Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Ieri — 27 Febbraio 2020RSS feeds

Spider-Man 3: svelato il titolo di lavorazione del film

di Emanuela Acri
Finalmente il nuovo film prodotto da Marvel Studios di Spider-Man 3 – le cui riprese sono iniziate pochi mesi fa –  ha un titolo. Ovviamente potrebbe non essere il titolo definitivo però, a quanto pare, la pellicola cinematografica che vedrà ancora una volta Tom Holland nei panni dell’Uomo Ragno, sarà intitolato (momentaneamente) Serenity Now. Molto probabilmente, questa scelta, fa […]

The Promised Neverland, svelate le attrici di Isabella e Krone per il live action

di Rossana Barbagallo
Svelate le interpreti di madre Isabella e sorella Krone nel live action di The Promised Neverland, film tratto dall’omonimo manga di Kaiu Shirai e Posuka Demizu. L’uscita è prevista per quest’anno. Dal 2016, sulle pagine del settimanale Weekly Shonen Jump, vengono pubblicati i capitoli del manga The Promised Neverland, edito in Italia da J-Pop e […]
Meno recentiRSS feeds

Tom Holland e Chris Pratt vogliono avviare una campagna D&D con gli Avengers

di Rossana Barbagallo
Anche i supereroi possono esplorare i dungeon e vedersela con i draghi. Tom Holland e Chris Pratt vorrebbero organizzare infatti una campagna di Dungeons & Dragons, riunendo insieme anche tutti gli altri Avengers per una sessione che si prospetta epica. Fino a pochi anni fa chi si imbarcava in lunghe campagne di D&D, trascorrendo le […]

Fantasy Island: l’horror che non è un horror

di Daniele Rea
Fantasy Island, il nuovo film della Blumhouse Production, è il remake della serie Tv degli anni 70 Fantasilandia, un luogo fantastico in cui i desideri dei vari ospiti diventavano realtà grazie all’affascinante Mr. Roarke e il suo aiutante nano Tatoo. La nuova versione in chiave Horror avrà un compito difficile, far conoscere al pubblico un […]

LEGO set # 42110 Land Rover Defender: la recensione

di BrianzaLUG
Il LEGO set # 42110 Land Rover Defender è il primo fuoristrada LEGO Technic ad essere realizzato sotto licenza. Il set comprende oltre 2.500 pezzi, alcuni dei quali prodotti appositamente per questo set. Sono inclusi anche tutti gli elementi necessari per costruire la struttura di un portapacchi attrezzato che permette di allestire il modello sia in […]

Le migliori alternative ad Amazon

di Valentino Viscito
Amazon è il sito di e-commerce per eccellenza; quest’ultimo, soprattutto negli ultimi anni, ha avuto una crescita esponenziale guadagnando milioni di utenti ogni anno. Tutto ciò è anche frutto di una strategia vincente che permette leggi di più...

Tales from the Borderlands 2: secondo un leak sarebbe in lavorazione

di Marco Padovese
Come ben sappiamo sono passati due anni dalla notizia del fallimento di Telltale Games che ha portato al licenziamento di ben 225 persone. Lo scorso anno tuttavia la ex azienda statunitense è stata acquistata da LCG Entertainment e ristabilita con un mix di volti nuovi ed il ritorno di vecchi membri. Apparentemente secondo un rumor […]

Sagas of the Icelanders: la recensione

di Stefano Panza
Sagas of the Icelanders (edito in Italia da Dreamlord Press) è un gioco di ruolo piuttosto particolare che vi porterà tra le fredde e inospitali terre dell’Islanda. Se volete immergervi nel contesto storico delle saghe islandesi del IX secolo o perché no, volete rivivere le emozioni provate da Floki della serie tv Vikings nell’approdare in […]

Giochi in scatola: le uscite di Febbraio 2020

di Elisa Seri
Quali sono i giochi in scatola in uscita per Febbraio 2020? Ritorna il nostro appuntamento fisso nel quale vi presentiamo i giochi in uscita nel mese appena iniziato. Febbraio 2020 ci riserva molte interessanti novità. Siete pronti a scoprirle insieme a noi? ASMODEE ARKHAM HORROR LCG: PUNTO DI NON RITORNO Questo nuovo mazzo espansione contiene […]

