Feed RSS Reader

🔒
❌ Gestione sottoscrizioni⤓
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Meno recentiRSS feeds

Sono Solo Fantasmi: i Ghostbusters all’italiana di Christian De Sica

di Roberto Tavecchia
Mentre attendiamo di scoprire di più riguardo il terzo capitolo di Ghostbusters, in questi giorni si stanno tenendo a Napoli, le riprese di Sono Solo Fantasmi, horror-comedy italiana sulla falsariga della pellicola cult di Ivan Reitman. Così ai microfoni di Repubblica, De Sica racconta questa nuova ed inusuale esperienza: “Il rapper Clementino ha realizzato appositamente […]

Tutte le novità di Windows 10 May 2019 Update per PC e tablet

di Biagio Catalano

È iniziato il rilascio del settimo grande aggiornamento per Windows 10, installabile da tutti tramite Windows Update. Il pacchetto cumulativo, che arriva con il nome di May 2019 Update (nome in codice 19H1), porta diverse migliorie, correzioni di bug, ma soprattutto nuove funzioni, che si aggiungono a quelle introdotte da Windows 10 November Update, Anniversary […]

Puoi leggere l'articolo Tutte le novità di Windows 10 May 2019 Update per PC e tablet in versione integrale su WindowsBlogItalia. Non dimenticare di scaricare la nostra app per Windows e Windows Mobile, per Android, per iOS, di seguirci su Facebook, Twitter, Google+, YouTube, Instagram e di iscriverti al Forum di supporto tecnico, in modo da essere sempre aggiornato su tutte le ultimissime notizie dal mondo Microsoft.

Il Mercato Europa si ferma a 1.344.863 unità, è -0,5%

di Redazione

Continua la contrazione del mercato dell’auto in Europa. Ancora una volta, seppur di poco, i numeri mostrano il segno negativo davanti alle cifre. Il Vecchio Continente, dopo un 2018 con segno meno,  stenta a dare segnali di ripresa. Ad aprile le immatricolazioni di auto sono state 1.344.863 unità, con un calo dello 0,5% rispetto ad aprile 2018. Nei primi quattro mesi dell’anno il trend negativo è ancora più accentuato. Meno 2,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I volumi complessivi del mercato nel primo quadrimestre dell’anno hanno raggiunto le 5.491.050 unità.

I CINQUE PAESI DI RIFERIMENTO

Con le loro 953.804 autovetture (-0,4%), Inghilterra, Francia, Italia, Germania e Spagna rappresentano il 71% delle intere immatricolazioni europee. Anche se il mercato della domanda è stato trainato principalmente dai Paesi nuovi membri (EU12), che hanno segnato un netto + 4,6% nel mese, Spagna (+2,6%), Italia (+1,5%) e Francia (+0,4%) hanno portato l’asticella verso valori positivi, ancora al ribasso invece le immatricolazioni nel Regno Unito (-4,1%) e in Germania (-1,1%), dove a segnare il passo sono anche le motorizzazioni Diesel.

CONTINUA IL SEGNO MENO PER I DIESEL

Sembra a dir poco inesorabile la caduta delle vetture alimentate a gasolio. Spagna (-24%) e Italia (-22%) sono le nazioni dove la contrazione delle immatricolazioni è stata maggiore. A seguire, Francia (-17%) e Regno Unito (-9%). La Germania, per la prima volta nel 2019, mostra il segno meno tra le immatricolazioni di auto a gasolio (-0,9%). Nei cinque maggiori mercati europei, ad aprile, la caduta media è stata del 13%, con circa 50.000 immatricolazioni in meno. Occorre ricordare che la flessione della richiesta di vetture a gasolio è iniziata nel 2017.

L’ANALISI DEL MERCATO NAZIONALE

In Italia, le vetture immatricolate ad aprile sono state 174.412 con un +1,5% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Come detto precedentemente, il calo delle vendite del Diesel è stato davvero consistente. Le immatricolazioni a gasolio ormai rappresentano il 40% del totale, le vendite di auto a benzina risultano essere al 45% di quota. Le vetture Diesel sembrano tenere solo sull’usato. In crescita con un trend molto positivo sono le auto ad alimentazione alternativa. Si attestano al 14,7%, di cui l’1% sono elettriche o ibride plug-in. Solo ad aprile hanno toccato quota 1.736 unità vendute, di cui 589 riservate al mercato dei privati. Si tratta di una cifra, probabilmente sostenuta dall’introduzione dell’Ecobonus, pari ad un terzo delle auto acquistate nell’intero 2018.

