Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Ieri — 21 Luglio 2019RSS feeds

SDCC 2019: Marvel Studios annuncia Fase 4 del MCU

di Emanuela Acri
Nel corso del San Diego Comic Con 2019, Marvel Studios ha annunciato la Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel, dunque sono stati svelati i debutti dei nuovi film e telefilm. Tutti gli show televisivi che sono stati ufficializzati da Marvel potranno essere seguiti sulla piattaforma streaming Disney+. A rendere noto in nuovo programma è stato Kevin Feige, presidente […]
Meno recentiRSS feeds

Cinema a tutto volume senza disturbare i vicini? Con AUKEY e Bluedio è possibile

di Irven Zanolla

State cercando una soluzione per non disturbare i vicini guardando un film a tutto volume? Con AUKEY e Bluedio è possibile, senza spendere una follia.

L'articolo Cinema a tutto volume senza disturbare i vicini? Con AUKEY e Bluedio è possibile proviene da TuttoAndroid.

5 modi usati dai ladri per rubare auto in 15 secondi

di Donato D'Ambrosi

Sembrerebbe un paradosso, ma le auto tecnologiche si rubano con la stessa facilità di 50 anni fa. Sono cambiate le tecniche e gli utensili a disposizione dei ladri d’auto “professionisti” per rubare un’auto in pochi secondi. Spesso sono i sistemi di codifica dell’auto fallibili ad aprire le porte secondarie ai ladri, altre volte invece i furti hitech in pochi secondi avvengono grazie a strumentazioni realizzate ad hoc. Ecco quali sono le tecniche più diffuse tra i ladri per rubare un’auto moderna con o senza chiavi.

IL PASSEPARTOUT

Usare una chiave universale è tra le tecniche di furto lampo quella più rischiosa e meno recente. Solitamente i ladri la attuano sui modelli più richiesti e di cui è anche più facile reperire le parti che controllano l’avviamento da modificare. In pratica il ladro non fa altro che rimpiazzare i componenti che inibiscono l’avviamento se la chiave elettronica non corrisponde. E’ quello più rischioso perché spesso il ladro deve armeggiare nel vano motore per collegare la centralina motore hackerata cui corrisponde una chiave senza alcun codice. Poi entra nell’abitacolo e una volta forzato il bloccasterzo se ne va avviando il motore in tutta tranquillità. E’ chiaro che serve una buona conoscenza del modello e un’elevata manualità meccanica per non farsi beccare. Un antifurto meccanico di quelli difficili da scardinare potrebbe far desistere il ladro.

LA CHIAVE GEMELLA

Clonare la chiave fisica è il secondo dei metodi più puliti e meno rischiosi rispetto al precedente. Una volta in possesso della chiave dell’auto da rubare, basta farne una copia e attendere il momento giusto per sostituirsi al proprietario. I ladri d’auto che sfruttano questa tecnica sono adeguatamente attrezzati con un replicatore di chiavi elettroniche simile a quelli utilizzati nei negozi che fanno duplicati legalmente. La soluzione? Sicuramente è valido il vecchio consiglio di non lasciare mai le chiavi a soggetti estranei.

QUANDO E’ L’AUTO A DARE LE CHIAVI AL LADRO

Programmare la chiave di alcuni veicoli di lusso è una tecnica utilizzata dai ladri che dopo essere entrati nell’abitacolo accedono alla porta OBD. Anche in questo caso non basta collegare due cavi e fare la magia, ma avere buone conoscenze dell’elettronica dell’auto e le apparecchiature giuste. Il ladro d’auto non fa altro che collegare uno scanner alla porta OBD dell’auto per decriptare il codice di avviamento e creare un duplicato con una chiave elettronica vergine acquistabile online. Per difendersi in questo caso sarebbe opportuno fare affidamento ad antifurto che possano rallentare il ladro e impedire il movimento dell’auto.

NON SERVE NEPPURE LA CHIAVE

Illudere la chiave di sicurezza è un’altra tecnica che richiede al ladro di insinuarsi nella logica di controllo dell’avviamento. Lo fa o dall’abitacolo (porta OBD) oppure dal vano motore, dipende da cosa serve aggirare per avviare il motore. Solitamente basta scavalcare l’immobilizer dell’auto facendogli credere che il codice della chiave è stato autenticato e avviare il motore. La soluzione? Anche in questo caso un relais collegato a un circuito parallelo può impedire l’avviamento se ad esempio non è stato disabilitato un antifurto meccanico o elettronico non neutralizzabili facilmente.