I film in uscita al cinema – Febbraio 2020

di Giovanni Arestia
Il “mega elenco” dei film al cinema di febbraio 2020! Il 2020 è iniziato con un gennaio ricco di sorprese e successi quasi inaspettati, anche se non sono mancate le piccole ma cocenti delusioni. Febbraio non sarà da meno, sperando che possano del tutto mancare le delusioni. Questo mese ci riserverà il gradito e atteso […]

Vampire: The Masquerade – Vendetta, annunciato il Kickstarter

di Walter Ferri
Horrible Guild ha annunciato sulla sua pagina web l’intenzione di lanciare un Kickstarter per Vampire: The Masquerade – Vendetta, gioco di carte competitivo basato sul gioco di ruolo Vampiri: La Masquerade creato da White Wolf Publishing. Vendetta mira a proporre le alchimie tipiche della sua controparte ruolistica attingendo a piene mani dal suo mondo gotico […]

Fantasy Island: il trailer finale dell’horror targato Blumhouse

di Emanuela Acri
Ormai mancano circa quindici giorni all’uscita nelle sale cinematografiche – sia in Italia che negli Stati Uniti – dell’adattamento horror intitolato Fantasy Island. Ebbene, Sony Pictures non ha tardato a pubblicare il trailer finale del nuovo show della Blumhouse diretto da Jeff Wadlow. Ebbene, in attesa di vedere Fantasy Island al cinema, ricordiamo che nel cast figurano attori […]

Onward – Oltre la magia: Disney/Pixar accusata di plagio per il design del furgoncino dei protagonisti

di Giovanni Arestia
Mancano poche settimane all’uscita nei cinema di tutto il mondo del film di animazione Onward – Oltre la magia, realizzato dalla Disney/Pixar. Quest’ultima, però, è stata recentemente accusata di plagio da parte di un’artista che ha indicato come elemento copiato il van che appare fin da subito nei trailer e ovviamente sarà presente nel film. […]

Wasteland Remastered: annunciata la data di uscita

di Marco Padovese
Wasteland è un gioco di ruolo originariamente pubblicato ben 31 anni fa, precisamente nel 1988. I ragazzi di inXile Entertainment hanno recentemente annunciato la data di uscita di Wasteland Remastered per PC (Steam, GOG e Windows Store) ed Xbox One (anche su Xbox Game Pass). Tale versione del classico titolo è stata realizzata in collaborazione […]

L’auto cambia colore: gli interni digitali saranno il 60% più leggeri

di Donato D'Ambrosi

Jaguar Land Rover ha presentato la tecnologia LESA che combinata ai materiali eco-compatibili renderà le auto ancora più efficienti. Ma la vera novità è che non si sceglierà più un allestimento specifico, abbinato ai sedili perché l’auto cambia colore grazie alla tecnologia stampabile. Jaguar Land Rover ha implementato una tecnologia simile alle TV OLED per ridurre il peso e le dimensioni degli interni. Ecco come funziona il sistema JLR LESA e come gli interni auto cambiano colore.

GLI INTERNI AUTO DEL FUTURO SECONDO JAGUAR LAND ROVER

La sigle LESA sta per Lightweight Electronics in Simplified Architecture, cioè elettronica strutturale che integra anche le componenti di controllo. Cosa c’entra con le auto? Jaguar Land Rover promette di poter produrre display che fanno anche da pannelli della carrozzeria per mostrare le informazioni solo quando servono. I progettisti ringrazieranno e non poco, poiché potranno realizzare superfici molto semplificate e senza pulsanti (ormai già nascosti nei display). Il progetto LESA secondo Jaguar Land Rover si può includere nei sistemi di illuminazione ambientale personalizzabile, i comandi della plancia e volanti riscaldati in tessuto/pelle.

IL DISPLAY PIU’ SOTTILE E LEGGERO

Il circuito elettronico, normalmente collegato a una ECU tradizionale, viene stampato sulla superficie e vengono montati i componenti. Il circuito viene quindi fabbricato con l’elettronica stampata nella struttura. “LESA rappresenta il ​​futuro dell’elettronica dei veicoli” ha dichiarato  Ashutosh Tomar Technical Manager di JLR – “e ci consentirà di progettare e produrre abitacoli innovativi, riducendo al contempo peso e costi durante la produzione”.

