Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Ecco le Maglie e Felpe Ufficiali di ChimeraRevo!

di Manuel Baldassarre
Nato un po’ tutto per gioco, nel corso degli anni ChimeraRevo si è evoluto fino a diventare un punto di riferimento nel settore della tecnologia. Tra le tante novità e sorprese in serbo per voi leggi di più...

Red Dead Redemption 2: Rockstar rilascia dei contenuti gratuiti

di Gianluca Saitto
Rockstar Games ha rilasciato diversi contenuti gratuiti facenti parte di un pacchetto disponibile per tutti i giocatori PC di Red Dead Redemption 2. La compagnia statunitense ha annunciato sul proprio blog ufficiale, che tutti i giocatori di Red Dead Redemption 2 riceveranno un pacchetto a titolo completamente gratuito pieno di roba da utilizzare all’interno di […]

Come capire se un negozio online è sicuro

di Alessio Salome
Il numero di utenti che ogni giorno acquista online è in continua crescita. Allo stesso tempo sono aumentate le truffe che non lasciano scampo alle persone inesperte che si affidano ad Internet per risparmiare qualcosa leggi di più...

I migliori film del decennio secondo il Toronto Film Festival!

di Francesco Caputo
Il Toronto Film Festival ha presentato ufficialmente i migliori film del decennio, una lista insolita di lungometraggi selezionati da curatori, storici e archivisti canadesi (e di tutto il mondo). A vincere è Zama, un film del 2017 diretto da Lucrecia Martel. Leggi anche: Oscar: un crimine non averne uno per gli stuntman, secondo Jon Bernthal. […]

Vampire Bloodlines 2: il team di sviluppo parla del combat system

di Gianluca Saitto
L’annuncio di Vampire: The Masquerade Bloodlines 2 ha reso felici tutti gli appassionati del gioco di ruolo a tema vampiresco. C’è ancora molto da aspettare dato che Vampire Bloodlines 2 non uscirà prima della fine del 2020. Gli sviluppatori Hardsuit Labs, vogliono prendersi tutto il tempo necessario per rifinire al meglio l’esperienza. Nello specifico una […]

LineageOS colpisce ancora: la versione 16 disponibile per tanti nuovi smartphone

di Giovanni Pardo

ASUS ZenFone Max Pro M2, Asus ZenFone 3, Samsung Galaxy S3 Neo, Xiaomi Redmi Note 4X, Sony Xperia Z3 Compact, Motorola Moto G7 e Yandex Phone ottengono il supporto alla ROM LineageOS 16 e con essa Android 9 Pie.

L'articolo LineageOS colpisce ancora: la versione 16 disponibile per tanti nuovi smartphone proviene da TuttoAndroid.

Red Dead Redemption 2: la versione Steam ha una data di uscita

di Nicola Armondi
Red Dead Redemption 2 è uno dei migliori giochi dello scorso anno, ma si può dire lo stesso anche del 2019 visto che l’avventura western di Rockstar Games ha vissuto un vero e proprio secondo lancio su PC e su Google Stadia. Il gioco è infatti disponibile da inizio mese su Rockstar Game Launcher e […]

Come controllare la sicurezza delle password di un account Google

di Alessio Salome
Google mette a disposizione per gli utenti che utilizzano il browser Chrome per navigare su Internet oppure che dispongono di un account e/o dispositivo Android di sfruttare un vero e proprio Gestore delle password (Password leggi di più...

Serie C Streaming: come vedere le partite

di Alessio Salome
In questa guida vi parleremo di come vedere le partite di Serie C streaming scoprendo tutte le principali soluzioni adoperate dai pirati per guardare gratis gli eventi ma anche i metodi legali che vi permetteranno sicuramente leggi di più...

GTA Online: almeno un anno di ulteriori contenuti gratuiti secondo Rockstar

di Andrea Bercaru
Questa generazione di console sicuramente è stata benefica (da un punto di vista economico) per tantissime aziende videoludiche. Tra queste è impossibile non fare il nome di Rockstar Games che, grazie alle sue opere, è riuscita a toccare risultati finanziari a dir poco impressionanti. Sicuramente il motivo principale per questi guadagni massicci si “nasconderebbe” dietro […]

Peak Design annuncia la nuova linea di zaini Everyday Line V2

di Lucia Massaro
Peak Design ha annunciato la nuova gamma di zaini, Everyday Line V2, che si arricchisce anche di due nuovi membri: Everyday Backpack Zip e Everyday Totepack. I nuovi modelli, che non si discostano dalla generazione precedente, introducono miglioramenti dal punto di vista estetico e dei materiali. La società afferma di aver accolto i feedback degli […]

LineageOS 17 (GSI) basata su Android 10 è disponibile per tutti i dispositivi Project Treble

di Giovanni Pardo

Se disponete di un dispositivo compatibile con Project Treble e tanta pazienza potete ora provare la GSI di LineageOS 17, basata su Android 10: le funzionalità aggiuntive però sono tante quante i bug che potrebbero presentarsi.