LA TECNICA PIU’ VELOCE E RECENTE

Clonare la chiave virtuale è diventato l’incubo dei proprietari di auto più recenti con sistema keyless. In pratica la chiave e l’auto non sono mai collegate fisicamente ma parlano entro un certo raggio, se il proprietario si allontana troppo il sistema diventa dormiente per motivi di sicurezza e per non scaricare la batteria del telecomando.  Il trucco usato dai ladri è sfruttare la comunicazione a corto raggio della chiave amplificandola con un’antenna che fa arrivare il codice fino all’auto, che in realtà è più distante. Dopodiché basta salire in auto e avviare il motore che funzionerà finché l’auto non si accorge dell’assenza della chiave. La soluzione? Mettere le chiavi keyless all’interno di sacchetti schermati o anche una confezione metallica e per mentine. Ma come abbiamo già chiarito, a che serve la tecnologia se poi complica la vita agli automobilisti? Se l’è chiesto probabilmente anche FCA che ha già blindato le centraline auto per impedire l’accesso ai malintenzionati in vista delle auto connesse e autonome.

The post 5 modi usati dai ladri per rubare auto in 15 secondi appeared first on SicurAUTO.it.

Ecco tutte le offerte di AUKEY per l’Amazon Prime Day 2019

di Irven Zanolla

Scopriamo in anteprima le offerte di AUKEY per il Prime Day 2019 di Amazon, valide ovviamente a partire dal 15 luglio e fino al 16 luglio.

L'articolo Ecco tutte le offerte di AUKEY per l’Amazon Prime Day 2019 proviene da TuttoAndroid.

Anche SwiftKey ha le sue “Animoji” grazie ai Puppets e all’Intelligenza Artificiale

di Paolo Giorgetti

Diamo il benvenuto alle Animoji di SwiftKey: ecco i Puppets, animali 3D capaci di seguire le espressioni facciali degli utenti attraverso l'Intelligenza Artificiale!

L'articolo Anche SwiftKey ha le sue “Animoji” grazie ai Puppets e all’Intelligenza Artificiale proviene da TuttoAndroid.

KeyForge ha venduto più di un milione di mazzi

di Mabelle Sasso
Sul fatto che KeyForge sarebbe stato un successo annunciato c’erano pochi dubbi a riguardo e fin dai suoi esordi siamo stati testimoni di un grande best seller dei giochi di carte. Da quanto diffuso da Fantasy Flight – casa produttrice del prodotto – il nuovo gioco creato da Richard Garfield, già creatore di Magic: The Gathering, […]

SwiftKey potrebbe presto perdere una delle sue funzioni top: a rischio l’account Google

di Irven Zanolla

Google sta inviando una mail agli utenti che ganno collegato il proprio account alla tastiera SwiftKey, avvisandoli del possibile blocco per questioni di privacy.

L'articolo SwiftKey potrebbe presto perdere una delle sue funzioni top: a rischio l’account Google proviene da TuttoAndroid.

Jeremy Renner: da Endgame un nuovo inizio per il mondo Marvel

di Simone Lelli
Avengers: Endgame ha sicuramente messo la parola ‘fine’ ai Vendicatori così come abbiamo imparato a conoscerli nel corso degli anni, sebbene sia chiaro che la saga degli eroi Marvel sia destinata giocoforza a continuare. In attesa di scoprire infatti cosa avrà in serbo per noi la Casa delle Idee con la Fase 4 del MCU, […]

AUKEY offre sconti fino al 50% su tanti prodotti audio, video, gaming e smart home!

di Giuseppe Spera
AUKEY, famosa azienda produttrice di accessori per smartphone e PC, offre tanti prodotti in sconto sullo store più affidabile e veloce al mondo, ovvero Amazon. A questo proposito, se volete dare uno sguardo alle offerte leggi di più...

Come usare Apple Pencil su Pages, Numbers e Keynote

di Roberto Cocciolo
Pages, Numbers e Keynote, ovvero la suite di sviluppo di documenti, fogli di calcolo e presentazioni ideata da Apple, supporta ormai perfettamente Apple Pencil, strumento molto utile per la creazione e la modifica di qualsiasi leggi di più...