COME SONO FATTI GLI INTERNI DIGITALI

Cablaggio, sensori e controllo sono contenuti tutti in materiali non metallici, eliminando la necessità di ulteriore spazio e peso per le centraline di comando dei display. Su un prototipo di pannello di controllo aereo, la tecnologia LESA ha ridotto il peso del 60% e lo spessore da 50 mm a 3,5 mm. La ricerca è stata insignita del premio per l’innovazione dell’Institution of Engineering and Technology (IET) con i giudici che lo hanno definito come “il futuro dell’elettronica nell’auto”.

The post L’auto cambia colore: gli interni digitali saranno il 60% più leggeri appeared first on SicurAUTO.it.

Limite a 100 km/h in autostrada: parte in Olanda dal 2020

di Donato D'Ambrosi

Autostrada limiti di velocità

Il limite di velocità sulle autostrade in Olanda scende a 100 km/h dal 2020. La misura è stata annunciata dal primo ministro olandese come parte di un pacchetto di misure contro l’eccessivo inquinamento. Si stringe così il cappio attorno all’uso delle automobili in un Paese che basa la mobilità sull’uso della bici. Il limite unico di velocità a 100 km/h in Olanda sarebbe la soluzione più efficace per tagliare le emissioni di NOx, in un Paese dove ci sono più punti di ricarica del Giappone.

LA PROPOSTA DEL LIMITE A 100 KM/H ANCHE IN ITALIA

Se guidare l’auto in Olanda è una delle cose che prevedete di fare nel prossimo futuro, è meglio tenere a mente che dal 2020 le autostrade non faranno distinzioni di limiti di velocità. Lo ha dichiarato Mark Rutte primo ministro olandese annunciando il provvedimento a livello nazionale per ridurre gli ossidi di azoto. In realtà l’abbassamento del limite a 100 km/h sull’A22 è un provvedimento proposto anche in Italia, dal Comune di Bolzano. Secondo l’Amministrazione altoatesina, il limite di 100 km/h aveva prodotto effetti positivi nell’abbassamento dei limiti di NOx durante una sperimentazione.

I LIMITI DI VELOCITA’ SULLE AUTOSTRADE OLANDESI

Il limite di velocità a 100 km/h in Olanda è uno dei cardini su cui si basa il target di riduzione delle emissioni di ossidi di azoto, ma anche quello più rischioso per gli automobilisti di passaggio. I limiti di velocità sulle autostrade olandesi oggi variano da 130 km/h (quello più diffuso), a 120 km/h o 100 km/h. La variabilità dei limiti di velocità olandesi, dipende su alcune tratte dall’orario, dal numero di corsie e dal traffico. Una serie di regole riconoscibili dalla segnaletica e che sarebbe meglio conoscere prima di considerando che in Olanda c’è la rete autostradale con la più alta densità al mondo.

PERCHÉ IL LIMITE A 100 KM/H IN OLANDA DAL 2020

Secondo quanto riportato da Autonews, l’esecutivo di Rutte è in balia di una serie di progetti al palo a causa del mancato raggiungimento del target europeo sulla riduzione delle emissioni. Emissioni che sarebbero comunque legate oltre che alle automobili, anche a trasporti, mezzi agricoli e abitazioni. Va ricordato anche che Amsterdam è una delle poche città al mondo dove al posto dei parcheggi auto ci saranno solo parcheggi per bici.

The post Limite a 100 km/h in autostrada: parte in Olanda dal 2020 appeared first on SicurAUTO.it.

I 10 SUV che si vendono prima online

di Redazione

Qual è il SUV più facile da vendere online? La domanda potrebbe sembrare poco rilevante e invece scegliere l’auto giusta permetterà anche di cambiarla più facilmente. La classifica dei SUV può essere stilata seguendo numerosi criteri: i più sicuri, i più commercializzati del mese, i più grandi, i più economici, o magari i più trendy. Ma la sfiziosa classifica di fine agosto è dedicata ai SUV che si vendono prima sul web: obiettivo, scovare tra i bestseller degli ultimi due mesi quelli che sono stati venduti in meno tempo.

A TUTTO SUV

Ma perché proprio una classifica di SUV? Perché erano e restano le auto del momento (una su tre consegnate nuove è SUV), anche in Italia. Riscuotono successo in quanto uniscono le caratteristiche di una station wagon, una coupé e una berlina, consentendo di guidare nel comfort. Grazie alla posizione di guida rialzata, si sta al volante in sicurezza. Infine, fanno status symbol, anche i SUV meno esosi.