L'articolo Il Mercato Europa si ferma a 1.344.863 unità, è -0,5% proviene da SicurAUTO.it.

RC Auto: nel primo trimestre 2019 prezzi in calo del 2,7%

di Redazione

Secondo uno studio dell’Osservatorio RC Auto di Facile.it, il costo per assicurare la propria auto in Italia è diminuito. Analizzando i primi tre mesi dell’anno, i premi medi sono calati del 2,7% in meno rispetto a gennaio 2019. Paragonando invece i prezzi con quelli di marzo 2018, che si aggiravano in media sui 573,84 euro ad assicurazione, il calo è ancora maggiore raggiungendo una differenza del 5,5%.

TREND POSITIVO, TRANNE PER DUE REGIONI

Se sul territorio nazionale il trend è positivo, la Campania e la Puglia segnano un andamento inverso con un aumento delle tariffe. Al Sud non è la prima volta che si registra questo trend. In Campania si registra un aumento dell’1,4%, mentre in Puglia gli automobilisti hanno dovuto affrontare un aumento dei prezzi dello 0,7%. Considerando invece le regioni che hanno registrato i migliori risultati dall’inizio dell’anno, troviamo al primo posto la Valle d’Aosta con un -10,5%, seguita dall’Abruzzo -7,15% e il Veneto con un calo del 5,4%.

LA CAMPANIA CON I PREZZI PIÙ ALTI

Non solo un aumento percentuale dall’inizio dell’anno ma anche il prezzo più alto. In Campania, nel mese di marzo 2019, l’assicurazione di un veicolo a quattro ruote costava in media 935,57 euro, circa il 73% in più rispetto alla media nazionale. Considerando che il costo medio a marzo 2018 aveva superato la soglia dei 1.000 euro, gli automobilisti campani possono ben sperare per i prossimi mesi. Unica vera e propria consolazione rimane il calo dell’1,2% del prezzo medio rispetto a gennaio 2019.

LE GARANZIE ACCESSORIE

Per quanto riguarda le garanzie accessorie scelte dagli automobilisti troviamo al primo posto l’assistenza stradale con il 45% del totale. Percentuale che supera il 70% in regioni come la Puglia, l’Abruzzo e la Campania. Le altre garanzie più richieste a livello nazionale sono la copertura infortuni conducente (16%), la tutela legale (15%) e la garanzia furto incendio, scelta dal 13% dei contraenti.

L'articolo RC Auto: nel primo trimestre 2019 prezzi in calo del 2,7% proviene da SicurAUTO.it.

Immatricolazioni auto in calo in Europa: -10% a marzo

di Redazione

Secondo i dati diffusi dall’ACEA (l’associazione dei costruttori europei) nel complesso dei Paesi dell’UE,  in Europa le immatricolazioni di autoveicoli nel terzo mese dell’anno sono in calo del 3,6%  rispetto a marzo 2018. Il mercato italiano guida questo andamento sfavorevole chiudendo a -9,6%. Con Il trend negativo registrato anche nei mesi di gennaio e febbraio, il primo trimestre 2019 termina con una variazione negativa del 3,2% rispetto al 2018.

MERCATO ITALIANO IN CRISI

La legge di bilancio con l’Ecobonus non è riuscita ad invertire la rotta, anzi. Nel mercato italiano, le immatricolazioni nel mese di marzo si fermano a 193.662 unità con un calo del 9,6% rispetto l’anno precedente. Considerando invece il primo trimestre del 2019, le unità vendute risultano 537.289 con un andamento negativo del 6,5% rispetto all’anno precedente.