L'articolo LineageOS 17 (GSI) basata su Android 10 è disponibile per tutti i dispositivi Project Treble proviene da TuttoAndroid.

Siti per vedere film in inglese: i migliori da usare

di Alessio Salome
Vorreste imparare o perfezionare la lingua inglese ascoltando magari delle pellicole ma purtroppo non conoscete i portali Web che mettono a disposizione dei contenuti specifici per poterlo fare. All’interno di questo articolo scopriremo insieme i leggi di più...

Red Dead Redemption 2 arriva su Stadia: ecco gli extra inclusi

di Nicola Armondi
Da ieri è disponibile finalmente Google Stadia, il nuovo servizio di game streaming del colosso di Mountain View. La reazione della stampa internazionale è stata alquanto tiepida e ancora adesso molti utenti che hanno preordinato il bundle Founder’s Edition non hanno ricevuto accesso alla piattaforma. Perlomeno, sappiamo già quali sono i giochi disponibili e il […]

LineageOS 16 basata su Android 9 Pie arriva sugli ultimi top di gamma Samsung

di Giovanni Pardo

Samsung Galaxy Note 10 e Samsung Galaxy Note 10+ finalmente ricevono un porting non ufficiale della LIneageOS 16: è ancora basata sui Android 9 Pie e non tutto funziona perfettamente, ma è comunque un bel passo avanti per la versione italiana di questi due smartphone, che sono basate su SoC Exynos.

L'articolo LineageOS 16 basata su Android 9 Pie arriva sugli ultimi top di gamma Samsung proviene da TuttoAndroid.

Auto usate certificate: brumbrum apre la prima fabbrica della qualità

di Donato D'Ambrosi

Comprare un’auto usata espone spesso al rischio di doversi fidare dell’istinto e di ciò che garantisce il venditore. C’è la garanzia sull’auto usata per legge, è vero, ma il timore che prima o poi possa presentarsi qualche problema limita a 150 km la distanza media dei passaggi di proprietà in Italia (fonte ACI). Due equazioni che trovano soluzione nella factory brumbrum dove rinasce la qualità delle auto usate. Abbiamo visitato il luogo dove le auto usate certificate in vendita sull’e-commerce brumbrum devono superare severi test prima di essere rigenerate e trovare un nuovo proprietario. Ecco come viene rigenerata un’auto usata brumbrum.

VIAGGIO NELLA RIGENERAZIONE DELLE AUTO USATE

Quante volte vi siete chiesti quale fosse la vita precedente della vostra auto usata? Ce lo siamo chiesti anche noi camminando accanto a decine di auto in attesa di essere rimesse a nuovo dai tecnici brumbrum. Ecco, il nostro viaggio nella factory italiana delle auto usate inizia proprio così, scoprendo che solo le auto con un curriculum affidabile vengono selezionate ancora prima di passare sotto la lente dei tester. Siamo nello stabilimento all’avanguardia dove brumbrum ha unito tutte le competenze e i processi di rigenerazione delle auto usate che poi finiscono nella vetrina online. E subito ci salta all’occhio che si tratta di auto relativamente nuove, con al massimo qualche graffio da parcheggio o piccoli danni.

DA DOVE PROVENGO LE AUTO USATE BRUMBRUM

Tutte le nostre auto hanno standard qualitativi elevati, sono garantite e certificate.” spiega Francesco Banfi, CEO brumbrum, che ci ha accolti nella factory – “Non accettiamo compromessi quando si tratta di prendere tutte le precauzioni necessarie affinché l’auto possa soddisfare le nostre aspettative e quelle del futuro cliente”. Le auto brumbrum che arrivano nella nuova factory di Reggio Emilia (a due passi dalla stazione ferroviaria) provengono quasi totalmente da noleggi a lungo termine di Arval. Ma la parte più interessante di come viene rigenerata un’auto usata certificata deve ancora venire.

LA RIGENERAZIONE DELLE AUTO USATE STEP BY STEP

Provate ad immaginare cosa comporta garantire un’auto usata fino a 3 anni (questa la promessa brumbrum) o essere così sicuri della sua qualità da restituire i soldi al cliente se non è soddisfatto. Anzi, piuttosto che immaginarlo proviamo a raccontarvelo. La factory di brumbrum ha molto in comune con uno stabilimento in cui si assemblano le auto, solo che il processo avviene al contrario. All’arrivo delle auto usate già selezionate, si va alla fase di checkup con 200 controlli alla meccanica e alla carrozzeria e un test drive. Il check dura 50 minuti, quanto basta per capire da prove su speciali banchi (foto sopra) e con l’occhio esperto dei tecnici cosa bisogna ripristinare nell’auto e quali ricambi ordinare. Una chicca che non ci aspettavamo è che nonostante la giovane età, la carrozzeria viene analizzata con spessimetro e mappata per identificare le riparazioni necessarie.