CHI È SUL PODIO

 Il modello più “veloce da vendere” è risultato essere anche quello con più esemplari venduti e il più giovane in classifica: la Jeep Renegade . Di cosa parliamo? Di un SUV aggiornato negli interni e nella carrozzeria lo scorso anno: trattasi della più piccola della Casa americana (Gruppo FCA), viene costruita in Italia (ha infatti la stessa base della Fiat 500X). Medaglia d’argento alla seconda generazione della Land Rover Range Rover Evoque (foto di copertina). Bronzo alla Seat Arona, SUV compatto derivata dalla sorellina Ibiza. Dalla quarta piazza ingiù, fra I 10 SUV che si vendono prima sul web, ecco la BMW X1 alla seconda generazione, uscita nel 2015 e aggiornata negli scorsi mesi: oggi è più alta e più larga, ma più corta. Quinta la Ford Ecosport, quindi la  Hyundai Kona e poi la Ford Kuga.

ASIA PROTAGONISTA

Restiamo in Oriente con un’altra istituzione dei SUV, la Suzuki Vitara. La bestseller giapponese è alla quarta generazione, uscita nel 2015 e aggiornata nel 2018. Asia anche al penultimo posto, con la Toyota C-HR. Ultima ma non ultimo, la Porsche Macan. SUV di prim’ordine che spesso è leader nelle nostre classifiche delle auto più costose bestseller: il motivo del suo successo? L’unione tra le caratteristiche SUV e quelle da coupé rialzata. Non solo: vengono vendute soprattutto quelle “over 80.000 euro”, ossia accessoriate rispetto ai modelli base con dotazione di serie.

The post I 10 SUV che si vendono prima online appeared first on SicurAUTO.it.

Siete guidatori stressati? Jaguar-Land Rover sta sperimentando un’auto che si adatta al vostro umore

di Alessandro Signori

Il gruppo britannico sta sperimentando, grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale, un’applicazione che, andando a rilevare l’umore del conducente, andrà regolare vari settaggi dell’abitacolo interno, rendendolo più confortevole. (...)
Continua a leggere Siete guidatori stressati? Jaguar-Land Rover sta sperimentando un’auto che si adatta al vostro umore su Androidiani.Com


© alessandrosignori for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , ,

Jaguar: una nuova tecnologia “cura” lo stress del conducente

di Donato D'Ambrosi

Probabilmente nella guida urbana di tutti i giorni avrà un gran da fare la tecnologia anti stress di Jaguar Land Rover. Ma l’idea è degna di essere approfondita visto che migliora la sicurezza di guida e il benessere a bordo. La soluzione di JLR si basa su una telecamera che monitore il guidatore e se è stressato lo accomoda interagendo con l’abitacolo.

INTERPRETA I SEGNALI DEL VOLTO

Penserete che la tecnologia sperimentale di Jaguar Land Rover ha qualcosa in comune con la cromoterapia, in realtà si basa sul funzionamento di una telecamera puntata sul volto del conducente. L’idea è monitorare lo stato d’animo del guidatore attraverso i parametri biometrici e personalizzare l’abitacolo in base allo stato rilevato. “Possiamo assicurare che i nostri clienti al volante saranno comodi, impegnati e pronti per qualsiasi scenario di guida si presenterà, inclusi i viaggi più monotoni” ha spiegato Steve Iley, Chief Medical Officer.

RIDUCE LO STRESS CON LA MUSICA O IL CLIMA

La telecamera che dovrebbe funzionare in modo molto simile anche per i posti posteriori, interpretata le espressioni facciali del conducente per comprendere il suo stato emotivo. Se il conducente è agitato o stressato, agisce sull’illuminazione dell’abitacolo, sull’impianto infotainment o di climatizzazione per aumentare il livello di confort.

LA RICERCA JAGUAR LAND ROVER

Non bisogna confonderlo con il Driver Condition Monitor, un sistema già disponibile sulle auto Jaguar Land Rover che monitora il livello di attenzione del conducente. Serve in pratica a capire quando il guidatore è stanco e ha bisogno di una pausa. Ma la ricerca JLR per la sicurezza di guida si è focalizzata di recente anche sulla visibilità del conducente, con i montanti trasparenti che svelano tutto ciò che accade negli angoli ciechi e il guidatore non vedrebbe.