Gamegenic: in arrivo gli accessori ufficiali di Keyforge

di Mabelle Sasso
Gamegenic, la divisione di Asmodee dedicata alla produzione allo sviluppo di accessori, ha annunciato la produzione di una linea di accessori ufficiali per Keyforge. Leggi anche: Asmodee punta al mercato degli accessori con Gamegenic I primi prodotti sviluppati dallo studio saranno quindi dedicati al popolare gioco di carte che prevede l’utilizzo di token, chiavi e […]

La nuova tecnologia di AUKEY rende i caricabatterie più potenti e smart

di Roberto F.

Dynamic Detect è una nuova tecnologia sviluppata da AUKEY per ottimizzare la distribuzione di energia nei caricabatterie USB (PD) dotati di più porte

L'articolo La nuova tecnologia di AUKEY rende i caricabatterie più potenti e smart proviene da TuttoAndroid.

Tutte le novità di Windows 10 May 2019 Update per PC e tablet

di Biagio Catalano

È iniziato il rilascio del settimo grande aggiornamento per Windows 10, installabile da tutti tramite Windows Update. Il pacchetto cumulativo, che arriva con il nome di May 2019 Update (nome in codice 19H1), porta diverse migliorie, correzioni di bug, ma soprattutto nuove funzioni, che si aggiungono a quelle introdotte da Windows 10 November Update, Anniversary […]

Puoi leggere l'articolo Tutte le novità di Windows 10 May 2019 Update per PC e tablet in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Bosch: il 50% degli automobilisti vorrebbe la chiave nello smartphone

di Redazione

Il futuro delle autovetture è senza chiavi. Tante sono le tecnologie allo studio. Sempre più persone sembrano propense ad abbandonare la chiave fisica dell’auto per sostituirla con un’applicazione per smartphone. Questo è considerato un modo più comodo di quello che conosciamo. Un recente sondaggio di Bosch sottolinea che quasi il 50% degli intervistati sarebbe a favore di questo cambiamento.

UNA QUESTIONE DI COMODITÀ

L’indagine condotta in Germania da Puls per conto di Bosch sottolinea come le chiavi tradizionali abbiano dato problemi al 76% degli intervistati. Almeno una volta nella vita. Le difficoltà aumentano soprattutto tra chi viaggia spesso e tra gli automobilisti al di sotto dei 40 anni. Gli affezionati al vecchio sistema di apertura e avviamento rappresentano solo il 6% degli intervistati. Questi non rinuncerebbero al portachiavi per un sistema digitale. Il 45% degli intervistati ha riferito che non sa dove mettere le chiavi in particolari occasioni. Il 44% ha difficoltà nel ricordarsi il posto dove le ha lasciate e a ritrovarle. E il 38% le ha perse almeno una volta.

UN’APP PER APERTURA E AVVIO

Sulla base di queste tendenze, Bosch sta sviluppando l’app Perfectly Keyless. Installabile sul proprio dispositivo, è in grado di aprire ed avviare l’auto senza la necessità di avere chiavi fisiche. Addirittura, non serve neanche attivare o accendere lo smartphone. Questo cambiamento sarebbe auspicato dal 38% degli intervistati, che riterrebbero questa tecnologia più comoda e semplice delle precedenti. Il giudizio è conseguenza del fatto che il 40% delle persone ha dichiarato di aver sempre con sé il cellulare. Il 28% infine, troverebbe conveniente poter aprire e avviare il proprio veicolo anche da remoto.

PERFECTLY KEYLESS

L’applicazione di Bosch dovrebbe consentire di aprire ed avviare la propria vettura semplicemente avvicinandosi ad essa. Senza necessità di usare il proprio smartphone. Il sistema utilizza la tecnologia NFC, che funziona quando il proprietario arriva in un raggio di due metri dal veicolo. Grazie a questo metodo di comunicazione wireless a corto raggio sarebbe praticamente impossibile intercettare il segnale e “plagiare” la chiave. Con l’arrivo di nuove tecnologie, infatti, gli hacker hanno numerose porte di accesso. Il livello di sicurezza secondo Bosch è paragonabile a quello delle impronte digitali. Oltre a queste semplici funzioni, l’applicazione dovrebbe poter permettere l’utilizzo dell’auto da parte di terzi da remoto. Permetterà di autorizzare temporaneamente i loro telefoni per aprire e avviare il veicolo.