“SULLE AUTO USATE BRUMBRUM NON NASCONDE I DIFETTI”

Da qui in poi l’auto riceve riparazioni meccaniche, alla carrozzeria, agli interni, va al reparto gomme, viene sanificata, lavata, ricontrollata e va al Photo Shooting. Qui capiamo ancora di più l’impegno dell’azienda nel voler instaurare con i clienti un rapporto basato sulla trasparenza oltre che sulla qualità. Può sembrare banale fare due foto, ma l’ultimo step è forse quello più impegnativo prima di mettere l’auto usata in vetrina sull’e-commerce. Al termine della rigenerazione, l’auto passa nelle mani di un addetto che fotografa i dettagli da evidenziare. Un lavoro minuzioso di circa 60 scatti per mostrare gli optional ma anche piccoli difetti segnalati dai reparti tecnici che non è stato possibile riparare. Questi difetti sono descritti nella scheda di ogni auto ed indicati con un triangolino rosso. “Lo facciamo quando riparare un piccolo danno sarebbe troppo costoso, ma riguarda esclusivamente difetti estetici. Nulla che abbia a che vedere con la meccanica o la sicurezza delle auto brumbrum” conclude Banfi.

The post Auto usate certificate: brumbrum apre la prima fabbrica della qualità appeared first on SicurAUTO.it.

GTA 5 e Red Dead Redemption 2: le modalità online saranno supportate a lungo

di Nicola Armondi
GTA 5 è attualmente uno dei titoli più amati e la sua modalità online (Grand Theft Auto Online) è uno dei videogame più importanti del panorama videoludico moderno, giocato regolarmente dai molti fan anche dopo sei anni dal lancio (avvenuto nell’ottobre 2013). Take-Two, compagnia madre di Rockstar Games, ha inoltre confermato che il titolo è […]

Come impostare suoneria iPhone

di Valentino Viscito
I dispositivi Apple sono sempre di più e un numero sempre maggiore di persone ne fa uso.  Molto spesso può capitare che, nella stessa stanza, più persone abbiano un iPhone e, all’arrivo di una chiamata, leggi di più...

Le migliori Case che sanno vendere meglio le auto nel 2019

di Donato D'Ambrosi

Mentre il mercato dell’e-commerce va a gonfie vele, vendere auto online è forse tra i lavori più difficili che possano esistere. Solo poche Case auto infatti riescono a trovare la soddisfazione del cliente ancora prima che arrivi in concessionaria. L’indagine USA di JD Power Sales Satisfaction Index 2019, ha infatti svelato cosa spinge i clienti ad acquistare in concessionaria. Quali sono i fattori più importanti nell’acquisto di un’auto e quali le Marche più abili nel procacciarsi clienti tramite il sito web e nelle concessionarie.

IL CONTATTO UMANO PESA MOLTO NELL’ACQUISTO DELL’AUTO NUOVA

JD Power ha interpellato oltre 28 mila consumatori USA chiedendogli com’è stata l’esperienza con l’acquisto dell’auto nuova e perché, fin dalle prime ricerche sul sito web della Casa. Il risultato sorprendente dimostra che nel 90% l’acquisto dell’auto nuova si concretizza in concessionaria, con differenze tra le Marche premium e quelle di massa. Un fattore chiave nella soddisfazione dei clienti è proprio la completezza del sito web della Casa e dei configuratori. E’ qui che si accende la scintilla dei potenziali clienti, sebbene poi dall’ordine alla consegna, le Case acquistano punti in base alla completezza dei servizi offerti. La tecnologia utilizzata dai dipendenti, la consegna a casa e il contatto diretto via SMS sono i capisaldi di una potenziale vendita.

CHI VENDE MEGLIO AUTO PREMIUM

Tra le Case auto premium con il miglior punteggio c’è Porsche per la quarta volta consecutiva, seguita da Mercedes-Benz e Infiniti. L’Alfa Romeo sebbene al 7 posto non è poi così lontana per punteggio rispetto alla testa e appena sotto la media del livello di soddisfazione dei consumatori. I clienti che acquistano un’auto nuova gradiscono la consegna a casa o in ufficio. Tuttavia spesso questo penalizza il livello di gradimento del processo di consegna tra casa e concessionaria. In concessionaria infatti c’è la maggiore probabilità di ottenere spiegazioni chiare sui sistemi dell’auto (82%). Mentre quando l’auto viene consegnata all’esterno la percentuale scende al 69%. Clicca sull’immagine qui sotto per vedere a tutta larghezza la classifica delle Case auto.

CHI VENDE MEGLIO AUTO DI MASSA

Tra i brand più bravi nel processo di vendita delle auto di massa, Buick (General Motors) è in testa, seguita da GMC e da Mini. A prescindere dalla dotazione dell’auto, è anche il livello tecnologico (tablet, schermi touch screen e device portatili, ecc.) degli addetti alle vendite ad assumere un peso rilevante. Più di un terzo degli acquirenti (36% del lusso e 39% del mercato di massa) indica che il proprio rivenditore non ha utilizzato alcun tipo di dispositivo tecnologico. Assistere il cliente durante l’acquisto con un dispositivo tecnologico vale in media più punti (54) degli altri fattori chiave considerati.

The post Le migliori Case che sanno vendere meglio le auto nel 2019 appeared first on SicurAUTO.it.

❌