The post Jaguar: una nuova tecnologia “cura” lo stress del conducente appeared first on SicurAUTO.it.

FCA a Londra: l’Antitrust interviene sul trasferimento della sede fiscale

di Antonio Elia Migliozzi

FCA è pronta a spostare la sua sede fiscale a Londra. Si tratta di una strategia che segue le orme del precedente spostamento della sede legale in Olanda portato a termine nel 2014. L’allora amministratore delegato Marchionne aveva rivendicato con forza la necessità di internazionalizzare FCA per renderla competitiva sul mercato. Nel frattempo si accendono i riflettori dell’Antitrust italiano sul progetto della sede fiscale a Londra. Secondo l’Autorità italiana ci sarebbero in atto manovre di dumping fiscale che all’interno della stessa Unione europea. Lo spostamento di FCA a Londra causerebbe all’Italia un danno tra i 5 e gli 8 miliardi di euro. La notizia arriva in un momento che vede il titolo FCA forte in borsa grazie agli ottimi dati sulle vendite in Usa.

SEDE FISCALE

La decisione di Fiat Chrysler Automobiles (FCA) di spostare i suoi uffici finanziari e legali fuori dall’Italia sta provocando un vero e proprio terremoto. Nel suo rapporto annuale al Parlamento, il capo di Antitrust, Roberto Rustichelli, ha sottolineato i gravi danni alle entrate fiscali italiane. Secondo Rustichelli ci sarebbe in ballo una significativa diminuzione delle entrate dello Stato causata dal trasferimento della sede fiscale di FCA a Londra. Nel frattempo la sua capogruppo Exor che fatto sapere che trasferirà il suo ufficio legale e fiscale nei Paesi Bassi. Nel settore industriale l’Italia si conferma uno dei paesi Ue più penalizzati dalla tassazione elevata. Le mancate entrate fiscali per l’Italia sono comprese tra i 5 e gli 8 miliardi di dollari. L’Antitrust ha esplicitamente citato la Gran Bretagna, i Paesi Bassi, l’Irlanda e il Lussemburgo tra i paesi che praticano una concorrenza fiscale sleale.

DUMPING FISCALE

Nel 2014 l’ex amministratore delegato di FCA Sergio Marchionne aveva deciso di trasferire lo storico marchio automobilistico italiano, in Olanda. Il presidente dell’Antitrust Rustichelli non usa mezzi termini e parla di: “Malsana competizione frutto di egoismi nazionali che rischia di incrinare i valori che hanno finora sorretto il processo di integrazione europea. La concorrenza fiscale genera evidenti vantaggi per taluni Paesi a scapito di altri. Conclude Rusticelli. “Il Lussemburgo, paese di circa 600 mila abitanti, è in grado di raccogliere imposte sulle società pari al 4,5% del Pil, a fronte del 2% dell’Italia.” Anche l’Irlanda, con il suo 2,7%, fa meglio dell’Italia e questo grazie ad una aliquota particolarmente bassa. Questo perché gli squilibri nella tassazione per le società stanno sempre più polarizzando i capitali verso certe destinazioni all’interno dell’Unione europea.

IL MERCATO

Ecco allora che gli investimenti internazionali si adattano alla geografia della concorrenza fiscale. L’Italia attira investimenti esteri diretti pari al 19% del PIL. Per fare un confronto l’Olanda è al 535% mentre l’Irlanda al 311% del suo PIL. La notizia del cambio di sede fiscale di FCA arriva dopo quella dei dati sulle vendite Usa. Dopo il ribasso dell’11,21% delle vendite in Italia, arrivano buone notizie dall’America. Le vendite americane, trainate dal marchio Ram a +45%, sono in aumento malgrado i ribassi messi a segno dagli altri brand del gruppo. Confermata quindi l’importanza del Nord America per FCA che potrà così realizzare i suoi obiettivi di bilancio per il 2019. Questo nonostante le difficoltà in due mercati importanti come il sud america e l’Europa.

The post FCA a Londra: l’Antitrust interviene sul trasferimento della sede fiscale appeared first on SicurAUTO.it.

❌