 

L'articolo Bosch: il 50% degli automobilisti vorrebbe la chiave nello smartphone proviene da SicurAUTO.it.

Ford lancia anche in Europa le chiavi che non si fanno clonare

di Redazione

Ford si concentra sulle chiavi di accensione con sistema keyless. Il perchè è legato all’aumento di furti d’auto in Europa. In particolare di quelle dotate di tecnologia keyless. Per arginare questo problema, Ford ha lanciato sul mercato europeo un nuovo sistema. Questo dovrebbe impedire ai ladri di intercettare il segnale tra chiavi e veicolo, creando una copia della chiave d’accesso.

FURTI DI AUTO IN AUMENTO

Secondo i dati forniti dalla RAC, azienda britannica di servizi automobilistici, i furti di auto in Inghilterra e Galles sono aumentati nel 2017 quasi del 30%. Sono passati da 65.783 vetture rubate a 85.688. Questo è dovuto alla facilità con cui si possono reperire gli strumenti per clonare le chiavi wireless usate dalle più moderne auto prodotte, che possono essere facilmente acquistati via internet. Questi dispositivi intercettano il segnale inviato dalla chiave all’auto e ne creano una copia. Questa può poi essere usata dal ladro per aprire e avviare la vettura.

LA NUOVA TECNOLOGIA DI FORD

Per far fronte a questo crescente problema, Ford doterà i suoi prodotti di chiavi wireless con nuovi sistemi di sicurezza. Il nuovo modello di chiave è dotato di un sensore di movimento che rileva se il dispositivo si è mosso per più di 40 secondi. Se non lo fa, il portachiavi viene messo in modalità stand-by. Questo dovrebbe impedirgli di entrare in contatto con gli strumenti clonanti usati dai ladri. Inoltre, il veicolo si aprirà solamente se il segnale arriverà da un punto entro i due metri di distanza da esso. Col tempo si vedrà se l’introduzione di queste nuove tecnologie con cui la casa statunitense spera di arginare il fenomeno dei furti funzionerà efficacemente.

INSTALLABILE ANCHE SU AUTO GIÀ IN CIRCOLO

Questo nuovo dispositivo di sicurezza, di cui saranno dotati i nuovi modelli keyless del marchio, è installabile anche sull’ultima generazione prodotta di Ford Fiesta e Ford Focus, le due auto più vendute dalla Casa americana nel Vecchio Continente. Secondo lo specialista in sicurezza della Ford Simon Hurr “La disponibilità online di dispositivi che non dovrebbero stare nelle mani del grande pubblico è stata per lungo tempo un problema per Ford, per la nostra industria e per chi combatte il crimine”. “Questa è una grande notizia per i proprietari e per l’industria automobilistica” ha aggiunto Richard Billyhead, CTO del Thatcham Research “ C’è una nota debolezza nei sistemi keyless e noi siamo felici che Ford abbia trovato una risposta semplice ma efficace per i suoi modelli più venduti”.

L'articolo Ford lancia anche in Europa le chiavi che non si fanno clonare proviene da SicurAUTO.it.

Replica evento Apple 25 Marzo 2019: come rivedere il keynote

di Jader Liberatore

Apple Card, Apple TV+, Apple Arcade e News+: con enorme clamore da parte degli utenti in platea, Apple ha svelato le ultime novità dedicate al mondo dei servizi. Se non hai potuto guardare il keynote in diretta, ecco tutte le istruzioni per vedere la replica dell’evento Apple del 25 Marzo 2019 su smartphone, tablet e […]

L'articolo Replica evento Apple 25 Marzo 2019: come rivedere il keynote proviene da MelaRumors.

Evento Speciale Apple 25 Marzo 2019: come vederlo in streaming

di Jader Liberatore

Mancano poche ore al primo evento Apple del 2019: quali saranno le novità riservate dall’azienda a tutti i suoi fan e clienti? I rumors anticipano tantissime e una svolta importante per l’azienda che potrebbe far puntare l’evento, per la prima volta, solo ed esclusivamente ai servizi. A riguardo, per non perdere neanche un attimo del […]

L'articolo Evento Speciale Apple 25 Marzo 2019: come vederlo in streaming proviene da MelaRumors.