DIESEL IN FORTE CALO

La variazione più rilevante è il crollo del 25% nelle immatricolazioni in Europa delle auto Diesel. Complici gli scandali sulla contraffazione delle emissioni, la demonizzazione da parte dei comuni e le leggi sempre più restrittive sulle emissioni di sostanze nocive per l’ambiente, l’alimentazione a gasolio registra una forte flessione delle immatricolazioni dovuta ad un calo nelle vendite/richieste. Un -17% nel mese di marzo e un -16,6% nel primo trimestre nei maggiori mercati esclusa la Germania, dove si registra una crescita, per il terzo mese consecutivo, del 2,7%. Secondo la European Environment Agency, la diminuzione nelle vendite delle auto Diesel ha portato dal 2017 un aumento dello 0,4% delle emissioni medie di CO2. Aumento dovuto a maggiori emissioni delle auto a benzina su cui si è orientata parte della clientela.

GERMANIA IN CONTROTENDENZA

Se come abbiamo detto la chiusura del primo trimestre risulta negativa, il mercato tedesco mantiene lo stesso trend del 2018. Con 880.092 unità vendute registra una variazione del +0,2%. Secondo l’Associazione tedesca dell’industria automotive VDA si tratta dei volumi più alti in un primo trimestre dal 2000. Anche gli ordini in entrata sono aumentati del 7%, con risultati positivi soprattutto a gennaio e febbraio.

L'articolo Immatricolazioni auto in calo in Europa: -10% a marzo proviene da SicurAUTO.it.

Citroën C3 Max gara racing a Vallelunga

di redazione

Citroen C3 Max CITE Vallelunga

E' stata una splendida vittoria quella conseguita a Vallelunga con la Citroën C3 Max da 250 CV, che Elaborare ha avuto la possibilità di provare nella gara di casa, tappa 2015 del CITE ovvero il Campionato Italiano Turismo Endurance. Ma andiamo per gradi e scopriamo la storia di questa “mostruosa” C3. L'idea della preparazione è dell’azienda milanese 2T Course & Reglage, da sempre vicina ai marchi francesi del Gruppo PSA Peugeot Citroën, che ha voluto sfidarsi in questo progetto schierando una Citroën C3 in pista per competere nel CITE. Sì, avete capito bene, la Citroën C3! Quella piccola citycar normalmente utilizzata in famiglia per andare al lavoro, portare i figli a scuola e andare al supermercato a fare la spesa. Quindi con un approccio decisamente differente dal solito, è partita la sua trasformazione in versione “corsaiola”, una sfida raccolta con un programma “semiufficiale” che ha coinvolto quanto di meglio il mercato poteva offrire in termini di engineering, meccanica e design. (...) Citroen C3 Max CITE Vallelunga Così in poco più di due mesi è stata partorita la C3 Max su progetto sviluppato dalla 2T Course & Reglage, sul quale hanno lavorato i tecnici della Procar Motorsport di Pistoia (già partner per l’Italia delle vetture sportive del brand Citroën nei rally) per la parte scocca e assetto, e la MC Motortecnica per il gruppo motore-cambio. L'elaborazione, avvenuta in un tempo ristretto, ha visto le lavorazioni proseguire senza pause, di notte e nei giorni festivi a Pistoia. In tempi brevissimi la C3 è stata completamente smantellata e messa a nudo, spogliata di tutti i fronzoli per partire con l’alleggerimento e il rinforzo della scocca, la costruzione del roll-bar e l’assemblaggio delle componenti meccaniche ed elettroniche, prendendo intelligentemente tutto il meglio delle parti “racing” del gruppo PSA, ingegnerizzando e costruendo “dal nulla” alcune parti speciali. Citroen C3 Max CITE Vallelunga L'articolo completo sulla gara con la Citroën C3 Max è su Elaborare 209. ABBONATI ad ELABORARE _link QUI (lo ricevi a casa velocemente!) ABBONATI alla rivista per riceverla a casa QUI (diverse opzioni a partire da 9 Euro) ACQUISTA la VERSIONE DIGITALE (abbonamento o singolo numero) su - Elaborare SHOP link QUI - PocketMags link QUI (la puoi consultare anche da tablet Ipad o Android) - EzPress link QUI Cover Elaborare 209

Related posts:

  1. Citroen C3 Max prima gara C3 Max debutto positivo della versione corsaiola della city...
  2. Vittoria Citroen C3 Max a Vallelunga su BMW Una splendida vittoria quella conquistata a Vallelunga dalla Citroën...
  3. KTM X-Bow e 500 in gara 6 Ore Vallelunga X-Bow e 500   Debuttano a Vallelunga alla 6...
❌