di ricarica

Wireless e posizione

LTE cat. 6
Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac 2×2 MIMO, dual-band (2,4 GHz, 5,0 GHz)
Bluetooth 4.2
NFC
GPS/GLONASS
Bussola digitale
Per l’utilizzo della rete Wi-Fi è necessario un punto di accesso 802.11 a/b/g/n/ac (router). Per i servizi di sincronizzazione, come il backup, è necessario un account Google.

Rete

Nord America:
GSM/EDGE: 850/900/1800/1900MHz
UMTS/WCDMA: B1/2/4/5/8
CDMA: BC0/1/10
LTE (FDD): B2/3/4/5/7/12/13/17/25/26/29/30
LTE (TDD): B41
CA DL: B2-B2, B2-B4, B2-B5, B2-B12, B2-B13, B2-B17, B2-B29, B4-B4, B4-B5, B4-B13, B4-B17, B4-B29, B41-B41
Resto del mondo:
GSM/EDGE: 850/900/1800/1900MHz
UMTS/WCDMA: B1/2/4/5/6/8/9/19
TDSCDMA: 34/39
CDMA: BC0/1
LTE (FDD): B1/2/3/4/5/7/8/9/17/19/20/28
LTE (TDD): B38/B39/40/41
CA DL: B1-B5, B1-B8, B1-B19, B3-B3, B3-B5, B3-B7, B3-B8, B3-B19, B3-B20, B3-B28, B5-B7, B7-B7, B7-B20, B7-B28, B39-B39, B40-B40, B41-B41

Fonte

Android 6.0 Marshmallow: tutte le novità

di Giuseppe F. Testa

L’annuncio dei nuovi Nexus 6P, Nexus 5X, Chromecast 2 e Chromecast Audio andata in scena nella serata di ieri ha rappresentato anche l’occasione per presentare al pubblico il sistema operativo Android 6.0 Marshmallow, al debutto entro la prossima settimana sui dispositivi Nexus 5, Nexus 6, Nexus 7 (2013), Nexus 9 e Nexus Player con un aggiornamento OTA (over-the-air) e presumibilmente nei mesi successivi per tutti i modelli di punta dei principali produttori.

Quali sono le novità lato software presentate dal palco di San Francisco? Vediamole insieme.

Nuove feature

Sul palco sono state mostrate le migliorie su alcuni gesti molto usati dagli utenti come la selezione del testo o la gestione del copia-incolla; è stata mostrata la possibilità di interagire mediante comandi vocali direttamente dalla schermata di blocco; é stato introdotto un indicatore per la ricarica rapida; abbiamo assistito alla piena evoluzione delle animazioni in pieno stile Material Design; nuove notifiche heads-up rese maggiormente funzionali (per avvisare l’utente in modo non invasivo) e alla fine è stato presentato il nuovo launcher già visto in azione nei giorni scorsi con l’app drawer in cui le icone sono disposte in verticale lungo un elenco ordinato con criterio alfabetico e accesso rapido a quelle più utilizzate.

Android 6.0

Autonomia dispositivi

Migliora la durata della batteria, con l’arrivo della modalità Doze che gestisce in modo ottimale il consumo energetico durante la fase di standby prolungato, tipo in piena notte: i test realizzati su Nexus 5 e Nexus 6 parlando di un incremento di autonomia pari a circa il 30%.

Android 6.0

Controllo autorizzazioni e permessi

La lista delle migliorie non si conclude qui e tocca anche un aspetto molto discusso dalla community: le autorizzazioni delle app, con una maggiore libertà d’azione offerta all’utente, così da poter decidere a quali software consentire l’utilizzo dei propri dati.

Android 6.0

Su Marshmallow ci saranno meno applicazioni pre-installate e che quelle incluse anche nelle ROM stock di altri operatori non saranno più bloccate, ma potranno essere eliminate velocemente.

Now on Tap e migliorie per sviluppatori

Android 6.0 include anche tecnologie come Now on Tap, presentata a fine maggio in occasione del Google I/O 2015, per ottenere velocemente informazioni in base al contesto in cui ci si trova, con un semplice tocco prolungato sul pulsante Home.

Now on tap

Per quanto riguarda gli sviluppatori, potranno beneficiare dell’interazione mediante comandi vocali all’interno delle app, anche a schermo spento grazie al sistema “always-on-detection”.

L'articolo Android 6.0 Marshmallow: tutte le novità appare per la prima volta su Chimera Revo - News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

❌