Volvo condivide i dati degli incidenti e si concentra sui crash test sulle donne

di Redazione

Volvo ha un’attenzione costante sul tema della sicurezza stradale. La Casa scandinava, oggi fa un passo avanti nella promozione di misure che riducano il rischio di incidenti o che, in ogni caso, ne limitino le conseguenze. Il suo database sugli incidenti verrà messo a disposizione e nei prossimi anni la Casa vuole concentrasi sui crash test che prendano in considerazione anche manichini da crash test “donna”.

UN PREZIOSO DATABASE SUGLI INCIDENTI

Prima di tutto, Volvo ha deciso di rendere pubblica e consultabile anche alle altre Case la propria biblioteca dati sugli incidenti. Si tratta di un database creato in sessant’anni di studi sugli incidenti che ha permesso di monitorare fin nei più piccoli dettagli le caratteristiche e le peculiarità di numerosi dispositivi di sicurezza.

I TEST MIRATI PER OGNI INDIVIDUO

In secondo luogo, Volvo ha anche reso noti i risultati del Progetto EVA, acronimo che sta per Equal Vehicle for All. Lo studio ha dimostrato che i danni che subisce un individuo in caso di incidente sono diversi in base a sesso, età, condizione di salute (stato di gravidanza, ad esempio). Fino ad oggi, la maggior parte dei test è stata tarata su parametri “maschili”, ma un’analisi diversificata e focalizzata anche sulle donne permette di ottenere veicoli più sicuri per tutti. Per questo motivo Volvo ha realizzato manichini diversi, per poter sviluppare sedili, cinture e altri dispositivi in grado di proteggere con efficacia ogni essere umano.

VELOCITÀ LIMITATA A 180 KM/H ENTRO IL 2020

Tra le altre iniziative annunciate da Volvo per incrementare la sicurezza sulle strade c’è anche la volontà annunciata di autolimitare la velocità massima di ogni modello a 180 km/h. L’iniziativa, stando a quanto dichiarato dai vertici della Casa scandinava, sarà pienamente operativa entro la fine del 2020.

UNA CHIAVE PERSONALIZZATA CON LA CAREKEY

Inoltre, Volvo ha annunciato anche che dal 2021 ogni vettura del marchio sarà dotata di una speciale chiave digitale, denomiata CareKey, che sarà configurabile in base alla persona che salirà al volante dell’auto. In questo modo, ad esempio, il proprietario, potrà decidere di far usare la propria vettura ad un’altra persona (un figlio o un conoscente) impostando però dei limiti di velocità personalizzati. Si tratta di un’iniziativa analoga a quella proposta da Ford con la MyKey, che funziona esattamente allo stesso modo.

PIÙ SENSORI = PIÙ SICUREZZA

Volvo, sempre nell’ottica di una mobilità più sicura, ha infine annunciato di voler incrementare il numero di dispositivi a bordo che rilevino lo stato di distrazione del conducente. Grazie a telecamere e sensori dedicati, infatti, si pone l’obiettivo di richiamare chi siede al volante nel caso in cui percepisca uno stato di disattenzione calcolato su parametri quali la velocità dei tempi di reazione, la frequenza delle azioni sui comandi e sulla direzione dello sguardo.

L'articolo Volvo condivide i dati degli incidenti e si concentra sui crash test sulle donne proviene da SicurAUTO.it.

Google lancerà un servizio di Game Streaming?

di Francesco Ciannamea

Google sta pianificando un misterioso evento il prossimo mese alla Game Developers Conference (GDC). Scoprite i dettagli nel nostro articolo.

(...)
Continua a leggere Google lancerà un servizio di Game Streaming? su Androidiani.Com


© francescociannamea for Androidiani.com, 2019. | Permalink |

Tags del post: , , , , ,

Idee regalo: 4 proposte da AUKEY interessanti ed economiche

di Jader Liberatore

Tra i brand di prodotti hi-tech che mantengono un eccellente rapporto qualità-prezzo, AUKEY è tra quelli che si posiziona nella parte alta della classifica. Infatti, se cerchi frequentemente su Amazon powerbank, accessori per smartphone e computer, auricolari ed altri articoli tecnologici, avrai potuto notare molto spesso alcune proposte di questo marchio in vendita a prezzi […]

L'articolo Idee regalo: 4 proposte da AUKEY interessanti ed economiche proviene da MelaRumors.

❌